Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Il Talmud"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Stemberger Günter
Pagine: 456
Ean: 9788810215074
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Nella maneggevole collana «Economica EDB» viene riproposta a prezzo contenuto l'opera di un grande studioso della storia e della cultura ebraica. Compilato e redatto nei primi secoli dopo Cristo, il Talmud è inteso dagli ebrei come dottrina orale, mentre la Bibbia è ritenuta rivelazione scritta. Come ogni testo, porta l'impronta del suo tempo, tuttavia attraverso i secoli è diventato fondamento atemporale della vita giudaica. Nella prima parte del volume, l'autore presenta un'introduzione generale al Talmud e a quella che può considerarsi la sua "base", la Mishnah: ne descrive fonti, origine ed evoluzione storica e letteraria. La seconda parte - quella principale - propone una raccolta di testi talmudici, concisamente commentati per facilitarne la comprensione. Il criterio di scelta è letterario, al fine di mostrare la molteplicità dei generi: testi di carattere religioso normativo, racconti, leggende, parabole, proverbi, apocalissi, preghiere, lamentazioni funebri, saggi di esegesi biblica ecc... La terza parte descrive l'accoglienza sempre più calorosa incontrata dal Talmud, fino a diventare opera centrale del giudaismo, anche se, nel corso dei secoli, non sono mancate riserve e ostilità da parte di correnti minoritarie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione al diritto comparato delle religioni. Ebraismo, islam, induismo"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 226
Ean: 9788815126078
Prezzo: € 19.00

Descrizione:

Questo libro offre una sintetica introduzione in chiave comparata al diritto di tre grandi religioni: ebraismo, isiam e induismo. Ciascuno dei tre ordinamenti giuridici è nato e si è formato all'interno di una religione: un imprinting comune che ha lasciato tracce, determinando più o meno profondamente le modalità con cui essi si sono rapportati ai problemi emersi nei relativi contesti sociali e politico-culturali. Dopo aver illustrato i criteri che debbono guidare la comparazione tra differenti diritti religiosi, gli autori forniscono una descrizione essenziale dei tre sistemi, dei loro principi fondativi e dei loro principali istituti. Una lettura utile sotto molti aspetti: conoscere le regole a cui si ispirano i comportamenti dei fedeli delle diverse religioni ha infatti oggi un'importanza che supera i confini dell'interesse scientifico e tocca questioni legate alla coesione sociale ed alla governance delle diversità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educazione e giudaismo. Un dialogo pedagogico"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Gershom Scholem
Pagine: 72
Ean: 2483100001784
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Tutte le domande e le risposte di questo dialogo pedagogico - in una ripresa laica del genere rabbinico delle she'elot u-teshuvot [domande e risposte] - ruotano attorno al tema del "cosa insegnare" allo scopo di formare nei giovani ebrei una "vera coscienza ebraica". Questo testo è esso stesso un momento della tradizione che tramanda se medesima e dà voce a quel «contatto vivente per cui l'uomo afferra la verità primordialie, ricollegandosi ad essa attraverso tutte le generazioni nel dialogo del dare e del ricevere». Quasi fosse un testamento del maggior studioso novecentesco del giudaismo, rivolto a tutti coloro che vogliano introdursi ai sentieri dell'ebraismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La passione credente dell'ebreo. Due saggi"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Martin Buber
Pagine: 120
Ean: 9788837221522
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Nei due scritti qui raccolti - La fede dell'ebraismo e I fuochi dell'anima ebraica — Buber riassume la sua visione dell'ebraismo. Nel primo si sottolinea il carattere di abbandono esistenziale proprio della fede/fiducia dell'ebreo ed è posto in evidenza come si delinea il dialogo lo-Tu tra l'uomo e l'Eterno, con notazioni sul problema del male e sul carattere concreto che ha in questa fede la conversione, ben diverso da quello che attiene alla metanoia proposta dal cristianesimo. Nel secondo saggio l'autore ravvisa i due fuochi dell'anima ebraica nei paradossi propri della emunah, ovvero della esperienza di fede vissuta dall'ebreo: il rapporto con l'Uno, trascendente eppure vicino all'uomo, e il mistero per il quale, sebbene la potenza redentrice dell'Eterno agisca dappertutto e incessantemente, il mondo non è ancora redento. Il fedele ebreo assurge qui a paradigma di colui che è capace di accogliere senza riserve la Rivelazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Capuozzo, accontenta questo ragazzo. La vita di Giovanni Palatucci"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Picariello Angelo
Pagine: 328
Ean: 9788821559648
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La storia di Giovanni Palatucci, il questore reggente di Fiume che negli anni dal 1938 al 1944 salvò moltissimi ebrei dalla deportazione. Arrestato, morì a Dachau poco prima della liberazione. Al personaggio è stata dedicata la fiction televisiva Senza confini, interpretata da Sebastiano Somma e Chiara Caselli. Il Capuozzo a cui si allude nel titolo è il padre del noto inviato Toni Capuozzo che fu collaboratore di Palatucci a Fiume e testimone del toccante episodio raccontato brevemente qui sopra e che dà il titolo al libro. La Prima Conferenza Mondiale Ebraica tenuta a Londra nel '45 stabilì che il questore di Fiume aveva salvato la vita a più di cinquemila ebrei. Oggi è "Giusto tra le nazioni" ed è in corso la causa di beatificazione. Angelo Picariello è nato ad Avellino. È giornalista ad Avvenire.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Testimoni di Cristo: I martiri tedeschi sotto il nazismo"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Moll Helmut
Pagine: 656
Ean: 2483100000787
Prezzo: € 55.00

Descrizione:Non tutti i tedeschi furono delle SS o dei persecutori durante la dittatura nazista. Numerosi furono i cristiani, sacerdoti e laici, che in nome della loro fede avversarono gli ideali nazionalsocialisti. Come gli ebrei ed altre vittime della dittatura, essi pagarono con la vita la loro fedeltà alla democrazia e alla libertà. Su incarico della Conferenza Episcopale Tedesca, nel desiderio di mantenere viva la memoria di questi oppositori al regime che per i cristiani sono anche dei martiri, monsignor Helmut Moll ha raccolto, diocesi per diocesi, delle schede biografiche dei principali testimoni cristiani messi a morte dai nazisti. Ne emerge il ritratto nuovo di una Chiesa cattolica che, a sua volta, pagò un pesante tributo al regime hitleriano. Il volume raccoglie foto di Gottfried Köngzen, Raymund Biedenbach, Theodor Helten, Otto Müller, Randolph Freiherr von Breidbach-Bürresheim, Joseph Roth, Heinrich Ruster, Elvira Sanders-Platz, Siegfried Fürst, Hermann Joseph Wehrle, Kurt Huber, Walter Klingenbeck, Friedrich Ritter von Lama, Ludwig Freiherr von Leonrod, Christoph Probst, Max Ulrich Graf von Drechsel, Gerhard Hirschfelder, Wolfgang (Fritz) Rosenbaum, Friedrich Lorenz, Mirjam (Elisabeth) Michaelis.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I giusti. Gli eroi sconosciuti dell'olocausto"
Editore:
Autore: Gilbert Martin
Pagine: 512
Ean: 9788831174923
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Nelle tenebre di una Europa dominata dal Nazismo, 20.000 individui, uomini e donne (secondo il Centro di Documentazione ebraico di Yad Vashem), non ebrei e la maggior parte cristiani ma anche musulmani, misero a repentaglio la propria vita per salvare gli ebrei perseguitati e braccati dalla Gestapo. "Cos'altro avrei dovuto fare?", commentano quando si chiede loro perché l'hanno fatto. Il Talmud ricorda che "Chi salva una vita salva il mondo intero", ed è per questo che lo Yad Vashem, Museo e archivio dell'Olocausto, a Gerusalemme, li ricorda e li onora perché la loro memoria non vada perduta. Il libro di Sir Martin Gilbert esamina paese per paese il ruolo svolto in Europa da questo esercito di Giusti per strappare alla morte gli ebrei: dalla Polonia alla Norvegia, dai Balcani alla Francia, dalla Lituania all'Italia, volti, nomi, paesaggi, racconti si dipanano in un lungo fiume di straordinaria umanità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antisemitismo nella Bibbia? Indagine sul Vangelo di Giovanni"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Rudolf Pesch
Pagine: 168
Ean: 9788839908285
Prezzo: € 13.50

Descrizione:Il Nuovo Testamento costituisce la base dei pregiudizi antiebraici? Rudolf Pesch, in questo libro appassionato, indaga chi sono «gli ebrei» con i quali si confronta il Vangelo di Giovanni, e spiega perché e in quale modo le affermazioni del vangelo sono state recepite da un ambiente che aveva perduto le sue radici ebraiche. Contro i pregiudizi superficiali quanto radicati attorno al Quarto vangelo, Pesch presenta Giovanni come il garante della tradizione ebraica, il solo tra gli evangelisti che ha tramandato queste parole di Gesù: «La salvezza viene dagli ebrei».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Memorie"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Zambon Milena
Pagine: 128
Ean: 9788825018899
Prezzo: € 8.50

Descrizione:"Se non avessi visto con i miei occhi non crederei a certe cose; la ferocia umana giunge fin dove non arriva quella delle belve. Che cosa non diviene il cuore dell'uomo quando si allontana radicalmente da Dio!" Quelle contenute in questo libro sono le "memorie" di suor Rosaria, scritte per obbedienza, prima di morire, sull'anno di prigionia nei campi di concentramento nazisti. Per non dimenticare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gesù e Yahvè. La frattura originaria tra Ebraismo e Cristianesimo"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Bloom Harold
Pagine: 279
Ean: 9788817016391
Prezzo: € 9.80

Descrizione:La Bibbia ebraica dei giudei e il Vecchio Testamento dei cristiani sono due libri profondamente diversi, scritti con propositi politici, oltre che religiosi, molto differenti. In un tempo in cui la religione è venuta a occupare un posto centrale nella nostra arena politica, la provocatoria conclusione di Bloom, secondo la quale non esiste una tradizione giudaico-cristiana, dato che le storie, gli dèi e persino i testi sacri degli ebrei e dei cristiani sono tra loro incompatibili, spinge i lettori a rivedere tutto ciò che era ritenuto un patrimonio comune alle due fedi. Esaminando con il metodo della critica letteraria e storica la Torà ebraica, l'Antico e il Nuovo Testamento e i Vangeli gnostici contemporanei a quelli canonici, l'autore arriva alla conclusione che il Gesù ebraico di Marco, così umano, irascibile e incline all'ironia, potrebbe essere davvero figlio di quella divinità fin troppo umana che è lo Yahvè della Torà; mentre il Cristo degli altri libri del Nuovo Testamento proviene da una famiglia del tutto diversa; e lo Yahvè degli ebrei e il Dio Padre dei cristiani hanno ben poco in comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione"
Editore: Einaudi
Autore: Sarfatti Michele
Pagine: 402
Ean: 9788806170417
Prezzo: € 12.80

Descrizione:Gli ebrei, negli anni del fascismo, videro le loro identità e le loro vite progressivamente limitate, sopraffatte, annientate. Alla vigilia del ventennio essi costituivano una minoranza pienamente integrata nella vita nazionale, con proprie caratterizzazioni che venivano riconosciute dal Paese. La svolta politica del 1922 segnò una profonda cesura col periodo precedente, portanto al potere un'Italia gretta, ultranazionalista, sempre più "cattolicista" e aperta agli antiebraismi connessi. Questo libro narra la storia della vita e della persecuzione degli ebrei negli anni che vanno dalla "marcia su Roma" alla definitiva vittoria degli eserciti alleati e dell'insurrezione partigiana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fine svelata e lo Stato degli ebrei. Messianismo, Sionismo e radicalismo religioso in Israele"
Editore: Marietti
Autore: Ravitzky Aviezer
Pagine: 328
Ean: 9788821183485
Prezzo: € 36.00

Descrizione:In Occidente si è discusso a lungo, e ancora si discute, sul significato sociologico e su quello storico della nascita dello Stato di Israele. Ma qual è il significato teologico che tale evento riveste per gli ebrei stessi? In che modo esso è stata inteso dalle diverse correnti religiose del Giudaismo? Quale sarà il destino di questo Stato secondo le previsioni dei moderni Sapienti d'Israele? A queste domande risponde in maniera magistrale il prof. Aviezer Ravitzky. Ripercorrendo le opinioni dei principali Rabbini già a partire dal risveglio nazionale degli inizi del XIX secolo, lo studioso conduce il lettore attraverso le opinioni più diverse e a volte contrapposte: per alcuni la fondazione dello Stato di Israele è un ostacolo alla Redenzione per altri ne rappresenta l'inizio, per alcuni il Sionismo è la peggiore delle eresie per altri è l'apripista davanti al Messia, per alcuni la Fine escatologica è svelata per altri è occultata, per alcuni siamo di fronte a "un atto satanico" per altri a "uno Stato divino".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il razzista totalitario. Evola e la leggenda dell'antisemitismo spirituale"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Rossi Gianni S.
Pagine: 126
Ean: 9788849816839
Prezzo: € 9.00

Descrizione:A più di trent'anni dalla morte, Julius Evola è ancora un punto di riferimento ideologico per il mondo della destra radicale. Resistono il suo mito di filosofo anti-moderno e la leggenda di un suo razzismo innocuo perché "spirituale". Ma ha un senso distinguere il razzismo "spirituale" dal razzismo biologico? Fornire al razzismo/antisemitismo motivazioni "spirituali" modifica la sostanza del pregiudizio? Le teorie di Julius Evola sono realmente solo "spirituali" oppure sono soltanto un tentativo non riuscito di edulcorare la sostanza del razzismo/antisemitismo? Per Evola non si può parlare di una "parentesi" razzista, ma di un razzismo radicale e persistente che il pensatore tradizionalista mette al servizio della svolta mussoliniana, anche a costo di adattarne i contenuti alle esigenze politiche del fascismo, senza mai criticare le leggi razziali, se non perché applicate in modo troppo moderato a causa delle "discriminazioni". L'evoliana "razza dello spirito" non sfugge al determinismo biologico e anzi si risolve in un razzismo totalitario, più esigente, che differisce da quello del "Manifesto della razza" solo per la definizione di quella italiana come razza "ario-romana" piuttosto che "ario-nordica".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il saggio, il giusto, il pio. I racconti agiografici ebraici"
Editore: Viella
Autore: Baumgarten Jean
Pagine: 312
Ean: 9788883341717
Prezzo: € 29.00

Descrizione:

L'opera propone un tema finora assente dalla storiografia: l'agiografia ebraica. Partendo dalla tradizione ebraica, e in primo luogo dai testi biblici, l'autore segue il percorso storico attraverso il quale brevi racconti a carattere esemplare si trasformano con il tempo in autentiche narrazioni agiografiche e infine danno vita a specifiche raccolte pubblicate anche a stampa. Ma - a differenza dei santi della storia cristiana - il saggio (hakham) e il pio (hasid) nella cultura ebraica sono considerati come tali solo dalla propria comunità, a favore della quale agiscono in molteplici modi. Non sono infatti oggetto di un riconoscimento istituzionale; anzi, la loro esperienza si pone spesso in contrasto con le autorità religiose e con i rabbini. Il libro studia questo aspetto della storia delle comunità ebraiche, in particolare quelle ashkenazite dell'Europa centro-orientale nelle quali, a partire dalla prima età moderna, la pietà religiosa si nutrì di narrazioni incentrate su personaggi e figure d'eccezione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della lingua ebraica"
Editore: Paideia
Autore: Saenz-Badillos Angel
Pagine: 384
Ean: 9788839407351
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Per quanto ardua si presenti l'impresa di una storia della lingua ebraica, l'opera di Saenz-Badillos fornisce un'immagine chiara della lingua nei suoi rapporti con la storia sociale e culturale delle popolazioni ebraiche, riuscendo al tempo stesso a essere una storia degli studi sulla storia dell'ebraico. Estendendosi dagli inizi dell'ebraico fino all'idioma odierno, questa "Storia della lingua ebraica" si rivolge a studiosi e studenti come pure a chi, pur non essendo ebraista, sia interessato alle vicende di una lingua che si è espressa nel grande monumento costituito dagli scritti poi raccolti sotto il nome di Bibbia, e che, dopo la fioritura medievale, ancor oggi continua a dar prova di grande vitalità. Rispetto alle edizioni che l'hanno preceduta, grazie a un'attenta revisione e a un aggiornamento puntuale l'edizione italiana si presenta come la versione aggiornata di uno dei contributi più riusciti alla storia dell'ebraico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I temi della Bibbia [vol_9]. Feste ebraiche e feste cristiane"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Müllner Ilse, Dschulnigg Peter
Pagine: 192
Ean: 9788810221112
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

Molte delle differenze che caratterizzano cristianesimo ed ebraismo possono essere colte in maniera particolarmente chiara attraverso l'esame delle rispettive feste. Il calendario ebraico riprende infatti la maggior parte delle feste attestate nella Bibbia e fa memoria di importanti eventi storici del popolo d'Israele, primo fra tutti l'esodo. Il calendario cristiano è invece incentrato sull'evento di Cristo; recepisce due feste ebraiche - Pesach diviene Pasqua; la festa delle Settimane diviene Pentecoste -, ma interpretandole in maniera nuova. Anche la domenica, giorno del Signore, finisce nel tempo col subentrare allo Shabbat. Ma quale rapporto devono conservare i cristiani con le feste veterotestamentarie? «I valori intrinseci delle feste che il cristianesimo non celebra più fanno parte, anche per il cristianesimo, della storia che è degna d'essere ricordata. Che i cristiani non lo facciano nell'ambito di feste, che questo ricordo non sia scritto nel corso della storia, rimane uno spazio vuoto. Esso indica che il cristianesimo non è in grado di sostituire l'alleanza, mai revocata, di Dio con Israele, né può portare da solo l'eredità dell'Antico Testamento, ma per la realizzazione della direttiva di Dio dipende dall'ebraismo e dalla sua pratica della Torah» (I. Müllner). Il volume fa parte di una collana che illustra i contenuti dell'Antico e del Nuovo Testamento sui temi fondamentali della fede. Ogni tema è presentato da due autori: uno per l'Antico e uno per il Nuovo Testamento, che poi, in un dialogo conclusivo, discutono come le idee centrali dell'AT vengono filtrate, assunte o modificate nel NT. Il lettore può così percepire la tensione e l'unità esistente tra i due Testamenti. Ecco il piano completo dell'opera: 1. C. Dohmen - T. Söding, Il Dio uno; 2. K. Koenen - R. Kühschelm, La fine dei tempi (2001); 3. J. Schreiner - R. Kampling, Il prossimo lo straniero il nemico (2002); 4. G. Vanoni - B. Heininger, Il Regno di Dio (2004); 5. H.-J. Fabry - K. Scholtissek, Il Messia (2005); 6. C. Brüning - K. Kertelge, Il problema del male; 7. G. Fischer- K. Backhaus, Espiazione e riconciliazione (2002); 8. G. Steins - M. Theobald, La creazione; 9. I. Müllner - P. Dschulnigg, Feste ebraiche e feste cristiane; 10. U. Berges - R. Hoppe, Povero e ricco; 11. C. Frevel - O. Wischmeyer, L'uomo; 12. F.-L. Hossfeld - K. Berger, Lo Spirito di Dio; 13. P. Deselaers - C.-P. März, Morte e risurrezione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In ascolto della Torah. Introduzione all'ebraismo"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Paul André
Pagine: 168
Ean: 9788839921802
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questo libro è una introduzione storica all'ebraismo, alla sua dottrina e alla sua cultura. Questo ebraismo è quello che viene detto rabbinico, talmudico o anche classico. Quello che ha attraversato i secoli per giungere fino a noi. L'autore espone le funzioni e le categorie fondamentali che gli danno la sua anima e la sua forma. Ci vollero cinque secoli perché la società ebraica si ricomponesse dopo due crisi profonde: le catastrofi nazionali del 70 e del 135; le espropriazioni che colpirono gli ebrei alla fine del IV secolo, quando il cristianesimo divenne religione di stato. La salvezza venne dalla Torah e per mezzo della Torah. Al termine dell'opera, si ha maggiormente coscienza della grande differenza da quell'altro sistema che è il cristianesimo, cosa che viene esplicitata nella conclusione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sabato nella Bibbia"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Wénin André
Pagine: 80
Ean: 9788810410028
Prezzo: € 10.70

Descrizione:La domenica, giorno del Signore in cui viene celebrata la risurrezione di Gesù, ha completamente soppiantato la festività del sabato, istituzione essenziale della Bibbia e del giudaismo. Per i cristiani rimane tuttavia importante non smarrire la ricchezza di significato del giorno che è al cuore dell'alleanza tra Dio e Israele. L'autore propone un doppio approccio al sabato. Dapprima riassume i risultati cui sono giunte le recenti ricerche sulla storia del sabato in epoca biblica, al fine di rendere disponibili al lettore dati scarsamente accessibili ai non specialisti. In seguito mette in luce alcuni importanti aspetti relativi a ciò che la Bibbia dice del sabato, seguendo passo passo il testo della Torah e concludendo poi col resto della Scrittura, Nuovo Testamento compreso. Dall'indagine emerge come attorno al sabato si condensino in successione diversi temi teologici che, posti uno accanto all'altro, determinano un quadro dalle armonie assai ricche: la signoria di Dio, il rispetto dell'uomo, dello schiavo e della natura, il rimando all'alleanza, al dono di Dio, all'intervento salvifico nella storia, al culto nel tempio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' asimmetria del cuore. Ebraismo e germanesimo"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: Sonino Claudia
Pagine: 183
Ean: 9788842492030
Prezzo: € 16.00

Descrizione:È possibile scegliere l'identità? È possibile rimuoverla? È possibile appartenere a più identità? Nel corso dell'Ottocento e del primo Novecento, diverse generazioni di ebrei tedeschi hanno affrontato le molteplici problematiche suscitate in Germania dal loro essere ebrei. Se il richiamo al proprio ebraismo è stato spesso sollecitato, almeno in un primo momento, dal mondo esterno, esso è poi diventato parte di una storia interiore e psicologica, di una storia che ha visto uniti e divisi ebrei e tedeschi, e che non può certo dirsi conclusa con Auschwitz. Se, come afferma lo studioso Haim Baharier, da Auschwitz nessuno è ancora uscito, neppure il ricordo, qui, è soltanto retrospettivo. Attraverso le voci di alcuni protagonisti, noti e meno noti, di questa complessa vicenda interiore, il libro propone le riflessioni dell'intelligenza ebraica in Germania circa il delicato e fatale problema dell'identità. "Deutschtum e Judentum": nelle varie scelte e strategie di vita e di scrittura messe a punto dai singoli individui, scrittori e pensatori, si riflettono problemi, contraddizioni e sfide che riguardano il rapporto, a noi più prossimo e decisivo, tra l'io e il tu e più in generale tra tradizione e secolarizzazione, tra comunità e società.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Santa Sede e la questione ebraica (1933-1945)"
Editore: Studium
Autore: Duce Alessandro
Pagine: 450
Ean: 9788838239700
Prezzo: € 39.00

Descrizione:Viene offerta in queste pagine una visione ampia, complessiva dell'opera svolta dalla Santa Sede e dalle sue strutture diplomatiche nel periodo che va dall'ascesa al potere dei nazionalsocialisti al 1945; un "decennio" molto tormentato delle relazioni europee ed internazionali. La questione razziale e il problema ebraico occupano un posto di rilievo nell'azione vaticana nell'intero arco di tempo in questione. C'è peraltro da osservare che questa presenza è caratterizzata da una continua evoluzione nei diversi teatri geografici e temporali. Per favorire una conoscenza più completa dei fatti e dei protagonisti, tenendo conto della vastissima letteratura esistente, ma al di là di interpretazioni strumentali spesso contrapposte, l'autore ha inteso compiere uno sforzo per ritornare ai documenti, sia a quelli editi che a quelli contenuti negli archivi e mai pubblicati: troppi sono stati utilizzati parzialmente, spesso in modo non corretto, a volte ignorati del tutto. Il confronto drammatico e impari della Chiesa con il regime hitleriano che avanza in Europa è analizzato su questa base paese per paese, in pagine spesso impressionanti. Ne risulta un libro coinvolgente, che fa giustizia di posizioni preconcette e getta luce sul dibattito storiografico relativo ad un periodo complesso e drammatico della nostra storia. Alessandro Duce, nato a Parma nel 1941, è professore straordinario di Storia delle relazioni internazionali nelle Facoltà di Giurisprudenza e di Scienze Politiche ed Istituzioni europee dell'Università di Parma. Collabora con diverse riviste nazionali ed estere. Ha pubblicato, fra l'altro, i volumi: Considerazioni sul Canale di Suez nella politica internazionale dal 1869 ad oggi, Milano 1968; La crisi bosniaca del 1908, Milano 1977; L'Albania nei rapporti italo-austriaci (1897-1913), Milano 1983. Nelle nostre edizioni figura il volume PIO XII e la Polonia (1939-1945), 1997.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hanno ritrovato la loro anima. Percorsi di teshuvah"
Editore: Marietti
Autore: Neher André
Pagine: 206
Ean: 9788821183232
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Attraverso il filo della teshuvah, del "ritorno", del cammino, Neher unisce le esperienze talune note tal altre insospettate, di diversi personaggi, ma si tratta di esperienze tutte attraversate dal "soffio" divino. Man mano, proprio a partire dagli accenni relativi al vissuto di H. Heine, di B. Fondane, di K. Wolfskehl, di F. Rosenzweig e di A. Schönberg, si delineano le molteplici componenti dell'ebraismo che illumina le esistenze di tutti i personaggi citati. Questo libro di Neher non è un trattato di teshuvah, semplicemente mostra come essa, molto spesso, si presenti in modo repentino, folgorante nella vita dell'uomo ebreo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La strada per Auschwitz. Documenti e interpretazioni sullo sterminio nazista"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: Gozzini Giovanni
Pagine: X-229
Ean: 9788842499657
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Forse nessun altro tema è stato studiato dagli storici più dello sterminio nazista degli ebrei. Eppure nella coscienza collettiva questo lavoro non sembra lasciare traccia: Auschwitz rimane sinonimo di un male tanto assoluto quanto incomprensibile. Per questo è necessario comprendere come il progetto politico sotteso allo sterminio degli ebrei sia drammaticamente vicino a noi nel tempo e nello spazio. Il libro porta l'attenzione del lettore proprio sulla "modernità" di Auschwitz, mettendo in luce la metodologia tecnico-burocratica dello sterminio, così come la strumentalità politica implicita nella logica della pulizia etnica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ascolta Israele. Preghiere, meditazioni e inni ebraici"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Kopciowski Elia
Pagine: 224
Ean: 9788831529631
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Le preghiere presentate in questa raccolta del rabbino E. Kopciowski, invitano l'orante cristiano ad entrare nel mondo noto e ignoto della preghiera ebraica e di saper estrarre "cose nuove e cose antiche" dal grande tesoro della tradizione religiosa ebraica. Alcune preghiere citate si rifanno direttamente ai testi biblici e sottolineano così ancora più evidentemente l'eredità comune tra l'ebraismo e il cristianesimo. Il titolo del volume: Ascolta Israele esprime il cardine della fede ebraica: l'atteggiamento dell'ascolto docile alla voce del Dio unico che si rivolge al suo popolo e vuole condurlo a sé.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antisemitismo"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Zolli Eugenio
Pagine: 320
Ean: 9788821554858
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Al termine della seconda guerra mondiale, quando non gli erano ancora noti gli orrori dei campi di sterminio nazisti, Eugenio Zolli pubblicò questo volume volto a delineare la storia dell'antisemitismo dalle origini del popolo di Israele fino agli eventi allora più recenti. Un'appassionata disamina che mette a nudo le radici profonde dell'odio e delle persecuzioni antiebraiche nel corso dell'antichità e lungo duemila anni di cultura europea. Un'insofferenza che non trova le sue fondamenta solo nel fenomeno nazista - come dimostra, tra gli altri numerosi esempi, la rievocazione dell'affare Dreyfus -, ma che percorre la società e il pensiero europei nel corso dei secoli, manifestandosi con odiosa brutalità nella prima parte del «secolo breve». Determinante è la precisa collocazione temporale di quest'opera: Antisemitismo vide la luce pochi mesi dopo il battesimo di Zolli, e probabilmente la sua stesura s'intreccia almeno in parte con il percorso che lo ha portato ad aderire al cristianesimo. Eugenio Zolli, Rabbino Capo di Roma nel 1945, biblista insigne, uomo coltissimo e al contempo mite e buono, racconta nel libro Prima dell'Alba (San Paolo, 2004) il suo tortuoso e liberante cammino verso il Battesimo e verso la piena maturità, convinto che il Nuovo Testamento sia il seguito necessario dell'Antico e che il Gesù dei Vangeli sia il messia an­nunciato e tanto atteso dai Profeti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La religione ebraica. Storia e teologia"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Rodríguez Carmona Antonio
Pagine: 608
Ean: 9788821554025
Prezzo: € 48.00

Descrizione:L'ebraismo si caratterizza soprattutto per tre aspetti tra loro intimamente connessi e quasi inseparabili: quello religioso, quello sociologico e quello storico. Il presente volume offre una visione essenziale degli antecedenti storici e religiosi che stanno all'origine del giudaismo rabbinico e quindi delle forme attuali dell'ebraismo (riformato e conservatore). La parte dottrinale presenta una sintesi dei contenuti - credenze e pratiche, spiritualità e liturgia - dell'ebraismo religioso, specialmente secondo l'ottica del giudaismo rabbinico, ma senza trascurare le tendenze anche più moderne e innovative. Un'opera divulgativa per favorire la conoscenza della religione ebraica oggi. Antonio Rodríguez Carmona, dottore in Teologia biblica e in Filologia biblica trilingue, è professore di Nuovo Testamento e di Letteratura intertestamentaria alla Facoltà di teologia di Granada (Spagna), materie sulle quali ha pubblicato libri e articoli. La sua tesi dottorale ha avuto come tema il Concetto di risurrezione nel Targum palestinese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO