Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Modelli statistici per scienze sociali. Ediz. mylab. Con eText. Con aggiornamento online"
Editore: Pearson
Autore: Gallucci Marcello, Leone Luigi, Berlingeri Manuela
Pagine: XIII-445
Ean: 9788891902801
Prezzo: € 31.00

Descrizione:"La maggior parte delle indagini scientifiche nelle scienze sociali vertono, in ultima istanza, sullo studio delle relazioni fra variabili. Ogni qual volta il ricercatore formula una domanda sul come o sul perché alcuni fenomeni si presentano in natura, la risposta non può che basarsi sul capire come alcune caratteristiche del fenomeno siano in relazione con altre. Capire quali caratteristiche abbiano le persone estroverse, determinare perché ci innamoriamo o perché abbiamo sete o ci piace il guacamole, predire chi vincerà le prossime elezioni politiche o determinare se l'amigdala è responsabile delle nostre paure, richiede sempre di studiare le relazioni fra variabili. La comprensione di queste relazioni è un compito spesso arduo e complicato, e la statistica è volta a semplificare questo compito. La semplificazione avviene mediante la costruzione di un modello statistico." (Dall'Introduzione)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mafia caporale"
Editore: Fandango Libri
Autore: Palmisano Leonardo
Pagine: 267
Ean: 9788860445018
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Il Global Slavery Index 2016 - il rapporto annuale sulla schiavitù nel mondo - conta in 129.600 le persone ridotte in schiavitù in Italia, collocandoci al 49esimo posto nel ranking dei 167 Paesi presi in considerazione. In Europa unicamente la Polonia fa peggio. Siamo il vertice europeo della sparizione dei minori non accompagnati e dello sfruttamento delle prostitute provenienti dalla Nigeria e dai Paesi ex Socialisti, ma siamo soprattutto lo Stato dove caporalato e impresa tendono a fondersi con le più consolidate organizzazioni mafiose. Questo intreccio è "Mafia Caporale". Il business di questa metamafia è l'illecito sfruttamento del lavoro. Dall'agricoltura ai servizi, fino alla piccola industria, il mercato del lavoro si riempie di lavoratori e di lavoratrici schiavizzati. Mafia Caporale è oggi più forte del collocamento pubblico, e dà vita a una moltitudine di agenzie di somministrazione lavoro dentro le quali lava somme inimmaginabili di denaro sporco. Sarte, braccianti, camgirls, muratori, prostitute, blogger, coccobello!, lavavetri, parcheggiatori, vigilanti, camionisti, mendicanti e minori, sono solo alcuni dei volti della schiavitù di cui i parla Leonardo Palmisano nel suo viaggio al nord al sud di Italia dove ha incontrato personalmente ognuno di loro, e per ognuno ha raccolto una storia, un'immagine, un ritratto. Non si può rimanere indifferenti dopo la lettura di "Mafia Caporale", ogni storia rimane impressa nella memoria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovani nelle statistiche sociali"
Editore: LAS Editrice
Autore: Bay Marco
Pagine: 350
Ean: 9788821312755
Prezzo: € 24.00

Descrizione:

Il volume è una compilazione di alcune sezioni tematiche (demografia, nazionalità, istruzione, scuola, università, forze lavoro, Neet, famiglia, disagio giovanile, devianza, benessere, salute, cultura, partecipazione, volontariato…) che offrono un approccio statistico-descrittivo su minori adolescenti e giovani italiani soprattutto dell’ultimo decennio (2005-2015). 

Il fine è fornire il lettore di statistiche (serie storiche) e stime, a partire innanzitutto da fonti attendibili e ufficiali, per tracciare profili, evidenziare andamenti, confrontare percentuali e conoscere ad un primo approccio di base talvolta approfondito e approfondibile la realtà giovanile che dopo i primi anni del millennio si è venuta a originare. 

In particolare sono indicati i giovani in Italia, mettendoli il più possibile a confronto, in alcuni ambiti di osservazione con altri paesi europei ed extraeuropei. L’autore si serve dei dati pubblicati da enti e organismi di studio e ricerca indiscussi come Eurostat, Eurobarometro, Unesco, Ocse, Istat e altre fonti di prestigio e rilevanza per la tradizione di indagini campionarie condotte e in corso come Censis, Iard, Istituto Toniolo, Save the children, Eurispes, Caritas, Ismu alle quali si aggiungono produzioni di rapporti di ricerca periodici di istituti nazionali e ministeri. Dall’iniziale richiamo nel testo a fattori e indicatori, immaginando un pubblico di studenti dei primi corsi dell’università in ambito psico-socio-pedagogico o di non italiani, si giunge attraverso aree tematiche arricchite di tabelle e grafici comparativi e longitudinali a proposte prospettiche per i prossimi lustri su interventi e cambiamenti auspicabili per favorire speranze future nei confronti di minori adolescenti e giovani. Ogni capitolo si chiude con un punto di osservazione che lascia la parola agli esperti e qualche suggerimento per approfondire letture contestuali e di rilievo. In appendice, infine, sono riproposte alcune infografiche di sintesi per facilitare alcune comunicazioni di dati statistici piuttosto attuali.

Marco Bay, sdb, professore straordinario di statistica e metodologia della ricerca pedagogica, insegna presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma dove svolge la sua ricerca nell’Istituto di Metodologia Didattica e della Comunicazione sociale e nel Centro Ricerche Elaborazione Dati Interfacoltà. Per la stessa Editrice LAS ha pubblicato: Tenaci, audaci e amorevoli: lettere circolari ai Salesiani di don R. Ziggiotti (2015), Educatori appassionati, esperti e consacrati per i giovani: lettere circolari ai salesiani di J.E. Vecchi (2013), Elementi introduttivi di statistica descrittiva (2012), C. Chenis. Artisti del bene e del sorriso. Scritti pastorali e testimonianze (2011), Giovanni Bosco a Chieri 1831-1841. Scuola pubblica e Seminario (2010), Questioni di metodologia della ricerca nelle scienze umane. Paradigmi, esperienze, prospettive (2009), Cooperative Learning e scuola del XXI secolo. Confronto e sfide educative (2008).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita come relazione"
Editore: Edusc
Autore:
Pagine: 350
Ean: 9788883336249
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Oggi diventa urgente ripensare le scienze da un punto di vista che non pretende di unificarle riconducendole ad unum, ma che si propone di trovare la loro unità in una reciproca relazionalità entro la quale esse possano dialogare in modo fecondo, mantenendo e anzi promuovendo la loro specifica autonomia. Il presente volume nasce da questa esigenza. Esso si propone di rispondere alle grandi sfide del nostro tempo presentando il progetto di un paradigma relazionale come interfaccia fra le scienze. Per cominciare questa avventura, il volume prende in considerazione le scienze teologiche, filosofiche e sociali. Perché questa scelta? La ragione di fondo sta nel fatto che i proponenti condividono la presupposizione generale secondo cui "all'inizio (della realtà, di ogni realtà) c'è la relazione". Un tale assunto è certamente da sottoporre allo scrutinio scientifico, esplicativo e comprendente, e anche empirico per quanto riguarda le scienze umane e sociali. Ma implica di per sé un imprescindibile riferimento all'ambiente metafisico della ricerca scientifica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia medica"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Viktor von Weizsäcker
Pagine: 160
Ean: 9788837230043
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Nel saggio programmatico qui tradotto insieme a tre contributi complementari (1927-1953), Viktor von Weizsäcker elabora la prima definizione di antropologia medica come scienza che antepone alla tecnica la nozione essenziale di umanità. Una "nuova medicina" il cui oggetto, velato dal mistero, è conoscibile attraverso la sua dimensione spirituale e culturale, non soltanto naturale e biologica: l'anamnesi, vale a dire la storia della malattia e il rilievo dei fattori psichici oltre che fisici per la sua ricostruzione, così come la reciprocità della relazione medico-paziente, ne fanno un sapere scientifico a misura d'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Codice cavalleresco per l'uomo del terzo millennio"
Editore: SugarCo
Autore: Roberto Marchesini
Pagine: 144
Ean: 9788871987149
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

La parola più usata per descrivere l’ora presente è forse «crisi». Crisi economica, che dura ormai da quasi un decennio; crisi geopolitica, per la quale è sempre più difficile prevedere l’esito finale; crisi sociale, per cui vivere diventa sempre più difficile. Ma accanto a queste crisi, e forse all’origine di esse, c’è la crisi morale.

Non è solo una «crisi dei valori», come spesso si legge: l’edonista uomo occidentale contemporaneo sembra vivere in un vuoto morale. È libero di vivere secondo il proprio gusto, ma di questa libertà non sa che farsene. Avuto il suo piatto di lenticchie (l’ultimo modello di smartphone, lo status symbol del momento) si guarda intorno smarrito e angosciato.

C’è altro, nella vita? Può aspirare a qualcosa di meglio?

Come scriveva Goethe, «Vivere secondo il proprio gusto è da plebeo; l’animo nobile aspira a un ordine e a una legge».

Per tutti gli uomini che aspirano a un ordine e ad una legge, Roberto Marchesini propone questo Codice cavalleresco per l’uomo del terzo millennio.

Per pochi fortunati, per un manipolo di fratelli.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' avvenire della religione"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Salvador Giner
Pagine: 144
Ean: 9788833928302
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Giner ritiene la necessità di adorazione universalmente umana, indipendentemente dall'oggetto d'elezione, la divinità, una celebrity o un'entità mondana come la nazione. «Non sappiamo quale sarà l'avvenire esatto della religione, ma sospettiamo che, finchè esisteranno esseri umani, anch'essa avrà un futuro.» Sono trascorsi novant’anni da quando Sigmund Freud intitolò il suo saggio sulla religione L’avvenire di un’illusione. Oggi quell’«illusione» non ha assunto affatto connotati residuali. Anzi, in suo nome si continua ferocemente a versare il sangue, confermando la sentenza di Lucrezio sugli atti scellerati a cui può indurre. In un contesto dominato dalle cronache dell’efferatezza fondamentalista e polarizzato tra gli opposti fanatismi di chi brandisce un credo e chi si appella a pregiudiziali antireligiose, la voce di Salvador Giner si distingue innanzi tutto per la sua ispirazione: un mite umanismo laico, una terzietà guidata dal principio di cautela, che si rivela però di grande potenza riflessiva nel formulare con chiarezza gli interrogativi essenziali, senza cedere alle semplificazioni di chi estrapola tendenze passate per proiettarle sul futuro. Più che prendere posizione nel dibattito sulle basi neurologiche innate o sulla acquisizione culturale della fede, Giner ragiona sulle ambivalenze della credenza, sulla non-linearità del «disincantamento del mondo», sul rapporto tra declino dei culti e presenza di religiosità secolari, sulla compatibilità tra modernità avanzata e fede nel soprannaturale – e quindi sulla plausibilità di una secolarizzazione integrale –, e su chi abbia titolo a ritenersi tollerante. Proprio quell’umanismo che «non mette in discussione la verità della dimensione simbolica e mitica» aiuta a comprendere il senso complessivo della devozione nella società odierna, e a ipotizzarne il peso nel mondo di domani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rapporto sulla popolazione. Le molte facce della presenza straniera in Italia"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 194
Ean: 9788815267986
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Al di là delle emergenze recenti, l'immigrazione straniera è un fenomeno le cui origini risalgono a circa quaranta anni fa: proprio i demografi italiani furono tra i primi a segnalarne l'importanza, analizzandone cause, caratteristiche e conseguenze. Questo Rapporto permette di seguire la pluridecennale evoluzione dell'immigrazione e della presenza straniera in Italia, con attenzione alle specificità dei diversi contesti territoriali. Una ricca e affidabile documentazione statistica consente di illustrare le origini e le caratteristiche degli stranieri, i loro comportamenti demografici, l'inserimento nel mercato del lavoro e le condizioni di integrazione. Tra le questioni affrontate si segnalano quelle, rilevantissime, dei profughi, della cittadinanza e delle seconde generazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lavoro dunque sono?"
Editore: Neos Edizioni
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788866082101
Prezzo: € 14.99

Descrizione:Quindici protagoniste indimenticabili e le loro storie, per riflettere sul significato del lavoro, fra soddisfazioni e frustrazioni, aspettative e disillusioni, sogni e realizzazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione alla sociologia del mercato del lavoro"
Editore: Il Mulino
Autore: Reyneri Emilio
Pagine: 280
Ean: 9788815265555
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Il libro fornisce un panorama articolato e aggiornato del mercato del lavoro italiano in una prospettiva europea. Una costante attenzione è dedicata ai mutamenti avvenuti nel corso del tempo in materia di occupazione e disoccupazione, nell'intento di delineare le tendenze di lungo periodo. Tra le maggiori novità affrontate: il contrastato, ma crescente ruolo delle donne, i mutamenti nella composizione della disoccupazione e l'aumento delle famiglie senza occupati, i primi tentativi di una politica di flexicurity, la ripresa del lavoro irregolare, l'inserimento strutturale degli immigrati nel sistema produttivo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sottotraccia. Percorsi tra antropologia e contemporaneità"
Editore: Bonanno
Autore: D'Agostino Gabriella
Pagine: 220
Ean: 9788863181081
Prezzo: € 15.00

Descrizione:A dispetto del fatto che nell'arena pubblica, diversamente che in altri Paesi, in Italia l'antropologia è poco presente o lo è molto meno della psicologia, della sociologia, dell'economia e persino della storia, questa prospettiva disciplinare ha molto da insegnare. La forza del suo approccio risiede, innanzitutto, negli strumenti che essa ha elaborato per potersi orientare nel mondo, nella sua capacità di ampliare il senso delle possibilità della vita, di mettere in discussione i propri assunti e di aggiornare i propri quadri teorico-metodologici alla luce di sollecitazioni, interne ed esterne, con una forte propensione interdisciplinare, nella lungimiranza con cui ha saputo riflettere sui propri strumenti e l'onestà con cui ha individuato trappole e limiti che essa stessa aveva disseminato e posto. Il volume presenta una riflessione articolata in sette capitoli dedicati a temi significativi della disciplina, tradizione/ modernità, identità/alterità, interpretazione/traduzione/scrittura, natura/cultura, diritti umani/multiculturalismo, aspetti imprescindibili della riflessione antropologica che devono essere attraversati anche quando non costituiscono l'epicentro o il cuore di riflessioni mainstream, per maturare uno sguardo antropologicamente attrezzato e per restituire all'antropologia un posto centrale per la comprensione del mondo contemporaneo, al di là di specialismi di aree di interesse o accanto a questi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Frontiere indigene della civiltà"
Editore: Jaca Book
Autore: Ribeiro Darcy
Pagine: 366
Ean: 9788816413917
Prezzo: € 30.00

Descrizione:COLLANA: Antropologia Il tema di questo libro è il destino delle popolazioni indigene brasiliane colpite, nella loro storia e nella loro stessa esistenza, dallo choc dell’urto con quella che l’occidente chiama civiltà. L’autore stesso spiega il suo obiettivo: «La natura dei fenomeni studiati in questo libro ha dato ad esso un tono amaro che non abbiamo intenzione di dissimulare. Si tratta tanto di uno studio scientifico [...], quanto di una denuncia». Lo studio scientifico di Darcy Ribeiro è sostenuto da dieci anni di ricerche, ma l’amarezza e il desiderio di denunciare forme ingiuste di relazione con gli indios era formato tra lui e quelle popolazioni. Un classico della ricerca antropologica, pubblicato per la prima volta all’inizio degli anni Settanta quando ancora l’opinione pubblica non aveva puntato la sua attenzione sulle foreste amazzoniche e sui loro abitanti. Corredato da una nuova introduzione, conferma intatto il suo interesse, non essendo mutate o anzi essendo oggi, per molti aspetti, peggiorate le condizioni di vita dei nativi brasiliani. Darcy Ribeiro (1922-1997), antropologo brasiliano, ha dedicato molta parte della sua attività scientifica allo studio della trasformazione etnica delle popolazioni autoctone del suo Paese. L’esperienza di anni trascorsi come etnologo nei villaggi e nelle foreste brasiliani lo ha segnalato all’UNESCO, con cui ha intensamente collaborato fin dagli anni Cinquanta. Ha poi diretto ricerche per conto del Ministero brasiliano dell’Educazione e della Cultura, svolgendo inoltre incarichi di responsabilità fin dalla fondazione dell’Università di Brasilia. Costretto all’esilio a metà degli anni Sessanta dalla dittatura, fece poi ritorno a Rio de Janeiro e venne eletto senatore nel 1991. Carica che conservò fino alla fine della sua vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La classe. Ripensare la crisi ripensando le organizzazioni"
Editore: Guerini e Associati
Autore: Parsi Enrico
Pagine: 240
Ean: 9788862506595
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Fare naufragio non è ineluttabile. Se la rotta è sbagliata si può invertirla. Si possono anche immaginare rotte diverse e nuovi mezzi di trasporto. Oppure si può scendere, esplorare la terra sconosciuta in cui siamo arenati e inventare nuovi modi per abitarla. La crisi non è un dato di natura. Non è capitata per caso. Non è un'onda anomala. È una crisi delle nostre relazioni. Per questo reagire significa anche osservare meglio i luoghi della nostra vita, le organizzazioni in cui abitiamo e viviamo, per capire se e come producono e alimentano il disagio e i pessimi risultati economici che sconvolgono l'esistenza di molti, ma non di tutti. Significa anche rimettere mano ai contesti di lavoro, tra cui la scuola, potenti luoghi di socialità e apprendimento per tutti noi, grandi e piccoli. Ecco perché la classe: perché la disposizione di un'aula scolastica somiglia a un organigramma e oggi abbiamo troppa azienda e troppo mercato nelle nostre vite e nelle nostre scuole. Forse, addirittura, anche nelle nostre imprese. Perché avere classe significa considerare che le forme dello stare insieme non sono altra cosa dalla qualità della nostra esistenza. E poi perché anche se c'è chi afferma che le classi sociali non esistono più, esistono eccome le differenze sociali, e non solo a causa di una cattiva distribuzione della ricchezza. Un libro per ripensare i luoghi dove si impreziosisce o si svuota di senso la nostra vita, fuggendo dalle trappole dell'aziendalismo dilagante.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Freud e l'antropologia"
Editore: Ei Editori
Autore: Wallace Edwin R.
Pagine: 420
Ean: 9788888060453
Prezzo: € 35.00

Descrizione:È noto che Sigmund Freud fu un grande appassionato di archeologia. Meno noto è che fu un appassionato, e ancora più profondo, cultore di antropologia. In modo piano, ma scientificamente ineccepibile Edwin R. Wallace mostra come la riflessione antropologica sia stato uno degli elementi cardini del pensiero freudiano e come l'influenza di questa disciplina non si sia limitata al solo Totem e tabù.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Apprendere per cambiare"
Editore: Maggioli Editore
Autore: Neumann Jean E.
Pagine: 152
Ean: 9788891618993
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il volume raccoglie e presenta una serie di lavori di Jean Neumann che coprono un arco di circa 20 anni: dagli "Inizi difficili" del 1994 alle "Regole lewiniane" del 2013. Il suo impegno mira a sfidare quelle tradizioni scientifiche che assumono una rigida separazione tra teoria e pratica, e tra ricerca e azione. Il suo approccio è fortemente critico verso quei residui di natura positivista che ancora contaminano con regole preordinate e ordinanti, come pure con la regolarità statistica, i quadri concettuali e le modalità operative della ricerca applicata, e abbraccia una nuova modalità di "essere in ricerca". Una modalità che esalta il legame tra teoria e azione tanto da configurare un'epistemologia del "conoscere cambiando" e del "cambiare conoscendo". Cambia fisionomia, allora, il ricercatore della ricerca azione nello stesso momento in cui si fa sempre più stretto il nesso critico tra, appunto, teoria e pratica: il ricercatore della ricerca azione è in interdipendenza dinamica con la realtà che vuole trasformare, non è attore esterno al sistema, ma facilitatore del suo processo di apprendimento e cambiamento, ed è consapevole che la natura della conoscenza costituisce un contributo pratico al cambiamento sociale. Per sostenere un cambiamento reale nei sistemi umani, il consulente organizzativo non deve limitarsi alla sola spiegazione dei fenomeni o dei 'fatti', piuttosto deve provare a cambiare le cose attraverso un processo di indagine e comprensione profonda che coinvolga tutti i soggetti. La consulenza organizzativa e il cambiamento organizzativo non sono comprensibili se si limitano a essere domini della razionalità tecnica degli esperti, una razionalità "cieca" di fronte alle dimensioni valoriali e culturali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Città e periferie"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Aa. Vv.
Pagine: 144
Ean: 9788825044645
Prezzo: € 9.50

Descrizione:Non proponiamo un fascicolo sull'urbanistica e l'architettura cittadina, ma ci interroghiamo su una delle sfide socioculturali del nostro tempo: come «costruire» la città, cioè come rendere abitabile gli spazi urbani non solo in prospettiva ecologica ma soprattutto in prospettiva antropologica e teologica. Che ci sia il bisogno di una teologia della città sta a indicarlo il fatto che il cristianesimo è nato in ambienti cittadini. E che inesorabilmente la popolazione mondiale si sta spostando da sempre verso le città... Quale città per un'umanità globale? Dopo l'analisi della teologia della città e nella riflessione recente si cercherà di pensare teologicamente la città... Sullo sfondo c'è sant'Agostino, certo, ma non possiamo dimenticare cos'è significata Ginevra per Calvino o Firenze per Giorgio La Pira. La nozione di «città» non solo aiuta a comprendere meglio la presenza dei cristiani nel mondo, ma riesce a presentare la complessità del mistero della Chiesa visibile, spirituale ed escatologica, e la relazione unità-diversità nella comunità cristiana. Una sezione, quindi, sarà dedicata anche alla pastorale tra città e periferie nel quadro di un'etica civile per uno spazio politico-religioso. Come poi annunciare il vangelo nelle città (ora che tutti, faticosamente invero, si rivolgono alle "periferie"... «francescane»)?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corpi, linguaggi, violenze. La violenza contro le donne come paradigma"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 150
Ean: 9788891750389
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo volume documenta gli esiti di un progetto di ricerca intitolato "Violence against women as a paradigm" che ha visto coinvolti nelle sue attività studiose e studiosi appartenenti ad ambiti disciplinari differenti, uniti dal comune intento di lavorare a un approccio sistemico e strutturale nei confronti della violenza maschile subita dalle donne. La complessità del problema chiama in causa un lavoro congiunto tra discipline nella decostruzione di una cultura fondata su rapporti di dominio materiali e simbolici che promuovono subordinazione, discriminazione e violazioni. Da questa consapevolezza nasce la necessità di una conversione dello sguardo nell'approccio alla violenza maschile contro le donne da fenomeno emergenziale stretto nel lessico securitario a paradigma che racconta di condizioni e minacce che percorrono una traiettoria quotidiana tragicamente universale. È per questa ragione che i saggi contenuti nel volume si interrogano da diverse prospettive sul nesso tra dimensione simbolica, linguistico-rappresentativa e giuridica dei rapporti di dominio sessuale che alimentano e perpetuano la violenza maschile contro le donne. La metodologia interdisciplinare e strutturale adottata si pone nell'ottica di un paziente lavoro ermeneutico e decostruttivo delle forme di controllo sociale che attraversano e forgiano il corpo delle donne.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Popolazioni mobili e pratiche sociali negli spazi pubblici. Esperienze urbane della Sardegna settentrionale"
Editore: Franco Angeli
Autore: Tidore Camillo, Deriu Romina, Spanu Sara
Pagine: 128
Ean: 9788891712707
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Vi sono luoghi della città che più di altri accolgono le diverse forme di adesione e di partecipazione alla vita collettiva, configurandosi quali ambiti esterni alla sfera privata e a quella del lavoro in cui si realizza la dimensione pubblica di una socialità tipicamente urbana. Nell'esperienza italiana ed europea lo spazio pubblico per antonomasia è la piazza, luogo di incontro "per tutti", aperto, libero e accessibile. Ma nel quadro delle trasformazioni che attraversano la città contemporanea, questa dimensione pubblica sembra non essere più una prerogativa dei luoghi di incontro tradizionali: sono spesso altri i luoghi percepiti e vissuti come "piazze", reinventati come spazi di interazione e di libera espressione di appartenenza sociale da alcune popolazioni particolarmente mobili. Il volume analizza tre città della Sardegna settentrionale, tre storie urbane diverse collocate in un'area geografica sospesa tra declino e rinascita, a partire dall'osservazione delle presenze e delle pratiche che ne determinano le diverse "alchimie" sociali. Ad Alghero si studiano i luoghi della città tradizionali trasfigurati dalla pressione del consumo turistico; a Olbia l'ambito di osservazione è un luogo "inventato" per il tempo libero e lo sport, tuttora in cerca di una vera vocazione pubblica; a Sassari si analizzano due ambiti al centro della città in cui usi e attraversamenti si incrociano, in un gioco continuo di incontri e disattenzione. Tre realtà tanto differenti ma simili nel rimarcare la centralità degli spazi pubblici nell'esperienza urbana contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per sport e per amore. Bambini, genitori e agonismo"
Editore: Il Mulino
Autore: Satta Caterina
Pagine: 193
Ean: 9788815266804
Prezzo: € 19.00

Descrizione:La partita di pallone non è più un evento per soli uomini ma è parte integrante della vita quotidiana delle famiglie italiane. Il tempo libero familiare è infatti sempre più dedicato alle attività sportive dei figli. Qui si intrecciano relazioni e significati che vanno oltre l'esclusivo ambito dello sport e coinvolgono più in generale la sfera affettiva e della cura, l'educazione e il sottile processo attraverso cui genitori e figli «fanno famiglia» al di fuori dello spazio domestico. Basato su una solida ricerca etnografica condotta presso una scuola calcio di una squadra di serie A, il libro racconta cosa succede sugli spalti e dentro il campo di gioco, quali immaginari e riverberi del grande calcio si proiettano nei circuiti del calcio infantile e quale spazio è infine lasciato in tutto questo ai bambini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sostegno alla genitorialità. Uno studio fra Italia e Spagna"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788891743909
Prezzo: € 22.00

Descrizione:I cambiamenti sociodemografici in atto hanno portato al declino della famiglia tradizionale e all'emergere di una pluralità di modi di formare famiglia. Contemporaneamente la crisi dei valori che segna l'epoca attuale rende più arduo rispetto al passato il compito educativo. Di qui l'avvio in alcuni paesi europei di un dibattito sulle modalità d'intervento rivolte alle famiglie, che in alcune realtà ha dato vita a solidi programmi di sostegno alla genitorialità. La prima parte del volume esplora le diverse tipologie di programmi e di azioni realizzate in Europa, con un'attenzione particolare all'Italia e alla Spagna, mentre nella seconda sono messe a confronto in un'analisi comparativa le realtà di questi due paesi, indagate attraverso quattro studi di caso. Il testo si rivolge agli operatori sociali, agli educatori della prima infanzia, agli animatori di sostegno alla genitorialità, ma anche agli studenti delle lauree triennali e magistrali dell'area pedagogica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il prezzo di un sorriso. Vita, linguaggi e sfruttamento nei call center"
Editore: Erranti
Autore: Pezzulli Francesco M.
Pagine: 110
Ean: 9788895073583
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Uno dei principali obiettivi dell'inchiesta politica, di cui le pagine che seguono tracciano un resoconto, è quello di far cadere la maschera del "bravo operatore di call center", una maschera su cui è impresso un sorriso perpetuo a vantaggio unicamente dei clienti e dei padroni. Con intuizione e attenta analisi questi scritti rimuovono la maschera imposta dal management sulla forza lavoro. E quando la maschera è rimossa le lotte ritornano in gioco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Culture e sindrome del costruito. Spazi pubblici e luoghi di lavoro fra salute e società"
Editore: Mimesis
Autore: Dobosz Marina, Federici Raffaele
Pagine: 192
Ean: 9788857537610
Prezzo: € 18.00

Descrizione:I temi sviluppati nel volume intendono rappresentare una prima riflessione intorno a uno dei caratteri del contemporaneo e in particolare alle ambivalenze e alle dicotomie costituite da: "sicurezza/pericolo", "fiducia/rischio", "quotidiano/eccezionale" in quel momento storico che Beck ha definito sul "vulcano della civiltà". L'intento è quello di ricercare le contraddizioni e non solo le contrapposizioni, i diversi piani motivazionali, le passioni e le convinzioni, i comportamenti, per fare così emergere lo spazio che separa il nesso fra paura/rischio e sicurezza/insicurezza e gli orientamenti che ne derivano, come premessa di una costruzione sociale del problema.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ricercare altrove. Fuga dei cervelli, circolazione dei talenti, opportunità"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 178
Ean: 9788815267535
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Nell'affrontare il fenomeno della «fuga dei cervelli», il libro restituisce, attraverso esperienze raccolte con interviste e questionari, la complessità delle traiettorie biografiche, scientifiche e professionali di ingegneri, fisici, matematici italiani espatriati in Europa. I risultati di questa ricerca interrogano non solo il mondo scientifico ma il sistema paese. Gli scienziati italiani all'estero, in larga parte convinti che non ritorneranno, non si considerano cervelli in fuga e vorrebbero rappresentare una risorsa per il loro paese, ma ritengono che l'Italia non riesca a vederli come tali. Una soluzione possibile è quella di partire dal formidabile giacimento di conoscenze che essi rappresentano per promuovere un network virtuoso, centrato sulla collaborazione, lo scambio e la valorizzazione delle rispettive attività di ricerca. Per cogliere questa opportunità di sviluppo, servono solo fiducia e riconoscimento reciproco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia nella corporation"
Editore: Cisu
Autore: Bougleux Elena
Pagine: 144
Ean: 9788879756372
Prezzo: € 15.00

Descrizione:La corporation, soggetto potente e controverso della contemporaneità, viene osservata alla luce della sua capacità di produrre ricerca: all'interno di laboratori che non si discostano molto da quelli universitari vengono sviluppate tecnologie sostenibili e innovative che cercano di soddisfare una politica aziendale "green". Questa è la narrazione pubblica dell'azienda, discussa e confutata passo per passo dall'autrice che si avvicina nel corso di uno studio multisituato ai centri decisionali e della produzione. La corporation viene studiata nella sua fase pluriennale di espansione a Bangalore, nella cornice teorica dei Postcolonial Studies, alla luce dei conflitti tra le istituzioni locali, ma anche attraverso processi di adattamento inaspettati. La corporation si rivela essere un aggregato eterogeneo, popolato da soggetti altamente professionalizzati e non condizionabili, in continua evoluzione. Ne emerge un quadro economico-sociale dinamico e mutevole, che articola i temi del crescente nazionalismo indiano con quelli di un'emancipazione tecnologica necessaria e ambigua, e con la inevitabile domanda di sostenibilità che resta sullo sfondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il conflitto della civiltà moderna"
Editore: SE
Autore: Simmel Georg
Pagine: 72
Ean: 9788867232239
Prezzo: € 12.00

Descrizione:"Nel breve testo si fondono perfettamente insieme i motivi della prima fase, strettamente relativistica, della sua filosofia, coi motivi della seconda, ossia di quella filosofia della "vita", che egli ha esposto in 'Lebensanschauung', volume di cui la conferenza che qui si legge offre quasi lo scorcio. [...] Il Simmel, nella seconda parte della sua filosofia, non fa che metter in sodo questa cosa semplice e patente, che il 'processo' è relativismo. Ciò che costituisce il processo non è lo spirito, ma la vita ciecamente irrompente, di cui lo spirito, come la materia, non è che una formazione secondaria. Tale corso vitale distrugge tutte le sue costruzioni, contraddice e nega ogni suo stadio raggiunto, non lascia che alcuna sua formazione conservi quella permanenza e stabilità a cui essa al momento del suo sorgere pretende e che crede di possedere, e così le relativizza, le 'scetticizza' tutte. Il corso vitale, si avvolge nella contraddizione originaria e fondamentale che, mentre non può vivere se non entro forme, non vuole e non può nemmeno vivere in esse ed ha bisogno di distruggerle successivamente tutte per continuare la sua vita." (dallo scritto di Giuseppe Retisi)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO