Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Attualità



Titolo: "Affondo"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Sourou Jean-Baptiste
Pagine: 80
Ean: 9788821570803
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Le colpe dell'Italia, i silenzi dell'Africa, le menzogne del colonnello Gheddafi e le cose che i Media non dicono sull'immigrazione clandestina. Le tragiche vicende di questi giorni rendono attuale come non mai questo volume. Anche quest'anno, come a ogni avvicinarsi della stagione estiva, quotidiani e telegiornali mostrano le immagini di uomini disperati, in fuga dai loro paesi e pronti a rischiare la vita per raggiungere le coste italiane. Questi uomini e queste donne rappresentano solo una parte della questione, e fermare gli sbarchi respingendo i barconi non significa fermare il flusso dei migranti; perché chi scappa dalla fame, dalla guerra e dalle persecuzioni ha già trovato altre strade per diventare schiavo in terra straniera. Ma quali sono le strategie dell'Italia nell'affrontare questo fenomeno e cosa fa l'Africa per i suoi figli? Una denuncia documentata e durissima, non solo della situazione italiana (da Lampedusa ai campi di reinvio), ma di tutta la situazione mediterranea. ''Ci succede sempre più spesso di trovare nelle reti cadaveri o resti umani. Abbiamo deciso di andare altrove, per evitare di trovarci di fronte a queste scoperte macabre'' (testimonianza di un pescatore al largo di Lampedusa). Vincitore del Premio Internazionale Solidarietà con i rifugiati all'International Journalism and Media Award 2013 Vincitore del Premio del Miglior Autore all'Africa-Italy Excellence Awards 2013

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Contrappunti in emigrazione"
Editore: Elledici
Autore: Carosso Giuseppe
Pagine: 98
Ean: 9788801046977
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Studiosi ed esperti di problemi demografici hanno formulato prospettive poco incoraggianti: nei prossimi vent'anni, senza immigrazione la popolazione europea perderebbe oltre 30 milioni di abitanti, mentre il mondo giovanile (di età compresa dai 20 ai 40 anni) diminuirebbe di oltre 50 milioni. Il titolo di questo volume definisce subito, con la persistenza e l'ampiezza del fenomeno, anche il limite e la precarietà di questi "contrappunti". Il cammino di ricerca sviluppato dal volume è svolto attraverso il racconto di piccoli episodi, brevi ritratti di persone e personaggi: frammenti vaganti nel gran mare dell'emigrazione, misurati con il metro valutativo evangelico, che definisce grande e meraviglioso ciò che è piccolo e ordinario.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Etica oggi"
Editore: Centro Studi Erickson
Autore: Marzano Michela
Pagine: 125
Ean: 9788861377936
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Che cosa si può pensare allorché ci si trova di fronte alla malattia o alla morte, quando ci si interroga sul futuro del pianeta o si parla di "guerra giusta" o di tortura? Come regolarsi rispetto alla fecondazione eterologa, all'eutanasia, ai diritti degli animali e agli organismi geneticamente modificati? Che cosa resta oggi della "liberazione sessuale" degli anni Sessanta e Settanta? Con Michela Marzano l'etica non si interessa più solo di questioni astratte, ma anche e soprattutto delle "nuovi" problemi del nostro tempo, che riguardano da vicino chiunque, per via della sua professione o del suo impegno, si confronti con scelte difficili.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non per profitto"
Editore: Il Mulino
Autore: Nussbaum Martha C.
Pagine: 160
Ean: 9788815149428
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

Assistiamo oggi a una crisi strisciante, di enormi proporzioni e di portata globale, tanto più inosservata quanto più dannosa per il futuro della democrazia: la crisi dell'istruzione. Sedotti dall'imperativo della crescita economica e dalle logiche contabili a breve termine, molti paesi infliggono pesanti tagli agli studi umanistici ed artistici a favore di abilità tecniche e conoscenze pratico-scientifiche. E così, mentre il mondo si fa più grande e complesso, gli strumenti per capirlo si fanno più poveri e rudimentali; mentre l'innovazione chiede intelligenze flessibili, aperte e creative, l'istruzione si ripiega su poche nozioni stereotipate. Non si tratta di difendere una presunta superiorità della cultura classica su quella scientifica, bensì di mantenere l'accesso a quella conoscenza che nutre la libertà di pensiero e di parola, l'autonomia del giudizio, la forza dell'immaginazione come altrettante precondizioni per una umanità matura e responsabile.

 

Martha C. Nussbaum insegna Law and Ethics nell'Università di Chicago. Con il Mulino ha pubblicato: "Diventare persone" (2001), "Giustizia sociale e dignità umana" (2002), "Le nuove frontiere della giustizia" (2007), "Giustizia e aiuto materiale" (2008), "L'intelligenza delle emozioni" (II ed. 2009), "Lo scontro dentro le civiltà" (2009), "Libertà di coscienza e religione" (2009), "La fragilità del bene" (III ed. 2011).

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Erosi dai media"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: AA.VV
Pagine: 167
Ean: 9788821570384
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

L'allusione sessuale è ovunque, il corpo è visto sempre più come oggetto sessuale, la pornografa è facilmente accessibile. Su internet, tv, cellulari, riviste e pubblicità, la sessualità inscenata è trasgressiva, svincolata dal rapporto d'amore, inappropriata per il pubblico dei più vulnerabili, soprattutto dei minori. Quali e quanti sono i pericoli nascosti nell'ipersessualizzazione proveniente dalla cultura dominante? Depressioni e ansia, sessismo, impoverimento delle risorse personali e della qualità delle relazioni, nuove dipendenze, assunzione irresponsabile di farmaci, brutalità e perversioni, fino all'abuso sui minori. La cultura diffusa riconosce la posizione centrale della sessualità nella formazione e nelle dinamiche dello psichismo umano. Perché, allora, chi si occupa di educazione, salute personale e sicurezza sociale non si preoccupa quasi per niente, o almeno non esercita alcun potere, per prevenire, limitare, contenere e gestire l'iperstimolazione sessuale e l'oggettificazione della persona? Perché l'intera industria mediatica sembra inondare indisturbata il mondo dei bambini e la società tutta con quel genere di materiale? Un libro che pone quesiti e tenta di elaborare risposte adeguate.

DESTINATARI
Genitori, educatori e insegnanti.

GLI AUTORi
Daniele Mugnaini, psicologo dello sviluppo edell’educazione, svolge attività clinica e si occupa diformazione; è stato docente di psicologia per il corso universitario del LdM/Marist College a Firenze. È referente per la Toscana dell’Associazione Psicologi e Psichiatri Cattolici (AIPPC).Tonino Cantelmi, psichiatra, psicoterapeuta, docente universitario e direttore della scuola di specializzazione in psicoterapia cognitivo-interpersonale. Tra i suoilibri: L’immaginario prigioniero (con Maria Rita Parsi,Mondadori, 2009), Il tradimento online (con Valeria Carpino, Franco Angeli, 2007) e Avatar (con Maria Beatrice Toro e Massimo Talli, Magi, 2010).Emiliano Lambiase, psicologo, psicoterapeuta,docente di sessuologia clinica per master post-laurea,dirige il CEDis (Centro italiano per lo studio e la cura delle dipendenze comportamentali) ed è autore di Ladipendenza sessuale (LAS edizioni, 2009).Stefano Lassi, psichiatra, psicoterapeuta, docente universitario in corsi post-laurea, ha scritto, insieme a Daniele Mugnaini, Metapsicologia cattolica (Edizioni Dehoniane, 2009).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educare"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Bagnasco Angelo
Pagine: 48
Ean: 9788821570490
Prezzo: € 5.00

Descrizione:

In una realtà quotidiana sempre più simile a una moderna torre di Babele, dove tutti parlano e nessuno capisce, nei volti di troppi uomini appaiono l'incertezza, l'angoscia e il senso di solitudine, premesse a una società meno umana. Non mancano i fabulatori, i fabbricanti di parole che non nascono dall'onestà, dal silenzio, dalla coerenza di vita. Sembra che quanto più regnano l'interesse e la superficialità tanto più si moltiplichi la mole di parole vuote: forse l'intento non è comunicare la verità, ma stordire la gente e illuderla, per meglio dominarla. Per contro, ci sono persone che parlano poco, ma in quel poco dicono molto! È necessario che la parola comunichi qualcosa di vero e di grande, e quindi di bello, che permetta di entrare in rapporto con gli altri, di intrecciare le vite. E, prima ancora, bisogna che essa aiuti a entrare nel proprio mondo interiore, ad andare in profondità per scoprire la verità di se stessi, quella verità che può essere guida nella vita...

DESTINATARI
Particolarmente indicato per genitori ed educatori, potrà comunque interessare un ampio pubblico di laici e religiosi.

L’AUTORE
Nato a Pontevico (Brescia) nel 1943, Angelo Bagnasco è stato ordinato presbitero nel giugno 1966 e vescovo nel 1998. Dal 2007è presidente della Conferenza Episcopale Italiana e cardinale. È inoltre presidente delConsiglio per gli Affari Economici, membro della Congregazione per le Chiese Orientalie della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Educare. Dialogo con la vita è il suo primo libro.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovani e legalità"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 206
Ean: 9788815128270
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

Viviamo in un periodo di rapidi cambiamenti e di crescenti contraddizioni in cui l'insicurezza e l'instabilità sociale sono sempre più sentite e sofferte. Sono condizioni dove i temi della convivenza e della legalità divengono cruciali. Come si rapportano i giovani d'oggi alle regole della convivenza? Qual è il loro concetto di legalità? Come si relazionano alle istituzioni? Frutto del contributo di autori che vantano esperienze di primo piano nel panorama culturale relativo al tema della legalità, questo volume fornisce attraverso un approccio integrato e multidisciplinare (dalla psicologia al diritto, alla società con il contributo di Pietro Grasso e don Luigi Ciotti) uno spaccato della relazione tra giovani e legalità a partire da una vasta ricerca a livello nazionale. Il libro è rivolto a coloro che sono interessati a comprendere i meccanismi che regolano gli atteggiamenti verso le norme e verso la violazione delle regole: dai responsabili di progetti di sensibilizzazione alla legalità e al senso civico fino alle forze dell'ordine.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalla fine all'inizio"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Guzzi Marco
Pagine: 160
Ean: 9788831539289
Prezzo: € 13.00

Descrizione:La nostra società si sta trasformando velocemente, e da più parti si parla di svolta antropologica. Ma ancora manca una interpretazione adeguata di ciò che sta realmente accadendo e della direzione di questi mutamenti radicali. Questi saggi sono perciò "apocalittici" in quanto rivelano uno stesso processo, un'unica direzione, un unico senso evolutivo dentro tutte le crisi che abbiamo attraversato lungo il XX secolo e che continuano a rendere la nostra esistenza molto fluida e incerta: la crisi delle identità individuali, nazionali e religiose; la crisi della politica e dei partiti; la crisi esistenziale e morale; la crisi del corpo e i suoi ritmi; la crisi della cultura e della comunicazione di massa; la crisi della Chiesa e della famiglia; la crisi della scuola e dell'università. Un'unica crisi di crescita si sta manifestando nello sfacelo del mondo artistico, culturale e della comunicazione di massa, nelle psicopatologie ormai endemiche come nelle paralisi e nelle degenerazioni del progetto democratico. Non si tratta evidentemente di saggi analitici sui singoli campi; l'Autore propone invece un'unica chiave di lettura dei diversi temi: quella appunto che indica l'urgenza di accettare il nuovo che emerge, anche se ancora sconosciuto, dal momento che ciò che conosciamo ormai non basta più. Benché i temi siano impegnativi, l'Autore coinvolge il lettore con un linguaggio incisivo, chiaro e ancorato alla realtà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vivere in rete"
Editore:
Autore: Aa. Vv.
Pagine: 64
Ean: 9788831128230
Prezzo: € 3.50

Descrizione:Possiamo avere tutti i mezzi di comunicazione del mondo, ma niente, assolutamente niente, sostituisce lo sguardo dell'essere umano. (Paulo Coelho)Dal cellulare, a Facebook e i videogiochi, al web. Un libretto intergenerazione che ci aiuta a guardare a questi mondi con simpatia, ma anche con intelligenza, migliorando la nostra capacità comunicativa in questo primo scorcio di terzo millennio. parole chiave Internet, mass-media, social network, relazioni, socialità. pubblico Giovani e adulti, famiglie

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chiesa e pedofilia"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Agnoli Francesco
Pagine: 112
Ean: 9788882725860
Prezzo: € 9.90

Descrizione:Agnoli mette piede in quella sdrucciolosa e torta vicenda dello scandalo pedofilia tra i preti, per dar conto del "panico morale" e, soprattutto, del "dagli all'untore!" scatenato dal circuito mediatico giudiziario internazionale. Chiaro che sotto la polvere c'è anche tanto "male presente dentro la Chiesa", come ha ammesso papa Benedetto XVI; ma v'è pure il dichiarato obbiettivo di liberarsi di quell'antico cascame che si frappone tra popolo e potere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un magistero per i giuristi"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: D'Agostino Francesco
Pagine: 128
Ean: 9788821569463
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Il volume, suddiviso in due parti, si confronta con il magistero di Benedetto XVI. La prima parte è dedicata ad approfondire la figura di Joseph Ratzinger come teologo e giurista, il suo rapporto con l'Europa e i temi di fede e ragione. La seconda parte affronta invece temi specifici come la legge morale naturale, i cattolici e la politica, la donazione di organi, la bioetica, la famiglia e la laicità.

destinatari

Studiosi, giuristi, religiosi.

L’Autore

Francesco d’Agostino è ordinario di Filosofiadel diritto nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata, presidente dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani e presidenteonorario del Comitato Nazionale per laBioetica. Dirige la Rivista internazionale di Filosofia del diritto. Con le Edizioni San Paolo ha pubblicato tra gli altri: Diritto e Giustizia. Per unaintroduzione allo studio del diritto (2004); Giustizia.Elementi per una teoria (2006), Immigrazione. Fra accoglienza e rifiuto (2005); Conciliazione e riconciliazione(2007); Laicità cristiana (2007), Il pesopolitico della Chiesa (2008), Credere nella famiglia(2010).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Passaggio d'epoca"
Editore: Marietti
Autore: Barcellona Pietro
Pagine: 116
Ean: 9788821125034
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il mondo sta attraversando un cambiamento senza precedenti che, per essere fronteggiato, richiede un'analisi all'altezza della dimensione epocale. Nessuno ha il coraggio di discutere davvero della crisi, come crisi definitiva di un modello di capitalismo non più proponibile, e come crisi dell'ideologia del godimento effimero e del vorace consumo alimentato artificialmente da una pubblicità asservita al mercato. Disorientamento e solitudine disperata sono i veri temi della crisi. Siamo di fronte a un mutamente antropologico: gli uomini e le donne del nostro tempo, sedotti per decenni dal miraggio dell'opulenza di massa e dal consumo senza limiti, abbandonano la speranza e la fiducia nel futuro. Trasformare la crisi nella ricerca di un nuovo spazio umano che ridia senso al bisogno di affetti e di comunità: questo è il tema centrale di questo passaggio d'epoca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Otium» e culto"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Pieper Josef
Pagine: 88
Ean: 9788882725907
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

Josef Pieper realizza in questo saggio un rovesciamento dell'ethos della vita moderna, scandita dai tempi, dagli stili di vita, dal consumismo del capitalismo e dalla cultura collettiva, affermando l'otium come fondamento della civiltà occidentale. La vita non è fatta solo di produzione, consumo e frenesia, ma è fatta anche di momenti di riposo, di contemplazione, di gioco, di gusto per la bellezza e per le cose intrinsecamente buone.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "C'era una volta un Vaticano"
Editore: Mondadori
Autore: Franco Massimo
Pagine: 178
Ean: 9788804604693
Prezzo: € 18.50

Descrizione:

Non sta tramontando "il" Vaticano, ma certamente è in crisi "un" Vaticano. Per quale ragione? Perché il suo peso internazionale si sta riducendo? Perché solo adesso è esploso lo scandalo della pedofilia dei preti cattolici? Che cosa significa la creazione di un "ministero" della Santa Sede per rianimare il cattolicesimo in Occidente? Come mai la Chiesa sembra condannata a essere fraintesa? Perché la "bolla morale" cattolica e quella finanziaria di Wall Street sono scoppiate quasi simultaneamente? "C'era una volta un Vaticano" indaga sulle cause dell'affanno di questa istituzione bimillenaria. La tesi di Massimo Franco è che gli scandali, le lotte di potere all'interno della gerarchia ecclesiastica, le frizioni con l'"Europa di Halloween", sempre meno legata ai simboli della cristianità e attratta da riti paganeggianti, siano i sintomi dell'imminente archiviazione di un'epoca: quella di un Vaticano costruito sul primato cattolico in Occidente, sulla capacità di orientare gli elettorati, sui paradigmi della guerra fredda e su una pedagogia che un tempo le opinioni pubbliche accettavano, talvolta pur senza condividerla, e che adesso invece contestano o, peggio, ignorano. Quanto è accaduto in Belgio, con i vescovi sequestrati dalla polizia che cercava le prove degli abusi, giudicati quindi come crimini e non come devianze da trattare nel segreto di parrocchie e conventi, rappresenta uno spartiacque.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Perché la Chiesa ha ragione"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Cascioli Riccardo, Negri Luigi
Pagine: 224
Ean: 9788871808826
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Spesso la Dottrina sociale della Chiesa viene interpretata come un'aggiunta morale a questioni politiche ed economiche che obbedirebbero a logiche proprie, sostanzialmente autonome. L'economia avrebbe insomma le sue leggi e il contributo cattolico consisterebbe nel mitigare gli effettinegativi sulle persone di questa o quella teoria, sia essa il liberalismo o una delle varie forme di statalismo. Un'impostazione di questo genere vanifica il significato del fatto cristiano nel momento stesso in cui pretende di affermarlo. La Dottrina sociale della Chiesa è invece un puntodi vista assolutamente nuovo e originale che ci permette di giudicare l'intera realtà che circonda l'uomo e di affrontare i problemi mediante criteri di giudizio che si sono via via precisati e affinati nel corso dei secoli. Lo scopo di questo libro è mostrare con i fatti quanto la proposta della Chiesa sia non solo ragionevole, ma anche conveniente per gli uomini.La Chiesa ha ragione perché i suoi criteri sono più umani, prendono in considerazione tutte le dimensioni della persona e quando sono adottati creano realtà sociali maggiormente tolleranti e libere. Al contrario, dove questi criteri sono negati o ignorati, inevitabilmente l'uomo perde la propria dignità e la propria libertà. Per questo Benedetto XVI, nel suo ultimo discorso prima dell'elezione a Papa, ha rilanciato la proposta che già Pascal faceva ai non credenti: «Vivere come se Dio ci fosse […]. Così nessuno viene limitato nella sua libertà, ma tutte le nostre cose trovano un sostegno e un criterio di cui hanno urgentemente bisogno».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il paradosso persiano"
Editore: Jaca Book
Autore: Colosimo Jean-François
Pagine: 176
Ean: 9788816409583
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

Oggi come ieri, l’avvenire del mondo si gioca nelle strade di Teheran. Cento anni dopo la rivoluzione costituzionale, cinquanta dopo la rivoluzione anticapitalista, trenta dopo la rivoluzione islamica, l’Iran si impone più che mai come un paese di paradossi: Occidente e Oriente, democrazia e Islam, modernità e tradizione, religione e secolarizzazione, globalizzazione e nazionalismo, petrolio e nucleare.
Questa inchiesta, condotta in Iran, negli Stati Uniti, in Israele, rintraccia un secolo di ricerca di identità, di indipendenza e di potenza.
E’ questo il dramma planetario che qui emerge, raccontato dai suoi stessi attori nel corso di esclusive interviste condotte a Teheran, a Qom, a Washington, a Harvard, a Tel Aviv, a Parigi. Una folgorante immersione nella storia così come si crea, sotto i nostri occhi, condotta da un pensatore che si è interessato particolarmente ai nessi tra fenomeni politici e religiosi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dilatare lo sguardo"
Editore: Cittadella
Autore: Giancarlo Bruni
Pagine: 112
Ean: 9788830810952
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Il fenomeno migratorio, la questione economica e il problema ecologico sono al centro del dibattito umano, motivi di un conflitto che domanda apertura degli occhi, vale a dire presa di coscienza tradotta in capacità riflessiva, in duttilità, in coraggio decisionale e in partecipazione. L'esenzione non è ammessa. Ciascuno è chiamato a dare il suo contributo, la sua nota unica in vista di un bene che sia veramente comune, di tutti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il prezzo del ferro"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore: Gesualdi Francesco, Bossi Dario
Pagine: 80
Ean: 9788830719538
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Questo libro racconta i misfatti di una multinazionale e la risposta della reta di resistenza popolare che vi si oppone.La multinazionale si chiama Vale, il suo piatto forte il ferro. Hasede in Brasile ma esporta in tutto il mondo.Ad attirare l'attenzione sulla gravità dei danni sociali e ambientali è stata la comunità comboniana del Brasil Nordeste: le malattie causate dall'inquinamento, gli incidenti di chi finisce sotto i treni dell'azienda, la situazione di schiavitù nelle carbonaie.La denuncia ha dato il via alla campagna "Sui binari della giustizia", oggi estesa a livello mondiale, con la partecipazione delle vittime di Vale di altri paesi: Mozambico, Perù, Canada, Indonesia. Anche in Italia si è costituito un gruppo di sostegno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Immigrazione"
Editore: Vivere In
Autore: Paolucci Giorgio
Pagine:
Ean: 9788872633625
Prezzo: € 5.00

Descrizione:

Sono più di cinque milioni gli stranieri che vivono stabilmente in Italia.
Superando le immagini stereotipate e spesso strumentali fornite dai media e i pregiudizi generati dall’intolleranza o, all’opposto, dal buonismo, questo libro propone una fotografia ravvicinata di un fenomeno irreversibile e pervasivo, che deve essere governato in maniera realistica e lungimirante e vuole offrire alcune piste di lavoro per costruire una nuova convivenza nel segno di un’identità forte e aperta.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La repubblica dei media"
Editore: Il Mulino
Autore: Marletti Carlo
Pagine: 153
Ean: 9788815139641
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Perché, se la televisione è così potente, Berlusconi si è premurato di avere dei giornali che lo fiancheggino, e mostra di sapersene servire contro i suoi avversari? E perché Massimo D'Alema dice di preferire la televisione, con cui si parla a tutti, mentre la sua influenza sugli affari politici è dovuta soprattutto a messaggi in chiave affidati ai giornali, di cui pochi possono cogliere pienamente le implicazioni? Dal 18 aprile 1948 ad oggi spettacolarizzazione della politica e messaggi in politichese rappresentano le due facce della democrazia in Italia, dando luogo a fasi alterne e a volte combinandosi tra loro. Nella Repubblica dei partiti i "messaggi di fumo" di Aldo Moro e il suo lessico fatto di "convergenze parallele" e "strategie dell'attenzione" risultavano funzionali per evitare tensioni politiche e sociali. Negli anni Ottanta al pubblico di massa, passivo e indifferenziato, si sostituì un'audience segmentata e mobile. Ciò ha aperto la strada alla politica pop e a Berlusconi, che servendosi degli effetti di iperrealtà generati dai media si accaparra il consenso con annunci clamorosi e promesse ottimistiche spesso non mantenute. Ma con la crisi economica il pendolo torna ad oscillare. Dalla Repubblica dei media si tornerà indietro alla Repubblica dei partiti e ai suoi rituali?



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il diritto nell'era digitale"
Editore: Il Mulino
Autore: Pascuzzi Giovanni
Pagine: 290
Ean: 9788815138781
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

A quattro anni di distanza dalla precedente edizione, pur restando invariati l'impianto teorico e la struttura del libro, si forniscono al lettore le tante novità sopravvenute. Innanzitutto si da conto delle evoluzioni tecnologiche intervenute con le relative ricadute sul piano giuridico: dalla maturazione del c.d. processo di convergenza tecnologica, al web 2.0, alla c.d. 'Internet degli oggetti'. Inoltre, per ognuno dei temi trattati (privacy, documento elettronico e firma digitale, moneta elettronica, commercio elettronico, diritto d'autore, e così via), vengono esposte le innovazioni legislative nazionali, comunitarie e internazionali intervenute: si pensi alle nuove direttive sulle comunicazioni elettroniche e sulla moneta digitale, alle norme recentissime che rimodellano il processo telematico con ampio ricorso alla posta elettronica certificata, alle disposizioni sulla cartella cllnica elettronica e sulle etichette intelligenti, all'attuazione della convenzione sul cybercrime, etc. L'attenzione per le pronunce dei giudici (comprese quelle che hanno fatto maggiormente notizia: dalle sentenze sul file sharing a quelle che si sono occupate di Youtube) costituisce una delle principali ragioni di arricchimento di questa nuova edizione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come non perdere il lavoro, la faccia e l'amore al tempo di Facebook"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Marrafino Marisa
Pagine: 168
Ean: 9788882725587
Prezzo: € 13.50

Descrizione:

Avete mai chiesto a vostro figlio se chatta con gli sconosciuti? O al vostro partner se conosce tutti gli amici che ha su Facebook? O ancora ai dipendenti della vostra ditta cosa fanno tutto il giorno davanti al computer? Meglio evitare, rischiereste brutte sorprese. Come i protagonisti delle storie di questo libro, vittime inconsapevoli dei tranelli della rete. Come perdere il lavoro, la faccia e l'amore ai tempi di Facebook è un volume agile e concreto, tratto da tre casi realmente accaduti che hanno visto come protagonisti mariti, adolescenti e lavoratori alle prese con i primi guai legali causati da un utilizzo improprio dei social network.

 

PREFAZIONE
di Mauro Meazza

Per chi ha avuto in sorte di nascere e crescere prima che inventassero i personal computer e la rete, acquisire da adulti una dimensione digitale è stato un po’ come diventare più alti, più veloci, più robusti, più efficienti. Tutto il mondo sulle nostre scrivanie o nelle nostre tasche, per fare in un minuto quel che prima richiedeva ore, giorni, forse mesi. Prenotare un aereo, ritrovare un amico, acquistare libri e musica, scoprire chi ha detto qualcosa e quando, sapere come è finita una partita o vedere un film, nello spazio di pochi minuti e senza muoversi da casa.

È successo in un paio di decenni, tra la fine degli anni Ottanta e gli anni Zero del nuovo millennio, ma a ripensarci oggi potrebbe anche essersi compiuto tutto in una notte. Un risveglio piacevole e inebriante, che sicuramente fa sorridere i nativi, cioè i più giovani che Internet l’hanno trovato già pronto, insieme ai cellulari e a tutte le applicazioni della vita in connessione. Un risveglio anche faticoso, per tenere il passo con la posta elettronica, l’ipod, i pagamenti online, youtube e i social network. Ma, tutto sommato, trovarsi così cresciuti (che sia questo il senso della realtà aumentata di cui ora si parla tanto?) è stata una soddisfazione e ci ha dato un mucchio di comodità.

Anche le nostre regole hanno faticato a prendere le misure con le nostre nuove identità vitaminizzate dall’informatica. Persino la buona educazione o la distinzione tra il lecito e l’illecito (prima che sia reato) hanno dovuto aggiornarsi in fretta, mentre le leggi e le sentenze imparavano a declinarsi nel nuovo mondo. Che sicuramente è ancora, in larga parte, da inventare, ma che intanto comincia ad avere una sua fisionomia, i suoi riti, i suoi luoghi di ritrovo e di svago, i suoi quartieri alti e quelli in cui non avventurarsi da soli.

Arrivati a questo punto della crescita, ci farebbe bene una sosta: per evitare che l’euforia prenda il sopravvento e che la troppa dimestichezza con il virtuale si riveli carica di sgradite ricadute nel reale. Una sosta anche breve, il tempo che serve a leggere questo libro e a rendersi conto che l’assenza di materialità non significa affatto assenza di responsabilità. Forse può significare – talvolta – la difficoltà di perseguire un reato o di impedire un abuso, ma anche nel mondo intangibile della rete si finisce per farsi del male o per fare del male.

Marisa Marraffino, da avvocato, ha seguito diversi casi in cui i comportamenti digitali si sono tradotti in conseguenze penali per i loro autori. E, collaborando con «Il Sole 24 Ore», ha segnalato sulle pagine del quotidiano e sul sito l’evoluzione delle leggi e della giurisprudenza, insieme a vicende di cronaca che chiamavano le une e l’altra verso enunciazioni e interpretazioni via via più raffinate. Da queste esperienze è nata l’idea di un libro, di questo libro, per mostrare quanto di giuridicamente reale può esserci nel digitale. E per fornire da una parte una traccia a chi sa di diritto, e dall’altra – soprattutto – alcune indicazioni preziose a chi invece non è mai entrato in un tribunale. Ma entra, tutti i giorni, su facebook o su twitter, consulta giornali online, magari aggiorna blog o invia commenti.

Proprio pensando a questi lettori, sono state scelte le tre storie che aprono i tre capitoli principali del libro: storie che prendono le mosse da vicende reali, nelle quali il computer e la rete sono stati i veri protagonisti. Travolgendo le prudenze degli umani e dando alle loro azioni un’eco non cercata, non voluta, non immaginata. La ragazzina che passa dal furto d’identità alla diffamazione, il tutto via social network; marito, moglie e chat in una complessa vicenda giuridica di separazione e privacy; la dipendente che si mette in contrasto con il datore di lavoro per un uso malaccorto delle corrispondenze elettroniche: persone comuni, certo non criminali né desiderose di danneggiare qualcuno, che però hanno in comune il fatto di venire trascinati dalla loro parte digitale a compiere atti che oltrepassano le loro intenzioni. Che poi è quel che accade a molti di noi, che non si sognerebbero mai di rubare in un grande magazzino ma scaricano con disinvoltura, senza pagare, un film o una canzone, oppure ricopiano con serenità frasi altrui nei propri lavori, omettendo l’autore.

Come tutte le rivoluzioni, anche il passaggio all’era di Internet sta cambiando e cambierà la nostra scala di valori. Quel che nel mondo tattile poteva sembrare inaudito, diventa consueto sugli schermi. Precetti e giudizi mutano in fretta e il mondo reso piccolo dalla comunicazione rimescola rapidamente i confini tra ciò che è permesso e ciò che è vietato, tra l’osceno e il visibile, tra il reato e la bagatella. Questo libro aiuta a fare il punto sulla mappa, e non può essere un punto d’arrivo. Ci dice dove ci troviamo adesso, spesso senza esserne consapevoli. Altre storie stanno accadendo, altre persone e altre culture si fanno conoscere nella rete, altre norme e altre sentenze stanno arrivando. Cerchiamo di capire dove siamo, per ora.

 

ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

Quando la noia porta in Tribunale

Paola aveva quindici anni e due amici. Uno si chiamava Maurizio ed era un suo compagno di classe, la aiutava sempre a fare i compiti il pomeriggio, quando la mamma la lasciava dai nonni perché doveva lavorare. L’altra era Giulia: con lei parlava dei suoi amori, litigava per i trucchi e inventava bugie da raccontare ai genitori quando faceva tardi la sera e il giorno dopo non andava a scuola. Con Giulia e Maurizio, Paola parlava, a volte. Con gli altri compagni divideva la classe, gli appunti e molti silenzi. Non si fidava, Paola. Aveva paura che gli altri la giudicassero perché portava l’apparecchio, perché aveva i brufoli o perché non si vestiva come le sue amiche. Non si sentiva a suo agio nelle forme di quel corpo che cambiava troppo in fretta. Aveva qualche chilo in più e quella pancia che si affacciava prepotente dai jeans la faceva sentire in imbarazzo. Non aveva mai avuto un vero ragazzo, mentre le sue amiche parlavano già di sesso, delusioni e tradimenti.

Paola frequentava la seconda liceo scientifico a Bologna, ma quella città a volte le sembrava già troppo piccola, conosceva ogni strada, ogni locale e quella sensazione la annoiava, come un parente che si conosce troppo e a cui non si ha più nulla da raccontare. Così se ne stava in quel limbo adolescenziale, e passava le sue giornate tra casa, piscina, computer e ipod, e pensava che il mondo degli adulti potesse aspettare ancora un po’. In fondo, considerava la sua vita né bella né brutta. A volte, riusciva anche a essere felice, altre sprofondava in uno stato di malinconia che la faceva piangere per niente. I suoi genitori si erano separati quando lei aveva otto anni, lei non li aveva mai visti felici davvero e non ricordava l’ultima volta che li aveva sentiti ridere di gusto. Adesso non si parlavano quasi più, andavano sempre di fretta e avevano lo sguardo arrabbiato, anche quando la sera si ritrovavano da soli, lontani e in case diverse. Lei era ipersensibile, nevrotica; lui fin troppo placido, accondiscendente e quieto. Paola viveva in mezzo a questi due fuochi, cercando di trovare un equilibrio e parare i colpi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tra di voi sull'Olimpo"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore: Gandini Margherita
Pagine: 144
Ean: 9788830719279
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il sogno occidentale di migliaia di giovaniafgani trova approdo frequentemente, e nonsenza difficoltà, in Grecia, terra di confinetra Europa e Asia. Quando istituzioni e onggreche non riescono ad assicurare protezione,un ultimo spiraglio di accoglienza sta nelcuore dell'isola di Creta, nel centro per minoriEtnikò Idruma Neòtetas. È qui che una trentinadi giovani, con storie e provenienze diverse,ha trovato un nido, un'offerta di opportunità,un proprio «Olimpo».Attraverso la freschezza del racconto, gliincontri e l'esperienza dell'Autrice che haoperato nel Centro, emergono i temi dei dirittidei rifugiati e dei minori, dei bisogni educativie delle condizioni psicologiche dei richiedentiasilo; argomenti scottanti in territorio ellenico,ma che interrogano l'intero orizzonte dellacooperazione internazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'altro siamo noi"
Editore: Einaudi
Autore: Enzo Bianchi
Pagine: 82
Ean: 9788806204372
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Sempre di più la questione dell'immigrazione in Italia sembra diventata un'emergenza, ingigantita continuamente da drammatici fatti di cronaca. Sempre di più si stronca ogni richiamo verso la solidarietà e l'ascolto dell'altro con un malcelato scherno, additandolo come "buonismo" pericoloso, denigrando le "anime belle" che credono nella forza del dialogo e della pace. Niente di più sbagliato, secondo padre Enzo Bianchi: bisogna invece riconoscere che "essere straniero" è parte fondamentale dell'esperienza umana, al di là e al di sopra delle contingenze politiche e storiche, e che quando rifiutiamo di accogliere l'altro, stiamo rifiutando di guardare in noi stessi. Come sempre capace di parlare a laici e credenti insieme, Bianchi propone un lavoro di apertura e ascolto nei confronti del diverso da sé, un lavoro faticoso ma prezioso che ciascuno può compiere nella propria interiorità, ma che dovrebbe essere intrapreso anche dalla società nel suo complesso, per evitare che il confronto tra persone divenga un muro contro muro tra identità violente.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Macrofenomeno Migratorio e la Globalizzazione"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti
Pagine: 182
Ean: 9788820983789
Prezzo: € 15.00

Descrizione:A cinque anni dalla promulgazione dell'Istruzione Erga migrantes caritas Christi, (documento dedicato alla sollecitudine della Chiesa verso tutti coloro che lasciano la terra natia) il Pontificio Consiglio della Pastorale per i migranti e gli itineranti ha contribuito alla sua ricezione con un Congresso mondiale sul tema "Una risposta pastorale al fenomeno migratorio nell'era della globalizzazione", tenutosi in Vaticano dal 9 al 12 novembre 2009. Questo volume costituisce l'ultimo "Quaderno Universitario" contenente il commento a tale congresso e affronta il fenomeno migratorio contemporaneo nella sua complessità, legato quindi alla sfera economica, sociale, politica, culturale, sanitaria e di sicurezza.I contributi presenti nel volume sono del Prof. Stefano Zamagni dell'Università di Bologna, dell'Ambasciatore W.L. Swing, Direttore Generale dell'Organizzazione Int.le per le migrazioni, del Prof. Jorge A. Bustamnte, Relatore Speciale delle Nazioni Unite, del Prof. Abdelkader Sid Ahmed dell'Università di Parigi, e dei Proff. Demetrios Papademetriou e Donald Kerwin, rispettivamente Presidente e Vice-Presidente del Migration Policy Institute di Washington D.C.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU