Libreria cattolica

Libri - Spirituale E Mistica



Titolo: "I quattro alberi"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Marco Pratesi
Pagine: 176
Ean: 9788810571156
Prezzo: € 13.50

Descrizione:Attorno ai quattro simbolici alberi della vita, della conoscenza, del giudizio e della sapienza il libro articola un itinerario ispirato alla tradizione cristiana, soprattutto patristica, e all'esperienza dell'accompagnamento spirituale. Nella forma di un esteso commento al Salmo 119 e alle beatitudini evangeliche, il testo si propone di rispondere alla domanda d'integrità che emerge con forza nella coscienza contemporanea e nella Chiesa. In particolare, chi assume con serietà il rischio dell'avventura cristiana deve avere la più lucida cognizione dell'impegno da sostenere per portare a termine la «costruzione della torre», per non cominciare un'opera senza completarla.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fenomenologia della fede"
Editore: Cittadella
Autore: Paradiso Marcello
Pagine: 252
Ean: 9788830813878
Prezzo: € 18.50

Descrizione:Cosa è la fede? Come possiamo definirla? Come si manifesta? È adesione a Dio, risposta al suo invito, conoscenza della sua Parola. Si mostra nell'impegno nelle buone opere, nella preghiera e nella contemplazione. Ad essa si è educati, di essa si fa esperienza. Nella celebrazione dei sacramenti è richiesta la sua presenza attiva. Il testo prova a illustrare questo sterminato quadro tematico, indagando gli aspetti della fede, offrendo al lettore un tentativo di risposta a queste domande.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fede in ricerca"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: John de Taizé
Pagine: 128
Ean: 9788810512227
Prezzo: € 9.50

Descrizione:La comunità monastica di Taizé, che riunisce in Francia un centinaio di frères (fratelli) di diverse confessioni cristiane provenienti da oltre venticinque Paesi, pubblica da alcuni anni brevi raccolte di testi sui temi fondamentali della fede. L'idea è stata suggerita dall'esperienza degli incontri di giovani che anno dopo anno avvengono presso la Comunità e che prendono in considerazione domande oggi vitali per i cristiani. Il volume raccoglie sei brevi testi firmati dal biblista americano frère John; le riflessioni, presentate in prospettiva ecumenica, riguardano la fede, la Chiesa, i punti centrali del cristianesimo, la Croce, il libro dell'Apocalisse e l'Eucaristia. Gli articoli sono rivolti a tutte le persone che desiderano approfondire la fede attraverso una riflessione al tempo stesso rigorosa e facilmente accessibile anche a chi non ha una formazione teologica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Capire per credere"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Raffaele Ruffo
Pagine: 160
Ean: 9788831545020
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il libro è composto da cinque capitoli, che sono un esempio per "iniziare" il lettore alla riflessione teologica, allo scopo di rendere consapevole ogni cristiano della sua chiamata a diventare "teologo", capace cioè di parlare di Dio con sapienza e preparazione, usando anche l'intelligenza per capire e approfondire i contenuti della rivelazione cristiana, quindi per credere di più. Il primo capitolo è un commento al brano evangelico delle nozze di Cana. Il secondo capitolo è una riflessione sulla figura "umile" di Dio, rivelataci soprattutto da Gesù. Il terzo capitolo è una riflessione sul tema della provvidenza divina, che comporta insieme affidamento fiducioso e pieno esercizio della nostra libertà. Il quarto capitolo è un tentativo di recuperare in positivo la figura di Dio giudice degli uomini, vedendola come servizio amorevole e paterno per il nostro cammino di santificazione. Il quinto capitolo è un commento alla parabola del giudizio finale (Mt 25,31-46), letta sulla scia di alcuni padri della Chiesa e della teologia globale del Nuovo Testamento, che intende approfondire il significato della parola "poveri" nei quali è presente Gesù.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Speranza contro ogni speranza"
Editore: LER
Autore: Terrin Vito
Pagine:
Ean: 9788882645823
Prezzo: € 1.90

Descrizione:Lavoro di trascrizione e pubblicazione degli appunti personali di P. Arturo dai quali si può evincere come la Virtù della Speranza sia stata la forza che lo ha sempre animato spronandolo a non arrendersi mai alle difficoltà della vita e rendendolo così realmente "Figlio di Dio".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I sette pilastri della felicità"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Notker Wolf
Pagine: 232
Ean: 9788810513224
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Nel profluvio di libri sulla felicità c'è un classico che da 1500 anni propone indicazioni utili anche per il mondo di oggi. È la Regola benedettina, che riletta in relazione alla sapienza delle antiche virtù è in grado di offrire un insegnamento sorprendente per la nostra vita e per la situazione della società attuale. L'abate Notker Wolf racconta la sua esperienza delle virtù e individua in fede, speranza, carità, prudenza, giustizia, fortezza e temperanza sette solidi pilastri della felicità, sette atteggiamenti in grado di sostenere la costruzione della casa della propria vita. Una casa ospitale, abitata dalla leggerezza e dalla gioia di vivere, in cui anche i passeri del Vangelo possano fare il nido.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Credere con il corpo"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Gilberto Borghi
Pagine: 168
Ean: 9788810513408
Prezzo: € 13.30

Descrizione:Nel racconto live di tre anni di «ora di religione» a scuola il grido dei giovani - sotterraneo, duro e angosciato - rivolto agli insegnanti, agli educatori e alla Chiesa: ritrovare il valore del corpo per la fede, questione decisiva del cristianesimo nell'epoca della realtà virtuale. Il libro trasmette la quotidiana esperienza di un insegnante di religione cattolica, «dove le grandi questioni di Dio e dell'uomo emergono dai mille spunti disseminati nel dialogo con ragazzi e ragazze tra i quattordici e i diciannove anni, con i loro problemi, le loro speranze, i loro gusti e le loro convinzioni. In questo dialogo, a partire dalle domande e dalle intuizioni dei suoi alunni, il docente non sale in cattedra per impartire noiose lezioni, ma neppure è in balìa del puro contingente. È lui a condurre la riflessione, a partire da una canzone o dal commento di un alunno. Lasciandosi però, a sua volta, interrogare e rimettere in discussione, come sempre dovrebbe fare un educatore degno di questo nome, come sempre dovrebbe fare un credente, per cui il dubbio di un altro può essere l'occasione di approfondire e verificare la propria fede» (dalla Prefazione).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oboeditio fidei"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Tavolaro Gianpiero, Cuomo Giuseppe
Pagine: 200
Ean: 9788861244870
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il Volume raccoglie gli atti del convegno della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale dal titolo "Oboeditio fidei. La fede tra ascolto e profezia" (18-19 aprile 2013) presso le due Sezioni della Facoltà Teologica di Napoli (San Luigi e San Tommaso). Si è inteso così raccogliere l'indicazione rivolta alla chiesa universale dal papa Benedetto XVI che nella lettera apostolica Porta fide i poneva in rilievo «l'esigenza di riscoprire il cammino della fede per mettere in luce con sempre maggiore evidenza la gioia ed il rinnovato entusiasmo dell'incontro con Cristo» (Porta fidei, 2). Diversi docenti, non solo teologi, si sono interrogati da differenti prospettive sui contenuti e i risvolti di quanto la Costituzione dogmatica Dei Verbum del Concilio Vaticano II dichiarava a proposito della fede come ascolto: «A Dio che rivela è dovuta "l'obbedienza della fede" (Rm 16,26; cfr. Rm 1,5; 2 Cor 10,5-6), con la quale l'uomo gli si abbandona tutt'intero e liberamente prestandogli "il pieno ossequio dell'intelletto e della volontà" e assentendo volontariamente alla Rivelazione che egli fa. [...] Affinché poi l'intelligenza della Rivelazione diventi sempre più profonda, lo stesso Spirito Santo perfeziona continuamente la fede per mezzo dei suoi doni» (DV, 5).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Passione evangelica"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Luigi Maistrello
Pagine: 240
Ean: 9788831544597
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Il volume propone una lettura critica delle principali questioni su cui si basa la fede cattolica. L'Autore afferma che il credere in Dio non deve essere un atto accademico, un'adesione puramente religiosa o un esercizio mnemonico di formule dottrinali. Se alcune pagine possono sembrare particolarmente critiche nei confronti della Chiesa e di alcune sue posizioni, «non è per il gusto di essere contro», scrive l'Autore, «ma perché credo che oggi più che mai la Chiesa abbia un ruolo fondamentale nella costruzione del bene comune». Il magistero di papa Francesco sembra aver attuato una svolta coraggiosa nella direzione di quel rinnovamento da più parti auspicato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Fede"
Editore: Glossa Edizioni
Autore: Giuseppe Angelini
Pagine: 297
Ean: 9788871053387
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra? Gesù sembra avere dubbi. La fede è in pericolo, oggi come sempre, oggi più di sempre; così pare. Per ragioni diverse. Ci sono le ragioni legate alla fine civile della religione; nonostante poche voci in contrario, la fede ha bisogno di religione; si edifica sul timor di Dio, su una percezione atmosferica del fiato di Dio sul nostro collo. Tale percezione precede ogni credenza e la rende possibile. Delle minacce alla fede che vengono dalla cultura secolare del nostro tempo si occupa la terza parte del saggio. Ci sono ragioni connesse alla rappresentazione scadente della fede dei secoli passati; essa ha nutrito un irreale conflitto tra fede e ragione. Alla ritrattazione di tale questione è dedicata la seconda parte del saggio; la fede, lungi da contrapporsi alla conoscenza, la genera. Per capire questo occorre però cambiare le nostre immagini di conoscenza. Per capire che cosa sia fede, occorre soprattutto interrogare il testo biblico, leggendolo con gli occhi fissi sulla vita e non sul testo. È quel che viene fatto nella prima parte. Il saggio diventa in tal modo una specie di mappa per la ricognizione di tutti i dubbi che oggi insidiano la fede.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La crisi, evento pasquale e luogo della conversione"
Editore: Cittadella
Autore: Bassetti Luca
Pagine:
Ean: 9788830813854
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Il tempo della crisi è gestazione di un mondo nuovo; la fine della progettualità autosufficiente dell'uomo e l'inizio della speranza fondata sulla fede.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio ci aspetta sempre"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Bruno Maggioni
Pagine: 96
Ean: 9788821591921
Prezzo: € 10.00

Descrizione:«Quando hai la forza di dire: "Voglio tornare a casa-, troverai la porta aperta; Dio ti viene incontro perché ti aspetta sempre, Dio ti aspetta sempre, Dio ti abbraccia, ti bacia e fa festa. Così è il Signore, così è la tenerezza del nostro Padre celeste». Questo testo di Papa Francesco illumina la riflessione contenuta in questo volume su un tema che da sempre accompagna la rivelazione biblica antico e neotestamentaria: quello dell'amore gratuito e paziente di Dio. In queste pagine sono affrontate tre tematiche: il peccato, la misericordia e la conversione. Si tratta in realtà di tre volti di uno stesso aspetto: la consapevolezza di essere figli di un Dio che non si lascia scoraggiare di fronte al peccato, che tende continuamente la sua mano piena di misericordia affinché l'uomo vi si appoggi. Per questo, nei piani di Dio, dagli sbagli commessi non nasce la sfiducia, bensì la fede: il desiderio di tuffarsi in quella mano e farsi rivestire del suo contenuto d'amore. Il peccato, la misericordia di Dio, la conversione. Bruno Maggioni riflette sul perdono.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della spiritualità. 7"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Louis Bouyer
Pagine: 240
Ean: 9788810304334
Prezzo: € 26.50

Descrizione:

Non vi è nulla di più difficile del trattare la spiritualità protestante: è curioso infatti notare che sono soltanto i protestanti più o meno cattolicizzanti ad ammettere l'esistenza di una spiritualità protestante. Gli altri, tra i quali Barth, Ebeling, Nygren, Brunner, affermano che la mistica è la realtà più lontana dal vero protestantesimo. Il motivo addotto è una forma di religiosità essenzialmente pagana, estranea alla Bibbia e inconciliabile col Vangelo. L'autore mostra che tale tesi si basa su degli a priori giustificati solo da una serie di confusioni e controsensi. Partendo dai principi spirituali dei riformatori, si sofferma in modo particolare su figure del pietismo protestante e del movimento religioso romantico. Mette in evidenza come lo sviluppo della spiritualità anglicana sia strettamente legato a quello della spiritualità protestante, pur non coincidendo, come taluni cattolici sono portati a pensare. L'opera contribuisce a dissipare dubbi, chiarire equivoci, attenuare criteri di giudizio troppo rigidi, e quindi, ad approfondire il dialogo tra fratelli separati.


ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

SI PUÒ PARLARE DI SPIRITUALITÀ PROTESTANTE?

Mi auguro che nessuno voglia considerare pedante il tentativo di ricondurre i termini della questione al loro significato più proprio e originario.

Quello della spiritualità protestante è ante e un problema al quale si risponde, il più delle volte, in modo o o contraddittorio. Dicono no, perentoriamente, uomini diversi performazione culturale e distinti, se non addirittura contrapposti, sul piano teologico: Barth, Bultmann, Ebeling, Cullmann, solo per fare alcuni nomi, considerano assolutamente improbabile il problema, anche se non concordano sui motivi del loro comune atteggiamento. Dicono invece di sì, più o meno esplicitamente, ma sempre con motivazioni indipendenti, quanti cercano di riconciliare protestantesimo e cultura, pur sostenendo l'originaria dialettica protestante tra religione e cristianesimo, natura e grazia, opere e fede; si pensi soprattutto a Tillich, alla sua «teologia della cultura» e alla sua «dinamica della fede» nel quadro di un protestantesimo inteso come «principio critico-creativo».

L. Bouyer, pur non nascondendo il rischio di essere contraddetto, ponendolo anzi sull'altro piatto della bilancia, parteggia a tal punto per il si, da non esitare a descrivere l'evoluzione storica della spiritualità protestante e anglicana in questo volume.

Problema, dicevo. E indubbiamente esso è tale, anche perché non si ha una comune accezione del sostantivo «spiritualità» e dell'aggettivo «protestante» che lo qualificano. E' pertanto comprensibile che dicano «no» color che intendono di intenti e che vedono la spiritualità come autonomia di forze e pari tempo, codesta autonomia in stridente, insanabile contrasto con l'aggettivo che dovrebbe, qualificarla, il quale è per loro si accanto soltanto nell'esclusività dialettica della fede e della grazia. Ma è altrettanto comprensibile la posizione contraria che, dall'esclusività della fede e della grazia, trae sicuri indirizzi di impostazione etica e di comportamento «critico-creativo» per una fondazione protestante dell'esistenza.

Si è allora dinanzi a un sic et non irriducibile?

Prima di rispondere occorrerà sgombrare il terreno da quel variopinto appello a spirito e spiritualità che è così frequente nella filosofia romantico-idealista e non in minor misura nella psicologia del profondo. Nulla in comune può esserci tra una spiritualità che, in un senso o in un altro, si sostanzia di contenuto cristiano, di una sapienza cioè che non si fonda «sull'umano sapere ma sulla potenza di Dio», né si affida «alla persuasione dei ragionamenti umani, ma alla dimostrazione dello Spirito e della sua forza» (1Cor 2,4), e una spiritualità che contrappone lo spontaneo e il libero alla meccanicità e necessità della natura, o indaga nel mistero della psiche umana, dei suoi conflitti, delle sue potenze.

Ne consegue che per «spiritualità» non si intende qui un complesso di dottrine che pongano a fondamento del loro metodo e del loro contenuto lo spirito come sostanza semplice incorporea sovrasensibile e immortale, o come attività che si autodetermina, o come pura libertà. Né si intende una di quelle discipline che, dai primissimi ai più evoluti stadi culturali, mediante il ricorso alle più svariate pratiche ascetiche, hanno per scopo il superamento delle normali e comuni condizioni di esistenza e il conseguimento di esperienze spirituali non comuni. E nemmeno si intende lo studio della coscienza e delle sue forme più generali e astratte, delle sue leggi, delle sue profondità, dei suoi fenomeni.

Dirò anzi che, trattandosi di determinare il significato esatto e il valore della spiritualità protestante, chiunque ne parli, specie se cattolico, dovrà assolutamente evitare di convogliare quella protestante in una qualunque delle varie nozioni di spiritualità. E ciò non soltanto perché è sempre problematico qualunque discorso sulla spiritualità protestante, ma soprattutto perché, anche ammettendone resistenza, e caratterizzandola, quindi, in base alla sua dipendenza dal protestantesimo, la spiritualità protestante verrebbe per ciò stesso a distinguersi e in buona misura a contrapporsi rispetto a qualunque altra spiritualità. Sarebbe, pertanto, falsa la posizione metodologica di colui che negasse la spiritualità protestante perché non appoggiata sui fondamenti comuni a ogni altra spiritualità, o l'affermasse per l'uno o per l'altro punto in comune.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cuore cherubico"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Pavel A. Florenskij
Pagine: 264
Ean: 9788821591228
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il volume raccoglie gli scritti del celebre filosofo, teologo e scienziato russo, appartenenti al periodo giovanile (1904-1917) durante il quale egli ha vissuto importanti esperienze di sofferta ricerca esistenziale e di intensa formazione spirituale. Seguendo il flusso poetico del pensiero, il lettore viene condotto gradualmente alla scoperta dei tratti costitutivi dell'autentica ascetica cristiana e della sua sempre attuale eredità sapienziale, alimentate dalle letture bibliche e dall'assidua frequentazione della tradizione patristica, monastica e liturgica della Chiesa ortodossa. Il fulcro attorno al quale ruotano gran parte di queste riflessioni è la divinizzazione, la bontà ontologica del creato e la sua manifestazione nel cuore umano, chiamato a custodire in sé il ritmo della vita trinitaria di Dio-Amore, ad accogliere l'amore quale sostanza divina, fino alla trasfigurazione di tutto l'essere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sui sentieri della speranza"
Editore: Tau Editrice
Autore: Santantoni Antonio
Pagine: 168
Ean: 9788862443197
Prezzo: € 12.00

Descrizione:A trentacinque anni dalla prima edizione, Don Antonio Santantoni ripropone e attualizza Sui Sentieri della speranza, la sua prima opera a sfondo autobiografico, in cui l'allora giovane teologo, già affermato come autore di apprezzati testi liturgici, raccontava la profonda crisi interiore che fece di lui, giovane prete perugino, che aveva studiato a Roma e che sembrava avviato verso una rapida e brillante carriera ecclesiastica, un segno di contraddizione. Nel libro, l'Autore ripercorre la crisi interiore che lo portò a rivedere la sua educazione romana, fortemente segnata dal carattere conservatore dei centri della sua formazione (Seminario Romano Maggiore e Pontificia Università Lateranense), alla luce della sua esperienza concilliare propiziata dai due anni di frequentazione dell'Aula e dall'amicizia con personalità di spicco della teologia internazionale. Fra tutte: il filosofo Jean Guitton, primo uditore laico in Concilio; il grande liturgista Aimé-Georges Martimort, suo vero maestro e guida nella preparazione della sua tesi di laurea; il P. Umberto Betti, più tardi cardinale; i padri benedettini Salvatore Marsili e Burkhard Neunheuser di Maria Laach, ecc. La loro frequentazione, a scuola o nella vita, introdusse il giovane prete "romano" ai valori dei movimenti teologici che fecero di un Concilio tutto preparato dagli esponenti più conservatori della scuola e della Curia romana, in una fucina e un crogiuolo di idee, che impose lo stesso Concilio all'attenzione dei media di tutto il mondo, facendone quasi un'anticipazione, sebbene di tutt'altra natura, del grande movimento di Berkeley, del Maggio parigino e del Sessantotto italiano e non solo. Questa conversione costò però all'Autore una condizione di isolamento che lo ha accompagnato poi, dolorosamente, per tutta la vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amore e civiltà"
Editore: ESD Edizioni Studio Domenicano
Autore: Pizzorni Reginaldo
Pagine:
Ean: 9788870948592
Prezzo: € 36.00

Descrizione:L'Autore approfondisce i nostri rapporti con gli altri, e soprattutto l'amore di carità come indispensabile fondamento della convivenza civile alla luce di alcune encicliche di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI, degli interventi della Commissione Teologica Internazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cardinale e il filosofo"
Editore: Mondadori
Autore: Gianfranco Ravasi, Luc Ferry
Pagine: 241
Ean: 9788804636557
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

In che cosa il messaggio di Gesù è ancora attuale per i credenti e i non credenti nella nostra società moderna e laica? È questa la domanda alla quale il cardinale Gianfranco Ravasi e il filosofo Luc Ferry cercano di dare una risposta, affrontando uno dopo l'altro i principali snodi del pensiero cristiano. Laico e agnostico, ma convinto che i Vangeli racchiudano una ricchezza di pensiero e di saggezza che va ben oltre la cerchia dei fedeli, Luc Ferry cerca di approfondire quanto del loro contenuto un non credente può oggi accettare, e identifica tale terreno nel nucleo intorno al quale il messaggio cristico si incentra, ossia l'amore nelle sue varie accezioni, eros, philia e agape. Il nodo irrisolto per il non credente rimane però il rapporto tra fede e ragione. E proprio a partire da questo tema si sviluppa l'analisi del cardinale Gianfranco Ravasi, per il quale il discorso teologico autentico deve saper procedere in equilibrio su un difficilissimo crinale, in bilico fra due abissi: l'approccio riduttivo, unicamente razionale e storico da un lato, e un misticismo irrazionalista che sfiora il fondamentalismo dall'altro. Ciò che egli propone per districarsi fra questi due estremi e un nuovo canale di conoscenza, riassumibile nella formula "credere e comprendere", ossia credere prima, per poter capire poi. Il libro si chiude con un confronto serrato tra il cardinale e il filosofo, che tocca temi di etica nevralgici per la società e il mondo attuali.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Relazioni di accoglienza e dono dell'agàpe"
Editore: Cittadella
Autore: Vendrame Giancarlo
Pagine: 232
Ean: 9788830813816
Prezzo: € 16.80

Descrizione:Giancarlo Vendrame si segnala come precorritore di un indirizzo d'indagine fenomenologica dell'esperienza morale i cui tratti costitutivi identifica con la ricerca antropologica, filosofica, teologica. In questa dimensione dell'esistenza umana, quale "specifico" immette l'apertura nella fede all'autocomunicazione di Dio? In dialogo incessante con la storia e le multiformi "parole" della cultura contemporanea, Vendrame porta a maturità acquisizioni decisive nell'ambito della teologia morale fondamentale e della sistematica speciale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fede, evangelizzazione e diritto canonico"
Editore: Edusc
Autore: Martinez-Echevarria Inigo
Pagine: 192
Ean: 9788883333071
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il libro raccoglie le relazioni del XVII Convegno di studi della Facoltà di diritto canonico della Pontificia Università della Santa Croce.Nei diversi interventi sono stati individuati alcuni nuclei tematici nei quali emerge con particolare chiarezza la rilevanza diretta della fede nel diritto ecclesiale: la questione fondamentale circa il rapporto tra fede e ragione nell'ambito canonico; le problematiche giuridiche relative al munus docendi Ecclesiae; i diritti e i doveri dei laici nell'evangelizzazione, sia nei loro compiti ecclesiali che nella loro azione nel mondo; il riconoscimento e la tutela civile dell'identità cristiana sia delle persone che delle istituzioni che si ispirano alla fede; il rilievo della fede nell'organizzazione della Chiesa, con particolare riferimento al diritto missionario e agli strumenti che tutelano la fedeltà dottrinale e morale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mistici nello spirito e contemporaneità"
Editore: LAS Editrice
Autore: Jesús Manuel GARCÍA
Pagine: 236
Ean: 9788821308864
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Nella prima parte, il volume «Mistici nello Spirito e contemporaneità» risponde certamente all’impegno di trovare un accordo sul concetto di «mistica» (Rossano Zas Friz De Col), ma anche allo sforzo di calare l’esperienza mistica nella vita dell’uomo contemporaneo, il quale vive in una società di grande attivismo, di forte dinamismo e anche di sbrigatività ma, proprio per questo, non priva di occasioni di incontrare lo Spirito (Franco Garelli).

L’abbagliante splendore dei grandi personaggi mediatici ci impedisce oggi di vedere i silenziosi «mistici nello spirito» che vivono con noi, attivi e partecipi delle grandi sfide del nostro tempo; non chiusi nel neoplatonismo delle idee, immersi nella straordinarietà degli eventi o appartenenti ad una aristocrazia elitaria dello spirito, ma «con gli occhi aperti» a tutto ciò che accade nel mondo: lavoro (Paola Bignardi), educazione (José Luis Moral), corporeità (Amedeo Cencini), politica (Paolo Carlotti), cultura virtuale (Francesco Asti).

Nella seconda parte del volume, e senza negare che alcuni «luoghi tradizionali» come la preghiera, i sacramenti, la parola, la liturgia, … sono quelli più adatti all’esperienza spirituale mistica, vengono esaminate altre zone dove lo spirito aleggia e dona vita: la bellezza nell’arte (Yvonne Zu Dohna), il pellegrinaggio cristiano (Jesús Manuel García), la letteratura (José Luis Plascencia), la musica (Massimo Palombella).

A conclusione del volume, Bruno Secondin evoca la figura dei «mistici nostri contemporanei», uomini e donne del nostro tempo che vivono la quotidianità intesa come vita forte e pregnante in Cristo, che si lasciano abbracciare dall’Amore, nell’umile dimensione della secolarità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non smettere mai di cercare"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Coco Lucio
Pagine: 88
Ean: 9788825033328
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Attraverso le storie e i personaggi delle Scritture, la proposta di alcuni percorsi di crescita verso un'umanità piena e una fede salda. Un'opportunità per riflettere sulla ricerca di Dio e per sostenere il proprio cammino quotidiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fede come amicizia"
Editore: Cittadella
Autore: Martin Aldo
Pagine: 128
Ean: 9788830813571
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Quattro percorsi per riscoprire la sfumatura squisitamente affettiva della relazione con Gesù. Il primo prende in esame la sua denominazione di «amico dei peccatori»: connivenza, complicità o cos'altro? Il secondo mostra come le dinamiche dell'eucaristia rendono i discepoli «non più servi ma amici». Nel terzo, dai testi della passione e risurrezione si risale al desiderio frustrato di compagnia di Gesù e alla ripresa dei rapporti a Pasqua. Il quarto s'interroga sul senso dell'attendere Gesù nella Parusia: cos'ha in serbo per i suoi amici?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Comprendere la fede"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Bottigheimer Christoph
Pagine: 288
Ean: 9788839904676
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il concetto di "fede" - estremamente ampio - risulta essere d'importanza determinante per la religione cristiana. Di solito si dice che essere cristiani equivale ad aver fede. Ma che cosa significa il termine "fede" in senso cristiano? Che cosa ci vuole per poter dire: Credo? La fede è solo un dono soprannaturale oppure è anche una faccenda razionale? Che cosa mantiene viva la fede? Quale ruolo svolge la chiesa nella fede? Fede e dubbio si escludono a vicenda? L'Autore risponde a queste e a molte altre domande fondamentali. Chiarisce il concetto cristiano di "fede" e si interroga sulle possibilità di una "mediazione" della fede. Nel farlo tiene conto dei dati biblici, della storia della teologia, delle tensioni confessionali e delle convergenze ecumeniche. Infine, partendo dalle questioni relative alla ragione, alla chiesa come comunità di fede e all'esperienza religiosa, elabora una teoria teologica sistematica dell'atto cristiano di fede, libero e responsabile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La trasmissione della fede"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Forte Bruno
Pagine: 256
Ean: 9788839904690
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Trasmettere la fede, specialmente alle nuove generazioni, appare oggi una sfida tutt'altro che facile: come se la gioia e la bellezza che il credente sperimenta nel suo lasciarsi amare da Dio venissero paradossalmente tradite da ogni parola che cerchi di esprimerle.Senza mai abbandonarsi al pessimismo, Bruno Forte tenta di individuare le modalità giuste a creare il rapporto: si concentra sui linguaggi più adatti e chiarisce quelle motivazioni di amore gratuito che possono ispirare una feconda trasmissione della fede. «Sollecitato da questo insieme di problemi e di attese», spiega l'autore, teologo e vescovo, «ho avuto più volte occasione di riflettervi in questi anni. È così che sono nati i testi qui selezionati, raccolti per offrire una riflessione, il più possibile organica, teologicamente documentata e vicina alla vita, sulle sfide e le possibilità connesse al compito di trasmettere la fede, accolta nell'assenso libero della mente e del cuore. Il risultato è quello di una sorta di "teologia militante", nata dal vissuto ecclesiale per dare ad esso al tempo stesso voce e alimento». Non una teologia di scuola, dunque, ma un pensiero che nasce "sulla breccia" del vissuto ecclesiale: nasce dall'esperienza ecclesiale diretta e tende a sostenere vitalmente la trasmissione, oggi, della fede cristiana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chi oserà dire: io credo?"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Gianfranco Ravasi
Pagine: 112
Ean: 9788821590443
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

Cosa accade quando l'incredulità incontra la fede? I due mondi sono destinati a entrare in conflitto o possono arricchirsi vicendevolmente? All'amico Janouch, che lo interrogava su Cristo, Kafka rispondeva: «È un abisso di luce, bisogna chiudere gli occhi per non precipitarvi». Lo scrittore franco-rumeno Emile Cioran, che si dichiarava di "professione atea-", confessava di continuare a spiare Dio e, disarmato, annotava: «Quando voi ascoltate Bach, vedete nascere Dio. Dopo un oratorio, una cantata o una Passione, Dio deve esistere. Pensare che tanti teologi e filosofi hanno sprecato notti e giorni a cercare prove sull'esistenza di Dio, dimenticando la sola!». In questo testo il cardinale Ravasi affronta, con la cultura e la sensibilità che gli sono proprie, i molteplici ambiti in cui avviene questo possibile incontro. Un libro forse rivolto più ai non credenti che ai credenti, capace di tracciare prospettive che non mancheranno di interrogare i primi come i secondi. Quando la fede incontra l'incredulità. Navigazioni nell'orizzonte della fede in compagnia del cardinal Gianfranco Ravasi.

 

PREFAZIONE

Il tema della fede si può ignorare. ma non evitare. Spesso, infatti. incrocia la strada persino di quelli che stanno andando altrove. San Paolo. che pure di questo era ben consapevole. si stupiva ancora leggendo e citan­do Isaia mentre scriveva ai Romani: «Isaia arriva fino a dire: Sono stato trovato anche da quelli che non mi cer­cavano, mi sono manifestato anche a quelli che non mi invocavano» (10.20). In piena rivoluzione sovietica. nel 1918, Aleksandr Blok componeva il poema I Dodici e nel diario era costretto ad annotare: «Quando l'ebbi fi­nito, mi meravigliai io stesso: perché mai Cristo? Dav­vero Cristo? Ma più il mio esame era attento; più distin­tamente vedevo Cristo. Purtroppo Cristo. Purtroppo proprio Cristo!».

In chiusura dell'Anno della fede questo libro vorreb­be presentare — attraverso un'attenta scansione per tap­pe tematiche, a mo' di incursione discreta e affascinata nei variegati campi della cultura — un'esplorazione di quegli orizzonti in cui l'incredulità si incontra o si scon­tra con la fede, reagendo nelle forme più diverse. Basta­no solo due testimonianze suggestive. All'amico Ja­nouch, che lo interrogava su Cristo, Kafka rispondeva: «È un abisso di luce, bisogna chiudere gli occhi per non precipitarvi». Lo scrittore franco-rumeno Emil Cioran, che si dichiarava di "professione atea", confessava di continuare a spiare Dio e, disarmato, annotava: «Quan­do voi ascoltate Bach, vedete nascere Dio. Dopo un oratorio, una cantata o una Passione, Dio deve esistere. E pensare che tanti teologi e filosofi hanno sprecato notti e giorni a cercare prove sull'esistenza di Dio, di­menticando la sola!».

 

ESTRATTO DAL PRIMO CAPITOLO

LA NAVIGAZIONE DELLA FEDE

niziamo la nostra ideale navigazione nell'orizzonte immenso della fede con l'esperienza dell'apostolo Pao­lo lungo la via per Damasco. Essa ci fa comprendere in modo nitido che la fede non è solo una questione dell'uomo, ma anche di Dio. È lui che si mette sulle vie dell'umanità e si para innanzi alla sua creatura: sta alla persona, con la sua libertà, fermarsi o scansarlo o igno­rarlo. Emblematica è la scena folgorante dell'Apocalis­se (3,20), ove Cristo sta alla porta e bussa. Se non pas­sasse, noi resteremmo chiusi nella stanza della nostra storia e della nostra razionalità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU