Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Sociologia E Antropologia



Titolo: "La standardizzazione dei tassi grezzi in campo demografico e degli indicatori delle condizioni di salute"
Editore: Pathos Edizioni
Autore: Maccheroni Carlo
Pagine: 122
Ean: 9788885529274
Prezzo: € 15.00

Descrizione:In campo demografico, della statistica medica e sociale, ma anche in altre discipline, si presenta frequentemente la necessità di effettuare confronti fra risultati relativi a fenomeni prodotti da popolazioni, utilizzando indicatori sintetici. Fra questi il tasso grezzo è sicuramente quello più noto, semplice da calcolare, e fornisce l'incidenza dell'evento studiato sulla popolazione nel suo complesso. Purtroppo, nel caso in esame, non sempre la semplicità si combina con l'affidabilità in quanto il tasso grezzo "sorvola" sulla/sulle caratteristiche della popolazione che influenzano il verificarsi di determinati eventi e questo è un problema non banale: se le popolazioni a confronto risultano eterogenee rispetto alla principale caratteristica che influisce sul verificarsi degli eventi, i risultati dei tassi grezzi terranno conto anche delle differenze tra i ruoli di questa caratteristica nelle popolazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alimentazione e qualità della vita nella ageing society"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 128
Ean: 9788891761606
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nei Paesi economicamente più avanzati, il numero di anziani è in aumento e le proiezioni demografiche prevedono una loro ulteriore crescita, in particolare nei contesti urbani. Come esito dei processi di invecchiamento, la popolazione anziana sarà anche più eterogenea e gli anziani esprimeranno nuovi e differenti bisogni di cui le politiche di governo urbano e dei sistemi alimentari locali dovranno tenere conto al fine di migliorare la qualità della vita nelle società che invecchiano. Il cibo e l'alimentazione, infatti, sono elementi centrali del benessere psico-fisico, della partecipazione sociale e dell'identità degli individui. In quest'ottica, è fondamentale approfondire, attraverso studi e ricerche, le abitudini, i consumi alimentari, l'accessibilità e gli stili d'accesso al cibo degli "attuali" e dei "futuri" anziani in modo da supportare politiche del sistema alimentare locale in grado di promuovere il benessere a un livello intra e infra-generazionale. Il volume raccoglie contributi che da differenti prospettive e discipline (sociologia e scienze dell'alimentazione) affrontano il rapporto tra cibo, invecchiamento e qualità della vita. L'obiettivo è offrire, da un lato, una rassegna dei principali riferimenti teorici sul tema e, dall'altro, i risultati di alcune ricerche che nell'eterogeneità degli approcci e dei temi affrontati sono accomunate da un'attenzione al benessere alimentare in una prospettiva generazionale. Le ricerche hanno in comune anche l'essere state condotte a Milano. In questo senso, il volume si aggiunge alle altre eredità materiali e immateriali lasciate alla città da Expo 2015, un evento che ha saputo rimettere al centro del dibattito pubblico il cibo e il suo ruolo fondamentale per il benessere personale e la sostenibilità delle società urbane contemporanee.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cura dei legami e giurisdizione"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788891770837
Prezzo: € 31.00

Descrizione:Come un legame si crei, indipendentemente da chi ci ha generato e da come siamo stati generati, se all'interno di una coppia eterosessuale o omosessuale, se da un rapporto sessuale o da una fecondazione medicalmente assistita omologa/eterologa o da una maternità surrogata; come un legame debba essere oggetto di "cura" per non inaridirsi e come e quando debba essere "sciolto" perché non diventi una gabbia; come vada supportato, sostenuto, corretto, rieducato, ricostituito, mantenuto, ridefinito, rescisso; quali possano essere gli strumenti per qualificarlo; quali sono le norme nazionali, le norme internazionali, le pronunce della Corte Costituzionale, della Cassazione, della Corte Europea dei Diritti Umani che debbono guidarci nella individuazione degli interventi sui legami. Una raccolta di insegnamenti, idee, sperimentazioni, suggerimenti ma portatrice anche di dubbi, provocazioni, domande.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vite sottocosto. 2° Rapporto Presidio"
Editore: Aracne
Autore: Caritas italiana
Pagine: 432
Ean: 9788825517477
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Il volume raccoglie, in un momento di grande attenzione al tema delle migrazioni e dello sfruttamento del lavoro, l'esperienza del Progetto Presidio di Caritas Italiana. Il Progetto è presente in diverse Caritas diocesane, distribuite in tutta Italia, specie nelle regioni del Sud, con lo scopo di garantire strutture permanenti di ascolto, orientamento e tutela dei lavoratori vittime di sfruttamento. L'analisi dei dati dei lavoratori beneficiari dei servizi dei presidi territoriali, cui sono state affiancate interviste e osservazioni sul campo, costituisce occasione per una più complessiva ricerca interdisciplinare sulle dinamiche dell'economia e del mercato del lavoro agricolo. Coordinatore: Manuela De Marco

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sindacato e contrattazione nelle multinazionali. Dalla normativa internazionale all'analisi empirica"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 258
Ean: 9788891771001
Prezzo: € 33.00

Descrizione:In un mercato sempre più globalizzato e in un contesto economico e sociale segnato da profonde disuguaglianze e che consente alle imprese di delocalizzare produzione e servizi in paesi con costo del lavoro più basso e con sistemi di protezione sociale poco strutturati, alcune federazioni sindacali di settore europee o internazionali, con un ruolo rilevante dei comitati aziendali europei, hanno deciso di contrattare con direzioni di imprese multinazionali, in prevalenza europee, accordi-quadro internazionali validi in tutte le filiali dell'impresa e spesso nelle catene di subfornitura globali. Tali accordi, siglati al di fuori di un quadro giuridico vincolante e con un campo di applicazione che eccede i tradizionali confini (e regole) nazionali, pongono numerosi interrogativi riguardo alla loro natura ed efficacia. Rispetto ai testi prodotti nei primi anni 2000, spesso contenenti mere dichiarazioni di intenti senza alcun meccanismo di verifica e di controllo, la prassi attuale degli accordi-quadro transnazionali mostra una chiara evoluzione verso contenuti più definiti e modalità di monitoraggio congiunto della loro implementazione. Gli accordi-quadro di dimensione europea o internazionale costituiscono una nuova forma di regolazione dei rapporti di lavoro destinata a recuperare forme di solidarietà transnazionale partendo dal rispetto dei diritti fondamentali previsti nella Dichiarazione ILO del 1998. I contributi raccolti nel volume analizzano da prospettive diverse e complementari i risultati della ricerca Euride, coordinata da SindNova nel corso del 2016-2017, in undici imprese multinazionali europee, focalizzando l'attenzione sui meccanismi volti ad assicurare l'effettiva implementazione degli accordi e le procedure di reclamo per la loro violazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Apprendimento a km zero"
Editore: Cisu
Autore: Bonetti Roberta
Pagine: 464
Ean: 9788879756464
Prezzo: € 36.00

Descrizione:Il volume esplora il potenziale di alcune modalità di lavoro compartecipativo in un istituto di credito, vale a dire in un ambiente del settore terziario caratterizzato da un'elevata professionalità. Si tratta di un contesto di indagine alquanto inconsueto per la disciplina antropologica, almeno in Italia, in particolare per l'implicazione e applicazione della ricerca nel realizzare una nuova modalità di apprendimento in ambito organizzativo. La ricerca-azione condotta in cinque aree geografiche e in diversi distretti di UniCredit negli anni 2011-2013 e ha coinvolto varie comunità di praticanti nel settore retail, con l'intento di giungere a una modalità di lavoro che potesse essere applicata a contesti estremamente differenziati all'interno del Gruppo, non solo per fattori geografici e culturali, ma anche per i background.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "#comunicatrici"
Editore: Castelvecchi
Autore: Dragotto Antonella, Landau Janina Benedetta
Pagine: 120
Ean: 9788832825268
Prezzo: € 14.50

Descrizione:9 donne intervistate, 9 protagoniste al vertice della comunicazione di grandi aziende, 9 esperienze diverse, un solo filo conduttore: la consapevolezza che, sia nel lavoro che nella vita privata, se vuoi puoi! Per una donna che vuole entrare nel mercato del lavoro, fare carriera, conciliare vita privata e professione ci sono molti ostacoli. Spesso però è la donna a ostacolare se stessa. I comportamenti, le attitudini, l'ansia di affrontare il cambiamento e la preoccupazione di perdere qualche privilegio ne condizionano le scelte ancora prima dei fattori esogeni. Una lettura un po' diversa dell'universo femminile attraverso gli occhi di due donne che provano a mettere in discussione alcuni luoghi comuni. Un modo leggero di affrontare l'argomento e un'occasione per parlare di comunicazione visto che anche le autrici appartengono a questo mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Saggi pop"
Editore: Marna
Autore: Claudio Sottocornola
Pagine: 556
Ean: 9788872036877
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Da Nilla Pizzi a Marco Mengoni, da Abramo a Malcolm X, da Socrate a Bauman, sono innumerevoli i link che Sottocornola suggerisce nel suo viaggio fra musica, cinema, mode, televisione, controculture e spiritualità, alle radici della popular culture italiana e del suo immaginario globale, mentre tratteggia il grande affresco del '900 sino al nuovo millennio, fra saggi, interviste, lezioni-concerto e disegni pop che ci accompagnano in un percorso interdisciplinare e transmediale imprevedibile. Questi "Saggi pop" si confrontano dunque coi prodotti della cultura di massa in Italia, analizzati come contestuali a un sistema che tende a mercificare tutti gli ambiti vitali della persona, ma anche come spazio socio-culturale di negoziazione di senso e costruzione di identità, secondo una "didattica della bellezza" che coniuga abilmente il vissuto personale, la trasfigurazione in senso universale, l'apporto mediatico di musica e immagini, l'insegnamento storico e sociale, l'ermeneutica grazie alla quale la contemporaneità è affrontata, assorbita e offerta artisticamente nella sua essenza più profonda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mondo denso. La società è liquida, ma il mondo è denso. E lo sarà ancora di più. Reggerà? Reggeremo?"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Volpi Roberto
Pagine: 134
Ean: 9788833530215
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Cinque miliardi di abitanti in più tra il 1950 e oggi, all'incredibile media di un miliardo ogni 12-13 anni: è questo il risultato di un popolamento della Terra che nessuno, forse, si aspettava di tale intensità. Inoltre, la vita media dell'uomo non è mai stata tanto lunga, quasi 72 anni. Eppure, quando si ragiona sui grandi temi del destino dell'umanità, della società e dell'ambiente, non si prende quasi mai in considerazione questa variabile che, fra tutte, è forse la più decisiva. Come vive e che cosa può aspettarsi l'uomo moderno in un mondo tanto denso? È la grande domanda che si pone questo saggio, analizzando le attuali dinamiche demografiche delle diverse aree del pianeta e considerando le loro ricadute in termini socioeconomici e antropologici. Il quadro che emerge è quello di una popolazione sempre più urbanizzata e sempre più in movimento, in cui la densità eccessiva di certe aree - con al centro le cosiddette megacities - è causa di gravissime tensioni sociali e culturali. La sopravvivenza, però, è ancora possibile, a patto che vengano affrontate le sfide che, in termini di competizione economica ma anche di solidarietà internazionale, stanno rimettendo in discussione la convivenza civile sulla Terra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Natura ed etologia dall'antichità al Rinascimento"
Editore: Ledizioni
Autore:
Pagine: 158
Ean: 9788867054343
Prezzo: € 22.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Con parole loro. L'amore per il lavoro nella tempesta del postfordismo"
Editore: Ediesse
Autore: Nacinovich Frida
Pagine: 260
Ean: 9788823021624
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il lavoro negli anni della crisi è l'ingegnere neolaureato che ringrazia la sua buona stella per essere stato assunto come commesso in un supermercato e che fa il suo vero mestiere quando si rompe l'impianto di aria condizionata del punto vendita. È la ragazza trentenne, con laurea e master, che finisce per lavorare in una catena di abbigliamento come finta imprenditrice di se stessa. Poi ci sono gli operai, quelli come ce li immaginiamo, con la tuta da lavoro e i turni alle catene di montaggio. Più tecnologiche di una volta, ma con tempi di produzione sempre più stretti. Aziende in salute e aziende quasi decotte, fabbriche che viaggiano a pieno regime e fabbriche occupate per impedire il trasloco dei macchinari. Un mondo che è stato un piacere e un onore raccontare attraverso la lente di ingrandimento di chi non è solo lavoratore ma anche delegato sindacale, sempre in produzione. Nel segno di quella antica massima - l'unione fa la forza - che è alla base del movimento operaio fin dalla rivoluzione industriale. Presentazione di Sergio Cofferati. Prefazione di Curzio Maltese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Contributi alla storia naturale"
Editore: Mimesis
Autore: Blumenbach Johann Friedrich
Pagine: 202
Ean: 9788857550671
Prezzo: € 18.00

Descrizione:I "Beyträge zur Naturgeschichte" affrontano sistematicamente, in un momento storico di crisi epocale dell'antropologia, della filosofia e delle scienze naturali, l'insieme dei problemi della storia naturale, dai presupposti metafisici e di metodo della storia naturale alla teoria delle catastrofi naturali e all'interpretazione dei fossili, dall'organizzazione della materia animata alla dottrina della natura umana. In particolare, sul piano antropologico, l'opera tratta le questioni più controverse del tempo, dall'unità del genere umano alla classificazione della sua varietà in razze, dall'inclusione o esclusione dei casi-limite del cosiddetto negro e dell'albino alla querelle sui ragazzi selvaggi, mostrando infine, sulla base delle ricerche allora più avanzate sulle mummie egiziane, la capacità dell'antropologia fisica di farsi scienza ausiliaria dell'antropologia culturale e della scienza storica. Prefazione di Giulio Barsanti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La dignità del lavoro. Il valore della contrattazione e delle relazioni industriali in Intesa Sanpaolo"
Editore: Ediesse
Autore: Sala Michele, Calacagni Giuliano
Pagine: 627
Ean: 9788823021631
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Le intense pagine del testo, che ripercorre la storia e l'evoluzione delle Relazioni Industriali in Banca Intesa prima e nel Gruppo Intesa Sanpaolo poi, permettono al lettore di addentrarsi in una puntuale ricostruzione degli avvenimenti su base rigorosamente documentale. Lo stile asciutto della scrittura, gli eventi raccontati con passione in modo lineare e con un linguaggio comprensibile e comunicativo rendono la narrazione immediata e scorrevole. Partendo dall'analisi degli accordi e dai risultati della contrattazione nei diversi periodi di crescita, stagnazione e sviluppo, il prezioso lavoro di ricerca storica e sindacale indaga l'intreccio tra le vicende aziendali e quelle più generali del settore e del Paese, in un contesto di sconvolgenti cambiamenti giuridici, economici e tecnologici. La storia di Banca Intesa e Intesa Sanpaolo è un pezzo della storia del settore bancario italiano, capace di parlare il linguaggio della confederalità con i suoi valori della solidarietà, dell'inclusione, della dignità e dei diritti dei lavoratori. Relazioni sindacali basate sul merito, pur con interessi contrapposti, determinano il bene delle aziende e dei lavoratori, quindi del Paese. Passione e politica sono qui intesi come strumento di una razionalità storica in cui l'azione sindacale e i suoi risultati hanno sempre provato a misurarsi con un pensiero ed una filosofia di alto profilo. Prefazione di Agostino Megale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Povertà in attesa"
Editore: Maggioli Editore
Autore:
Pagine: 360
Ean: 9788891630100
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il Rapporto di Caritas Italiana, frutto del lavoro di ricerca e ana- lisi condotto nell'ultimo anno, è dedicato al fenomeno delle povertà economiche e delle politiche di contrasto in atto nel nostro Paese, con particolare attenzione agli scenari futuri desumibili dal dibattito politico-legislativo in corso. Questa edizione si è avvalsa dell'apporto e della collaborazione di oltre venti autori, esperti ed esponenti di numerose organizzazioni della società civile, alcune delle quali impegnate nell'Alleanza contro la Povertà in Italia. La prima parte del Rapporto è dedicata all'analisi dei fenomeni di povertà ed esclusione sociale in Italia, descritti attraverso dati, sia di fonte pubblica che provenienti dall'universo dei servizi Caritas. Sono circa duemila i centri di ascolto che hanno partecipato alla rilevazione di cui si dà conto in questa XVII edizione, circa duecentomila le famiglie in situazione di povertà prese in carico dalla Caritas nel corso del 2017. In questa sezione ampio spazio è, inoltre, dedicato ad approfondire il fenomeno della "povertà educativa". Su questo argomento sono riportati i principali risultati di una ricerca patrocinata da Caritas Europa, in riferimento al capitale educativo delle persone che si rivolgono alla Caritas in Germania, Grecia, Italia e Portogallo. Il Rapporto offre, altresì, i risultati di uno studio di carattere qualitativo sulla debolezza del capitale formativo delle famiglie con figli adolescenti, in tre periferie italiane (Bari, Bologna e Roma). Chiudono la sezione zoom tematici su alcune dimensioni di vulnerabilità sociale: la povertà alimentare e il Fondo di Aiuti Europei agli Indigenti (FEAD), la grave emarginazione adulta, la salute e la povertà, la non-autosufficienza e la disabilità. La seconda parte del Rapporto analizza le principali risposte e politiche di contrasto alla povertà, con particolare riguardo per l'attuazione in Italia del Reddito di Inclusione (REI). Su questa misura, che rappresenta una novità assoluta nel panorama del welfare italiano, vengono offerti ampi spunti di approfondimento, curati da ricercatori e studiosi di diversa provenienza disciplinare. Particolare attenzione è stata rivolta all'analisi delle ricadute organizzative del REI nei territori in cui la misura è in fase di implementazione, nonché ad alcune prime riflessioni sull'impatto del REI in termini quantitativi e finanziari. Da oltre mezzo secolo la "povera gente" è in attesa di misure stabili e universali di lotta alla povertà e l'introduzione del Red- dito di Inclusione rappresenta un'importante risposta in tale direzione.         Il catalogo Maggioli Editore è consultabile su www.maggiolieditore.it

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Si scrive lavoro, si legge uomo. Umanesimo e impresa"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788891779038
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Il libro "Si scrive lavoro, si legge uomo. Umanesimo e impresa" dà conto di un percorso di formazione che trova il suo compimento nell'ambito lavorativo, ma che in realtà parte da molto più lontano: propone infatti una riflessione sulle condizioni socio-culturali dei nostri giorni, sulla quotidianità e sulle istituzioni dei nostri territori, sui segni di disagio che caratterizzano una parte importante della nostra popolazione. Il volume indica un percorso di rigenerazione del senso stesso del lavoro, perché venga sempre più umanizzato e, più in generale, perché un nuovo paradigma economico metta decisamente la persona al centro. Riprendendo l'affermazione di Papa Francesco in visita alle Acciaierie di Terni: «La dignità dell'uomo è collegata al lavoro». Le persone sono il vero patrimonio di un'impresa di successo che ha il dovere etico di valorizzarle e di essere un'attrice propulsiva per il loro benessere e per quello del territorio in cui opera, andando quindi ben oltre l'interesse del singolo imprenditore. È necessario poi che questa rivoluzione prenda corpo nel confronto con ambiti e problemi concreti, dalla "fatica di vivere" alla solitudine, dalle "debolezze" alle dipendenze. Come ci indica questo testo, le possibili risposte nei confronti di chi ha smarrito la strada passano attraverso le relazioni vere che si nutrono di ascolto, sguardi, sentimenti, affetti, emozioni, cura dell'altro e fiducia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Punire"
Editore: Feltrinelli
Autore: Didier Fassin
Pagine: 186
Ean: 9788807105418
Prezzo: € 19.00

Descrizione:

Negli ultimi decenni le nostre società sono diventate più repressive, le leggi più severe, i giudici più rigidi, e questo senza che ci sia alcun legame diretto con la criminalità. Didier Fassin si sforza di cogliere, con un’analisi genealogica ed etnografica, la posta in gioco di questo momento punitivo.

Per farlo, è necessario aggiornare quello che sappiamo sulla stessa “strana pratica, e la singolare pretesa, di rinchiudere per correggere, avanzata dai codici moderni” di cui parlava Foucault. Quella nuova tecnologia chiamata punizione. Che cosa c’è da punire? Perché abbiamo bisogno di imporre punizioni? E contro chi? Queste tre domande disegnano il campo di un dialogo critico tra la filosofia morale e le teorie del diritto. Con un’indagine sulle diverse configurazioni della punizione nella storia e nelle nazioni, Fassin mostra che non sempre il crimine è stato disciplinato da sofferenze inflitte per legge e che non necessariamente la punizione appartiene a logiche razionali, usate per legittimarla. Per di più, l’inasprimento delle pene e la disuguaglianza nella loro distribuzione rendono la società meno sicura e meno giusta.

Quello di Fassin è un saggio attualissimo in tempi di trionfo del populismo, perché offre gli strumenti per una revisione delle premesse che alimentano la passione punitiva e invita a ripensare la sua collocazione nel mondo contemporaneo.

“In linea di principio, di fronte ai disordini vissuti da una società, alla violazione delle norme e all’infrazione delle leggi, i suoi membri si affidano a una risposta fatta di sanzioni che alla maggior parte degli individui appaiono utili e necessarie. Il crimine è il problema, e il castigo la sua soluzione. Con il momento punitivo, è il castigo a diventare il problema.”

Didier Fassin è un antropologo e sociologo francese. È professore di Scienze sociali presso l'Institute for Advanced Study di Princeton e direttore di ricerca presso l’EHESS. Tra i suoi libri tradotti in Italia, La forza dell’ordine (2013) e Quando i corpi ricordano (2016). Con Feltrinelli ha pubblicato Punire. Una passione contemporanea (2018).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il principio semplicità"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Francesco Bellino
Pagine: 168
Ean: 9788892216464
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La semplicità, da sempre considerata sigillum veri, è diventata oggi un'esigenza non solo teoretica, ma anche sociale e politica. L'iperspecializzazione del sapere e delle professioni, la complessità del sistema economico, finanziario, burocratico e dei meccanismi decisionali e amministrativi rischiano di rendere questo mondo, creato dall'uomo, incomprensibile e ingovernabile. Anche papa Francesco nella sua Enciclica Laudato si', di fronte a inquinamento, migrazioni, miseria, mutamenti climatici e ambientali, sanciti dal recente passaggio geologico epocale, dall'Olocene all'Antropocene, dove l'uomo rappresenta il più importante agente del cambiamento nell'ecosistema globale, auspica «un ritorno alla semplicità» nel nostro stile di vita. In queste pagine, Francesco Bellino fa emergere tutta l'esigenza e l'importanza fondamentale di pensare la semplicità e la sua pratica: come ci ha indicato Antoine de Saint- Exupéry, «si vede bene soltanto con il cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi». La semplicità può essere la strada di un nuovo inizio per ridare senso all'esistenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia del perdono"
Editore: Edusc
Autore: Antonio Malo
Pagine: 248
Ean: 9788883337840
Prezzo: € 25.00

Descrizione:«Dio perdona sempre, l'uomo qualche volta, la natura mai». Questo noto proverbio racchiude ciò che possiamo chiamare una metafisi­ca del perdono, nella quale si possono distinguere tre tipi di essere: l'essere infinito di Dio che è sorgente di ogni perdono, l'essere finito dell'uomo, che è capace di perdonare perché dotato di libertà, e l'essere altrettanto finito della natura, incapace di perdonare perché obbedisce soltanto a leggi fisiche o psichiche. Nel perdono umano vi è la compresenza di tutti e tre: la natura come causa dei processi psichici che devono essere superati (la vendetta o il rimorso), l'uomo come soggetto che offende o che viene offeso e, soprattutto, Dio quale origine e fine ultimo del perdono. Ma è l'esistenza stessa di una relazione fra l'offensore e l'offeso inficiata dal male a suggerire la necessità di elaborare un'Antropologia del perdono. Essa poggia sue due tesi. La prima verte sulla necessità del perdono sia da parte dell'offensore sia da parte della vittima, poiché senza perdono non è possibile il pentimento ma solo la colpevolezza, il rimorso e la disperazione; viceversa, senza pentimento non vi è nessun vero perdono ma solo l'oblio dell'offesa, della colpa... o la pura indifferenza. La seconda tesi è ancora più forte: oltre ad essere una necessità per l'offensore e per l'offeso, il perdono è un dovere perché soltanto esso è capace di trasformare una relazione corrotta dal male (e perfino di rigenerarla), che altrimenti si cristallizzerebbe nella paura, nel rancore o nell'odio, ossia in una totale sfiducia in sé e nell'altro. Il perdono è dunque un bene relazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rapporto annuale sull'economia dell'immigrazione 2018"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 190
Ean: 9788815279378
Prezzo: € 18.00

Descrizione:In questi ultimi anni l'attenzione dell'opinione pubblica si è soffermata soprattutto sulle migrazioni forzate e sull'accoglienza dei richiedenti asilo, ma il tema dell'immigrazione interessa ambiti più ampi: dagli scenari demografici, alla dimensione economica, fino alle componenti sociali e culturali. Mentre la popolazione mondiale continua ad aumentare, l'Europa e l'Italia sono alle prese con un preoccupante invecchiamento demografico. Basti pensare che nel nostro Paese il saldo tra nati e morti è quasi ininterrottamente negativo dal 1993, e che senza migrazioni entro il 2050 andremmo incontro a un calo della popolazione del 17%. In questo quadro, quali sono le prospettive per il nostro paese? Questa nuova edizione del Rapporto sull'economia dell'immigrazione si concentra sull'impatto economico, fiscale e sociale dell'immigrazione in Italia, fotografando la situazione attuale e raffigurando alcuni scenari possibili alla luce delle dinamiche in corso. Accanto all'analisi puntuale di banche dati ufficiali, il volume propone approfondimenti tematici a cura di esperti del settore e attori istituzionali, fornendo al lettore una panoramica ampia e informazioni utili a valutare i processi in corso. Nella parte finale si dà conto dell'impatto economico delle principali comunità immigrate in Italia, sintetizzando per ciascuna di esse i principali indicatori economici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Essere madri oggi tra biologia e cultura. Etnografie della maternità nell'Italia contemporanea"
Editore: Pacini Editore
Autore:
Pagine: 224
Ean: 9788869953460
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non è aria. Cittadini e politiche contro l'inquinamento atmosferico"
Editore: Il Mulino
Autore: Giardullo Paolo
Pagine: 178
Ean: 9788815278326
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il deterioramento della qualità dell'aria che respiriamo rappresenta un'importante sfida ambientale per il mondo contemporaneo e vede coinvolti non solo i decisori politici, ma anche, e sempre di più, i cittadini. Tuttavia, le strategie per affrontare o prevenire l'inquinamento non sembrano sempre portare a risultati apprezzabili. Ad esempio, gli interventi che sfruttano le potenzialità della tecnologia applicate ai trasporti e ai riscaldamenti, a conti fatti non risultano decisivi. Così, mentre l'inquinamento non riduce il proprio impatto su salute e ambiente, è difficile trovare soluzioni in grado di mettere insieme praticabilità ed efficacia. A partire dalle politiche e dagli interventi di contrasto all'inquinamento atmosferico, il libro si propone di discuterne i limiti e le difficoltà. Per farlo è necessario approfondire i contesti sociali in cui si inseriscono, portando alla luce i reticoli di interazioni costituiti, senza soluzione di continuità, da umani e da oggetti materiali. Con le utili lenti degli studi sociali sulla scienza e la tecnologia il volume investiga tali relazioni - dette socio-materiali - che contribuiscono all'inquinamento atmosferico e alla riproduzione dei suoi presupposti. I complessi processi che stanno alla base dell'inquinamento atmosferico sono stati analiticamente scomposti, permettendo così di far emergere ciò che nella pratica appare unito e, per questo, meno visibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vox populi. Il voto ad alta voce del 2018"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 246
Ean: 9788815279163
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Nelle votazioni politiche del marzo 2018 la vox populi si è fatta sentire forte e chiara. Oltre a penalizzare drasticamente il partito al governo e a premiare un'opposizione radicale, il risultato elettorale ci ha consegnato un parlamento composto in gran parte di nuovi eletti. Perché l'offerta politica di M5S e Lega è risultata più convincente? Quali domande ha intercettato? Nel volume si descrive e si interpreta la risposta degli elettori alla campagna elettorale e alle strategie dei partiti, analizzando la stratificazione sociale e geografica del voto, le motivazioni e le emozioni degli elettori, la loro protesta e voglia di cambiamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quando meno te lo aspetti. Elogio dell'amore senza età"
Editore: Longanesi
Autore: Brun Riccardo, Rossetti Paolo, Siciliano Francesco
Pagine: 188
Ean: 9788830451919
Prezzo: € 16.00

Descrizione:È confermato: la vecchiaia non esiste più. Gli over-sessantacinque oggi fanno yoga, pilates e jogging, si iscrivono a corsi di ceramica e tango, viaggiano per il mondo, navigano in rete, chattano sui social, e soprattutto si innamorano. Di nuovo. Quando non se lo aspettavano più. È un fenomeno travolgente che riguarda sempre più da vicino anche il nostro Paese: negli ultimi cinque anni i matrimoni tra over-sessantacinque sono in costante aumento in Italia, con un picco tra gli over-settantacinque. Cosa ci raccontano, questi numeri? Che fotografia ci restituiscono di noi stessi e della storia del nostro Paese? Se lo sono chiesto gli autori di questo libro, ideatori della trasmissione Rai "Non ho l'età". Per trovare risposta hanno attraversato l'Italia in lungo e in largo, parlando con uomini e donne alle prese con il più inatteso e sconvolgente degli eventi: l'innamoramento in tarda età. Raccolti in un appassionante libro-inchiesta, i loro racconti delineano un mosaico in grado di raccontare il passato e il presente del nostro Paese, un racconto corale che testimonia una vera rivoluzione in atto: nell'epoca della longevità, la "terza età" non è più il tempo del solitario decadimento ma una fase di vita intensa e matura, in cui si scopre di poter amare in modo nuovo e diverso. Le coppie che incontrerete in queste pagine sono sorprendenti, energiche, libere da pregiudizi. Il libro parla di loro, quei fantastici ragazzi che, più anticonformisti dei propri nipoti, hanno interiorizzato il detto che non conta quanti anni hai ma quanti te ne senti e così, senza clamore, stanno cambiando il nostro mondo. Prefazione di Stefano Coletta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Riprendiamoci i nostri figli. La solitudine dei padri e la generazione senza identità"
Editore: Marsilio
Autore: Polito Antonio
Pagine: 173
Ean: 9788831743068
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Nel mondo di oggi, che mette in discussione ogni forma di autorità, la sfida educativa dei genitori diventa sempre più complicata. Se il conflitto tra generazioni non è certamente una novità, quello che sta accadendo è però qualcosa di diverso, di molto più serio: una vera e propria interruzione del tradizionale passaggio di valori dai padri ai figli. I genitori sono soli, insidiati da mille modelli alternativi che li contraddicono, parlano un'altra lingua, dettano altre priorità. Diventato padre in due momenti diversi e distanti della sua vita, Antonio Polito entra nel vivo di una battaglia culturale volta a smascherare i nemici dei genitori: le idee e le figure che tendono a sabotarne l'autorità o che semplicemente hanno smesso di aiutarli. Dai social alla scuola, dalla politica alla Chiesa, dai cattivi maestri fino alla famiglia stessa, che ha commesso gravi errori, importando stili di vita che ne minano il ruolo. Davanti all'urgenza di rifondare l'autorità dei genitori, la soluzione sta forse nel tornare al più classico dei compiti: trasmettere cultura, comportamenti, esperienze e valori, primo tra tutti l'amore e il rispetto per la vita. «A padri e madri bisognerebbe dire: non credete più a chi vi colpevolizza, riprendetevi 1 vostri figli, ribellatevi a chi sta alienando la vostra potestà, credete di nuovo possibile la vostra missione».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il "Chi della storia""
Editore: Glossa Edizioni
Autore: Vittorio Conti
Pagine: 869
Ean: 9788871054070
Prezzo: € 53.00

Descrizione:Il Volume indica una possibile via per un rilancio della proposta antropologica elaborata da L. M. Rulla nel suo Antropologia della vocazione cristiana. Basi Interdisciplinari. Dopo l'analisi del testo di Rulla secondo l'aspetto filosofico, psicologico e teologico,viene affrontata la questione problematica delle condizioni di esistenza di una psicologia in grado di cogliere l'esperienza vissuta nella sua irriducibile singolarità. Questo nodo problematico, rimettendo in questione la psicologia moderna nel suo statuto ontologico ed epistemologico, guida la seconda parte del lavoro, nella quale è proposto un dialogo con gli studi di G. Arciero e la sua proposta per una Psicologia Fenomenologica che abbia come positum l'esperienza vissuta in quanto storica e incarnata e per suo metodo quello dell'indicazione formale di heideggeriana memoria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU