Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Tattiche dell'Europa medievale. Cavalleria, fanteria e nuove armi 450-1500"
Editore: Libreria Editrice Goriziana
Autore: Nicolle David
Pagine:
Ean: 9788861024731
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Potere, ricchezza e distinzione a Milano nel Quattrocento. Nuove ricerche su Cicco Simonetta"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: Covini Maria Nadia
Pagine: 308
Ean: 9788867741991
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La vicenda di Cicco Simonetta è ben nota: l'abile e intelligente segretario, che dalla Calabria natia seguì Francesco Sforza nella sua avventura da condottiero a duca di Milano, diede un contributo eccezionale all'organizzazione della cancelleria sforzesca e alla direzione dell'amministrazione ducale e della diplomazia, diventando un uomo onorato e omaggiato da molti, da altri malvoluto e invidiato. Posto ai vertici della cosa pubblica nel 1477, Cicco difese strenuamente la sua autorità fino al 1479-80, ma i suoi nemici prevalsero e fu sconfitto, imprigionato e infine condannato a morte. In queste pagine, più che descrivere l'avventura politica e professionale del segretario calabrese, si valorizza la vasta documentazione privata per illustrarne la vicenda relazionale e sociale. Libri di casa e libri di conti, lettere, note e diari, rogiti notarili consentono di seguire nel tempo la costruzione della posizione del Simonetta nella società lombarda: il matrimonio con una nobile dama milanese e l'abbandono del progetto di vita "calabrese", l'intraprendenza fondiaria e la capacità di interpretare gli aspetti più dinamici dell'agricoltura lombarda, il ruolo feudale, le scelte culturali ed esistenziali, la vita materiale e i consumi, i traguardi della distinzione sociale. L'ingegno che fece di Cicco un uomo prezioso per gli Sforza fu anche una risorsa nella sfera privata e nell'acquisizione di nuove ricchezze, sempre ricorrendo all'uso metodico della scrittura e a uno stretto controllo su famigliari, collaboratori e dipendenti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' Europa nel Medioevo"
Editore: Carocci
Autore: Wickham Chris
Pagine: 442
Ean: 9788843089963
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Pochi periodi storici hanno suscitato, fra gli studiosi così come fra la gente comune, interessi e giudizi contrastanti come il Medioevo. Il libro di Chris Wickham getta uno sguardo nuovo sulla storia del continente europeo fra il 500 e il 1500, facendo piazza pulita dei tanti luoghi comuni che nel tempo hanno finito per incrostarsi su questi dieci secoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Social mobility in Medieval Italy (1100-1500)"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 426
Ean: 9788867288205
Prezzo: € 75.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I castelli dei crociati"
Editore: Castelvecchi
Autore: Lawrence Thomas Edward
Pagine: XVI-230
Ean: 9788869446993
Prezzo: € 18.50

Descrizione:Ben prima di divenire il celebre Lawrence d'Arabia, in gioventù Thomas Edward ha già attraversato in lungo e in largo il Vicino Oriente, studiandone i castelli e le fortezze medievali, e raccogliendo le proprie osservazioni di archeologo autodidatta nella tesi che gli vale il massimo dei voti a Oxford. In viaggi ed esplorazioni attraverso la Siria ottomana dei primi del Novecento, raccoglie una serie di note, appunti, disegni e fotografie che gli consentiranno, appena ventiduenne, di mettere in discussione le teorie archeologiche più affermate dell'epoca. Lawrence ritiene infatti che i crociati abbiano portato con sé dall'Europa - e non appreso sul luogo, come sostenuto da altri studiosi - le proprie conoscenze di costruzione militare, adeguatesi solo in seguito al diverso scenario arabo e alle differenti tecniche d'attacco del nemico. Oltre a provare il valore archeologico della ricerca di Lawrence, il testo qui pubblicato con l'apparato fotografico e i disegni originali dell'autore, e accompagnato dalle approfondite note bibliografiche dello storico Denys Pringle, è un'importante testimonianza della formazione culturale del condottiero della rivolta nel deserto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Barbarossa. Vita, trionfi e illusioni di Federico I imperatore"
Editore: Mondadori
Autore: Cardini Franco
Pagine: 456
Ean: 9788804678298
Prezzo: € 15.50

Descrizione:Federico I, imperatore, re di Germania, Italia, Borgogna. Per alcuni, un monarca universale, conosciuto e amato anche nel più profondo dell'Asia, scomparso da martire alle crociate; un sovrano leggendario, morto, come Artù, soltanto in apparenza, addormentato in una montagna in attesa di ridestarsi. Per altri, lo scomunicato che lacera la Chiesa con uno scisma, il tiranno che rade al suolo le città italiane. Chi era in realtà Federico I, detto il Barbarossa, quali erano i tempi in cui visse e agì, quali i costumi, le tradizioni della sua corte? In questa biografia la figura dell'imperatore, spogliata di ogni leggenda, rivive inquadrata nella realtà del suo tempo, nella sua umanità, nella sua quotidianità, nella sua verità, lontana, difficile da affermare e definire come è di molte verità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Federico II e i templari"
Editore: Tipheret
Autore: Tripodi Roberto
Pagine: 82
Ean: 9788864963501
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Federico II, definito dai suoi contemporanei stupor mundi per la magnificenza estetica ed intellettuale di cui seppe circondarsi, a detta dei suoi detrattori utilizzava qualsiasi risorsa o espediente per la conquista del potere. L'Ordine del Tempio nel regno di Sicilia trovò in Federico II dapprima un atteggiamento d'indifferenza. L'imperatore cominciò a mostrare aperta ostilità nei loro confronti a partire dal 1227, con l'elezione a pontefice di Gregorio IX, che intendeva combattere l'egemonia del sovrano svevo nella penisola italiana. I Templari, schieratisi dalla parte del papato, divennero oggetto di rappresaglia anche in Terra Santa e i beni che possedevano nella provincia di Apulia, e che erano in contrasto con la legislazione sulla manomorta, furono confiscati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Concezione e valore della profezia fra riflessione antropologica e funzione politica (XII-XV secolo)"
Editore: Aracne
Autore: Ingegno Maria Valeria
Pagine: 276
Ean: 9788825510898
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Quale fu la concezione della profezia sviluppata dagli intellettuali attivi fra il Medioevo e l'età Moderna? Quale la funzione in essa riconosciuta? Il volume prende le mosse dalle ricerche condotte in merito al "fatto profetico" da Paul Alphandéry per poi ispirarsi ai risultati ottenuti in sede magistrale da Jean-Pierre Torrell. La genesi e la natura della profezia sono però indagate attraverso una varietà di proposte e di soluzioni che non si limitano all'ambito scolastico, ma si estendono anche ad altre cerchie. Al di là  di ogni distinzione, a partire dal tardo Medioevo l'attività profetica si qualifica sempre più per una forte componente di riflessione di carattere politico, riflessione che perdura nella nostra cultura fino a tutto il primo Rinascimento. Realizzato da una équipe internazionale, il volume getta una luce sulla storia del pensiero religioso e politico di ambito europeo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Unioni tardoantiche. Documenti conciliari e giuridici per una storia sociale del matrimonio nella tarda antichità"
Editore: Aracne
Autore: Colantuono Gaetano
Pagine: 212
Ean: 9788825507904
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Le trasformazioni e le continuità sociali durante la tarda antichità sono osservate nel volume mediante lo studio della sfera matrimoniale e dei testi normativi. Nella prima parte dell'opera è condotta una riflessione sullo statuto documentario dei canoni, quindi sulle potenzialità e sui limiti di tale produzione in chiave storico-sociale; nella seconda parte, invece, sono analizzate singole tematiche riguardanti la sfera matrimoniale. Tali sezioni trattano non solo della storia del matrimonio giuridicamente legittimo (iustae nuptiae), ma riguardano anche le sue alternative o i suoi divieti. Le tematiche consentono una visione più approfondita delle strutture sociali su cui le scritture normative cristiane e imperiali intervenivano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Signoria dei Malatesti di Pesaro. Nuove acquisizioni documentarie (secoli XIII-XV)"
Editore: Franco Angeli
Autore: Falcioni Anna
Pagine: 326
Ean: 9788891750273
Prezzo: € 39.00

Descrizione:Il volume analizza le vicende dei Malatesti di Pesaro nel contesto complessivo della realtà signorile italiana due-quattrocentesca, mettendo in primo piano lo studio diretto e documentato della loro signoria, senza trascurare i condizionamenti esterni cui fu soggetta. Attraverso il recupero e l'edizione di fonti di prima mano, comprese tra il XIII e il XV secolo, vengono indagate diverse questioni riguardanti lo sviluppo signorile malatestiano nell'ambito dello spazio politico cittadino in cui operarono e si costituirono: l'eterogeneità delle dinamiche istituzionali, militari, economiche e sociali; le pratiche concrete del governo; la selezione del personale politico, nonché la varietà di espressioni culturali e artistiche, che contribuirono alla formazione del consenso di cui spesso beneficiò, al pari di analoghi regimi signorili italiani, il potere malatestiano. Se tali orientamenti interpretativi sono stati di recente approfonditi per le coeve signorie malatestiane di Rimini, Fano, Cesena, Bergamo e Brescia, le nuove testimonianze documentarie consentono di integrare un'analoga indagine per la città di Pesaro, sia nelle vicende urbane e nelle reciproche relazioni con il signore, sia nei rapporti fra Stato malatestiano da una parte e la realtà regionale e generale dall'altra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "1284. La battaglia della Meloria"
Editore: Laterza
Autore: Musarra Antonio
Pagine:
Ean: 9788858130681
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il 6 agosto del 1284 è la festa di San Sisto: un giorno solitamente fausto per Pisa. Quel giorno, al largo di Livorno, nei pressi delle secche della Meloria, Genovesi e Pisani si affrontarono in una delle più grandi battaglie navali del Medioevo. La causa immediata è la contesa per il controllo della Corsica. In realtà, al centro v'è soprattutto il tentativo di affermare la propria supremazia su tutto il Tirreno al fine di salvaguardare le rotte per la Sicilia, l'Africa settentrionale e il Levante mediterraneo. In effetti, le due città giunsero allo scontro al culmine di una serie di rivolgimenti - dalla caduta dell'Impero Latino di Costantinopoli all'ascesa della potenza angioina, allo scoppio della guerra del Vespro - che mettevano in discussione gli equilibri raggiunti a fatica. La ricostruzione del volto di questa battaglia e della sua lunga preparazione consente di riportare alla luce, oltre alla brutalità del combattimento sul mare, il profilo di un Medioevo diverso: quello marittimo e navale, dove gli orizzonti improvvisamente si allargano e dove piccole città si rendono protagoniste di rivoluzioni - da quella commerciale a quella nautica, a quella finanziaria - capaci di mutare il corso della storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "1345. La bancarotta di Firenze. Una storia di banchieri, fallimenti e finanza"
Editore: Salerno Editrice
Autore: Tanzini Lorenzo
Pagine: 170
Ean: 9788869732744
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dal grande gioco internazionale della guerra e delle finanze regie al panico sui mercati: la storia del grande crack degli anni '40 del Trecento è ricostruita in parallelo con la crisi della finanza pubblica che causò la bancarotta di Firenze. Le cronache dell'epoca restituiscono con toni drammatici la ricerca di provvedimenti di emergenza per rassicurare i creditori senza annientare l'imprenditoria cittadina, mentre la nascita di un sistema di debito pubblico (il cosiddetto "Monte") diventa la chiave per il finanziamento della Repubblica e per l'uscita dalla perversa spirale di quel fatidico 1345. Affiora cosi una complessa strategia di salvaguardia della credibilità degli operatori fiorentini, destinata a modificare i rapporti tra cittadini e Stato fino a costituire la nuova etica civica del primo Rinascimento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia dei vichinghi"
Editore: Libreria Editrice Goriziana
Autore: Chartrand René, Durham Keith, Harrison Mark
Pagine: 250
Ean: 9788861024564
Prezzo: € 24.00

Descrizione:"Il numero delle navi cresce: i vichinghi sono come un fiume che si ingrossa e non si ferma mai. Ovunque i cristiani subiscono massacri, incendi, saccheggi. I vichinghi conquistano tutto quello che trovano sulla strada e nulla può fermarli." (Ermentarius si Noirmoutier, c. 860). Prefazione di Magnus Magnusson.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ser Mariano di Nanni da Siena pellegrino in Terra Santa. 1431: il suo terzo pellegrinaggio"
Editore: Betti
Autore: Pizzuto Alfredo
Pagine: 246
Ean: 9788875765453
Prezzo: € 19.50

Descrizione:All'inizio del suo trattato, ser Mariano di Nanni da Siena si presenta come rettore di San Pietro a Ovile e cappellano della Cappella del Crocifisso del duomo di Siena. Ebbe l'ardire, nella prima metà del XV secolo, di affrontare per ben tre volte un pellegrinaggio in Terra Santa, che a quel tempo non era certo facile. Del suo terzo viaggio ebbe anche la felice idea di lasciare un racconto scritto con straordinaria abbondanza di particolari e che rientra a pieno titolo tra i resoconto tramandati dalla innumerevole schiera dei più importanti pellegrini in Terra Santa. Anche se in patria non è stato molto conosciuto e considerato, la sua fama è consolidata negli ambienti gerosolimitani, soprattutto dalla Custodia di Terra Santa, ed è destinata a rimanere viva nei secoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Medioevo al femminile"
Editore: Laterza
Autore: Bertini Ferruccio, Cardini Franco, Fumagalli Beonio Brocchieri Mariateresa
Pagine: XXVI-193
Ean: 9788858131046
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Egeria la pellegrina, Baudonivia la biografa, Dhuoda la madre, Rosvita la poetessa, Trotula il medico, Eloisa l'intellettuale, Ildegarda la profetessa, Caterina la mistica: otto ritratti biografici e letterari tanto più avvincenti perché rappresentativi ciascuno di un diverso itinerario umano e sociale. Mai come in questo volume è stato messo in luce così chiara il molteplice, enigmatico, affascinante volto della donna medievale. Il Medioevo, contrariamente a quanto si crede, fu la prima età storica in cui le donne raggiunsero un notevole grado di emancipazione sociale e culturale e cominciarono a porre le basi di quelle rivendicazioni di parità e uguaglianza che sono ancora oggi oggetto di battaglie dall'esito tutt'altro che scontato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Medioevo: istruzioni per l'uso. Ediz. Mylab. Con Contenuto digitale per download e accesso on line"
Editore: Pearson
Autore: Senatore Francesco
Pagine: 145
Ean: 9788891905772
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Come si sa, l'idea di Medioevo è fortemente deformata dal nostro immaginario letterario, cinematografico e persino scolastico: in effetti il Medioevo, come civiltà caratterizzata da peculiarità specifiche, non esiste. O meglio, esistono più Medioevi e più storie medievali. Con stile semplice e descrittivo, il volume aiuta lo studente a formarsi l'apparato interpretativo corretto attraverso la spiegazione dei concetti e delle categorie necessarie per capire la disciplina; fornisce un metodo di studio aggiornato, integrato dall'uso attento e mirato del Web, e propone l'analisi di alcune fonti esemplari. Compresa nel prezzo, la piattaforma online MyLab, contenente la versione digitale del volume, guida ai siti, schede e video di approfondimento, domande a scelta multipla e a risposta breve.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I mille anni del Medioevo. Ediz. Mylab. Con Contenuto digitale per download e accesso on line"
Editore: Pearson
Autore: Piccinni Gabriella
Pagine: XVIII-427
Ean: 9788891905628
Prezzo: € 29.00

Descrizione:"Il manuale di storia non è sempre simpatico agli studenti che lo devono studiare, che gli si accostano spesso con il timore di dover mandare a memoria date o dati, e con diffidenza per uno strumento che appare più legato all'idea di un esame da sostenere che al piacere della lettura e della conoscenza. Tuttavia è possibile provare a raccontare la storia - e in particolare quella del medioevo, con le sue tante suggestioni e ricchezze di temi - senza allontanare il lettore da questo piacere prezioso, ma anzi accogliendolo, per quanto possibile, nella rete della narrazione. Ed è ciò che tento di fare con questo manuale, che è la terza edizione rivista del volume edito per la prima volta nel 1999 e riedito, con modesti aggiornamenti, nel 2007." (dall'Introduzione)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalle steppe al Mediterraneo. Popoli, culture, integrazione (Atti del convegno internazionale di studi «Fondazione e rituali delle aristocrazie germaniche nel contesto mediterraneo (Cimitile-Santa Maria Capua Vetere, 18-19 giugno 2015)"
Editore: Guida
Autore:
Pagine: 474
Ean: 9788868663575
Prezzo: € 20.00

Descrizione:"Il presente volume raccoglie gli Atti dei due Convegni internazionali sulla tarda antichità e il medioevo tenuti nel 2015 e nel 2016 nell'ambito dell'annuale appuntamento del Premio Cimitile. Regolarmente pubblicati a partire dalla prima edizione del 2008, gli Atti raccolgono i contributi di studiosi italiani e stranieri che per un decennio sono convenuti nelle due sedi in cui si svolgono gli incontri: le basiliche paleocristiane di Cimitile e, a Santa Maria Capua Vetere, il Dipartimento di Lettere e Beni culturali dell'Università della Campania 'Luigi Vanvitelli' (già Seconda Università di Napoli). Le tematiche sviluppate nel corso dei due incontri approfondiscono, con l'apporto di nuovi contributi, le questioni sul periodo delle Grandi Migrazioni e sull'incontro di popoli e culture tra Europa continentale e Mediterraneo, anzitutto alla luce della moderna ricerca archeologica che continua a proporre dati aggiornati circa i contesti funerari di età tardoantica di ambito mediterraneo e circa le necropoli e i rinvenimenti di tradizione germanica. Anche le problematiche sollevate dal riesame delle poche fonti storiche disponibili hanno contribuito a rinnovare i modelli interpretativi e talvolta a ripensare il tema del confronto e dell'integrazione di popoli alla fine dell'età antica. I Convegni internazionali sono da sempre il risultato della proficua collaborazione tra la Fondazione Premio Cimitile, il Comune di Cimitile, il Dipartimento di Lettere e Beni culturali dell'Università della Campania Luigi Vanvitelli', il Dipartimento di Scienze umanistiche, sociali e della formazione dell'Università del Molise, il Centro studi longobardi e il Centro interuniversitario per la storia delle città campane nel medioevo. Agli Enti citati si aggiunge, a partire dall'edizione del 2016, il Centro di Ricerca Interdipartimentale dal tardo antico moderno (CIRTAM), istituto di ricerca che contribuirà per gli anni a venire alla crescita del profilo scientifico del comitato organizzatore. La progressiva aggiunta di partners che condividano intenti, obiettivi e contenuti è una delle conseguenze tangibili del Protocollo d'intesa siglato il 30 novembre 2010 fra gli enti promotori: oltre a consentire il rafforzamento del dibattito tra gli studiosi, anche di diverse discipline, l'atto sta contribuendo a rilanciare in maniera forte il significato del complesso cimitilese nel panorama scientifico nazionale e internazionale, favorendone anche la promozione turistica e con esso il rilancio dell'area nolana. Anche con riguardo all'ager Campanus (odierna Terra di Lavoro), il Protocollo si allinea perfettamente alle direttive del Dipartimento di Lettere e Beni culturali dell'Università della Campania, da tempo impegnato nella creazione e nel perfezionamento di osmosi via via più profonde con il territorio di riferimento (ed. Terza missione dell'Università)..." (Dalla Prefazione)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La mobilità sociale nel Medioevo italiano"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 430
Ean: 9788867288687
Prezzo: € 38.00

Descrizione:La capacità della Chiesa e delle sue risorse materiali e immateriali di cambiare le condizioni sociali colpiva gli uomini del Medioevo, e viene sostenuta da molti storici. Il volume analizza dunque la natura e l'effettiva consistenza di quello che è considerato un classico canale di mobilità sociale a disposizione della società medievale. In che modo una carica ecclesiastica influiva sulla posizione di un singolo e di una famiglia nelle gerarchie sociali? Come permetteva di modificare tale posizione? Quali strumenti l'ecclesiastico metteva a disposizione del suo ambiente e della sua famiglia? Come mutavano a seconda delle cariche, delle epoche e degli ambienti? Come il mondo ecclesiastico (con i suoi beni materiali, le sue relazioni, le sue valenze ideologiche) rappresentava una risorsa per quanti volevano affermarsi nella società laica?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cittadinanze medievali. Dinamiche di appartenenza a un corpo comunitario"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 255
Ean: 9788867287628
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Appurata l'inesistenza di un concetto univoco di cittadinanza nell'Occidente medievale, resta l'interesse per l'eccezionale sperimentazione di forme di aggregazione, funzionamento ed esclusione dei corpi comunitari in quel periodo. I saggi di questo volume, opera dei maggiori medievisti italiani e internazionali, ne approfondiscono tre aspetti: il nesso tra appartenenza alla collettività e contribuzione economica dei singoli; la coesistenza di livelli diversi di partecipazione alla vita pubblica di un corpo comunitario; e infine le forme di esclusione sociali, religiose e politiche, e le pratiche di reintegrazione parziali nel tessuto comunitario. Emergono categorie ibride di cittadinanza, caratterizzate da una distribuzione graduata dei diritti e più vicine paradossalmente alle realtà attuali dei grandi modelli teorici del secolo scorso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Indulgenza ed economia della salvezza nel Medioevo"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 256
Ean: 9788834334010
Prezzo: € 25.00

Descrizione:L'indulgenza, ovvero la remissione parziale o integrale delle pene temporali dovute ai peccati rilasciata dal papa o da un vescovo, rappresenta una delle componenti più significative della religiosità medievale - e ciò soprattutto in ragione della sua pervasività, della sua popolarità, come pure della sua capacità di polarizzare. Lungi dal costituire esclusivamente una pratica intra-ecclesiastica legata all'esperienza penitenziale del singolo fedele, l'indulgenza cela in sé una poliedricità di applicazioni con ripercussioni di natura sociale, culturale e finanche politica, difficilmente riscontrabile presso altre forme devozionali o liturgiche del medioevo. Tra le iniziative a cui furono associate remissioni penitenziali sono da annoverare crociate, canonizzazioni di santi, pratiche caritative e devozionali, inquisizione e repressione dell'eresia, incoronazioni di papi e principi secolari, nonché innumerevoli campagne finalizzate al reperimento di fondi per la costruzione e il sostentamento di chiese, ponti e ospedali. Il volume, che raccoglie gli atti di un Incontro di Studi tenutosi nel febbraio 2015 presso la Bergische Universität di Wuppertal, affronta l'argomento da differenti prospettive tematiche e metodologiche, chiedendosi se e come l'affermazione della prassi indulgenziale e della relativa dottrina teologica e canonistica concorsero a modificare la concezione dominante della salvezza dell'anima e del rapporto sussistente tra i singoli fedeli e il vertice dell'istituzione ecclesiastica impersonato dal romano pontefice.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Autorità e consenso"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 432
Ean: 9788834333716
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Il rapporto tra l'autorità esercitata e il consenso necessario per poter governare costituisce un nodo centrale della storia del medioevo europeo, durante la quale si giunse a definire un nuovo significato di 'regno' e di 'monarchia' attraverso l'elaborazione di nuovi modelli formulati sugli esempi offerti dal mondo imperiale romano - la cui eredità era ancora ben presente nella sua parte orientale -, dalla Bibbia e dal mondo barbarico. In particolare, viene qui esaminato il termine 'monarchia' attraverso l'analisi delle sue realizzazioni nelle diverse regioni europee durante tutto il millennio medievale. Le sue cangianti e multiformi accezioni consentono di cogliere gli sviluppi della concezione del potere legittimo e delle sue possibilità di affermazione. Emerge così la difficoltà a fornire una definizione univoca di 'monarchia', una difficoltà ben rappresentata anche nella trattatistica di carattere giuridico e politico nella quale si distingue la Monarchia di Dante, che, peraltro, con tale termine intendeva l'impero romano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La leggenda nera dei templari"
Editore: Laterza
Autore: Frale Barbara
Pagine: 230
Ean: 9788858131008
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Nell'anno 1099 i crociati venuti dall'Occidente conquistano Gerusalemme e fondano un regno cristiano nella Città Santa. Pochi anni dopo il re di Gerusalemme patrocina la formazione di una milizia religiosa, un corpo di combattenti che dovranno difendere i pellegrini in viaggio verso i luoghi santi. E sposta il quartier generale di questo corpo scelto presso il luogo più carismatico di Gerusalemme: le rovine del Tempio del Signore, quello edificato duemila anni prima da re Salomone con l'aiuto del leggendario architetto fenicio Hiram. Circonfuso da un'aura di leggenda sin dalle sue origini, l'ordine dei Templari conosce un'espansione incredibile che lo porta a diventare una vastissima multinazionale finalizzata alla difesa della Terrasanta. I Templari non sono soltanto gloriosi combattenti, sono anche abilissimi banchieri che gestiscono la tesoreria di vari regni cristiani. Il loro successo incrementa la leggenda che li circonda, e quando nel 1307 il re di Francia Filippo IV detto il Bello li accuserà di eresia con l'aiuto dell'Inquisizione, la storia si tingerà di toni oscuri. Sciolto da papa Clemente V nel 1312, l'ordine dei Templari non avrebbe mai smesso di affascinare il mondo e di vivere nella leggenda postuma, rinnovandosi nei secoli in forme diverse, fino alle pagine de "Il codice da Vinci" di Dan Brown. Ma cosa ha permesso a questo mito di non estinguersi, anzi di trarre forza dal trascorrere del tempo accrescendosi di dettagli nuovi?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte del sarto nel medioevo. Quando la moda diventa un mestiere"
Editore: Il Mulino
Autore: Tosi Brandi Elisa
Pagine: 217
Ean: 9788815253248
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Nei secoli XIII-XV il metodo di lavoro dei sarti si modifica in relazione a nuove pratiche sociali connesse al vestiario. Queste ultime si diffondono non solo nelle corti ma anche nelle città, grazie a una clientela più sensibile al consumo degli abiti che, nel frattempo, sono diventati dei simboli di distinzione sociale e di lotta di classe. I sarti, riuniti in corporazioni, si organizzano per far fronte alla richiesta di inediti abiti aderenti, da indossare sotto maestosi abiti sempre più ricercati. L'accresciuta domanda di vesti arricchisce le competenze di questi artigiani, che raggiungono un alto livello di specializzazione divenendo promotori e coordinatori di più attività coinvolte nella produzione dei capi di abbigliamento. Attraverso informazioni ricavate da fonti scritte, figurative e materiali, il volume descrive il lavoro del sarto nel tardo medioevo, mettendone in evidenza il ruolo nell'economia cittadina, le capacità tecniche e l'apporto creativo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "San Miniato al Tedesco. Una terra toscana nell'età dei comuni (secoli XIII-XIV)"
Editore: Pacini Editore
Autore: Mazzoni Vieri
Pagine: 278
Ean: 9788869952234
Prezzo: € 25.00

Descrizione:«Alla fine degli anni Novanta del secolo scorso, quando cominciai ad occuparmi di San Miniato, la vulgata riteneva impossibile lo studiarne le vicende interne prima del 1370, e ciò a causa della quasi completa perdita della documentazione pubblica precedente la conquista fiorentina. Qualche anno dopo [...] mi resi conto che invece era possibile studiare il ceto dirigente sanminiatese nel periodo del libero comune, ed in modo anche abbastanza approfondito. Alla condizione necessaria - seppur non sufficiente - di svolgere un'accurata, e quanto più vasta possibile, analisi prosopografica sugli individui e le famiglie che ne avevano fatto parte. Analisi che, di per altro, mancava anche per tutto il primo secolo e mezzo di dominazione fiorentina, e che una quarantina di anni fa era stata sì compiuta da Armando Benvenuti in un suo studio (fondamentale), ma nei limiti cronologici della prima età moderna1. Ho svolto perciò le mie ricerche prosopografiche sull'arco temporale dei secoli XIII e XIV, basandomi su fonti tanto edite quanto inedite - conservate queste ultime in vari archivi di stato e comunali della Toscana - e su una bibliografia di ambito sia regionale che sovraregionale. Grazie ad esse sono arrivato infine a compilare una cinquantina di profili storico-genealogici su altrettante famiglie cognominate, prima conosciute soltanto per il gentilizio e/o il nome di qualche membro, ed un'altra trentina di profili su parentele senza un cognome accertato [...]. Vengo infine alla struttura del libro medesimo. Struttura che, naturalmente, ne rispecchia l'impostazione concettuale. Come ho anticipato spiegandone la genesi, il centro nevralgico della mia disamina è l'analisi del ceto dirigente castellano, condotta attraverso il metodo prosopografico. Il quadro vero e proprio, però, è rappresentato dall'evoluzione sociale e politica di San Miniato, per definire la quale ho composto quattro capitoli, ordinati secondo un criterio gerarchico di importanza (decrescente) conforme alle mie idee personali sulla materia. Il primo incentrato sulla fondazione del castello - soggetto questo ripreso in buona misura dalle ricerche della Cristiani Testi - e la costruzione del dominio - un fattore determinante, a mio avviso, per lo stesso sviluppo del castello. Il secondo, sull'economia - purtroppo nei limiti cronologici del solo Trecento, non esistendo di fatto registri di imbreviature per il Duecento. Il terzo, sulle relazioni con gli altri comuni, toscani e non. Il quarto ed ultimo, sulla politica interna - seguendo un percorso piuttosto lungo, che copre più di due secoli, e va dalla nascita del comune sino all'integrazione nello stato fiorentino...» (Vieri Mazzoni)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO