Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Le questioni della vita"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Grün Anselm
Pagine: 200
Ean: 9788839931610
Prezzo: € 16.50

Descrizione:La vita diventa oggi sempre più complicata. Ci ritroviamo messi sotto pressione da tutte le parti: nella professione come nella vita privata, nella famiglia come nelle relazioni interpersonali. E più volte, dolorosamente, ci accorgiamo di non tenere in pugno la nostra esistenza: crisi, disgrazie, imprevisti ci fanno uscire dai nostri binari ordinati. Che cos'è davvero importante, in momenti del genere? Come risolviamo i conflitti? Gli interrogativi davanti ai quali ci mette la vita ingombrano la nostra mente e il nostro cuore: non possiamo evitarli. «Che cosa devo fare?», si chiedono in molti. È una fortuna se, in situazioni del genere, possiamo rivolgere le nostre domande a una persona come padre Grün, che risponde in maniera del tutto personale, indicando una nuova prospettiva di vita. Il monaco benedettino a ronta di petto il tema dei rapporti con il capouffcio, quando si deve fronteggiare lo stress sul posto di lavoro; ma si dedica altresì ai temi della crisi coniugale o della gestione dei gli piccoli, delle esperienze di malattia o della scomparsa di un congiunto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In cammino verso il silenzio"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Carlo Carrara
Pagine: 80
Ean: 9788831545303
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Il testo è strutturato in un centinaio di brevi pensieri sul tema dominante del silenzio.I pensieri, dal linguaggio a volte aforistico e poetico, seguono un percorso, un cammino, che parte dalla costatazione del predominio del rumore, prodotto alienante dell'odierno esistere inautentico dell'uomo, per inoltrarsi nella ricerca dell'autentico significato della parola, dell'ascolto, del dialogo e del rapporto interpersonale.Nel cammino si va via via chiarendo la molteplicità di forme e significati del silenzio, con la radicale distinzione tra le sue forme degenerative e spurie e il suo autentico e profondo significato.L'essere del silenzio si manifesta come la precondizione necessaria e imprescindibile dell'essere della parola, dell'ascolto, del dialogo e dell'altro.Il mondo del silenzio è il luogo del loro esistere autentico, nel bene e nel dono reciproco dell'amore accolto e vissuto concretamente. In questo luogo ogni singolo uomo è chiamato ad amare donandosi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Breviario di fratel Cosimo"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Rocco Spagnolo
Pagine: 416
Ean: 9788821594649
Prezzo: € 13.50

Descrizione:Una riflessione per ogni giorno dell'anno con Fratel Cosimo, una riscoperta delle preghiere del cristiano attraverso i suoi insegnamenti fondati su una formidabile spiritualità mariana, tipica della Madonna dello Scoglio. Proposte di vita che riscaldano il cuore a diretto contatto con l'amorevole tenerezza di Maria, raccolti e ordinati da padre Rocco Spagnolo. Fratel Cosimo, cui è apparsa la Madonna l'11 maggio 1968 a Santa Domenica di Placanica (Calabria), ha impegnato la sua vita per aiutare i fratelli nella fede a ritornare alla preghiera e alla spiritualità. Da allora sono milioni i pellegrini di tutto il mondo che sono accorsi allo Scoglio della Madonna. «Questo libro è come un manuale istruttivo, formativo e allo stesso tempo utile per la meditazione e la preghiera quotidiana di ogni cristiano». Fratel Cosimo

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Paradossi del Vangelo"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Elian Cuvillier
Pagine: 119
Ean: 9788882274429
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il discorso della montagna è un testo paradossale perché invita a una comprensione nuova del rapporto con se stessi e con gli altri.Questi capitoli del Vangelo di Matteo ci pongono di fronte a una sfida: quella di non fuggire il mondo in cui viviamo, ma al contrario di considerarlo il luogo in cui è ancora possibile vivere una fiducia e una gratuità che provengono da un "altrove" rispetto a noi stessi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In viaggio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Lucio Coco
Pagine: 56
Ean: 9788825030174
Prezzo: € 4.50

Descrizione:

Il viaggio è un grande archetipo. Tutte le culture hanno attinto ad esso per esprimere il rapporto dell’uomo con il mondo, la sua relazione con Dio, per ridurre a un’immagine unica, ma non certo facile, l’esperienza della vita. Perciò Omero e Ulisse, Virgilio ed Enea, il pellegrino Dante della Commedia. Il tema è sconfinato e in questo libro l’autore ha raccolto alcune pagine di saggezza, quasi tutte di autori antichi, cristiani e non. Il volumetto è diviso in due parti: la prima si focalizza sul viaggio inteso come cammino interiore e spirituale, la seconda sul viaggio materiale e concreto come ad esempio il tour in Italia di Teresa di Lisieux (1887), i pellegrinaggi di Egeria attraverso il Medio Oriente, il trasferimento di Melania a Gerusalemme oppure la Siberia attraversata dal Pellegrino russo. Nell’oggi scientifico e laico il bisogno di interiorità non è sopito, e quale rivelazione scoprire testi antichi e freschi capaci di portare lontano l’uomo tecnologico solo se muore a se stesso, senza andare lontano, guardando dentro di sé: in fondo questo è l’unico vero viaggio.

Autore

LUCIO COCO, studioso della tradizione patristica, come saggista rivolge il suo sguardo al presente, indagando i vissuti di fede dell’uomo contemporaneo alla ricerca di risposte che diano verità, consistenza e valore all’esistenza. Tra i suoi ultimi libri: "Piccolo lessico della modernità" (Qiqajon 2009), "Figure spirituali" (EMP 2010), "Interrogare la fede" (Lindau 2011), "I grandi temi del Concilio Vaticano II" (LEV 2012), "Non smettere mai di cercare" (EMP 2014), "A pranzo con i Padri del deserto" (EMP 2015), "Animalia" (EMP 2015), "In viaggio" (EMP 2015).

 

PREMESSA

Percorrete la via maestra, contate le miglia e non siate negligenti.

Detti dei padri del deserto

Il viaggio è un grande archetipo. Tutte le culture hanno attinto a esso per esprimere il rapporto dell’uomo con il mondo, la sua relazione con Dio, per ridurre a un’immagine unica, ma non certo facile, l’esperienza della vita. Perciò Omero e Ulisse, perciò Virgilio ed Enea, perciò il pellegrino Dante della Commedia. Il tema è sconfinato e dunque in questo lavoro si sono volute raccogliere, per offrirle al lettore, alcune pagine di spiritualità sul tema del viaggio.

Il viaggio spirituale

Idealmente il volumetto può essere diviso in due parti: quella del viaggio spirituale (capitoli 1-4) e quella del viaggio materiale (capitoli 5-8). Più distintamente nel primo caso l’attenzione è rivolta al viaggio verso l’interiorità, al cammino verso Dio, al viaggio di conversione, che può essere considerato come una sorta di viaggio di ritorno, e al viaggio della fede. Si tratta di movimenti soprattutto dello spirito, in cui non è necessario cambiare realmente luoghi, anzi talvolta è sconsigliato. A un monaco piuttosto ansioso un padre severamente ricorda che «Dio è qui e Dio è dappertutto» (Detti dei padri del deserto, Bessarione, 1). L’itinerario verso Dio non richiede spostamenti, piuttosto approfondimenti: più che un andare verso è un tornare a. Il credente partecipa di un moto centripeto più che centrifugo. Il viaggio di conversione, descritto nella parabola del «figlio prodigo» (cf. Lc 15,11-33), oppure le istruzioni di Agostino – che a loro volta ricalcano perfettamente lo schema evangelico – a tornare in se stessi ne sono un esempio evidente (cf. La vera religione, 39,72).

La direzione del viaggio

Ma anche l’ascesa verso Dio, le varie ascensioni spirituali di tanta mistica, non devono ingannare. L’elevazione molto spesso non dipende dalla capacità di portarsi in alto, semmai questo ci spinge al peccato, il peccato di orgoglio, quello che ci vuole come Dio, ma non ci porta a Dio. Il viaggio verso Dio è un’elevazione solo nella misura in cui siamo capaci di abbassarci, di farci piccoli, di entrare nel tessuto delle cose, della vita nostra e dei fratelli. Folgorante a questo proposito sant’Agostino: «Dovete scendere per salire fino a Dio» (Confessioni, IV.12.19). L’ascesa vera, ancora una volta improntata all’esempio di Cristo, deve prevedere necessariamente e paradossalmente un abbassamento per essere davvero tale. Allora il viaggio si fa serio e concreto, allora prende forma e non è solo un vago e superficiale aggirarsi tra vane sembianze che possono lasciare la persona solo insoddisfatta.

Tappe

I testi qui raccolti ci dicono che in questo tipo di viaggio l’uomo può trovare se stesso solo se si perde, se muore a se stesso come il chicco di grano nella terra (cf. Gv 12,24). La sua fecondità deriva dalla particolare capacità di dover affrontare un viaggio in cui si mette in gioco, in cui egli scompare a se stesso per diventare se stesso. Sono queste le tappe del cammino verso l’interiorità. È ancora una volta la sapienza dei padri del deserto a specificare la virtù sottesa a questo sacrificio, la carità, la virtù teologale che più ci mette in comunione con Dio perché Dio stesso è carità (cf. 1Gv 4,8). Nel viaggio verso Dio – racconta infatti un apoftegma – la prima tappa è quella dell’ascesi, «che ti mette sulla strada», la seconda è quella della castità, «che ti porta fino in cielo», la terza è la carità, «che ti conduce con sicurezza davanti a Dio re» (Detti dei padri del deserto, Poemen, 109).

Il viaggio della fede

Naturalmente la suddivisione proposta per questa antologia non può che essere strumentale. Il viaggio spirituale non è solo un viaggio verso Dio, verso l’interiorità, esso è sempre anche un viaggio della fede. In questo senso, riepilogata da Gregorio di Nissa, l’esperienza di Mosè, al quale «Dio cominciò a mostrarsi nella luce, poi parlò con lui nella nube e infine divenuto più profondo e perfetto poté vederlo nella tenebra» (Omelie sul Cantico dei cantici, 11) si salda con quella di Abramo, citata a esempio dal Crisostomo, che scopre, nell’incomprensibilità (la «tenebra» del Nisseno) della prova a cui Dio lo sottoponeva, la possibilità di sperimentare, mediante la fede, un altro effetto della sua potenza, quello di «trovare un passaggio là dove la via è impraticabile» (A Stagirio, I,6). Mosè, Abramo, la Croce di Cristo comprendono in sé la stessa angoscia, esprimendo il senso dell’abbandono di Dio, ma dischiudono anche la stessa promessa di futuro e di risurrezione.

Itinerari

La seconda parte del lavoro raccoglie, come si è accennato, testi che più si accostano al viaggio materiale e concreto. Il tour in Italia di Teresa di Lisieux (1887), oppure i pellegrinaggi di Egeria attraverso il Medio Oriente, il trasferimento di Melania a Gerusalemme oppure la Siberia attraversata dal Pellegrino russo sono stati riportati quasi a titolo di esempio tra i tantissimi altri che hanno lasciato la traccia di un resoconto scritto o che possiamo solo immaginare si siano compiuti senza che ce ne sia stata affidata una memoria scritta. Ma anche in tal caso l’itinerario facilmente si trasforma in metafora, in qualcos’altro. Gerolamo da Betlemme è prontissimo ad avvertire il suo corrispondente Paolino che la sua fede non manca di qualcosa per non aver visto Gerusalemme e a non pensare che chi l’abbia fatto sia migliore: «Qui o altrove – concludeva il dottore della chiesa – il Signore ti ricompenserà allo stesso modo per le tue opere» (Epistola, 58,4).

La filosofia del viaggio

In tal modo san Gerolamo comunicava uno scetticismo sull’utilità dei viaggi che attraversa non solo la riflessione morale latina di un Orazio, per il quale chi viaggia «cambia cielo non animo» (Epistole, 1,11,27), o di un Seneca, secondo cui «più che il luogo dove si arriva è importante lo stato d’animo» (A Lucilio, 28,4), ma anche di un Pascal, che mette in guardia dal peccato di orgoglio di cui si macchia il viaggiatore. La sua infatti – egli dice – è solo curiosità e «la curiosità non è se non vanità» (Pensieri, 265). In questa prospettiva il viaggio perde la sua dimensione concreta e si presta a una lettura filosofica. Esso diventa così sempre il viaggio della vita, descritto da Giovanni Crisostomo (cf. Omelie sul Vangelo di Matteo, 81,5), da affrontare con l’equilibrio e la saggezza di chi si trova sempre davanti a uno scenario incerto e a un orizzonte mutevole (cf. Pascal, Pensieri, 223).

Etimologie

L’istruzione e il motivo di fondo di questi testi sono spesso simili. Il proprio vissuto interiore viene sovente accostato a un viaggio per esprimere un personale percorso di avvicinamento alla autenticità e alla verità di sé, cosa che non sarebbe possibile se a ciò non fosse sottesa parallelamente una esperienza di Dio che guida e rende certo questo cammino. Il viaggio che intraprendono questi autori non è dunque mai una vacanza, una forma di distrazione o un divertimento, nel senso etimologico di de-vertre, cioè di abbandonare o lasciare un cammino intrapreso. O forse lo è nel senso più pregnante che ancora l’etimo attribuisce al termine vacanza. Il verbo latino vacare deriva infatti da vacuum e sta per «essere vuoto». Il vacare Deo, una delle espressioni più note della spiritualità cristiana, sta a significare proprio questo «svuotarsi per Dio», il «tenersi liberi per Dio», il «fare posto a Dio», creando appunto uno spazio oppure un vuoto. Secondo questa etimologia il viaggio si costruisce come una vacanza, ma non nel senso che associamo comunemente oggi a questa parola. La modernità infatti fa della vacanza (e del viaggio, vissuto quasi come un suo doppio) un rito collettivo senza approfondire la dimensione interiore che accomuna queste due situazioni di vita e da cui dipende: quella di un andare verso di sé per ritrovare un contatto con Dio.

In interiore homine

Non è necessario quindi portarsi lontano, come diceva Petrarca riprendendo in mano il libro delle Confessioni di sant’Agostino, ma basta cercare, guardare dentro di sé, perché la ricerca di Dio può avvenire proprio nella nostra coscienza (Familiari, IV,I,27). In fondo questo è l’unico vero viaggio e a esso continuamente i testi raccolti alludono. Il moto molto spesso è solo un’illusione, anzi talvolta può essere un ostacolo, come fa notare Seneca, che invita ad andare oltre il viaggio per ritrovare «la vita buona» (A Lucilio, 28,4). Per tutti si tratta di affrontare la via che porta all’interiorità per poter ascoltare più nitidamente la voce di Dio che parla nella coscienza di ognuno. Ogni giorno, in quanto uomini, siamo interpellati da questa esigenza e volerla mettere a tacere, con la forza oppure con il frastuono, significherebbe, non meno che un mancare alla ricerca di Dio, un difettare e un venir meno a noi stessi, questo sì, tra tutti i viaggi possibili, quello più infruttuoso, che coincide con un errare e un errore, nel quale rischiamo di perdere non solo la speranza della meta ma anche la realtà di noi stessi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'Ottocento"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Tullo Goffi
Pagine: 448
Ean: 9788810304389
Prezzo: € 48.00

Descrizione:Ai suoi esordi, il XIX secolo appare dominato da un generale spirito di restaurazione. Si ritiene esigenza ecclesiale irrinunciabile il rifiuto dei princìpi della Rivoluzione francese, sovvertitori dell'ordine, si impone l'indiscussa fedeltà alle cose di sempre, si condanna ogni indicazione di novità nel pensiero e nel costume. A partire da questo contesto iniziale, l'esperienza spirituale cristiana ottocentesca risulta caratterizzata da una lunga carrellata di volti e di personaggi - laici, religiosi e preti - che esprimono la loro forte tensione alla santità in modi diversi. Per alcuni la strada da percorrere consiste nel compimento esatto e costante del proprio dovere quotidiano; per altri, nello sforzo ascetico finalizzato ad acquisire e vivere le virtù; per altri ancora nell'obbedienza meticolosa alle norme canoniche vigenti, anche se immotivate e poco comprensibili, o nella scrupolosa fedeltà a particolari esercizi di pietà. Solo lentamente e con fatica riesce a farsi strada in questo contesto una spiritualità più chiaramente evangelica, che risospinge il vissuto spirituale caritativo quotidiano dall'ascesi metodica all'incontro con Cristo e all'amore contemplativo dello Spirito Santo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io sono tu che mi fai"
Editore: L.I.E.F.
Autore: Valerio Geremia
Pagine:
Ean: 9788882051129
Prezzo: € 5.00

Descrizione:

Una raccolta di pensieri ed episodi autobiografici, donati per poter condividere le gioie e le difficoltà di una ricerca, i traguardi e gli ostacoli di un percorso.

Il filo conduttore del libro, partendo già dal titolo "Io sono tTu che mi fai", è quello della relazione, e si può dire che il libro stesso sia relazione, nell'ottica del concetto di dono.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Con «il Piccolo Principe» tra sabbia e stelle"
Editore: Cittadella
Autore: Luigi Guglielmoni, Fausto Negri
Pagine: 160
Ean: 9788830814271
Prezzo: € 12.90

Descrizione:Questo commento al libro di Antoine de Saint-Exupéry vuol essere di provocazione e di aiuto per quei "grandi" che sono in ricerca di quel luogo ancora non identificato, che può diventare giardino colmo di frutti abbondanti: il cuore. In breve, è rivolto a genitori, insegnanti, educatori, catechisti, a quanti, pur tra incertezze, errori e momenti di sfiducia, hanno a cuore la cura e il rispetto per la propria e altrui esistenza, la bellezza insospettata della vita, la potenza di sentimenti. È l'avventura di un viaggio interiore, centrato sulla conoscenza di sé per imparare l'attenzione agli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tanto per pensare"
Editore: Vivere In
Autore: Alessandro Pronzato
Pagine: 328
Ean: 9788872634875
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

In questa antologia Alessandro Pronzato propone una galleria di autori diversi tra loro per qualità di scrittura, concezione della vita, notorietà e popolarità, esperienze esistenziali. Ognuno di loro offre un fascio di spighe di riflessioni. Da questo fascio, ogni lettore può estrarre la sua spiga con i vari chicchi di saggezza, e nutrire la sua anima.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vizi e virtù"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Alejandro Ortega Trillo
Pagine: 192
Ean: 9788821594403
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

La linea di divisione tra il bene e il male non separa alcuni uomini dagli altri – i “buoni” dai “cattivi” –, piuttosto attraversa da parte a parte il cuore di ogni uomo, un cuore che è un miscuglio di incoerenze e contraddizioni. Proprio per questo l’Autore di questo libro, più che sradicare le cattive tendenze, suggerisce come trarne vantaggio partendo dalla convinzione che la crescita interiore si basa sull’arte di sfruttare le cattive inclinazioni per forgiare le virtù. In altre parole, dover lottare non è così male. È il prezzo della maturità spirituale, e il frutto di questa maturità è un tipo di pace compatibile con quella lotta tra vizi e virtù che si scatena ogni giorno nel nostro cuore: la pace di essere impegnati nella lotta.

L’AUTORE Alejandro Ortega Trillo è nato a Tijuana, Messico. Ha studiato medicina presso l’Instituto Tecnológico di Monterrey. È entrato nella Legione di Cristo nel 1985. È stato ordinato sacerdote il 1° gennaio 2000. Ha ottenuto la licenza in filosofia a Roma. Ha conseguito un Master in spiritualità e ha compiuto studi classici in Spagna e studi di specializzazione in teologia morale e bioetica. È stato prefetto di studi presso l’Instituto Cumbres e direttore generale accademico della Università Anáhuac di Città del Messico. Ha dedicato vari anni all’orientamento spirituale, così come alla consulenza matrimoniale e familiare. Ha diretto dei centri di sviluppo personale, spirituale e pastorale. È stato membro del Comitato di Etica in Ricerca di Accelerium Clinical Research. Attualmente è coordinatore internazionale della pastorale matrimoniale e familiare del Movimento Regnum Christi e conduce diverse iniziative pastorali a Roma. È un noto editorialista, conferenziere e conduttore di programmi su temi di famiglia, spiritualità, fidanzamento, vita coniugale, bioetica e psicopedagogia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Getzemani! Ingresso riservato"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Tommaso Montini
Pagine: 32
Ean: 9788831545280
Prezzo: € 3.00

Descrizione:L'Autore, medico, marito e padre di tre figli, descrive il suo cammino interiore e spirituale per accogliere la sofferenza e la croce con la quale - nella sua esperienza umana - ha dovuto confrontarsi in prima persona.Il risultato è stata la scoperta della profonda vicinanza di Dio, che mai abbandona le sue creature, ma - attraverso Cristo -, nel silenzio, nella preghiera, nell'abbandono filiale, anche la sofferenza - il proprio Getzemani - viene trasfigurata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sereni nella frenesia del mondo"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Anselm Grün, Clemens Bittlinger
Pagine: 88
Ean: 9788825026733
Prezzo: € 9.00

Descrizione:

Tutti conosciamo lo stress da ufficio, la frenesia del traffico, i molteplici impegni e affanni che segnano il ritmo della nostra vita quotidiana. I due autori, grazie alla loro esperienza, ci invitano a prendere una pausa, un periodo di calma e silenzio, un tempo per «sgombrare» la nostra anima così come si sgombra una casa troppo piena, un tempo per esercitarci nella libertà e nella pace interiore. Provate a sperimentare queste pause come un tempo benedetto in cui ritrovare voi stessi e Colui che regge nelle sue mani il Tempo e l'Eternità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Piccolo Principe commentato con la Bibbia"
Editore: Ancora
Autore: Antoine de Saint-Exupéry
Pagine: 208
Ean: 9788851413651
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

Il Piccolo Principe in una nuova traduzione, con i commenti a fronte che svelano gli innumerevoli e sorprendenti riferimenti biblici del capolavoro di Saint-Exupéry. Con tutta la sua opera letteraria, e specialmente con la favola dell'ometto giunto sul nostro pianeta dall'asteroide B612, Saint-Exupéry ha scritto una sorta di "Nuovissimo Testamento", nel quale può specchiarsi ogni persona in ricerca dell'assoluto e di Dio. Le pagine del pilota-scrittore francese sono colme di riferimenti religiosi e biblici, nel senso più largo e profondo del termine. Questo libro li porta in luce e svela la Parola che si nasconde dietro ogni pagina del Piccolo Principe. Un libro illustrato a colori.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Obbedire solo alla felicità"
Editore:
Autore: Roberto Mancini
Pagine: 64
Ean: 9788889669594
Prezzo: € 6.00

Descrizione:

L'Autore dedica queste due conversazioni alla vita e al suo senso. Il filo conduttore è rappresentato dalla convinzione che ogni uomo debba fiorire, che la sua vita possa rappresentare un dono per gli altri, e che per far questo sia necessario "obbedire alla felicità".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte della quiete"
Editore: Rizzoli
Autore: Pico Iyer
Pagine: 132
Ean: 9788817079556
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

È difficile stare al passo in un mondo che non accenna a tirare il freno. Le gratificazioni professionali, la serenità in famiglia, il divertimento, rischiano di diventare mete irraggiungibili, anziché approdi sicuri. La ricerca incessante di soddisfazione sembra il modo migliore per non trovarla. Ma un'alternativa c'è, ed è la stessa praticata da viaggiatori instancabili e maestri del pensiero come Leonard Cohen e Thomas Merton, Henry Thoreau e il Dalai Lama, Marcel Proust ed Emily Dickinson: basta scegliere di rimanere immobili. Per mezz'ora o un mese, nella propria stanza o su un eremo himalayano, non importa. Ciò che conta è il coraggio di staccare la spina, di rifugiarsi in uno spazio tutto per sé, per riuscire a osservare la vita dalla giusta distanza e quindi affrontarla con più grinta e saggezza. "Preferirei di no" rispondeva Bartleby lo scrivano, a metà dell'Ottocento, alle richieste del suo datore di lavoro. "Preferirei di no" è quello che, secondo Pico Iyer, dovremmo dire tutti di fronte al pericolo che lo stress si trasformi presto in un'epidemia globale, come rivelano le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità. Correre senza sosta può impedirci di vedere dove stiamo andando. La vera rivoluzione, l'unica in grado di dare all'esistenza un valore nuovo, è smettere di fare. E cominciare a essere.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Stare al mondo"
Editore: Il Margine
Autore: Luciano Manicardi, Alessandro Profumo
Pagine: 72
Ean: 9788860891600
Prezzo: € 7.00

Descrizione:«Il credente è [...] un uomo che sa stare con gli altri uomini, quali che siano le loro credenze e le loro incredulità, perché condivide con loro l'umanità, perché condivide con loro la passione per l'umano, la passione per la vita, la passione per la storia. Anzi, sarebbe ora che la smettessimo di parlare di credenti e non-credenti: si tratta di uscire dalle contrapposizioni ideologiche, ormai stantie, e ritrovare nel comune terreno dell'umano, nella comune opera di ricostruzione di una grammatica dell'umano, il compito che ci sta davanti. Che siamo monaci o banchieri» (Luciano Manicardi).«Lo stare al mondo si configura come un cambiare lo stato delle cose [...]. Sono convinto che ognuno di noi gestisce del potere in qualche forma, anche in famiglia, o nella comunità [...]. Dobbiamo cancellare l'accezione negativa che usualmente diamo alla parola "potere". Chi dunque ha potere credo debba avere il desiderio di cambiare il mondo; ma per cambiare il mondo ti devi compromettere, devi accettare che esiste l'altro: devi cambiare gestendo il consenso e gestendo quella capacità di dialogo che è basata sull'ascolto» (Alessandro Profumo).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio ci invita alla sua tavola"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore: Bressan Luca
Pagine: 64
Ean: 9788830722132
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Perché un cristiano deve occuparsi di «Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita»? Se nulla di umano rimane estraneo a un credente, questo vale ancor di più per la questione-cibo e la giustizia che ne deriva. Per l'uomo e la donna mangiare è narrazione e simbolo, cultura e affetti, richiamo alla costruzione di una terra abitabile per tutti, luogo in cui ciascuno possa saziare la propria fame di pane e di infinito. Il credente sa che, da quando il Figlio dell'uomo ha deciso di farsi mangiare, il cibo non è mero alimento bensì segno dell'essenza di Dio, compagno di ogni persona.«Non di solo pane». La parola di Gesù risuona mentre l'Expo ci porta il mondo in casa. Lasciamoci provocare da quel Pane.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mia nativa Sorgente"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Anna Maria Cànopi
Pagine: 96
Ean: 9788837228606
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Una bellissima meditazione in forma poetica, da parte di una delle maggiori rappresentanti della spiritualità in Italia, su Dio come sorgente di vita. Un libro per tutti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vivere bene"
Editore: ESD Edizioni Studio Domenicano
Autore: Novello Pederzini
Pagine: 128
Ean: 9788870948882
Prezzo: € 12.00

Descrizione:L'ultimo libro di don Novello Pederzini è come la summa del suo pensiero.L'immagine in copertina sembra privilegiare il solo benessere della coppia, ma, in realtà, il messaggio si rivolge a tutti: agli sposati e ai non sposati, agli anziani e ai giovani; a quanti hanno scelto la solitudine o sono costretti a vivere soli; ai consacrati, ai credenti e non; ai poveri e ai ricchi; a quanti vivono in stato di povertà e di difficoltà... a quanti vogliono valorizzare e godere del dono della vita, comunque essa sia, e a qualunque età.Il libro prolunga e completa i libri precedenti, e in particolare Mettere ordine e Una carezza ravviva l'amore, per indicare il modo semplice non solo di vivere e di amare, ma soprattutto, di saper vivere e di saper amare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pregare, un'esperienza umana"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Franco La Cecla, Lucetta Scaraffia
Pagine: 216
Ean: 9788834329566
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Un filo rosso collega le pratiche di preghiera in varie parti del mondo e attraversa fedi e religioni diverse. Questo filo rosso è il rosario. Strumento tra i più antichi dell'umanità, si trova tra le mani dei fedeli cristiani - cattolici, copti, ortodossi, siriaco-caldei - come di quelli islamici, dal Marocco all'Indonesia, dai sufi di Istanbul fino alle lontane isole di Giava e Sulawesi. Scandisce i mantra del mondo buddista da Lhasa ad Hanoi e a Tokyo. Unisce l'induismo indiano a quello praticato a Bali. Questa ricorrenza così puntuale ci dice una cosa interessante: quando la gente prega, lo fa in un modo che è molto simile nelle pratiche, anche se può essere differentissimo nei contenuti. La preghiera può assumere i connotati dell'ascesi, per liberarsi dei condizionamenti mentali e fisici e focalizzarsi sul proprio centro interiore, o esprimere la richiesta della grazia del Dio cui si rivolge, o ancora dar voce alla lode attraverso l'elencazione dei molteplici nomi divini. Ma sempre, in questa varietà di intenzioni, chi ripete una formula, una preghiera, una lode, specialmente se aiutato dal cerchio del rosario, intraprende una sorta di pellegrinaggio. Un pellegrinaggio compiuto da fermi, con l'intensità e la forza di chi bussa più e più volte alla porta di Dio. Questo libro, ricco di foto, segue il filo rosso del rosario attraversando i mondi e i modi della preghiera quale esperienza umana tra le più intime e necessarie.E nel farlo ci mostra una verità tanto abbagliante quanto dimenticata nel nostro mondo preoccupato dai conflitti religiosi, ma anche prigioniero di una laicità miope: che la gente prega, e lo fa perché cerca Dio nella vita di ogni giorno e perché i fatti della vita devono essere investiti da un senso. Nella voce e nel silenzio, nella perfetta immobilità e nel vortice della danza, con la comunità e da soli, gli uomini esprimono nella preghiera un'arte quotidiana del vivere, che genera una risonanza tra chi prega, per cui gli oranti di religioni e convinzioni diverse si riconoscono e si comprendono.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della Salvezza"
Editore: Edusc
Autore: Michelangelo Tábet
Pagine: 132
Ean: 9788883333576
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

La Sacra Scrittura è un insieme di libri che - «scritti sotto l'ispirazione dello Spirito Santo, hanno Dio per autore e come tali sono stati trasmessi alla Chiesa» (Cost. dog. Dei Verbum, 11) - narrano l'ineffabile storia del dialogo che Dio, nel suo immenso amore, ha voluto intrattenere con gli uomini per chiamarli alla comunione con Sé e alla felicità eterna. Una storia che raggiunge in Cristo la sua pienezza. Lo studio che presentiamo contiene una breve ma al contempo particolareggiata riflessione, basata sui testi biblici, su questo disegno divino di redenzione dell'umanità, che si esprime attraverso molteplici azioni nella storia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Preghiere di ogni giorno"
Editore: Tau Editrice
Autore:
Pagine: 32
Ean: 9788862443685
Prezzo: € 1.00

Descrizione:La preghiera è un rapporto non un rito. È un alfabeto attraverso cui parliamo con quel Mistero nascosto nei cieli e presente dentro noi stessi. Questo opuscolo tascabile è solo una traccia quotidiana attraverso cui far rinascere dentro di noi un metodo per tornare a parlare, e soprattutto ad ascoltare il Mistero. Giorno dopo giorno, nei diversi momenti della giornata, farà rinascere dentro di noi la nostalgia di Dio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nuovi stili di vita"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Adriano Sella
Pagine: 16
Ean: 9788831545570
Prezzo: € 1.50

Descrizione:Otto proposte per una vita più semplice e più felice sul modello delle 8 beatitudini evangeliche. L'autore, missionario impegnato nel sociale, invita ad assumere l'impegno dei nuovi stili di vita lavorando sul positivo, facendo leva sul bene che ciascuno può fare ogni giorno, a km 0.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gustate la gioia del Vangelo!"
Editore: Edizioni Art
Autore: Papa Francesco
Pagine: 365
Ean: 9788878792159
Prezzo: € 6.00

Descrizione:

365 giorni con l'Evangelii gaudium di Papa Francesco.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sinfonia maestra"
Editore: Parva Edizioni
Autore: Lorenzo Tobaldini
Pagine: 206
Ean: 9788888287652
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

L'autore di questo libro è dotato di vocazione mistica e scrittura poetica. Il libro ci parla della Natura come luogo dove possiamo sperimentare la gioia della bellezza universale, i tratti di una libertà spirituale, o scoprirci ciechi, schiavi dell'egoismo.Un testo apparentemente leggero (nella materia) ma che raccoglie profumi persi ed anche ortiche (le nostre contraddizioni) e ci invita ad ascoltare con più cuore ed attenzione la Sinfonia della vita.L'autore si immerge, senza furore apologetico, con delicatezza e rispetto, in un mondo per tanti aspetti sconosciuto. All'inizio del viaggio prova un certo sgomento nel vedere i segni di un tradimento, la "passione della Natura", non più Eden, spesso provocata dall'insipienza e dalla cupidigia umana. Così l'autore promuove una coscienza ecologica che non sia solo riparativa ma soprattutto creativa, e ci invita a stabilire un rapporto nuovo con la creazione.Creato, luogo della musica, dei colori, della poesia, dei mutamenti periodici che diventano segno di rinnovamento continuo e di speranza. Luogo dove Dio stesso si fa presenza nei frutti ordinari e antichi del grano e della vite, che diventano sacramento della sua vicinanza all'uomo.Questo libro è quasi un vangelo profano che ci aiuta ad elevarci e a scoprire la propria natura. Ogni creatura ha qualcosa da dirci, offre spunti evangelici, certamente istintivi, ma che fanno pensare.L'autore ci infonde la voglia di alzarci presto al mattino, per entrare nella "Meraviglia del Signore", e imparare a lodarlo, senza speculazione, come fa il creato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO