Articoli religiosi

Libri - Cristianesimo



Titolo: "Opere scelte. 1: Amica esegesi (1527)"
Editore: Claudiana
Autore: Ulrico Zwingli
Pagine: 451
Ean: 9788868980832
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Con Amica esegesi Huldrych Zwingli si rivolge per la prima volta a Lutero per confutarne gli insulti e le accuse di eresia contro i riformatori svizzeri per la loro concezione dell'eucaristia. Il teologo tedesco, che in un primo tempo si era espresso a favore di un'interpretazione spirituale della Santa Cena, era poi passato a un'interpretazione letterale delle parole di Gesù «Questo è il mio corpo», bastione indistruttibile che nessuna esegesi avrebbe potuto scalfire. Attraverso un'esegesi dettagliata del Nuovo Testamento, in particolare del Vangelo secondo Giovanni, che recita «È lo Spirito che dà la vita, la carne non serve a nulla», Zwingli si propone quindi di dimostrare la fragilità della tesi luterana, opponendogli che Cristo è, sì, realmente presente nella celebrazione eucaristica, non però nel pane e nel vino, bensì nell'assemblea dei credenti, vero «corpo di Cristo».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il racconto cristiano"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Luciano Monari
Pagine: 128
Ean: 9788810203897
Prezzo: € 13.00

Descrizione:«Accade talvolta che il cristianesimo venga assimilato ai miti e considerato un relitto del passato, destinato a scomparire con il tempo; è parso allora bene a me, povero cristiano, di esporre per ordine il racconto della fede: la memoria, la promessa, la legge con cui la fede dà forma all' esperienza dell'uomo. Spero di testimoniare così che il vangelo di Cristo è uno stimolo a vivere umanamente, non un impedimento; che provoca ad aprirsi agli altri con fiducia, non a chiudersi nella torre d'avorio delle proprie convinzioni; che sollecita ad amare e non odiare, a perdonare e non a vendicarsi, ad accettare lealmente la verità così come s'impone alla ragione e non a deformarla per paura o per interesse».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettera a Diogneto"
Editore: Cittadella
Autore:
Pagine:
Ean: 9788830815827
Prezzo: € 2.00

Descrizione:"I cristiani abitano nella propria patria ma come forestieri; partecipano a tutto come cittadini e sopportano ogni cosa come stranieri; ogni terra straniera è loro patria e ogni patria è per loro terra straniera. Prendono moglie come tutti e generano figli, ma non rifiutano i neonati. Condividono la tavola, ma non il letto. Sono nella carne ma non vivono secondo la carne. Trascorrono la vita sulla terra, ma hanno la loro cittadinanza in cielo."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La successione apostolica e la funzione dell' "episkopé" negli scritti dei primi tre secoli"
Editore:
Autore: Tibor Szollosi
Pagine: 560
Ean: 9788878393608
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Nel dialogo cattolico-luterano sull'apostolicità del ministero , l'interpretazione ortodossa sembra essere stata presa meno in considerazione. La tesi ha voluto dare un contributo a questo dialogo, presentando l'analisi dell'interpretazione degli scritti dei primi tre secoli fatta dal metropolita ortodosso J. Zizioulas. L'indagine della lettura delle opere bibliche e patristiche, riguardanti lo stesso arco temporale, fatta da parte del teologo cattolico F. Sullivan, ha permesso di avere una visione più chiara del periodo della transizione dal tempo degli apostoli al monoepiscopato. La riflessione sull'interpretazione del teologo luterano, W. Pannenberg, ha consentito l'enumerazione delle più importanti differenze tra la concezione dei luterani, che seguono il pensiero di Pannenberg, e quella dei cattolici. La tesi ha voluto dare, una risposta a tre domande sorte nel dialogo ecumenico cattolico-luterano e concernenti l'apostolicità del ministero. Nel primo quesito ci si è chiesti se la funzione dell'"episkope" sia indissolubilmente collegata alla struttura episcopale; grazie alla seconda domanda si è esaminata la forma dell'esercizio del monoepiscopato nel tempo odierno, mentre con l'ultima si è visto in che senso la successione apostolica nell'episcopato può essere considerata garanzia e segno costitutivo dell'apostolicità. In questo modo la tesi ha potuto offrire una visione più profonda della funzione dell'"episkope", della struttura episcopale e della successione episcopale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "A gloria di Dio"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Rodney Stark
Pagine: 560
Ean: 9788867086436
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Molti oggi imputano alla religione certi tragici passaggi della storia, e in ogni caso le negano qualunque ruolo positivo nelle vicende dell'umanità. Per esempio, affermano che il cristianesimo ha ostacolato il progresso scientifico e offerto giustificazioni alla schiavitù. In realtà, al contrario, la scienza moderna è un prodotto della concezione cristiana del Dio unico , che attribuisce alla ragione un valore essenziale. La Chiesa cattolica ha poi avuto una parte rilevante nella diffusione dell'idea che la schiavitù fosse un abominio agli occhi di Dio e nella soppressione di questa pratica disumana in Occidente. In questo libro provocatorio, lucido e ben argomentato, Rodney Stark si prefigge lo scopo di denunciare e smascherare gli errori e i pregiudizi degli storici , e di dimostrare come le idee su Dio abbiano plasmato la storia e la cultura moderna dell'Occidente, costituendo l'indispensabile premessa di molte delle sue più importanti conquiste. Anche fenomeni complessi e contraddittori, come la caccia alle streghe e le eresie, sono in queste pagine oggetto di un'analisi nuova, ricca di stimolanti e inattese considerazioni, in grado di cambiare radicalmente il nostro modo di giudicarli. Come ha scritto Jeffrey Burton Russell, «ciò che comunemente sappiamo su scienza, religione, stregoneria, schiavitù e sette religiose, purtroppo, è falso». Questo libro di Rodney Stark «chiarirà le cose a chiunque abbia una mente abbastanza aperta per trarre degli insegnamenti dalla sua lettura».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I cristiani e la città"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Vincenzo Lombino, Arianna Rotondo
Pagine: 272
Ean: 9788861246683
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Lo studio della città antica si accompagna a una sterminata storiografia e a innumerevoli indagini che, con svariati interessi, hanno affrontato questo tema, sia per il periodo precristiano sia per quello posteriore al diffondersi del cristianesimo. Gli studi che compongono questo volume contribuiscono a tracciare una una storia del pensiero sulla città, in alcuni suoi aspetti peculiari. Organizzata secondo uno sviluppo cronologico e assiologico, questa silloge di saggi si apre con un'indagine nell'ambito dei testi neotestamentari e si chiude con una riflessione sul pensiero di Agostino. I singoli studi, ognuno per la sua parte, si raccordano alle grandi tematiche che la storiografia recente continua a indagare da prospettive diverse.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il secolo conteso"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Domenico Segna
Pagine: 224
Ean: 9788810409930
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Dopo cinque secoli, Lutero, Zwingli, Butzer e Calvino sono ancora figure largamente sconosciute a un pubblico di non specialisti. Questo volume si propone di colmare la lacuna offrendo una mappatura delle traiettorie che hanno caratterizzato il Cinquecento protestante. Il saggio delinea, pertanto, la particolare vicenda storica dei grandi riformatori inquadrandola nel loro specifico contesto sociale e prendendo in esame le loro peculiari teologie.La Riforma protestante, infatti, non è il frutto solitario di un monaco agostiniano che «scomunicò» la Chiesa di Roma, ma un evento epocale e policentrico che ha determinato la modernità e a cui hanno contribuito quattro distinte città, sedi di quattro riformatori: Wittemberg, che conobbe la riforma della fede; Zurigo, che orientò la riforma della città; Strasburgo, che pose il problema della riforma della vita; Ginevra, che seppe operare la riforma della Chiesa. Nel loro insieme esse costituirono la cosiddetta «Riforma magistrale». A questa si deve aggiungere la «Riforma radicale», l'ala sinistra del movimento riformatore che nell'anabattismo trovò la parabola per separare lo Stato dalla Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ad uno ad uno"
Editore: AVE
Autore: Enzo Appella
Pagine: 344
Ean: 9788832710106
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il libro si consegna come l'evangelica lanterna della donna che cerca, sul pavimento della propria casa, la moneta perduta. Attraverso riflessioni esegeticamente fondate su ciascuno dei dodici apostoli, il libro diventa un vero e proprio campionario di toni e tratti di humanum redento e si propone quale strumento semplice, coinvolgente e particolarmente adatto a chi - giovane o adulto, consacrato o laico - voglia ripercorrere l'itinerario di coloro che per primi hanno sperimentato la possibilità di vivere pienamente il proprio essere uomini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Identità valdesi tra passato e presente"
Editore: Claudiana
Autore:
Pagine: 275
Ean: 9788868981174
Prezzo: € 14.00

Descrizione:«Valdesi», «vaudes», «valdenses», «vaudois», un termine attribuito a una minoranza cristiana che ha origine nel Medioevo, ma che si radicherà nelle "Valli valdesi" del Piemonte, e che ha subìto numerosi mutamenti nel corso dei secoli. Questa minoranza, giunta fino a oggi, ha una lunghissima e complessa storia, che si vuole ripercorrere in questo volume, dal Medioevo fino all'Età contemporanea, analizzando il mutevole significato della medesima definizione, usata sovente dalla storiografia recente e passata con significati troppo univoci.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Memorie di Ponzio Pilato"
Editore: Terra Santa
Autore: Anne Bernet
Pagine: 360
Ean: 9788862404648
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Nell'anno 64, un vecchio patrizio romano seguace della "setta dei cristiani" è in attesa di essere bruciato vivo per ordine di Nerone. Il suo nome è Pilato. Egli è colui che, trent'anni prima, lasciò crocifiggere quel galileo, agitatore di folle, rabbino, quel profeta che si faceva passare per Messia e Figlio di Dio. Perché Pilato abbandonò Gesù al Sinedrio? Perché si lavò le mani del sangue di questo giusto che sosteneva i poveri e predicava il perdono dei peccati? Il dubbio, la codardia, o forse il presentimento che tutto ciò era necessario per permettere che Cristo potesse compiere il suo destino? Un romanzo storico avvincente, dal quale la figura del procuratore della Giudea emerge molto diversa dall'immagine di zelante e freddo funzionario tracciata dai Vangeli. Con una perfetta conoscenza del mondo romano e cristiano, Anne Bernet ricostruisce nella forma classica della "memoria" la vita straordinaria di un uomo senza il quale non sarebbe mai nata la più grande storia del mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Persona in teologia"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Andrea Milano
Pagine: 488
Ean: 9788810216248
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Non esiste nel linguaggio del nostro tempo un termine così solidale o, meglio, così compenetrato con l'essere umano come quello di «persona». Esso rappresenta una parola-chiave non solo in teologia o in filosofia, ma anche nel linguaggio della giurisprudenza, della sociologia, dell'antropologia e della psicologia. Ma come e perché nella cultura occidentale si è giunti a investire questo termine di tanto incomparabile prestigio? Questo libro si propone di rispondere alla domanda compiendo un'indagine che affonda le radici negli intensi dibattiti che hanno coinvolto il cristianesimo antico e riflettendo sulla rilevanza antropologica del termine «persona» a partire dalla provenienza teologica del concetto.«Sarà per lungo tempo un'opera di riferimento in materia»Bernard Sesboüé«Questo libro è soprattutto una provocazione per l'oggi post-cristiano»Piersandro Vanzan

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La conoscenza di Dio"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Giovanni Calvino
Pagine: 128
Ean: 9788892210646
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

Istruzioni della religione cristiana è uno dei testi fondanti della tradizione calvinista. In questo volume sono raccolti i primi dodici capitoli dedicati alla conoscenza di Dio. Calvino si domanda come l’uomo può pensare di incontrare Dio nella sua esistenza e nel cosmo, e giunge a definire la possibilità dell’incontro attraverso la Scrittura e la percezione secondo la fede degli atti di provvidenza di Dio stesso nel mondo. Sono, queste, le pagine che fanno da fondamento al grande tema protestante della misericordia data da Dio per mezzo della fede. In esse, la ricerca di Dio che appartiene a ogni donna e uomo si incrocia con la domanda della personale salvezza.

Il 2017 è l’anno del dialogo ecumenico con il protestantesimo. “Solo l’uomo spirituale, che accoglie la Parola, la comprenderà a fondo e sarà guidato all’unica conoscenza possibile di Dio”.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cristiano come memoria e speranza"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Pierpaolo Arabia
Pagine: 392
Ean: 9788861246607
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Gesu? di Nazareth e? l'avvenimento-verita? della storia e la sua puo? essere definita come una storicita? assoluta o singolare. Questa determina, secondo Giovanni Moioli, la storicita? paradossale del cristiano. Infatti l'esperienza che il cristiano vive nella storia e? determinata dal riferimento ineludibile a un evento passato, di cui egli e? costituito "memoria" nello Spirito. Tuttavia proprio la normativita? e la definitivita? dell'evento Cristo conferiscono al cristiano anche il senso della relativita? di questa storia e dischiudono davanti a lui l'orizzonte di un futuro che rappresenta il compimento delle promesse di Dio. Cio? fa del senso dell'escatologia un elemento discriminante dell'esperienza cristiana. Viene cosi? a delinearsi la posizione paradossale del cristiano dentro la storia: egli guarda a Gesu? di Nazareth come alla verita? normativa della propria esperienza e di questi viene costituito "memoria" nell'oggi storico; allo stesso tempo egli vive nell'attesa di un futuro che non e? sinonimo di ignoto ma ha i contorni del Dio di Gesu?. Proprio per questo il cristiano e?, contemporaneamente, "memoria" e "speranza". Il percorso all'interno della «meditazione teologica» del Moioli si snoda, in questo volume, attorno a tre assi portanti: l'individuazione del nucleo incandescente del pensiero del teologo milanese nell'idea decisiva della "singolarita?" di Gesu?; l'instaurazione di un dialogo, attorno a questo nucleo, tra le due forme principali della teologia unitaria di Moioli, la teologia sistematica - in particolare la cristologia e l'escatologia - e la teologia spirituale; la messa a tema di un dato sensibile che accomuna le due forme della teologia moioliana e che fa emergere tutta la singolarita? cristiana, ossia lo statuto storico della fede.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nello splendore della santità"
Editore: BE Edizioni
Autore: Jon D. Payne
Pagine: 118
Ean: 9788897963585
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La vita del cristiano, nella prospettiva biblica, è caratterizzata da due momenti fondamentali: la testimonianza - verbale e pratica - della propria fede verso il prossimo e l'adorazione da tributare a Dio, personalmente e collettivamente. Se il primo punto è più che noto e ampiamente condiviso, l'adorazione - specie nella sua forma comunitaria - resta un elemento che pochi cristiani tendono ad approfondire, da un lato convinti che si tratti di un momento in grado di emergere spontaneamente dal cuore per la gratitudine verso il proprio Salvatore, dall'altro per una serie di luoghi comuni che, nel tempo, hanno puntato a codificare il momento, rendendo l'adorazione o troppo formale o particolarmente informale, talvolta facendo perdere di vista addirittura il vero significato dei termini. Proprio su questo tema si concentra Jon D. Payne con l'obiettivo di restituire all'adorazione il giusto equilibrio e le opportune basi bibliche, recuperando i perché delle (buone) abitudini e sfoltendo gli orpelli (e i miti) che spesso hanno preso il posto dell'adorazione più genuina. Payne seziona il momento di adorazione comunitaria (quello che, comunemente, viene definito "culto domenicale") e, passo per passo, esamina i suoi diversi aspetti e il loro significato. Ripropone l'importanza di "prepararsi all'adorazione pubblica" e di restituire il giusto peso al "giorno del Signore", per poi affrontare, tra gli altri argomenti, il canto comunitario, la lettura pubblica delle Scritture, la confessione di fede, la predicazione, ma anche il momento delle offerte e la benedizione finale. Ogni capitolo si conclude con alcune domande e spunti di riflessione che aiutano a focalizzare sugli aspetti centrali dei singoli argomenti e sfidano il lettore a riscoprire la corretta interpretazione dei momenti di adorazione comunitaria. L'opera esce in italiano in occasione del 500.mo anniversario della Riforma, una coincidenza non casuale: attraverso l'attenta analisi di Payne, BE Edizioni desidera offrire un contributo ai festeggiamenti richiamando l'attenzione del grande pubblico sulla profonda spiritualità insita nel culto protestante storico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Chiesa ortodossa. 4"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Ilarion Alfeev
Pagine: 420
Ean: 9788810417119
Prezzo: € 49.00

Descrizione:La liturgia è l'elemento che meglio caratterizza la cultura e l'animus del cristianesimo orientale. Nel mondo ortodosso, infatti, essa è scuola di preghiera, ma anche apprendimento della Scrittura, della spiritualità e della dottrina. La preghiera stessa, sia individuale che comunitaria, è prevalentemente liturgica, segue canoni consacrati da una tradizione antichissima che affonda le proprie radici nella vita delle comunità apostoliche e delle prime comunità monastiche. Il volume si articola in quattro capitoli, il primo introduttivo alla liturgia e i successivi ai cicli liturgici quotidiano, settimanale e annuale. Il lettore viene accompagnato alla scoperta di un tesoro millenario di poesia e spiritualità, attraverso ampie citazioni di inni e preghiere della Chiesa orientale, ma anche significati e valori sottesi ai gesti liturgici della Chiesa latina, che nell'essenza condivide, sia pure in forme diverse o parallele, il patrimonio liturgico. Il testo affronta anche i problemi legati al rinnovamento liturgico, tema sempre più urgente per una Chiesa che si trova a dover rispondere all'esigenza di una testimonianza nel contesto della società odierna.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Persona cuore cosmo"
Editore:
Autore: Antonino Pileri Bruno
Pagine: 288
Ean: 9788831149570
Prezzo: € 26.00

Descrizione:La teologia spirituale di Thomas Spidlick.Teologo e Cardinale, Tomas Spidlik (1919-2010) è stata una figura di primissimo piano nell'ambito ecumenico, ponte tra la teologia e l'arte d'Oriente e d'Occidente. Mentre nel corso del XX secolo si prende sempre più coscienza della drammatica separazione tra fede e ragione a cui è giunto il pensiero teologico, ?pidlík non solo opera in un contesto che conosce la frammentazione del sapere generata da questa divisione, ma egli stesso deve confrontarsi con un'altra separazione, quella tra oriente e occidente. E proprio a partire da queste lacerazioni, il teologo ceco compone una teologia spirituale inedita e sinfonica, una teologia della Chiesa indivisa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fine corsa"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Luca Diotallevi
Pagine: 272
Ean: 9788810558959
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Per una frazione di modernità che, a grandi linee, va dal Cinquecento ai nostri giorni, in una parte d'Europa il cristianesimo ha assunto prevalentemente una forma confessionale. Ciò ha suscitato strutture sociali e organizzazioni che amministrano i mezzi di salvezza, consentendo alla religione di fungere da «infrastruttura statale» e di contribuire alla definizione dell'identità pubblica e alla legittimazione del potere politico, anche attraverso il contenimento delle espressioni eversive rispetto all'ordine sociale.Proprio la crisi di quella forma di cristianesimo - che è anche crisi di un'idea di religione e dello stesso Stato come perno di un particolare modello di ordine sociale - può essere assunta come punto di partenza per comprendere il quadro attuale, senza con ciò ipotecarne sviluppi, tempi e approdi; essa potrebbe evolvere ed eventualmente risolversi in tanti modi, forse anche in termini non neoconfessionali e più in generale neostatali.In questo contesto si apre la possibilità di esplorare le espressioni di insoddisfazione nei confronti della riduzione confessionale del cristianesimo, cogliere i segnali che invocano una ripresa della forma ecclesiale e approfondire le crescenti difficoltà delle Chiese a influenzare processi extrareligiosi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ponzio Pilato"
Editore: Einaudi
Autore: Aldo Schiavone
Pagine: 215
Ean: 9788806233075
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La vicenda del prefetto romano di Giudea raccontata in un libro di storia. Da duemila anni Pilato è una figura di intersezione fra la memoria e la storia, come Romolo o Giovanna d'Arco. Aldo Schiavone costruisce qui un ritratto del prefetto di Giudea ripercorrendo gli eventi che portarono alla morte di Gesú, culmine della narrazione cristiana e punto di contatto fra ricordo evangelico e storia imperiale. Con appassionato rigore, e in serrato dialogo con le fonti, Schiavone non si prefigge alcun intento teologico o politico, ma solo quello di risolvere un enigma, descrivendo e spiegando quel che potrebbe essere accaduto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La questione delle indulgenze"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Bernard Sesboüé
Pagine: 64
Ean: 9788810567470
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Il 31 ottobre 1517 il monaco agostiniano Martin Lutero affigge le sue 95 tesi alla porta della chiesa del castello di Wittenberg. L'intento è proporre un dibattito teologico, di tipo accademico, su una questione i cui fondamenti non sono affatto chiari. L'aspetto più sensibile per il popolo cristiano riguarda la grande campagna per le indulgenze indetta da papa Leone X al fine di ricostruire con grande sfarzo la basilica di San Pietro a Roma. Avendo bisogno di molto denaro, viene promossa in tutt'Europa, e in modo particolare in Germania, una campagna che concede «indulgenze» in cambio di generose elemosine. La predicazione si sposta così dalle grandi verità della fede ai benefici spirituali di una pratica penitenziale, dando l'impressione che la salvezza cristiana si possa barattare in cambio di denaro.La Chiesa cattolica continua ancora oggi a insegnare e praticare la dottrina delle indulgenze e lo fa in maniera festosa in occasione degli anni santi. Anche se quella pratica non dà più luogo ad alcun abuso di tipo finanziario e la teologia in questo campo si è notevolmente affinata, la questione non è mai stata oggetto di un dialogo chiarificatore.In questo libro, l'Autore sostiene che il termine "indulgenza" sia troppo gravato dal peso dei conflitti storici per poter essere accettato oggi, pertanto i cattolici dovrebbero cambiare nome al processo penitenziale che libera dalle conseguenze del peccato. Un altro nome, possibile dal punto di vista sia biblico e che tradizionale, potrebbe essere "benedizione", "misericordia" o "benevolenza divina gratuita".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Riforma"
Editore: Carocci
Autore: Diarmaid MacCulloch
Pagine: 1023
Ean: 9788843085545
Prezzo: € 24.00

Descrizione:C'è stato un tempo in cui gli uomini e le donne occidentali erano pronti a uccidere - e a farsi uccidere - per la loro fede. Quel tempo va comunemente sotto il nome di "Età della Riforma e della Controriforma". Di quel tempo e degli eventi epocali che investirono l'intera Europa (ma anche il Nuovo Mondo) e che dilaniarono per oltre due secoli l'Occidente, Diarmaid MacCulloch ci restituisce il clima e la complessità in questo libro, unanimemente giudicato come la storia più completa e aggiornata delle guerre di religione che - tra il 1490 e il 1700 - impegnarono religiosi, sovrani, intellettuali e politici, da Lutero a Ignazio di Loyola, da Thomas Cranmer a Filippo II. E abbracciando in un unico sguardo Riforma e Controriforma, come in un grande romanzo, MacCulloch rivela quanto queste vicende abbiano condizionato e continuino a condizionare la nostra vita quotidiana e in che misura abbiano forgiato le nostre stesse concezioni dell'amore, del sesso, della morte e del soprannaturale, secondo un complicato, e spesso sanguinoso, processo dal quale nasce quella che siamo soliti chiamare "modernità".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per la riforma della Chiesa"
Editore: Castelvecchi
Autore: Martin Lutero
Pagine: 142
Ean: 9788869448140
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Nel 1517, cinquecento anni fa, Lutero affisse al portale della chiesa del castello di Wittenberg le 95 tesi sulle indulgenze che diedero l'avvio alla Riforma protestante. Appena tre anni dopo, pubblicò le altre due opere contenute in questo volume: De liberiate Christiana e De captivitate Babylonica Ecclesiae praeludium. Solo tre anni, ma il mondo era cambiato: Roma aveva pronunciato la sua condanna definitiva e Lutero esprimeva in modo virulento il proprio dissenso, rivendicando l'esclusiva necessità della fede e la sua libertà di cristiano di fronte a un papato esecrabile. La denuncia contro la Chiesa, la caccia al denaro, la corruzione della dottrina, il mercato delle indulgenze si affiancano a un concentrato di questioni teologiche tanto vaste da suscitare ancora oggi interrogativi profondi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incontriamo la Chiesa sorella ortodossa"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 136
Ean: 9788837230364
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Incontriamo la Chiesa sorella ortodossa curato da Laura Gloyer, responsabile del Segretariato Attività Ecumeniche per la zona di Brescia, presenta un ritratto lineare della religione ortodossa, che rappresenta la più importante presenza di cristiani non cattolici in Italia, con quasi due milioni di fedeli: la storia, la teologia, la spiritualità, la liturgia e il canto, come icona sonora. La testimonianza di eminenti voci della Chiesa romena, greca e russa e di studiosi aperti al dialogo permettono di accostarsi a questa realtà e contribuire così ad una convivenza consapevole ed includente, nella nuova Europa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cinquecento anni dopo"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Riccardo Battocchio
Pagine: 92
Ean: 9788825035803
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Cosa è avvenuto il 31 ottobre 1517? In che rapporti stanno oggi cattolici e protestanti? Piccolo libro per aiutare i cristiani cattolici a vivere con consapevolezza il quinto centenario del "giorno della Riforma". Questo centenario è caratterizzato da una tonalità inedita: è il primo a ricorrere in un atteggiamento volto alla ricerca di ciò che è comune, più che all'affermazione di ciò che separa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carthage, Constantinople and Rome. Imperial and Papal Interventions in the life of the Church in byzantine Africa (533-698)"
Editore: Pontificio Istituto Biblico
Autore:
Pagine: 194
Ean: 9788878393479
Prezzo: € 26.00

Descrizione:The Byzantine period in North Africa was a point of convergence for three different conceptions of Church governance: the imperial administration was aiming to exercise full control over the ecclesiastical hierarchy, the popes were intent on treating African bishops as suffragans, whereas the bishops, them selves, were most eager to preserve the autonomous and conciliar character of their Church. Conflicts were also always in the offing as a result of deep theological differences: the African clergy was Latin speaking and very determined to defend strict Chalcedonian orthodoxy, whereas the emperors sometimes proposed more compromising solutions in the many Christological debates.Dramatic events, such as the Vandal and Berber wars, the Three Chapters quarrel, the Monothelete crisis and the Arab invasions, inevitably have been more prominent in the annals of history, however, the history of the Church in Byzantine Africa was written not only in the dust of galloping cavalry squadrons and in the clamor of mutual anathemas in Christological quarrels. The proceedings and canons of the councils, the exchange of and canons of the concils, the exange of letters with Rome and Constantinople, and imperial rescripts have provided us with some valuable insights into the everyday problems of the African Church, and especially into the concerns that preoccupied her higher clergy. We saw long disputes over episcopal precedence and arguments over the issue of clerical appeals. Questions concerning matters of ecclesiastical propriety and the admittance of former heretics and schismatics into the clergy have been examined.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia religiosa dello spazio romeno"
Editore:
Autore:
Pagine: 796
Ean: 9788868941505
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il popolo romeno si segnala per aver perpetrato con straordinaria fedeltà la lingua di Roma. Peraltro, nello spazio in cui esso è venuto formandosi, dalla tarda antichità Roma si concretizzava politicamente ed ecclesiasticamente nella Nuova Roma sul Bosforo: dirsi «Romani» significava, dunque, dirsi partecipi di quell'universo istituzionale e ideale che aveva in Costantinopoli il suo fulcro.Dopo la fine del IX secolo, la tradizione ecclesiastica e di civiltà della Nuova Roma fu assunta dalle popolazioni latinofone diffuse sulle due sponde del Danubio tramite la mediazione, che di tale patrimonio realizzarono in lingua slava i discepoli di Crillo e Metodio. In tal modo il popolo romeno, portatore della lingua di Roma e formatosi nell'alveo ecclesiastico e di civiltà di Costantinopoli (ciò rimase sempre legato), si trovò nei secoli medioevali pienamente partecipe della vita spirituale e intellettuale della Slavia ortodossa.Con l'avvio del secondo Millennio lo spazio, in cui il popolo romeno è venuto progressivamente organizzando le proprie strutture sociali ed ecclesiastiche, ha costituito una tipica area d'intersezione tra Commonwealth bizzantino e Christianitas latina; ne è conseguito che identità confessionali e forme di vita ecclesiastiche, altrove percepite in termini di dialettica contrapposizione, sono risultate in questo spazio (soprattutto in Transilvania) componenti distinte, ma imprescindibili, di una realtà antropologica di fatto unitaria e omnicomprensiva.Nella sua «lunga durata» la vicenda del popolo romeno ci mostra esemplarmente come il vitale intreccio di esperienze e tradizioni religiose costituisca di fatto il contesto storico ed esistenzialmente tipico dell'uomo europeo: radicato in uno specifico patrimonio di identità e di forme di vita, ma in grado di interagire con le altre realtà religiose e culturali, costitutive del suo orizzonte antropologico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU