Articoli religiosi

Libri - Attualità



Titolo: "Economia francescana"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Martín Carbajo Núñez
Pagine: 0
Ean: 9788810406151
Prezzo: € 20.70

Descrizione:Il mondo globalizzato sta soffrendo una grave crisi economico-finanziaria che ha condotto sull'orlo della bancarotta diversi Paesi occidentali, tra cui l'Italia. Molti analisti concordano nell'affermare che essa non si configura come una delle tante situazioni critiche congiunturali, frequenti nel sistema capitalistico, ma come una vera e propria crisi strutturale che sembra aver messo in discussione l'intero impianto economico e i fondamenti antropologici su cui si reggeva. Il libro documenta l'attualità dell'importante contributo che i francescani hanno offerto alla riflessione e alla pratica economica nei secoli XIII-XV, svolgendo un ruolo decisivo nella nascita della moderna economia di mercato e arrivando persino a fondare istituzioni finanziarie come i Monti di Pietà. Risulta davvero paradossale - ricorda l'autore - che un contributo così significativo all'umanizzazione della nuova economia sia stato dato proprio da coloro che avevano scelto di abbracciare la povertà più radicale. Proprio per questo non si può escludere che le risposte di ieri possano orientare la ricerca di soluzioni da dare ai problemi di oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Polvere"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Gianni Cioli
Pagine: 112
Ean: 9788810565025
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Pur risultando marginale rispetto ai grandi dibattiti del concilio Vaticano II, la revoca del divieto di sepoltura ecclesiastica a chi sceglie la cremazione, stabilita dal Sant'Uffizio nel 1963, assume un alto valore simbolico. La posizione della Chiesa cattolica passa, infatti, dalla netta condanna all'accettazione, purché la scelta non sia motivata da ragioni che contrastano con le verità della fede.L'opzione del cristianesimo antico per l'inumazione o la tumulazione e la reazione della Chiesa alla propaganda cremazionista, fortemente sostenuta dalla massoneria a partire dalla rivoluzione francese, non hanno impedito una riflessione che si è depositata, pur con tutti i distinguo, nel nuovo Rito delle esequie, nel Codice di diritto canonico, nel Catechismo e nei documenti ufficiali delle Conferenze episcopali di molti Paesi del mondo.Nell'ultimo mezzo secolo la riflessione si è dunque spostata sulla comprensione delle motivazioni religiose, estetiche, affettive o economiche della cremazione, ma anche sugli effetti personali e collettivi di prassi che prevedono la dispersione o la conservazione privata delle ceneri. Il desiderio di garantire il distacco o di assicurare il legame con i defunti rischia, infatti, di privatizzarne la memoria o, al contrario, di amplificarne il ricordo, rinunciando ad affrontare la morte in modo comunitario e relegandola nel cerchio talvolta soffocante degli affetti privati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mandela, l'apartheid e il nuovo Sudafrica"
Editore: D'Ettoris
Autore: Giuseppe Brienza, Roberto Cavallo, Omar Ebrahime
Pagine: 140
Ean: 9788889341681
Prezzo: € 12.90

Descrizione:La storia "ancora da scrivere" del Sudafrica di Nelson Mandela e del suo partito, l'African National Congress (ANC), rappresenta una ulteriore dimostrazione di quella decolonizzazione che, come scrive Rino Cammilleri nella Prefazione «fu solo l'inizio dei problemi dell'Africa lasciata a se stessa». Dopo una sintetica storia del Sudafrica contemporaneo, il libro documenta le poco conosciute implicazioni di Mandela e dell'ANC con il comunismo nazionale ed internazionale, le ombre che hanno accompagnato la fine dell'apartheid (dal dilagare della criminalità e dell'Aids alle scelte abortiste ed omosessualiste del nuovo Sudafrica) e, infine, la collocazione geopolitica di un Paese che s'interroga sul suo destino dopo la morte, avvenuta il 5 dicembre 2013, del padre della sua emancipazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pedofilia"
Editore: SugarCo
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788871986678
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

Preti pedofili: da più parti si continua ad attaccare la Chiesa, che avrebbe fatto troppo poco per porre rimedio alle tragedie causate dall'immoralità di un numero piccolo ma non inesistente di sacerdoti. Dall'Irlanda agli Stati Uniti, passando per l'Italia, autentiche lobby si sono organizzate per amplificare con statistiche inventate il fenomeno, per lucrare attaccando le diocesi con cause miliardarie, per promuovere speculazioni intese a screditare i Pontefici, i sacerdoti e più in generale la Chiesa e il suo Magistero morale. Massimo Introvigne, sociologo che da anni studia il fenomeno dei preti pedofili, invita a non minimizzare un dramma che purtroppo, tragicamente, esiste, ma a non rinunciare neppure a denunciare le falsità, le esagerazioni e le manipolazioni delle lobby, svelando nomi e cognomi di chi distorce la realtà al servizio di un'agenda anti-cattolica. Soprattutto, denuncia la congiura del silenzio su un dato di fatto che appare sempre più macroscopico, ma che i grandi media continuano colpevolmente a ignorare: le misure di prevenzione della Chiesa volute da Benedetto XVI e da Papa Francesco funzionano, e i casi di preti pedofili diminuiscono sensibilmente fino quasi a sparire in Paesi un tempo molto colpiti da questa piaga vergognosa. Ben lungi dall'essere, come la si dipinge troppo spesso, un'istituzione che fa poco per combattere la pedofilia nel suo interno, negli ultimi anni la Chiesa offre un modello efficiente ed efficace che altri potrebbero seguire.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' Europa in trappola"
Editore: Il Mulino
Autore: Claus Offe
Pagine: 102
Ean: 9788815247957
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Come uscire dalla crisi? Paradossalmente le soluzioni sono note e, in linea di principio, riconosciute da tutti: da un lato la mutualizzazione del debito, dall'altro una spinta alla competitività dei paesi periferici attraverso una riduzione del costo del lavoro. Entrambe misure "inaccettabili" per gli elettori che, nei rispettivi paesi, dovrebbero approvarle. Un vicolo cieco? Forse no, se riuscissimo a trovare il senso di una solidarietà europea concepita come fare qualcosa non per il bene dell'altro, ma per il bene di tutti. Occorre costruire - nella cultura, nella società, nella politica - il soggetto di questo bene comune, questo "noi europei" che ancora non siamo. Presentazione di Michele Salvati.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Consapevoli"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Ferruccio De Bortoli
Pagine: 64
Ean: 9788821591624
Prezzo: € 4.50

Descrizione:«Il giornalista seleziona, comprende cause ed effetti, inquadra i fatti nel flusso della storia, fornisce al lettore o al navigatore una chiave interpretativa, una classifica di senso. Ci mette le sue conoscenze e anche il suo cuore, i suoi sentimenti, i suoi dubbi. Dirà anche la sua opinione, ma non farà mai in modo ? almeno questa è la mia visione del giornalista ? che quello che lui pensa alteri l'oggettività dei fatti che è chiamato a descrivere al suo pubblico. Se il cronista si limita ad essere il veicolo di una rivelazione si degrada a terminale passivo. Se il suo io è ipertrofico e tracimante si trasforma in un diaframma che rende deformata e oscura la realtà al suo lettore». Attraverso gli occhi e la penna di 10 protagonisti della cultura contemporanea, una rilettura originale e attualizzante delle beatitudini evangeliche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Asia Bibi, Malala e le altre"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Michela Coricelli
Pagine: 152
Ean: 9788821591266
Prezzo: € 13.00

Descrizione:I casi di Asia Bibi (da cinque anni in prigione per delitto di blasfemia) e di Malala (la più giovane candidata al Premio Nobel per la pace) hanno colpito profondamente l'attenzione dell'Italia e dell'Europa; ma si tratta solo della punta di un iceberg che vede svolgersi nella "Terra dei Puri- (questo il significato di Pakistan) un dramma quotidiano e continuo: migliaia di donne (soprattutto cristiane) per il fatto stesso di essere donne (e per il loro credo). Michela Coricelli, già giornalista di «Avvenire», e oggi della RAI, conduce il lettore alla scoperta di un mondo drammatico, dove l'appartenenza religiosa e il genere sessuale possono ancora fare la differenza tra la vita e la morte. Un libro che parla di religione, sì, ma soprattutto di storie di donne in un mondo che non ha ancora compreso il valore personale e che non ha il coraggio di uscire da un oscurantismo che continua a produrre vittime. Malala, Asia Bibi, la lotta delle donne per la parola e la libertà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tutto il fuoco del mondo"
Editore: Armando Editore
Autore: Alberto Valenti
Pagine: 96
Ean: 9788866774211
Prezzo: € 9.00

Descrizione:

Cosa significa oggi affacciarsi sullo scenario di un conflitto diventato una cronica infermità continentale? Lasciandosi alle spalle la sua vita, i figli, la routine di una redazione televisiva europea, il giornalista Paolo Valenti ha accettato l’invito dell’Esercito Italiano ed è andato per alcuni mesi come Ufficiale della Riserva ad Herat in Afghanistan. Questo libro non è che un’occhiata gettata da una postazione periscopica esclusiva ad uno scenario tragicamente impervio in cui occidente ed oriente collidono. Si tratta della visione appassionata di un professionista che torna ad amare il suo Paese attraverso un servizio reso alla stabilità internazionale da compiere in un luogo di morte e fantasmi.

Paolo Alberto Valenti è journalist/producer della televisione europea Euronews a Lione in Francia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Perché il Sud è rimasto indietro"
Editore: Il Mulino
Autore: Emanuele Felice
Pagine: 258
Ean: 9788815247926
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

L'Italia è divisa in due: Pil pro capite, condizioni di vita, diritti sociali, libertà civili dicono che il Mezzogiorno rimane arretrato rispetto all'Italia e all'Europa. Perché? Alcune spiegazioni parlano addirittura di una diversità genetica dei meridionali, o risalgono alla monarchia normanna; altre puntano il dito contro il Nord colpevole di aver sfruttato un Sud che prima dell'Unità sarebbe stato florido e avanzato; o chiamano in causa la sfavorevole collocazione geografica. Secondo Felice, sono state le classi dirigenti meridionali a ritardare lo sviluppo, dirottando le risorse verso la rendita più che verso gli usi produttivi. Al Sud occorre dunque modificare la società, spezzando le catene socio-istituzionali che la condannano all'arretratezza.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La guerra di Yago"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore: Giovanni Fumagalli
Pagine: 64
Ean: 9788830721104
Prezzo: € 11.00

Descrizione:

Un volenteroso studente della periferia di Kinshasa va scoprendo il dramma, fatto di violenze e di perdita dell'etica, in cui è immerso il suo paese, la Repubblica democratica del Congo. La sua storia si intreccia con quella di Ester, una giovane musulmana ? Yago «Assuero» è cattolico.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Regaliamoci speranza"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Virginio Colmegna
Pagine: 130
Ean: 9788842819837
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

"La mia sofferenza di questi giorni: capire la gravità della crisi, vedere come uscirne con uno slancio di solidarietà maggiore... se il Signore vuole!" Luglio 2013. La crisi economica incalza Casa della carità, generando timori e incertezze negli ospiti, negli operatori, nei volontari. Don Virginio cerca una risposta alla disperazione che si diffonde. Chiama i collaboratori a un confronto serrato e li coinvolge in un progetto di cambiamento e di ripresa, che viene esteso alla partecipazione della cittadinanza. Inizia così l'avventura estiva in cui Casa della carità, oltre ai suoi frequentatori abituali - donne, bambini, anziani, uomini poveri tra i più poveri -, si aprirà a chiunque sia disponibile a un'esperienza comune di riflessione, anche nelle forme della convivialità e dell'intrattenimento teatrale e musicale. Un modo collettivo di dirsi "Regaliamoci speranza". Come contrappunto, nel silenzio della cappella, don Virginio registra il diario di quelle ore, in cui riversa preoccupazioni, ragionamenti e aspettative. Invoca e sfida con ostinazione la Provvidenza. Si scontra e si riconcilia con la propria fede, non smette di interrogarla. Il percorso interiore della sua personale avventura estiva è testimoniato senza reticenze e provoca la coscienza di chi oggi subisce le difficoltà, di chi le causa, o di chi, con la propria indifferenza, le lascia perdurare.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Piccola bussola etica per il mondo che viene"
Editore: Laterza
Autore: Fernando Savater
Pagine: XII-144
Ean: 9788858108161
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

"Per quanto cambi il contesto esterno, per quanto profondamente possano variare i costumi, per quanto la tecnologia possa alterare la nostra percezione dello spazio e portare nelle nostre case fiumi inesauribili di informazioni, per quanto la società si trasformi (in meglio o in peggio non importa) fino a diventare irriconoscibile, il fatto di essere umani ci obbliga a domandarci come dovremmo rapportarci al prossimo. Perché siamo umani grazie al fatto che altri umani ci donano umanità. E che noi gliela restituiamo." A vent'anni dal suo successo editoriale, "Etica per un figlio", Savater torna a parlare con i giovani delle sfide etiche che la società, la politica di oggi e i cambiamenti tecnologici pongono loro: "Dobbiamo essere preparati, per poter essere protagonisti delle nostre vite e non semplici comparse".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Clienti"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Natalija e Irina
Pagine: 184
Ean: 9788821591006
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Due ragazze si trasferiscono dall'Ucraina alla placida Novara per iniziare una nuova vita. Vengono accolte da due connazionali che promettono di prendersi cura di loro. Una è appena diciottenne, l'altra di trent'anni; il viaggio della speranza ben presto diventa un incubo: minacce di morte, vendita al miglior offerente, prostituzione a domicilio. Le giovani vengono segregate in una casa nei pressi del Lago Maggiore e ricevono le "visite- di strani e facoltosi personaggi del luogo. I «clienti» sono pronti a sborsare fino a 300 euro per un incontro. Ma chi sono questi uomini? Cosa sono agli occhi delle due ragazze? Il libro nasce dalla testimonianza delle ragazze ? che, tornate in patria, sono coperte da pseudonimo ? e si sofferma sulla descrizione dei clienti, evidenziandone, a un tempo, mostruosità e normalità. Due ragazze costrette a prostituirsi. Il loro sguardo sui clienti. Una storia vera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "XXXIII Rapporto Immigrazione 2013. Tra crisi e diritti umani"
Editore: Tau Editrice
Autore: Caritas Italiana, Fondazione Migrantes
Pagine: 360
Ean: 9788862443043
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Nel 2013 Caritas Italiana e Fondazione Migrantes inaugurano una nuova fase della loro collaborazione sugli studi e gli approfondimenti in materia di mobilità verso l'Italia.Dopo 30 anni di immigrazione nel nostro Paese, i due organismi della Conferenza Episcopale italiana hanno ritenuto di intraprendere un nuovo percorso per lo studio della mobilità che privilegi l'osservazione delle varie realtà locali partendo dalla ricca rete delle sedi diocesane fino ad arrivare ai vari riferimenti istituzionali e associativi sul territorio nazionale e internazionale.Superando l'ottica prettamente statistico-quantitativa nella lettura del fenomeno migratorio per aprirsi a un'analisi più qualitativa - si legge nell'Introduzione - il volume si presenta più agile e di natura maggiormente divulgativa e particolarmente attento a far emergere l'ordinaria presenza immigrata in Italia e nei singoli territori raccontandone le specificità, le diverse caratteristiche oltre che i diversi progetti portati avanti, senza trascurare l'analisi dei punti di forza e delle debolezze rintracciate dagli operatori Caritas e Migrantes nelle diverse realtà territoriali. Il tema scelto per questa edizione è Immigrazione. Tra crisi e diritti umani, e rappresenta il filo conduttore delle 5 sezioni del Rapporto. Tra esse, spiccano Fatti, numeri e immagini (racconto ragionato dei principali avvenimenti del 2013 nel settore dell'immigrazione), Approfondimenti tematici (affidati a studiosi, su crisi internazionali, povertà, lavoro, fede, tratta), Approfondimenti regionali (con dati sulle realtà regionali e dalle sedi Caritas locali, rappresentativi del capillare lavoro socio-pastorale in atto), l'Appendice giuridica e un Glossario (per informare sulle novità in ambito legislativo e offrire aggiornamenti terminologici e lessicali).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corretti, non corrotti"
Editore:
Autore: Parnofiello Giulio
Pagine:
Ean: 9788831126786
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Effetti e costi sociali della corruzione dall'antichità ad oggi. Esperienze e azioni politiche di intervento. La corruzione è il cancro della società. Basta sfogliare un giornale o seguire un Tg per prendere atto che si è infiltrata ad ogni livello della vita sociale pubblica e privata. Di fronte a tale realtà la reazione non può limitarsi alla denuncia del male esistente, ma deve diventare responsabile azione di cambiamento delle coscienze e delle strutture. L'Autore traccia un excursus storico del problema, analizza quindi il contesto contemporaneo evidenziando effetti e costi sociali della corruzione, e le politiche e le pratiche di prevenzione a livello internazionale. Si sofferma infine sul caso italiano per il quale ricerca le cause storiche e propone esperienze e azioni politiche di intervento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il pregiudizio religioso sul web"
Editore: Cittadella
Autore: Roberto Rapaccini
Pagine: 172
Ean: 9788830813274
Prezzo: € 13.90

Descrizione:Oggi i valori tradizionali sembrano subire una complessa trasformazione e sono spesso all'origine di nuove conflittualità. In questo àmbito i pregiudizi che si diffondono in Rete sono uno strumento di delegittimazione e discredito. Gli aspetti negativi della realtà virtuale non devono far dimenticare i suoi meriti, in modo particolare la possibilità di consentire a ognuno di sottoporre alla comunità le proprie idee con mezzi di semplice utilizzo e a basso costo; ma l'inflazione delle opinioni che ne è conseguita ha prodotto un'omologazione del pensiero, un appiattimento delle peculiarità culturali che orientano la mente e alimentano la tensione per la conoscenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io vi dichiaro marito e marito"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Francesco D'Agostino, Giannino Piana
Pagine: 160
Ean: 9788821590658
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Matrimoni omosessuali, regolamentazione delle convivenze, adozione per le coppie non sposate. La discussione sui diritti e i doveri delle coppie omosessuali è al centro del dibattito pubblico da anni: come decidere "da che parte stare- in modo serio e informato? E come rafforzare, poi, le proprie scelte? Mettendosi in discussione, continuamente, in un dibattito che non può permettersi di essere solo "gioco delle parti- perché riguarda le persone, le famiglie e le loro esistenze. Francesco D'Agostino e Giannino Piana offrono due posizioni divergenti ma disponibili al confronto, così da formare un quadro complessivo sulle ragioni in campo per uno dei nodi etici e politici del nostro tempo. Pro o contro le unioni omosessuali? Due intellettuali cattolici si confrontano senza preclusioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "C'era una volta la crisi"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore: Leonardo Becchetti
Pagine: 160
Ean: 9788830721456
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Quasi un manuale, che, in brevi capitoli motivati dalle domande sollevate dalla crisi «in uno degli anni più difficili del nostro paese», evidenzia i segni di speranza che comunque già brillano. Una speranza che, certo, necessita di essere costantemente «costruita» dall'azione dei cittadini - a partire dal «voto col portafoglio» - mentre allo stesso tempo va affrontata la riforma della finanza, a partire dalla Tobin Tax.L'essenziale è arrivare a scoprire «la superiorità della razionalità del noi rispetto a quella dell'opportunismo individuale». Ne va della nostra felicità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Voto amaro"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 216
Ean: 9788815247124
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

Dovevano finalmente chiudere un ciclo vizioso e segnare un radicale rinnovamento. Non è stato così e le elezioni del febbraio 2013 hanno lasciato tutti con l'amaro in bocca. Certamente il Pd, vincitore designato e mancato, ma anche il Pdl, orfano di metà del proprio elettorato 2008. Certamente il nuovo centro montiano, rimasto ben al di sotto delle aspettative, ma anche Rivoluzione civile di Ingroia, rimasta addirittura fuori dal Parlamento. Certamente Lega e Sel, ridotte al ruolo di gregari nelle rispettive coalizioni, ma perfino l'M5S, protagonista di un successo tanto ampio da minacciarne paradossalmente la coesione. Soprattutto, l'ennesimo boccone amaro è stato ingoiato dal paese. Siamo così riusciti nel capolavoro di inventare un gioco in cui tutti perdono? Risponde Itanes, alla luce di quanto è successo qualche mese fa e potrebbe succedere tra qualche mese.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cofanetto Libertà Lavoro Sobrietà. Parole per capire ascoltare capirsi"
Editore: In Dialogo
Autore: Aldo Maria Valli, Fabio Pizzul, Paolo Del Debbio
Pagine: 184
Ean: 9788881238163
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il mondo, il nostro mondo, ha bisogno di sogni, di progetti su cui costruire un futuro che sembra sfuggirci di mano. I sogni si fondano su idee e parole forti, radicate nella nostra storia e vita vissuta nell'oggi. Il sogno non sarà allora evasione irresponsabile né fuga dalle fatiche quotidiane, ma apertura di orizzonti, luogo di nuova creatività, fonte di accoglienza e di dialogo.Ecco dunque l'idea di offrire alla comunità civile e religiosa alcune parole che fanno parte integrante dell'esperienza quotidiana di chi vive la città e possono rappresentare prezioso punto di partenza per immaginare, sognare appunto, un futuro più amico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rapporto Italiani nel mondo 2013. Fondazione Migrantes"
Editore: Tau Editrice
Autore:
Pagine: 516
Ean: 9788862442794
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

L'ottavo Rapporto Italiani nel Mondo (RIM) - più di 40 approfondimenti elaborati da 50 autori dall'Italia e dall'estero - inaugura una nuova fase del progetto editoriale dedicato allo studio della mobilità italiana di ieri e di oggi, alle difficoltà e alle opportunità avvertite da tanti italiani in un momento in cui la crisi generale stenta ad allentare la sua morsa sull'intero Paese. Il RIM consta di sette sezioni: Flussi e presenze; Lingua, cultura e italianità; Politica, lavoro, economia e made in Italy; Fede e orientamenti pastorali; Studi di caso; Indagini e ricerche; Allegati socio-statistici. Se dal 2006 l'obiettivo era quello di conoscere il tema dell'emigrazione italiana, a partire da questa edizione diventa indispensabile rinnovare le metodologie di ricerca e restare vigili all'evoluzione sociale che sta caratterizzando la mobilità in generale e quella italiana in parti- colare.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I compagni del Monte"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Strambi Tommaso
Pagine: 176
Ean: 9788882729639
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Sedici ritratti, taglienti e senza sconti. Sedici uomini (e donne, una sola in realta') legati a filo doppio con Siena e con la sua Banca. Perche' se e' vero che, quando nel 2012 lo scandalo Mps ha travolto la citta', molti hanno gridato al tracollo e al fallimento del ''sistema Siena'', e' altrettanto vero che quel sistema qualcuno lo aveva creato. Ed e' li', tra quelle storie personali, ma allo stesso tempo pubbliche, che va a indagare Tommaso Strambi, responsabile della redazione senese de La Nazione. Da Giuseppe Mussari, Franco Ceccuzzi e Maurizio Cenni a Giuliano Amato e Rosy Bindi e tanti altri nomi illustri legati alla politica e alla Banca senese; tutti riuniti in una carrellata che mira a raccontare i legami e le scelte da cui tutto e' cominciato, illustrati dalla matita irriverente di Emilio Giannelli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia della vita quotidiana"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Paola Ricci Sindoni
Pagine: 256
Ean: 9788882729462
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

La filosofia a cui alludono queste pagine è ciò che rifugge l'altezza dell'idea, come riflesso di ciò che viviamo giorno dopo giorno, convinta, al contrario, che sia la vita, in tutte le sue complicate manifestazioni, ad offrire al pensiero il luogo della riflessione e della fatica nell'intelligenza. Questo libro, frutto di una meditazione pensosa su quanto ci accade, dai problemi impellenti posti dalla bioetica alle questioni legate al pensiero femminile e a quello culturale ed ecclesiale, non fa che confermare questo pensiero, quello cioè che sia proprio la vita quotidiana, colma di piccoli gesti e di grandi attese, a costituire il bene che ci abbraccia, anche quando prende la forma di un dolore o di una interrogazione.

INTRODUZIONE

Qualche parola per dar conto del titolo di questo piccolo libro, che raccoglie alcuni tra gli editoriali e gli articoli apparsi nel quotidiano Avvenire dal 1996 sino ad oggi. Filosofia e vita non sempre, nel percorso millenario del pensiero occidentale, si sono incontrate, quasi sempre però a causa di un vizio capitale della speculazione, rivolta soprattutto a guardare dentro se stessa e a tentare, pur con molte disattenzioni, di penetrare fra le pieghe dell’esistenza di tutti i giorni.

Filosofia è diventata perciò sinonimo di pensiero astratto, di disciplina accademica, di fuoriuscita dal contatto con la realtà, come ricordava Platone, raccontando la storia della servetta di Trace che guardando in alto, verso le presunte altezze del sistema, finiva per cadere in un pozzo. Anche se oggi – in pieno clima post-moderno – è certo illusorio voler costruire architetture concettuali stratificate e comprensive della complessità del reale, è pur vero che la filosofia continua a voler porre il suo sigillo teorico sulla storia e sui suoi scompensi, convinta che da sola ha il potere di riordinare la fatticità del reale dentro le maglie del pensiero unico.

Se le cose stessero così, la vita continuerebbe il suo corso in modo autonomo, dando ragione al detto che, nonostante la filosofia, le cose obbediscono alle loro leggi e non badano a quanti, con il naso all’insù, continuano ad illudersi sul suo potere onnicomprensivo. La filosofia, a cui alludono queste pagine, è però di altra natura, quella cioè che rifugge l’altezza dell’idea, come riflesso di ciò che viviamo giorno dopo giorno, convinta al contrario che è la vita, in tutte le sue complicate manifestazioni, ad offrire al pensiero il luogo della riflessione e della fatica dell’intelligenza. Quest’ultima, ancora, non è tanto il patrimonio dei sapienti, quanto la disciplina dei saggi, di coloro i quali, infilando il dito dentro il terreno duro e sconnesso della terra – per dirla con Kierkegaard – desiderano indagare con intelligenza, nel senso dell’intus-legere, del leggere cioè in profondità ciò che solo la vita, dono benedetto e drammatico, continua ogni giorno a manifestare.

Ed un altro strumento si affianca a coloro che credono: la fede cristiana offre infatti una prospettiva allargata per le cose del mondo, anche quando grandi eventi planetari sembrano sopraffarla. Le nostre strette misure sono allora compensate dalla fiducia di Chi è la dismisura, e che prende il volto della grazia e della riconoscenza. In tal modo è possibile procedere con le due ali della ragione e della fede, con la convinzione che non spetta ad alcuno dire l’ultima parola, ma che tocca a tutti soddisfare il dovere della testimonianza.

Un approccio, concepito in tal modo, è segnato dall’umiltà di chi pensa e dalla pazienza difficile di chi tenta di scrivere, di riempire le pagine bianche del foglio che ha dinnanzi, consapevole che la vita sta oltre la scrittura, ma che questa ha il dovere di fissarne l’intensità, il colore e la forza disarmante. Impresa difficile e pericolosa, ma che talvolta ha la funzione di curare con il balsamo della riflessione le tante ferite che la storia personale e sociale ci infligge.

Vista così la filosofia è la medicina dell’anima, parafrasando Maimonide, tenendo anche in debito conto che la crisi, che oggi ci attraversa, passa talvolta dalla pochezza della passione e dalla povertà delle ore, che liberate dall’oppressione del lavoro, sembrano sottomesse alla terribile vacuità di un tempo morto. Persino le parole nascono già intorbidite e, appena pronunciate, si rivoltano contro se stesse, dando la percezione di una crisi che, mancando di fiducia nella visione allargata del mondo, là dove Dio si pone in nostra compagnia, non si fa che moltiplicare le chiacchiere, ma anche perdere tutto il resto.

Né conviene abbandonarsi alla fluida passività del negativo, come molti pensatori post-moderni ci indicano. Non siamo certo immersi nella notte, ma forse non abitiamo neppure nello splendore del giorno: è l’aurora che vogliamo qui evocare – pensando con María Zambrano – come tempo dell’attesa e della luce che progressivamente ci invade e che rompe la solitudine dell’oscurità, aprendoci al calore della compagnia.

In tal senso anche il giornalismo impegnato, come le pagine di Avvenire, la cui missione è quella di far aprire gli occhi al lettore sulla densità della storia e sulla luce divina che l’avvolge, non ha mai disdegnato di confrontarsi con i piccoli e grandi fatti della vita quotidiana, fonte di senso e appello alla verità, molto più dei discorsi lunghi ed elaborati. La vita di Gesù non è l’esempio eclatante della semplicità dirompente del gesto e della parola lieve e penetrante?

Le parole, le persone e le storie, posti come sottotitolo di questa raccolta, non fanno che confermare questa convinzione e cioè che la vita quotidiana, colma di piccoli gesti e di grandi attese, costituisce il bene che ci abbraccia, anche quando prende la forma di un dolore o di una interrogazione.

Consegno volentieri ai lettori queste pagine, frutto di una meditazione pensosa su quanto ci accade, dai problemi impellenti posti dalla bioetica alle questioni legate al pensiero femminile e a quello culturale ed ecclesiale. Ciò che conta non è l’implacabile giudizio sulla realtà, ma l’affidamento all’umiltà della scrittura, che nessun trattato di filosofia sistematica può restituirci.

Vorrei qui ringraziare Beatrice Rosati, amica e competente editor di questo lavoro che con passione e dedizione ha letto e riletto i molti articoli, selezionandone una parte; a lei va la mia riconoscenza e il mio affetto.

Un grazie particolare a Marco Tarquinio, Direttore di Avvenire, che mi ha permesso di raccogliere dall’archivio del giornale i pezzi che qui integralmente vengono riportati e all’amico Sergio Belardinelli, che ha accolto questo lavoro nella Collana da lui diretta.

Dedico queste pagine alla piccola Anna, che si affaccia ora alla complessità del mondo: che sia per lei luogo ospitale e aperto per fronteggiare le sorprese della vita quotidiana.

 

ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

Bioetica

DIGNITÀ E RISPETTO NELLA BUONA MEDICINA

È questo uno dei rari casi di un libro che promette molto più di quanto il titolo evochi: Il consenso informato (Edizioni Magi, 2010), infatti, fa riferimento ad una precisa pratica medica, da tempo istituzionalizzata in Italia e fonte di un dibattito bioetico soprattutto legato alle ricadute sul piano giuridico e biopolitico. Le pagine scritte da Paola Binetti alludono invece ad uno scenario ben più ampio e articolato. Il cuore dei problemi fa riferimento ai paradigmi della “Medical Education”, attenta soprattutto a presentare un’articolata opzione antropologica, al cui interno emergono problemi pedagogici, questioni morali, sensibilità esistenziali, richiamo ai mondi valoriali e a quel patrimonio giuridico e filosofico che l’autrice riconosce come essenziali alla pratica medica e a quell’esperienza complessa della malattia, evento-limite che tutti avvolge.

Nel rifiuto dell’approccio segmentato dei vari processi clinico-terapeutici, si accoglie in queste pagine l’idea olistica del vissuto esistenziale aggredito dalla patologia, non solo perché tutto il mondo del malato viene da questa sconvolto, ma anche perché, oltre la presenza necessaria dell’intervento medico, ruotano attorno a lui quella rete degli affetti familiari e amicali che ne segnano il coinvolgimento emotivo e la preoccupazione etica. Da qui la necessità che un simile evento non sia lasciato all’improvvisazione soggettiva del clinico e alle sue capacità empatiche, quanto al bisogno di una formazione professionale che tenga conto della comune umanità che ci avvolge e che va educata a tenere a cuore il bene della salute, più che lo spettro della malattia. I momenti di contatto tra medico e paziente non possono che essere attraversati dalla massima attenzione al bene/diritto della dignità della vita in tutte le sue manifestazioni e dalla virtù etica del rispetto per i mondi valoriali che qui vengono ad intrecciarsi.

Si può facilmente immaginare quale densità possa assumere il “consenso informato” in questa rivoluzione epistemologica della medicina: l’incontro tra medico e paziente si carica di precisi significati esistenziali, dal momento che tutto può concorrere ad una maggiore conoscenza di sé, da parte sia del clinico come del malato, chiamati insieme a guadagnare un nuovo orizzonte di vita che reclama di essere accolto, condiviso e pienamente vissuto. Questo libro non offre semplicistiche ricette, ma allude ad un’esaltante potenzialità, tipica di ogni relazione umana, che si regge comunque e sempre sulla pratica del dare e del ricevere. Come nel semplice gesto di una stretta di mano, di uno sguardo di intesa e di sostegno, di una parola complice e rassicurante, segni necessari e momenti preziosi di apprendistato alla comune umanità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dieci domande su un mercato del lavoro in crisi"
Editore: Il Mulino
Autore: Emilio Reyneri, Federica Pintaldi
Pagine: 140
Ean: 9788815247117
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

Nell'attuale crisi economica, i comunicati con cui l'Istat presenta i risultati delle indagini sull'occupazione sembrano bollettini di guerra. Bordate di notizie allarmanti si susseguono ininterrottamente. Distorte, tuttavia, da luoghi comuni e false percezioni, a causa di una lettura dei dati poco attenta o scarsamente informata. Alcuni di questi luoghi comuni sono consolatori (in Italia la disoccupazione è inferiore alla media europea), altri sono fonte di drammatica preoccupazione (oltre un terzo dei giovani è disoccupato), altri ancora suscitano crescenti ansie (la precarietà è dilagante, i giovani istruiti faticano di più a trovare lavoro). Due autorevoli conoscitori del problema spiegano con chiarezza in dieci punti come stanno veramente le cose.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cercare un futuro lontano da casa"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Rigon Giancarlo, Mengoli Giovanni
Pagine: 120
Ean: 9788810101674
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Hamin viene dall'Afghanistan e l'ultima parte del viaggio l'ha fatta aggrappato a due tavole di legno tra le ruote di un Tir. Anche Mehdi è arrivato dentro un camion, nascosto per due giorni tra la frutta e la verdura. Tarik, che viene dalla Tunisia, è approdato a Lampedusa dopo la traversata su un barcone, dove è stato attento a non addormentarsi per paura di essere gettato in mare. Sono viaggi pieni di paure e di sofferenze quelli raccontati dagli adolescenti stranieri che giungono da soli nel nostro paese, in fuga dalla povertà e dalla guerra. «Nelle pagine di questo breve ma straordinario libro - scrive Romano Prodi - leggiamo le impronte delle tragedie del mondo contemporaneo impresse nel corpo e nell'anima degli adolescenti fuggiti dai paesi dove l'umanità è più rischio».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU