Libreria cattolica

Libri - Psicologia



Titolo: "Storie permesse, storie proibite. Polarità semantiche familiari e psicopatologie"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Ugazio Valeria
Pagine: 370
Ean: 9788833959078
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Entro quale conversazione familiare si sviluppano i disturbi fobici, ossessivo-compulsivi, alimentari e depressivi? Quali dinamiche precipitano in un disturbo psichico conclamato persone che erano state capaci di affrontare adattivamente conflitti e tensioni? Il modello delle polarità semantiche familiari, introdotto da Valeria Ugazio nella prima edizione di questo libro (1998) e rielaborato in quella successiva (2012), risponde a tali interrogativi. Storie permesse, storie proibite, tradotto in spagnolo e in inglese, è diventato un fondamentale punto di riferimento internazionale per le psicoterapie sistemico-relazionali: la nuova edizione del 2012 è qui arricchita di un glossario dei termini specifici e di una bibliografia ragionata che arriva fino a oggi. A partire dal concetto di opposizione polare, declinato in senso narrativo-conversazionale, e in dialogo serrato con il cognitivismo e la psicoanalisi, il modello di Ugazio offre un'interpretazione intersoggettiva delle forme psicopatologiche più diffuse. L'ipotesi, ampiamente validata da ricerche empiriche ormai ventennali, è che i disturbi si generino entro precise semantiche familiari. Una prospettiva innovativa, che suggerisce originali percorsi terapeutici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fra dire e fare... coaching. Punta dritto verso ciò che più desideri. Per stare bene con te stesso e con gli altri"
Editore: Aldenia Edizioni
Autore: Abbattista Alessandra
Pagine: 206
Ean: 9788894842371
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il coaching non si può conoscere veramente finché non lo si vive. Insieme ad un'appassionante storia di vita reale, si intrecciano modelli e strumenti di coaching che coinvolgono il lettore e lo invogliano a sperimentare su se stesso i benefici di questa affascinante attività. Il coaching è principalmente azione e il libro, oltre a far capire attraverso la storia i risultati che si possono ottenere e a spiegarne il funzionamento, lo fa anche vivere in prima persona ponendo domande ed esercizi pratici. L'autrice affianca il lettore in questo viaggio all'interno di se stesso e, pagina per pagina, lo accompagna in un percorso emozionante, fatto anche di pause, riflessioni, scoperte ed ispirazioni. Un libro rivolto a tutti coloro che vogliono migliorarsi e migliorare la propria vita, aumentare le proprie possibilità di successo e relazionarsi con gli altri in modo proficuo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Riabilitare il soggetto nel discorso dell'équipe educativa"
Editore: EBS Print
Autore:
Pagine:
Ean: 9788893494977
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Questo testo nasce a partire dalla supposizione di poter lasciare una traccia consultabile di quello che è stato un buon incontro formativo: un'esperienza piuttosto eccentrica rispetto alla consueta offerta di corsi "tematico-pratici", dedicati a operatori che, a vario titolo, esercitano la loro professione all'interno di strutture di accoglienza per persone con disabilità mentale. Il motivo che accompagna questo percorso formativo trova corpo nel discorso della psicoanalisi applicata alle istituzioni. La psicoanalisi applicata alle istituzioni orienta clinicamente le équipe di lavoro, invitando coloro che vi si avvicinano a intraprendere approfondimenti speculativi, dunque anche interrogando la teoria, per giungere alla costruzione del caso ed elaborare una pratica che sia sempre più eticamente rispettosa della struttura soggettiva di ciascun paziente. Contributi di Massimo Raccagni, Domenico Cosenza, Ambrogio Cozzi, Matteo Bonazzi, Elisabetta Alberti, Nicola Purgato, Giuseppe Pozzi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' inconscio post-coloniale. Geopolitica della psicoanalisi"
Editore: Mimesis
Autore: Boni Livio
Pagine: 148
Ean: 9788857554389
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Ci si figura abitualmente la storia della psicoanalisi, nata a Vienna agli albori del Novecento, come un movimento inesorabile verso Occidente, in ragione della diaspora ebraica dall'Europa continentale in direzione della Gran Bretagna e degli Stati Uniti. Un tale immaginario si trova confortato dal ricorrere delle metafore su Freud "conquistador" di un Nuovo Continente e sulla prima generazione di "pionieri" della nuova scienza che lo accompagna. Questo studio prende in contropiede un tale immaginario, esplorando alcune rotte alternative intraprese dal freudismo. Lungo il XX secolo, infatti, la psicoanalisi si imbatté nella questione coloniale, in particolare in India e nell'Africa francese (Madagascar, Algeria), contribuendo a pensare, in senso soggettivo oltre che politico, la questione della decolonizzazione, esperienza che, lungi dall'essere esaurita, continua ad agitare il mondo post-coloniale e produce nuovi sintomi, tanto sul versante degli ex-colonizzati quanto su quello degli ex-colonizzatori.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dislocazioni. Nuove forme del disagio psichico e sociale"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 108
Ean: 9788857553764
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"The time is out of joint" questa famosa citazione dall'Amleto di William Shakespeare ben descrive il senso di decentramento e di decostruzione che viviamo nel tempo attuale. Il mondo contemporaneo è dominato da nuove forme di comunicazione, spazi virtuali, biotecnologie che sovvertono la percezione usuale del nostro corpo, ormai assimilabile a quei cyborg, ibridi uomomacchina prima rappresentati solo nelle fantasie fantascientifiche. Ci troviamo di fronte a nuove definizioni della sessualità, nuove organizzazioni della famiglia che mettono in crisi antichi assetti sociali e psichici. È necessario prima di tutto trovare delle zone mentali in cui sia possibile l'elaborazione di questi cambiamenti rifuggendo dal pregiudizio che crea rifiuti indiscutibili ma senza cadere nell'ovvietà della loro accettazione acritica e senza precipitarsi in agiti che offuscano la loro problematicità. Forse la psicoanalisi può essere uno degli strumenti adatti a svolgere questa funzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parlami"
Editore: Aracne
Autore: Marco Ciambra
Pagine: 348
Ean: 9788825518535
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

Quali conseguenze psicologiche ha credere in Dio? San Tommaso trovò forse quasi offensivo, per la sua intelligenza, credere in Cristo risorto e volle mettere il dito nelle sue piaghe. Il volume compie un excursus tra le teorie psicologiche e la vita dei santi, un tentativo di trovare evidenze scientifiche e testimonianze di vita, un viaggio ragionevole per capire se sia cosa buona credere, se si può effettivamente dire con buon senso che rapportarsi al Padre, e in particolare a Cristo, giovi all’anima, alla mente e al corpo. Un viaggio che vuole spronare a guardare in alto ma con i piedi per terra, quasi a volare in terra e camminare in cielo.

L'AUTORE

Marco Ciambra è nato nel 1975 e vive a Roma. Specialista informatico, si è laureato in Psicologia presso la Sapienza – Università di Roma. Appassionato di informatica, musica, scrittura, filosofia e lavori in muratura, si dedica da vent’anni allo studio del comportamento umano in relazione alla spiritualità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte di C. G. Jung. Ediz. illustrata"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore:
Pagine:
Ean: 9788833932026
Prezzo: € 60.00

Descrizione:Per Carl Gustav Jung l'arte fu l'amorosa compagna segreta di tutta la vita. Disegnò, dipinse, scolpì, intagliò il legno, progettò architetture con la maestria e la versatilità di un artista rinascimentale. Pochissimi, tuttavia, ne conoscevano il talento fuori del comune, perché egli decise di non rendere pubbliche le sue opere. Il mondo rimase quindi stupefatto quando nel 2009, a quasi cinquant'anni dalla morte, venne dato alle stampe il Libro rosso, l'inedito forse più strabiliante dell'intero Novecento, dove Jung calligrafò la sua potente visione dell'inconscio, illustrandola con tavole degne della migliore tradizione miniaturistica del Medioevo. Da allora, l'artista che non volle mai chiamarsi tale occupa il posto che gli spetta anche nella storia dell'arte, oltre che nel pensiero contemporaneo. Ma molto rimaneva da scoprire. Al desiderio di ammirare finalmente i tesori mai usciti dagli archivi risponde questo libro, curato dall'istituzione che custodisce il lascito junghiano. La sontuosa iconografia, in larga parte inedita, e i saggi che ne commentano ogni aspetto - dalle raffinate tecniche pittoriche all'uso dei colori, dalle figurazioni simboliche alle valenze meditative, fino alle scelte collezionistiche, che fecero della biblioteca di Jung una «stanza delle meraviglie» - integrano in modo sostanziale quanto si sapeva della psicologia analitica, della sua genealogia e dei suoi sviluppi. Spesso prologhi visivi degli scritti, gli abbozzi, gli acquerelli, i guazzi e le sculture esprimono quel pensare per immagini che rende riconoscibili i processi psichici: un esercizio in vivo, con esiti artistici alti, del metodo dell'immaginazione attiva. E di fronte al cromatismo che accende qualsiasi soggetto Jung raffiguri, paesaggio, demone o mandala, non sarà eccessivo parlare di capolavoro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale storico del centro studi di psicologia e letteratura (2018)"
Editore: Alpes Italia
Autore:
Pagine: 154
Ean: 9788865315453
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto 'Non c'è altro da vedere', sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si era visto in estate, veder di giorno quel che si era visto di notte, con il sole dove prima pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui posti già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre". (José Saramago, Viaggio in Portogallo, 1981) "Tutto quello che siamo lo portiamo con noi nel viaggio. Portiamo con noi la casa della nostra anima, come fa una tartaruga con la sua corazza. In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l'uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l'uomo deve poter viaggiare". (Andrej Arsen'evi? Tarkovskij, Tempo di viaggio, 1983)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mito in psicoterapia"
Editore: Armando Editore
Autore: Danziger Marco Alexander
Pagine: 128
Ean: 9788869924934
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Con il Mito l'uomo ha cercato sin dagli albori della sua comparsa in questo mondo di donare significato alla natura e ai suoi grandi misteri trascendenti. Ed in quanto forma eterna ed archetipica di narrazione, esso si ripresenta tutt'ora nel ricchissimo immaginario dell'uomo moderno, con profonde implicazioni a livello psicologico. Questo lavoro mira ad illustrare come il Mito non sia semplicemente un lontano retaggio del nostro passato, ma un processo in divenire, che si rinnova ciclicamente attraverso i sogni, i sintomi e i comportamenti dell'essere umano. Nella sua forma atavica, pre-logica ed immaginale, il racconto mitico rivivrebbe nelle profondità della psiche di ogni singolo individuo, comunicando in forma simbolica le possenti verità dell'Inconscio. Grazie al prezioso contributo di autori come Freud, Bion e Jung, oggi sappiamo che il Mito è anche un potente strumento di cura dell'anima, per chi osa tendere l'orecchio verso ciò che gli dèi della psiche hanno da raccontare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il corpo e le sue gest-azioni. L'arteterapia psicodinamica al tempo delle neuroscienze"
Editore: Franco Angeli
Autore: Grignoli Laura
Pagine: 192
Ean: 9788891780249
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Perché ancora un libro di arteterapia? Perché l'arte si radica nel corpo e questo è il nuovo punto di osservazione che dà il taglio all'opera. L'arteterapia si propone con i suoi linguaggi corporei "alternativi" al verbale e riesce là dove si rischia l'atrofizzazione della capacità di produrre pensieri personali e quando i disturbi non traggono giovamento dalla parola. Si ricomincia dal corpo per risvegliare la memoria, ravvivare la fiducia, lavorare sullo sviluppo personale. Dai "cantieri creativi", di cui questo libro riporta alcune esperienze significative, si evince come affrontare un percorso di arteterapia aiuti a strutturare/ristrutturare (come accade in ogni cantiere che si rispetti) la funzione simbolizzatrice, la cui carenza è alla base di molti disturbi della personalità. Con riferimento sia alla ricerca neuroscientifica sia alle esperienze di arteterapia psicodinamica, specie con bambini, adolescenti e pazienti psicotici, si rileva la grande importanza del pensiero figurativo nella genesi della mente e nella strutturazione della comunicazione. Le dicotomie mente/corpo, ragione/emozione, scienza/arte sono insufficienti, sostiene l'autrice, per rappresentare la complessità dell'uomo e delle sue forme di espressione e, per questo, occorre rimettere in posizione dialettica le neuroscienze con la psicoanalisi. Il libro è rivolto a psicoterapeuti, psicologi e arteterapeuti, ad animatori di atelier artistici, ad operatori del mondo dell'educazione e a tutti coloro che desiderano occuparsi in modo profondo di sé e degli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Umanesimo europeo"
Editore: La Scuola
Autore: Francesco Saverio Trincia
Pagine: 368
Ean: 9788828400370
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Questo non è, o non è solo un libro su Freud, ma l'esito di un tentativo, condotto anche alla luce dei saggi di Thomas Mann su Freud e su Nietzsche, di identificare nell'opera del padre della psicoanalisi elementi di umanesimo, secondo una linea interpretativa finora rimasta in sordina, se non deformata e persino negletta. Emerge un pensiero segnato dalla domanda etica, o dal problema della moralità che è comunque in gioco nel comportamento psichico e mondano degli esseri umani. Tale immagine dell'uomo freudiano delinea un uomo della pietas che è tale perché il suo pensiero si riconosce come capace di 'sopportare' l'inconscio. È infatti la diminutio della centralità della ragione-coscienza, la conseguenza della presenza dell'inconscio al centro della vita psichica, ciò che rende pietoso il pensiero, ossia ciò che attiva la sua disponibilità ad aprire e ad aprirsi all' 'altro' radicale e alla morte immortale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Transpsichico, intrapsichico, interpsichico. Teoria e clinica"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 152
Ean: 9788891780287
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il volume raccoglie i contributi di autori italiani e stranieri dedicati al complesso tema della natura profonda degli scambi di contenuti psichici che si verificano nelle relazioni umane. I concetti di transpsichico, intrapsichico e interpsichico fanno riferimento alle specifiche peculiarità, ai livelli di profondità e ai canali comunicativi coinvolti nelle diverse modalità con cui può verificarsi la trasmissione di contenuti psichici nelle interazioni tra le persone. Gli autori ne esplorano le caratteristiche e le varie fenomenologie a partire dalle osservazioni cliniche effettuate in quel laboratorio speciale e privilegiato quale è la terapia psicoanalitica; nella sua evoluzione diventa possibile da un lato cogliere in diretta le forme e gli effetti degli scambi comunicativi all'interno della relazione terapeutica e dall'altro esplorare approfonditamente le manifestazioni di contenuti psichici trasmessi al paziente nel passato, anche remoto, evidenziandone le conseguenze esercitate sulla sua vita psichica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I luoghi del sé. Il test del villaggio. Applicazione del metodo evolutivo-elementale dall'infanzia all'età adulta"
Editore: Psiconline
Autore: Bosco Luca
Pagine: 420
Ean: 9788899566104
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il test del villaggio è un reattivo semiproiettivo che viene in questa sede utilizzato in ambito psicodiagnostico e psicoterapeutico con bambini, adolescenti e adulti. La configurazione finale del villaggio rappresenta la proiezione del mondo fisio-psico-affettivo del soggetto. La consegna richiede di costruire un villaggio su un tavolo. I criteri per l'interpretazione del villaggio rispondono a tre domande: 1) come ha costruito il soggetto? 2) dove ha costruito? 3) cosa ha costruito? Si effettua una lettura del processo di costruzione, un'analisi topografica/topologica e un'interpretazione del simbolismo, attraverso un nuovo modello ermeneutico, il Metodo Evolutivo-Elementale, che permette all'operatore di accompagnare il soggetto a riconoscersi nella complessità caleidoscopica che lo costituisce come individuo, intesa sia nei diversi aspetti di organizzazione della personalità (i luoghi del Sé), sia come territorio in cui calarci analiticamente, secondo la nota metafora archeologica, per esplorare, scoprire, riportare alla luce, ripopolare spazi disabitati (il Sé come luogo).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Militest. I test culturali e psicoattitudinali di ammissione alle scuole militari"
Editore: Alpha Test
Autore: Drago Massimo, Vottari Giuseppe, De Bernardi Giovanni
Pagine: X-368
Ean: 9788848321181
Prezzo: € 18.90

Descrizione:Giunto alla 20ª edizione, Militest è da molti anni il volume per i candidati ai concorsi militari, in particolare per l'ammissione alle scuole superiori Nunziatella, Teulié, Morosini e Douhet e per il reclutamento di carabinieri e finanzieri. Contiene oltre 1000 domande risolte e commentate su tutte le materie dei programmi d'esame. Il libro è arricchito da utili informazioni sui criteri di selezione e fornisce indicazioni preziose sulle prove a test e su come affrontarle (uso ragionato del tempo a disposizione, tattiche risolutive, gestione delle domande più difficili, ecc.). L'esercitazione finale consente di mettersi alla prova simulando l'esame ufficiale. Argomenti: educazione civica, grammatica italiana, storia, geografia, test di logica e ragionamento, latino e greco, inglese, scienze, matematica, attualità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il test del disegno della persona sotto la pioggia"
Editore: LAS Editrice
Autore: Vittorio Luigi Castellazzi
Pagine: 192
Ean: 9788821313264
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

Il Test del Disegno della Persona sotto la Pioggia (D.P.P.) fa parte della vasta batteria delle tecniche proiettive. Esso mira a valutare le reazioni e le difese che vengono attivate di fronte alla frustrazione (simboleggiata dalla pioggia). In particolare, fornisce informazioni utili circa la forza dell’Io e la percezione e stima di sé.

Anche se in ambito psicodiagnostico è frequentemente somministrato, la letteratura al riguardo è pressoché inesistente sia a livello nazionale che internazionale. Da ciò, la stesura del presente manuale. Per un suo uso corretto è necessaria una buona conoscenza sia delle tecniche proiettive nel loro complesso che del Test del Disegno della Figura Umana (D.F.U.) nelle sue varie e vaste articolazioni. Per certi versi, infatti, il D.P.P. può essere considerato una variante, un’integrazione e un completamento del D.F.U. E, al pari di questo, è destinato, oltre a che ai bambini, agli adolescenti e agli adulti. Per facilitarne l’apprendimento il manuale riporta, a titolo esemplificativo, l’interpretazione di 100 disegni con le relative storie di vita.

Il volume è indirizzato agli studenti di psicologia e a tutti coloro che già operano nel campo della psicodiagnosi.

Vittorio Luigi Castellazzi, psicologo clinico, psicoterapeuta-psicoanalista. Docente di Tecniche proiettive e diagnosi della personalità (1976-2012) e di Psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza (1979-1996) nella Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Salesiana di Roma. Docente di Psicologia della religione presso il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, di Psicopatologia dello sviluppo all’Università Lumsa di Roma (1995-2000), all’Università degli Studi RomaTre (1995-2003), all’Istituto Superiore Universitario di Scienze Psicopedagogiche e Sociali “Progetto Uomo” di Viterbo-Vitorchiano (1997-2007) e alla Scuola di specializzazione post-universitaria di Psicoterapia della Simpat di Roma (1996-2016). È membro di diverse società scientifiche nazionali e internazionali tra cui la Society for Personality Assessment e l’International Society of the Rorschach and Projective Methods.

È autore di numerosi saggi comparsi su riviste specializzate, in volumi di Autori Vari e in Dizionari ed Enciclopedie. Presso l’Editrice LAS ha pubblicato: Psicoanalisi e infanzia. La relazione oggettuale in M. Klein (1974); Psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza: Le psicosi (1991) – La depressione (1993) – Le nevrosi (2000 2ed.); Quando il bambino gioca. Diagnosi e psicoterapia (2006 2ed.); L’abuso sessuale all’infanzia (2007); Il Test di Rorschach. Manuale di siglatura e d’interpretazione psicoanalitica (2010 2ed.); Il Test del Disegno della Famiglia (2014 6ed.); Il Test del Disegno della Figura Umana (2017 5ed.); Il Test del Disegno della Persona sotto la Pioggia (2018 2ed.). Introduzione alle tecniche proiettive (2018 4ed.); Per i tipi delle Edizioni Magi-Roma ha pubblicato Dentro la solitudine. Da soli felici o infelici? (2010); Ascoltarsi, ascoltare. Le vie dell’incontro e del dialogo (2011); Dentro la felicità. Ritrovare i luoghi del cuore (2013); L’omosessualità. Una lettura psicoanalitica (2014); Il desiderio. Respiro della psiche (2016). Il volume Dentro la felicità è stato tradotto in portoghese, spagnolo, polacco e croato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Identità culturale e violenza. Neuropsicologia delle lingue e delle religioni"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Fabbro Franco
Pagine: XV-171
Ean: 9788833930558
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Oggi parlare di identità culturale significa addentrarsi in una zona di pencolo, perché in suo nome si sono perpetrati crimini che sfidano l'idea stessa di umanità, e nel suo cono d'ombra ancora si annidano le pulsioni più aggressive. Ma l'ambivalenza dei processi identitari, in cui spesso vanno a incagliarsi i tentativi di riflessione sul tema, per Franco Fabbro non ostacola la comprensione, anzi ne è il presupposto. E, se indagata con strumenti conoscitivi adeguati, che integrano le osservazioni paleoantropologiche e le analisi storico-religiose, può suggerire strategie di disinnesco dei potenziali dannosi. Fabbro ha studiato per decenni sotto il profilo neuroscientifico le due componenti identificative e coesive dei gruppi umani, ossia le lingue e le religioni: acquisite entrambe nelle prime età della vita, scolpiscono il cervello con analoghi meccanismi neurali, organizzandosi nella memoria implicita e determinando un'architettura neuropsicologica che differirà a seconda delle singole tradizioni. Questi marcatori culturali sono collegati ai sistemi emozionali, quindi alle reazioni difensive e aggressive. Allora, come mitigare gli aspetti violenti dell'identità culturale e preservarne al tempo stesso gli elementi che conferiscono «consistenza e spessore» agli esseri umani, come scrive il teologo Vito Mancuso nella Prefazione? La proposta neuropedagogica di Fabbro è di esporre precocemente i bambini a quella pluralità di religioni e di lingue che, secondo ricerche ormai consolidate, favorirebbe una più efficace regolazione del comportamento e una maggiore autoconsapevolezza. Proprio là dove adesso c'è pericolo crescerebbe - in ottemperanza a un verso celebre - «ciò che salva».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicanalisi e diritto. La formazione degli analisti e la regolamentazione giuridica delle psicoterapie"
Editore: ETS
Autore: Perrella Ettore
Pagine: 216
Ean: 9788846754325
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo libro sull'inassimilabilità anche giuridica della psicanalisi alla psicoterapia, uscito per la prima volta nel 1995, viene riproposto, con una prefazione di Roberto Cheloni e l'aggiunta di altri scritti più recenti del suo autore sullo stesso argomento. Più di venti anni fa, Perrella aveva affrontato il tema della sovrapposizione fra la formazione degli analisti e le procedure per l'acquisizione del titolo professionale di psicoterapeuta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il riso tra formazione letteratura comunicazione. Funzione, modelli, stili"
Editore: Ibis
Autore: Madrussan Elena
Pagine: 185
Ean: 9788871645940
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Uno dei sismografi dello stato di salute e di sofferenza del proprio tempo è rintracciabile da sempre nei comportamenti umani. Il riso si colloca senz'altro fra essi. Ben più poliedrico della istintuale espressione di uno stato d'animo e ben più ricco di significati di quanto la sua riduzione a semplice momento di evasione lascerebbe intendere, il riso descrive, invece, molti diversi modi per concertare la relazione con l'alterità: come censura sociale, come istinto difensivo, come irrisione del diverso, oppure come intesa, come espressione di gioia, come scambio simbolico, come lievità condivisa. Così che il riso diventa anche una delle manifestazioni della formazione implicita della coscienza collettiva, sintomatica, appunto, della introiezione di una certa visione del mondo. A partire dagli studi fin qui condotti sul tema, il volume propone un approccio multidisciplinare alla questione, consentendo di mettere a fuoco le diverse forme del riso come altrettante forme emblematiche di un tempo, di una civiltà e della comunicazione intersoggettiva implicita ed esplicita. Ed è su questo crinale che l'esperienza del riso si manifesta culturalmente in ambito pedagogico, letterario e linguistico, pluralizzandosi nelle sue possibili articolazioni dell'ironia, dell'umorismo, del comico, della satira, della parodia. L'attenzione, per quanto puramente esemplificativa, alle lingue e alle civiltà italiana, serbo-croata e spagnola intende offrire un quadro teso a mostrare differenze e complementarietà. In questo senso, lo sguardo comune ai diversi contributi, focalizzato sul funzionamento culturale e sociale del riso, suggerisce approcci interpretativi e metodologici per valorizzare una delle forme simboliche più efficaci del rapporto formazione-cultura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La donna che trasforma la morte in vita"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Barbara Carrai
Pagine: 112
Ean: 9788825047110
Prezzo: € 9.00

Descrizione:È possibile sopravvivere alla morte del proprio marito? Sulla base della sua esperienza e di quella di altre donne che ha incontrato, l'autrice risponde e apre alla speranza. Con uno stile intimo e colloquiale descrive i giorni bui, le notti interminabili, la fatica e la paura che si è trovata a vivere. Ma anche i piccoli passi che le hanno permesso di guardare in faccia l'abisso che le si è aperto davanti senza precipitarci, dando così un senso nuovo alla sua esistenza. E racconta la storia di altre donne che dopo la morte del proprio marito hanno avuto il coraggio di rialzarsi e andare oltre. Donne che sono state capaci di trasformare il dolore che vivevano in un'opportunità di amore più grande, diventando esempio di forza per gli altri. Uno scritto che può essere fonte di ispirazione e coraggio nei tempi più duri per arrivare a cambiare sguardo sulla morte e sulla vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il tempo della post libertà"
Editore: SugarCo
Autore: Giancarlo Ricci
Pagine: 208
Ean: 9788871987453
Prezzo: € 16.50

Descrizione:

L’autore, psicoanalista, ha in corso (dal 2016) un Provvedimento Disciplinare da parte dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia per alcune affermazioni pronunciate in una trasmissione televisiva. L’aver detto, tra l’altro, che «la funzione di padre e madre è essenziale e costitutiva alla funzione di crescita» è stato ritenuto discriminatorio verso le famiglie arcobaleno.

Nella prima parte, il libro ripercorre le vicende e i risvolti di questa aggressione ideologica che impone con la «rivoluzione gender» la sua visione sulla sessualità, sulla famiglia, sulla differenza tra i sessi.

La seconda parte è dedicata alla post libertà: «La libertà di pensiero ce l’abbiamo. Adesso ci vorrebbe il pensiero». Questo aforisma di Karl Kraus diventa per l’autore l’emblema di un’epoca in cui domina un regime di post libertà: l’adeguamento al pensiero unico, al politicamente corretto, all’obbligo dell’egualitarismo. L’uomo contemporaneo crede di essere libero e di avere a portata di mano qualsiasi scelta. È il carnevale della libertà. Ma quando tutto è possibile la libertà implode, si svuota dal suo interno, la libertà muore di troppa libertà.

Nella terza parte il tema della libertà è portato al centro dell’esperienza psicoanalitica. Il lavoro clinico può essere letto come un lavoro di libertà, come il percorso in cui un soggetto prova a ritessere il proprio destino. E a ritrovare il desiderio di progettare una libertà altra che ha il sapore di una conquista perenne.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovani in transizione e padri di famiglia"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 216
Ean: 9788834335741
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Da diversi decenni si parla e si scrive di crisi del ruolo paterno. Il volume intende affrontare la questione focalizzando l'attenzione sui padri dei giovani adulti odierni. Questi padri sono stati i giovani che negli anni Ottanta hanno affrontato la lunga transizione all'età adulta vivendo in famiglie in cui la figura paterna cominciava a manifestare il 'pallore' che negli anni a seguire verrà riconosciuto come tratto distintivo dei padri contemporanei. In un'ottica multidisciplinare, che spazia dalla psicologia alla letteratura, dalla sociologia all'economia, dalla demografia alla psicoterapia, i diversi contributi cercano di comprendere che padri - e di riflesso che madri - siano diventati quei giovani adulti alle prese con i primi padri pallidi, e che tipo di giovani adulti siano oggi i loro figli. L'obiettivo è capire se vi siano stati reali cambiamenti nel modo di intendere e vivere la paternità in questi anni, che eredità i padri degli attuali giovani adulti abbiano ricevuto, cosa abbiano modificato, se siano anche loro 'pallidi' o presentino nuove funzioni, quali effetti abbia l'assunzione del proprio ruolo paterno sulla costruzione dell'identità e sul benessere delle nuove generazioni che stanno diventando adulte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ritmo e melanconia"
Editore: Poiesis (Alberobello)
Autore: Lippi Silvia
Pagine:
Ean: 9788862780704
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Per Roxane il silenzio si crea a partire dalla velocità, che svanisce generando del vuoto: la velocità rompe la dimensione temporale a vantaggio di quella spaziale. La velocità esaspera il fraseggio di Coltrane fino a dissolverlo. In Coltrane, le note si annullano man mano che si creano. Si producono e si disperdono nell'esecuzione. Le note si perdono, fuggono, come le idee del soggetto maniacale. Vita e morte si sfuggono e s'inseguono nel fraseggio veloce, un fraseggio incandescente, appassionato, esaltato: suono vitale e mortifero al tempo stesso, suono dove il respiro dello strumento è respiro di vita e nello stesso tempo ultimo respiro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il male nella sofferenza psichica"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 164
Ean: 9788825518559
Prezzo: € 10.00

Descrizione:«Lo spirito del tempo separa il danno dal senso, cioè conosce il male e ignora il dolore. Il dolore unisce, nel suo drammatico, universale accompagnarsi e confondersi con l'esistenza umana. Quando si acquista la consapevolezza che quel male è un dolore che ha un senso, allora, sembra mitigarsi, se non scomparire. Occorre tempo perché possa "fare anima"?» (Eugenio Torre, 2010). Il volume offre una riflessione sul male, il dolore, la sofferenza, declinate in alcune condizioni dell'esistenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I bambini degli altri. Il percorso adottivo tra clinica e ricerca nell'area materno infantile"
Editore: Franco Angeli
Autore: Di Fratta Michela, Esposito Anna, Valerio Paolo
Pagine: 246
Ean: 9788891779267
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Tema centrale del libro è quello della genitorialità adottiva. La mission che lo sottende è riuscire a formalizzare quanto in natura gli affetti ci suggeriscono da sempre: la possibilità di scegliere e scegliersi responsabilmente, attraverso una disponibilità scevra da aspirazioni idealizzanti, libera da forzature di carattere manipolativo. Al centro di ogni proposito è dunque posto il bambino, i suoi bisogni evolutivi, la dignità di coloro che sono veramente pronti ad amarlo senza condizioni. Nella prospettiva di nuove geometrie, la genitorialità diventa esercitabile travalicando i confini dell'essere padre e dell'essere madre nell'accezione biologica, per accogliere bambini reali e non immaginari, rispettare le loro naturali attitudini, sostenere i loro bisogni nella cornice di un progetto adottivo praticabile, che preservi le origini, la provenienza etnica, il credo religioso, l'identità culturale e di genere, in tutte le sue declinazioni ed espressioni. Compito dei professionisti della trasversalità è dunque promuovere un'adozione che tenga conto della vulnerabilità evolutiva del minore e che ne rispetti le competenze preesistenti all'atto adottivo, garantendo una continuità esistenziale che non sia, dunque, dimentica della storia pregressa di ogni bambino. Questo volume descrive nei dettagli la possibilità di seguire nei servizi territoriali questo percorso. Integrando l'osservazione e la ricerca con un contributo esperienziale che, in questi anni, ha favorito la pianificazione di protocolli operativi praticabili, il testo propone un modello di contenitore istituzionale flessibile, animato da operatori resilienti, che hanno fatto del lavoro di rete, dell'integrazione e dei protocolli d'intesa, la massima espressione della loro professionalità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rabbia. Dalla difesa all'ostilità"
Editore: Franco Angeli
Autore: Occhini Laura
Pagine: 196
Ean: 9788891779311
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Ad alcuni di noi sarà senz'altro capitato di pensare che, negli ultimi anni, siano aumentate le manifestazioni pubbliche di rabbia e che i livelli di aggressività siano sensibilmente cresciuti. Forse è così: la riduzione delle interazioni faccia a faccia, di pari passo con l'aumento delle interazioni virtuali, ha in parte attenuato il controllo sociale che è imposto all'esibizione di un'emozione, come quella di rabbia, che è vissuta dalla nostra cultura in maniera altamente dicotomica. Da una parte come emozione difensiva del sé e come segnale di protezione contro un potenziale attacco, dall'altra come una manifestazione comportamentale assimilabile ad un peccato, ad un vizio capitale, che dichiara un'aperta ostilità e che, in quanto tale, rappresenta un ostacolo alle sane relazioni interpersonali. Ma è davvero tutto qui? Questa apparente incoerenza è sufficiente a esaurire le possibili funzioni della rabbia e le sue varie forme di espressione? In questo lavoro proveremo idealmente ad ammansire questa emozione, a comprenderne la struttura cognitiva e quella fisiologica. Tenteremo, per quanto possibile, di classificarla e di scoprirne gli aspetti adattivi e quelli disfunzionali. Ne illustreremo le caratteristiche che la distinguono dall'aggressività. Scopriremo se - e come - è possibile dominarla per sfruttarne le potenzialità e quando invece è il riflesso di un disagio psicologico che rientra nella sfera delle competenze cliniche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU