Articoli religiosi

Libri - Attualità



Titolo: "Vulnerabili: come la pandemia sta cambiando la politica e il mondo"
Editore: Piemme
Autore: Vittorio Emanuele Parsi
Pagine: 208
Ean: 9788856679694
Prezzo: € 16.90

Descrizione:Con il Covid-19 l'umanità si è riscoperta vulnerabile. Ci siamo risvegliati di colpo, sbandati, come una nave senza timone. Quando si è in mare, la sopravvivenza dell'equipaggio è il punto fondamentale per l'efficienza del "sistema-nave". Al contrario, siamo noi l'anello debole delle catene dell'interdipendenza globale: catene di informazioni, dati, denaro, merci e anche persone. Ma catene pensate per le cose e non per le persone. L'umanità deve sfruttare l'occasione della pandemia per ripensare la sua navigazione e la sua rotta. L'egemonia mondiale americana è al tramonto, oppure la sconfitta di Trump rilancerà gli Stati Uniti? La Cina, da cui si è diffuso il virus, supererà l'Occidente e diventerà il nuovo modello di riferimento? La grande svolta del "Recovery fund" potrà diventare il volano di una reale trasformazione dell'Unione Europea? Saranno i più deboli a pagare le conseguenze sociali della pandemia, o sapremo rispondere allo shock nel segno dell'equità e della sostenibilità ambientale? La democrazia riuscirà a sopravvivere al rischio di un nuovo autoritarismo, trovando un rapporto più equilibrato tra politica ed economia? Vittorio Emanuele Parsi ci guida nel futuro, accompagnandoci tra i possibili scenari della politica mondiale. Il post-pandemia potrebbe alimentare il rancore diffuso, oppure rinfocolare una nuova speranza. Potremmo ritrovarci in un clima di Restaurazione, oppure in un nuovo Rinascimento. Per questo abbiamo il dovere di metterci in gioco affinché la ricostruzione che ci attende sia paragonabile a quella del dopoguerra, non solo nella sua dimensione materiale ed economica, ma anche in quella politica e spirituale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che fine hanno fatto i bambini"
Editore: Piemme
Autore: Annalisa Cuzzocrea
Pagine: 160
Ean: 9788856679687
Prezzo: € 17.50

Descrizione:«Che fine hanno fatto i bambini?» chiedevano alcuni striscioni comparsi in diverse città italiane durante il primo lockdown, quando le scuole erano chiuse e i ragazzi erano spariti dal discorso pubblico. Quando il presidente del Consiglio e il comitato scientifico avevano dimenticato di decidere se un bambino, accompagnato, potesse fare almeno un giro intorno al palazzo, capire che il mondo non era scomparso, avere un'idea di quel che stava accadendo davvero. Annalisa Cuzzocrea, inviata di Repubblica, mamma di Carlo e Chiara, ha deciso di indagare sul perché bambini e i ragazzi non siano stati visti dal governo alle prese con l'emergenza Covid-19. Perché siano serviti mesi prima di rendersi conto di quanto pesante sarebbe stata la conseguenza della chiusura delle scuole, dell'isolamento nelle case, soprattutto per i più fragili e per chi vive in contesti difficili. Attraverso il dialogo con psicologi, scrittori, economisti, demografi, sociologi, registi, insegnanti, genitori, nel viaggio che la porta fino ai Quartieri spagnoli di Napoli e dentro la sezione nido del carcere di Rebibbia, l'autrice scopre le ragioni di fondo dell'invisibilità di infanzia e adolescenza nel nostro Paese. Dove le esigenze e i diritti dei più piccoli, dei più giovani, vengono sempre dopo. Messe dallo Stato a piè di lista, mentre troppo, quasi tutto, si delega alle famiglie di appartenenza. I bambini sono considerati "bagagli appresso" dei genitori, appendici affidate alle loro cure, non cittadini degli spazi che abitano, quasi mai pensati per chi ha meno di 18 anni. È solo un problema politico o è anche e soprattutto un problema culturale? Perché l'Italia stenta a vedere i suoi figli per quello che sono, e si limita a studiarli attraverso quello che consumano? Se tutto è affidato alla famiglia, cosa si fa dove l'ambiente d'origine non funziona, non aiuta, non permette di "fiorire"? "Che fine hanno fatto i bambini" è un testo necessario per capire cosa ci stiamo perdendo, come stiamo mettendo in pericolo il nostro futuro. E da dove bisogna ripartire. Un saggio a più voci, grazie ai contributi di Annalena Benini, Nadia Terranova, Giacomo Papi, Francesca Archibugi, Viola Ardone, Silvia Vegetti Finzi, Matteo Lancini, Chiara Saraceno, Alessandra Casarico, Alessandro Rosina, Wilma Mosca, Bruna Mazzoncini, Rachele Furfaro, Luigi Manconi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ripartire dalla conoscenza"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Ferruccio Resta
Pagine: 160
Ean: 9788833938301
Prezzo: € 12.00

Descrizione:L’idea che sta all’origine di questo libro-intervista è la volontà di lasciare una testimonianza intorno al momento più drammatico che il nostro paese abbia attraversato dal dopoguerra, dalla prospettiva di chi ha vissuto la crisi pandemica da Covid-19 all’interno di uno dei punti più nevralgici della nostra società. Ma l’incalzare delle domande di Ferruccio de Bortoli all’autore e la contestualizzazione a tutto tondo del ruolo della formazione universitaria in un grande paese moderno come il nostro, travalicano presto la pur grave urgenza sanitaria e finiscono per delineare un quadro ampio, che porta a interrogarci sul tipo di futuro che l’Italia vuole costruirsi.In queste pagine il rettore del Politecnico di Milano – un’istituzione che ha una storia lunga e importante e che rappresenta una delle eccellenze del nostro sistema formativo – racconta in che modo l’ateneo abbia reagito all’emergenza del 2020. Il lockdown dei primi mesi, le aule vuote e la difficile situazione successiva, affrontata dal Politecnico come da tutti gli atenei italiani, hanno messo a nudo al contempo le potenzialità e le criticità del sistema universitario, oltre a quello degli altri settori del paese. Ferruccio Resta, dal suo punto privilegiato d’osservazione, anche in quanto presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, forte di questa esperienza indica da quali basi si debba ripartire per dare al nostro paese un futuro migliore.Ripartire dalla conoscenza non è solo il titolo del libro, dunque, ma è un impegno programmatico: la formazione, quella superiore in particolare, è la base sulla quale dobbiamo investire e puntare per rendere l’Italia un paese più forte, capace di affrontare le sfide che il nostro mondo in rapido cambiamento ci sta urgentemente ponendo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Dio pellegrino"
Editore: Cittadella
Autore: Marco Strona
Pagine: 496
Ean: 9788830817760
Prezzo: € 22.90

Descrizione:Il presente lavoro cerca di delineare la riflessione di papa Francesco sul fenomeno migratorio. Questa è il frutto di un profondo discernimento, che poggia essenzialmente su due matrici: la mistica ignaziana, da una parte, e la recezione dell'ecclesiologia del "popolo di Dio" in America Latina, dall'altra. Nel Magistero di Francesco, la migrazione, quale principio della relazione e della ricchezza reciproca, si offre perciò come metodo, "via" per ripensare la struttura non solo della Chiesa, ma della società stessa. «Sicuramente questo libro (...) sarà di grande apporto per tutti quelli e quelle che desiderano conoscere meglio sia la questione migratoria dal punto di vista teologico, sia il magistero di papa Francesco». (dalla Prefazione di M.C. Bingemer) «Ritengo che la non piccola sfida che Marco Strona si è assunto con questa ricerca, e a cui ha fatto fronte con passione, lucidità, apertura e ricca documentazione, offre un robusto contributo alla presa di coscienza e a un approfondimento ispirato e critico in ordine dell'oggetto che intenziona». (dalla Postfazione di P. Coda)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per undas ad hospitem"
Editore: Editrice Veneta
Autore: Alberto Crimì
Pagine: 114
Ean: 9788884499233
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

“Per Undas ad Hospitem” è una testimonianza diretta delle operazioni di salvataggio in mare dei migranti africani nel Mediterraneo Centrale durante l’estate del 2016. Un medico del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana racconta in prima persona l’esperienza umana e professionale vissuta sulle Navi della Marina Militare impegnate nella Missione Mare Nostrum. Il testo è scritto in italiano e inglese ed è corredato da disegni dell’autore.

Tenente Alberto Crimì, Medico del Centro di Mobilitazione Nord Est del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana, attualmente ortopedico presso Clinica Ortopedica di Padova.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "The Hill We Climb. Parole di coraggio, speranza e futuro"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Amanda Gorman
Pagine: 64
Ean: 9788811001294
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Le parole possono tutto. Questo ci insegna Amanda Gorman. Ci insegna a cercare la luce dietro ogni ombra, a costruire l'alba dopo ogni notte, a resistere davanti a ogni ostacolo. Bisogna farlo non per sé stessi, perché l'uno è nulla senza la moltitudine. Bisogna farlo per creare sempre più ponti che uniscano le persone. Solo la condivisione, la fratellanza, il superare le differenze ci salverà. Solo insieme possiamo scalare il colle. Oltre i confini, oltre gli orizzonti, oltre le distanze, siamo un unico popolo. Un popolo che ha bisogno di credere ancora, di credere di nuovo. E le parole di Amanda Gorman ci sono state regalate per questo. Per guardare al futuro con occhi diversi, con gli occhi di chi sa cosa c'è dietro ma è tutto teso nella volontà di generare il nuovo. Amanda Gorman è diventata una leggenda. Perché chi riesce a infondere coraggio e speranza lo è. È luce. E sprona tutti noi a diventarlo. Davanti al Campidoglio, durante la cerimonia all'insediamento della presidenza di Joe Biden, la ventiduenne Amanda Gorman senza esitazione alcuna ha dato voce alla sua generazione. Da quel momento la stampa di tutto il mondo non ha mai smesso di parlare di lei. Michelle e Barack Obama hanno visto in lei una fonte di ispirazione a cui guardare con orgoglio. Poetessa, attivista di successo premiata a livello internazionale, da anni lotta per l'uguaglianza razziale, la giustizia di genere, i diritti umani e la difesa dell'ambiente. È la donna più giovane a cui è stato assegnato il titolo di National Youth Poet Laureate; dal 2014 è delegata giovanile dell'Onu. Nessuno dimenticherà mai le parole che ha pronunciato davanti a milioni di persone, fondamentali per noi e soprattutto per i nostri figli. Perché sono loro il nostro futuro, da oggi più luminoso se a fare da faro ci sono donne come Amanda Gorman. Le parole possono tutto. Questo ci insegna Amanda Gorman. Ci insegna a cercare la luce dietro ogni ombra, a costruire l’alba dopo ogni notte, a resistere davanti a ogni ostacolo. Bisogna farlo non per sé stessi, perché l’uno è nulla senza la moltitudine. Bisogna farlo per creare sempre più ponti che uniscano le persone. Solo la condivisione, la fratellanza, il superare le differenze ci salverà. Solo insieme possiamo scalare il colle. Oltre i confini, oltre gli orizzonti, oltre le distanze, siamo un unico popolo. Un popolo che ha bisogno di credere ancora, di credere di nuovo. E le parole di Amanda Gorman ci sono state regalate per questo. Per guardare al futuro con occhi diversi, con gli occhi di chi sa cosa c’è dietro ma è tutto teso nella volontà di generare il nuovo. Amanda Gorman è diventata una leggenda. Perché chi riesce a infondere coraggio e speranza lo è. E’ luce. E sprona tutti noi a diventarlo. Davanti al Campidoglio, durante la cerimonia all’insediamento della presidenza di Joe Biden, la ventiduenne Amanda Gorman senza esitazione alcuna ha dato voce alla sua generazione. Da quel momento la stampa di tutto il mondo non ha mai smesso di parlare di lei. Michelle e Barack Obama hanno visto in lei una fonte di ispirazione a cui guardare con orgoglio. Poetessa, attivista di successo premiata a livello internazionale, da anni lotta per l’uguaglianza razziale, la giustizia di genere, i diritti umani e la difesa dell’ambiente. È la donna più giovane a cui è stato assegnato il titolo di National Youth Poet Laureate; dal 2014 è delegata giovanile dell’Onu. Nessuno dimenticherà mai le parole che ha pronunciato davanti a milioni di persone, fondamentali per noi e soprattutto per i nostri figli. Perché sono loro il nostro futuro, da oggi più luminoso se a fare da faro ci sono donne come Amanda Gorman.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La trappola del virus"
Editore: Terra Santa
Autore: Camillo Ripamonti, Chiara Tintori
Pagine: 112
Ean: 9788862408394
Prezzo: € 13.00

Descrizione:«Siamo tutti sulla stessa barca». Lo abbiamo ascoltato da papa Francesco nel pieno silenzio della pandemia. E poi ce lo siamo ripetuti mille altre volte: o ci salviamo tutti insieme, o periamo tutti insieme. Ma la percezione della comune sorte, in quanto esseri umani, si è ben presto infranta contro la scottante realtà. Il coronavirus non ci ha trovato tutti uguali e non ci ha resi tali. Per le persone che vivono ai margini, per gli invisibili, la pandemia è stata una vera e propria trappola. Come hanno vissuto il lockdown i senza dimora, i rifugiati, i migranti? Come stanno affrontando la crisi socio-sanitaria? L'emergenza e le misure di contenimento della pandemia da Covid-19, per noi "cittadini", hanno portato alla limitazione dell'esercizio di alcuni diritti, ma per coloro che la nostra società relega ai margini, i diritti inviolabili dell'uomo, sanciti anche dalla nostra Costituzione, non hannoancora trovato una tutela adeguata. Infatti, dove i diritti di tutti, a cominciare dagli ultimi, sono protetti e garantiti, lì c'è una democrazia matura. La conclusione è che forse l'Italia non lo è ancora. Un dialogo serrato e provocatorio sul rapporto tra i diritti e l'emarginazione, a partire da un punto di vista privilegiato: quello delle persone richiedenti asilo, raccolto grazie all'esperienza del Centro Astalli (Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati), di cui Camillo Ripamonti è presidente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bambini invisibili"
Editore: Junior
Autore:
Pagine:
Ean: 9788884348890
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Nel marzo 2020 il lockdown di scuole e servizi per l'infanzia, a causa della diffusione pandemica del virus Covid-19, ha costretto i bambini e le bambine, insieme alle loro famiglie, a una condizione di clausura domestica. La marginalità della condizione infantile e il non riconoscimento a bambine e bambini dei loro specifici diritti e bisogni anche in momenti di emergenza li hanno resi socialmente "invisibili". Ma al tempo stesso è emersa l'urgenza di una riflessione pedagogica e politica sul "bambino sociale", sulla sua posizione di soggetto silenzioso, non ascoltato di fronte a scelte urgenti che lo riguardano. I bambini più di tutti hanno subito il trauma dell'isolamento rotto di tanto in tanto, e solo virtualmente, dalle occasioni di comunicazione a distanza, didattica o affettiva.

La direzione della rivista Infanzia ha voluto dar voce e immagine a questa condizione d'invisibilità, sollecitando le famiglie a rappresentarla fotografando giochi, attività didattiche (a distanza), momenti di vita quotidiana, prove di resistenza e resilienza in atto nelle proprie case durante il lockdown. Molte famiglie hanno risposto e circa 150 fotografie sono arrivate in redazione. Ne danno conto una mostra e questo volume, che presenta una selezione d'immagini accompagnata da analisi e ricerche di studiosi di scienze dell'educazione che, a partire dalle suggestioni delle fotografie, hanno indagato la condizione dell'infanzia nel trauma dell'evento pandemico, per guardare oltre, prospettando visioni e condizioni del rapporto fra adulti e bambini che non si riduca a un semplice "ritorno alla normalità".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il futuro della nostra salute"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Silvio Garattini
Pagine: 176
Ean: 9788892223851
Prezzo: € 17.00

Descrizione:«Anche se il Servizio Sanitario Nazionale è stato fondamentale per la lotta alla pandemia -- guai se non ci fosse stato -- la tragedia del Covid-19 ha rappresentato una scossa che ha evidenziato molte carenze e ha suggerito a tutti la necessità di un futuro diverso. Per queste ragioni il SSN ha bisogno di una revisione che forma l'argomento di questo libro. Una revisione che rappresenta un sogno, il sogno di tutti i cittadini: ma bisogna sognare per ottenere grandi risultati...». Silvio Garattini, scienziato e farmacologo di fama, presenta un ampio spettro di proposte concrete per cambiare il nostro SSN e spiega al grande pubblico come dovremmo immaginare il futuro della nostra salute.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La razza zingara"
Editore: Tau Editrice
Autore: Carlo Stasolla
Pagine: 180
Ean: 9788862449816
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Un testo che invita a rileggere e rielaborare la storia delle comunità zingare con onestà intellettuale e senza attenuanti, al fine di guardare al futuro avendo gli "attrezzi" giusti per riconoscere gli errori compiuti e individuare percorsi nuovi che possano far bene a tutti. Soprattutto a chi il campo rom ancora lo subisce sia dentro che fuori, nel corpo e nella mente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: ""Nulla di più arduo che amarsi""
Editore: Marcianum Press
Autore: Giorgia Pinelli
Pagine: 384
Ean: 9788865127575
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Questo volume muove dalla convinzione che sia possibile (e urgente) ripensare un'educazione all'amore, ripartendo dalle domande fondamentali. Chi è l'uomo? Cos'è l'amore, cos'è il desiderio? Qual è il vero volto di Eros? Che cosa significa educare? Tali interrogativi sono affrontati in un itinerario che prende avvio dalla viva voce dei giovani e attraversa gli impliciti antropologico-pedagogici oggi prevalenti nell'educazione affettiva a scuola, assieme alle immagini e ai miti di Eros/Amore che popolano il nostro immaginario.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le cento giornate di Brescia"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 320
Ean: 9788828402848
Prezzo: € 25.00

Descrizione:I contributi Angelo Bianchetti, Renzo Rozzini, Domenico Simeone, Introduzione Emilio Del Bono, Le Cento giornate di Brescia Mons. Pierantonio Tremolada, Il dolore e la fede di una città Riccardo Semeraro - Giovanni Gregorini, Epidemie e spedalità a Brescia: parallelismi e itinerari nella storia Francesco Donato - Michele Magoni, L'epidemia arriva a Brescia: le ragioni di una rapida diffusione e di una elevata gravità Alessandro Triboldi, La risposta della comunità all'emergenza sanitaria Claudio Sileo, L'epidemia e la sanità pubblica Nicola Latronico - Alberto Giannini, Sergio Cattaneo - Frank Rasulo, Le scelte terapeutiche Elisabetta Donati - Lidia Tosi, L'esperienza delle RSA Ottavio Di Stefano, Il medico con le scarpe di pelle Stefania Pace, Nell'era del Covid-19: essere infermiere a Brescia Elena Lucchi, Le ferite dei pazienti e dei professionisti: testimonianze Laura Palazzani, Libertà individuale tra salute personale e salute collettiva nell'ambito della pandemia Covid-19 Giacomo Canobbio, Il "ritorno" della morte Giuseppe Pasini, Il Covid-19 e l'industria Pier Cesare Rivoltella, Tecnologia e comunità Monica Amadini, La scuola senza banchi Chiara Buizza - Diego Mesa, Margini e marginalità Umberto Angelini, Dov'è il corpo? Francesca Bazoli, La cultura Marco Archetti, L'epidemia raccontata dai media Angelo Bianchetti - Renzo Rozzini, Domenico Simeone, Conclusione: immaginare un futuro possibile

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "A porte chiuse"
Editore: Ancora
Autore:
Pagine: 137
Ean: 9788851423780
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Né instant book, né rilettura storica. Questa raccolta dispone ad una lettura sapienziale del presente, collocandosi tra la saturazione per l'alluvione di parole sulla crisi del Covid e il bisogno di riferimenti affidabili per sormontarla. Uniti al loro Arcivescovo, i docenti del Seminario di Milano offrono contributi originali: non per stravaganza, ma per fedeltà alla Parola e ascolto attento delle persone. Il testo, muovendo da alcune certezze «inevitabilmente messe in questione», raccoglie l'apporto di scienze umane e sapienza cristiana, unite «ai remi della stessa barca», ed offre «la Parola al popolo», mostrando che - del Risorto - si può gustare l'intatta vittoria anche a porte chiuse.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La condanna di una pena"
Editore: Olschki
Autore: Paolo Passaglia
Pagine: 274
Ean: 9788822267238
Prezzo: € 20.00

Descrizione:L'abolizione della pena di morte è il risultato di un percorso che assume caratteristiche diverse in ciascun Paese. Nel volume si individuano le forme, i limiti e le variabili più rilevanti dei vari percorsi, al fine di classificarli. Pur nella varietà delle sue manifestazioni, l'abolizionismo fa intravedere alcuni tratti ricorrenti, come la crescente influenza delle istanze internazionali, la centralità delle decisioni degli organi politici e l'eccezionalità dell'abolizione per via giudiziaria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita (in)attesa"
Editore: AVE
Autore: Luca Alici
Pagine: 172
Ean: 9788832712384
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Le nostre vite sono cambiate di colpo, travolte da qualcosa di inatteso. La società della tecnica si è fermata a causa del salto di specie di un microrganismo. Difficile accettare che sia tutto vero, faticoso capirne il senso. Questo diario meditato parte dal racconto di un tempo sospeso per farne una lettura del nostro vivere insieme, che troppo a lungo abbiamo maltrattato; ora siamo chiamati a prendercene cura diversamente, per ripensare in modo responsabile il cammino tra generazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mondo sottosopra"
Editore: Piemme
Autore: Massimo Polidoro
Pagine: 560
Ean: 9788855446587
Prezzo: € 11.90

Descrizione:I vaccini? Provocano l'autismo. Le scie degli aerei? Veleno per alterare il clima. Gli attacchi dell'11 settembre? Una messinscena degli americani. La Luna? Non ci siamo mai andati. La Terra? È piatta. Ciò che fino a ieri era considerato da tutti vero e accertato all'improvviso viene messo in discussione, mentre in molti ambiti della vita i fatti perdono sempre più valore a favore di credenze irrazionali, pregiudizi e cospirazioni. Dalla Donazione di Costantino, il più grande falso dell'antichità, ai Protocolli dei Savi Anziani di Sion, dai complotti demo-pluto-giudaico-massonici fino alle recenti teorie negazioniste sui cambiamenti climatici, il mondo è da sempre pervaso da innumerevoli ricostruzioni "alternative" e deliranti farneticazioni. Fake news, bufale, propaganda estrema e complottismo sono i protagonisti incontrastati di una gigantesca confusione di massa in cui la verità è diventata un mero punto di vista. Ma perché, ancora oggi, milioni di persone credono a così tante fandonie? Quanto hanno contribuito il web e i social network alla smodata diffusione di bugie a livello planetario? In che modo la politica sfrutta a proprio vantaggio questa ostentata ignoranza? E la scienza, che fine ha fatto? Massimo Polidoro ci conduce in un lungo viaggio nel mondo del verosimile, dell'improbabile e dello smaccatamente falso, svelando i meccanismi neurologici, psicologici e sociali dietro cui si celano pericolose e preoccupanti ossessioni. Il mondo sottosopra è un testo fondamentale per capire gli inganni della società in cui viviamo e un vero e proprio kit di sopravvivenza all'irrazionalità dilagante.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io sono Joy"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Mariapia Bonanate
Pagine: 176
Ean: 9788892223790
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Joy ha 23 anni quando a Benin City viene convinta da un'amica di fiducia a partire per l'Italia con la promessa di un lavoro con il quale potrà mandare denaro alla sua famiglia e proseguire gli studi. Poche ore di viaggio per rendersi conto che è stata ingannata ed è precipitata in un girone infernale: la drammatica traversata del deserto, i campi di detenzione libici, veri e propri lager dove subisce violenze crudeli e conosce orrori indescrivibili, il barcone alla deriva nel Mediterraneo. Salvata miracolosamente dal naufragio, al suo arrivo in Italia scopre che il lavoro promesso è "la strada-, dove la madam l'obbliga a prostituirsi con il ricatto del woodoo e di un debito di 35.000 euro. A Castel Volturno, in Campania, diventa una schiava di aguzzini senza pietà. Ma Joy, anche nei momenti più drammatici, sorretta dalla forza atavica delle donne della sua terra, non smarrisce mai la fiducia in quel Dio che, sin da bambina, sente come un Amico che abita in lei. Un libro potente, raccontato in prima persona dalla testimone eccezionale di quel "crimine contro l'umanità-, come lo ha definito Papa Francesco, che a nostra insaputa coinvolge tutti. Un racconto illuminato dal sorriso e dalla gioia di vivere della protagonista che riesce a sfidare e a sconfiggere l'assurda banalità del male. Con la Prefazione di Papa Francesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Si stava meglio quando si stava peggio"
Editore: Chiarelettere
Autore: Carlo Greppi
Pagine: 208
Ean: 9788832963885
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Ma come parliamo? Perché tendiamo a dire sempre le stesse cose senza nemmeno accorgercene? Troppo forte è la tentazione di darci ragione e rimanere in un solco di pensiero già tracciato piuttosto che provare a mettere in discussione quello che sembra sicuro. Sapersi muovere tra fatti e opinioni, alla ricerca di un ancoraggio che ci possa aiutare soprattutto quando si parla di diritti, di cultura e di educazione, è fondamentale per la nostra crescita e per comportarci da cittadini consapevoli, in grado di sostenere un’opinione o eventualmente cambiarla. Carlo Greppi in questo libro si esercita a smontare un bel pacchetto di “verità” preconfezionate e ci invita a provare a farlo con lui per mettere sul piatto della conoscenza ragioni e circostanze senza farci abbagliare da asserzioni categoriche che possono sembrare inattaccabili. Il luogo comune è sempre dietro l’angolo: come avverte l’autore, anche “non pensare per luoghi comuni” è a sua volta, a ben pensarci, un luogo comune. E allora? Essere consapevoli di non sapere può essere già un buon punto di partenza nella convinzione che “non è che ci sono due sedie, in una sta la ragione e nell’altra il torto”, e che proprio per questo vale la pena accogliere la sfida che ci lancia l’autore, provando con lui ad abbandonare scorciatoie di pensiero troppo facili. Ci aspetta un oceano di nuove conoscenze, basta liberarle e non averne paura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rinascerai"
Editore: La Meridiana
Autore: Rinaldo Paganelli
Pagine: 120
Ean: 9788861538054
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Cosa ci è rimasto delle ore passate in casa in confinamento da covid-19? Cosa abbiamo imparato come comunità cattolica dall'assenza prolungata di celebrazioni liturgiche ed eucaristiche? Padre Rinaldo Paganelli introduce una riflessione sul senso del tempo, psicologico e cronologico, alla luce delle vicende vissute durante il lockdown, attraverso un percorso sensoriale che confronta i cinque sensi in un prima e dopo coronavirus, poiché entrando in contatto col nostro corpo sentiamo nascere risposte e domande, facciamo memoria. Proprio a partire dalla memoria del suo vissuto personale, come uomo e ministro della Chiesa, l'autore ripercorre la vicenda misurandosi con l'idea del tempo: sospeso, non perso, ma ritrovato nel silenzio della comunità e della propria interiorità. Silenzio che nella Parola trasforma tutti i sensi e ridona al corpo la presenza di Dio, che ha creato l'uomo come sua dimora.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coronavirus. Dalla Paura alla Verità"
Editore: Verdechiaro Edizioni
Autore: Giovanna Lombardi
Pagine: 304
Ean: 9788866234104
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Se a Capodanno 2019 qualcuno mi avesse detto che avrei passato alcuni mesi del 2020 chiusa in casa, senza poter vedere nessuno, senza andare al lavoro, facendo la spesa solo nei giorni stabiliti, con i droni sulla testa che avrebbero controllato se fossi andata a correre o a fare una passeggiata, e che nella mia stessa situazione si sarebbero trovati altri 4 miliardi di persone, avrei pensato che quel qualcuno fosse completamente ubriaco. Invece, è accaduto davvero. Nel giro di poche settimane abbiamo visto l'incubo di Wuhan "uscire dalla televisione" e presentarsi a Codogno, prima "zona rossa" dell'Occidente, per poi espandersi a macchia d'olio in tutta Europa e da lì nel mondo intero. Ma dopo la paura iniziale, ho cominciato a registrare sul mio diario le contraddizioni, le falsità, le manipolazioni e gli interessi nascosti dietro il Coronavirus e ho maturato un'amara consapevolezza: la presunta pandemia costituisce l'occasione per il business più grande di tutti i tempi, la somministrazione di un vaccino all'intera popolazione mondiale... In questo inizio di 2020, che verrà ricordato in futuro come l'anno del Covid-19, tutti i punti deboli della globalizzazione e dell'economia di mercato si sono mostrati chiari davanti ai nostri occhi. L'importanza della libertà, che non abbiamo mai davvero valorizzata, si è imposta non appena l'abbiamo persa. Il distanziamento fisico - che forse volutamente i governi hanno chiamato sociale per recidere l'ultimo legame biologico rimasto, quello tra simile e simile - ci ha fatto sentire un bisogno di socialità mai provato prima. Se facciamo tesoro di tutto questo, ci rendiamo conto che la pandemia in realtà è stata un'epifania, un'occasione preziosa per guardare più a fondo dentro noi stessi, chiederci chi siamo, cosa vogliamo veramente e come riportare etica e responsabilità nella nostra vita, valori senza i quali la nostra società continuerà la sua folle corsa verso una meta che è ben più pericolosa della pandemia, la distruzione della specie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Treccani. Il libro dell'anno 2020"
Editore: Istituto Enciclopedia Treccani
Autore: Jérôme Carcopino
Pagine: 616
Ean: 9788812008841
Prezzo: € 29.00

Descrizione:"Il libro dell'anno 2020" diretto da Riccardo Chiaberge presenta gli avvenimenti e i temi salienti dei dodici mesi appena trascorsi nella cultura e nell'arte, in politica e in economia, nella scienza e nella tecnologia, in Italia e nel mondo. La cronologia: sintetizza giorno per giorno i fatti più significativi, corredati da immagini, cifre e brevi approfondimenti. Ogni mese è introdotto da una galleria di immagini sugli eventi più significativi del periodo. La foto simbolo in apertura fissa l'evento del mese. I temi: 30 articoli affidati a importanti firme del giornalismo e ai maggiori esperti nei vari settori disciplinari offrono approfondimenti sui fenomeni, i problemi e i personaggi più importanti e emblematici dell'anno. Ampia la sezione dedicata ai diversi aspetti della pandemia che ha sconvolto il mondo e rivoluzionato le nostre vite. I dati: oltre 60 pagine di dati comparativi e per Paesi che fotografano lo "stato del mondo" nei vari settori. Una sezione che raccoglie tutti i necessari elementi di carattere istituzionale, demografico, economico, scientifico in modo da collocare gli avvenimenti più significativi in un orizzonte mondiale, integrando le notizie della cronologia con la possibilità di comparare trasversalmente le informazioni relative alle diverse aree geografiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vedere l'alba dentro l'imbrunire"
Editore: Castelvecchi
Autore: Paolo Benanti
Pagine: 59
Ean: 9788832903065
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Se il migliore scenario possibile, per molti, è un rapido ritorno alla normalità dopo la lunga parentesi del Covid-19, è lecito chiedersi come sarà questa normalità. Il "domani" è da virgolettare, perché non si tratta solo di individuare l'orizzonte che segnerà la fine dell'emergenza: avremo una fase di benessere, pace serenità, più simile a una situazione post-bellica, e perché non post-patologica, di post-povertà? Oppure tutti questi post- potranno collassare in un dis-, un contesto dis-umano arido di valori condivisi e comunione sociale?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cittadinanza e persona"
Editore: Gabrielli Editori
Autore:
Pagine: 244
Ean: 9788860994479
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Atti del X Convegno nazionale del Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (M.E.I.C.), Ostuni (BR), 29 settembre - 1 ottobre 2016 Colmare il divario tra cittadinanza e persona significa capire, anzitutto, perché un'idea ristretta o insufficiente di cittadinanza, connotata dall'appartenenza territoriale e precisamente dall'appartenenza a un territorio nazionale, sia impari al riconoscimento della persona e dei diritti che spettano a ogni essere umano in quanto tale. Ogni essere umano, infatti, va considerato come titolare di un'appartenenza più ampia di quella racchiusa nei confini nazionali, cioè dell'appartenenza alla comunità degli umani senza limiti. Durante l'ultimo Convegno nazionale del M.E.I.C. (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale) si è discusso di questo divario, che rappresenta senza alcun dubbio un gap da colmare affinché si possa contrastare efficacemente la tragedia del Mediterraneo. I contributi forniti dai relatori convenuti nella Città bianca sono stati raccolti in questo volume rispettando la struttura del convegno, con le medesime sezioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Addio mascherine"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Davide Giacalone
Pagine: 114
Ean: 9788849863352
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Certo che sono sgradevoli le pezze a coprire naso e bocca, ma sono pericolose quelle che coprono gli occhi, quelle che si rischia di ritrovarsi al sedere. Ci sono molte cose che un virus ha fatto emergere. Alcune positive, come il non demordere e il volontariato. Altre che ingigantiscono debolezze già presenti nel corpo e nella mente del nostro mondo. Significa poco dire "nulla sarà più come prima", occorre intendersi in quale senso. Se per andare oltre, imparando dagli errori, o per sperare follemente di tornare indietro. Dall'integrazione alla globalizzazione quel che troppi danno per scontato è falso e autodistruttivo. "Addio mascherine" è quel che dice Pinocchio al Gatto e alla Volpe, rifiutando anche solo di parlarci. Lo hanno ingannato, lui ha capito ed è cambiato. Trovandosi ridicolo per come era prima, quando abboccava all'idea che i soldi si seminassero e generassero da soli. Sarebbe bene essere all'altezza di Pinocchio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il racconto degli Italiani nel Mondo. RIM JUNIOR 2020"
Editore: Tau Editrice
Autore:
Pagine: 194
Ean: 9788862449632
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il RIM Junior nasce con l'obiettivo di raccontare ai ragazzi, in un linguaggio semplice e accattivante, la mobilità italiana nel mondo. Il tema del volume di quest'anno sono i pregiudizi e gli stereotipi vissuti dai nostri connazionali nel mondo. Seguendo le avventure di donne e di uomini italiani emigrati nei cinque continenti del Pianeta, scopriremo come la loro vita sia stata segnata dai pregiudizi vissuti, ma anche come questi siano stati superati e molto spesso ribaltati in positivo. Racconteremo storie allegre e addirittura barzellette, come quella dell'inglese, il francese e l'italiano che si incontrano a Roma e... Scopriremo perché Mazzini scriveva lettere alla madre fingendosi donna ma parlando dei suoi baffi, come mai gli studenti di Alfred Korzybski non gradirono i biscotti offerti dal loro professore e in che occasione il candido latte è diventato un alimento razzista. Capiremo perché i due piccoli italiani fidanzati di "Tina und Marina" andavano ogni giorno alla stazione e come mai i cittadini di Bedford erano indecisi se importare italiani o mattoni. Ci commuoveremo leggendo la triste storia di Nick and Bart, e del linciaggio di Aigues-Mortes. Incontreremo il perfido Al Capone e l'integerrimo Joe Petrosino. Vedremo chi calcava un po' la mano vendendo verdure e scopriremo perché l'imperatore Mutsuhito voleva solo artisti italiani per far sorridere le statue nipponiche e anche come mai i tunisini imparano a parlare il siciliano all'Università.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU