Articoli religiosi

Libri - Filosofia Della Religione



Titolo: "Hermeneutica 2018. Tempo e salvezza."
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 368
Ean: 9788837232283
Prezzo: € 32.00

Descrizione:A. Aguti, Introduzione. Prospettive. U. Perone, L'oggi, crocevia di tempo e salvezza M. Naro, Christus futurus in carne. La salvezza anticipata M. Giuliani, Le doglie della redenzione. Ebraismo tra storia e utopia M. Campanini, «E solo il tempo ci annienta» (Q. 45:24). Il destino e la promessa salvifica nell'islam Sezione teoretica A. Cislaghi, Kairós e grazia. Il tempo giusto M. Serretti, Tempo cosmico e tempo dell'uomo F. Orilia, Time, Modality and Moral Desirability M. Cangiotti, Salvezza e giustizia. La differenza fra il cristianesimo e la politica C. De Florio - A. Frigerio, Fatalism and Bivalence. Can the Theism Be Really Open? C. Tugnoli, Illusione temporale e futurità dell'eterno in John Ellis McTaggart Sezione storica G. Parotto, Tempo, storia e politica nel pensiero di Eric Voegelin O. Brino, Éschaton religioso e tempo secolare nella filosofia italiana tra le due guerreP. Ricci Sindoni, Temporalità e messianismo in André Neher U. Lodovici, Erik Peterson e Jacques Maritain su salvezza e Israele E. Pace, Il messianismo nell'islam. Una prospettiva sociologica F. Brancato, L'universo e il suo futuro tra scienza e teologia Materiali W. Hasker, Dio e il futuro aperto (a cura di C. De Florio e A. Frigerio).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cristianesimo alla prova del racconto evolutivo. Un confronto critico necessario"
Editore: Mimesis
Autore: Massobrio Francesco
Pagine: 200
Ean: 9788857548579
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Da sempre al centro del dibattito e nell'immaginario comune il confronto tra il cristianesimo e le scienze è stato declinato come un rapporto conflittuale o irenico tra fede e ragione, creazione ed evoluzione. Ma siamo sicuri che sia il modo adeguato di istruire il problema? La teologia è solita interloquire con la fisica, ma cosa succede quando si confronta con la biologia e la sua vicenda? Dall'incontro con la "teoria dell'evoluzione" e il "racconto evolutivo" si aprono questioni filosofiche e teologiche inedite, fondamentali per il senso della storia e della nostra esistenza. La posta in gioco è l'uomo, lo stesso descritto dal racconto biblico. Da questo confronto si ricavano gli elementi necessari alla credibilità del messaggio cristiano, tra cui il valore del racconto biblico e il Dio di Gesù Cristo, una maggiore coscienza verso la storia e l'antropologia fondamentale. Prefazione di Duilio Albarello.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Relations. Ontology and philosphy of religion"
Editore: Mimesis International
Autore:
Pagine: 299
Ean: 9788869771262
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metafisica e antimetafisica. Gli argomenti ontologici e le sfide dell'ateismo"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 197
Ean: 9788857550862
Prezzo: € 18.00

Descrizione:C'è una relazione privilegiata che lega gli argomenti ontologici alle posizioni di pensiero atee, scettiche e agnostiche. Non è un caso, infatti, che l'unum argumentum anselmiano nasca in relazione dialettica con la figura dell'insipiens, per dare una risposta alla sua dichiarazione atea "Dio non esiste". In effetti, una delle caratteristiche tipiche degli argomenti ontologici consiste proprio nel fatto che non intendono soltanto dimostrare l'esistenza di Dio, bensì difendere la visione metafisica raccogliendo espressamente la sfida posta dalle prospettive antimetafisiche. In che modo è avvenuto - e avviene tutt'oggi - questo spinoso confronto? Disponibilità all'ascolto, apertura al dialogo, e capacità di esaminare attentamente la posizione di pensiero del proprio interlocutore: ecco gli elementi che, da Anselmo fino ai nostri giorni, contraddistinguono il dibattito tra teismo e ateismo sviluppato dagli argomenti ontologici. In questo volume si intende riprendere ed esporre almeno una parte di tale interessante confronto critico, considerato estremamente fruttuoso e proficuo: attraverso di esso, infatti, emergono molteplici spunti di riflessione e notevoli suggestioni, capaci di approfondire considerevolmente l'intera Quaestio Dei.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il vertice e l'abisso"
Editore: Biblioteca Francescana Edizioni
Autore:
Pagine:
Ean: 9788879622943
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Tra cielo e terra: siamo "framezzo". Si insinua insistente la tentazione di vivere su questa strada come se fossimo in patria, ma siamo ancora in viaggio. Quando ci sembra di sprofondare nell'abisso del non senso, quando lo sconforto toglie la gioia del respiro, proprio allora la preghiera si fa «santa» perché finalmente non «pretendiamo» più né questo né quello, ma invochiamo lo splendore della Parola. L'Altissimo non disdegna il nostro incedere faticoso. Impariamo l'esistenza procedendo come chi non vede, con esitante toccare (At I7,27). Ma nell'Amore eternamente antico e nuovo, i passi incerti si trasfigurano in movenze di danza: avanti, indietro e di lato, in ritmo fiducioso; e le nostre pagine incompiute divengono tessere di un mosaico il cui disegno è lassù. Non c'è bisogno di correre con affanno, non di gridare. La Verità è praeexistens e come il Sole a tutti si dona sovrabbondante, se appena apriamo gli occhi. Agli sfiduciati che si sentono precipitare nell'abisso del non-senso ricorderemo che hanno invece raggiunto il «momento opportuno» perché il cuore invochi: abyssus Abyssum invocat (Sal 42,8). Comprenderemo che la profezia è data non come ai pagani, non laccio di fuorvianti divinazioni, ma guida per il nostro oggi, lume per decidere il presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Opere scelte. Vol. IV"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Italo Mancini
Pagine: 480
Ean: 9788837231637
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Nata nel clima di violenza terroristica che sconvolgeva la società italiana nel periodo degli anni di piombo e che aveva come obiettivo la distruzione delle istituzioni e dello Stato, Filosofia della prassi (1986) è un'opera il cui valore va ben al di là delle circostanze storiche che l'hanno ispirata. Si presenta come una indagine spregiudicata, dai risvolti ancora attualissimi, sulle ragioni e le manifestazioni della crisi della civiltà del diritto, che pur ha fatto grande l'Europa. L'autore - in queste che sono linee di filosofia del diritto - non descrive solo il processo di decadenza di un mondo, ma indica le strategie per una rivitalizzazione delle funzioni e dei significati del diritto. In questa prospettiva prende corpo una documentatissima analisi delle forme di negativismo giuridico che agiscono nella nostra cultura corrodendone i valori, e delle idee rigeneratrici che potrebbero contrastarne la portata devastatrice, non senza aver prima metabolizzato la dura lezione della critica. La posta in gioco è alta e riguarda il senso e il destino del diritto nella società, ambiguamente sospeso tra il rischio di ridursi a strumento delle manipolazioni del potere e l'impulso a promuovere l'affrancamento dell'uomo incurvato sotto il peso dei dispotismi. La nostra cultura giuridica sarà all'altezza del suo compito?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rinascita delle religioni e secolarismo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Habermas Jürgen
Pagine: 64
Ean: 9788837231798
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Mentre il secolarismo anticlericale del passato intendeva combattere i privilegi politici della Chiesa, ancora legata al vecchio regime, il secolarismo istituzionale della democrazia multiculturale rappresenta oggi la condizione pregiudiziale per il rifiorire delle religioni. Ecco la tesi di questo saggio di Habermas. La ragione secolare è, per così dire, il piedistallo costituzionale che rende possibile il confronto e l'approfondimento delle autenticità religiose. Le credenze riflessive - che, senza chiudersi alla modernità, ancora attingono attraverso il rito a una sorgente premoderna di solidarietà - vengono ora direttamente chiamate a dibattere in pubblico il senso della modernità e della democrazia. (dall'Introduzione di Leonardo Ceppa)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Indagine sulla vita eterna"
Editore: Mondadori
Autore: Massimo Polidoro, Marco Vannini
Pagine: 240
Ean: 9788804650058
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Che cosa succede dopo la morte? Una semplice domanda, ma quante discussioni ha suscitato da quando l'uomo è comparso sulla Terra! Questa indagine, resa in forma di dialogo tra due studiosi di formazione, competenze e punti di vista assai diversi - scientifico Massimo Polidoro e filosofico Marco Vannini -, nasce dal desiderio di capire se esistano elementi sufficienti a sostegno della credenza in un possibile aldilà. Il risultato è una delle inchieste più complete sul tema della vita eterna, in cui scienza, religione, antropologia, storia e filosofia si intrecciano per cercare di illuminare il più pressante e intimo interrogativo dell'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Studi e capricci sui mistici tedeschi"
Editore: Storia e Letteratura
Autore: Prezzolini Giuseppe
Pagine: 160
Ean: 9788893591409
Prezzo: € 18.00

Descrizione:«La tua via è stata l'ignoranza, la tua strada una rinuncia, la tua opera uno scavo. Quello che gli altri, i materialisti della Divinità e i mercanti della Grazia, cercano nel Paradiso dei Cieli, tu l'hai trovato qui in terra, nel luogo che c'è più prossimo, perché è proprio nel tuo stesso intimo più intimo. Tornare a Dio significherà: tornare a te stesso».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' educazione del genere umano"
Editore: Mimesis
Autore: Lessing Gotthold Ephraim
Pagine: 93
Ean: 9788857547213
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il grande filosofo illuminista Lessing riscrive in una parabola la storia della rivelazione biblica, dal Dio dell'Antico Testamento a Gesù Cristo, il Dio che si fa uomo. Una volta che la figura di Cristo ha mostrato, con il suo esempio, come ci si deve comportare e quali sono le verità che bisogna apprendere, ecco che l'uomo è avviato sulla strada della ragione e allora - dice Lessing, riprendendo la profezia del mistico medioevale Gioacchino da Fiore - verrà un terzo regno nel quale sia l'Antico sia il Nuovo Testamento saranno superati, non ci sarà più bisogno di religione, perché una sola sarà la religione, e sarà il regno della ragione - al quale però saremmo potuti giungere in virtù dei due pedagoghi che Dio ci ha messo a disposizione ovvero la legge mosaica e il cristianesimo. Per Lessing ciò che conta nella religione è la ragione e la convivenza pacifica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hegel teologo e l'imperdonabile assenza del «principe di questo mondo»"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Vito Mancuso
Pagine: 486
Ean: 9788811601944
Prezzo: € 17.00

Descrizione:La Chiesa ha sempre negato all'impresa filosofica di Hegel il riconoscimento dell'ortodossia, e ha tradizionalmente considerato il nucleo del suo pensiero incompatibile con l'integrità cristiana. Con questo libro Vito Mancuso si accosta invece alla filosofia hegeliana con lo scopo di mostrarne al contrario la sua profonda intenzionalità teologica, facendo giustizia di tante interpretazioni - sia filosofiche sia teologiche -che ignorano del tutto questo dato. E giunge anzi a mostrare come il cristianesimo viene assunto da Hegel come la verità del mondo, e che da esso il filosofo fa scaturire la sua visione della storia, del suo senso e della sua finalità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pluriversum"
Editore: Jaca Book
Autore: Panikkar Raimon, Latouche Serge
Pagine: 240
Ean: 9788816306073
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

Non so se il termine «pluriversalismo» compaia nei testi pubblicati da Raimon Panikkar. Io non ve l’ho trovato né ritrovato. Per contro, l’idea vi è ben presente, nell’ambito dell’analisi dell’irriducibile diversità culturale e dell’impostura rappresentata dall’universalismo occidentale. E compare in modo ancor più esplicito in espressioni attestate quali «pluriprospettivismo». Ricordo perfettamente di aver ascoltato il nostro amico denunciare quello che oggi verrebbe definito «il pensiero unico» dell’uni-versum (un unico verso, rivolto verso l’uno) e pronunciarsi a favore di un «pluri-versum», un mondo plurale nonché pluralista. «Ci si domanderà», scrive, «se ciò che occorre sia l’universitas o non, piuttosto, una pluriversitas». Fatto sta che nella maggior parte dei casi egli si accontenta di utilizzare il termine più ambiguo «pluralismo». Non si tratta tuttavia, come precisa talvolta egli stesso, di quell’innegabile pluralità de facto che caratterizza le società contemporanee, bensì di un pluralismo de iure che tanto fatica a imporsi. Con il «pluriversalismo» si tratta proprio di promuovere una «democrazia delle culture», per riprendere un’altra delle sue espressioni.

Serge Latouche



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per un'utopia ecclesiale"
Editore: Claudiana
Autore: Paul Ricoeur
Pagine: 100
Ean: 9788868981273
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

In un contesto in cui pochi filosofi hanno meditato sull’idea di chiesa, che cosa significa pensare filosoficamente al «senso e alla funzione di una comunità ecclesiale»? In questo testo inedito, risultato di un lungo incontro con interlocutori cattolici, protestanti e comunisti alla vigilia del ’68, Paul Ricoeur si interroga con originalità su che cosa sia e quali debbano essere le aspirazioni di una comunità ecclesiale in una società della tecnica e dello sviluppo economico.

«Sono rari i filosofi che si sono interessati alla chiesa in quanto idea. In queste pagine inedite, risultanti da un incontro teologico di più giorni, Paul Ricoeur sviluppa una riflessione del tutto originale che si può considerare, a un tempo, come militante testimonianza di un periodo di passaggio e come banco di prova, come laboratorio di temi filosofici sviluppati, altrove o in seguito, in modo indipendente. Viene alla luce un aspetto del pensiero di Ricoeur troppo spesso trascurato, in cui i lettori potranno cogliere un approccio filosofico nuovo, radicale, la cui ampiezza annuncia alcune delle sue opere ulteriori, la prova di uno sforzo intellettuale innovativo, anche per lui stesso, e dell’importante ruolo che il filosofo ricoprì nella vita intellettuale della chiesa riformata di Francia».

Olivier Abel



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La religione dominante"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Antonio Gurrado
Pagine: 180
Ean: 9788849853391
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La religione dominante offre un'innovativa ricognizione del pensiero di Voltaire riguardo a tolleranza, persecuzione e ingerenza religiosa nella politica. L'indagine, rigorosamente fondata sulle più recenti edizioni critiche, parte dall'interpretazione voltairiana del passaggio degli antichi ebrei dalla teocrazia alla monarchia e ripercorre la posizione del philosophe riguardo alle varie stipule del patto fra uomo e Dio nella Bibbia e nella storia, concludendosi sulla ricostruzione della società utopistica che Voltaire vagheggiava per tradurre il deismo in legge civile per i popoli. Scandagliando la sua produzione, con particolare attenzione a opere secondarie o neglette, questo volume mira a chiarire gli aspetti più intricati della teoria di Voltaire sui rapporti fra religione e politica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Prova del teismo"
Editore: Castelvecchi
Autore: John Henry Newman
Pagine: 84
Ean: 9788832822212
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Ritornato in Inghilterra da Dublino, dove aveva presieduto l'Università Cattolica di nuova fondazione, nel 1859 Newman ri­prende l'antico proposito di scrivere di Fede e Ra­gione, avviando un percorso che porterà al capo­lavoro della Grammatica dell'assenso. In Prova del teismo egli replica a chi pensa che l'unica via per mantenere la fede sia oscurare la ragione, e lo fa con un argomento a sostegno dell'esistenza di Dio: non una formulazione meramente intellettuale, ma intimamente connessa alla pratica, una prova che passa attraverso il riconoscimento della consa­pevolezza della nostra esistenza e di una coscienza morale a essa associata. La sottile analisi fenome­nologica che la sostiene rende manifesta la realtà trascendente di una Persona (Dio) dentro la perso­na che noi stessi siamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "XX secolo dopo Cristo. Ubi Christianus? (Experimentum crucis)"
Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Autore: Trafelli Luigi
Pagine: 125
Ean: 9788856788990
Prezzo: € 12.90

Descrizione:Cento anni fa Luigi Trafelli, matematico e fisico nettunese, faceva stampare a sue spese in un'officina tipografica (Pistoia, 1917) e distribuiva gratuitamente a un ristretto numero di interlocutori il suo primo saggio filosofico-religioso intitolato "XX secolo dopo Cristo. Ubi Christianus? (Experimentum crucis)". Questo libro, che sostiene con rigorosa logica l'inconciliabilità tra guerra e cristianesimo, rappresenta una limpida e vibrante testimonianza del pensiero pacifista che fu attivo in Italia e in Europa nella prima metà del XX secolo. Tra gli altri aspetti più suggestivi del pensiero storico-filosofico del Trafelli si ravvisa la sua mirabile sintesi tra la fratellanza predicata dalla dottrina di Cristo, i valori umani e civili dello stoicismo greco-romano e l'equilibrio tra uomo e natura dell'illuminato epicureismo di Lucrezio. L'armonica visione di queste chiavi di lettura della "libertà dello spirito" potrebbe oggi aprire nuove strade nell'affrontare molti dei problemi umanitari e ambientali che affliggono il XXI secolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una profezia per il nostro tempo"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Gertrude E. Anscombe
Pagine: 152
Ean: 9788868795733
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Cinquant'anni dopo la pubblicazione di Humanae vitae, il suo messaggio profetico rimane più attuale che mai. Tra i primi ad aver capito il significato profondo del documento di Paolo VI e ad averlo spiegato in modo coerente e convincente era la discepola di Ludwig Wittgenstein e autorevole filosofa di Oxford e Cambridge, Gertrude Elizabeth Margaret Anscombe. Il volume raccoglie quattro dei suoi interventi più incisivi che aiuteranno il lettore a scoprire le intenzioni profonde e il significato perenne del testo magisteriale pubblicato ormai mezzo secolo fa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' immagine del tempio"
Editore: SE
Autore: Corbin Henry
Pagine: 273
Ean: 9788867233496
Prezzo: € 27.00

Descrizione:"La nostra analisi, passando per la teologia del Tempio in Ezechiele e nella comunità di Qumràn, ci ha messo in presenza di questo motivo: Dio stesso è il tempio dei credenti, e, reciprocamente, i credenti sono a loro volta il tempio di Dio. È il motivo dell'uomo-tempio, della comunità-tempio. Essere uomo-tempio (bisognerebbe dire templatio, templificatio hominis) significa essere noi stessi spazio di contemplazione, cioè spazio consacrato. È qui, nell'uomo-tempio, che si manifesta l'Imago Templi, perché nell'uomo-tempio essa è lo specchio che riflette l'Imago Animae, e in questo senso contemplatore, contemplazione e tempio sono una cosa sola."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il darsi dell'origine nell'esperienza sociale e religiosa"
Editore: Studium
Autore: Filippone Thaulero Vincenzo
Pagine: LXXVI-498
Ean: 9788838245695
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Le scienze dell'uomo hanno conosciuto nella seconda metà del secolo scorso una rapida fortuna e un altrettanto rapido declino. La sociologia in particolare ha svolto il ruolo preminente che Comte le aveva assegnato, ossia quello di indicare nel progresso scientifico il fondamento ultimo della vita sociale. Nonostante questo primato, essa ha risentito dello strapotere della tecnica. L'immagine che le scienze cognitive (socio-biologia, linguistica, antropologia) ci hanno restituito dell'uomo è al tempo stesso povera e totalizzante. L'individuo sembra confinato in una solitudine atomistica. Di rimando la vita religiosa, accusata di coltivare un'immagine desueta dell'uomo, si è liberata, nel frattempo, dai vincoli di un passato (a dire dei più) oscurantista. Il darsi dell'Origine nell'esperienza sociale e religiosa è il primo dei cinque volumi dell'Opera omnia con cui Vincenzo Filippone Thaulero risponde alle questioni capitali del nostro tempo: l'avanzare della secolarizzazione, l'eclissi del sacro, l'uomo come «passione inutile». In questi saggi l'autore propone una lettura in forte controtendenza, ribadendo il valore di una «sociologia dell'esperienza religiosa» che dia conto della verità ultima, fondativa, dell'uomo e della società. Solo una conoscenza che sia in grado di un'apertura profonda verso il Dio-Origine cristiano, egli dice - vissuta nella radicalità dell'esperienza religiosa - può garantire quel valore ontologico della persona che rischia di naufragare se lasciato al nudo resoconto dell'esistenza pratico-sensibile. Vincenzo Filippone-Thaulero raggiunge questo risultato attraverso la riformulazione della fenomenologia scheleriana, da cui era partito per approdare al suo «rovesciamento» teoretico. Con largo anticipo rispetto alle filosofie dell'alterità e della donazione di Lévinas e Marion.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli psicologi davanti a Dio"
Editore: Mimesis
Autore: Devoti Domenico
Pagine: 368
Ean: 9788857544601
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Nella pluralità degli approcci attuali alla psicologia della religione e nella situazione magmatica della fenomenologia religiosa odierna, questo primo volume intende compiere un passo indietro alle prime scaturigini di questa recente disciplina e alle alterne vicende che ne hanno scandito la storia, tra tentativi di svincolamento dalla matrice filosofica e teologica originaria e di riappropriazione da parte di questa, nella costante tensione verso la costruzione di un suo statuto teorico-metodologico autenticamente scientifico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il problema della demitizzazione"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Karl Jaspers, Rudolf Bultmann
Pagine: 224
Ean: 9788837231286
Prezzo: € 17.00

Descrizione:È qui presentata una tra le principali dispute del Novecento, la risposta di Karl Jaspers al manifesto di Rudolf Bultmann sul problema della demitizzazione. In gioco è il rapporto tra filosofia e teologia, tra principio della Liberalität (univer­salità della Rivelazione in ogni coscienza) e principio della confessione (unicità e storicità della Rivelazione). Una dialettica tra ortodossia e autentica Chiesa liberale, nella quale la fede filosofica chiede alla fede ecclesiale la rinuncia alla pretesa di esclusività: due fedi antagoniste che potrebbero al contrario scoprirsi vicine e dialoganti nell'umana ricerca del senso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fede e sentimento tragico della vita"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Mirko Integlia
Pagine: 164
Ean: 9788826600734
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il pensiero di Miguel de Unamuno (1864-1936), pensatore tra i più importanti del Novecento spagnolo, è stato espressione del dramma dell'esistenza umana e della consapevolezza della morte, assetata di vita e di eternità. La sua opera rappresenta una delle prime grandi testimonianze del crescente malessere verso gli esiti della modernità europea. Il suo inquieto itinerario umano e intellettuale attinge al problema del conflitto della logica, della ragione e dello scandalo della resurrezione, alla crisi della religione e al problema del rinnovamento spirituale dell'Europa. Come un nuovo Don Chisciotte, Unamuno si è avventurato per il deserto di un'epoca spiritualmente smarrita, nel tentativo di risvegliare l'autentico e ormai inaudito senso della cultura e della civiltà europea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tempo e Dio"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Kurt Appel
Pagine: 240
Ean: 9788839904874
Prezzo: € 28.00

Descrizione:In questo importante lavoro, Kurt Appel elabora una teoria teologica del tempo, mostrandone il ruolo centrale nella concezione di Dio da parte della filosofia speculativa - da Leibniz a kant, da Hegel all'ultimo Schelling. Il concetto di tempo si mostra così come una chiave decisiva per la comprensione di questi due complessi sistemi di pensiero, la filosofia e la teologia. Il tempo al quale noi normalmente pensiamo, quello lineare e meccanico dell'orologio, scorre uniforme e indefinito, sempre uguale. È una continuum senza qualità di sorta, neutrale e asettico, del tutto indifferente: e pretende di dettar legge. Indagando il rapporto esistente fra il tempo della rivelazione (nel paradigma biblico) e il tempo secolarizzato (del paradigma post-moderno), Appel mette in scacco i presupposti di quest'ultimo. Mostra come la concezione del tempo cronologico in eterna espansione sia del tutto insufficiente. E svela come il senso del tempo aperto dalla creazione di Dio e occupato dall'intimità di Dio risieda «nelle infinite costellazioni dell'affezione che fanno il mondo degno di essere vissuto e il regno di Dio ospitale per una creatura realmente finita» (P. Sequeri). L'eternità, in questo scenario, risulta momento di un tempo intrinsecamente liturgico, nel cui passato - aperto e sempre da riscrivere - ci perviene il nome di Dio, e la cui dignità risiede nella vulnerabilità, nell'indisponibilità e nell'apertura dell'essere. Una sorprendente teoria teologica del tempo. Un modo inaspettato di guardare al Dio cristiano che si dona come nostro ospite nel tempo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio. Una storia umana"
Editore: Rizzoli
Autore: Aslan Reza
Pagine: 342
Ean: 9788817098991
Prezzo: € 22.00

Descrizione:In "Gesù il ribelle" Reza Aslan ci aveva raccontato la complessa figura del Nazareno, restituendoci il ritratto dell'uomo vero che era Gesù, con tutte le sue contraddizioni. Ora affronta un tema ancora più vasto e ambizioso: Dio, in tutte le sue forme e manifestazioni. Gli studi, ci spiega, hanno dimostrato che i bambini faticano a distinguere tra uomini e Dio: quando si chiede loro di immaginare Dio, descrivono immancabilmente un essere umano dotato di capacità sovrumane. E crescendo le cose non cambiano. Si tratta di una proiezione non priva di conseguenze, perché attribuiamo a Dio non solo quello che c'è di buono nella natura umana - la compassione, la sete di giustizia - ma anche quello che c'è in noi di cattivo: l'avidità, l'intolleranza, la propensione alla violenza. Secondo Aslan il desiderio innato di umanizzare Dio è iscritto nel nostro cervello e ciò lo rende una caratteristica centrale di quasi tutte le tradizioni religiose. È quello che ci ha portato a formulare le prime teorie sull'universo e sul nostro ruolo al suo interno. Ha ispirato le nostre prime rappresentazioni fisiche dell'aldilà. "Con questo non si vuole sostenere che Dio non esiste, o che ciò che chiamiamo Dio è totalmente un'invenzione dell'uomo" scrive Aslan. Che in queste pagine non si pone l'obiettivo di dimostrare l'esistenza o la non esistenza di Dio ma, da brillante studioso e abile narratore qual è, percorre l'intera storia della spiritualità umana, dall'animismo primitivo alle grandi religioni monoteistiche fino alla mistica islamica: un lungo sforzo in continua evoluzione per dare un senso al divino rendendo Dio noi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Luce in sala"
Editore: Ancora
Autore: Fantuzzi Virgilio
Pagine: 195
Ean: 9788851419585
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La ricerca del divino nel cinema avviene tra la polvere e il fango. Cosi l’hanno intesa i maestri del cinema italiano (Rossellini, Fellini, Pasolini...), che con le loro opere si sono chinati sulle vittime della guerra, sui derelitti, sugli esclusi. L’amore di san Francesco per gli ultimi, Fellini che fruga tra gli anfratti delle notti romane per ricavarne qualcosa di prezioso, i diseredati di Pasolini assetati di redenzione... Bertolucci e Bellocchio non sono da meno quando cercano di strappare il velo dell’ipocrisia che avvolge il comportamento convenzionale dei ceti medi. Olmi e i Taviani trovano tra i carcerati la verita di chi riconosce di aver sbagliato e decide di ripartire da capo. Paolo Benvenuti, adottando uno stile rigoroso, si lascia alle spalle tutto cio che e contingente e, sulle orme di Dreyer, Bresson, Bunuel, varca la soglia dell’assoluto. «In questo ebook l’autore ha raccolto, piu che saggi analitici su singole opere, racconti attorno ad autori e film che gli sono cari; Rossellini, Fellini, Pasolini, Sergio Citti, Bernardo Bertolucci – i suoi Dante – vengono accompagnati verso noi lettori da una guida sicura e partecipe: Virgilio. Poi questa raccolta di saggi ha una svolta. Negli ultimi quattro torna il piacere dell’analisi minuziosa: Bellocchio, Benvenuti, i Taviani – studiati a mezza strada fra il genere “racconto” e il genere “analisi” – e Olmi. E davvero come se noi lettori-spettatori stessimo seduti in una sala a vedere il film con accanto un Virgilio che ci commenta in diretta le immagini e i suoni che ci scorrono davanti» Adriano Aprà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU