Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Le Corbusier and Costantino Nivola. New York 1946-1965"
Editore: Franco Angeli
Autore: Mameli Maddalena
Pagine: 158
Ean: 9788891762221
Prezzo: € 21.50

Descrizione:Album Nivola I e II: i più avvertiti intendenti d'architettura contemporanea conoscevano Costantino Nivola per la denominazione data da Le Corbusier a due dei suoi carnets, gli album Nivola, unici a sfuggire insieme all'album La Roche alla titolazione alfanumerica timbrata nei caratteri da spedizioniere sulla copertina dei blocchi tascabili che lo hanno accompagnato nel suo continuo viaggiare. Il dono ospitale di Nivola è la traccia di una piccola vicenda inedita e cruciale nell'evoluzione della plastica lecorbuseriana e in quella del giovane artista sardo, l'evoluzione che condurrà Le Corbusier alla definizione del Modulor e della sua proiezione architettonica nell'espace indicible di Marsiglia, Chandigarh, Ronchamp e Costantino Nivola alla maturità della collaborazione architettonica con i BBPR per la show-room Olivetti sulla Quinta Strada. Lo studio al Greenwich Village e la casa di East Hampton frequentata da Pollock, Steinberg e Cartier Bresson sulla "Costa Azzurra newyorkese" sono il luogo fisico e intellettuale - per le lezioni di armonia che Le Corbusier impartisce a Titino e le lezioni di sand-casting con cui questi ricambia - in cui il Maestro dell'architettura moderna vive il suo momento più ambizioso: il progetto per il palazzo di vetro dell'ONU e la proposta di un piano dei CIAM per la ricostruzione post-bellica e la pianificazione urbanistica mondiale, nella realizzazione dell'utopia che il governo delle Nazioni Unite sembra rendere possibile. Testimoniata dall'ultima intervista rilasciata da Ruth Guggenheim, moglie di Nivola, da quella di Peter Chermayeff, architetto allievo di Nivola, insieme al carteggio di una vita, la vicenda della famiglia newyorkese e cosmopolita di Le Corbusier è qui ricostruita nel quadro della naturalizzazione americana della diaspora architettonica europea e della stagione nella piena fioritura informale della Scuola di New York.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I cimiteri ebraici del Friuli. Cividale, Udine, San Daniele, San Vito al Tagliamento. Ediz. illustrata"
Editore: Giuntina
Autore:
Pagine: 482
Ean: 9788880577706
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Il presente volume è il sesto che compare nella collana del Corpus Epitaphiorum Hebraìcorum Italiae (CEHI) ed è dedicato ai cimiteri ebraici del Friuli ossia a quelli di Cividale, di Calle Agricola a Udine e del settore israelitico del cimitero comunale della città, quello di San Daniele e di San Vito al Tagliamento. Dopo varie prefazioni, una premessa di Pier Cesare Ioly Zorattini e una introduzione di Mauro Perani, lo studio delle stele funerarie è preceduto, per ogni cimitero, da un contributo sulla storia della presenza ebraica in quella località, nel quadro storico degli insediamenti ebraici del Friuli. Giovanni Tomasi si occupa della più antica Comunità ebraica dell'Italia nord orientale, quella di Cividale. Emanuele D'Antonio approfondisce lo studio sugli ebrei udinesi e sui loro cimiteri, mentre Maddalena Del Bianco si focalizza sugli avvicendamenti della famiglia Morpurgo a Udine. Valerio Marchi indaga gli aspetti storici della presenza ebraica a San Daniele, mentre Pier Cesare Ioly Zorattini si occupa delle vicende della presenza ebraica a San Vito al Tagliamento. Nella parte che segue, dedicata agli epitaffi, Antonio Spagnuolo e Mauro Perani pubblicano, con correzioni, revisioni e nuove letture, tutti i 193 epitaffi dei cimiteri menzionati, per la prima volta proposti tutti insieme. Delle epigrafi funerarie friulane si presenta la trascrizione dei testi in italiano e di quelli in ebraico, per i secondi con la relativa traduzione, citazioni e commento. Gli epitaffi costituiscono una importante fonte storica, genealogica e letteraria, oltre a costituire una anagrafe incisa sulla pietra, che spesso è fragile ed erosa al punto da sbriciolarsi. È per questo che questa situazione ci chiede di preservare i testi scolpiti sulle pietre prima che scompaiano per sempre. Dal volume emerge un quadro organico delle lapidi nel contesto dell'ebraismo friulano e degli avvicendamenti storici che hanno portato alla creazione e allo sviluppo delle comunità ebraiche e dei relativi spazi di inumazione. Arricchiscono questo libro un ricco apparato fotografico costituito da un sedicesimo a colori e dalla riproduzione in bianco e nero di tutte le masevot, spesso mostrando la stessa stele sia in fotografie eseguite quarant'anni fa, ben leggibili, sia nella triste situazione attuale, in cui non si legge più nulla. Conclude il volume l'indice dei nomi in italiano e in ebraico, che risulterà certamente utile anche per la ricostruzione delle genealogie famigliari.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "San Lorenzo in Verona. Storia e restauri"
Editore: CieRre
Autore: Passuello Angelo
Pagine: 304
Ean: 9788883149238
Prezzo: € 29.00

Descrizione:San Lorenzo, posta sull'antica via Postumia, è una delle più antiche e affascinanti chiese di Verona ma la sua storia, fino ad ora, non era stata ancora interamente indagata. Prendendo le mosse da un'accurata analisi delle vicende storico-architettoniche del complesso, dalla fondazione altomedievale all'età moderna, con l'ausilio di documenti inediti e di un accorto studio dei materiali, il volume rende conto dell'articolata diacronia del costruito: dall'innalzamento, mediante una campagna edilizia omogenea conclusasi entro il primo decennio del XII secolo, agli estensivi interventi di ripristino otto-novecenteschi. Vengono qui valutati, in particolare, sia l'impresa del rettore don Pietro Scapini, il quale sul finire del XIX secolo decise di "ridonare" alla fabbrica il suo presunto aspetto originario, sia quella del soprintendente Piero Gazzola, che ne curò il riassetto postbellico dopo le gravi lesioni causate dalle incursioni aeree alleate fra il 1944 e il 1945. L'interpretazione dei restauri ha dato spunto a un completo riesame del cantiere romanico, modificandone la narrazione "canonica" e sottolineandone l'importanza nell'Italia settentrionale del primo XII secolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arcipelago italia. Progetti per il futuro dei territori interni del Paese. Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018"
Editore: Quodlibet
Autore:
Pagine: 288
Ean: 9788822901767
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Catalogo del Padiglione Italia. Biennale Architettura 2018 Arcipelago Italia è il tema del Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018, una proposta che devia l'attenzione dell'architettura dalle grandi metropoli a quello spazio fisico del nostro Paese, dove, anche nelle epoche più remote, le comunità si sono storicamente espresse in un diverso rapporto tra dimensione urbana e territorio. Si tratta di territori spazialmente e temporalmente lontani dalle grandi aree urbane, detentori di un patrimonio culturale inestimabile, che identificano l'Italia come uno "spazio urbano nel Mediterraneo". Il paesaggio eterogeneo e variegato unito a una vasta estensione territoriale e alla lontananza dai servizi essenziali, ci ha spinti a considerarne il rilancio come un tema strategico per l'intero Paese. Arcipelago Italia è un manifesto che vuole indicare possibili strade da percorrere, per dare valore e importanza all'architettura. Questo volume farà conoscere meglio il nostro Paese, quello più invisibile e ferito ma anche quello più ricco di potenzialità e di bellezza. Introduzioni di Paolo Baratta e Federica Galloni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Renato Severino. Architetto in quattro continenti. Ediz. illustrata"
Editore: Polistampa
Autore:
Pagine: 72
Ean: 9788859618782
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il catalogo della mostra allestita dal 5 al 30 giugno 2018 a Firenze, nei locali dell'Accademia delle Arti del Disegno, offre una panoramica sull'opera di Renato Severino che spazia dall'architettura costruita ai progetti, alle ricerche, alle visioni del futuro. Il volume si articola in due principali sezioni dedicate rispettivamente ai lavori svolti in quattro continenti e ai disegni di Meta-Realismo urbano. I due ambiti ritraggono Severino come un architetto innovatore, che ha sfidato il Modernismo oltre i confini del suo tempo, in grado di prevedere quelle che sarebbero state le tendenze e le emergenze ambientali del Terzo Millennio. Testi di Cristina Acidini, Francesco Gurrieri, Cristina Donati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pocket park. Una stanza a cielo aperto"
Editore: Navarra Editore
Autore: Armato Francesco
Pagine: 164
Ean: 9788894080087
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Pocket Park, un luogo intimo e confortevole fra gli edifici della città, dove la gente si ritrova per trascorrere momenti di riposo e di socializzazione. Una stanza urbana che si identifica con la cultura del luogo che la ospita, per soddisfare le esigenze e le pratiche che si svolgono quotidianamente all'interno del quartiere. Il Pocket Park è un prodotto di urban interior design e non appartiene alle logiche di pianificazione di grande scala, è un progetto che si materializza attraverso l'equilibrio dei rapporti fisici, materici e dimensionali dello spazio, ponendo l'uomo come entità fondamentale tra le cose. Per le sue caratteristiche formali e spaziali è paragonabile allo spazio-casa, un living room senza soffitto, uno spazio molto contenuto per le sue dimensioni, difficilmente supera i 250 mq. I Pocket Park si distinguono da altri spazi deputati all'incontro all'aria aperta, come le piazze e i giardini, per una connotazione spaziale fisica molto caratterizzante: rispettano l'identità del quartiere e le abitudini di chi ci abita. Il Pocket Park diventa il prolungamento e lo spazio di pertinenza della propria dimora, suscitando un grande senso di appartenenza. È un progetto soprattutto sociale, nasce attraverso la condivisione e il coinvolgimento dei residenti, in quanto sono gli abitanti, la gente del luogo a dare le indicazioni formali e funzionali, un contributo attivo per la progettazione, per la gestione e la manutenzione. È un faro nel territorio urbanizzato, una piattaforma, una social real network dove la gente può toccarsi, osservare, comunicare o semplicemente ascoltare. I primi Pocket Park prendono forma nei primi anni '60 ad Harlem, un quartiere a nord di Manhattan, New York, voluti dalla comunità con lo scopo di avere uno spazio all'aperto da condividere e dove incontrarsi in alcuni momenti della giornata. Oggi è un fenomeno spaziale culturale molto importante, molte città si sono attivate e altre si stanno attivando per creare e programmare i Pocket Park da collocare negli spazi cosiddetti dormienti, quelle aree poco utilizzate che non svolgono nessuna funzione: trasformare gli spazi in luoghi per acquistare un ruolo fondamentale per la vita in città, una stanza a cielo aperto. Prefazione di Legnante Vincenzo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Guida alla Basilica di Maria Ausiliatrice"
Editore: Elledici
Autore: Valerio Bocci, Enrico Lupano
Pagine: 64
Ean: 9788801064537
Prezzo: € 3.50

Descrizione:Dal cuore e dal coraggio di Don Bosco è nata a Torino la Basilica di Maria Ausiliatrice, che oggi è uno dei principali luoghi di devozione alla Vergine. Il volumetto, con un ricco apparato iconografico, guida a una visita dettagliata della Basilica seguendo due percorsi, quello storico-artistico e quello spirituale, per pregare Maria nella sua "casa" e ricordarla anche da casa propria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Qualcosa sull'architettura. Figure e pensieri nella composizione"
Editore: Quodlibet
Autore: Carpenzano Orazio
Pagine: 176
Ean: 9788822901866
Prezzo: € 18.00

Descrizione:"Qualcosa sull'architettura" è un titolo volutamente elusivo. Non indica immediatamente né gli oggetti del discorso, né la sua posizione verso ciò che si prepara a mostrarci. L'operazione teorica svolta dall'autore ha l'andamento di un processo sperimentale che mette l'architetto continuamente in dialogo con i contesti dell'attualità e del passato, con il pensiero critico che esige consapevolezza e con il pensiero poetico che aspira all'invenzione. L'unitarietà dei saggi che Carpenzano ha riunito in questo volume - secondo otto parole chiave: la misura, l'errore, la forma, la citazione, il doppio, la bellezza, lo spazio, l'ordinario - e che sono nati in occasioni differenti, è data dalla loro collocazione all'interno del processo compositivo. Sono tutti pensieri e figure dell'architettura "nella" composizione, in rapporto costante con la pratica e con la conoscenza del progetto. Coerentemente con l'impostazione saggistica dei singoli scritti, il testo non contiene definizioni dell'architettura, né tantomeno esternazioni su compiti e doveri degli architetti. Solo in un passaggio si trova qualcosa di assimilabile a una definizione, quando si dice che "l'architettura - unica tra le arti - costituisce il teatro dei fatti umani". Postfazione di Stefano Catucci.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Essere design. Caimi Brevetti. Ediz. a colori"
Editore: Skira
Autore: Colonetti Aldo
Pagine: 207
Ean: 9788857234946
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Caimi Brevetti "è design": fin dall'inizio, nel 1949, il suo fondatore Renato Caimi ha pensato che progettare senza tutelare l'invenzione non fosse sufficiente per "fare cose belle e utili". Da allora, attraverso una progressiva evoluzione industriale che ha coinvolto tutti gli aspetti strategici di un'azienda tipica del Made in Italy, la Caimi Brevetti rappresenta, con i quattro figli di Renato, Gianni, Renzo, Franco e Giorgio, un modello-riferimento di come, appunto, il design sia diventato da linguaggio degli oggetti a elemento strutturale e fondativo di un intero processo produttivo. Anche attraverso le fotografie di Raoul Iacometti, quale filo conduttore, il volume racconta questa storia, mettendo al centro i protagonisti, a partire dalle persone, dal territorio e da tutti i progettisti che non solo hanno collaborato e collaborano con l'azienda, ma costituiscono lo sguardo sul mondo, perché per disegnare bene è necessario partire dall'ascolto, e poi cercare d'interpretarlo. Perché, come dice Gillo Dorfles, "brevettare significa proprio questo, essere all'altezza del proprio tempo, senza fughe in avanti, di cui non conosciamo, oggi, ancora gli effetti".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Architettura in sequenza. Progettare lo spazio dell'esperienza"
Editore: Quodlibet
Autore: Molinari Carla
Pagine: 126
Ean: 9788822901880
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Perché disporre un corridoio lungo, stretto e buio prima di un'ampia stanza circolare e luminosa? In che modo indurre il movimento secondo un percorso preciso? Che reazioni provoca una serie di stanze in successione uguali per forma ma di colori diversi? E se a variare è invece l'utilizzo della luce? O dei materiali? La sequenza è un metodo compositivo, è un sistema di organizzazione di una serie di elementi secondo uno schema di senso. Questo testo si propone quale ricostruzione di un quadro generale della sequenza definita quale metodo compositivo dell'architettura, comprendendone le potenzialità e caratteristiche in funzione delle diverse interpretazioni di spazio, e conseguentemente di tempo. Si noterà, in questo percorso, come in relazione a diverse influenze artistiche e sociali, il concetto di sequenza sia stato modificato nel corso della storia e applicato all'architettura con modalità differenti. Così da una prima definizione legata al mondo visuale - a partire dal cinema o dal Pittoresco - la sequenza diviene programma, movimento, e infine percezione, esperienza e narratività.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il costume teatrale sulla scena francese tra Ottocento e Novecento. Le case di moda Lepère e Pascaud"
Editore: Aracne
Autore: Volpi Sara
Pagine: 116
Ean: 9788825514438
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La diffusione e lo straordinario successo dei teatri, delle sale da ballo, dei café e dei music-hall nella Francia dell'Ottocento moltiplicano le occasioni per mettere in scena spettacoli ambientati nei tempi e nei luoghi più diversi, dove il costume si impone con un suo statuto specifico, altro rispetto all'abito quotidiano. Va così sempre più affermandosi la figura del costumista che, nella sua sartoria, ora un magazzino ricco di materiali diversi, ora vero e proprio atelier, dà vita a spettacolari creazioni. Il volume, grazie a una attenta ricerca d'archivio, ricostruisce le vicende delle sartorie Lepère e Pascaud, tra le prime a imporsi nel variegato panorama dell'intrattenimento parigino del tempo, consegnandoci una testimonianza sui mutamenti del gusto e sull'intreccio tra il mondo della moda e della sartoria, del teatro e delle arti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Commedia dell'arte"
Editore: Polistampa
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788859617983
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Documentario come arte. Riuso, performance, autobiografia nell'esperienza del cinema contemporaneo"
Editore: Marsilio
Autore: Bertozzi Marco
Pagine: 114
Ean: 9788831708289
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il documentario si presenta oggi come un'esperienza filmica in cui prosperano laboratorialità e sperimentazione. Una palestra estetica in cui il rapporto con le arti visive si è sviluppato enormemente, sino a rendere precarie distinzioni e terminologie in uso sino a pochi anni fa. Da tempo se ne è accorta l'arte contemporanea, sempre più interessata al film autobiografico e alla dimensione performativa dell'autore. O a pratiche, come il reenactement e il found footage, capaci di rivedere i cardini della rappresentazione realistica e i suoi immaginari cinematografici. Ma allora cosa intendiamo oggi con la parola «documentario»? Quale aspetti del "reale" ci racconta? E perché, staccandosi dall'idea di semplice specchio del mondo, è diventato la forma d'arte più incisiva della contemporaneità?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cinema di David Lean"
Editore: Edizioni Efesto
Autore: Ricciardelli Livio, Errera Daniele
Pagine: 300
Ean: 9788833810119
Prezzo: € 15.00

Descrizione:David Lean è un nome che dice poco alla stragrande maggioranza delle persone. Ma praticamente tutti conosciamo il frutto del suo lavoro. Il geniale regista di film come "Lawrence d'Arabia", "Il dottor Zivago", "Il ponte sul fiume Kwai", ma anche del più intimista "Breve incontro", è stato considerato un maestro del cinema britannico e mondiale per decenni, arrivando ad aggiudicarsi (onore riservato a solo 17 registi in tutta la storia del cinema) per 2 volte il Premio Oscar per la miglior regia. Di Lean si conoscono i suoi film, ma spesso si ignora il fatto che lui sia il regista. Attraverso il metodo della politica degli autori, ne "Il cinema di David Lean" si analizza tutta la filmografia del regista inglese in ordine cronologico, evidenziando affinità e divergenze dei film della sua carriera. In un'ottica in cui tutta la filmografia del regista viene vista attraverso un singolo percorso, finalizzato a evidenziare come ci sia un filo di continuità e di evoluzione artistica tra opere che gran parte della critica in passato ha analizzato soltanto singolarmente. Un'opera per avvicinarsi e scoprire di più un grande regista della storia del cinema.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scuola italiana del cinema. Il Centro Sperimentale di Cinematografia dalla storia alla cronaca (1930-2017)"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Baldi Alfredo
Pagine: 223
Ean: 9788849854121
Prezzo: € 18.00

Descrizione:«Il Centro Sperimentale di Cinematografia ha una storia lunga e complessa, che si intreccia in modo inestricabile alla storia del cinema italiano e alla storia d'Italia. Nato per volontà del fascismo negli anni '30, è stato svaligiato dai nazisti durante la guerra, ha vissuto gli anni del dopoguerra e del boom, è stato protagonista della stagione fervente e caotica del '68, ha condiviso tutte le crisi e tutte le rinascite del nostro cinema e della nostra società. E in questo XXI secolo, nel quale il cinema è "circondato" da nuovi media e nuove tecniche ma continua eroicamente a voler essere protagonista, accompagna la trasformazione del cinema stesso in qualche cosa che ancora non conosciamo, ma che sarà entusiasmante conoscere».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La trappola del testo. I primi capolavori di Kubrick"
Editore: Mimesis
Autore: Zumbo Saverio
Pagine: 100
Ean: 9788857548883
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Morandini, non era che un critico. Si parla anche di Germi"
Editore: Lampi di Stampa
Autore: Carotti Carlo
Pagine: 159
Ean: 9788848820189
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Non si pretende da un critico musicale che si occupi di tutta la musica dalla classica al jazz, da Bach al folklore africano, da Verdi a De André perché lo si esige da un critico di cinema? Morandini mi ha detto di Germi: "Mi piace come persona ma io sono di sinistra e lui non è".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Prendi i soldi e scappa. La finanza spiegata con il cinema"
Editore: Laterza
Autore: Onado Marco
Pagine: VIII-180
Ean: 9788858131886
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Le banche, la moneta, i titoli sono una componente fondamentale di un'economia di mercato, ma sono anche l'espressione di una tecnocrazia che, come tutte le altre, esercita un potere enorme, gode di una posizione privilegiata, si è dotata di un linguaggio esoterico e consuma riti avvolti in una cortina impenetrabile all'uomo comune. Ma l'homo oeconomicus, così freddo e astratto nella rappresentazione della letteratura specialistica, è fatto di carne, ossa e sentimenti non sempre nobili, anzi talvolta anche sordidi. Ecco perché i personaggi che vediamo sul grande schermo, con i loro sentimenti, la fiducia, le speranze, i sogni, le debolezze, i vizi, ci aiutano a capire molto dei processi apparentemente complicati della finanza. Proprio perché la finanza tocca la vita di ognuno di noi è fondamentale capirne di più: questo libro è una guida preziosa per orientarsi in un mondo ad alto tasso di complessità tecnica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli indesiderati. I sentieri di Walter Benjamin in un film di Fabrizio Ferraro"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Carando Valerio
Pagine: 113
Ean: 9788865482315
Prezzo: € 12.00

Descrizione:"'Gli indesiderati d'Europa', incentrato sulla 'retirada republicana' e l'esodo di Walter Benjamin, è l'ultimo film di Fabrizio Ferrare uno degli autori più originali e innovativi del panorama indipendente. Questo volume ne raccoglie il diario di lavorazione, alimentando una riflessione in fieri sui processi teorici e operativi che sottendono la messa in forma dell'immagine filmica." Prefazione di Roberto Silvestri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "All women want love. Il desiderio femminile e la decostruzione del «romance» nel cinema di Jane Campion"
Editore: Armando Editore
Autore: Domenici Valentina, Buonauro Antonietta
Pagine: 157
Ean: 9788866779452
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il cinema di Jane Campion è emerso e si è distinto da subito per la sua originalità e per l'incredibile forza delle sue immagini. Quello di Jane Campion è un cinema anticonformista e mainstream nello stesso tempo, declinato soprattutto al femminile, vicino alle tematiche della teoria femminista. Un cinema originale e irriverente che ha esplorato i diversi modi in cui il sessismo e il colonialismo si sono insinuati all'interno delle categorie di casa, di famiglia, di genere, messe in questione proprio nel loro apparente significato univoco e universale. Prefazione di Veronica Pravadelli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I segreti di David Lynch"
Editore: Becco Giallo
Autore: Marino Matteo
Pagine: 351
Ean: 9788833140162
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il suo "Mulholland Drive" è stato eletto miglior film del XXI secolo. Il suo "Eraserhead" era il film preferito di Stanley Kubrick. Il suo "Twin Peaks" ha cambiato la storia della televisione, due volte. Addirittura il suo ciuffo ha un fan club ed è inconfondibile come quello di Elvis Presley. Pittore, cineasta, musicista, attore, costruttore di mobili, sognatore di mondi, bevitore di caffè e ambasciatore della meditazione trascendentale, David Lynch è un maestro e una star. Le sue opere enigmatiche hanno catturato gli spettatori di tutto il mondo sospendendoli fra due estremi: l'orrore e la beatitudine, funghi atomici e torte di ciliegie. Con uno stile che unisce analisi critica e linguaggio pop, Matteo Marino esplora chiavi di lettura classiche e inedite per provare a decifrare i passaggi più oscuri di "Strade perdute", "Mulholland Drive", "Inland empire" e "Twin Peaks - Il ritorno", coinvolgendo per estensione tutta l'opera lynchiana. Un viaggio della mente e del cuore che, dagli effetti speciali digitali ai trucchi del cinema muto, dalle scoperte della fìsica quantistica ai testi delle religioni vediche e del buddhismo tibetano, ci conduce alla ricerca della strada per tornare a casa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Loro. Diario del film. Ediz. illustrata"
Editore: Feltrinelli
Autore: Sorrentino Paolo
Pagine: 173
Ean: 9788807492402
Prezzo: € 22.00

Descrizione:L'appassionata documentazione di Gianni Fiorito rende questo volume fotografico un vero e proprio percorso dentro il film, fra foto di scena e foto di set oltre alle foto di alcune sequenze tagliate. Un diario di lavorazione che consente di fermarsi sul dettaglio di un'espressione, di un gesto, di una scena corale, di cogliere l'intelligenza, la fatica, l'intensità e lo studio meticoloso di ogni inquadratura, oltre che la magistrale interpretazione di Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi. Un volume da leggere come un racconto per immagini, ma anche da esplorare come accesso privilegiato al lavoro di un grande maestro del cinema.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Loro"
Editore: Feltrinelli
Autore: Sorrentino Paolo, Contarello Umberto
Pagine: 218
Ean: 9788807033124
Prezzo: € 16.50

Descrizione:La prima volta appare seduto in mezzo al prato verdissimo della sua villa in Sardegna. E vestito da odalisca e, inosservato, guarda una ragazza ballare. Poi "si volta lentamente a nostro favore, si leva il velo e si apre in un sorriso fisso e inerte", il sorriso inconfondibile di Silvio Berlusconi. Il mondo fastoso, visionario e malinconico, del premio Oscar Paolo Sorrentino esplode in tutta la sua magia visiva dalla sceneggiatura integrale di "Loro", avvalendosi di una scrittura che si segue senza perdere un dettaglio, una battuta, un silenzio, l'intenzione di un volto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Immagini e presenze americane nel cinema italiano"
Editore: Europa Edizioni Roma
Autore: Galeotti Mario
Pagine: 572
Ean: 9788893846288
Prezzo: € 21.90

Descrizione:Arguto e ricercato, un saggio davvero particolare che, come strumento d'indagine, usa un materiale di grande impatto, straordinariamente espressivo e coinvolgente: la cinematografia. Mario Galeotti, nella sua opera, analizza il rapporto tra l'America e l'Europa, con particolare attenzione all'Italia. Economia, costumi, inclinazioni, sogni e speranze del vecchio mondo sono stati fortemente influenzati dal "mito americano" e da "the american way of life", dove il nuovo mondo era visto come estremamente desiderabile, in grado di realizzare le più grandi aspettative in tutti i campi e, contemporaneamente, come una società materialista e violenta, priva di cultura e civiltà. Attraverso l'analisi di centinaia di pellicole, l'autore è stato in grado di tracciare un profilo accurato e concreto di questo incontro-scontro fra due realtà così diverse tra loro, usando l'arte cinematografica come termometro ed espressione autentica dei sentimenti verso un processo che ha stravolto l'Italia e l'Europa dai primi anni del Novecento. Include anche testimonianze inedite di Romano Mussolini, Carlo Lizzani e Nicola Arigliano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cinema narrato. Ogni film narra una storia ma dietro ogni film c'è una storia"
Editore: EBS Print
Autore: Mancini Nicola
Pagine: 289
Ean: 9788893493987
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Nella cinematografia mondiale ci sono divi che hanno fatto grande un film, o viceversa, film che hanno reso celebre, mitico un divo o una diva. La ricerca è stata indirizzata verso divi, miti, grandi e piccoli film che abbiano contribuito a segnare un'epoca, a creare un personaggio, a diventare quelli che oggi si definiscono "cult movies". Inoltre molti di questi film, oltre ad aver generato divi e miti, hanno sviluppato temi "forti" in modo semplice ma autorevole. L'obiettivo è dare la possibilità di narrare alcune di queste storie e scoprire tutto quello che c'è dietro un film. Un film è un'opera d'arte ma quando noi andiamo al cinema di questa opera d'arte ne "vediamo" solo una parte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO