Articoli religiosi

Libri - Cristianesimo



Titolo: "La rivolta di Eva"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Kari Elisabeth Børresen
Pagine: 56
Ean: 9788810567876
Prezzo: € 7.50

Descrizione:Kari Elisabeth Børresen ha rivendicato la critica femminista della centralità maschile come la più grande rivoluzione epistemologica della storia umana, un sovvertimento ancor più radicale della confutazione del geocentrismo (Copernico) e dell'antropocentrismo (Darwin). Ne ha concluso che la differenza sessuale non può più imporre ruoli divisivi di genere, ma deve ispirare la collaborazione di donne e uomini in tutti gli ambiti della vita della Chiesa e della società. A lei si deve l'invenzione di un nuovo lessico, per esempio il binomio "subordinazione/equivalenza" come segnaletica dell'ambiguità del cristianesimo verso le donne, e termini quali "androcentrismo" e "matristica", ora entrati nell'uso comune. «Tutti i sistemi religiosi prendono forma e vengono portati a parola in culture che si modificano storicamente», scrive Børresen in questo testo che ripercorre il suo originale percorso intellettuale. «La sfida è rappresentata dal fatto che sia la Scrittura che la tradizione cristiana si sono strutturate in contesti che erano androcentrici e devono essere interpretate e riformulate con un adeguato linguaggio su Dio».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'ambiente storico-culturale delle origini cristiane. Una documentazione ragionata"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Penna Romano
Pagine: 348
Ean: 9788810402511
Prezzo: € 30.80

Descrizione:Il volume offre un'ampia documentazione di testi originali sull'ambiente socio-culturale delle origini cristiane dal secolo IV a.C. fino al II d.C., così da consentire al lettore una conoscenza diretta di tale ambiente nelle sue più diverse espressioni (politica, filosofia, ritualità, ethos vissuto, religione) e favorire un raffronto personale e immediato con gli scritti cristiani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dialogo a Gerusalemme"
Editore: Zikkaron
Autore: David Neuhaus
Pagine: 200
Ean: 9788899720223
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Un ebreo cristiano parla degli ebrei, di come intendono se stessi, di come la Chiesa li ha intesi, di quali siano i rapporti attuali tra cattolici ed ebrei, del valore della terra per gli uni e per gli altri, di Israele oggi, di chi siano gli ebrei messianici, dei rapporti tra messianici e cattolici. Il dialogo iniziato con il Concilio tra cattolici ed ebrei ora continua.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vi scrivo dalla Terra santa"
Editore: Zikkaron
Autore: Neuhaus David
Pagine: 200
Ean: 9788899720216
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Chi sono i cristiani in Israele oggi? Da questa domanda p. David, ebreo e cristiano, inizia a descriverci la Terra santa, i dilemmi ecumenici tra Israele e Palestina, gli orizzonti aperti da Papa Francesco, quali siano le prospettive per il futuro e la storia della comunità cattolica a Gerusalemme. Non mancano racconti di storie affascinanti, come quella di Shimon Balas ebreo di origine irachene, e le esperienze di dialogo con i musulmani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cammino di luce"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Ilarion Alfeev
Pagine: 303
Ean: 9788882275297
Prezzo: € 25.00

Descrizione:I saggi qui raccolti sono nati dalla ventennale collaborazione dell'autore ai convegni ecumenici internazionali di spiritualità ortodossa di Bose: esplorando da prospettive diverse l'eredità dei padri della chiesa indivisa, questi testi fanno emergere un'autentica teologia spirituale per l'uomo contemporaneo. Viene così tracciato un itinerario intellettuale che è anche un'introduzione alla comprensione ortodossa del cammino spirituale quale esperienza di trasfigurazione, culminante nella visione o partecipazione della luce divina.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio delle città"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Vincenzo Rosito
Pagine: 160
Ean: 9788810559314
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Mobilità, flussi e accelerazione sono elementi essenzialmente urbani e moderni. È inevitabile che le avanguardie e il progresso, le mode e le nuove tendenze muovano dal vissuto urbano, siano da esso irradiate e con esso in qualche modo coincidano. Dietro la crescente e diffusa omologazione dei linguaggi e oltre l'universalizzazione delle mode e dei mercati, la diseguaglianza delle condizioni di vita progredisce in maniera evidente e preoccupante. L'urbano è un teatro particolarmente esposto ai sommovimenti diversificanti che imprimono solchi di disparità nel campo della socialità globale. Più volte negli ultimi decenni le Chiese si sono interrogate sul ruolo che intendono assumere di fronte alle trasformazioni territoriali e sociali delle grandi città. L'urbanizzazione non è un processo che inizia sulla soglia o ai bordi delle chiese, ma fluisce in tutti gli ambiti della vita cristiana. Una pastorale urbana credibile e incisiva non offre semplicemente servizi e non si esaurisce nell'itineranza o nell'uscita. Come «l'essere nel mondo» è per i cristiani un gesto costitutivo, così «l'essere nella città» è un radicamento credibile nel terreno della prossimità a Dio e agli uomini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il dono dell'ospitalità"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Frère Alois di Taizé, Bartholomeos I, E. Bianchi, Theodoros II e Aa.Vv.
Pagine: 387
Ean: 9788882275273
Prezzo: € 30.00

Descrizione:"Ospitalità" è una parola inattuale. Lo straniero, portatore di benedizioni in tutta la tradizione antica e biblica, si è trasformato in un'oscura minaccia. L'ospite non è più un dono per chi lo riceve. Eppure il riconoscimento dell'altro, dello straniero ospitato come noi in questa terra, è il primo passo per una cultura dell'accoglienza, umana e cristiana. Su questa capacità di fare spazio al forestiero, al diverso, si fonda per il vangelo il giudizio sulla storia: "Ero straniero e mi avete accolto". Il presente volume raccoglie gli Atti del XXV Convegno ecumenico di spiritualità ortodossa, in cui cristiani d'oriente e d'occidente osano parlare il linguaggio dell'accoglienza e della gratuità, per riscoprire insieme l'ospitalità come dono.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Domande impossibili"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Laura De Luca
Pagine: 140
Ean: 9788826601250
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Domande impossibili è stato un breve ciclo sperimentale di trasmissioni radiofoniche quotidiane della durata di 15', che ha salutato il passaggio di Radio Vaticana a Radio Vaticana Italia, attuale output audio della Segreteria per la Comunicazione. Il volume raccoglie testi selezionati delle circa 50 trasmissioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Urbaniana University Journal. Euntes Docete. LXXI/1 2018"
Editore: Urbaniana University Press
Autore:
Pagine: 286
Ean: 9788840140704
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Non c'è dubbio che il movimento di riforma iniziato nel XVI secolo con Lutero rappresenti un evento storico importante. La sua storia ha avuto effetti culturali, politici, economici, religiosi. In un certo senso, ha ridisegnato la vita della Chiesa e ha avviato quel cambio di paradigma teologico che il Vaticano II ha suggellato nella svolta ecumenica. Con la riforma prende forma progressivamente uno stile di pensiero ecumenico, per il quale la verità cristiana costituisce un orizzonte più ampio e universale rispetto a visioni particolari della vita e del mondo. Ma, soprattutto, ha richiesto una nuova interpretazione delle origini del cristianesimo. In essa emerge la riforma come dimensione essenziale della Chiesa, un'esigenza perenne che trova nel ritorno al Vangelo il suo punto di forza. Le concrete riforme storiche non sono che esercizi di attuazione di un cristianesimo all'altezza dei tempi e delle culture, perché il Vangelo e la storia sono le assi che costituiscono il senso della riforma. Come scriveva Lutero nelle Resolutiones del 1518: «La chiesa ha bisogno di riforma; ma una tale riforma è il compito [...] del mondo intero, anzi del solo Dio» (Conclusio LXXXIX).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Domande impossibili"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore:
Pagine: 140
Ean: 9788826601854
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Domande impossibili è stato un breve ciclo sperimentale di trasmissioni radiofoniche quotidiane della durata di 15', che ha salutato il passaggio di Radio Vaticana a Radio Vaticana Italia, attuale output audio della Segreteria per la Comunicazione. Il volume raccoglie testi selezionati delle circa 50 trasmissioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Servire due padroni"
Editore: La Scuola
Autore: Emiliano R. Urciuoli
Pagine: 394
Ean: 9788828400073
Prezzo: € 28.00

Descrizione:

L'esistenza nel mondo classico di un potere pubblico a partecipazione cristiana, precedente la "cristianizzazione" della legislazione e delle istituzioni imperiali, è un'ipotesi plausibile, esistono precisi indizi documentali. Tuttavia, l'interesse degli storici non si è quasi mai rivolto alle specificità teologiche, socio-economiche e psicologiche di questa presenza politica. Questo saggio si propone di ricostruire la genealogia del politico cristiano nell'impero "pagano", un personaggio culturalmente "scomodo" e storiograficamente inedito. Emerge, così, una figura del rimosso culturale cristiano, finalmente liberata come risorsa per raccontare un'altra storia, che interseca teologia politica, storia del cristianesimo antico, storia delle religioni e storia sociale.

Emiliano Rubens Urciuoli – Dottore di ricerca in Storia all’Università di Torino e in Scienze della cultura presso la Scuola Alti Studi della Fondazione Collegio San Carlo di Modena – è Junior Fellow presso il Max-Weber-Kolleg für kultur- und sozialwissenschaftliche Studien di Erfurt. È autore di Un’archeologia del noi cristiano. Le comunità immaginate dei seguaci di Gesù tra utopie e territorializzazioni (I-II sec. e.v.) (Ledizioni, 2013). Con Roberto Alciati ha curato Pierre Bourdieu, Il campo religioso. Con due esercizi (Accademia University Press, 2012).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La disabilità come luogo di dialogo islamo-cristiano"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Antuan Ilgit
Pagine: 256
Ean: 9788861247468
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Attraverso questo prezioso contributo, P. Antuan Ilgit, S.I. mostra di essere un maestro costruttore di ponti. Fondando una solida base che connette il cristianesimo e l'islam, attingendo al ricco patrimonio di entrambi, fornisce una specie di «planimetria» straordinariamente completa mediante il dialogo interreligioso e il discorso etico. Partendo dalle nozioni di «disabilità» già in possesso delle due grandi religioni, passa poi a considerare come questa planimetria etico-interreligiosa possa essere applicata ai contesti pluri-culturali in generale e alla questione della disabilità in particolare. Oltre a una ricognizione dei principali testi sacri di cristianesimo e islam sull'argomento, P. Ilgit riporta un'incredibile varietà di letteratura in varie lingue. A questo progetto concorrono le sue notevoli capacità analitiche di teologo morale e il suo personale background di gesuita turco formatisi in Europa e Stati Uniti d'America, e con una diretta esperienza di vita in entrambe le tradizioni religiose. Il suo lavoro si rivela inestimabile non solo per coloro che sono interessati a una o più aree di studi sulla disabilità, al dialogo interreligioso tra islam e cristianesimo - specialmente in riferimento alla Turchia moderna -, ma anche all'area critica, volta a portare la teologia morale fondamentale e la Scrittura nell'etica applicata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Simbolica"
Editore: Jaca Book
Autore: Möhler Joseph Adam
Pagine: 488
Ean: 9788816306127
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Johann Adam Möhler, vissuto a cavallo tra l’illuminismo cattolico e il primo romanticismo tedesco, appartiene alla cosiddetta «Scuola cattolica di Tubinga», la quale fu sensibile agli stimoli culturali del tempo, senza cedere a derive razionalistiche. Lo «spirito di sistema», tipico della filosofia classica tedesca, influenzò anche il genere teologico della «simbolica», vale a dire l’esposizione delle verità del cattolicesimo, messe a confronto sistematico con quelle del protestantesimo nelle sue varie denominazioni confessionali. Nella storia della teologia controversistica, Möhler rappresenta una svolta importante. A partire dai testi ufficiali della fede, egli predilige un’esposizione sistematica oggettiva, tanto del cattolicesimo, quanto delle varie correnti del protestantesimo; è sensibile al confronto e al riconoscimento di possibili errori sul piano storico-culturale, ma si dimostra, nonostante la sua sincera ispirazione irenica, intransigente sul terreno della formulazione dottrinale. Il suo modo rigidamente sistematico di intendere le verità cristiane, formulate in seno alla Chiesa cattolica, gli impedisce di varcare la soglia di quell’ecumenismo che è maturato in occasione del concilio Vaticano II e ha portato i primi risultati ufficiali nella Dichiarazione congiunta sulla dottrina della giustificazione per fede del 1999 tra la Chiesa cattolica e la Federazione luterana mondiale. In questo senso egli resta, nonostante la sua sincera volontà di operare per l’unità della Chiesa, un importante autore «pre-ecumenico».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalla minigonna al burqa?"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Silvio Calzolari , Paolo Tarchi
Pagine: 240
Ean: 9788892215122
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Percorrendo le strade delle grandi città occidentali, è facile incrociare ragazze in minigonna che camminano a fi anco di coetanee che indossano il burqa. Da questo spunto, e dall'acceso dibattito del 2016 su bikini o burkini, è nata l'idea di queste pagine. Mons. Tarchi e l'esperto di storia delle religioni Silvio Calzolari hanno quindi pensato di proporre al vasto pubblico italiano, femminile e non solo, una rifl essione sulla donna nelle tre religioni abramitiche, dialogando con tre teologhe su alcune tematiche di attualità, per aiutarci a capire il cammino di queste fedi all'interno della vicenda umana. Con rigore scientifi co, sapienza narrativa e spessore intellettuale, Shulamit Furstenberg-Levi per l'ebraismo, Rita Torti per il cristianesimo e Sumaya Abdel Qader per l'islam ci accompagnano in un meraviglioso viaggio di scoperta, che ci farà stupire e conoscere meglio la donna nella realtà delle tre grandi religioni monoteiste.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio e morto?"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Leonard, Godefredi
Pagine: 192
Ean: 9788868795702
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La Chiesa accompagna da duemila anni lo sviluppo della società occidentale, che oggi come mai prima si trova ad affrontare tensioni e sconvolgimenti profondi dovuti a cause molteplici, complesse, che si intrecciano tra loro: la globalizzazione, il libero marcato, le biotecnologie, l'emergere di nuove libertà. I confini si spostano, si assottigliano, finiscono quasi per scomparire e l'uomo, attraverso il suo sapere e la sua libertà, apre da sé e per sé un vasto campo di esperienze e di possibilità senza precedenti. Dei nuovi modi di essere. Per coloro che hanno fede nella Rivelazione divina, le auto-trasformazioni di questa "immagine" di Dio che è l'umanità, non possono non suscitare delle domande: ciò che sta accadendo è ciò che Dio ha voluto? Ciò che l'uomo crea - o distrugge -, acquista un significato, un senso, mediante la fede? La Chiesa è ancora oggi un testimone credibile e attendibile di fede vissuta? Questi interrogativi, compresi nella loro dimensione sociale e politica (eutanasia, aborto, omosessualità, manipolazioni genetiche, tutela della natura) animano queste conversazioni. Le parole di Mons. Léonard possono piacere o meno, ma certamente non lasceranno indifferente il lettore che, credente o non credente, troverà in queste pagine la possibilità di un confronto, di un dialogo. Ed è questo ciò di cui il nostro secolo, ovviamente, ha più bisogno. Con urgenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sotto falso nome"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 278
Ean: 9788843092543
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Falsi vangeli, false lettere, false apocalissi, anche fra i libri del Nuovo Testamento, impiegati come armi per affermare alcune convinzioni religiose o per contrastarne altre. In questo nuovo libro, per mesi in cima alle classifiche americane, Bart D. Ehrman ci conduce in un viaggio nei primi quattro secoli dell’era cristiana, mettendo in luce un altro aspetto di quella «battaglia per le Sacre Scritture», di cui aveva già delineato i contorni nei Cristianesimi perduti: la pratica della contraffazione. Una storia di fede, dunque, ma soprattutto di libri falsi e di falsi apostoli, di imposture patenti e di mezze verità sullo sfondo turbolento e affascinante dei primi secoli cristiani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fede cristiana"
Editore: Claudiana
Autore: Helmut Fischer
Pagine: 175
Ean: 9788868980788
Prezzo: € 15.50

Descrizione:I grandi cambiamenti nella concezione del mondo, dell’essere umano e di Dio degli ultimi due secoli richiedono, per Helmut Fischer, che i fondamenti della fede cristiana – validi nonostante il mutare del contesto e del periodo storico – vengano riformulati in un linguaggio nuovo e ricettivo di tali mutamenti: la sua proposta è quindi quella di esprimerne il nucleo cercando di prescindere dalla sovrastruttura teista, dogmatica e metaforica costruitagli intorno nei secoli. «Non esiste e non può esistere una forma linguistica oggettiva in cui la realtà divina possa trovare una formulazione valida per ogni tempo. La teologia cristiana fa quindi bene ad affrontare ogni critica contemporanea alla sua concezione di Dio. Una concezione di Dio che possa essere comunicata deve articolarsi in modelli, modalità di pensiero, simboli e metafore che si collochino entro l’orizzonte della comprensione del mondo dei contemporanei. Ciò comporta non soltanto la trasformazione ma anche la revisione del materiale ricevuto in eredità. Si tratta di enucleare – nelle condizioni intellettuali del presente – l’elemento specifico e caratteristico della concezione cristiana di Dio, accantonando cognizioni che, pur facendo parte della forma storica della tradizione, hanno perso plausibilità per la concezione del mondo del presente» Helmut Fischer

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mistero cristiano"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Natale Bussi
Pagine: 240
Ean: 9788892215030
Prezzo: € 20.00

Descrizione:«Il mistero cristiano, oltre a essere il capolavoro del teologo Natale Bussi, è anche il saggio in cui vengono espresse, con accenti indimenticabili, la volontà e la capacità di ricondurre tutto il cristianesimo, tutta la spiritualità e tutta la teologia a Cristo. La questione di fondo che muove don Bussi nello scrivere queste pagine è quella concernente l'essenza del cristianesimo, il centro universale verso cui tutto converge e da cui tutto si origina: Gesù Cristo, "potenza di Dio e sapienza di Dio- (1Cor 1,24). Un libro indispensabile per ogni credente, soprattutto per gli studenti di teologia, i catechisti e tutti coloro che, dovendo annunciare Gesù Cristo, hanno bisogno di sapere dove sta l'essenza e il centro di tutto» (Franco Ardusso).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli albori del cristianesimo. Vol III"
Editore: Paideia
Autore:
Pagine:
Ean: 9788839409201
Prezzo: € 52.00

Descrizione:

Con il secondo tomo del terzo volume, il grande lavoro di James Dunn sugli inizi del cristianesimo è completo. Dedicato alle origini del movimento cristiano e alla formazione delle prime istituzioni ecclesiastiche, questo tomo affronta la problematica della cosiddetta divisione delle strade, ossia di come si poté giungere a un movimento cristiano distinto dal «giudaismo».

Dunn mostra come questo sviluppo sia alquanto più intricato di quanto sovente lo si voglia rappresentare, e come l’immagine stessa di una separazione delle vie possa essere fuorviante. Particolarmente interessanti e importanti si profilano in questa vicenda le figure di Giacomo, Pietro, Paolo e Giovanni, che Dunn fa emergere in tutta la loro statura e nel significato che ebbero per le generazioni successive. Completano il volume e l’opera generale ricchissimi indici parziali, delle opere e degli autori citati oltre che degli argomenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dare un volto alla Chiesa"
Editore:
Autore: Carlo Broccardo
Pagine: 112
Ean: 9788831188012
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Le parole, le azioni, le scelte e perfino gli errori dei primi cristiani possono oggi illuminare il cammino dei credenti e della Chiesa? Gli Atti degli Apostoli raccontano la vita quotidiana di alcune tra le prime comunità cristiane; le azioni, le parole, le scelte di persone che costruiscono la Chiesa, che le danno un volto attraverso i loro volti. Non è un'immagine preconfezionata, una copia perfetta dell'idea che sta nella mente di Dio; Gesù all'inizio degli Atti dice a grandi linee qual è il progetto, ma come poi si è realizzato è dipeso dalle scelte di gente come Barnaba e Saulo, Pietro e Giovanni, Filippo e tanti altri di cui non conosciamo neppure il nome. Oggi come Chiesa ci troviamo a vivere in una realtà che cambia molto rapidamente e di fronte alla quale non è facile avere punti di riferimento; per questo continuiamo a leggere il libro degli Atti: perché le opere dei primi credenti sono per noi parola di Dio, una lampada che illumina, un punto di riferimento a cui guardare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'Opzione Benedetto"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Rod Dreher
Pagine: 352
Ean: 9788892214934
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Rod Dreher cominciò a parlare di Opzione Benedetto dieci anni fa, dalle colonne dei giornali conservatori americani. Quando gli chiesero di raccogliere le proprie ipotesi in un libro, Dreher scrisse questo testo che è diventato un vero e proprio manifesto sia del conservatorismo, sia delle prospettive future per il cristianesimo. La tesi di fondo è semplice: in un mondo come il nostro, molto simile a quello che vide la fine dell'Impero Romano con l'arrivo dei barbari, è necessario fare come Benedetto da Norcia, separarsi dall'Impero per poter ritrovare le proprie origini, radici e identità, così da poter essere in prospettiva "sale della terra- non insipido. Tacciato di favorire un ghetto cristiano, il libro di Dreher è molto più ricco, e non mancherà di creare dibattito anche in Italia, dove prima ancora di essere pubblicato è stato recensito e commentato. «Leggete questo libro e imparate dalle persone che vi incontrerete, e lasciatevi ispirare dalla testimonianza delle vite dei monaci. Lasciate che vi parlino tutti al cuore e alla mente, poi attivatevi localmente per rafforzare voi stessi, la vostra famiglia, la vostra Chiesa, la vostra scuola e la vostra comunità» (Rod Dreher).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Chiesa ortodossa. Vol.5"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Ilarion Alfeev
Pagine: 340
Ean: 9788810417133
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Nell’Oriente ortodosso il primo tentativo di sistematizzazione dei sacramenti della Chiesa è stato il trattato di Dionigi Areopagita sulla gerarchia celeste, ma solo nel XVII secolo la dottrina entra dapprima nei «libri simbolici» e poi nei manuali di teologia in uso nei seminari. Solo alla fine del XIX e nel XX secolo la teologia ortodossa comincia a liberarsi dalla concezione del mondo latino medioevale e riconduce la riflessione sui sacramenti nell’alveo del pensiero dei Padri. Le azioni sacre in cui il fedele riceve la grazia dello Spirito Santo schiudono davanti alla persona la realtà di un altro mondo e contribuiscono alla sua rinascita spirituale. Come ha scritto Nicola Cabasilas, «attraverso i santi misteri, quasi finestre, il sole di giustizia entra in questo mondo tenebroso, mette a morte la vita secondo il mondo, e fa sorgere la vita sovramondana».Questo volume si sofferma su: battesimo, cresima e consacrazione del crisma; eucaristia; penitenza (confessione); ordinazione ai ministeri sacri (vescovo, sacerdote, diacono) e consacrazione per i servizi liturgici (lettore, suddiacono); estrema unzione; matrimonio; professione monastica; sepoltura (funerale) e altre forme di commemorazione dei defunti; consacrazione del tempio; benedizione dell’acqua; funzioni di supplica per varie necessità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cristianesimo extra-large"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Enzo Pace
Pagine: 264
Ean: 9788810559246
Prezzo: € 19.50

Descrizione:Un cristianesimo di nuova generazione, restio ad allinearsi docilmente ai modelli ecclesiali della tradizione cattolica e delle Chiese della Riforma, si sta rapidamente diffondendo in Africa, Asia e America Latina ed è ormai pronto a mettere radici anche in Europa. Più interessato a proporsi come esperienza immediata della potenza dello Spirito che a elaborare categorie teologiche, questo cristianesimo crede nell'efficacia dei doni spirituali nel promuovere il cambiamento interiore e il successo nella vita mondana e si affida a leader carismatici che sapientemente trasformano le liturgie in spettacoli di massa per provare i loro poteri di guarigione e profezia. Un elemento che riassume tutti questi aspetti è la scelta di strutture «extra-large» che sul piano architettonico non ripetono gli stili dell'arte sacra, ma si integrano nel panorama delle metropoli, preferendo la forma esteriore di grandi auditori e di multisale di preghiera. L'organizzazione drammaturgica dello spazio sacro è al servizio di una messa in scena: la guerra contro gli spiriti del male in nome di Gesù e dello Spirito Santo, cui, sotto la regia del leader, tutti potenzialmente sono chiamati a partecipare, recitando ruoli da co-protagonisti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Salvaguardare la memoria per immaginare il futuro. Atti della III edizione delle Giornate di archeologia e storia del Vicino e Medio Oriente"
Editore: Terra Santa
Autore: Antonia Moropoulou
Pagine: 176
Ean: 9788862405676
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il presente volume riunisce gli interventi dei partecipanti alla terza edizione delle Giornate di archeologia e storia del Vicino e Medio Oriente (5-6 maggio 2017), organizzate dalla Fondazione Terra Santa in collaborazione con la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano e lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme. L'appuntamento, dal titolo "Salvaguardare la memoria per immaginare il futuro", ha affrontato il delicato tema della tutela del patrimonio culturale a rischio nei Paesi del Medio Oriente e, più in generale, ha offerto spunti di riflessione sull'importanza di conoscere e valorizzare un'area geografica estremamente ricca di testimonianze (ma anche, talvolta, di minacce alle stesse). Nel libro vengono esaminati siti e argomenti molto diversi tra loro, che insieme però tracciano l'affresco unitario di un patrimonio che non ha eguali, un tesoro inestimabile. A questi è dedicata la prima sezione i cui contributi, approfonditi e documentati, condurranno il lettore in un viaggio tra Siria, Israele e Territori palestinesi, passando attraverso la Turchia, la Giordania e la ricca tradizione copta, per arrivare infine a Milano e ai suoi legami con la Terra Santa. Un percorso attraverso la storia, l'archeologia e le fonti documentarie guidato da studiosi e docenti di prestigiose istituzioni italiane e internazionali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Monaci d'Occidente. Secoli IV-IX"
Editore: Carocci
Autore: Roberto Alciati
Pagine: 201
Ean: 9788843089420
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

Una tesi molto fortunata negli studi sul monachesimo sostiene che il tratto rilevante di questo modo di vivere sia la varietà, talmente ricca da renderne impossibile una storia unitaria. Questo libro vuole dimostrare il contrario: la storia della vita monastica fra tarda antichità ed epoca carolingia è sostanzialmente uniforme. Il monaco vive sempre in ville tardoantiche trasformate in monasteri, è alle prese con la difficile pratica della moderazione ed è guidato dalla norma universale della divisione del lavoro. Il testo illustra la vita monastica, il suo spazio d’azione, la lingua d’uso, le regole e gli esercizi ma anche i rapporti con le gerarchie ecclesiastiche e col potere civile, dal momento che i monaci, al contrario degli asceti, con i quali vengono spesso confusi, non sono in fuga dal mondo.

"Non si può vivere senza regola

Nonostante la tarda antichità, e in particolare il V-VI secolo, sia considerata l’epoca d’oro della legislazione monastica sotto forma di regole, la maggior parte dei primi monaci d’Occidente non vive “sotto una regola”. Lo si può dedurre dalla ricorrente volontà degli autori di questi testi di sottolineare la diversità del vivere monastico e al contempo di intensificare gli sforzi per definire, regolare e controllare in modo sicuro l’attività monastica. La Regola del Maestro, ad esempio, che dedica una lunga discussione iniziale al problema dei monaci girovaghi, sopravvive in soli tre manoscritti e non sembra essere così capillarmente diffusa e conosciuta nel continente europeo nel periodo qui preso in considerazione. In generale, i manoscritti contenenti regole monastiche sono una quantità minima, in modo particolare fra VIII e IX secolo.

Di questa anarchia c’è traccia nella Vita di Martino, dove la vita del santo è contrapposta a quella dei semianacoreti. La stessa critica si legge nei Dialoghi, dove Sulpicio dice di pregare incessantemente nella sua stanza mentre gli altri, gli ospiti, continuano a parlare. È pertanto quantomeno azzardato affermare che la vita secondo una regola sia un tratto comune dei monaci tardoantichi e altomedievali d’Occidente. Si noti poi che, nella biografi a dello stesso padre della sistematizzazione regolare, Benedetto di Aniane, pare essere del tutto accettabile che, ancora fra VIII e IX secolo, ci siano uomini straordinari che ignorino questa forma di vita. Ardone racconta infatti che lo stesso Benedetto, intrapresa una pratica ascetica particolarmente dura, entra in contatto con due uomini valorosi, Attilio e Nebridio, i quali non conoscevano la possibilità di vivere sottoposti al controllo di una regola; nonostante questo, è lo stesso Benedetto a cercarli, soprattutto ogniqualvolta sente sorgere la tentazione. Nebridio non conosce regola, ma Benedetto non esita a ricorrere al suo aiuto e ai suoi consigli quando si sente vacillare. Benedetto, pertanto, scopre quasi per caso la possibilità di una vita regularis e, nonostante cerchi di uniformarsi alla regola del primo Benedetto, non disdegna la compagnia di uomini considerati di straordinaria santità. Anche Colombano, nonostante sia un “legislatore”, si chiede perché avvengano atti di insubordinazione da parte di alcuni che, infiammati dal desiderio di una vita più perfetta, lasciano la comunità e il giogo dell’abate per il deserto.

 

La prima condanna dei monaci che lasciano illecitamente il monastero è però più antica e si legge negli atti del Concilio di Calcedonia del 451. Il canone 4 decreta che tutti i monaci devono restare nel luogo dove hanno fatto la loro rinuncia al mondo e da qui non possono allontanarsi se non su indicazione del vescovo sotto la cui giurisdizione cade il monastero. Il canone 23 aggiunge: coloro che agiscono di propria iniziativa e interferiscono con la politica episcopale aggirandosi liberamente in città saranno perseguiti. Tutto questo è ribadito dalle disposizioni spurie aggiunte ai canoni del Concilio di Nicea del 325: chi lascia il monastero e va a vivere in città o in un villaggio come un laico, non può continuare a portare l’abito monastico, poiché tale azione getterebbe discredito sul buon nome dei “veri” monaci. Se a farlo è una donna, poi, la sua reputazione è definitivamente compromessa (Concilio di Ippona del 393). Qualche decennio dopo, al fuggitivo viene negata la comunione e l’accesso alla comunità dei fedeli (Concilio di Arles del 443).

Questa lunga lista di divieti prova quanto il monaco fuggitivo sia diffuso nella società tardoantica e medievale, sia a Oriente che a Occidente, e solo il meccanismo di razionalizzazione normativa consente di individuare, sanzionare e perseguire colui che non lo accetta, definendo il suo agire come deviante. Si noti il fronte comune fra potere civile e potere religioso sancito a Calcedonia: confinato nel suo monastero e sottomesso al vescovo, il monaco non deve turbare l’ordine e pertanto ogni atto di insubordinazione può essere rubricato come sedizione. La città mondana gli è interdetta."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU