Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Sociologia E Antropologia



Titolo: "Akaito. Archeologi e antropologi all'ombra del Sol Levante"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788857550701
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Tra l'Ottocento e il Novecento il fascino esotico del Giappone non soltanto ha toccato le sorti dell'arte, ma ha traversato insospettabilmente anche gli spazi dell'archeologia e dell'antropologia europee. I saggi qui raccolti, introdotti da Rossella Menegazzo, delineano i ritratti di alcuni importanti studiosi che hanno intessuto con il paese del Sol Levante particolari e influenti relazioni, la cui ricaduta nell'elaborazione del loro pensiero e del metodo d'indagine a esso sotteso, pur con angolazioni personali e diverse, è stata per tutti significativa e profonda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Precari e precarie: una storia dell'Italia repubblicana"
Editore: Carocci
Autore: Betti Eloisa
Pagine: 268
Ean: 9788843089635
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Il volume ricostruisce per la prima volta la parabola storica della precarietà del lavoro nell'Italia repubblicana. Dibattiti e azioni politico-legislative sono esaminati parallelamente all'evolversi della percezione e delle lotte di precari e precarie che, dalla posizione di marginalità degli anni Cinquanta, sono oggi al centro di una rinnovata riflessione e mobilitazione sul lavoro. Grazie alla prospettiva storica e di genere, il libro sfata il mito del lavoro precario come problema contemporaneo, fornendo gli strumenti per comprendere i processi di precarizzazione degli ultimi sessant'anni, vecchie e nuove forme di precarietà, il ruolo degli attori sociali. L'autrice ripercorre le principali fasi della storia della precarietà: la sua scoperta negli anni del boom economico, la costruzione del lavoro stabile tra Parlamento e legislazione negli anni Sessanta, l'affermarsi della stabilità e la diffusione di rinnovate forme di lavoro precario negli anni Settanta, l'emergere del paradigma della flessibilità negli anni Ottanta, la nuova ondata di precarietà tra anni Novanta e Duemila, la sua normalizzazione negli anni della crisi globale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Del convivere. La società postfamiliare"
Editore: La nave di Teseo
Autore: Tamponi Michele
Pagine:
Ean: 9788893447249
Prezzo: € 19.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I due Volti dell'Anima"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Giuseppina Morrone , Lidia Fogarolo
Pagine: 226
Ean: 9788893720700
Prezzo: € 14.90

Descrizione:In molte tradizioni religiose l'Anima è vista come l'Uno che contiene una dualità: sono i due Volti dell'Anima, noti anche come energia maschile ed energia femminile. Sulla Terra la necessità che questi due aspetti entrino in relazione viene resa e oggettivata da un corpo fisico ben preciso e la grande attrazione sessuale che esiste fra uomini e donne è l'espressione più concreta della forza che lega le due energie. Tuttavia, affinché avvenga il passaggio creativo, è necessario che le profonde differenze di genere siano riconosciute. Se non avviene nella realtà un profondo amore tra gli uomini e le donne, vuol dire che l'Anima è ancora oscura a se stessa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Piacere e colpire"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Gilles Lipovetsky
Pagine: 418
Ean: 9788832850789
Prezzo: € 29.00

Descrizione:La bellezza e le strategie per accentuarla sono state perseguite in tutte le epoche, ma le civiltà del passato hanno cercato di imbrigliarle, arginando qualunque spinta liberatoria. L'ipermodernità contemporanea ha scardinato questo dispositivo e oggi la seduzione si sprigiona in ogni direzione. La parola d'ordine non è più costringere ma "piacere e colpire". E questa ingiunzione è una delle leggi che operano ovunque: nell'economia, nella pubblicità, nella politica. L'economia consumistica tempesta di offerte attraenti la nostra quotidianità intercettando i desideri; nella sfera politica, la seduzione si dispiega tramite l'immagine del candidato, appannando il programma politico, la vita vera. L'autore chiarisce quali sono i punti di forza della società della seduzione, e perché sarebbe catastrofico tornare ai modelli opprimenti del passato. Sottolinea anche le derive di questo parco giochi voluttuoso e spesso vacuo in cui ci troviamo a vivere, e delinea i modi per nobilitarlo senza sacrificarlo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poveri e capitale"
Editore: La Scuola
Autore: Paolo Sorbi
Pagine: 176
Ean: 9788826500331
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dall'antico grido di libertà del gladiatore e schiavo ribelle Spartaco alle nuove lotte nelle fabbriche moderne: secoli di storia della povertà. Di quei poveri che si auto-organizzano per liberarsi dallo sfruttamento, per il potere dei poveri, dei proletari, fino a uccidere e uccidersi tra loro, come testimonia la storia. I conflitti dei poveri sono descritti attraverso le storie di insurrezioni medioevali, rivolte, manifestazioni, proteste, di atti di pace e dialogo ed episodi come le guerre dei contadini durante la Riforma protestante tra fine Quattrocento e Cinquecento, le dinamiche dei rivoluzionari del 1789 a Parigi, dei proletari nella Russia del 1917. Non una sola storia, ma differenti interpretazioni. L'analisi viene condotta alla luce delle scienze umane: vengono descritti i complessi meccanismi della psicologia politica e dei raccordi con la sociologia nei processi di urbanizzazione e secolarizzazione, con la genesi antropologica del "capro espiatorio".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "2° rapporto «minori stranieri» e giustizia minorile in Italia"
Editore: Gangemi
Autore:
Pagine: 304
Ean: 9788849237177
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Questo 2° Rapporto dedicato ai "minori stranieri" che entrano nel circuito penale rappresenta anzitutto l'impegno a riprendere ed approfondire, alla luce dei recenti e importanti interventi normativi in materia - la legge n. 47/17 ed il successivo decreto legislativo 220/17 - la riflessione e lo spazio di confronto avviati anni fa dall'allora Dipartimento per la Giustizia minorile su un tema complesso e delicato quale quello dei minori stranieri in Italia, con specifica attenzione ai minori stranieri che, commesso un reato, entrano in contatto con il sistema penale minorile italiano. Il profondo cambiamento intervenuto all'interno del Dipartimento, oggi per la Giustizia minorile e di comunità, impone di significare adeguatamente e con rinnovato slancio questo simbolico passaggio del testimone, conferendo nuovo impulso ai percorsi già tracciati, preziosi ed imprescindibili punti di partenza. Il lavoro precedentemente svolto si era strutturato attraverso interventi di complessiva ricognizione, per poi passare ad una più specifica lettura della tipologia di minori stranieri che, poiché entrati nel circuito penale, interessano ed impegnano direttamente l'azione della Giustizia minorile. Il tema dei minori stranieri, particolarmente sensibile sotto una molteplicità di profili, propone all'attenzione di tutte le istituzioni e della comunità sociale, delicatissime questioni, tra le tante, i diritti civili, il confronto sullo ius soli, per i minori stranieri nati in Italia, la tutela dei minori non accompagnati particolarmente esposti al rischio di sfruttamento o induzione a delinquere. Questo elaborato intende, pertanto, contribuire ad approfondire la conoscenza del fenomeno nel suo complesso anche attraverso una analisi delle risposte sino ad oggi fornite, prima tra tutte quella in sede legislativa, con particolare riferimento alla citata legge n. 47 intervenuta nell'aprile del 2017 anno che ha tra gli obiettivi anche quello di individuare puntuali ed omogenee forme di tutela per i minori stranieri non accompagnati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Funzionare o esistere?"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Miguel Benasayag
Pagine: 106
Ean: 9788834337974
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Anziani considerati ormai 'vecchi', fuori dal ciclo produttivo e soprattutto da quello del consumo. Giovani che non hanno più il diritto di essere gio­vani, ma sono inseriti da subito nella giostra delle competenze da acquisire, dei risultati da conse­guire, con l'imperativo di essere 'imprenditori di se stessi'. Fragilità umane di tutti noi che vengo­no stigmatizzate come intoppi nella realizzazione di una felicità del qui e ora, col risultato di impre­gnarci di angoscia e paura del futuro. Non è lo scenario distopico di un libro di fan­tascienza, ma il panorama della nostra situa­zione attuale. Come ci siamo arrivati? Quando abbiamo abdicato alla nostra irriducibilità a una modellizzazione meccanica? Perché abbiamo accettato di diventare un mero 'bilancio di com­petenze' governato da un algoritmo ottimista, e perché ci siamo lasciati convincere che saremo migliori e più felici se ci lasceremo 'aumentare' dalle macchine? Ma soprattutto: c'è una via di resistenza a tutto questo? Miguel Benasayag, che da sempre si muove all'in­crocio tra psicanalisi, biologia e filosofia e che per il suo essere un resistente ha anche pagato un prezzo personale, come racconta più volte in questo libro, raccoglie l'appello di una società im­paurita e le propone una scommessa per un futu­ro diverso: un futuro di persone singolari, ricche delle proprie diversità, delle proprie qualità e in­crinature, che vivono in relazione tra loro. Solo ac­cettando di andare al di là del semplice 'funziona­mento' della macchina e riguadagnando invece la complessità piena di senso dell'umano, si può tornare a considerare senza angoscia la morte come parte dell'esperienza sapida della vita, a guardare la fragilità del corpo e delle emozioni come ricchezza della relazione con gli altri. E re­cuperare così uno sguardo aperto verso un futuro che sia sempre meno un risultato e sempre più un cammino, a volte facile e a volte difficile come la vita vera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La convivenza indispensabile"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Franco Ferrarotti
Pagine: 96
Ean: 9788810567906
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Perché le tre religioni monoteistiche, pur avendo un capostipite comune, non hanno mai cessato, sul piano storico, di dar luogo a violenze e a guerre estremamente feroci e sanguinose? È possibile pensare a un impulso fratricida? Sarà mai possibile prospettare una soluzione duratura in nome del riconoscimento della comune paternità? Se è vero che solo attraverso l'incontro fra culture e religioni differenti e anche violentemente contrapposte sarà possibile trovare una via d'uscita dalla crisi odierna di un mondo frammentato, in cui non esiste più alcuna garanzia contro l'auto-sterminio dell'umanità, nessuna cultura o religione può considerarsi sovranamente auto-sufficiente e strumento esclusivo di salvezza. E nessuna gerarchia fra le varie religioni e le varie culture come sistemi di simboli e significati appare oggi sostenibile. Solo l'accettazione e la convivenza di culture e religioni diverse mediante l'elaborazione del concetto e della pratica di «co-tradizioni culturali» sembrano aprire una via d'uscita dalle contraddizioni che oggi pesano sulla vita quotidiana dell'umanità e ne segnano duramente il destino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'arca e i talenti"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Luigino Bruni
Pagine: 128
Ean: 9788892218017
Prezzo: € 12.00

Descrizione:«Quando a una persona, soprattutto se è giovane, non è consentito, per qualsiasi ragione, di lavorare, tra le molte cose splendide che gli vengono negate, gli si riducono i luoghi dove poter incontrare gli angeli e dialogare con l'infi nito. Lavorare è importante anche per questo». Così Luigino Bruni ci introduce nel suo libro, splendida rifl essione attraverso tutta la Bibbia alla ricerca del "modo in cui Dio- ci spiega il senso dell'operare con le nostre mani, e del "modo divino- di gestire economia e relazioni sociali. Partendo dal concetto che il Dio di Mosè e di Gesù sembra trovarsi poco a suo agio nei templi, mentre ama l'aria aperta, ama condividere la strada con noi, stare con noi nei luoghi della nostra vita concreta, Bruni ripercorre le grandi pagine del lavoro nell'Antico Testamento -- dalla costruzione dell'arca di Noè fi no alle profezie di Isaia e Geremia -- e nel Nuovo -- con una rivisitazione sorprendente delle grandi parabole che toccano il mondo del lavoro: i talenti, l'operaio dell'ultima ora, il fi gliol prodigo, il buon Samaritano... --, alla luce dei più recenti studi di scienza biblica e sociale. Un libro pieno di rivelazioni inattese sulla nostra vita di operai del quotidiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "31° rapporto Italia 2018. Percorsi di ricerca nella società italiana"
Editore: Minerva Edizioni (Bologna)
Autore: Eurispes
Pagine:
Ean: 9788833241395
Prezzo: € 55.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per una scienza sociale eclettica. Riflessioni aforistiche e algoritmiche"
Editore: Franco Angeli
Autore: Cipolla Costantino
Pagine: 126
Ean: 9788891781000
Prezzo: € 16.50

Descrizione:L'ecletticità non si può presentare sulla scena della vita scientifica con un solo vestito, per quanto questo possa essere elegante, classico (?) e coprente. Essa, infatti, risulta essere o interna a una determinata disciplina o posta a cavallo tra più discipline. Può porsi a monte dell'agire dello studioso o collocarsi a valle della sua produzione teorica o empirica. Ancora, l'ecletticità può rimandare a contenuti specifici o muoversi sul piano strettamente metodologico. Inoltre, essa non pone a se stessa dei confini definiti, in quanto vive di somme e sottrazioni che risultano essere, per forza di cose, mutevoli o cangianti nel tempo e nello spazio. Insomma, l'ecletticità vive della sua costante apertura all'altro e, per questo, essa si innova continuamente, inseguendosi e assumendo varie denominazioni o attaccandosi diverse etichette che al fondo la conformano come l'ecletticità di tante ecletticità. Difficilmente e raramente un saggio teorico, per quanto innovativo e proiettato verso il futuro come questo che qui presentiamo, vive di per se stesso, alimentandosi da solo. Esso si avvale, spesso senza neppure saperlo, di accessi culturali pregressi e di riflessioni maturate nel tempo. Gli schemi proposti al suo interno contengono o tentano di comprendere, in ogni caso, qualche principio aforistico o qualche procedura di taglio algoritmico. Oggi, gli algoritmi, attraverso la rete online, hanno invaso la nostra esistenza e non potevano non entrare spontaneamente in questa nostra sequenza di schemi. La loro propensione è quella inconscia, ma pressante, di indirizzare le nostre scelte e, quasi, di ricondurci alle loro dipendenze.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il responsabile dei servizi demografici"
Editore: Maggioli Editore
Autore: Marcella Angela
Pagine: 432
Ean: 9788891632159
Prezzo: € 68.00

Descrizione:I Servizi Demografici hanno il delicato compito di rilevare gli eventi più importanti della vita delle persone, eventi in grado di incidere sul riconoscimento di diritti fondamentali dell'individuo costituzionalmente tutelati. Proprio in considerazione della centralità delle funzioni assegnate, queste ultime rientrano tra quelle fondamentali svolte per conto dello Stato, come previsto dall'art. 14 del d.lgs. n. 267/2000: "Il Comune gestisce i servizi elettorali, di stato civile, di anagrafe, di leva militare e di statistica". Al Responsabile dei Servizi Demografici si chiede, pertanto, oltre ad una preparazione e una professionalità specifica, ottenibile tramite appositi percorsi formativi abilitanti, di attuare gli obiettivi e i programmi dell'Amministrazione, di dirigere l'ufficio o il servizio secondo criteri e modalità fissati da leggi, statuto e regolamenti, gli si affida la gestione amministrativa, tecnica e finanziaria delle risorse, compresa l'organizzazione e la gestione delle risorse umane. Il volume intende proporsi come supporto al lavoro del Responsabile dei Servizi Demografici nella complessa gestione e organizzazione delle risorse, anche umane, oltre che come strumento per risolvere le numerose questioni pratiche e operative che quotidianamente gli si presentano, avendo sempre come riferimento la normativa vigente e le più importanti pronunce giurisprudenziali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alto-Adige crocevia d'Europa. Al centro del nuovo ciclo di migrazioni italiane ed europee del XXI secolo"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 120
Ean: 9788825520873
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Dopo la crisi economica del 2009 i flussi migratori in entrata, uscita e transito nel Belpaese sono radicalmente cambiati: siamo di fronte a un nuovo ciclo delle migrazioni? L'Alto Adige/Südtirol non solo conferma questa ipotesi, ma si posiziona al centro di diversi flussi migratori: un crocevia bolzanino nel crocevia italiano. Quale futuro per il patto di coesistenza tra vecchie e nuove minoranze quando nuovi flussi gradualmente cambiano i vecchi rapporti e ne creano di nuovi? Il volume affronta il tema fornendo un'approfondita analisi demografica e una riflessione sociologica sul cambiamento storico che gli altoatesini potrebbero trovarsi ad affrontare in un futuro non troppo lontano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Benessere, sicurezza e motivazione nelle organizzazioni"
Editore: Franco Angeli
Autore: Cappello Sonja, Garzi Rosita, Fazzi Gabriella
Pagine: 128
Ean: 9788891778888
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Nel corso degli anni un numero crescente di studi empirici ha contributo a chiarire in quale misura leve come il benessere, la sicurezza e la motivazione espressa dai lavoratori siano connesse con dimensioni rilevanti dell'azione organizzativa quali il livello delle performance e la soddisfazione lavorativa. La ricerca presentata nel volume ha studiato le caratteristiche costitutive del benessere, della percezione della sicurezza e della motivazione per il lavoro, osservate in organizzazioni pubbliche e private non profit, individuando similitudini e differenze riconducibili ai settori nel cui ambito le organizzazioni operano e cercando di stabilire il contributo di altri fattori comportamentali che possono accentuare o inibire gli effetti organizzativi delle tre leve. Svolta in Umbria (grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni), la ricerca ha coinvolto circa 900 dipendenti di amministrazioni pubbliche locali e imprese non profit, avvalendosi di metodologie mixed-mode. I risultati ottenuti, alcuni in linea con il modello, altri no, sollevano vari quesiti che potranno essere oggetto di discussione e approfondimenti ulteriori.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Elementi di medicina e antropologia"
Editore: Morphema Editrice
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788885483514
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Questo volumetto vuole mettere al centro dell'attenzione il ruolo dell'acqua nelle diverse culture e nelle sue diverse declinazioni. Padri francescani: Berardino; padri camaldolesi: Ubaldo Cortoni; antropologi: Mario Polia; fisici: Alessandro Paciaroni; ricercatori: Marco Passerini; menager aziendali: Americo Massi; medici, Francesco Deodato, Carlo Di Stanislao, Leonardo Paoluzzi, si sono dati appuntamento a Terni per "trattare" questo elemento fondamentale per la vita del pianeta intero. La partecipazione del pubblico, non solo ternano, è stata ampia e attenta al tema, ringraziando gli organizzatori per l'impegno profuso nella realizzazione dell'evento. Nella sua realizzazione abbiamo pensato poi di ampliare le tematiche intorno all'acqua, riportando una serie di conferenze tenute dal prof. Mario Polia antropologo e Archeologo, docente presso l'università Gregoriana di Roma, che si sono svolte presso il cenacolo San Marco di Terni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carlo Corsini. Saggi di vita"
Editore: Forum Edizioni
Autore:
Pagine: 473
Ean: 9788832831092
Prezzo: € 35.00

Descrizione:«Un uomo di cultura, con tanti interessi e infinite curiosità, capace di stimolarne altrettante nei suoi allievi e nei suoi colleghi. Illuminato, schivo e generoso». Con queste parole il demografo Massimo Livi Bacci ricorda l'amico e collega Carlo Corsini (1935-2018), docente per molti anni all'Università di Firenze. Tra i fondatori della Società Italiana di Demografia Storica (SIDeS), Corsini si è dedicato allo studio delle migrazioni, della storia del matrimonio e della mortalità infantile, superando i confini degli studi demografici e avventurandosi nel campo della storia sociale, dell'antropologia e di altre discipline nel vasto ambito delle scienze umane. Mediante un'accurata ricostruzione delle genealogie e l'analisi della riproduttività delle coppie, ha sviluppato nuovi filoni di ricerca sulle strutture familiari dell'Italia e della Toscana moderna. In particolare, ha lavorato a lungo negli archivi dell'Istituto degli Innocenti di Firenze, indagando il fenomeno dell'infanzia abbandonata, il ruolo delle balie e l'allattamento nel contesto della storia della famiglia. Con questa pubblicazione, che raccoglie alcuni dei lavori più significativi dello studioso selezionati in modo da riflettere la sua multiforme e originale personalità scientifica, la SIDeS ha inteso onorarne la memoria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La festa ribelle. Storia e storie del Primo maggio"
Editore: Ediesse
Autore: Sircana Giuseppe
Pagine: 163
Ean: 9788823021709
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il congresso della Seconda Internazionale, riunito a Parigi nel luglio 1889, chiamò i lavoratori di tutto il mondo a manifestare simultaneamente per la riduzione della giornata lavorativa a otto ore. La grande mobilitazione planetaria, fissata per 1° maggio 1890, ebbe una straordinaria riuscita. Così, quello che era stato concepito come un evento unico e irripetibile divenne un appuntamento da rinnovare ogni anno. Iniziava la tradizione del Primo maggio, 130 anni di storia, ripercorsi con linguaggio chiaro ed essenziale in questo libro, che attinge a una documentazione anche inedita e valorizza testimonianze, cronache, episodi poco conosciuti. Si va dai turbolenti comizi anarchici di fine Ottocento alle infervorate piazze del «biennio rosso», prima che la festa ribelle fosse soppressa dal fascismo. Il Primo maggio tornò a celebrarsi nel 1945, a pochi giorni dalla Liberazione e l'anno seguente diede un forte impulso alla campagna per l'avvento della Repubblica. Nel 1947 fu scritta la pagina più sanguinosa: la strage di Portella della Ginestra. Poi la scissione sindacale, le dure contrapposizioni della guerra fredda, la lenta e difficile ripresa del discorso unitario, i cortei di fine anni Sessanta con operai e studenti «uniti nella lotta». Con le trasformazioni sociali, il mutamento delle abitudini e delle mentalità il Primo maggio ha perso molti dei suoi caratteri identitari, ma è riuscito a trovare altre e forti ragioni, sperimentando forme e linguaggi inediti, per affermare il valore del lavoro nel nuovo millennio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Italiani poca gente. Il Paese ai tempi del malessere demografico"
Editore: Luiss University Press
Autore: Golini Antonio, Lo Prete Marco Valerio
Pagine: 221
Ean: 9788861053526
Prezzo: € 14.00

Descrizione:L'Italia, tra record negativo di nascite e rapido invecchiamento, è ormai un caso studiato ovunque nel mondo. La crisi demografica costringe a ripensare tutto: sviluppo economico, lavoro, welfare e politica estera. Questo libro racconta come siamo arrivati fin qui e come si può invertire la rotta. Prefazione di Piero Angela.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Henri Lefebvre"
Editore: Jaca Book
Autore: Biagi Francesco
Pagine: 256
Ean: 9788816415126
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Prima monografia pubblicata in Italia su Henri Lefebvre, l’opera si concentra sui suoi studi urbani e la «Teoria critica dello spazio». Il metodo d’indagine scelto da Biagi è un rigoroso ritorno alle opere e al contesto in cui Lefebvre le ha prodotte. Si ripercorre così l’intera parabola storico-critica della sua produzione intellettuale, restituendo l’articolata costellazione teorica in cui il metodo storico si interseca con il rigore filosofico e sociologico. Viene poi rielaborata la vasta produzione sull’urbano del filosofo di Hagetmau, giungendo a mettere a fuoco il suo tentativo di strutturare una «Teoria politica generale dello spazio». Il libro fa inoltre chiarezza sul significato usato e abusato della formula, coniata da Lefebvre, di «diritto alla città», che viene analizzata nel contesto del dibattito filosofico-politico francese e internazionale. Lo sguardo innovatore di Henri Lefebvre di fronte alla fi ne del «secolo breve» ci è dunque reso in tutta la sua ricchezza e complessità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mondo dell'animalità: dalla biologia alla metafisica"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Daniele Palmieri , Nicola Zengiaro
Pagine: 80
Ean: 9788893720670
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Esiste una realtà oggettiva? Che cos'è l'ambiente mentale? In che modo e in che senso specie diverse interpretano il mondo in cui vivono? Abbiamo la possibilità di superare il limite incarnato di una visione antropocentrata della realtà, unicamente fissata entro i parametri percettivi della nostra specie? Queste domande costituiscono il filo rosso che accomuna e unisce i lavori raccolti in questo volume. Due riflessioni: quella di Daniele Palmieri si rivolge alla relazione mondo-animale a partire da Jakob von Uexküll e dal concetto di Umwelt; quella di Nicola Zengiaro cerca soluzione ai due «dogmi» dell'antropocentrismo, ovvero che non sia possibile evadere dall'antropocentrismo e che questo stesso tentativo di fuga sia a sua volta antropocentrico. Il percorso tracciato contamina ora gli spazi dell'ontologia, ora quelli della metafisica. In comune, sullo sfondo, la necessità di ridefinire la nostra idea di relazione, sia essa tra individuo e individuo o tra individuo e mondo-ambiente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Umani, prede e predatori"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Natan Feltrin , Federica Lovato
Pagine: 72
Ean: 9788893720663
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Un seme per il futuro è un'idea coraggiosa che, al di là del suolo a volte gerbido a volte fertile, deve essere gettata in un mondo non ancora in grado di comprendere il valore dei possibili frutti venturi. Così, il seme-idea si fa segno per un mondo a venire, testimone presente di quel che potrebbe essere, ente costitutivamente moderno poiché in anticipo sui tempi della percezione comune. In questo primo ritaglio di futuro vi è uno sguardo al passato volto a ridefinire in senso critico i ruoli di preda e predatore troppo sovente cristallizzati in una narrazione schiettamente antropocentrica. Natan Feltrin rompe, con toni eretici, la tradizionale prospettiva dell'uomo come indiscusso predatore alpha puntando dritto al cuore degli effetti socio-culturali che sono emersi dai meccanismi antipredatori di Homo sapiens. Federica Lovato porta il lettore in un viaggio genealogico dell'attitudine venatoria onde scalfirne i presupposti di naturalità e moralità. Al termine di questo volume chi sia preda, chi predatore e cosa comporti pensare l'altro in termini di «bottino» sono tutte questioni spalancate verso un orizzonte di rinnovamento etico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un lungo addio? Come cambiano i rapporti tra i partiti e i sindacati"
Editore: Ediesse
Autore: Carrieri Mimmo
Pagine: 126
Ean: 9788823021907
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume analizza i cambiamenti nei rapporti tra i sindacati e i partiti intervenuti negli ultimi trent'anni nei principali paesi del- l'Europa Occidentale. Vengono individuate tendenze e processi che si sono verificati in Francia, Germania e Gran Bretagna, ma nello stesso tempo il focus si concentra intorno alle più importanti vicende italiane: le quali attraversano la fuoriuscita dai vecchi partiti di massa (e in particolar modo dal Pci), lo scontro D'Alema-Cofferati, e arrivano al tentativo di disintermediazione operato da Renzi. Per quanto lo sguardo sia generale l'attenzione prevalente è dedicata al principale partito della sinistra (nelle sue diverse configurazioni storiche post-Pci), e al principale sindacato (la Cgil). Il legame tra questi attori, che è stato molto stretto nella tradizione del movimento operaio, è diventato nel corso degli ultimi decenni progressivamente più esile e incerto. Il punto di arrivo attuale consiste nel forte ridimensionamento di una comune base di identificazione, dovuto alla crescente collocazione del partito al di fuori dell'orbita laburista, cosa che ha coinciso con lo smarrimento del suo ruolo centrale nella elaborazione della cultura politica di riferimento comune. A questa caduta identitaria si è accompagnato anche il venir meno delle relazioni organizzative formali, specie in ambito nazionale e centrale. Il volume intende esplorare le cause di questo fenomeno, si interroga intorno alla sua reversibilità, e indaga inoltre sulle piste intorno a cui possono prendere forma gli scenari e le strategie del futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Correndo con il diavolo. Anime in saldo al mercato del lavoro"
Editore: Aldenia Edizioni
Autore: Famiglietti Andrea
Pagine: 218
Ean: 9788894842425
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Il cambiamento degli stili di vita e di management è sempre più rapido.Per non perdere terreno dobbiamo muoverci e adattarci continuamente, rimanendo all'altezza di elevati livelli di performance a cui agganciamo la nostra autostima. Così almeno ci hanno abituato a pensare. Ma la vita chiede anche altro e l'equilibrio tra tempo libero e tempo debito diventa spesso una chimera. In questo libro, attraverso riflessioni emerse dall'osservazione della quotidianità lavorativa di una grande azienda, Andrea Famiglietti ci propone domande, dubbi e situazioni provocatorie che possono aiutarci a comprendere dove si trova la migliore stabilità per ognuno di noi, sul piano traballante di una realtà che ci chiede continui compromessi. Nello slalom tra i "si" ed i "no" con cui il protagonista affronta il proprio viaggio professionale, si consuma la ricerca di un punto fermo esistenziale in grado di arrestare una corsa ad ostacoli il cui senso, talvolta, sfugge.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La dissolvenza del lavoro. Crisi e disoccupazione attraverso il cinema"
Editore: Ediesse
Autore: Di Nicola Emanuele
Pagine: 148
Ean: 9788823021761
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Nel 1895 i fratelli Lumière filmano l'uscita degli operai dalla loro fabbrica a Lione. Il cinema inizia dal lavoro. Negli ultimi anni è tornato a descriverlo: nel Duemila, e in particolare dal 2008 con lo scoppio della crisi economica, i registi italiani, europei e americani ricominciano a riflettere su questo grande tema. I licenziamenti, la disoccupazione, la difficoltà di trovare un nuovo impiego. Le figure deboli come le donne e i precari. Il libro è una mappa del cinema sul lavoro nei nostri anni: da Ken Loach a Laurent Cantet, dai fratelli Dardenne a Lars von Trier, fa il punto su come i registi di oggi trattano il lavoro e il lavoro che non c'è. Da film manifesto come Full Monty, alle provocazioni estreme come Il grande capo, passando per la strada italiana di Smetto quando voglio. In sei capitoli divisi per temi "La dissolvenza del lavoro" analizza oltre cinquanta titoli, decifrando lo stile degli autori: dal realismo sociale di Loach al cinema hollywoodiano de Il diavolo veste Prada. Dalla commedia alla tragedia, dal lieto fine al pugno nello stomaco. Una bussola per orientarsi nel cinema del nostro tempo difficile: colpito dalla disoccupazione, ma illuminato da grandi opere. I capitoli sono seguiti da una scheda tematica a cura di uno studioso dell'argomento. Prefazione di Renato Fontana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU