Articoli religiosi

Libri - Sociologia E Antropologia



Titolo: "A proposito di lavoro. Da «labor» a industria 4.0"
Editore: Bordeaux
Autore: Panella Claudio
Pagine: 312
Ean: 9788899641320
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Un viaggio alle radici del lavoro che corre sui binari del rapporto costante tra manualità e intelletto che oggi sembra essere in crisi. Cosa resta dell'eredità delle regole monastiche, del dinamismo di bottegai e mercanti medievali, dei decenni di lotte e diritti e delle impietose analisi di schiere di economisti "lib lab" che - tra utopia e scienza - hanno osteggiato o esaltato le società dei crescenti consumi? Un percorso nella "fatica" del lavoro, nella sua nobiltà e nei suoi effetti disumani: i maccheroni e i macchinari, il kapitalismo e la mondializzazione, i soldi e la crisi, l'automazione e le paure del futuro. Ma, e questa è la buona notizia, il lavoro "rischia" di non morire: le sfide tecnologiche e di Industria 4.0 confermano la centralità di una risorsa umana equipaggiata con competenze e creatività.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le Americhe nere. Le culture africane nel nuovo mondo"
Editore: Ghibli
Autore: Bastide Roger
Pagine: 222
Ean: 9788868011710
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo libro rappresenta un significativo e originale capitolo per la storia delle Americhe, soprattutto per il rilievo dato alla componente nera nella strutturazione della cultura ufficiale americana, contro ogni posizione eurocentrica o americocentrica. Frutto di un lavoro durato un quindicennio, durante il quale l'autore ha risieduto in America Latina, quest'opera di Roger Bastide indaga con precisione e meticolosità i diversi fenomeni culturali, le religioni sincretiche e le culture africane trapiantate in America.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scene da una separazione. La mediazione familiare e la regolazione del conflitto di coppia"
Editore: Franco Angeli
Autore: Maggioni Guido, Polini Benedetta, Quadrelli Isabella
Pagine: 192
Ean: 9788891752987
Prezzo: € 24.00

Descrizione:La mediazione familiare propone una forma di intervento innovativa sulla conflittualità separativa che cerca di conciliare le istanze individuali legate al rapporto di coppia, le responsabilità genitoriali e il benessere dei figli coinvolti nel processo di riorganizzazione familiare. Essa si colloca tra gli interventi volti a sostenere le competenze dei genitori nelle normali crisi evolutive della famiglia attraverso un approccio promozionale, alternativo ai tradizionali interventi di tipo valutativo e di controllo. Da oltre vent'anni la mediazione familiare si è affermata anche in Italia, tuttavia oggi sappiamo ancora poco sulla sua diffusione, utilizzo e impatto nella gestione della conflittualità genitoriale. Attraverso le risultanze di una ricerca condotta nelle Marche, il volume analizza il processo di integrazione della mediazione familiare nel sistema locale dei servizi e considera come l'insieme dei significati associati alla mediazione familiare stia contribuendo a plasmare le rappresentazioni e le pratiche degli operatori sociali e giuridici. Nell'opinione degli operatori la mediazione familiare rappresenta una risorsa ricca di potenzialità e in alcuni casi efficace; peraltro, almeno nei modi in cui è attuata in regione, non si prospetta come un intervento risolutivo della conflittualità coniugale e delle ricorrenti problematiche della genitorialità post-separazione. Non può essere infatti applicata a tutte le situazioni di conflitto, specie a quelle più acute, in cui invece si tende a invocarne il ricorso. Inoltre, la scarsa conoscenza dell'istituto, le insufficienti risorse dei servizi, la prevalenza di istanze valutative e di controllo limitano ulteriormente l'utilizzo di questo intervento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lavoro 2025. Il futuro dell'occupazione (e della disoccupazione)"
Editore: Marsilio
Autore: De Masi Domenico
Pagine: 416
Ean: 9788831728089
Prezzo: € 18.50

Descrizione:Quali saranno gli effetti del progresso tecnologico sull'occupazione? Quale sorte attende i Neet, i giovani che non studiano e non sono alla ricerca di un lavoro? Come è possibile conciliare produttività e reddito di cittadinanza? «Per progettare qualsiasi futuro, e in particolare quello del lavoro, - sostiene Domenico De Masi - occorre prevederlo». A questa necessità intende rispondere la ricerca Lavoro 2025. Voluto da un gruppo di parlamentari del Movimento 5 Stelle per fornire una base scientifica alle loro proposte di legge e animato dalla professionalità di prestigiosi esperti, lo studio inquadra tutte le questioni fondamentali che sono al centro di quel delicato meccanismo di equilibrio tra domanda e offerta che è il mondo del lavoro. Una prima parte - La questione lavoro - descrive la fase di passaggio dalla società industriale a quella postindustriale e sintetizza le previsioni al 2025 di alcune variabili macrosociali, fornendo le basi per ipotizzare come cambierà il lavoro. La seconda parte - I futuri possibili - raccoglie le riflessioni degli esperti sui temi proposti. Nella terza parte - Lo scenario più probabile - è riassunto il succo della ricerca. Una lettura per capire l'occupazione di domani, un progetto che celebra «l'incontro tra politici e intellettuali, gli uni in possesso dei poteri necessari per progettare, gli altri esperti delle discipline necessarie per prevedere».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "A&P. Anthropology and philosophy. International multidisciplinary journal (2017)"
Editore: Mimesis International
Autore:
Pagine: 193
Ean: 9788869770944
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La misura dell'altro. Animali e viaggi di Emilio Cecchi"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Schilirò Massimo
Pagine: 109
Ean: 9788849851298
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questo studio intende risalire all'inquietudine da cui origina il segreto che Emilio Cecchi attribuisce all'altro, sia esso un animale, un popolo arcaico, l'universo metropolitano moderno. Tale segreto è il riconoscibile emblema di un disordine che scompagina il visibile, il segnale di una confusione minacciosa delle forme del mondo. Esso avverte dell'arrivo di una catastrofe. Il registro delle scritture diaristiche e odeporiche che qui si censiscono è talora desolato-apocalittico, altre volte sublime-apocalittico. Contro l'enigma dell'alieno e del lontano non è sempre schermo bastevole il gioco consueto della domesticazione e della comparazione, nel tentativo di prendere la misura dell'altro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Operai nel Mezzogiorno"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Cella G. Primo
Pagine: 124
Ean: 9788849846362
Prezzo: € 14.00

Descrizione:In una fase in cui, a distanza di diversi anni, si torna finalmente a parlare di investimenti, di sviluppo industriale, di rilancio delle infrastrutture del Mezzogiorno, e forse di un rinnovato ruolo dello stato, il libro propone una riflessione accurata sulla storia dell'industrializzazione del Sud negli ultimi cinquant'anni, dall'esperienza pionieristica dei poli industriali alle più recenti iniziative di sviluppo dal basso. L'attenzione si concentra sulle trasformazioni economiche e sociali legate alla sperimentazione della grande industria in aree tra loro spesso eterogenee e alla sedimentazione della cultura industriale e sindacale in quei territori. In quest'ottica assume un'importanza fondamentale la figura dell'operaio che offre, proprio a partire da quelle esperienze, un contributo decisivo all'avvio della modernizzazione del Mezzogiorno, un'area vasta ed eterogenea che sembrava relegata in modo irrimediabile all'arretratezza delle produzioni agricole, alla debolezza delle istituzioni democratiche, all'evanescenza delle relazioni pluralistiche, all'impoverimento provocati dai lunghi decenni dei fenomeni migratori. L'analisi delle ricerche sociologiche condotte per quasi un cinquantennio sulle realtà operaie del Mezzogiorno, dimostra che, nonostante le crisi e le ristrutturazioni, non mancano alcuni (sebbene pochi) segnali incoraggianti, che inducono qualche speranza nel futuro della produzione industriale al Sud e nello sviluppò delle aree meno avvantaggiate del nostro paese. Presentazione di Pietro Fantozzi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rapporto sullo stato sociale 2017. Stagnazione secolare, produttività, contrattazione salariale e benessere sociale"
Editore:
Autore:
Pagine: 495
Ean: 9788893770118
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Giunto alla sua dodicesima edizione, il "Rapporto" - redatto nell'ambito del dipartimento di Economia e diritto, con il sostegno del Master di economia pubblica e il contributo anche di studiosi ed esperti esterni - costituisce un appuntamento stabile di dibattito proposto da Sapienza Università di Roma sulle problematiche strutturali e congiunturali del welfare state collegate al più complessivo contesto economico-sociale. Le questioni generali affrontate nel testo di quest'anno, riguardano la natura della "grande recessione" iniziata nel 2007-2008, le sue connessioni con l'ipotesi che sia in atto una "stagnazione secolare", la tendenza alla riduzione della dinamica della produttività, le proposte di decentramento contrattuale dei salari e i ruoli che possono essere affidati all'intervento pubblico e al welfare state per superare la crisi. Il "Rapporto "approfondisce poi le tematiche specifiche dello stato sociale in Europa e in Italia, le tendenze demografiche e migratorie, le politiche economico-sociali seguite dai responsabili dell'Unione e da quelli nazionali. In particolare, vengono analizzate le ultime riforme, le proposte e le tendenze riguardanti il mercato del lavoro, il sistema previdenziale pubblico e privato, il reddito minimo garantito, l'istruzione scolastica e universitaria, il sistema sanitario, gli ammortizzatori sociali e l'assistenza. Le analisi sono accompagnate da valutazioni e proposte che interagiscono con il dibattito economico, politico e sociale europeo e nazionale. Oltre a essere uno strumento di lavoro per studiosi e operatori del settore, il "Rapporto" - per la sua organizzazione espositiva - si rivolge a tutti coloro, anche non esperti, che su questi temi di grande attualità intendono farsi un'idea più chiara e meno convenzionale di quella che spesso viene offerta dal dibattito politico e giornalistico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituzione e rivoluzione. La crisi, il lavoro, la sinistra"
Editore: Editori Riuniti
Autore: Ciofi Paolo
Pagine: 216
Ean: 9788835981060
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Come uscire dalla crisi del capitalismo dominante? Dopo il referendum del 4 dicembre 2016, questo libro è un appello ad attuare la Costituzione italiana, un disegno organico di cambiamento che pone l'economia al servizio degli esseri umani e non viceversa, come oggi accade. Un progetto di nuova società da portare in Europa, in cui i bisogni diventano diritti e il fondamento del lavoro ridefinisce i lineamenti della libertà e dell'uguaglianza. Negli scritti di un decennio Paolo Ciofi mette in rilievo la necessità di costruire una sinistra nuova, che faccia asse sulle lavoratrici e i lavoratori del XXI secolo generati dalla rivoluzione digitale, sulle aspirazioni di tutti coloro che per vivere devono lavorare. La sinistra ha senso se sta dalla parte del lavoro, di chi soffre per gli effetti devastanti della crisi. E quindi se assume la Costituzione del 1948 come tavola dei valori nella visione di un nuovo socialismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Generare un figlio. Che cosa rende umana la generatività?."
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Pierpaolo Donati
Pagine: 112
Ean: 9788868794774
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Da tempo si stanno diffondendo varie modalità di avere un figlio che prescindono dalla relazione fra due genitori naturali, mediante tecniche di laboratorio che combinano i gameti maschili e femminili ricevuti da varie persone. Ci si chiede allora: in queste condizioni, chi o che cosa genera un figlio? Chi è 'genitore'? Lo è chi dona il materiale biologico, o lo sono i tecnici del laboratorio, o chi si assume il compito di prendere con sé e allevare il nascituro? La risposta, dice Donati, deve essere data dal punto di vista del figlio, e non solo dal lato della genitorialità. L'identità personale del figlio giace nella relazione fra coloro che lo hanno generato. Chi genera non sono gli individui come tali; chi genera è la loro relazione. Questo è il punto che bisogna comprendere. Ciò che qualifica come umana la generazione di un figlio è la struttura uomo-donna e la qualità intersoggettiva di quella relazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il terziario di consumo. Occupazione e professioni"
Editore: Carocci
Autore: Fellini Ivana
Pagine: 201
Ean: 9788843088485
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Lo studio dell'occupazione e delle professioni sconta in Italia un certo ritardo rispetto alla transizione terziaria della metà degli anni Settanta del Novecento. Sebbene oltre due terzi degli occupati lavorino oggi nei servizi e il settore contribuisca da decenni alla creazione di opportunità di lavoro che compensano la riduzione dell'occupazione industriale, le specificità del lavoro terziario sono raramente affrontat Ciò è particolarmente vero per quell'insieme di attività a minore qualificazione, elevata intensità di lavoro e contenuti relazionali che costituiscono i servizi privati al consumo. Commesse, baristi, cameriere, estetiste, addetti all'accoglienza, alle pulizie, al trasporto, alla cucina, alla cura dei clienti rappresentano un'area del mercato del lavoro importante ma ancora poco conosciuta, dove si stanno affermando nuove figure sociali. Si tratta di un'area occupazionale ancora trascurata nel panorama degli studi italiani e che merita di essere approfondita. Il volume analizza, da una prospettiva comparativa a livello europeo, le caratteristiche strutturali dell'occupazione e degli occupati in questo settore, per mettere a fuoco le specificità del lavoro scarsamente qualificato nei servizi rispetto agli altri settori ed evidenziare alcune particolarità del caso italiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'invenzione cristiana della laicità"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Dario Antiseri
Pagine: 120
Ean: 9788849850680
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La Grecia ha passato all'Europa l'idea di razionalità come discussione critica -e di conseguenza, per dirla con P.S. Shelley "noi tutti siamo Greci". Ma non fu la Grecia a passare all'Europa i suoi dei. Il Dio delle popolazioni europee è il Dio della Bibbia e del Vangelo, è il Dio che relativizza il potere politico e, insieme, desacralizza, "mortifica" la natura rendendola disponibile - non essendo più sacra e quindi intoccabile - alla manipolazione e all'indagine scientifica in una misura prima impensabile. La laicità dello Stato, laico perché non più assoluto; e la secolarizzazione, con una natura non più sacra e una Terra abitata da uomini fallibili: sono due realtà strettamente connesse al messaggio della Bibbia e del Vangelo. Per questo non si può dare torto a Th. S. Eliot quando afferma che "se il Cristianesimo se ne va, se ne va tutta la nostra cultura. E allora si dovranno attraversare molti secoli di barbarie".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tecniche e modelli di analisi multivariata"
Editore: Franco Angeli
Autore: Di Franco Giovanni
Pagine: 344
Ean: 9788891761064
Prezzo: € 39.00

Descrizione:Nella nuova versione ampliata e aggiornata, il volume offre una introduzione sistematica alle operazioni di analisi dei dati comunemente etichettate con l'espressione 'analisi multivariata'. Oltre alla presentazione degli strumenti, nel testo si dedica ampio spazio agli aspetti applicativi ricorrendo a numerosi esempi tratti da effettive ricerche empiriche al fine di fornire ai lettori le conoscenze preliminari indispensabili per usare in modo critico - e perciò utile ed efficace - l'analisi multivariata nelle proprie attività di ricerca. La semplificazione delle procedure che ormai caratterizza quasi tutti i programmi informatici illude molti utenti di essere in grado di usare l'analisi multivariata dei dati senza avere le necessarie conoscenze teoriche e metodologiche. Il nostro auspicio è che la nuova edizione di Tecniche e modelli di analisi multivariata possa diventare uno strumento utile per quei ricercatori che intendono applicare consapevolmente l'analisi multivariata evitando l'infatuazione per la matematica, tipica dei neofiti, che conduce all'inversione del rapporto fra i fini e i mezzi. Le tecniche e i modelli illustrati nel testo sono suddivisi rispetto alla natura delle variabili che possono essere trattate. Nel volume si presentano l'analisi in componenti principali, l'analisi dei gruppi, l'analisi discriminante, le tecniche di scaling, alcune tecniche di analisi delle corrispondenze, la regressione multipla, l'analisi fattoria-le, i modelli di equazioni strutturali, i modelli loglineari, la regressione logistica e l'analisi della varianza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La socializzazione letteraria. Il libro come agente inclusivo e il mercato editoriale 0-14"
Editore: Aracne
Autore: Sideri Daniela
Pagine: 192
Ean: 9788825500561
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Urbino e le sfide della città-campus. Una ricerca su studenti, città, università"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788891752505
Prezzo: € 23.00

Descrizione:In Urbino coesistono due realtà distinte, pressoché equivalenti dal punto di vista demografico: i residenti e gli studenti universitari. Due città in una, geograficamente assimilabili ma vissute e percepite in modo diverso. Un dualismo che innerva le logiche di una realtà urbana particolare. Rinnovando ed estendendo un'indagine realizzata nel 2011, il volume indaga le due città utilizzando una pluralità di fonti e varie tecniche sociologiche di raccolta dei dati, quantitative e qualitative. Ne emerge un'immagine significativa, densa di punti di forza e criticità espressi sia dagli studenti sia dagli urbinati, una rappresentazione che contiene motivi di soddisfazione e stimoli alla riflessione sul presente e il futuro della città-Campus, modello ideale che oggi si trova di fronte a sfide vecchie e nuove da affrontare, nel continuo tentativo di conciliare due modi diversi di vivere in città.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Padri e figli dopo la separazione coniugale. Conseguenze materiali, relazionali, sociali"
Editore: Aracne
Autore: Guido Claudia, Moine Danilo, Pinna Daniela
Pagine: 300
Ean: 9788825502060
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La società odierna si caratterizza per l'aumento delle separazioni e dei divorzi; la famiglia, intesa come unità e nucleo fondante, perde di significato e si trasforma in un vincolo dal quale le coppie in crisi cercano di affrancarsi. Ma cosa succede al legame padre-figlio quando i partner decidono di rescindere la loro unione? Il volume, dando voce ai padri separati, esamina tre dimensioni: l'influenza dell'impoverimento economico sulla relazione padre-figlio, la trasformazione della relazione stessa e l'influenza della rete sociale sulla nuova realtà genitoriale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sinistra e popolo. Il conflitto politico nell'era dei populismi"
Editore: Longanesi
Autore: Ricolfi Luca
Pagine: 282
Ean: 9788830447851
Prezzo: € 16.90

Descrizione:Luca Ricolti ripercorre i cambiamenti sociopolitici degli ultimi quarant'anni, dalle origini della globalizzazione alla crisi delle economie avanzate, per arrivare a una dolorosa, stringente riflessione: ovunque in Occidente il popolo cerca protezione dalle conseguenze della crisi e dalle fragilità dello scenario globale, ma la sinistra inevitabilmente impegna le sue energie per sminuire i problemi che gli elettori percepiscono come principali: disoccupazione, politiche di austerità, immigrazione, terrorismo. Se dunque, al di qua quanto al di là dell'Atlantico, i cittadini alzano aggressivamente la testa nei confronti di una sinistra impotente quando non addirittura cieca di fronte all'onda montante di paura che li travolge, non è così strano che il populismo si proponga come risposta, per quanto sommaria e inadeguata, alle angosce del presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La condizione giovanile in Italia. Rapporto giovani 2017"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 242
Ean: 9788815270986
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il Rapporto Giovani dell'Istituto Toniolo, giunto alla quarta edizione, è diventato in questi anni un solido punto di riferimento sulla complessa e dinamica realtà giovanile. Oltre all'aggiornamento annuale sulle scelte formative, sui percorsi lavorativi, sulla progettazione di una propria famiglia, su valori, aspettative e atteggiamento verso le istituzioni delle nuove generazioni, il Rapporto 2017 contiene tre focus dedicati ad altrettanti temi chiave: il primo riguarda lo scenario post Brexit e le possibilità di rilancio di un processo in grado di superare nuovi timori e vecchi confini. Il secondo, dedicato alle nuove tecnologie di comunicazione e ai social network, analizza come stia mutando quantitativamente e qualitativamente il loro uso e quale sia l'impatto di tale mutamento sulla vita sociale e relazionale. Il terzo, infine, riguarda le condizioni di vulnerabilità e disagio, con un'analisi sia dell'aspetto emotivo sia di quello comportamentale, in connessione con il contesto familiare, sociale ed educativo. Il filo rosso che unisce i vari capitoli è il racconto di una generazione in equilibrio precario tra rischi da cui difendersi e opportunità a cui tendere, penalizzata da freni culturali e istituzionali che non permettono una piena valorizzazione di potenzialità troppo spesso misconosciute e sottoutilizzate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione alla sociologia dell'educazione"
Editore: La Scuola
Autore: Karl Mannheim , William A. Campbell Stewart
Pagine: 268
Ean: 9788835039235
Prezzo: € 20.50

Descrizione:Studiare sociologicamente l'educazione significa analizzarne gli scopi, i valori, i metodi e le tecniche, mettendoli in relazione con il contesto sociale e culturale. Occorre spingere lo sguardo fino a cogliere l'essenza del fenomeno educativo: che cosa possono imparare gli uomini? Fino a che punto la natura umana può venire plasmata dagli influssi educativi? Quali sono le limitazioni al contributo dell'insegnante? Qual è il significato di clima educativo? Se l'allargamento dell'educazione scolastica obbligatoria costituisce un aspetto importante della "democratizzazione fondamentale della società", l'affermazione del nazismo nel cuore dell'Europa sta a ricordarci che si può avere la barbarie in mezzo all'abbondanza di educazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'oppio degli intellettuali"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Raymond Aron
Pagine: 432
Ean: 9788867086740
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Classico del pensiero liberale contemporaneo, a cavallo tra il pamphlet e il saggio di sociologia culturale, questo libro rappresenta forse la più penetrante critica agli intellettuali occidentali di sinistra che sia mai stata scritta. Raymond Aron da un lato ricostruisce gli argomenti di cui una certa intellighenzia si è nutrita nella sua polemica contro la «democrazia capitalista» e ne mostra tutti i punti deboli; dall'altro analizza le cause di questo atteggiamento mediante un esame delle diverse figure di intellettuale e delle funzioni sociali da esse soddisfatte, offrendo una spiegazione delle ragioni che spingono uomini intelligenti ad adottare idee stupide. Nelle prime due parti del libro, l'autore prende di petto soprattutto i «miti» politici (sinistra, rivoluzione, proletariato) e quella forma di idolatria della storia attraverso cui i maîtres à penser «progressisti» (Jean-Paul Sartre, Albert Camus, Maurice Merleau-Ponty...) hanno giustificato il totalitarismo sovietico e i suoi crimini. L'ultima parte è dedicata a una riflessione, sempre di grande attualità, sul ruolo degli intellettuali e sul rapporto tra questi e la politica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il lavoro e le catene globali del valore"
Editore: Ediesse
Autore: Borghi Vando, Dorigatti Lisa, Greco Lidia
Pagine: 216
Ean: 9788823020641
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Lungi dall'aver eliminato la possibilità per il lavoro di esprimere il proprio dissenso, i movimenti del capitale sono stati accompagnati da nuove forme di conflittualità operaia, a nuove latitudini. Tuttavia, per leggerne il senso, occorre una significativa trasformazione dei modi di guardare all'economia globale e al lavoro, definendo un piano di analisi in grado di cogliere la capacità del lavoro stesso di esprimere un punto di vista autonomo e distinto dalle logiche della produzione e del profitto. Attraverso la prospettiva delle catene globali del valore, il volume mostra come l'espansione globale del capitale non proceda secondo un astratto perseguimento dell'efficienza economica, ma si fondi in larga misura su variabili di ordine sociale, culturale e politico. Il libro esamina poi le sfide e gli ostacoli che le trasformazioni in atto pongono alla regolazione e alla rappresentanza del lavoro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Modernità e individuo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Salvatore Abbruzzese
Pagine: 320
Ean: 9788837230456
Prezzo: € 21.50

Descrizione:Una presentazione degli elementi costitutivi e metodologici della sociologia dei processi culturali. Tracciando non solo una ricostruzione storica o una sintesi teorica, il volume privilegia un approccio operativo per affrontare i temi emergenti nell'analisi sociologica. Una prospettiva particolare sulla disciplina, messa alla prova con l'esame della modernità, intesa come esempio paradigmatico di processo culturale. La chiave è data dalla scelta di attribuire una particolare attenzione allo statuto del soggetto, colto dentro le opportunità e i vincoli della contemporaneità. Modernità e individuo costituiscono così le due polarità di un particolare rapporto tra la società, vista nella forma di un preciso evento storico culturale che la ridisegna, e il soggetto, che in questa si trova a vivere e a ridefìnire strategie e valori di riferimento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovani dentro la crisi"
Editore: Guerini e Associati
Autore:
Pagine: 206
Ean: 9788862506663
Prezzo: € 18.50

Descrizione:Il contesto caratterizzato da una costante disoccupazione e precarizzazione delle professioni, da rapporti di dipendenza - e non solo di solidarietà - nei confronti delle famiglie, da una presenza imprescindibile delle nuove tecnologie digitali e da una partecipazione politica ridotta, per lo più limitata a minoranze attive online o a forme di volontariato locale, sembrerebbe disegnare uno scenario con scarsi margini di manovra e di possibilità di immaginare il futuro. Questo è il volto che la «crisi» mostra alla generazione di giovani italiani - di età compresa tra venti e trent'anni - protagonisti dell'indagine presentata in questo libro. Ricerca dell'indipendenza, capacità di gestire l'incertezza, il pluralismo e la contingenza delle opportunità e dei rischi vanno considerati come un tratto distintivo di questa generazione di giovani adulti, costretti a riadattare e inventare costantemente se stessi nel quotidiano. L'attenzione si focalizza perciò sulle forme di adattamento e di exit strategies dei giovani intervistati, sulle loro tattiche e capacità di navigare nella contingenza, sulla loro capacità di valorizzare e connettere risorse scarse e situarsi là dove i flussi di informazione e di opportunità si coagulano temporaneamente, vivendo in intersezioni costantemente mutevoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vulnerabilità"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Aa. Vv.
Pagine: 178
Ean: 9788825044652
Prezzo: € 9.50

Descrizione:È un termine oggi molto utilizzato per indicare nuove forme di disagio, di malessere e di sofferenze vissute da persone, famiglie e istituzioni. Realtà diffuse e spesso sommerse più di quanto si creda. Infatti, la vulnerabilità appare una condizione legata a un forte indebolimento dell'integrazione sociale (precarietà del lavoro, un'economia ingovernabile globalizzata, corruzione politica, crisi educativa, disorientamenti dell'etica...). È un «malessere» legato ai (falsi) miti del «farsi da sé», dell'efficacia e dell'efficienza, dell'autorealizzazione e delle prestazioni, del culto dell'«io» e dei vantaggi individuali e del merito. Chi si crede perfetto non perdona e nemmeno si perdona. La vulnerabilità diventa così un tormento da combattere e da eliminare in qualsiasi modo. Non vogliamo vedere la fragilità altrui per non dover prendere atto della nostra. Quale il rimedio? Coltivare i legami e praticare la solidarietà, imparando a riconoscere le fragilità come opportunità: l'incompiutezza dell'esistenza è alla base di qualsiasi approccio alla bellezza del vivere. Bisogna oggi imparare anche a usare un linguaggio comune per non creare confusione tra concetti che vanno tenuti distinti: povertà, fragilità psicologica, precarietà sociale, rischio, emarginazione. «CredereOggi» offre un fascicolo che sostiene e accompagna l'impegno di coloro che - cristiani o meno, parrocchie, istituzioni, onlus, enti e gruppi, volontari, educatori... - sono impegnati a rispondere e soccorrere le debolezze e le precarietà odierne.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Comunità come bisogno"
Editore: Jaca Book
Autore: Bernardi Ulderico
Pagine: 166
Ean: 9788816414020
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

«Ci ritroviamo a vivere un tempo in cui ciò che viene esaltato è la precarietà, l’instabilità, insistendo con superbo distacco nell’ignoranza del passato. E questo spiega perché le relazioni fra gli uomini, le generazioni e i continenti siano divenute conclamate occasioni di ostilità, fino a manifestarsi in termini drammatici. Lo sgomento in cui vive gran parte dell’umanità ha fatto riemergere l’insopprimibile sentimento della Comunità, d’una appartenenza condivisa, di un destino coinvolgente, che è sempre stato parte della cultura umana nelle sue espressioni più concrete, cioè in tutto ciò che viene a formare la cultura universale dell’uomo, che non può sentirsi appagata se non come universo di culture locali. Lo spazio territoriale dove la persona si forma, riceve il patrimonio dei padri, che continuerà a riflettersi ovunque decida di collocarsi in futuro. Se lo si rinnega, cessa anche il passaggio del complesso patrimonio identitario che si esprime meglio con il termine inglese heritage, con significato di sintesi molto chiara nell’indicare questa prosecuzione del senso di radicamento, di appartenenza come necessità antropologica». (dall’Introduzione dell’autore alla nuova edizione).

Ulderico Bernardi già professore ordinario di Sociologia dei processi culturali nella Facoltà di Economia dell’Università veneziana di Ca’ Foscari, ha tenuto corsi in diversi altri Atenei. Si è occupato di persistenza culturale nel mutamento sociale, delle dinamiche tra comunità e persona, di relazioni interetniche e contadine nelle culture locali e di educazione all’interculturalità. Membro di svariati comitati scientifici e giurie internazionali, con Jaca Book ha pubblicato anche Famiglia e sviluppo sociale nelle opere di Frédéric Le Play (1981).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU