Articoli religiosi

Libri - Storia Della Chiesa



Titolo: "Il laicato cattolico del vaticano II e il venerabile Enrico Medi"
Editore: Marcianum Press
Autore: Luciano Orabona
Pagine: 64
Ean: 9788865127537
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Come si spiega il fatto che quando facciamo esperienza di Dio, quando lo sentiamo vivo in noi, tutto il resto non conta più, e anche le cose più nobili, lo studio stesso diventa spezzatura? Il mondo visibile, così bello ed espressivo, appariva a Charles meno reale di quello invisibile. Che velo e quale tenda è questo mondo dei sensi! Bello, ma sempre un velo. Questo mondo appare ai nostri occhi come un velo vano, che, malgrado i suoi molteplici colori, non può nasconderci la visione di ciò che sta dietro. Noi cominciamo a poco a poco a percepire che non ci sono che due esseri in tutto il creato: la nostra anima e Dio che l'ha creata. (Da Charles Stephen Dessain, John Henry Newman, a cura di B. Picascia, nell'Anno della Fede 2013)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La diocesi di Bova dalle origini al 1986"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Antonio Chilà
Pagine: 614
Ean: 9788849863505
Prezzo: € 48.00

Descrizione:Bova fu una prestigiosa, anche se territorialmente non molto estesa Diocesi, con un Seminario culturalmente vivace, centro di formazione di futuri vescovi, sacerdoti, chierici e numerosi laici, diffusori del messaggio cristiano e degni rappresentanti dell'antica «Vua, I Chora, lu paisi», capoluogo amministrativo e religioso dei paesi grecanici fin dall'epoca bizantina.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metafisica tradita?"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Giorgio Girard
Pagine: 188
Ean: 9788849862355
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il libro tende a inquadrare la "crisi trasformativa" del cattolicesimo dopo le dimissioni pontificali di Papa Benedetto XVI della primavera 2013. Esso si avvale di un modulo interpretativo tendente a evidenziare l'influenza del Tempo nelle condotte umane, nonostante le resistenze antimoderniste che si oppongono all'azione di Papa Francesco e che rivendicano il dogma come Essere immutabile. Viene esaminato il percorso che la società ha compiuto dalla Metafisica al Nichilismo, soprattutto nel nuovo secolo, con la sua enfasi economico-tecnologica. Questo orientamento ha guidato i tentativi di riscontro su terreno empirico - che costituiscono la parte centrale del libro -, mediante una serie di osservazioni e interviste con esponenti religiosi, preti e parroci dell'area ligure-piemontese, dal campo antimodernista a quello via via più consapevole del fondamentale influsso del Divenire. Il carattere non tematico del libro non si esime tuttavia dal prendere in esame l'aspetto nichilistico più estremo rappresentato dalla pedofilia clericale, come svelamento compiuto di un iter antico, metafisicamente finora occultato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalla peste mi guardi Iddio"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Roberto Rusconi
Pagine: 208
Ean: 9788837233945
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Per secoli epidemie di diversa natura hanno falciato l'umanità. Sin dall'esodo del popolo ebraico guidato da Mosè, si è adottato un semplice schema interpretativo: la "pestilenza" - di volta in volta identificata con la peste, la lebbra, il colera etc. - è una punizione divina per i peccati degli uomini, che devono pentirsi ed espiare le proprie colpe con appositi riti. Pontefici e cardinali hanno guidato processioni, penitenti laici e religiosi dei diversi Ordini si sono sacrificati per assistere malati e moribondi, senza peraltro impedire che ci si scagliasse contro il capro espiatorio del momento, come gli ebrei nel medioevo e gli untori in età moderna. Papi e santi sono stati invocati per arginare il fenomeno. La pandemia del coronavirus ha richiamato in auge rituali tradizionali e antiche spiegazioni, mettendo però in discussione la praticabilità dei primi e il senso delle seconde. Come mostrano le parole e i gesti di papa Francesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Competenza rituale"
Editore: CLV Edizioni Centro Liturgico Vincenziano
Autore:
Pagine: 244
Ean: 9788873672623
Prezzo: € 30.00

Descrizione:La buona recezione della liturgia postconciliare si gioca sulla maturazione della capacità di celebrare (ars celebrandi). È ormai evidente che l'agire rituale esige una competenza specifica, che consiste anzitutto nel rispettare le regole fondamentali del rito stesso. L'accostamento tra rito e teatro fa emergere aspetti fondamentali di tale competenza, pur dentro un rapporto complesso tra realtà e finzione, tra reale e virtuale. Anche se su piani diversi, entrambe le esperienze hanno la capacità di "mettere in scena" il mondo per trasformarlo, attivando tutti i linguaggi di una performance globale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' intolleranza nella Chiesa"
Editore: Jaca Book
Autore: Laboa Juan María
Pagine: 128
Ean: 9788816306462
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Ho avuto occasione di leggere alcune opere tra le molte scritte da Juan María Laboa Gallego. Ho sempre apprezzato il suo stile scorrevole, gradevole, descrittivo e narrativo. Ogni pagina de "L'intolleranza nella Chiesa" illustra i diversi eventi storici e la gamma di situazioni da cui è spuntato, come un'erba infestante, il volto malefico dell'intransigenza, della sospettosità e dell'intimidazione assolutista, che presentano al nostro sguardo un panorama ininterrotto di contraddizioni e contraddittori, di lealtà e tradimenti, di guerre e trattati di pace. Ciò che è sempre mancato sono il reciproco rispetto, la capacità di ascolto, l'accettazione delle differenze, l'idea della novità come realtà da comprendere e non da condannare. In linea con quanto afferma e sostiene il professor Laboa in questo libro, il Santo Padre Francesco, il 21 dicembre 2019, nel suo consueto saluto natalizio rivolto alla Curia vaticana, ha indicato un elemento che può essere utile per riconoscere qualunque atteggiamento integralista e intollerante all'interno della Chiesa: «La rigidità che nasce dalla paura del cambiamento e finisce per disseminare di paletti e di ostacoli il terreno del bene comune, facendolo diventare un campo minato di incomunicabilità e di odio». Prefazione di Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La separazione dello stato dalla chiesa in Francia del 1905"
Editore:
Autore: Cesare Silva
Pagine: 328
Ean: 9788878394094
Prezzo: € 32.00

Descrizione:La Separazione tra lo Stato e le Chiese sancita in Francia dalla famosa legge del 9 dicembre 1905 segna uno spartiacque significativo non solo per la storia di quella nazione, ma anche per i rapporti tra gli Stati e le Confessioni religiose. E inoltre il punto nodale del principio della laicitè su cui si basa la società (non solo francese) nel mondo contemporaneo, con tutte le implicazioni che comporta nella complessità della realtà multietnica e multireligiosa del mondo contemporaneo. (...) L'atteggiamento di fermezza del papa, Pio X, diede luogo alle reazioni più disparate, ma alla lunga ne fu riconosciuta la lungimiranza anche tra i cattolici francesi, disgregati su posizioni tra loro spesso inconciliabili. (...) Il volume che presento, frutto di un dottorato conseguito alla Pontificia Università Gregoriana, segue una pista di ricerca fino ad allora non percorsa: indagare l'evento della Separazione a partire dai documenti conservati nell' Archivio Apostolico Vaticano. Lo spoglio di una immensa e variegata mole di carte che vanno dal 1899 e il 1906 che riguardano la Nunziatura, la Congregazione degli Affari Ecclesiastici Straordinari, e diversi altri enti ecclesiastici, ha permesso di leggere gli eventi che hanno portato alla legge e alla decisione pontificia di rifiutarla da un punto di vista diretto, ancorchè inedito. Le tensioni all'interno del cattolicesimo francese, il pensiero politico e religioso dei pontefici Leone XIII e Pio X e dei loro collaboratori, la strategia del Nunzio e del cardinale Merry del Val, appaiono così in maniera chiara per ricostruire in modo finalmente completo una complessità di eventi e di situazioni che ha cambiato il corso della storia, non solo ecclesiastica. Queste pagine, accompagnate da un ricco apparato bio - bibliografico e seguite dalla pubblicazioni di documenti in gran parte inediti, sono certo diverranno un riferimento per gli studiosi del tema, e punto di partenza per ulteriori approfondimenti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rileggere la Riforma"
Editore: Claudiana
Autore: Fulvio Ferrario, Lothar Vogel
Pagine: 315
Ean: 9788868982751
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

I saggi contenuti in questo volume – scritti da un teologo e da uno storico, dalle rispettive prospettive e in dialettica fra loro – vogliono rappresentare un aiuto ad approfondire e a “rileggere” il pensiero teologico di Lutero e le ripercussioni che questo ha avuto nei secoli successivi, nonché offrire qualche spunto e, magari, qualche “sorpresa” alla riflessione su una figura che rimane centrale nella storia, non solo della Riforma protestante.

«I due autori sono coscienti delle discussioni storiografiche in corso ma offrono consapevolmente un approccio “vecchio stile” incentrato sul pensiero di Martin Lutero. Questo innanzi tutto perché a livello storico resta innegabile che per i protagonisti del Cinquecento le questioni teologiche avevano un significato profondo, non semplice da comprendere per la nostra cultura secolarizzata: la teologia può ancora aiutare a comprendere questa storia.

Il secondo motivo è che l’analisi del pensiero di Lutero porta chi legge al confronto con un’esistenza teologica paradigmatica (vissuta nella fede cristiana), ed è soltanto in questo senso che la giustificazione per fede mantiene la sua centralità. La testimonianza di Lutero e degli altri riformatori resta una voce fraterna che merita la nostra attenzione critica».

Fulvio Ferrario, Lothar Vogel

INDICE

Abbreviazioni
Prefazione

Prima parte. Scrittura, parola, teologia

1.Teologia e pratica pastorale. La prospettiva di Lutero
di Fulvio Ferrario

2.Togli Cristo dalla Scrittura, che cosa vi troverai? Parola e Scrittura in Lutero
di Fulvio Ferrario

3.Wittenberg, la Bibbia come antidoto
di Lothar Vogel

4.La terminologia della grazia nella Bibbia di Lutero e in altre traduzioni tedesche coeve
di Lothar Vogel

Seconda parte. La fede e la chiesa

5.Creatrix divinitatis? Note sul concetto di fede in Lutero
di Fulvio Ferrario

6.Il simul iustus et peccator nel pensiero teologico di Martin Lutero. Una lettura storica
di Lothar Vogel

7.La teologia della croce. Lettura teologica di un mondo sperimentato come secolare
di Lothar Vogel

8.Theologia crucis. Episodi della teologia protestante
di Fulvio Ferrario

9.Per una critica teologica della ragione. La disputa Verbum caro factum est del 1539. Note storiche e dogmatiche
di Fulvio Ferrario

10.Fede e ragione in Lutero
di Lothar Vogel

11.La confessione tra teologia e spiritualità. Gli impulsi di Lutero e alcuni esempi della loro ricezione
di Fulvio Ferrario

12.La mediazione e l’ecclesialità – il punto di vista della teologia protestante
di Lothar Vogel

Terza parte. Riforma e “genere”

13.L’esempio di Maria. Note dogmatiche in margine a due testi classici della Riforma
di Fulvio Ferrario

14.Donne predicatrici? Spunti teologici a partire da Lutero
di Lothar Vogel

Bibliografia utilizzata

Fonti

Indice dei nomi

 

Fulvio Ferrario

Ordinario di Dogmatica e discipline affini presso la Facoltà valdese di Teologia di Roma, è professore invitato presso l’Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino di Venezia e la Facoltà Teologica Marianum di Roma.

Lothar Vogel

È professore ordinario di Storia del cristianesimo alla Facoltà valdese di Teologia di Roma. Tra i suoi lavori sulla teologia della Riforma figurano una monografia sul Secondo colloquio di religione di Ratisbona del 1546 (tesi di abilitazione) e numerosi contributi e articoli sul pensiero di Giovanni Calvino e di Martin Lutero.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chiesa viva"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Luigi Negri
Pagine: 196
Ean: 9788868798789
Prezzo: € 15.00

Descrizione:«Il mondo sente che la Chiesa ha finito per assumere la mentalità del mondo... Sembra che, invece della propria forza dinamica capace di mettere in discussione il mondo, la Chiesa vada cercando qua e là spazi per accordarsi con il mondo». Sono pagine dense di drammaticità e di vigore quelle in cui monsignor Luigi Negri contesta l'attacco del mondo al Corpo Mistico di Cristo. Facendoci così riscoprire - tanto nelle introduzioni serali alla "Scuola di comunità" del Rosetum di Milano, quanto negli interventi in quotidiani e periodici - la natura e l'origine, quindi anche il destino, di quella che non può non essere, sempre di nuovo, "mater et magistra". Come spiega il professor Francesco Botturi nella sua Prefazione, la preoccupazione di monsignor Negri è quella del «compito primario di annuncio, e perciò di missione, che non può essere commisurato ad altro», tanto più oggi, giunti come siamo in fondo alla parabola secolarizzante.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Firenze nella crisi religiosa del Cinquecento (1498-1569)"
Editore: Claudiana
Autore:
Pagine: 361
Ean: 9788868982546
Prezzo: € 35.00

Descrizione:

Firenze nella crisi religiosa del Cinquecento, dal rogo di Savonarola all’incoronazione di Cosimo de’ Medici: un tema per molti aspetti ancora inesplorato, ma importante nella storia della Riforma italiana e per la storia italiana in generale. La città vi svolse un ruolo centrale e presentò una situazione religiosa, culturale, politica molto peculiare. Sotto l’egida di Cosimo, per la sua strategia politica antiromana, si sviluppò un clima di relativa tolleranza religiosa, ricco di fermenti spirituali di diverso orientamento. Nel volume si indaga in modo innovativo il mondo religioso fiorentino nelle sue molteplici espressioni, con un approccio interdisciplinare e con uno sguardo rivolto sia all’intera Toscana sia alle sue proiezioni all’estero. Il fenomeno religioso è considerato una componente viva e dai numerosi esiti nella società, radicato nel tessuto storico e non un fattore meramente dottrinale. La specificità fiorentina getta luce sul complessivo moto di riforma cinquecentesco.

Interventi di: Lucio Biasiori, Dario Brancato, Philippe Canguilhem, Barbara Donati, Lucia Felici, Isabella Gagliardi, Chiara Lastraioli, Salvatore Lo Re, Stefano Lorenzetti, Piergabriele Mancuso, Rita Mazzei, James Nelson Novoa, Maria Pia Paoli, Diego Pirillo, Paolo Procaccioli, Maurizio Sangalli, Piero Scapecchi.

Indice 

Introduzione di Lucia Felici

Parte prima
La religione e la corte

Bartolomeo Panciatichi: un mercante “eretico” all’ombra del duca nella Firenze di metà Cinquecento
di Rita Mazzei

Varchi censurato: interventi sui materiali d’autore della Storia fiorentina
di Dario Brancato

La ricerca religiosa di Caterina Cybo nella Firenze cosimiana
di Lucia Felici

Il duca Cosimo I e l’“eletto” Antonio Altoviti arcivescovo di Firenze
di Maria Pia Paoli

I gesuiti nella Firenze di Cosimo I
di Maurizio Sangalli

«Udite Ghieremia che si lamenta». Pratica musicale e ortodossia religiosa nella Firenze cosimiana
di Philippe Canguilhem

Religione e dinastie: gli Abrabanel nella Firenze medicea (1537-1574)
di Piergabriele Mancuso

I Cristiani nuovi portoghesi in Toscana nel crocevia della fede. Il Mediterraneo e l’Atlantico
di James Nelson Novoa

Parte seconda
Circuiti delle esperienze religiose a Firenze e oltre

Simone Fidati da Cascia e Lutero
di Isabella Gagliardi

Nuovi sguardi sull’eterodossia a Firenze e nel suo dominio nel Cinquecento
di Lucio Biasiori

Savonarola: manoscritti, opere, stampati dal culto delle reliquie alla collezione
di Piero Scapecchi

 

Lucia Felici è docente di Storia moderna all’Università di Firenze. Per Claudiana ha pubblicato Fratelli d’Italia (con M. Biagioni e M. Duni), Giovanni Calvino e l’Italia e curato il volume Ripensare la Riforma protestante. Nuove prospettive degli studi italiani



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Villa S. Pio X"
Editore:
Autore: Giuseppe Tuninetti
Pagine: 144
Ean: 9788869295379
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Quella della «Villa S. Pio X» Casa del Clero è una «microstoria» all'interno della storia della diocesi di Torino negli ultimi sessant'anni, collocata nella cornice politico-sociale-religiosa, ancora più ampia e antica, di Torino-Mirafiori. Il triennio del progetto e della costruzione, 1959-1960-1961, si inserisce nel contesto esaltante della Torino del miracolo economico, trasformata in un laborioso cantiere, con il quale la diocesi di Torino si pose in sintonia costruendo oltre un centinaio di edifici di culto e le rispettive strutture pastorali in tutta la città e nella cintura. Il punto di partenza del volume sono la progettazione e la costruzione, per volontà del cardinale arcivescovo Maurilio Fossati. Poi, un flash-back storico con la costruzione (a partire dal 1585) della Reggia di Miraflores (da cui il toponimo Mirafiori) da parte del duca Carlo Emanuele I per la consorte spagnola Caterina Michela d'Asburgo, per arrivare nel primo Novecento al rilancio della Mirafiori moderna con l'ippodromo, l'aeroporto e la FIAT. Tornando alla Villa Casa del Clero, si presentano i profili dei direttori e delle due congregazioni di suore, che si sono succedute (con dedizione) nella Casa, con un accenno al personale laico e ai numerosi volontari, senza dimenticarne le importanti trasformazioni strutturali, per rendere sempre più funzionale la Casa; non mancano infine alcune pennellate sulla vita della comunità dei preti ospiti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della Chiesa. 3"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Vincenzo Lavenia
Pagine: 368
Ean: 9788810432235
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Tra la fine del Quattrocento e gli inizi del Cinquecento l'occidente cristiano, che interrompe il dialogo con le Chiese orientali e teme l'avanzata dell'islam, e? attraversato da ansie di rinnovamento, da pressioni conversionistiche e dalla cesura della Riforma protestante. Il concilio di Trento inaugura una lunga epoca caratterizzata dal protagonismo della Curia romana, dalla nascita di nuovi ordini religiosi, dall'iniziativa dei vescovi, dal disciplinamento dei fedeli e dalla mondializzazione cattolica. L'espansione coloniale iberica permette l'evangelizzazione di vaste aree del globo, mentre le strutture della Chiesa si radicano in America, in Africa e in Asia. La scienza, la critica testuale e le deviazioni mistiche pongono del Seicento nuovi problemi destinati a restare irrisolti, mentre il papato perde lentamente il suo ruolo politico e, nel secolo successivo, deve rispondere alla crescita degli Stati territoriali, che tentano di monopolizzare il governo delle anime, e alla minaccia di una cultura secolare che condanna il cattolicesimo e la stessa fede cristiana. Con la Rivoluzione francese finisce una stagione della storia della Chiesa e si apre un difficile rapporto con la modernità. Il volume si colloca in una collana di testi rigorosi e agili a un tempo, rivolti soprattutto al pubblico di università, facoltà teologiche, istituti di scienze religiose e seminari.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chiesa popolo di Dio"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Paolo Cugini
Pagine: 392
Ean: 9788810217078
Prezzo: € 36.00

Descrizione:La Chiesa come popolo di Dio è la proposta ecclesiologica del Concilio Vaticano II e riconosce che tutti i battezzati partecipano del sacerdozio comune e del triplice munus profetico, sacerdotale e regale. La proposta viene recepita positivamente dalla Chiesa latinoamericana che, a Medellin nel 1968, aggiorna il proprio cammino ecclesiale a partire dalle intuizioni conciliari. L'opzione preferenziale per i poveri, l'esperienza delle comunità ecclesiali di base, la centralità della Parola di Dio, l'incentivo alla ministerialità dei laici sono tutte scelte segnate dalla svolta conciliare che caratterizzeranno il cammino di un intero continente. Più difficile e problematica è la recezione dell'ecclesiologia del Popolo di Dio in occidente. La contrapposizione tra Chiesa istituzione e Chiesa carismatica e la difficoltà di cogliere il significato positivo del termine «popolo» in un contesto sociale che tende a proporlo in una dimensione politica, conducono alla scelta, avanzata nel Sinodo straordinario dei vescovi del 1985, di sostituire l'accezione conciliare della Chiesa come popolo di Dio con quello di Chiesa come comunione. Secondo l'autore, solo ripercorrendo le tappe della proposta conciliare si possono comprendere le scelte pastorali di papa Francesco della Chiesa e l'indicazione di una Chiesa inclusiva che sa accompagnare, discernere e integrare tutti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Procedete nello spirito"
Editore: Le Lettere
Autore: Niccolò Cusano
Pagine:
Ean: 9788893660549
Prezzo: € 24.00

Descrizione:

Prima traduzione italiana di una cospicua parte dell’ampio corpus di sermoni che il cardinale Niccolò Cusano (1400-1464) pronunciò, sia in Germania, dove era nato, sia in Italia, a Bressanone, di cui fu vescovo. Filosofo, teologo, storico, ma anche geografo, astronomo, fisico, matematico, Cusano fu una delle persona­lità più importanti del suo tempo, tanto da essere ritenuto come iniziatore del pensiero moderno. Nei suoi sermoni si coglie l’ansia per quella riforma della Chiesa e della vita cristiana che pochi decenni più tardi animò tanto Savonarola quanto Lutero. La loro caratteristica principale è però quella di esporre nella forma più semplice e chiara la dottrina spirituale dei mistici medievali tedeschi, come Meister Eckhart, di cui Cusano fu appassionato studioso e seguace.

Il libro è preceduto da un’ampia introduzione con cui il curatore, Roberto Giannetti, studioso dell’umanesimo e del rinascimento ed autore anche di un volume su Erasmo da Rotterdam, delinea vita, opere, pensiero del Cusano, nonché da un apparato di note necessarie alla comprensione dei testi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La lotta per le investiture"
Editore: Carocci
Autore: Nicolangelo D'Acunto
Pagine: 256
Ean: 9788829000708
Prezzo: € 19.00

Descrizione:

Nella storiografia recente si è affacciata l’ipotesi che la lotta per le investiture sia la prima rivoluzione dell’Occidente: una forzatura dovuta all’ennesimo uso analogico o metaforico di un’espressione a effetto oppure davvero nel secolo XI si verificarono cambiamenti epocali e repentini tali da smentire l’idea che le rivoluzioni siano un prodotto solo della modernità? La lotta tra papi e imperatori per il controllo delle nomine ecclesiastiche fu solo uno dei molti conflitti che sconvolsero l’Occidente dopo l’anno Mille. Mentre il ruolo centrale del papato, nuove forme di vita religiosa e il celibato del clero ridisegnarono il volto della Chiesa, la desacralizzazione del potere politico sancì infatti la separazione tra spirituale e temporale e insieme con essa la nascita della specificità dell’Occidente. Fu una rivoluzione letteralmente inenarrabile per i suoi protagonisti, costretti a nasconderla sotto il velo del ritorno al passato, della riforma.

Nicolangelo D'Acunto è ordinario di Storia medievale e direttore del Dipartimento di Studi medievali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Studia le istituzioni dei secoli X-XIII.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Controriforma"
Editore: Laterza
Autore: Elena Bonora
Pagine: 152
Ean: 9788858141557
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

La Controriforma fu un processo di trasformazione avviato tra Cinque e Seicento dalla Chiesa di Roma di fronte alla Riforma protestante. Pur estendendo i suoi effetti in Europa, essa lasciò l’impronta più profonda sulla penisola italiana. La congregazione cardinalizia del Sant’Uffizio o Inquisizione, istituita nel 1542, ebbe un ruolo centrale nell’indirizzare questa svolta che avvenne non senza resistenze e conflitti interni, e che vide persino cardinali e vescovi, fautori di prospettive alternative a quelle dell’Inquisizione, trasformarsi in imputati per sospetto d’eresia. La Chiesa mise così in piedi un colossale e pervasivo progetto destinato a innervarsi nella società e a perdurare anche dopo che gli eretici furono sconfitti; un progetto finalizzato al controllo di opinioni, valori e comportamenti che modificò non solo il rapporto dei fedeli con il sacro, ma anche i costumi e le pratiche sociali degli italiani, nonché la loro relazione con la cultura e i libri.

I profondi mutamenti della Chiesa di Roma dinanzi alla sfida luterana: un evento storico fondamentale della storia italiana ed europea del XVI secolo.

Elena Bonora insegna Storia moderna all’Università di Parma. Ha studiato nelle università di Venezia e Torino e si occupa di storia politico-religiosa nella prima età moderna. Ha pubblicato, tra l’altro, Ricerche su Francesco Sansovino imprenditore librario e letterato (Venezia 1994), I conflitti della Controriforma. Santità e obbedienza nell’esperienza religiosa dei primi barnabiti (Firenze 1998) e Aspettando l'imperatore. Principi italiani tra il papa e Carlo V(Einaudi 2014). Per Laterza è autrice di Giudicare i vescovi. La definizione dei poteri nella Chiesa postridentina (2007) eRoma 1564. La congiura contro il papa (2011).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I Trenta denari di Giuda"
Editore: Viella
Autore: Lucia Travaini
Pagine: 352
Ean: 9788833133188
Prezzo: € 30.00

Descrizione:I trenta denari sono il simbolo del tradimento per la transazione più famosa e iniqua della storia. Per trenta denari Giuda vendette Cristo, consegnandolo alla morte. Giuda si pentì, restituì i denari ai sacerdoti e si impiccò. Ormai sporche di sangue innocente, le monete non potevano essere depositate nel tesoro del Tempio e i sacerdoti le spesero per comprare un terreno.

La storia dei trenta denari dovrebbe chiudersi con quella compravendita immobiliare, ma, imprevedibilmente, molti (presunti) esemplari furono venerati tra gli strumenti della Passione in chiese e monasteri di tutta Europa nel tardo medioevo e nell’età moderna. Erano parte del “corredo” di reliquie che permetteva di ricreare la Terrasanta in Occidente, e in gran parte furono dispersi quando se ne riconobbe la falsità.

Pellegrini e leggende agiografiche, reliquie vere e false, immagini della Passione e indulgenze, antigiudaismo e devozione, ricerca antiquaria e pensiero economico: molti temi sono qui uniti dal filo d’argento della riflessione sulla moneta come misura in tutte le società.

INDICE

Prefazione

1. Dagli usi rituali delle monete alla formazione di monete “reliquie”

2. Le monete di sant’Elena oggetto di devozione prima dei Trenta denari

3. Giuda, i sacerdoti e i Trenta denari

4. La leggenda dei Trenta denari: dal racconto agiografico ai denari reliquie

5. I Trenta denari raffigurati tra gli strumenti della Passione

6. I denari reliquie: dai primi esemplari alla moltiplicazione

7. I sicli ebraici come Trenta denari

8. Gli occhi dell’antiquario e gli occhi del religioso. Identificazioni e discussioni dal Cinquecento a oggi

9. Conclusioni: leggende antiche e moderne, denari reliquie e simbologia della moneta

Appendici

I. Inventario degli esemplari dei Trenta denari documentati

II. Repertorio delle fonti sui Trenta denari, a cura di Francesco D’Angelo

Bibliografia

Indice delle figure

Indice dei nomi di persona e di luogo

 

Lucia Travaini insegna Numismatica medievale e moderna presso il Dipartimento di Studi storici dell’Università Statale di Milano. Tra le sue pubblicazioni: Medieval European Coinage, volume 14. South Italy, Sicily, Sardinia (con Philip Grierson, Cambridge 1998); Monete mercanti e matematica (Roma 2003; 2020). Ha curato anche Le zecche italiane fino all’Unità (Roma 2011: Prix Duchalais 2014, Académie des Inscriptions et Belles-Lettres, Paris). Tra i riconoscimenti ricevuti, l’Annual Medal 2012 della Royal Numismatic Society, London.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rinnovare la liturgia per riformare la Chiesa"
Editore: Guerini e Associati
Autore: Luca Barbaini
Pagine: 448
Ean: 9788862507776
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Si è frequentemente insistito, in sede storiografica, sulla stretta correlazione fra le istanze di rinnovamento intellettuale avvertite in alcuni settori dell'intellighentia cattolica all'inizio del Novecento e il lacerante confronto che si stava consumando, in seno alla Chiesa contemporanea, sul rapporto con la cultura moderna e, di conseguenza, sul contributo delle sue élite alla vita pubblica nel corso dell'età giolittiana. I progetti di rinnovamento abbozzati durante questi anni si sarebbero concentrati anche sui temi liturgici. Il volume si propone di interpretare simili tentativi e il dibattito che, nel frattempo, si era sviluppato sulle origini del culto cristiano, quali chiavi di lettura per fare luce sugli sforzi messi in campo - sia pure con non pochi distinguo e alcune contraddizioni - all'interno di circoli novatori italiani allo scopo di incoraggiare una più capillare riforma della Chiesa, delle sue gerarchie e delle stesse classi dirigenti cattoliche. Prefazione di Maurilio Guasco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli anni della pazienza"
Editore: Il Mulino
Autore: Saretta Marotta
Pagine: 768
Ean: 9788815280411
Prezzo: € 52.00

Descrizione:Quando, nel giugno 1960, Giovanni XXIII nominò il cardinale Augustin Bea a capo del Segretariato per l'unità dei cristiani, molti, come il domenicano Yves Congar, restarono sbalorditi da quella che ritenevano una singolare scelta. Cosa aveva a che fare un porporato settantanovenne, esegeta conservatore tra i più fidati collaboratori di Pio XII e suo confessore personale, con la primavera ecumenica che dal Vaticano II, e proprio da quel Segretariato, ci si attendeva? Eppure il gesuita tedesco si sarebbe in breve tempo rivelato uno dei protagonisti più autorevoli del rinnovamento conciliare e tra gli interpreti più fedeli dell'eredità roncalliana. Cosa si cela dunque dietro quella che agli occhi di molti apparve come un'improvvisa conversione? Proprio tale interrogativo, che la storiografia ha indicato come "l'enigma Bea", è al centro dell'indagine del volume, che, sulla base della documentazione degli archivi privati (tra cui l'inedito carteggio con il vescovo di Paderborn Lorenz Jaeger pubblicato integralmente in appendice), ricostruisce l'attività del gesuita nel decennio precedente al concilio, quando, dal 1949, era consultore del Sant'Uffizio. Quello che emerge è un originale profilo del futuro cardinale, divenuto progressivamente avvocato e intercessore dell'ecumenismo cattolico, in particolare tedesco, durante l'ultimo periodo del pontificato pacelliano. Fu proprio in quegli "anni di pazienza" che Augustin Bea maturò gradualmente le competenze e i contatti in ambito ecumenico che nel 1960 lo avrebbero reso tra i più stimati collaboratori di Giovanni XXIII e paladino di quell'ecumenismo destinato a rivoluzionare la chiesa cattolica durante il Vaticano II.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Papi di famiglia"
Editore: Marcianum Press
Autore: Giuseppe Dalla Torre
Pagine: 176
Ean: 9788865126981
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Tre generazioni di una antica famiglia veneta, poi trasferitasi a Roma, hanno a diverso titolo lavorato al servizio della Santa Sede, potendo così avere rapporti di vicinanza, talora di familiarità, con otto pontefici. Il libro narra da una prospettiva inusuale tali rapporti, dando modo di arricchire la conoscenza dei diversi Papi anche in aspetti meno conosciuti della loro personalità. Ma tutta l'opera è tenuta insieme da un fil rouge che si dipana dalle aperture di Leone XIII, che introduce la Chiesa nella modernità e le cui indicazioni magisteriali costituiscono, in sostanza, ragione e spirito di un impegno di quattro generazioni di fedeli laici nell'animazione cristiana dell'ordine temporale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'interesse di Cristo"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Pedro Aliaga Asensio, Antonio A. Fernàndez y Serrano, Ignacio Rojas Gálvez
Pagine: 184
Ean: 9788826604244
Prezzo: € 14.00

Descrizione:L'Ordine della Santissima Trinità e dei Prigionieri nasce nella Chiesa medievale per esprimere la cura concreta verso i cristiani privati della loro libertà a causa della loro fede in Cristo. Dopo alcune parole di presentazione, del cardinale Braz de Aviz, questo volume offre tre studi: sulla teologica biblica nel secolo XII (I. Rojas Gálvez), sulla teologia trinitaria agli inizi dell'Ordine (A.A. Fernández Serrano) e sulle origini storiche della missione liberatrice dei trinitari (P. Aliaga Asensio). Si tratta di un libro che aiuterà la Famiglia Trinitaria a riflettere sulle proprie origini e che evidenzia la necessità di ricordarsi di coloro che sono perseguitati in un momento, come il nostro, in cui aumenta la mancanza di libertà religiosa nel mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lessico di storia della Chiesa"
Editore: Lateran University Press
Autore:
Pagine: 648
Ean: 9788846512628
Prezzo: € 40.00

Descrizione:La storia della Chiesa porta con sé una particolarità che spesso diventa una sfida per quanti si dedicano alla ricerca o all'insegnamento della Storia: la natura stessa della Chiesa non si può ridurre alla sua parte visibile, alle sue istituzioni, ai suoi riti, alle sue vicende, perché il suo essere e la sua missione nel mondo sono di natura divina. Questo Lessico è stato concepito come un agevole strumento di consultazione, che non intende sostituire le enciclopedie, ma offre, grazie alla generosa collaborazione di una ottantina di autori, di varie nazionalità, l'opportunità di ottenere informazioni sicure non soltanto su grandi temi, ma anche su termini tecnici poco noti. I cultori della Storia potranno reperire in quest'opera notizie sulla Chiesa - eventi, elementi teologici, istituzioni, funzioni, uffici, riti, liturgia, tematiche fondamentali, forme della vita cristiana - con una proposta bibliografica di base e in varie lingue.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La modernità di papa Francesco"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Simeoni
Pagine: 304
Ean: 9788810559550
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Questo volume a più voci analizza «l'effetto Francesco» sulla struttura organizzativa della Chiesa cattolica, alla luce della teologia del popolo, radice del suo pontificato. La modernità di Bergoglio, analizzata e spiegata nelle sue diverse modalità, il progetto di Chiesa del primo pontefice ordinato sacerdote dopo il concilio Vaticano II, in un'Europa in profonda crisi economica ed istituzionale, interrogano la Chiesa e i laici di oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La cristianità in frantumi. Europa 1517-1648"
Editore: Laterza
Autore: Mark Greengrass
Pagine: 819
Ean: 9788858140314
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Cinquecento anni fa la sfida di Martin Lutero alla Chiesa scosse i fondamenti della religione cristiana. Lo scisma successivo trasformò in modo radicale la relazione tra governante e governato; le scoperte geografiche e scientifiche misero alla prova la cristianità come comunità di pensiero; l'Europa emerse come una proiezione geografica. Raccontando questi mutamenti, Tommaso Moro, Ludovico Ariosto, William Shakespeare, Michel de Montaigne e Miguel de Cervantes crearono opere che ancora oggi riescono a restituirci i turbamenti del loro tempo. Mark Greengrass traccia un affresco affascinante dei cambiamenti che portarono alla crisi della cristianità e fissarono il quadro geografico e politico dell'Europa come la conosciamo oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cattolicesimi italiani. Conservatore, liberale, democratico"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Bertoletti Ilario
Pagine: 80
Ean: 9788828401285
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Nella storia dell'Italia repubblicana si confrontano tre modelli di cattolicesimo: conservatore, liberale, democratico. Differenze che invitano a declinare al plurale il termine cattolicesimo. Differenze culturali su come concepire il Moderno e la laicità, la dottrina sociale della Chiesa e il mercato, il riconoscimento dell'autorità del Papa, l'eredità del Concilio Vaticano II, la questione dell'accoglienza dei migranti. Differenze che oggi, con il ritorno all'uso politico dei simboli religiosi (l'esibizione di crocifissi e rosari nei comizi), diventano divisioni non componibili: da una parte i cattolici liberali e democratici, che rivendicano le radici cristiane della democrazia liberale, dall'altra i cattolici conservatori che, con la sacralizzazione religiosa della politica, aspirano a fondare una identità etnica, illiberale, dello stesso cattolicesimo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU