Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Patristica



Titolo: "Origène"
Editore: Arkeios
Autore: Daniélou Jean
Pagine: 376
Ean: 9788864830049
Prezzo: € 34.50

Descrizione:

Origene di Alessandria (185-253 d.C.) è, con sant’Agostino, il più grande genio del Cristianesimo antico. È lui il fondatore della scienza biblica attraverso le sue ricerche sulle versioni della Scrittura, con i suoi commentari sia letterali che spirituali dei due Testamenti. È lui che costituisce la prima grande sintesi teologica e che, per primo, in maniera metodica, si sforza di spiegare il mistero cristiano; è lui, infine, l’uomo che per primo ha descritto le vie dell’ascensione dell’anima verso dio e fondato così la teologia spirituale, tanto che ci si può chiedere in quale misura sia stato il precursore del grande movimento monastico del IV secolo.
La sua influenza è stata immensa. Il III e il IV secolo sono pieni dei suoi discepoli ma, al tempo stesso, la sua opera ha provocato delle appassionate contraddizioni, perché Origene è stato il primo pensatore cristiano che ha tentato di spingere lo sforzo dell’intelligenza fino ai suoi estremi limiti nell’investigazione del mistero.
Jean Daniélou, splendido interprete di questo grande teologo, offre in questo mirabile saggio l’occasione di accostarsi al suo pensiero fermo e luminoso, e di attingervi come a una fonte di acqua viva.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Bibbia commentata dai Padri. Antico Testamento [ Vol.10.1 ] / Isaia 1-39"
Editore:
Autore: Aa. Vv.
Pagine: 500
Ean: 9788831193887
Prezzo: € 58.00

Descrizione:

"La Bibbia commentata dai Padri" rilegge la Bibbia attraverso le interpretazioni e i commentari dei Padri della Chiesa e raccoglie la ricchezza disseminata in tante opere, spesso non facilmente accessibili, sia in lingua greca sia latina, che in altre lingue della cristianità, come il copto, il siriaco e l'armeno. L'opera è diretta da Thomas C. Oden, curata dell'istituto di Studi Cristiani Classici (ICCS) della Drew University, New Jersey (U.S.A.) in collaborazione con un team internazionale di studiosi ed esperti di varie Chiese.

INTRODUZIONE A ISAIA 1-39

Fin da principio i cristiani accettarono la Bibbia ebraica come Scrittura provvista di autorità e composta dalla Legge, dai Profeti e dagli Scritti. Il libro di Isaia fu presente nel canone biblico cristiano fin dall'inizio. Di conseguenza le prime opere degli autori cristiani citano Isaia e inquadrano il messaggio di Gesù come Messia nei termini del messaggio dell'Antico Testamento. I cristiani credono che l'annuncio profetico di Isaia riguardo al Messia che deve venire sia stato portato a compimento nella vita e nel ministero di Gesù di Nazaret. Per i Padri della Chiesa i capitoli 1-39 di Isaia erano importanti soprattutto perché contenevano la promessa della venuta del Redentore.

Gli scrittori patristici si preoccuparono poco dei problemi della critica moderna, come, ad esempio, la reale paternità degli scritti biblici. Mentre consideravano il profeta Isaia come l'unico autore della profezia, per loro era di gran lunga più importante l'autore divino che stava dietro a quello umano. Ritenevano che Dio fosse l'autore ultimo di tutta la Scrittura e che il cristiano che la interpretava avesse il dovere di scoprire nel testo il significato divino. Per la maggioranza dei Padri, pertanto, avevano poca o nessuna rilevanza l'ambientazione originale della profezia o le questioni circa le molteplici paternità del testo, le fonti usate dall'autore umano o l'opera di redazione compiuta da uno scrittore successivo. Alcuni lettori quindi potrebbero restare sorpresi del contenuto di alcuni dei brani che seguono. Le usanze del Vicino Oriente antico hanno scarso rilievo e scarso è lo sforzo di ricostruire il contesto storico originale della profezia. Per gli scrittori di questo volume la Scrittura non era un compendio di storia ebraica o addirittura un trattato di teologia ebraica, era invece un annunciò del Messia che doveva venire. Tale comprensione della Bibbia significava che gli esegeti cristiani cercavano e credevano di trovare il messaggio di Gesù in ogni parte dell'Antico Testamento.

IL TESTO DI ISAIA

Il Libro di Isaia, come quasi tutti i libri dell'Antico Testamento, fu scritto in ebraico. La maggior parte degli scrittori patristici, tuttavia, lesse Isaia in greco o in latino, sebbene molti di essi dimostrassero di conoscere e interagire bene con il testo ebraico. Solitamente il testo usato era una traduzione della Bibbia ebraica realizzata tre il III e il II secolo a.C. da traduttori ebrei sconosciuti. Essa è nota come Bibbia dei Settanta, poiché secondo la tradizione fu tradotta contemporaneamente e in modo indipendente da settanta traduttori, che diedero alla luce settanta versioni identiche. In verità, parti diverse del testo ebraico furono tradotte in momenti diversi e queste sezioni si differenziano notevolmente nello stile e nell'accuratezza.

Nel II secolo d. C. gli studiosi ebrei Aquila, Simmaco e Teodozione produssero altre tre traduzioni in greco dell'Antico Testamento, allo scopo di migliorare la fedeltà della versione greca all'Originale ebraico e di venire incontro alle esigenze delle proprie comunità in continua evoluzione; questo fenomeno fu in seguito interpretato anche come reazione contro i cristiani, che consideravano la Settanta come un libro cristiano'. Gli scrittori patristici fecero riferimento a queste versioni in modo per lo più occasionale: il testo greco di Isaia maggiormente diffuso, usato e commentato era quello della Settanta. Origene di Alessandria riunì queste quattro traduzioni in greco, insieme a un testo ebraico e una translitterazione greca dell'ebraico, in un'opera conosciuta come Hexapla, il cui nome deriva dalle sei colonne nelle quali era suddiviso il volume. Nella Chiesa che parlava greco la Settanta era considerata quasi universalmente come testo ispirato ed era la versione più utilizzata dell'Antico Testamento.

In Occidente, poiché molte chiese cominciarono a utilizzare il latino come lingua ufficiale, ci fu bisogno di tradurre in latino anche i testi sacri. Nella Chiesa d'Occidente cominciarono così a diffondersi molti brani o interi libri della Settanta tradotti in latino, che furono largamente utilizzati dalle comunità. Verso la fine del II secolo questi diversi brani furono raggruppati in un testo unico, comunemente noto come Vetus Latina, ossia versione latina antica, per distinguerla da un'altra versione latina, realizzata da san Girolamo a cavallo tra IV e V secolo e denominata Vulgata. L'opera di Girolamo fu assai complessa e non è possibile riferirne qui se non per accenni molto sommari.

La sua conoscenza dell'ebraico gli permise di affrontare direttamente gli originali del testo biblico e di cercare di renderne una traduzione più accurata e fedele rispetto alla Vetus Latina. Tuttavia il suo lavoro non fu del tutto uniforme e fu compiuto in modi e momenti diversi. Egli tradusse la maggioranza dei libri dell'Antico Testamento direttamente dall'ebraico (o dall'aramaico), fra i quali anche Isaia — cui dedicò l'ampio commentario utilizzato anche in questo volume —; di alcuni, invece, utilizzò il testo della Vetus Latina, correggendolo sulla base dell'ebraico, o in alcuni casi su quello della Settanta o di Teodozione. Il Nuovo Testamento fu preso dalla Vetus e corretto sulla base del greco originale. Il risultato del lavoro di Girolamo, pur essendo nel complesso straordinario, presenta differenti qualità di traduzione e non è esente da difficoltà nella resa del senso dell'Originale, specialmente nei libri profetici.

In Occidente la Vulgatà geronimiana si diffuse inizialmente con difficoltà, poiché la sostituzione del testo biblico coinvolgeva a fondo la vita delle chiese, soprattutto per l'uso che se ne faceva nella liturgia, e non era mai un'operazione indolore. Solo molto tardi arrivò a sostituire la Vetus come testo ufficiale dell'Antico Testamento. Perciò i Padri della Chiesa che parlavano latino lessero Isaia sia nella versione della Vetus sia in quella della Vulgata.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Preghiera nei padri dei secoli IV e V"
Editore: Borla Edizioni
Autore:
Pagine: 232
Ean: 9788826317595
Prezzo: € 23.00

Descrizione:

Piano generale dell'opera
Midràsh dell'«Ave, Maria» (S. A. Panimolle)
La preghiera nei Padri cappadoci e antiocheni (S. Zincone)
La preghiera nei Padri latini dei secoli IV e V (I. Bodroic)
Sant'Ambrogio: la preghiera nella vita del cristiano (A. Bonato)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Commento a Zaccaria. Commento a Malachia"
Editore:
Autore:
Pagine: 352
Ean: 9788831182102
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Databili intorno al 406 d.C., i commenti di Girolamo ai libri di Zaccaria e Malachia, si distinguono dai lavori degli altri esegeti contemporanei e del passato per la sistematicità della spiegazione storica. Girolamo contestualizza infatti il testo biblico nell'ambiente, nelle vicende e nella cultura del popolo giudaico. Inoltre la perfetta conoscenza del greco e soprattutto l'erudizione ebraica che riguardava non solo la lingua, ma anche una somma di conoscenze acquisite a viva voce dalla frequentazione dei maestri rabbinici, conferiscono ai suoi commenti un rigore metodologico e filologico per l'epoca ineguagliato e ne fanno un unicum nell'ambito della letteratura cristiana antica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dizionario di spiritualità biblico-patristica vol.52: Preghiera nei padri dei primi secoli"
Editore: Borla Edizioni
Autore: Salvatore A. Panimolle, Maria Grazia Bianco, Maria Ignazia Danieli, Vincenzo Lombino
Pagine: 288
Ean: 9788826317489
Prezzo: € 26.00

Descrizione:

Midràsh del «Padre nostro» (S. A. Panimolle)
La preghiera nei Padri dei primi secoli (V. Lombino)
La preghiera in Clemente Alessandrino e Origene (M. G. Bianco)
Da Antonio ad Atanasio: la preghiera fra deserto e città (M. I. Danieli)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I Salmi delle Lodi pregati con sant'Agostino"
Editore: Ancora
Autore: Ferlisi Gabriele
Pagine: 264
Ean: 9788851407001
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

II volume è costituito da meditazioni sui Salmi, basate sulle "Esposizioni sui Salmi" di sant'Agostino; i Salmi scelti sono quelli delle Lodi delle quattro settimane della Liturgia delle Ore. L'autore stesso fornisce uno schema dell'opera: "Di ogni Salmo si da prima una sommaria inquadratura; poi vengono presentati in maniera ordinata e quasi schematica i temi e le digressioni-catechesi in cui si articola il discorso di Sant'Agostino. Pur nel rispetto della brevità, un'attenzione particolare è stata quella di far parlare per quanto possibile Sant'Agostino, scegliendo le frasi più belle sui diversi temi".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vita di Agostino"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Possidio
Pagine: 400
Ean: 9788831537476
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Pur restando all'interno dei canoni di una tradizione letteraria, non è una pedissequa riproposizione di "fatti" e "costumi" consegnati ormai alla storia, ma il ritratto parlante di un protagonista vivo, che incide ancora significativamente sulla realtà. L'Agostino che emerge è il campione della grazia, che non rinuncia a svolgere un'azione concreta per cambiare la storia, tanto nella sua dimensione più strettamente personale che in quella ecclesiastica: la cifra saliente della sua personalità è l'amore, che si esprime negli affetti tenaci di una intera esistenza, nella cura pastorale, nell'impegno teologico e, non ultimo, nella prodigiosa attività letteraria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il discorso della montagna - Vol.10"
Editore: Chirico
Autore: Jimenez Hernandez Emiliano
Pagine: 96
Ean: 9788863620177
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Collana di 10 volumi, con i 10 temi del Discorso della montagna. Ogni volume è diviso in due sezioni: 1) Introduzione; 2) Catechesi, commenti e omelie dei Padri e dottori della Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il discorso della montagna - Vol.9"
Editore: Chirico
Autore: Jimenez Hernandez Emiliano
Pagine: 96
Ean: 9788863620160
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Collana di 10 volumi, con i 10 temi del Discorso della montagna. Ogni volume è diviso in due sezioni: 1) Introduzione; 2) Catechesi, commenti e omelie dei Padri e dottori della Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vita di san Benedetto. Commentata da Adalbert de Vogüé"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: San Gregorio Magno
Pagine: 240
Ean: 9788810453025
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La principale fonte di cui si dispone per la conoscenza della vita di san Benedetto è il II Libro dei Dialoghi di Gregorio Magno. Un grande maestro, quale Adalbert de Vogüé, già curatore dell'edizione dei Dialoghi per la collana francese «Sources Chrétiennes», aiuta il lettore anche non specialista ad affrontare questo testo problematico. E lo si può definire tale sia in quanto "fonte unica", sia per l'andamento fortemente agiografico e i conseguenti interrogativi di ordine storico che ne scaturiscono, sia per le caratteristiche interne di stile. «Confrontare: proprio questa è la risorsa del nostro metodo esplicativo. Il testo di Gregorio, accostato a un altro passo della stessa Vita, o di qualche opera simile, s'illumina mettendolo a confronto. Allora, nella stessa Vita di Benedetto, l'episodio studiato svela il suo significato e la sua funzione propria. Per contrasto, attraverso la Vita di un altro eroe, si vede apparire la fisionomia particolare del nostro santo e la maniera originale della sua biografia» (dalla Prefazione). De Vogüé invita poi il lettore a non preoccuparsi di discernere tra loro eventi della realtà e prodotti dell'immaginazione umana, ma a porsi di fronte al testo con la domanda giusta, che non è «è vero questo?», ma piuttosto «che cosa vuol dire?». Solo così si potrà giungere a comprenderne il vero messaggio, cioè che Benedetto è davvero conforme all'immagine di santo descritta dalla Bibbia e dall'agiografia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il discorso della montagna - Vol.8"
Editore: Chirico
Autore: Jimenez Hernandez Emiliano
Pagine: 96
Ean: 9788863620153
Prezzo: € 5.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Bibbia commentata dai padri. Gli atti degli apostoli"
Editore:
Autore:
Pagine:
Ean: 9788831193870
Prezzo: € 65.00

Descrizione:

INTRODUZIONE AD ATTI DEGLI APOSTOLI

Il presente volume della Bibbia commentata dai Padri dedicato agli Atti degli Apostoli riscopre, all'interno del panorama neotestamentario, un testo dotato di peculiarità sue proprie che, in tale ambito legato specificamente agli autori della Chiesa antica, va oltre il semplice carattere narrativo caratterizzante dell'opera dell'evangelista Luca. Vogliamo, infatti, far notare al lettore, che si accinge alla lettura di questo lavoro, la notevole difformità che esiste fra questo e i volumi precedentemente pubblicati in questa collana.

La maggior parte delle opere antiche incentrate sugli Atti sono rappresentate, in verità, da Catene, sia in lingua greca che in lingua latina, giunte a noi per lo più in maniera frammentaria. Il presente volume ha pertanto il merito di raccogliere insieme questi scritti nel desiderio di svelare la bellezza nonché l'importanza di alcuni testi, come le catene sugli Atti degli Apostoli di Ammonio di Alessandria, di Didimo il Cieco, di Ireneo di Lione, di Isidoro di Pelusio, cui si aggiungono le Omelie sugli Atti degli Apostoli di Giovanni Crisostomo, tutte opere che risultano ancora poco studiate.

La breve introduzione a questo volume, rispettando i canoni propri di questa ampia collana, esprime la nostra volontà di introdurre il lettore ai problemi dell'esegesi e della tradizione cristiana della Chiesa antica, non dimenticando comunque di sottolineare i fattori specifici e più significativi della Scrittura. Pertanto, abbiamo ritenuto necessario proporre delle brevi note sulla figura e sull'opera di Luca, considerato anche dagli scrittori antichi autore degli Atti, quindi analizzare alcuni dei temi predominanti negli Atti degli Apostoli, per concentrare più diffusamente la nostra attenzione sui Padri della Chiesa, che di questo volume costituiscono la fonte precipua e più cospicua, e sui sistemi interpretativi da loro utilizzati nella lettura esegetica di questo testo neo-testamentario.

Le stesse parole di Crisostomo ci introducono alla lettura di questo testo sacro e propria della comunità cristiana antica, di svelare il messaggio di Cristo in tutte le sue forme e in tutti i suoi contenuti: «I Vangeli sono la narrazione di ciò che Cristo fece e disse, mentre gli Atti lo sono di ciò che l'altro Paracleto disse e fece. Non è che lo Spirito non fece tante cose anche nei Vangeli, mentre Cristo qui negli Atti opera sulle persone tanto quanto fece nei Vangeli, ma lì lo fece nel Tempio, mentre qui agisce attraverso gli apostoli Lì lo Spirito entrò nella Vergine e fabbricò il Tempio, qui entra negli animi degli apostoli; lì nelle sembianze di una colomba, qui in quelle del fuoco».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Paternità spirituale. Il vero gnostico nel pensiero di Evagrio"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Bunge Gabriel
Pagine: 152
Ean: 9788882272944
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Lavoro di uno specialista estremamente competente, ma anche opera di un uomo di fede profonda e di assidua preghiera, questo saggio sulla paternità spirituale nel pensiero di Evagrio Pontico ci porta a cogliere il senso autentico di ogni paternità: dare la vita, offrire a un altro lo spazio perché sia se stesso, nella libertà. E senso della vera figliolanza è la libera accoglienza di se stesso come essere-in-relazione. Questo lucido esame delle fonti del monachesimo orientale ci aiuta a scoprire le radici dei nostri attuali malesseri occidentali, ma ci indica anche la direzione per uscirne: non limitarsi al rimpianto o allo studio, ma impegnarsi a vivere con umiltà e serietà.Seconda edizione interamente rifatta e ampliata

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli inni quotidiani. Le corone dei martiri"
Editore:
Autore: Prudenzio
Pagine: 344
Ean: 9788831182096
Prezzo: € 32.00

Descrizione:

Gli studiosi riconoscono Prudenzio come il più grande poeta latino dell'antichità cristiana per la ricchezza, varietà e qualità della sua produzione. Il volume pubblica il Cathemerinon e il Peristephanon, i suoi capolavori poetici. "Con i miei inni ho celebrato giorno e notte il Signore": questo dichiara Prudenzio nell'introduzione al Cathemerinon liber, che letteralmente significa "libro quotidiano", cioè raccolta degli inni con cui consacrare i momenti più significativi della giornata. Il Peristephanon liber, ovvero Libro sulle corone, si compone di quattordici inni poetico-religiosi che intendono esaltare i meriti e le virtù degli eroi della militanza e della santità cristiana.

INTRODUZIONE

1. UN POETA CRISTIANO E LA SUA EPOCA

Nonostante i suoi veri o presunti difetti (ne parleremo), tutti gli studiosi riconoscono in Prudenzio — per la ricchezza, varietà e qualità della sua produzione — il più grande poeta latino dell'antichità cristiana. Non a caso, la sua maturità e la sua opera si inquadrano nel tardo quarto secolo e all'inizio del quinto, cioè al centro di quella che viene tradizionalmente definita come l'età d'oro della letteratura patristica, fra il concilio di Nicea (325) e quello di Calcedonia (451).

Le notizie principali e sicure su Aurelio Prudenzio Clemente è lui stesso a darcele nella Praefatio all'intera sua opera, da lui scritta nel 405 all'età di 57 anni, dopo aver ultimato tutti i suoi lavori poetici. Nacque nella Spagna Tarragonese — coincidente grosso modo con l'attuale territorio di Navarra, Aragona e Catalogna — nel 348, probabilmente nella città di Calagurris, odierna Calaborra (in Navarra), bagnata dal fiume Ebro e prossima alle falde dei Pirenei. La sua famiglia doveva essere cristiana (il poeta non parla mai di una propria conversione dal paganesimo) e di livello sociale medio-alto, giudicando dall'educazione assicurata al figlio. Infatti, dopo un'infanzia e un'adolescenza anche troppo deprecate nei suoi versi, Prudenzio compì gli studi superiori di grammatica e di retorica che gli aprirono la strada a una brillante carriera professionale, prima come avvocato e poi nella pubblica amministrazione, dove raggiunse il grado di prefetto responsabile del governo di due "nobili città". Incarichi egregiamente espletati che, infine, valsero al capace funzionario l'ingresso nella corte imperiale e la nomina onorifica a comes primi ordinis al fianco del conterraneo Teodosio (379-395), o forse del figlio e successore Onorio (393-423), Augusto d'Occidente. Questi nomi di grandi protagonisti, specie il primo, ci schiudono l'orizzonte storico entro il quale si sviluppò l'esistenza e l' attività di Prudenzio: non sarà inutile ripercorrerlo a grandi linee per meglio situare storicamente l'uomo e l'autore, e per capire un po' più a fondo qualche aspetto della sua personalità, dei suoi orientamenti e dei suoi approdi.

L'infanzia e l'adolescenza del nostro poeta hanno come sfondo l'impero di Costanzo II (337-363) e di Giuliano l'Apostata (361-363). Si tratta di due figure importanti in rapporto a Prudenzio: l'uno come continuatore dell'impero cristiano fondato da Costantino e in cui la Chiesa, ormai libera e, anzi, per certi versi privilegiata dal potere, si consolida, ramifica e sviluppa potentemente, l'altro come espressione e massimo fautore della persistenza e della reazione del paganesimo greco-romano, che continua a perseguire tenacemente e pericolosamente (per i cristiani) la sua salvezza e addirittura un'impossibile rivincita. Prudenzio nasce e si forma primariamente in questo mondo romano già cristianizzato, ma ancora popolato e insidiato dalla presenza pagana.

La giovinezza del futuro poeta continua sotto il breve regno di Gioviano (363-364), che annulla le leggi anticristiane dell'Apostata e torna, sia pure con moderazione, all'impero di Costanzo, vietando di nuovo i riti pubblici pagani e richiamando i vescovi esiliati, fra cui Atanasio. Ma eretici e pagani trovano ancora un loro spazio nella vita religiosa dell'impero, grazie all'editto di tolleranza emanato da Gioviano all'indomani della sua elezione, sulla linea pluralistica e "laica" degli analoghi provvedimenti di Costantino (313) e del primo Giuliano (361).

In questa prospettiva si pone pure Valentiniano I (364-375), l'imperatore della giovinezza di Prudenzio, che alla sua morte avrà 27 anni. Più vicino fisicamente a Prudenzio e al suo Occidente — l'Oriente era stato affidato al fratello Valente (364-378) —, il nuovo imperatore è sì cristiano e cristiano vuole l'impero, ma porta avanti la linea morbida del predecessore, garantendo libertà sia ai fedeli di Cristo che ai cultori degli dèi tradizionali.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il discorso della montagna - Vol.7"
Editore: Chirico
Autore: Jimenez Hernandez Emiliano
Pagine: 96
Ean: 9788863620146
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Collana di 10 volumi, con i 10 temi del Discorso della montagna. Ogni volume è diviso in due sezioni: 1) Introduzione; 2) Catechesi, commenti e omelie dei Padri e dottori della Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sapore dei Padri della Chiesa nell'esegesi bliblica"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Gargano Innocenzo
Pagine: 402
Ean: 9788821565526
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Per riscoprire il ''sapore'' originale della lettura biblica dei Padri della Chiesa A una prima lettura, l'interpretazione dei testi biblici fatta dai Padri della Chiesa può apparire datata e troppo lontana dalla sensibilità moderna e contemporanea. Essi erano infatti immersi in un contesto culturale molto diverso da quello del lettore contemporaneo, che si trova a volte nell'impossibilità di ''gustare'' i commenti e le intuizioni di quegli autori che hanno lasciato una profonda impronta nella storia del cristianesimo. Questo volume cerca di introdurre alla comprensione di alcuni elementi dell'ermeneutica (l'arte dell'interpretazione) propri dell'ambiente in cui si è affermato il cristianesimo, segnato dall'eredità ebraica e dalla cultura greco-romana. Lo scopo del libro è invogliare a leggere con più frutto i testi dei Padri della Chiesa, nella consapevolezza che la fede, chiave ermeneutica per eccellenza della Bibbia, rimane per tutti noi, ancora oggi, la motivazione principe del nostro interesse per quel libro che ha un ''sapore'' assolutamente ''diverso'' da tutti gli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ama e fa' quello che vuoi"
Editore:
Autore:
Pagine: 112
Ean: 9788831145732
Prezzo: € 6.50

Descrizione:Pensatore vigoroso, insigne filosofo, teologo, mistico, poeta e pastore, Agostino ha esercitato una profonda e duratura influenza nella Civiltà occidentale e nell'umanità e continua ad affascinare intere generazioni di lettori. Così il suo cammino umano - il suo vagare lontano dalla fede cattolica ed il ritorno nella Chiesa con la conversione ed il battesimo - è paradigmatico per ogni uomo alla ricerca di Dio. Cormio propone in cento pagine frasi e pensieri tra i più belli e significativi di Agostino con l'invito a rileggere le opere del vescovo di Ippona e ad avviare un confronto personale con l'esperienza umana e spirituale di chi ha raggiunto i vertici della sapienza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Opuscoli"
Editore:
Autore: Cipriano di Cartagine (san)
Pagine: 376
Ean: 9788831196055
Prezzo: € 52.00

Descrizione:Il volume raccoglie alcuni scritti ciprianei: L'unità della Chiesa cattolica a difesadell'unità della Chiesa. La preghiera del Signore sul significato della preghiera e commento del Padre Nostro. La condizione mortale dell'uomo, uno degli esempi più illustri di consolatio cristiana. Le opere di carità e l'elemosina, un'esortazione alle opere di carità; A Demetriano, una dimostrazione della superiorità del Dio cristiano. La virtù della pazienza sulla questione del battesimo degli eretici. La gelosia e l'invidia sulla gravità di questi peccati. A Fortunato: che intende offrire una guida che fortifichi i cristiani ad affrontare la persecuzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il discorso della montagna - Vol.6"
Editore: Chirico
Autore: Jimenez Hernandez Emiliano
Pagine: 96
Ean: 9788863620139
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Collana di 10 volumi, con i 10 temi del Discorso della montagna. Ogni volume è diviso in due sezioni: 1) Introduzione; 2) Catechesi, commenti e omelie dei Padri e dottori della Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Agostino di Ippona. Il desiderio di Dio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Adolfo Scandurra
Pagine: 96
Ean: 9788825024142
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Un testo per comprendere la modernità del pensiero di uno dei più amati padri della chiesa; per la sua costante ricerca della verità, santAgostino continua a essere una figura affascinante.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chi è costei che sorge come l'aurora? Vol.6"
Editore: Chirico
Autore: Jimenez Hernandez Emiliano
Pagine: 96
Ean: 9788863620238
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Collana di 8 volumi, con gli 8 capitoli del Cantico dei cantici. Ogni volume è diviso in due sezioni: 1) Introduzione; 2) Catechesi, commenti e omelie dei Padri e dottori della Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sant'Ambrogio. Padre della Chiesa di Milano e Dottore universale"
Editore: Elledici
Autore: Aramini Michele
Pagine: 48
Ean: 9788801042993
Prezzo: € 3.50

Descrizione:Ambrogio di Milano è, secondo la cronologia, il primo dei quattro dottori della Chiesa latina. Forse non è stato il maggior teologo o il più esperto biblista dei quattro. Ma, certamente, nel campo dei rapporti tra Chiesa e Stato, Ambrogio è stato colui che ha svolto un'azione più incisiva e di portata più vasta rispetto a Girolamo e Agostino. Ma ciò che fa di Ambrogio una figura di eccezionale valore, unica nel suo genere, è un modo di essere che realizza la felice composizione di virtù apparentemente lontane. In lui troviamo l'autorevolezza, la precisione di giudizio e la capacità di decisione dell'alto funzionario imperiale, capacità poste poi al servizio della Chiesa; e insieme troviamo l'umiltà, il distacco dai beni, la profondità del mistico, del maestro di vita monastica e spirituale. Questo libro illustrato tratteggia efficacemente la vita e il pensiero di questo gigante del Cristianesimo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettera a Proba"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Agostino d'Ippona
Pagine: 128
Ean: 9788831535090
Prezzo: € 8.00

Descrizione:All'interrogativo della nobildonna Proba, Agostino tenta di rispondere nelle pagine di uno scritto che è dunque occasionale, ma che resta l'unico, nella mole imponente delle sue opere, espressamente dedicato a tale argomento. Chi ha già qualche familiarità con gli scritti di Agostino in questo breve testo, ravvisa i tratti caratteristici del suo argomentare, i punti nodali del suo pensiero, il suo «punto di vista» teologico, che fu personalissimo e, nel contempo, profondamente influente nella storia della cultura, non solo cristiana. Chi ancora non conosce Agostino può a sua volta, per questi stessi motivi, penetrare non superficialmente nella vastità delle sue concezioni. Il pensiero di un gigante della spiritualità cristiana su un argomento sempre attuale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Opere di Origene vol. 14/4"
Editore:
Autore: Origene
Pagine: 456
Ean: 9788831195263
Prezzo: € 64.00

Descrizione:Tra i Padri della Chiesa, Origene è stato il primo vero commentatore delle Lettere paoline. Fu il primo infatti a misurarsi direttamente con il testo degli scritti di San Paolo che fece oggetto di un accurato lavoro di esegesi. È ben noto ad esempio il suo commento alla Lettera ai Romani. Meno conosciuti invece i commenti alle altre Lettere, pervenuti in modo sparso e frammentario. Il Curatore ha raccolto nel presente volume in lingua originale tutti i frammenti ad oggi conosciuti affiancandoli con una moderna traduzione e un pregevole commento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Preghiere di Sant'Agostino"
Editore: Ancora
Autore:
Pagine: 80
Ean: 9788851406707
Prezzo: € 9.90

Descrizione:

Sant’Agostino (354-430), oltre che filosofo e teologo che ha segnato la storia del pensiero occidentale, è anche maestro di preghiera. Nelle sue opere si trovano riessioni sul senso della preghiera cristiana – riportate nella prima parte di questo libretto. Ha scritto anche molte preghiere cariche di umanità e ricche di fede – riportate nella seconda parte del libretto. Gli insegnamenti di S. Agostino per imparare a pregare è quello che mancava su di lui.

«Signore, abbiamo udito
la tua voce che ci chiamava,
ascolta la nostra voce
che ti invoca» (Sant’Agostino)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU