Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Sociologia E Antropologia



Titolo: "Nonni, che fortuna!"
Editore: Ancora
Autore: Gillini Gilberto, Zattoni Mariateresa
Pagine:
Ean: 9788851422004
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Questo libro è un perfetto regalo per i nonni:

• da parte dei figli/genitori che hanno gratitudine per loro;

• da parte di nipoti cresciuti, che hanno avuto la fortuna di chiamarli nonni;

• da parte dei nonni stessi…per imparare chi sono e quanto sono importanti per le giovani generazioni a cui possono trasmettere fede e valori.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Accettare se stessi"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Giuseppe Colombo
Pagine: 250
Ean: 9788834337998
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Al fine di navigare meno pericolosamente in questa epoca di transito, in questo volume Giuseppe Colombo scandaglia le proposte dell'universale antropologico dell'umanesimo classico e del post-umano. Entrambe, quando definiscono il 'genere uomo', presumono di formulare un giudizio universale pacificante. L'antico e il nuovo Edipo conosce l'essenza dell'uomo e annienta la Sfinge, il caos: sapere è potere. Quando però si tratta di passare dalla conoscenza del genere astratto a quella del singolo concreto, la riduzione antropologica dell'universale (l'essenza 'eterna') al particolare (l'uomo in carne e ossa 'finito') si incarica di 'esistenzializzare' e 'personalizzare' il male, la sofferenza, la morte. Viene allora annientata la presunzione di conoscere e dominare il proprio io e il proprio destino. L'Edipo trionfante si rovescia nell'Edipo annichilito. S'impone allora una radicale rivisitazione dell'universale antropologico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicologia del Senza"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Edoardo Lozza , Giulia Fusari
Pagine: 144
Ean: 9788892219748
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Perché consumiamo sempre più cibi "senza- (zuccheri, grassi, olio di palma, conservanti...)? Un trend peraltro osservabile non solo nel settore alimentare, ma anche nei mercati della cosmesi, cura e bellezza, pulizia e detergenza, prodotti per la casa... E come abbiamo reagito alle ridotte disponibilità di spesa causate dalla crisi? Rinunciare ad alcuni acquisti risulta a volte necessario (in questo caso non parliamo solo di "consumi senza-, ma proprio di situazioni "senza consumi-). Ma è psicologicamente sostenibile? Con quali conseguenze? Il volume tenta di rispondere a queste domande, sottolineando come sia stata proprio la crisi economica, circa dieci anni fa, ad aver innescato un processo di profondo mutamento nei nostri modelli di consumo, a partire dal quale sarà possibile affrontare i temi della rinuncia agli acquisti ("senza consumi-) e della preferenza per i consumi "senza- ("free from-), nel loro intreccio con le nuove pratiche di (neo-)frugalità e consumo green.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cachi, il frutto misterioso"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Natale Fioretto , Roberto Russo
Pagine: 124
Ean: 9788893720762
Prezzo: € 11.90

Descrizione:Cachi, il frutto misterioso non è un opuscolo di curiosità sui cachi, ma un vero e proprio saggio sull'argomento che soddisfa la curiosità degli amanti del frutto sotto innumerevoli aspetti: gli autori descrivono le diverse specie, illustrano con dovizia di fonti la storia della pianta, ricordano le menzioni in letteratura. Quindi raccolgono racconti di natura diversa, tutti che hanno l'albero come coprotagonista. Completano il volume numerose e affidabili ricette, non facili da trovare. Infine, il lettore può dilettarsi a risolvere gli appassionanti giochi di enigmistica preparati sul tema.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il meeting di Rimini"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Abbruzzese Salvatore
Pagine: 512
Ean: 9788828401025
Prezzo: € 33.00

Descrizione:Chiarire e spiegare il Meeting di Rimini, a quarant'anni dal suo esordio in un'Italia e in un'Europa profondamente diverse da quelle di oggi, implica un lavoro che è solo in parte una ricostruzione storico-politica. Il Meeting è un evento culturale con un'attenzione alla polis, alla città e quindi al Paese. Una storia condivisa che, con il passare degli anni, ha fatto del Meeting un appuntamento di riferimento anche per le massime autorità istituzionali. Diviene essenziale rintracciarne lo spirito che lo anima e la visione dell'uomo che lo giustifica. Ciò porta ad analizzarlo come ambiente morale: là dove solidarietà e analisi critica non sono mai scisse da un interrogativo sull'uomo e sul senso dell'esistenza. Politica e cultura si declinano dentro la provocazione di una domanda più grande sulla vita interiore che sovrasta tutto e costituisce l'anima del Meeting; perfettamente visibile in quella dimensione religiosa che ne è alla base e lo alimenta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Appassionati dissodatori"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 208
Ean: 9788834338889
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La televisione ha incrociato la storia d'Italia, dagli anni Cinquanta a oggi, sotto molteplici aspetti e ha generato diverse metodologie per interpretare e studiare la particolare relazione fra il mezzo di comunicazione più popolare e le trasformazioni del Paese. Ma uno sguardo autenticamente sto­rico sulla TV si è fatto largo, a fatica, solamente alcuni decenni dopo l'inizio delle trasmissioni. Schiacciata fra un elitario rifiuto del mezzo (soprattutto da parte degli intellettuali) e un'attitudine a considerare seriamente solo i suoi aspetti politico-istituzionali, l'attenzione più propriamente storica nei confronti del piccolo schermo è emersa lentamente, in relazione alla 'scoperta' della sua dimensione testuale ed estetica: è so­prattutto nel corso degli anni Ottanta che, oltre alle analisi sul contesto istituzionale, emerge un'inedita attenzione ai programmi, ai generi, alle loro forme. In quello stesso periodo si inizia­no a costruire i primi archivi organizzati della pro­grammazione. Gli studiosi di televisione, che da quegli anni hanno cominciato lentamente a fare ingresso anche nelle Università, si sono ritrovati così nella condizione di 'appassionati dissodatori' di un terreno ancora in gran parte vergine e di­sordinato, per usare l'efficace espressione impie­gata da Aldo Grasso, che su quel campo tutto da scoprire ha iniziato a lavorare proprio fra gli anni Settanta e i primi anni Ottanta, come ricercatore e, successivamente, anche come critico per il "Corriere della Sera". Questa raccolta di saggi, rendendo omaggio al lavoro pionieristico di Grasso, vuole ricostruire le modalità con cui la TV italiana è diventata un oggetto di studio e mostrare, così, la ricchezza e la complessità di questo cam­po del sapere, rilevante per comprendere, più estesamente, la società italiana di ieri e di oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il pane carasau"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Antonella Serrenti , Susanna Trossero
Pagine: 128
Ean: 9788893720915
Prezzo: € 11.90

Descrizione:C'era un dolce tepore in quella cucina, tutto era armonia, e continuavamo a bisbigliare come se ci fosse stato qualcuno da non svegliare, da non disturbare. È nostro desiderio parlarvi di un antico pane tipico sardo, composto da semplici e pochi ingredienti quali una manciata di farina lavorata senza l'utilizzo del lievito di cui abitualmente facciamo uso, e schiacciata a lungo per ottenere uno spessore incredibilmente sottile; attualmente accompagna cibi, stuzzichini e salse anche nella penisola e risulta essere molto apprezzato dai «continentali»: si tratta del pane carasau, conosciuto anche con il nome di carta da musica - nome non attribuitogli dai sardi - per via delle sue sottilissime sfoglie e del suono che producono grazie alla loro tipica croccantezza. «Su pani fattu in domu», «il pane fatto in casa», quello che racconta storie infinite, che nasce in seno a una famiglia e che vaga di casa in casa, dentro bisacce o sull'altare del parroco, che richiede un intero corredo di canestri e di preziosi teli di lino bianco, che sopravvive a più di una stagione, e che prima ancora d'esistere è parte di un'idea che nasce coltivando, trebbiando, setacciando.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dizionario degli dei"
Editore: Jaca Book
Autore: Eliade Mircea
Pagine:
Ean: 9788816415263
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Africa, Americhe e Oceania sono in modo diverso luoghi di straordinaria conservazione delle profonde culture religiose dell’umanità. L’Africa “convertita” dall’Islam in una parte importante del suo territorio, e in altra parte dal cristianesimo, mantiene radici culturali e religiose, miti, riti e divinità che accompagnano gli uomini nelle fasi della loro vita ed emergono nella letteratura e nelle arti in modo prorompente. Il Nobel nigeriano Wole Soyinka si rifà abitualmente alle divinità yoruba e i loro miti. Per le Americhe vittime di genocidi, si dovrebbe parlare di religioni e divinità precolombiane distrutte. Eppure qui un’intera topografia religiosa pesca nell’essenza della funzione mitico-simbolica delle divinità. Ripercorrere il vasto pantheon del Messico e delle Ande fa comprendere il meticciato culturale di questi Paesi. Mentre nel Nord America, sebbene il genocidio sia stato radicale, la memoria, quando c’è, è ancora limpida. Forse non si dovrebbe parlare di Oceania, ma di Oceanie. Paradiso degli antropologi più avvertiti e consci dei guasti del colonialismo, l’Oceania ha molto da comunicare con i suoi molteplici universi simbolicomitici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La foresta dei simboli"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Turner Victor
Pagine: 512
Ean: 9788837233044
Prezzo: € 37.00

Descrizione:«Victor Turner ha conosciuto e studiato gli Ndembu, un gruppo lunda dello Zambia, nei primi anni Cinquanta: una lunga e intensa ricerca sul campo che risale ormai a quarant'anni fa. Dieci anni dopo Schism and Continuity in an African Society (1957), monografia etnografica in cui viene presa in esame l'organizzazione sociale ndembu, Turner raccoglie i suoi testi più significativi sugli aspetti rituali di questa cultura, dando loro il titolo The Forest of Symbols. Aspects of Ndembu Ritual (1967). [...] Turner e gli Ndembu, come Malinowski e Trobriandesi, Firth e i Tikopia, Fortes e i Tallensi, Evans-Pritchard e i Nuer o gli Azande, Leach e i Kachin, Beattie e i Nyoro, Middleton e i Lugbara, e così via: si tratta di accoppiamenti ormai classici, consegnati alla storia dell'etnologia e dell'antropologia del Novecento [...]. È molto probabile che parecchi rituali descritti in questo libro (il rito di circoncisione, i culti dei cacciatori, i rituali di afflizione) si siano modificati, e che alcuni si siano eclissati per sempre. [...] Ma se questo fosse vero - e in parte è senz'altro vero - l'importanza di questo libro risalta ancor più, in quanto si configura come una testimonianza unica, irripetibile, e per questo oltremodo preziosa di un modo di vivere diverso non solo rispetto a noi, ma anche rispetto agli Ndembu di oggi. [...] Ciò che la Foresta dei simboli ci tramanda non sono soltanto gli Ndembu di allora: è invece, più complessivamente, un'esperienza etnografica, uno sforzo intellettuale ed emotivo di capire, o meglio ancora di tradurre in un linguaggio per noi comprensibile un insieme di "significati" che compongono una cultura lontana e diversa». (dalla Introduzione di Francesco Remotti)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scoprire i beni relazionali"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Pierpaolo Donati
Pagine: 291
Ean: 9788849858198
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Da alcuni anni le scienze sociali hanno "scoperto" un tipo di beni che non sono né cose materiali, né idee, né prestazioni, ma consistono di relazioni sociali, e per tale ragione sono chiamati "beni relazionali". Riguardano tutte quelle relazioni che fanno fiorire le persone. Realizzano una "vita buona" e una "società buona", e in particolare una democrazia matura. Si tratta di esplorare queste realtà, a cui sono interessate un po' tutte le discipline che riguardano la vita sociale (in particolare sociologia, psicologia, economia, politologia, filosofia, pedagogia), per comprendere quale sia il loro apporto pratico. Il libro presenta una teoria generale dei beni relazionali. Segnala esempi concreti. Chiarisce chi e come li può creare. In breve, offre prospettive di azione per tutte le forme di organizzazione sociale che vogliano essere generative di beni, anziché di mali, personali e collettivi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre l'orizzonte"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Giancarlo Genta
Pagine: 440
Ean: 9788833531625
Prezzo: € 28.00

Descrizione:La tecnologia è antica quanto la specie umana e ci ha profondamente plasmato, influenzando la nostra evoluzione, tanto che non riusciamo neppure a immaginare come potrebbe essere la nostra vita in un mondo non trasformato dall'uomo. Fin dalla preistoria, in ogni angolo del pianeta l'homo sapiens ha agito sull'ambiente circostante, realizzando strumenti sempre più raffinati. Soltanto in Occidente, però, questo processo ha intrecciato il proprio cammino con quello della scienza, generando un rivoluzionario ciclo di innovazioni che ha letteralmente proiettato il genere umano «oltre l'orizzonte». Cos'ha reso possibile questa rivoluzione tecnologica? Secondo gli autori, a rivestire un ruolo decisivo è l'incontro tra filosofia greca e razionalismo spirituale giudaico-cristiano, verificatosi per la prima volta nel Medioevo europeo. A dispetto dei luoghi comuni, infatti, è da lì che il progresso tecnologico ha iniziato ad accelerare fino alla velocità vertiginosa dei nostri giorni, senza peraltro smettere di suscitare riflessioni e discussioni riguardo alle possibili ricadute sulla nostra vita e su quella del pianeta. Questo libro, accessibile anche ai lettori non specialisti, si inserisce autorevolmente nel dibattito sul valore e l'importanza della tecnologia per lo sviluppo umano e sul futuro della nostra civiltà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La città diffusa"
Editore:
Autore:
Pagine: 156
Ean: 9788833340203
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Per la prima volta nella sua storia, la maggior parte dell'umanità vive in insediamenti urbani, dalle megalopoli da 20 milioni di abitanti ai borghi di montagna. L'attuale popolazione urbana del mondo dovrebbe crescere a circa 6,34 miliardi entro il 2050. Stime statistiche prevedono che la crescita riguarderà soprattutto le città di piccole e medie dimensioni. Se continuiamo a progettare e costruire come se il pianeta potesse fornire risorse illimitate, allora il raddoppio della popolazione urbana significherà raddoppiare le risorse naturali necessarie per costruire e gestire le nostre città, oltre che a una progressiva invasione del cemento di aree destinate alle coltivazioni. Tutto ciò evidentemente non è sostenibile. È necessario dunque che il sistema della città diffusa sia compreso e studiato affinché venga raccolta dagli architetti una sfida fondamentale per il futuro. Questo volume rappresenta l'impegno che la Scuola di Architettura dell'Università Kore di Enna e la Escola d'Arquitectura del Vallès di Barcellona vogliono dare per meglio comprendere il fenomeno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hai coperto la mia vergogna"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Anne Lecu
Pagine: 144
Ean: 9788892218789
Prezzo: € 12.00

Descrizione:"Se la natura profonda di Dio è la misericordia, ciò significa che egli ricopre con un velo, con un mantello, con una tunica, ciò che è meglio non vedere-. Anne Lécu ci invita a compiere un cammino alla ricerca del "senso dell'abito- lungo la storia biblica; una ricerca in forma di inchiesta... a un tempo seria e allegra, perché è come un vagabondaggio nel paese delle tuniche, quelle di pelle e quelle di lino...dove si incontrano dei tessuti ma anche dei pudori, la nudità, la vergogna, la pelle dell'uomo e i vestiti che la ricoprono. Lettore, non essere sorpreso per il vagabondaggio di queste pagine. Lasciando in ogni posto un sassolino bianco, alla fine ritroveremo il cammino fatto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte di fare il cattivo"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Carlo Lapucci
Pagine: 56
Ean: 9788893720779
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Ognuno di noi almeno una volta ha ascoltato, da bambino, fiabe che parlassero dell'Orco e qualche volta addirittura la minaccia che costui fosse pronto a venirci a prendere, se non facevamo i bravi. Ognuno se lo è dipinto a immagine delle proprie paure, attingendo però, senza rendersene conto, a quello che è un bagaglio di cultura popolare profondo e antichissimo: dai miti greci del mondo degli inferi, al folklore contadino ricco di personificazioni della natura (il vento, la tempesta, il terremoto) ed elementi magici e pagani, la figura di questo personaggio dalla gran bocca cannibale e dal fiuto sopraffino ha attraversato molte varianti di forma e di nome, delle quali l'autore ci dà conto in modo esaustivo e piacevole in questo piccolo saggio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La città dell'uomo"
Editore: AVE
Autore: Giuseppe Lazzati
Pagine: 116
Ean: 9788832711233
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La nuova edizione di questo libro, un "classico" del 1984, è in realtà uno strumento di battaglia. Giuseppe Lazzati lo concepì proprio per diffondere un messaggio di cui percepiva l'urgenza, un manifesto "politico" per avviare un percorso e un pensiero nuovi. Per lui, infatti, la città dell'uomo non è né una città cristiana da interpretare secondo i criteri della cristianità, né una città totalmente separata dalla fede e dalla religiosità, ma è una realtà che chiede ai suoi abitanti l'impegno per il bene comune. Queste pagine, integrate da nuovi contributi che interpretano e attualizzano il pensiero di Lazzati, rimangono ancora oggi di grande valore culturale come prezioso strumento per acquisire una maggiore coscienza politica che si esprime, poi, nel pensare e nell'agire politicamente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mai più senza maestri"
Editore: Il Mulino
Autore: Gustavo Zagrebelsky
Pagine: 154
Ean: 9788815280787
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Mai più senza maestri: è questo il motto lanciato da Gustavo Zagrebelsky, che ribalta lo slogan degli striscioni sbandierati durante il Sessantotto parigino. I giovani sessantottini, d'altra parte, ignoravano che il loro sogno antiautoritario di una società libera, creativa e priva di padri poteva trasformarsi nell'incubo che oggi stiamo vivendo. Quello di un mondo in cui tutte le opinioni si equivalgono e nel quale nessuno si fa più portavoce di un pensiero originale e critico; un mondo appiattito dall'omologazione. Secondo Zagrebelsky allora è il caso di cominciare a ricercarli quei maestri perduti. Per spazzar via influencer, tutor motivazionali e guru della comunicazione efficace è venuto il momento di tornare a consultare quelle grandi figure della storia e della letteratura che hanno fatto del dubbio e del dissenso i loro principi guida. Ma perché questi maestri possano ancora dirci qualcosa è necessario che ognuno di noi torni discepolo, e che tutti ricominciamo a porci domande di senso ed esigenze di ethos.Mai più senza maestri di Gustavo Zagrebelsky è un invito accorato a rileggere quegli autori che hanno ancora molto da dire; i soli ai quali possiamo appellarci per trovare vie nuove nel caos del presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia delle famiglie contemporanee"
Editore: Carocci
Autore: Simonetta Grilli
Pagine: 316
Ean: 9788843095223
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Oggetto del libro sono le forme fluide, mutevoli, inattese che la famiglia e la parentela hanno assunto nelle società attuali. Facendo riferimento a ricerche condotte per lo più nel contesto italiano, lo studio si concentra sui processi di moltiplicazione delle forme familiari, di pluralizzazione dei legami e delle soggettività parentali. Ne emerge il recedere di schemi e modelli normativi socialmente riconosciuti, incorporati fino a un passato recente in forme più o meno tacite nelle prassi degli attori sociali. I comportamenti familiari e parentali sono oggi riconducibili alle dinamiche demografiche e strutturali, alla revisione dei rapporti di genere e fra le generazioni, all’apparire di nuove concezioni etiche e del diritto, alle possibilità indotte dalle pratiche mediche. Pur essendo in parte imprevedibili, essi possono essere compresi alla luce di un principio, quello di “scelta consapevole”, che ne costituisce un fondamento ideologico forte, capace di orientare le pratiche concrete. Chiamati a prendere decisioni responsabili, i soggetti elaborano condotte e fanno “scelte di famiglia” che implicano quasi inevitabilmente trasparenza e riflessività.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Essere umani"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Rowan Williams
Pagine: 136
Ean: 9788882275419
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Cosa dire sul nostro essere umani? Quale genere di umanità vogliamo far sviluppare nella società? E come appare la nostra umanità? Forse la sfida più diffusa oggi è proprio quella di non perdere il senso dell'umano, sfida che necessita chiarezza in merito a cosa sia o non sia una persona. Ci sono forze - politiche, economiche, psicologiche - che ci spingono a essere meno di ciò che Dio desidera che siamo. Ma l'umanità voluta da Dio è movimento, è un processo in cui dobbiamo far fronte allo straordinario, una via di vita in cui diventiamo straordinari.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Genesi. Il grande racconto delle origini"
Editore: Feltrinelli
Autore: Guido Tonelli
Pagine: 219
Ean: 9788807492549
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

Forse avevano davvero ragione i Greci, che in principio era il caos. Molte osservazioni della fisica moderna sembrerebbero confermarlo. Ma cos’è successo nei primi istanti di vita dell’universo? Davvero la scienza del xxi secolo fa ritornare d’attualità il racconto di Esiodo, che racchiude l’origine del tutto in un verso splendido e fulminante: “All’inizio e per primo venne a essere il caos”? E oggi l’universo è il sistema organizzato e affidabile che ci appare o è dominato ancora dal disordine?

Per rispondere, ogni giorno schiere di uomini e donne esplorano gli angoli più reconditi della materia, usano i grandi telescopi o i potenti acceleratori di particelle per ricostruire in dettaglio i sottili meccanismi attraverso i quali la meraviglia che ci circonda ha acquistato caratteristiche che ci sono così familiari, per cercare di capire quella strana singolarità che ha dato origine all’universo e raccogliere indizi sulla sua fine.

Dunque possiamo dirci che gli acceleratori di particelle oggi, come il racconto dei Greci ieri, stanno cercando di rispondere alla più antica tra tutte le domande? E allora si vede come costruire una cosmogonia non sia più affare per specialisti e il mito e la scienza abbiano in fondo la stessa funzione: permettere all’essere umano di trovare il proprio posto nell’universo, “consentire a tutti di fare proprio il grande racconto delle origini che la scienza moderna ci consegna, per capire le nostre radici più profonde e trovarvi spunti con i quali affrontare il futuro”.

“Nessuna civiltà, grande o piccola che sia, può reggersi senza il grande racconto delle origini.

Un viaggio vertiginoso all’indietro nel tempo, fino al mistero primo delle cose.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Equilibrio. Economia, famiglia, lavoro"
Editore: Wip Edizioni
Autore: Grimaldi Alessandro
Pagine: 84
Ean: 9788884595027
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il saggio di Grimaldi pare in perfetta sintonia con il dettato della nostra Costituzione in tema di famiglia. I nostri costituenti, infatti, erano a tal punto consci dell'importanza di questa formazione sociale da dedicarle ben 3 articoli: il 29, il 30 e il 31. Se il primo articolo è dedicato al rapporto tra coniugi (e definisce la famiglia come "società naturale fondata sul matrimonio") e il secondo al rapporto tra genitori e figli ("è dovere e diritto dei genitori mantenere, educare e istruire i figli anche se nati fuori dal matrimonio"), è sicuramente l'art. 31 la disposizione più attuale, ma al tempo stesso più inattuata (e probabilmente quella maggiormente legata al testo di Grimaldi).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I giardini dello scalo di Quinto"
Editore: Frilli
Autore: Agostini Maria
Pagine: 180
Ean: 9788875633639
Prezzo: € 9.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Matrimonio e parentela"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Frazer James George
Pagine: 352
Ean: 9788842825623
Prezzo: € 34.00

Descrizione:«Frazer prende lo spunto dall'episodio relativo alle nozze di Giacobbe. Giacobbe, secondo quanto racconta la Genesi, sposò in successione le sue due cugine Rachele e Lia che erano figlie di Labano, fratello di sua madre Sara. Ma, partito da Giacobbe, Frazer lo abbandona subito per avventurarsi nel mondo dei primitivi. Di qui l'avvio per uno dei contributi più originali dell'intera opera di Frazer, questa volta dedicata all'analisi dei meccanismi di una struttura fondamentale della società: il matrimonio. Noi europei ci troviamo dinnanzi a un problema che scavalca il nostro orizzonte mentale e ci costringe a scoprire quanto relativamente isolato sia il nostro sistema matrimoniale. Come nota nella sua postfazione Maurizio Bettini, "sposare la cugina" è uno di quegli elementi distintivi che marca con forza il confine tra il "noi" europeo e gli "altri"; la tradizione europea infatti, a partire dal mondo romano, interdì vigorosamente questo tipo di matrimonio, e successivamente la Chiesa si preoccupò di estendere ancora più ampiamente la barriera matrimoniale endogamica. "La cugina" scrive Bettini "è una donna troppo vicina perché ci si possa permettere di sposarla, ma non lo è abbastanza perché ci si possa impedire di amarla." Non è un semplice caso di evoluzione della morale sessuale: Frazer avverte che il matrimonio endogamico ha a che fare con i meccanismi culturali profondi di società molto lontane dalla nostra; così il problema dell'endogamia viene da lui, correttamente, collocato sul piano della cultura, non su quello della natura. Il tabù dell'incesto è dunque, per Frazer, il prodotto di una struttura sociale, che determina come conseguenza secondaria la creazione di una barriera psicologica: "la proibizione opposta al rapporto sessuale tra cugini paralleli dev'essere stata in vigore per tanto tempo che rispettarla è divenuto una sorta di istinto".» (Giulio Guidorizzi). Postfazione di Maurizio Bettini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia delle relazioni. Tendenze e virtù relazionali"
Editore: Armando Editore
Autore: Russo Francesco
Pagine: 160
Ean: 9788869925450
Prezzo: € 15.00

Descrizione:C'è prima la persona o prima la società? Per non cadere in una risposta dualistica, bisogna risalire alle radici antropologiche della vita sociale, che stanno alla base delle diverse forme che essa storicamente può assumere. Questo saggio esamina il rapporto tra le tendenze socializzanti innate e le virtù relazionali, alla luce di un'antropologia integrale, nella quale la persona umana è considerata nella sua globalità somatico-psichico-spirituale. Vengono qui esaminati il tessuto di legami in cui è inserita la nostra esistenza e la responsabilità che compete a ognuno nei confronti del cosiddetto capitale sociale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia dei social media"
Editore: Carocci
Autore: Angela Biscaldi, Vincenzo Matera
Pagine: 140
Ean: 9788843095216
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La posizione dominante che i media digitali hanno acquisito nella nostra vita sociale e, in un futuro ormai vicinissimo, anche cognitiva si spiega se pensiamo alla loro capacità di permettere una personalizzazione dell’esperienza comunicativa, basata su azioni rapide, efficaci e gratificanti. Tuttavia, come una sorta di contrappunto, emerge una domanda: perché le persone, nonostante tutto, pensano che l’uso delle nuove tecnologie comporti un impoverimento della loro umanità? Questo libro presenta un’articolata riflessione su queste e altre questioni cruciali per capire più a fondo i nuovi media, il loro potere di catturarci e la nostra incapacità di accantonarli anche solo per poco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le metamorfosi della questione sociale. Una cronaca del salariato"
Editore: Mimesis
Autore: Castel Robert
Pagine: 578
Ean: 9788857552064
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Ci sono voluti secoli di sacrifici, sofferenze ed esercizio continuo della coercizione per fissare il lavoratore al posto di lavoro, poi per mantenercelo associandogli una vasta gamma di protezioni che definiscono uno statuto costitutivo dell'identità sociale. Ma è proprio nel momento in cui la "civiltà del lavoro", nata da questo processo secolare, sembrava ormai consolidata sotto l'egemonia del lavoro salariato e con la garanzia dello Stato sociale, che l'edificio si è crepato, facendo risorgere la vecchia ossessione popolare di dover vivere "giorno per giorno". Ormai il futuro ha impresso il sigillo dell'aleatorio. La questione sociale si pone, oggi, a partire dal centro della produzione e distribuzione della ricchezza, nell'impresa, attraverso il regno indiscusso del mercato; non è dunque, come si crede comunemente, quella dell'esclusione. Si traduce nell'erosione delle protezioni e nella vulnerabilità degli status. L'onda d'urto prodotta dallo sgretolamento della società salariale attraversa l'intera struttura sociale e la scuote da parte a parte. Quali risorse si possono mobilitare per far fronte a questa emorragia e salvare i naufraghi della società salariale?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU