Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Sociologia E Antropologia



Titolo: "Ricordi e desiderio"
Editore: Mimesis
Autore: Bevacqua Stefano
Pagine: 287
Ean: 9788857547282
Prezzo: € 28.00

Descrizione:È possibile coniugare la riflessione filosofica, almeno quella che si interroga sull'uomo, e le neuroscienze, almeno quando ammettono l'irripetibile complessità del pensiero? È il tentativo portato avanti in queste pagine, seguendo un percorso che prende avvio da Leopardi e si snoda lungo gran parte del pensiero occidentale, facendo dialogare filosofia, antropologia, psicanalisi, neuropsicologia e neurofisiologia. La ricognizione è svolta partendo dal presupposto che il mondo delle neuroscienze e quello della filosofia possano mutualmente arricchirsi, a condizione di ammettere che l'anima di ogni individuo sia costituita dal suo vissuto di emozioni e memoria (come attualizzazione dei ricordi ricordati) e dal desiderio (come ricerca dell'alterità fondamentale), ma anche dal suo cervello, dai neuroni e dalle connessioni che lo compongono e che ne costituiscono l'infinita profondità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Limiti. Frontiere, confini e la lotta per il territorio"
Editore: Luiss University Press
Autore: Giordano Alfonso
Pagine: 198
Ean: 9788861053328
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Mentre l'umanità guarda alle stelle come prossima frontiera da raggiungere, il pianeta è ancora scosso da dispute e conflitti legati al territorio e al suo possesso. In molti sono disposti a tutto pur di attraversare un confine, mentre altri desiderano chiudere le frontiere. Come è nata e si è trasformata la delimitazione dello spazio ad uso politico? In quale modo le carte geografiche influenzano la nostra visione della realtà? Come è possibile conciliare la necessità di fissare limiti con le dinamiche di un mondo in continua evoluzione?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Diseguali. Il lato oscuro del lavoro"
Editore: Guida
Autore: Vicinanza Luigi, Paolozzi Ernesto
Pagine: 138
Ean: 9788868664374
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La democrazia si svilupperà in positivo se migliorerà la qualità della democrazia a discapito di una crescita puramente quantitativa destinata a consumare lo spirito stesso che incarna il movimento democratico. Fondamentale sarà, in questo processo, la soluzione della grande questione del lavoro come fondamento di una nuova concezione della democrazia stessa. Redistribuire il reddito utilizzando la tecnologia che ci libera dal lavoro tradizionale creando nuova ricchezza ora distribuita solo fra pochi. Lo sviluppo tecnologico non è un destino che ci condanna alla disoccupazione, alla povertà di massa e, dunque, alla perdita della dignità e della libertà. Lavorare meno per lavorare tutti, lavorare meglio per vivere con dignità, redistribuire i profitti per costruire una democrazia autentica. Un'utopia? Forse. Ma cos'altro possiamo immaginare?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Politiche di misericordia tra teorie e prassi"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine:
Ean: 9788815273475
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Codificate sulla base della Scrittura e divulgate attraverso una pluralità di testi e immagini, le opere di misericordia fornirono a istituzioni e città un riferimento fondamentale nell’individuare bisogni primari e interventi esemplari della carità pubblica. I saggi raccolti in questo volume si interrogano sulla trasformazione delle politiche di misericordia tra medioevo e prima età moderna: con un approccio multidisciplinare, il volume indaga come la misericordia venne declinata quale virtù politica, tesa a rendere meno feroce la società, mitigando il vivere comune in nome dell’ideale evangelico. La riflessione teologica e la retorica della carità servirono – non senza ambiguità a catalizzare energie, a elaborare progetti sociali, a rendere riconoscibili e credibili antiche e recenti istituzioni, a sostenere politiche di soccorso e, anche, di controllo e disciplinamento. In nome della medesima carità si poteva sia elargire un aiuto generalizzato, sia attuare un’attenta selezione, basata sull’idea che l’assistenza fosse un diritto riservato ad alcuni ma precluso a molti, ovvero agli indesiderati, pericolosi e viziosi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dialettica del diverso. Marxismo e antropologia in Luciano Parinetto"
Editore: Mimesis
Autore: Bellini Manuele
Pagine: 185
Ean: 9788857547879
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La filosofia "eretica" di Luciano Parinetto (Brescia 1934-Chiari 2001), docente di Filosofia morale alla Statale di Milano, vede in Marx un'utopia della sensibilità ("Sinnlichkeif") ben distante dal "sistema" del materialismo dialettico, che di Marx faceva il profeta del movimento operaio, concepito come un corpo unico da guidare verso la rivoluzione socialista. Parinetto rileva, invece, nel filosofo di Treviri, il valore del singolo (e ne parla con echi kierkegaardiani), la cui diversità è il potenziale grimaldello per l'emancipazione dell'umano. E il singolo, se si risale alle fonti rimosse del pensiero dialettico marxiano (come a Rousseau, a Lessing o alla tradizione alchemica), non è affatto un'essenza, ma un divenire: non ha una natura propria (che farebbe "pendent" con la fissità ontologica borghese), ma è un orizzonte di possibilità tutte aperte (che, per converso, i socialismi reali hanno cristallizzato in un tipo antropologico cui adeguarsi). Di qui l'attenzione per la stregoneria: la strega è un concetto metamorfico che surdetermina tutte le minoranze culturali, tutte le diversità perseguitate a partire dall'età moderna (dagli indios americani ai contadini tedeschi, dagli ebrei alle donne agli omosessuali), nelle quali Parinetto (cui peraltro si deve l'impulso ai Gender Studies e l'influenza su Mieli) individua l'esibizione della dialettica e, d'altronde, nella dialettica vede la chiave di lettura della diversità. Del resto la strega, che è errante nei nomi e nei luoghi, la notte emigra nel Sabba, luogo del desiderio, e per questo si fa portatrice dell'utopia di un totalmente altro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Meetic. Indentità, discorsi e desideri delle donne"
Editore: ETS
Autore: Ciucci Susanna
Pagine: 113
Ean: 9788846750082
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Nell'era dei social sempre più persone si iscrivono a un sito d'incontri per conoscere potenziali partner romantici e incontrarli poi nel mondo reale. Quello del dating online è un trend che sta crescendo esponenzialmente. Tra le numerose piattaforme di dating, Meetic è la più completa e dettagliata, per questo si è rivelata un ottimo terreno d'analisi. Perché oggi la rete è un «luogo antropologico» che abitiamo in continuità col mondo reale e in cui le soggettività si formano in un costante dialogo tra l'on e l'offline: studiando i profili digitali si può capire molto delle persone reali che li hanno creati. In quest'ottica lo studio di Meetic ha permesso di tracciare un affresco delle identità, dei discorsi e dei desideri delle donne italiane. Chi sono, come sono, che valori e che aspirazioni hanno le donne di oggi? Che tipo di partner cercano? E in che modo lo cercano? Queste sono solo alcune delle domande a cui il presente lavoro cerca di dare una risposta. Dopotutto, se per gli uomini «le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese», tocca a noi donne il compito di studiarci, capirci e infine di raccontarci.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dal leviatano al drago. Mostri marini e zoologia antica tra Grecia e Levante"
Editore: Il Mulino
Autore: Angelini Anna
Pagine: 268
Ean: 9788815278142
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Prototipo del mostro acquatico nell'immaginario occidentale, fonte di ispirazione per filosofi e romanzieri, il Leviatano biblico è il punto di partenza per una indagine originale volta ad analizzare, in un confronto fra tradizioni classiche, ebraiche e cristiane, il sapere degli antichi in merito a draghi e mostri marini. Queste creature fantastiche, che presentano tratti comuni nelle diverse culture di area semitica e mediterranea, rivestono forti significati simbolici, impersonando il caos, l'avversario contro cui lotta la divinità. Nella tradizione cristiana sarà sotto le sembianze del drago che il diavolo si dedicherà a infestare la vita dei cristiani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mamme con la partita IVA. Come vivere allegramente la maternità quanto tutto è contro"
Editore: Sonzogno
Autore: Simeoni Valentina
Pagine: 331
Ean: 9788845400018
Prezzo: € 16.00

Descrizione:«Mi chiamo Valentina e sono una di voi: lavoratrice autonoma dal 2012, partita Iva dal 2013, mamma dal 2016.» Ma Valentina è una mamma un po' particolare: poiché la cosa che le piace di più al mondo è, parole sue, osservare la gente, ha studiato per diventare antropologa. Questo non le ha impedito di fare tutti i mestieri del mondo: l'operaia, la gelataia, la copywriter, la cuoca - e oggi fa l'insegnante di italiano per stranieri. Ma osservare la gente rimane la sua vocazione. E così ha cominciato a raccogliere storie di altre donne che, come lei, stanno affrontando la maternità nella condizione tutta particolare della lavoratrice con partita Iva, perennemente appesa alle scadenze, perennemente in cerca di lavoro, perennemente in lotta per farsi pagare il dovuto. Ne è risultato un libro d'inchiesta drammatico ed eccitante, pieno di storie e di aneddoti, ricco di esperienze positive e negative. Nel quale ogni donna, specie se giovane madre o futura madre o desiderosa di essere madre, può trovare qualcosa di utile o confortante.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il lavoro nel XXI secolo"
Editore: Einaudi
Autore: De Masi Domenico
Pagine: 820
Ean: 9788806228460
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Cosa è stato il lavoro? e cosa sarà? Dopo avere ricostruito le diverse interpretazioni teoriche di questo fenomeno - dalla Genesi alla visione cattolica, buddista, islamica, protestante, liberista e socialista - Domenico De Masi ne passa in rassegna le trasformazioni concrete: dalle forme schiavistiche alle grandi fabbriche della rivoluzione industriale, fino al XXI secolo segnato dall'ingegneria genetica con cui vinceremo molte malattie, dall'intelligenza artificiale con cui sostituiremo molto lavoro intellettuale, dalle nanotecnologie con cui gli oggetti si relazioneranno tra loro e con noi, alle stampanti 3D con cui costruiremo in casa molti oggetti. Se finora i trattati e le storie del lavoro hanno riservato gran parte del loro interesse all'operaio e alla fabbrica, De Masi dedica pari attenzione alla fatica fisica, al lavoro intellettuale e alle attività creative, rompendo la separazione netta tra lavoro e non lavoro per analizzare anche le situazioni sempre più frequenti in cui gli uomini e le donne ibridano il loro lavoro con altre forme di vita. Come è noto De Masi ha contribuito a elaborare e diffondere il paradigma postindustriale, fondato sull'idea che, a partire dalla seconda metà del Novecento, l'azione congiunta del progresso tecnologico, dello sviluppo organizzativo, della globalizzazione, dei mass-media e della scolarizzazione diffusa abbia prodotto un tipo nuovo di società centrata sulla produzione di informazioni, servizi, simboli, valori, estetica. Approdando al concetto di "ozio creativo", sintesi di lavoro, gioco e studio, De Masi apre una via inedita per comprendere come cambierà il lavoro nel nostro futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pesci fuor d'acqua. Per un'antropologia critica degli immaginari sociali"
Editore: ETS
Autore: Pezzano Giacomo
Pagine: 270
Ean: 9788846750709
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Perché le nostre vite, a livello individuale come collettivo, sembrano oscillare continuamente tra situazioni di full immersion e momenti di "risveglio", talora anche brusco? Come mai i rapporti con tutto ciò che ci circonda sembrano essere ora importanti come l'aria che respiriamo, ora qualcosa di soffocante da cui liberarsi? In che modo ci facciamo un'idea e un'opinione di ciò che accade intorno a noi, ma anche un'immagine e un'impressione? Per quali ragioni - ancora - in certi momenti giungiamo a non poterne più del mondo in cui viviamo o della società in cui ci troviamo? Per rispondere a simili domande e - prima ancora - comprenderne il senso, questo studio fa dialogare filosofia, scienze della natura, antropologia, sociologia critica e pensiero economico attraverso il concetto di "immaginario sociale". Il problema generale che viene affrontato è quello della natura umana, concepita non in chiave sostantiva ed essenzialista, ma con attenzione al complesso di aspetti che il concetto di "natura" porta con sé e su cui la contemporaneità si interroga. Il percorso si divide in due parti. La prima si concentra sull'elaborazione dei presupposti antropologico-filosofici che fanno da sfondo alla seconda, delineando alcuni tratti fondamentali, a livello biologico come simbolico, della natura umana (quali apertura generica, mediatezza e relazionalità) e definendo l'importanza e le caratteristiche degli immaginari sociali. La seconda si rivolge all'applicazione di tutti questi elementi all'analisi della società contemporanea, occidentale ed europea in particolare, descrivendo criticamente alcuni tratti centrali della cosiddetta "società neoliberale", con particolare attenzione agli aspetti antropologico-filosofici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le reti delle mafie"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Francesco Calderoni
Pagine: 176
Ean: 9788834335550
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Come fanno le mafie a gestire i traffici illeciti con efficienza e sicurezza allo stesso tempo? Come possono i mafiosi più importanti proteggersi dai rischi di un'attività così pericolosa? Che cosa contraddistingue i capimafia nella loro partecipazione a telefonate e incontri? Perché i leader mafiosi devono necessariamente partecipare a matrimoni e funerali? È possibile capire se un mafioso ha un ruolo di vertice sulla base degli incontri cui partecipa? Partendo da un approfondimento sull'importanza delle relazioni sociali nelle teorie eziologiche della criminalità, lo studio esamina l'organizzazione interna e il funzionamento delle reti mafiose. In particolare, analizza come le mafie bilancino efficienza e sicurezza operative e come i capimafia costruiscano la propria posizione anche sull'acquisizione di un capitale sociale fatto di relazioni e contatti. Oltre alla riflessione teorica e ai contributi della letteratura applicata internazionale, questo volume presenta un'analisi empirica su diverse organizzazioni appartenenti alla 'Ndrangheta. Gli studi di caso esaminano la struttura organizzativa dei gruppi e dei locali 'ndranghetisti emersi in alcune delle indagini più importanti negli ultimi anni, come le operazioni Crimine, Infinito, Minotauro e Aemilia. Questo libro intende contribuire allo studio delle mafie, riconoscendone la natura complessa, multidimensionale e polifunzionale rilevata nella letteratura più recente. L'analisi delle reti mafiose può così utilmente integrare altre metodologie per analizzare la complessità delle organizzazioni criminali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Felicemente italiani"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 184
Ean: 9788834334461
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Giovani italiani, dai 18 ai 29 anni, vivono nella stessa nazione ma hanno storie diverse. Alcuni di loro sono cittadini italiani per nascita, altri hanno acquisito la cittadinanza provenendo da una migrazione, propria o della famiglia di origine. Il numero di ragazzi italiani con background migratorio aumenta ed è destinato a crescere in futuro: la convivenza delle differenze si fa quotidiana, innalza barriere e costruisce ponti, produce conflitti, ma anche ricchezza materiale, culturale, relazionale. Quali sono le diversità tra i giovani italiani dalla nascita e quelli che lo sono diventati in seguito? Qual è la loro disposizione nei confronti dell'altro, dello straniero, del 'diverso'? È un invasore, un fratello, un antagonista, un amico? Le indagini svolte dall'Osservatorio Giovani dell'Istituto Toniolo restituiscono un quadro nel quale prevale un atteggiamento di difesa e di diffidenza nei confronti degli immigrati. Questa disposizione incide sulla quotidianità delle relazioni? Influisce sui valori e sugli atteggiamenti prevalenti? E sulla progettualità e la visione del futuro? La ricerca, promossa da Fondazione Migrantes e i cui risultati sono presentati in questo libro, ha origine proprio dalla necessità di approfondire i percorsi e i processi attraverso i quali si formano le opinioni rispetto ai migranti, agli stranieri, all'altro percepito diverso da sé. Il campione, formato da 204 giovani distribuiti su tutto il territorio nazionale, comprende 60 intervistati con background migratorio, provenienti da 28 diversi Paesi del mondo. È questa la prima ricerca in Italia che, in maniera così ampia, si occupa di loro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole al lavoro"
Editore: Ediesse
Autore: Damiani, Fibbi
Pagine:
Ean: 9788823020719
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In nome di Dio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Sebastiano Pinto
Pagine: 144
Ean: 9788825045253
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Saggio breve, chiaro ed esaustivo sul fondamentalismo e i fondamentalismi, sul significato e l'origine di questi fenomeni religiosi e sociali. La riflessione dell'autore si articola in due parti: - nella prima si interroga sul senso del fondamentalismo in genere, sulle sue motivazioni teologiche e psicologiche; - nella seconda presenta alcuni esempi di letture fondamentalistiche: Dio e la sua natura, il diluvio universale e la sua attendibilità storica, la guerra santa - anche sotto l'aspetto della jihad -, gli angeli e il loro legame con gli UFO e il ruolo della donna nella Bibbia e nella chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Andata e ritorno. Percorsi tra genitori e figli"
Editore: Ananke
Autore:
Pagine: 372
Ean: 9788898986668
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il libro raccoglie diciassette storie di persone provenienti da tutto il mondo che hanno in comune l'essere approdate in Piemonte dopo un percorso migratorio. Le storie di vita sono artefatti narrativi e strumenti di conoscenza dell'alterità. Grazie alla narrazione, infatti, è possibile dare significato all'esperienza e quindi comprenderla e renderla fruibile. Raccontare una storia a qualcun altro significa fare un'operazione di riconoscimento del proprio essere nel mondo e della propria unicità. Per questo motivo, ogni anno al Centro Interculturale della Città di Torino, un gruppo di persone, accomunate dalla passione per la narrazione, sceglie una tematica e individua i potenziali narratori. Il tema individuato e narrato in questo testo è quello della genitorialità intesa in senso ampio e non soltanto come legame biologico. Una genitorialità con significati diversi in ogni parte del mondo, che si modificano ulteriormente nel percorso migratorio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Altervisione. Un metodo di costruzione condivisa del sapere professionale nel servizio sociale"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 218
Ean: 9788891769732
Prezzo: € 29.00

Descrizione:L'attuale scenario di cambiamento socio-economico e delle politiche sociali, nei mutevoli assetti di welfare, pone chi lavora nei servizi nella condizione di agire nell'incertezza. In particolare, sempre più spesso gli assistenti sociali, e più in generale tutte le professioni d'aiuto, si trovano a interpretare il proprio ruolo in contesti di precarietà operativa, senza elementi rassicuranti sugli esiti degli interventi, dovendo assumere responsabilità non lievi, talora in solitudine. Per questo, è necessario consolidare una chiara consapevolezza delle competenze professionali spendibili e delle potenzialità di produzione di sapere, generato nel corso dell'esercizio riflessivo della professione. L'altervisione si offre come un metodo per accrescere la competenza nella presa di decisioni professionali, traendo apprendimento continuo dall'esperienza personale e dal gruppo professionale. Attraverso l'altervisione si facilita l'acquisizione di capacità per riconoscere e condividere un sapere esperto e poliedrico già presente e ulteriormente acquisibile, moltiplicabile attraverso il confronto, non necessariamente legato all'apporto di un "super"-visore esterno (un esperto super) o di formatori ritenuti più competenti di chi è impegnato sul campo. Nell'altervisione l'attenzione riflessiva è focalizzata sui pensieri che guidano le scelte e le azioni professionali, attraverso una rivisitazione esplicita dei percorsi cognitivi utilizzati da ciascuno per descrivere e comprendere la realtà trattata (casi problematici, azioni, interventi, progetti, etc.). Il metodo si mostra efficace nel rendere riconoscibile e fruibile la competenza professionale, spesso implicita e raramente condivisa, come patrimonio incrementabile nell'organizzazione dei servizi (know how), trasmissibile anche ai meno esperti, confrontabile tra professionisti omogenei o di altre identità professionali. Il testo, presentando la metodologia sperimentata ormai da un decennio da diversi gruppi di operatori sociali, riporta la testimonianza di alcune esperienze di altervisione ormai consolidate e offre concrete indicazioni operative. Per questo, il manuale può risultare utile sia nei precorsi formativi (universitari e di formazione professionale permanente) sia come supporto operativo per i professionisti che intendano praticare l'altervisione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' invecchiamento delle forze di lavoro quale sfida per gli active welfare regimes europei"
Editore: Franco Angeli
Autore: Barabaschi Barbara
Pagine: 176
Ean: 9788891769855
Prezzo: € 22.50

Descrizione:L'invecchiamento della popolazione è al centro dell'interesse dell'Unione Europea che, dagli anni Novanta, raccomanda ai Paesi membri di riformare i propri sistemi di welfare nell'ottica dell'active ageing. Il rischio di insostenibilità finanziaria dei sistemi di welfare, insieme al comune riconoscimento che le componenti più mature della popolazione costituiscono una risorsa, hanno favorito una concezione di invecchiamento attivo connessa all'inserimento professionale. In tale contesto, la maggior parte dei Paesi europei ha intrapreso percorsi di riforma ispirati al paradigma dell'attivazione che prevede l'abbandono di una visione passiva e risarcitoria dello stato sociale, in favore di una attiva e promozionale. Si parla quindi di Active welfare state, ossia di uno stato che investe nella capacità dei cittadini di partecipare attivamente alla vita delle loro comunità e, al contempo, li responsabilizza tramite criteri di condizionalità per l'accesso ai servizi del welfare. L'ipotesi del lavoro di ricerca presentato nel volume e testata su cinque Paesi (Finlandia, Francia, Italia, Polonia, Regno Unito) è che l'attivazione dei lavoratori anziani possa fungere da banco di prova per l'Active welfare state e, al tempo stesso, rivelarsi una prospettiva fruttuosa da cui confrontare le specificità delle strategie nazionali, anche nel quadro delle linee guida europee che portano alla convergenza. Lo scopo del lavoro è duplice. Da un lato, indagare le politiche di attivazione riferite ai senior, concentrando l'attenzione sull'integrazione tra politiche attive del lavoro, formative, pensionistiche. Dall'altro, riflettere sulle condizioni alle quali l'Active welfare state può rappresentare una risposta adeguata alle sfide cui sono sottoposti i sistemi di welfare europei.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rallenta adesso, combatti ancora... riprende la vita chi meno lavora..."
Editore: Edizioni Efesto
Autore:
Pagine: 120
Ean: 9788833810126
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Un quaderno del CESTES dedicato ai rapporti tra tempo e lavoro. Tempo di lavoro, qualità della vita e occupazione. La lotta per i limiti della giornata lavorativa. La redistribuzione e riduzione del tempo di lavoro individuale a parità di salario e ruolo trainante della P.A. Le lotte per la riduzione dell'orario di lavoro ed equilibri sociali in Europa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iustitia et pax osculatae sunt. La giustizia come fonte o garante di pace nelle scienze umanistiche"
Editore: Bononia University Press
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788869233128
Prezzo: € 22.00

Descrizione:"Giustizia e pace si baciano" recita un celebre versetto salmodico, a testimoniarci l'antichità di questo legame concettuale, tanto radicato nella nostra cultura da divenire quasi ovvio: forse è questa la ragione per cui l'uomo tende a dimenticarlo e a porlo di frequente in discussione; mai quanto oggi, infatti, la riflessione in proposito appare tanto urgente e attuale. Una riflessione che, tuttavia, può spaziare ben oltre i limiti giurisprudenziali cui è solitamente confinata, toccando le corde meno ovvie ma non per questo meno proficue delle scienze umanistiche. È così che interpellando la storia e la filosofia classica, l'iconografia, la letteratura e filosofia moderna e contemporanea e la sociologia, ci si è accorti di quanto endemica sia nella cultura europea la meditazione su questa liaison, tutt'altro che solo poetica; e d'altronde che anche le culture extraeuropee sono tutt'altro che insensibili al tema e anzi appaiono a noi molto più prossime di quanto si immagini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amore e tradimento. Aspetti psicologici e socioculturali della fenomenologia della coppia nella società postmoderna"
Editore: Aracne
Autore: Tomaselli Azalen
Pagine: 136
Ean: 9788825514841
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Cosa succede quando un amore finisce? Il saggio scandaglia le emozioni che costellano la crisi di coppia per formulare la domanda ineludibile del come se ne esce. Senza la pretesa di fornire improbabili fili di Arianna, l'autrice prospetta la mediazione umanistica come strumento utile per superare l'impasse esistenziale e riprogettare un nuovo futuro alla luce delle esperienze passate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Evoluzione e cultura"
Editore: Carocci
Autore: Baravalle Lorenzo
Pagine: 124
Ean: 9788843092482
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Qual è l'origine della cultura? A che cosa si deve la diversità degli usi e costumi dei popoli della Terra? In che modo cambiano le tradizioni durante il tempo, e perché? Il volume illustra come la biologia evolutiva possa aiutarci a offrire una risposta soddisfacente a queste domande. Non solo essa ci permette, infatti, di comprendere le radici naturali dei nostri comportamenti sociali ma anche di capire meglio come questi cambiano nel tempo e perché. Poiché le culture sono dinamiche - e la teoria darwiniana è un eccellente strumento per comprendere i meccanismi che governano i processi storici - è possibile interpretarle come entità che evolvono durante il tempo. Questa lettura, adottata già da alcuni contemporanei di Darwin, sta finalmente iniziando a mostrare appieno il suo potenziale e a offrire un nuovo stimolo per la ricerca in psicologia, antropologia e sociologia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cultura materiale. Oggetti, immaginari, desideri in viaggio tra mondi"
Editore: Cortina Raffaello
Autore:
Pagine: 336
Ean: 9788832850154
Prezzo: € 26.00

Descrizione:"Cultura materiale" ricostruisce i punti salienti di un dibattito classico all'interno della storia dell'antropologia. Qual è il rapporto tra l'uomo e l'infinito numero di oggetti che compongono la sua vita quotidiana? Cosa trasforma un oggetto in oggetto d'arte, simbolo identitario, strumento di potere, mezzo di distinzione sociale, ricettacolo di memoria, oggetto di valore o oggetto senza valore pronto per essere gettato via? Come la cultura e le relazioni tra uomini prendono forma attraverso il mondo delle cose che ci circonda? Come la materialità si lega con il campo dell'immaginario e dell'azione sociale? Questi e altri interrogativi compongono il campo di studi sulla cultura materiale, che qui ci portano ad analizzare la passione coloniale per il collezionismo dell'esotico, i culti cargo, i processi di mercificazione in Tanzania, la globalizzazione del sushi, l'arte dei nativi australiani o, ancora, la sfrenata passione per la Coca-Cola nella ex Germania dell'Est.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Satira e religioni"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788861247055
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo libro affronta il rapporto tra la satira e la religione. Un rapporto difficile e delicato come è dimostrato dai tanti episodi di persecuzione e di reazioni anche violente e mortali. Urgeva quindi un approfondimento critico per smentire l'idea diffusa che le religioni ed i loro membri siano così tanto seriosi da essere poco inclini alla satira e all'umorismo. L'opera - grazie alle diverse sensibilità religiose e culturali dei contributi di R. Bagchi, A. Bongiovanni, E. Casale, L.D. Lefebure, Y. Pallavicini, A. Pieris, C. Santi e agli interventi di tre noti attori come Dario Fo, Moni Ovadia e Gioele Dix - ha lo scopo di favorire una riflessione sugli effetti della satira religiosa nelle varie società, sugli aspetti etici e sulla complessa ricerca di un equilibrio tra la libertà di espressione ed il rispetto per la fede dell'altro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fare figli in Sardegna"
Editore: Forum Edizioni
Autore:
Pagine: 210
Ean: 9788884208620
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Ormai da un trentennio la Sardegna occupa alternativamente l'ultimo o il penultimo posto nella graduatoria delle regioni italiane come numero di figli per donna. L'approfondita indagine, riportata nei saggi raccolti in questo volume, sul fenomeno della procreazione nell'isola evidenzia che i comportamenti riproduttivi e familiari si stanno distaccando sempre più da quelli dell'area meridionale e della Sicilia, allineandosi invece a quelli delle regioni del Nord Italia. Nella pubblicazione si propongono i risultati di analisi delle statistiche ufficiali, nonché delle informazioni reperite tramite due ricerche ad hoc, condotte Cuna mediante indagini telefoniche standardizzate a un campione rappresentativo della popolazione sarda, l'altra attraverso dettagliate interviste ad entrambi i partner di trentuno coppie, che raccontano i diversi modi di intendere l'avere figli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il lavoro del futuro"
Editore: Codice Edizioni
Autore: De Biase Luca
Pagine: 177
Ean: 9788875787516
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il lavoro come identità sociale, fatica, percorso obbligato per realizzare le aspirazioni personali, famigliari e comunitarie. Il lavoro come espressione di sé e principale porta di accesso all'indipendenza economica. Il lavoro come punto di incontro più problematico tra la speranza e la paura del futuro. Nella grande trasformazione tecnologica ed economica di questi anni, sul lavoro del futuro si addensa in effetti una nebbia che occorre diradare. Verso quali studi conviene indirizzare i ragazzi? Come ci si aggiorna per mantenere vive le proprie opportunità professionali? Come ci si difende dalle ingiustizie? Come si fa valere il merito e l'integrità? Quali politiche si possono chiedere a governanti che vogliano risolvere i problemi? L'incertezza in materia è paralizzante, e il desiderio di risposte è pari all'urgenza delle domande esistenziali. «Il lavoro del futuro» rilancia e approfondisce il risultato di un'inchiesta sviluppata per «Il Sole 24 Ore»: un centinaio di interviste e alcune migliaia di chilometri per una manciata di risposte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU