Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Storia Della Chiesa



Titolo: "Canones poenitentiales"
Editore: Valore Italiano Editore
Autore: Gianandrea Di Donna
Pagine:
Ean: 9788897789383
Prezzo: € 290.00

Descrizione:

I quattro corposi volumi CANONES PŒNITENTIALES nascono dallo studio dell’eclettica tradizione liturgico-canonica della penitenza tariffata, sviluppatasi nell’Europa insulare – come anche nei territori occidentali e orientali della stessa Europa – a partire dalla metà del secolo V. Questa sorta di Lexikon della penitenza tariffata è il risultato ottenuto dalla comparazione strettamente testuale dei Libri pœnitentiales (detti in Oriente Kanonaria) latini, greci e slavi, con la quale l’Autore ha creato degli Indices (in lingua latina) che, come strumenti di consultazione, consentono di entrare in modo diretto nel mondo di questa prassi penitenziale medioevale. Il progetto degli Indices, scopo precipuo dell’Opera, si propone di far “toccare con mano” le differenze e le analogie, le soluzioni pastorali totalmente contrastanti o pressoché simili, le coerenze o le contraddizioni di cui questi canones penitenziali sono testimoni. L’Opera fornisce pertanto le basi necessarie per l’elaborazione di una teologia liturgico-canonica comparata della penitenza tariffata, senza per questo pretendere di sciogliere i nodi della complessità che emerge dallo studio di queste fonti. Offre invece una conoscenza articolata dei testi (l’obiectum primario della scientia liturgica) di questa prassi pastorale della Chiesa del primo medioevo, protrattasi – nella sua forma più pura – fino a tutto il XII secolo, punto d’arrivo dell’epoca d’oro dei Penitenziali.

- VOLUMEN PRIMUM (p. 96)

Il primo volume è una densa introduzione storico-evolutiva sulla penitenza tariffata e fornisce una ratio legendi di tutta l’Opera.

- VOLUMEN SECUNDUM T. 1 (p. 912)

Il secondo volume (primo tomo) raccoglie gli Indices basilari: l’Index Structuralis (che funge da identikit per ogni tariffario penitenziale) e l’Index Peccatorum (che è l’Index più eminente di tutto lo studio) con la descrizione di ogni peccato – declinato secondo le circostanze – e della sua relativa penitenza.

- VOLUMEN SECUNDUM T. 2 (p. 336)

Il secondo volume (secondo tomo) raccoglie gli Indices ausiliari: l’Index Disciplinaris (con tutte le norme di disciplina ecclesiastica, non aventi diretta attinenza con i peccati); l’Index Sacrarum Scripturarum (con l’analisi statistica dei loci biblici); l’Index Sanctorum Apostolorum (con tutte le citazioni degli Apostoli, degli Evangelisti, dei Profeti…); l’Index Sanctorum Patrum Scriptorumque Ecclesiasticorum (con tutte le citazioni patristiche o di altri autori ecclesiastici).

- VOLUMEN TERTIUM (p. 864)

Il terzo volume, con la funzione di Appendix a tutto il lavoro, fornisce i testi originali latini, greci e paleoslavi (questi ultimi due anche in traduzione latina) dei Libri poenitentiales, corredandoli di una precisa numerazione (canone per canone) tratta dalle edizioni più autorevoli o adattata – dove fosse inadeguata – o creata ex novo, qualora fosse mancante o difforme secondo le diverse edizioni. In questo modo, a partire dalle sigle, dalle abbreviazioni e dalle sintesi confluite nei singoli Indices, sarà sempre possibile risalire al testo completo di ogni singolo canone penitenziale in lingua originale.

GIANANDREA DI DONNA, nato a Padova il 24 settembre 1965, presbitero della Diocesi di Padova, dopo la Licenza in Teologia Dogmatica presso la Pontificia Università Gregoriana, consegue la Licenza e il Dottorato in Scienze Ecclesiastiche Orientali (sezione liturgica) presso il Pontificio Istituto Orientale in Urbe. Attualmente è Professore di Liturgia presso la Facoltà Teologica del Triveneto nella Sede di Padova e presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Padova; Docente invitato di Liturgia bizantina presso il Pontificio Istituto Orientale in Roma. Ha tenuto corsi presso lo Studio teologico Laurentianum di Venezia. È stato anche Docente invitato di Liturgia e di Mariologia orientale presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Monte Berico (Vicenza). È membro della Consulta dell’Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana; Responsabile della Commissione per la Liturgia della Conferenza Episcopale Triveneto; Segretario dell’Ufficio per la Liturgia e Direttore del Servizio Diocesano per il Catecumenato della Diocesi di Padova.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un'Europa vaticana?"
Editore: Studium
Autore: Philippe Chenaux
Pagine: 336
Ean: 9788838245350
Prezzo: € 28.00

Descrizione:In un editoriale non firmato del 27 marzo 1957, «L'Osservatore Romano» parlava dell'«avvenimento politico più importante e più significativo della storia moderna della Città eterna». A sessant'anni di distanza dalla firma dei Trattati di Roma (25 marzo 1957), il presente volume indaga sul contributo della Santa Sede e degli ambienti cattolici (vescovi, preti, religiosi, movimenti e associazioni laicali, partiti di ispirazione democristiana) alla nascita delle prime istituzioni europee (Consiglio d'Europa, CECA, CED, CEE). L'Unione europea è stata vista per un lungo tempo come un "club cristiano", quando non come una "impresa del Vaticano". All'inizio degli anni Cinquanta il mito di un'"Europa vaticana" ha conosciuto una singolare fortuna. Nel suo Journal du septennat (1951), il presidente della Repubblica francese Vincent Auriol ricordava «la triplice alleanza, Adenauer, Schuman, De Gasperi, tre tonsure sotto lo stesso zucchetto». Se questo studio da un lato ridimensiona il ruolo svolto dai cattolici nella costruzione dell'Europa unita sul piano istituzionale tra il 1947 e il 1957, dall'altro tende a dimostrare l'apporto decisivo della Chiesa di Pio XII come forza transnazionale nella diffusione di un autentico "spirito europeo" dopo la seconda guerra mondiale. Di fronte al rischio di una frammentazione dell'Europa e del ritorno dei nazionalismi mortiferi della prima metà del secolo scorso, si fa sentire, viva ed urgente più che mai, la necessità di "reiventare l'Europa" ritornando al messaggio dei Padri Fondatori.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'altra America: i cattolici italiani e l'America latina"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Massimo De Giuseppe
Pagine: 336
Ean: 9788837230685
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Facendo chiarezza su una complessa trama di vicende personali e collettive - tra storia religiosa, politica, sociale e culturale - il volume ricostruisce l'incontro tra i cattolici italiani e l'America latina dopo il Concilio Vaticano II, nel periodo che va dalla seconda conferenza dell'Episcopato latinoamericano di Medellín nel 1968 alle contestate celebrazioni del cinquecentenario della "scoperta" delle Americhe (1992). Al tempo stesso mette in luce una storia inedita della guerra fredda, dal particolare osservatorio delle reti transnazionali che collegavano parti vive della società e della Chiesa italiana ai fermenti in atto nell'"altra America". Si analizzano forme di solidarietà, iniziative missionarie, programmi di aiuti che laici, religiosi e sacerdoti, istituzioni ecclesiastiche ma anche partiti politici e movimenti italiani, svilupparono in America latina, facendo emergere l'impatto emozionale, culturale e politico, che quelle esperienze ebbero sull'immaginario collettivo italiano e sull'identità ecclesiale e dei cattolici. L'opzione per i poveri, la teologia della liberazione, le comunità ecclesiali di base, l'indigenismo, ma anche il dialogo con il marxismo, i golpe militari, le violazioni dei diritti umani, insieme alla fama di personaggi quali Hélder Câmara, Camilo Torres, Gustavo Gutiérrez, Oscar Romero, Samuel Ruiz... contrassegnano l'agire di personalità divise tra Italia e America latina (Arturo Paoli, Linda Bimbi, Giulio Girardi...) o sensibili a molteplici forme di solidarietà interoceanica (Giorgio La Pira, David Maria Turoldo, Armando Oberti...). Un viaggio - compiuto attraverso documentazione scritta e orale, carte d'archivio, pubblicistica - alla scoperta dell'"altra America", che rende conto di attori e relazioni capaci di far sentire i loro influssi sull'Italia di oggi, abitata, come mai in precedenza, da migranti latinoamericani e, per la prima volta, da un pontefice giunto dalla "fine del mondo".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Panarion"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Epifanio di Salamina
Pagine: 688
Ean: 9788837230692
Prezzo: € 43.00

Descrizione:Epifanio si collega alla tradizione eresiologica inaugurata da Giustino nel II secolo e proseguita da Ireneo e Ippolito, ma, vissuto nel IV secolo, scrive in un Impero ormai cristiano, nel periodo delle grandi controversie teologiche, nel corso delle quali l'intervento imperiale svolge un ruolo non trascurabile. Il Panarion è un vero e proprio trattato eresiologico, anche se nel corso del III e del IV secolo alcuni autori inseriscono nei loro scritti elenchi, più o meno lunghi, di eresie - basti pensare a Clemente d'Alessandria, Origene, Eusebio di Cesarea, Cirillo di Gerusalemme. L'opera, monumentale e ricca di documenti, si compone di tre libri, ripartiti in sette tomi, nei quali sono presentate e confutate ottanta tra eresie e scismi: il primo libro contiene tre tomi e quarantasei eresie (Barbarismo, Scitismo, Ellenismo, Giudaismo e Samaritanismo, con le rispettive suddivisioni, e le eresie sorte dopo l'incarnazione di Cristo, dai Simoniani ai Tazianei), il secondo due tomi e ventitré eresie (dagli Encratiti agli Ariani), il terzo due tomi e undici eresie (dagli Audiani ai Massaliani). Chiude il trattato «la difesa della retta fede e verità, che è rappresentata dalla santa, cattolica e apostolica Chiesa», in cui l'autore sintetizza i punti fondamentali della dottrina cattolica ortodossa - la Trinità, l'incarnazione di Cristo, la resurrezione dei morti, il giudizio eterno - e i principi istituzionali che reggono la Chiesa - la liturgia, le riunioni, i digiuni, le festività, la vita dei fedeli e dei monaci, le prescrizioni per la vita quotidiana. Il risultato di questo lavoro è un panarion, appunto, una cassetta di medicinali, dalla quale poter trarre rimedi contro morsi e punture mortali. Fuor di metafora, una sorta di manuale di pronto soccorso, al quale i cristiani della retta fede possono attingere le informazioni di cui necessitano per riconoscere a quale categoria appartengano gli eretici incontrati nel loro cammino, eventualmente per confutarli, per convincerli a rinsavire, e anche per guidare i fedeli a non cadere nell'errore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovanni Battista Guadagnini"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Marco Rochini
Pagine: 464
Ean: 9788837230104
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Il movimento giansenista ha rappresentato una componente importante del cattolicesimo sei-settecentesco, attraverso l'attività intellettuale di alcuni illustri seguaci che hanno influito in maniera rilevante sul dibattito religioso e culturale dell'Italia di quei secoli. Tra questi ha occupato un ruolo di primo piano Giovanni Battista Guadagnini (1723-1807), sacerdote dal 1746 e autore di opere di natura teologica, ecclesiologica, storica e poetica. La ricerca qui svolta sul fondo archivistico recentemente rinvenuto, contenente opere manoscritte e inedite e un numero rilevante di lettere che l'arciprete scambiò con i principali protagonisti della cultura religiosa dell'epoca, consente di delineare, attraverso la biografia intellettuale di Guadagnini, l'evoluzione del movimento giansenista italiano dalla seconda metà del XVIII secolo ai primi decenni del secolo successivo. L'attività di Guadagnini si sviluppò a partire dagli anni Settanta del XVIII secolo nel confronto con il riformismo religioso di Maria Teresa Ia e di Giuseppe II poi nella Lombardia asburgica e si dedicò soprattutto allo studio dei rapporti tra autorità politica ed ecclesiastica. Dopo la pubblicazione della bolla Auctorem fidei nel 1794, che condannò l'impianto dottrinale ed ecclesiologico del sinodo di Pistoia, i propositi riformatori a cui Guadagnini diede il proprio contributo conobbero una battuta d'arresto. La rivoluzione francese e la discesa nel 1796 delle truppe napoleoniche in Italia spinsero l'arciprete a concentrarsi sul tema dell'origine delle autorità terrene, in modo particolare di quella politica, e del rapporto tra il cristiano e l'autorità secolare. L'avvento di Napoleone diede nuova linfa ai propositi riformatori del movimento giansenista italiano, che, tuttavia, si dimostrò incapace di mantenere la compattezza che lo aveva contraddistinto nel corso del XVIII secolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordia dalle periferie un giubileo in uscita"
Editore: Urbaniana University Press
Autore:
Pagine: 256
Ean: 9788840160993
Prezzo: € 20.00

Descrizione:alleanza / alterità / anno santo / bolle di estensione centro / centro-periferia / compimento della scrittura complessità / convivialità / coscienza / dilemma / disuguaglianza estraneità / evocare / geopolitica / giubileo / giustizia / ideologia impurità-santità / invocare / ispirazione / misericordia / "misericordiare" papi / pedagogia / pellegrinaggio / periferia / periferie / poveri pratica / propaganda fide / provocare / reciprocità / respiro riconciliazione / sé / sistema policentrico / spirito / struttura urbanizzazione / vision / visione del trafitto / vita divina

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chiesa e Storia 5/2015"
Editore: Tau Editrice
Autore:
Pagine: 280
Ean: 9788862445399
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Oltre alle consuete sezioni (Miscellanea, Recensioni e cronache, Bibliografia e Attività Sociale), il contenuto del volume 5 (2015) di Chiesa e Storia contiene gli interventi del Seminario Interdisciplinare di Studio sui Riti funebri, dal titolo: Pratiche e riti funebri dall'età antica all'età moderna, svoltosi a Roma, nella Pontificia Università Gregoriana, il 14 maggio 2014. I contenuti e i temi trattati: - A. MENNITI IPPOLITO, Pratiche e riti funebri dall'antichità all'età moderna. Seminario interdisciplinare - D. MARCHIANDI -M. MARI, Morire per la città. Demósion Sêma e Lógos Epitáphios nell'Atene del V secolo a.C. - O. BUCARELLI, Sepultus est in Basilica Beati Petri Apostoli. Note epigrafiche sulle tombe dei Papi da Leone Magno (440461) ad Adriano I (772-795) - L. M. DE PALMA, L'Offitium della Confraternita di San Giovanni Battista dei Crociferi di Catanzaro (Cod. Sec. XV) - P . ZOVATTO, Ferdinando Castelli o la speranza cristiana - M. PAPALINI, Le religiose del Monastero di Sant'Agostino di Viterbo tra storia e vita quotidiana - N. J. DOUBLET, Un secolo dalla Grande Guerra. Papato e progetti di pace - F. SPORTELLI, I «vota et consilia» dei Vescovi della Puglia per il Vaticano II

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Commentario ai documenti del Vaticano II"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore:
Pagine: 496
Ean: 9788810408506
Prezzo: € 48.00

Descrizione:La collana si configura come una novità assoluta nel panorama italiano: un Commentario di taglio scientifico ai documenti del Vaticano II, previsto in 8 volumi. I documenti sono presentati nella versione originale in latino e nella traduzione italiana (versione Enchiridion Vaticanum 1). Progettata in dialogo con l'Associazione teologi italiani, l'opera coinvolge giovani studiosi che hanno lavorato sui testi conciliari con tesi o ricerche. Il volume presenta i decreti Christus Dominus, Optatam totius e Presbyterorum ordinis.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Michele Pellegrino"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Oreste Aime, Enzo Bianchi, Clementina Mazzucco, Carlo Ossola, Francesco Traniello
Pagine: 352
Ean: 9788882274917
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Nel 1965 Paolo VI nominò arcivescovo di Torino Michele Pellegrino, un patrologo che, negli anni del suo episcopato, volle essere un padre per il gregge affidato alle sue cure. Pellegrino si sforzò di incarnare in profondità il modello pastorale dei padri della chiesa, in una stagione ecclesiale chiamata a tradurre in pratica le indicazioni del Vaticano II, aprendo la chiesa torinese alle istanze di rinnovamento sorte dal dibattito conciliare, in dialogo con la società e la realtà contemporanea, soprattutto nelle sue componenti più deboli (lavoratori, immigrati, poveri, drogati, prostitute, carcerati, malati, esclusi). La profezia di Pellegrino viene dal nostro passato, ma vorrebbe restare voce gravida di futuro, lasciando intravedere ciò che sarà, nel dono, nella comunione e nella speranza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione alla spiritualità conciliare"
Editore:
Autore: Giuseppe Militello
Pagine:
Ean: 9788869292040
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Con questa pubblicazione, l'autore offre un tentativo di presentazione generale della spiritualità conciliare, a partire dai documenti del Concilio Vaticano II e dall'interpretazione che di essi diede il beato Paolo VI lungo il corso del suo pontificato. È la «messa a fuoco» del valore religioso e spirituale di un Concilio che attende ancora di sprigionare tutta la sua forza profetica, indirizzata soprattutto a rimotivare la comunità cristiana nel compito sempre attuale della «nuova evangelizzazione». Attraverso l'esposizione di alcuni «punti focali» del ricco magistero conciliare e l'esperienza spirituale di quanti ad esso si sono ispirati, si rilancia il forte invito alla santità per cui «l'antica storia del Samaritano è stata il paradigma della spiritualità del Concilio» (7.12.1965). Le parole di Paolo VI motivano questa introduzione al vasto «paesaggio spirituale » esplorato e approvato sotto la guida dello Spirito Santo, mentre allargano l'orizzonte del cammino dei cristiani sulla strada del buon Samaritano dell'umanità, muniti della «bussola » dei testi conciliari.

---

Diceva già Paolo VI diversi decenni orsono: «Colui che intende accogliere lo spirito e la norma del rinnovamento conciliare si accorge d'essere modellato da una pedagogia nuova, che lo obbliga a concepire e ad esprimere la vita religiosa, la vita morale, la vita sociale in funzione della comunità ecclesiale alla quale appartiene. [...] La conclusione è questa: dobbiamo aumentare in noi il senso comunitario e l'esercizio delle virtù corrispondenti; cioè dobbiamo crescere nella carità: questo termine deve acquistare senso, valore, pratica; questo è lo spirito comunitario, al quale il Concilio ci vuole formati e fedeli» (Udienza generale, 2 giugno 1970). Tutto quello, infatti, che non si traduce in riflessione, preghiera e azione, non si trasforma in «carne e sangue»; non cambia la mentalità di chi è chiamato in prima persona a rispondere all'azione di Dio e agli appelli della comunità umana; mortifica la grazia di Dio con una stantia ripetizione di quanto si è sempre fatto, dispensando dall'impegno di un vero rinnovamento spirituale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cristologia e Concilio Vaticano II"
Editore: Studium
Autore: Ettore Malnati
Pagine: 240
Ean: 9788838244858
Prezzo: € 20.00

Descrizione:«Il lavoro di Ettore Malnati su "Cristologia e Vaticano II" mostra efficacemente come le varie angolature teologiche su Cristo Gesù possano ben coesistere in una riflessione cristologica saldamente ancorata al magistero conciliare e agli sviluppi del post-concilio nel pensiero e nella prassi cristiana. In tal modo questo lavoro evidenzia la fecondità della circolarità fra fede vissuta e fede pensata, fra rinnovamento ecclesiologico-pastorale e sua coscienza evangelicamente critica, a partire dal centro e cuore dell'essere cristiano che è la fede in Gesù Cristo, crocifisso e risorto, vivente nel Suo Spirito e operante nella Sua Chiesa e nel mondo. Ne risulta l'importanza della riflessione critica della fede per la testimonianza ecclesiale del Redentore dell'uomo, e al contempo la ricchezza di apporti che il vissuto credente offre a una teologia che sappia essere consapevolmente e responsabilmente militante al servizio della salvezza degli uomini. Per queste ragioni, un lavoro come quello di Ettore Malnati aiuta il popolo di Dio tutto intero a crescere nella consapevolezza di sé e della propria missione. La gratitudine del teologo si unisce perciò in me a quella del pastore vicino alla sua gente». (Dalla postfazione di Bruno Forte)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pellegrini e migranti nel mondo antico"
Editore: LAS Editrice
Autore:
Pagine: 212
Ean: 9788821312694
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Scito die VIII mensis Aprilis anno MMXVI magistros discipulosque Facultatis Litterarum Christianarum et Classicarum (cui alterum est nomen Pontificium Institutum Altioris Latinitatis) in Pontificiam Studiorum Universitatem Salesianam in Urbe una cum nonnullis sodalibus societatis c.n. Centrum Latinitatis Europae sedulo convenisse ubi conventus habitus est, inter quem eruditi et viri et mulieres luculentissimas habentes orationes de hominibus Graecis et Romanis itinera multas propter causas agentibus disputarunt. Ideoque Acta collecta illius conventus laetissime referimus utpote cum argumentum tractatum nec levis nec mediocris ponderis esse videatur (Roberto Spataro, curatore del volume).

Il volume parla di vari aspetti di migrazione. Anche noi siamo “migrantes” e “pellegrini”. Essere “in migratione” è un impegno verso noi stessi e verso il prossimo, per arrivare alla fine a una “tranquillitas” che già gli antichi hanno visto come una particolare qualità della vita (Rainer Weissengruber, Presidente del Centrum Latinitatis Europae).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Testimoni della fede"
Editore: Gabrielli Editori
Autore:
Pagine: 1248
Ean: 9788860993212
Prezzo: € 54.00

Descrizione:Nell'ultimo dopoguerra, nei paesi della zona sovietica, la Chiesa cattolica fu sottoposta a diverse forme di persecuzione religiosa da parte dei governi comunisti, talvolta molto raffinate, altre assai brutali. L'obiettivo del potere comunista era quello di annientare qualsiasi forma di religiosità, tanto più se organizzata e strutturata, che si opponesse alla visione atea della società che si pretendeva di costruire. Lo scopo di questo volume è ricordare e rendere presenti quelle persecuzioni, attraverso le esperienze personali o collettive dei protagonisti, raccontate sapientemente da storici provenienti dai paesi che le subirono. Il lettore si renderà subito conto di come il regime comunista in qualche modo si "inculturasse" nei diversi paesi che dominava, usando strumenti e metodi diversi per pervenire comunque allo stesso fine: non era la stessa cosa, per un cattolico, vivere in Polonia o in Albania... Nonostante tutto, dai racconti emerge con chiarezza che, pur in un clima sociale e politico ostile, i credenti hanno continuato a professare la loro fede in Cristo e nella Chiesa, spesso a costo della loro stessa vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Celebrare con le immagini nelle chiese italiane"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Giancarlo Santi
Pagine: 270
Ean: 9788834333129
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Dopo il Concilio Vaticano II il dibattito sulle immagini nelle chiese cattoliche in Italia ha conosciuto una stagione molto vivace, anche se le opere realizzate non sono particolarmente soddisfacenti. Il Concilio da una parte ha ribadito la dottrina tradizionale del Concilio di Nicea sulla legittimità delle immagini negli edifici di culto e le norma del Concilio di Trento sull'autorità del Vescovo in materia e, dall'altra, ha promosso una linea di sobrietà accanto a una cauta apertura a favore dell'arte contemporanea, dopo un lungo periodo di ostracismo. Il libro di Giancarlo Santi mette in luce il ruolo e il comportamento della committenza ecclesiastica negli ultimi cinquant'anni in generale e in rapporto a casi concreti (il crocefisso). Richiama l'insegnamento dei pontefici fino a Benedetto XVI e Francesco. Rende conto di numerosi interventi di Valentino Vago, un pittore milanese, in alcune chiese milanesi. Presenta un breve rassegna di opere di artisti contemporanei nelle chiese della metropoli ambrosiana e, infine, pubblica un documento contenente gli orientamenti circa i rapporti tra le diocesi italiane, gli artisti e l'arte contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confutazione di tutte le eresie"
Editore:
Autore: Pseudo Ippolito
Pagine: 544
Ean: 9788831182478
Prezzo: € 48.00

Descrizione:Una preziosa testimonianza per la conoscenza e lo studio della letteratura tardo-antica. La Confutazione di tutte le eresie rappresenta uno dei "gialli" filologici, patristici e archeologici più interessanti (ed irrisolti) dell'intera letteratura tardo-antica. Costituita da dieci libri, è stata ricomposta nel secolo XIX, quando si sono uniti i manoscritti conosciuti in precedenza con uno ritrovato sul Monte Athos. Dopo una prima attribuzione ad Origene e a Ippolito, l'opera oggi rimane senza paternità. Dopo un'ampia antologia filosofica segue una parte in cui si fa cenno alle dottrine magiche, astrologiche, astronomiche, numerologiche greche e alle eresie gnostiche. Si conclude questa sezione con la dottrina di Noeto, per poi passare a una feroce polemica contro papa Callisto, la descrizione degli Elchasaiti e le diverse sette giudaiche. Il X libro si conclude con una dimostrazione della verità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita consacrata lungo la storia della Chiesa"
Editore: Biblioteca Francescana Edizioni
Autore: Luca Bianchi
Pagine:
Ean: 9788879622745
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "History of the Church in Asia. A historical Survey"
Editore: Urbaniana University Press
Autore:
Pagine: 316
Ean: 9788840160313
Prezzo: € 22.00

Descrizione:This book is the outcome of the life-long teaching and research experience of its author in Catholic Institutions. Specifically designed for non-native English readers it offers a thorough overview of the amazing history of the Catholic Church in Asia. Inspired by intellectual, spiritual and pastoral intentions it is meant as a tool helping students to: o Handle the sources of Asian Church history; o Master the knowledge of the main periods of Asian Christianity with their essential events, in the framework of the world history; o Analyze the historical documents in their context and content; o Understand the present situation of Christianity in the main regions of the continent for the hoped-for "new evangelization". It is divided into 6 chapters: o Patristic and Byzantine Period: Oriental Churches; o Muslim Period: Islam expansion and Christianity; o Mongol Period: the Church in China; o Discovering Period - New Asian routes: Portugal and Spain patronage, salient missionaries, Japan, Philippines, Propaganda fide, Vietnam and Chinese Rites Controversy; o Western Empires Period: Netherlands, England and France; new missionaries in Asia; the Holy See and the Churches in Asia; o Asian Churches after II World War and Vatican II: end of colonialism and the action of the Holy See until John Paul II.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manuale di storia della Chiesa"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 432
Ean: 9788837230098
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Frutto di un progetto unitario, il Manuale di storia della Chiesa diretto da Umberto Dell'Orto e Saverio Xeres, in quattro volumi, si propone come strumento di consultazione e di sintesi per conoscere lo sviluppo della Chiesa nel corso della storia. Le pagine iniziali di ogni volume presentano il relativo periodo storico: l'Antichità cristiana, dalle origini della Chiesa alla divaricazione tra Oriente e Occidente (secoli I-V); il Medioevo, dalla presenza dei barbari (secoli IV/V) in Occidente al Papato avignonese (1309-1377); l'epoca moderna, dallo Scisma d'Occidente (1378-1417) alla vigilia della Rivoluzione francese (1780-1790); l'epoca contemporanea, dalla Rivoluzione francese al Vaticano II e alla sua applicazione (1789-2005). Nell'opera vengono evidenziati i collegamenti tra le varie epoche e tematiche, mentre alcuni inserti approfondiscono vicende o concetti particolari. Ogni capitolo è arricchito da una bibliografia selezionata che indica tanto i testi utilizzati per elaborare l'esposizione quanto quelli che permettono di meglio conoscere e comprendere gli argomenti trattati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettera apostolica Misericordia et misera"
Editore: Velar
Autore: Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 46
Ean: 9788866713708
Prezzo: € 2.00

Descrizione:Misericordia et misera sono le due parole che sant'Agostino utilizza per raccontare l'incontro tra Gesù e l'adultera (cfr Gv 8,1 - 11). Non poteva trovare espressione più bella e coerente di questa per far comprendere il mistero dell'amore di Dio quando viene incontro al peccatore: "Rimasero soltanto loro due: la misera e la misericordia!". Quanta pietà e giustizia divina in questo racconto! Il suo insegnamento viene a illuminare la conclusione del Giubileo Straordinario della Misericordia, mentre indica il cammino che siamo chiamati a percorrere nel futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ordinati al presbiterio per una Chiesa in uscita"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Cerami Calogero, Casamento Francesco, Priola Salvatore
Pagine: 176
Ean: 9788861246539
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

A cinquant’anni di distanza, il Concilio Ecumenico Vaticano II continua a segnare la vita della comunità cristiana e il suo cammino nella storia. La chiesa riscopre continuamente nei documenti conciliari la freschezza degli insegnamenti e l’anelito missionario in essi contenuto, che spingono verso una nuova primavera di evangelizzazione. Il cinquantesimo anniversario (7 dicembre 2015) della promulgazione del decreto conciliare Presbyterorum Ordinis, sul ministero e la vita dei presbiteri, ha permesso di avviare un percorso di riflessione e di studio, voluto dalla commissione presbiterale siciliana e dal centro regionale per la formazione permanente del clero “Madre del Buon Pastore”, in seno ai presbitéri delle cinque metropolie della Sicilia.

Il volume raccoglie i contributi di diversi studiosi convenuti insieme ai presbiteri e ai vescovi dell’isola per riflettere sul presbiterio, chiamato a diventare scuola di formazione alla relazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre «l'inutile strage»"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Pietro Maria Fragnelli
Pagine: 104
Ean: 9788861246508
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Secondo volume di una collana dedicata alla storia della chiesa di Trapani, le pagine di questo Quaderno raccolgono diversi contributi sulla figura di Francesco Maria Raiti, vescovo della Diocesi dal 1906 fino al 1932 con un particolare approfondimento sulla Lettera Pastorale del 1915 “Perché si abbia pace” scritta pochi mesi prima dell’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. Un invito accorato che segue il profetico ma inascoltato appello di papa Benedetto XV contro “l’inutile strage”. Un’ampia appendice è dedicata ad approfondimenti e recensioni di pubblicazioni che riguardano non solo la storia ma anche la vita e l’impegno culturale e teologico di figli della chiesa trapanese che in questo numero accoglie, tra gli altri, uno speciale dedicato al volume “Erice Sacra” del sacerdote ericino Giuseppe Castronovo (1814-1893).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il coraggio e l'audacia"
Editore: Rizzoli
Autore: Antonio Spadaro, Giovanni Sale
Pagine:
Ean: 9788817094153
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Da Pio IX a Francesco, dall’unità d’Italia ai giorni nostri: “La Civiltà Cattolica”, la più antica rivista italiana ancora attiva, ha accompagnato tutte le fasi della storia moderna del nostro Paese e della Chiesa. Nata nel 1850 da un gruppo di gesuiti desiderosi di parlare della “cultura viva”, vicina ai problemi del popolo e avversa alle divisioni tra credenti e non credenti, la pubblicazione ha mantenuto in tutti questi anni un vincolo particolare di amore con la Santa Sede, di cui ha condiviso e interpretato, con il coraggio e l’audacia propri della Compagnia di Gesù, gli intenti apostolici e le azioni a sostegno della fede. Il libro raccoglie gli scritti e i discorsi dei pontefici in occasione delle udienze con il Collegio degli Scrittori della Rivista, dando vita a uno straordinario viaggio nei diversi pontificati attraverso le parole dei Papi che si sono succeduti, in un dialogo aperto, pieno, cordiale e rispettoso sulla realtà del nostro tempo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le Chiese particolari nella Chiesa Universale"
Editore: Jaca Book
Autore: de Lubac Henri
Pagine: 280
Ean: 9788816305663
Prezzo: € 30.00

Descrizione:«Il libro Les églises particulières dans l’Égli¬se universelle ne è un emblema. Il tema del rapporto tra Chiesa universale e Chiese locali è stato al centro del dibattito teologico post-conciliare, soprat¬tutto a seguito della pubblicazione della Communionis notio ad opera del¬la Congregazione per la Dottrina della fede, il 28 maggio 1992: un confron¬to aperto, che ha avuto in teologi dello spessore di Ratzinger e Kasper i due più illustri contendenti. Quanto va notato è il fatto che già nel 1971, a pochi anni dalla chiusura del Concilio, il Padre de Lubac interveniva su una que¬stione così fondamentale, anche in ordine all’idea di collegialità episcopale. In tal modo il gesuita entrò per la prima volta, come ebbe a dire egli stes¬so, nel campo delle problematiche istituzionali; e lo fece in modo che la sua visione, sulla quale si può certo dibattere e discutere come è normale in un autentico e franco confronto teologico, rimanga a tutt’oggi degna di consi¬derazione. In particolare, stupisce la lucidità con la quale il Padre de Lubac affrontava allora la questione, specie se si confronta la sua posizione con l’i¬dea, avanzata dal suddetto documento, secondo cui si possa parlare di una precedenza storica e ontologica della Chiesa universale rispetto alle Chiese locali. Egli rimarcava, infatti, come la Chiesa universale non possa risultare quale “momento secondo” rispetto a quelle particolari, così come la Chie¬sa universale non possa essere pensata come anteriore ad esse. «Una Chie¬sa universale, o supposta come esistente essa stessa, al di fuori di tutte que¬ste, non è che un ente di ragione», affermava il teologo gesuita. Tra l’una e le altre esiste una mutua interiorità, che impedisce di pensare a una Chiesa universale come a una realtà previa alle Chiese particolari e a queste come se la loro apertura a tutte le altre Chiese, compresa la Chiesa di Roma nel¬la sua singolarità, non fosse qualcosa di “connaturale” al loro stesso essere. Per questo e a ragione, il Padre de Lubac ha potuto rammentare a quanti gli domandavano di scrivere un libro corrispettivo sulla Chiesa universale nel¬le Chiese particolari che, in verità, esso era già contenuto nel testo del 1971». Dall’Introduzione di Roberto Repole

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo Spirito e il concilio"
Editore: Il Mulino
Autore: Alberto Cadili
Pagine: 420
Ean: 9788815246943
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

Basilea 1432. Legittimazione pneumatologica del conciliarismo

Il concilio di Basilea (1431-1449) è noto per lo scontro con il papato e per l’elezione dell’ultimo antipapa della storia occidentale. Questo volume mostra come l’arroccamento attuato dal concilio in opposizione a Eugenio IV costituisca il risultato di dottrine ed esperienze precedenti, dall’elaborazione ecclesiologica costruita tra Pisa e Costanza fino all’utilizzo di tali posizioni al concilio di Siena. A Basilea il pericolo hussita convince l’Europa a sostenere il sinodo. Dal 1432 l’idea di una Chiesa visibile e gerarchica, infallibile perché guidata da Cristo attraverso lo Spirito Santo e identificata con il sinodo, costituisce l’argomento contro lo scioglimento papale. Ma la stessa idea è usata di fronte all’ecclesiologia spiritualista degli hussiti. L’assemblea dichiara la propria autonomia, dandosi un’articolazione e una procedura complesse, destinate alla stabilità, ma innescando una concorrenza ecclesiologica e istituzionale con il papato che si irrigidirà via via. L’analisi del cerimoniale, concentrato sulla pneumatologia quale bandiera del concilio, illustra questo irrobustimento, destinato all’ipertrofia e alla lacerazione. Ciò non diminuisce la rilevanza di un avvenimento di tale durata e intensità accaduto nel cuore dell’Europa, ove confluiscono tutte le questioni non solo ecclesiastiche, ma anche politiche e culturali che agitano un’epoca di trasformazione, con echi e conseguenze avvertibili a lungo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Deum non habens prae oculis"
Editore: Edizioni Segno
Autore: Roberto Iacovissi
Pagine: 324
Ean: 9788893181471
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

In questo libro si racconta la storia del processo intentato dal tribunale dell’Inquisizione di Udine contro Ambrogio Castenario, un fabbro tedesco proveniente da Lubiana, condannato a morte dopo una vita vissuta a Udine nella più completa oscurità. L’incartamento del processo – conservato nell’archivio della Curia Arcivescovile di Udine – riesce a darci un ritratto molto preciso della sua fede, delle sue convinzioni e del suo modo di viverle; della sua vicenda umana, insomma, che lo avrebbe portato prima al cospetto del tribunale dell’Inquisizione e, successivamente, alla condanna a morte in quanto eretico impenitente.

Note sull'autore

Roberto Iacovissi, nato a Gemona del Friuli nel 1945, giornalista pubblicista e critico d’arte, ha scritto recensioni e saggi – in lingua italiana e friulana – su diversi giornali e riviste locali con le quali collabora. Si è occupato soprattutto degli aspetti culturali della realtà linguistica friulana, in particolare di cinema, di critica letteraria e storia locale, pubblicando diversi libri su questi argomenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU