Articoli religiosi

Libri - Letteratura Antica, Classica E Medievale



Titolo: "L' ultimo eroe. Filottete, straordinarie fortune di un arciere greco"
Editore: Il Nuovo Melangolo
Autore: Boero Federica, Rubino Margherita
Pagine: 144
Ean: 9788869831386
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Sulla scena greca, nel 409 a.C., il Filottete di Sofocle soffre e agisce come l'ultimo, estremo eroe tragico. Ancora pochi anni e il ciclo creativo della tragedia antica si arresterà. L'eroe tragico isolato e possente, il cui carisma condiziona e determina tanto gli altri personaggi quanto il contesto generale e che suscita identificazione emotiva in lettori e spettatori, di qui in avanti non esisterà più. Sarà altro, sarà l'eroe che via via richiedono i tempi. L'arciere Filottete, abbandonato dai compagni sulla rotta per Troia su un'isola deserta perché malato, ripugnante e inavvicinabile, domina interamente l'azione, benché menomato nel corpo e umiliato nell'anima. Prima figurazione letteraria dell'esperienza disumana di chi deve vivere solo su un'isola, egli non comunica, non tratta, non cede se non, alla fine, a un dio. Protagonista di quella che Alfieri definì "la più bella tragedia greca", ha ispirato per tre secoli scrittori, poeti, musicisti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Orazio. Tradizione e fortuna in area trobadorica"
Editore: Viella
Autore: Bernardi Marco
Pagine: 414
Ean: 9788833130033
Prezzo: € 39.00

Descrizione:I rapporti tra la poesia trobadorica e quella d'età classica vantano un'antica tradizione di studi che riguardò in primo luogo Ovidio e Virgilio. Con questo volume si intendono porre le basi per un nuovo capitolo dedicato a Orazio. Della sua poesia viene studiata la circolazione in area francese attraverso l'esame diretto di un significativo campione di codici del X-XII secolo e in particolare di quelli d'area aquitana: tra questi spicca il Par. lat. 7979 con il suo ricco apparato di glosse galloromanze. L'indagine si sofferma poi sulla presenza dell'opera oraziana nei canoni scolastici coevi, sulle funzioni che le erano riconosciute, sui cambiamenti che le riguardarono, con un'attenzione particolare per la rete di centri che nel Midi avrebbero potuto offrire istruzione a futuri trovatori. Così si definiscono meglio certi connotati storico-culturali meno evidenti di quell'ultima fase dell'aetas horatiana, che vide anche i primi passi della nascente letteratura in lingua d'oc.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ronsasvals"
Editore: Carocci
Autore: Solla Beatrice
Pagine: 207
Ean: 9788843091195
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Il Ronsasvals è l'unico poema epico in lingua d'oc che narra in soli 1803 versi l'episodio della disfatta subita a Roncisvalle dalla retroguardia di Carlo Magno. Il racconto è ben costruito sull'alternanza tra momenti emozionanti e di alto eroismo e altri drammatici o patetici. Il testo è caratterizzato da tratti peculiari - come i residui di assonanza e gli alessandrini intercalati tra i décasyllabes - e da indizi di "meridionalità" che conferiscono alla tradizione rolandiana occitanica un notevole grado di originalità e di eccezionalità. Alla materia rolandiana l'anonimo autore intreccia echi trobadorici e tematiche risalenti a tradizioni epiche arcaiche, rimodellando il materiale sulla base di un gusto più moderno e contemporaneo alla civiltà e alla cultura del suo tempo, che sperava nel riscatto della società meridionale da quella francese, la quale ne aveva annientato il mondo e gli ideali con la crociata contro gli Albigesi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovanni Boccaccio. Tra letteratura «cortese» e letteratura «popolare»"
Editore: Solfanelli
Autore: Catalfamo Antonio
Pagine: 184
Ean: 9788833050591
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La critica letteraria italiana, a proposito del "Decameron" di Boccaccio, si è polarizzata intorno a due opposte posizioni. Da un lato, quella di Vittore Branca, che ha rinvenuto nell'opera l'«epopea dei mercatanti». Dall'altro, quella di Michelangelo Picone, che ha individuato in essa la riproposizione del modello dantesco, improntato all'esaltazione dei valori cortesi e cavallereschi. In mezzo, l'interpretazione di Giuseppe Petronio, che, superando la «logomachia definitoria», ha cercato di cogliere i veri connotati del «realismo» che domina il Certaldese e il suo capolavoro, strettamente legato al suo tempo, visto nella complessità che lo caratterizza, al di là di ogni schematismo. Il presente volume si propone di proseguire lungo questa linea contrassegnata dall'analisi articolata dei fenomeni letterari, colti nel loro rapporto con i «contesti», nell'unità inscindibile tra «forma» e «contenuto», che sta alla base delle grandi opere, arricchendo il metodo critico specifico della disciplina con l'apporto vivificante di altre (antropologia, sociologia, psicanalisi).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "A piè del vero. Nuovi studi danteschi"
Editore: Aracne
Autore: Spagnolo Luigi
Pagine: 356
Ean: 9788825512571
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Il volume affronta questioni linguistiche e filologiche di vario tipo: la genesi del Fiore e del Detto; alcune rime di corrispondenza; il testo della "Vita nova" e le sue vicissitudini redazionali; i nodi del "De vulgari eloquentia"; la tradizione della "Comedìa", i lavori per la nuova edizione critica e la scelta delle varianti formali; i testi latini dello Zibaldone Laurenziano; la datazione delle principali opere dantesche. Si cerca di coniugare l'analisi storico-linguistica con lo studio della tradizione manoscritta, piani inscindibili, soprattutto per un autore come Dante, la cui complessità (di lingua, di stile, di pensiero) si scontra con l'assenza totale di autografi o idiografi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poca favilla gran fiamma seconda. Selezione della Divina Commedia"
Editore: Edizioni Efesto
Autore: Errichiello Lucia
Pagine: 362
Ean: 9788894855791
Prezzo: € 13.50

Descrizione:"Così la neve al sol si disigilla;/ così al vento ne le foglie levi/ si perdea la sentenza di Sibilla". Anche se nel cuore ancora "si distilla", goccia a goccia, come mitica ambrosia, la dolcezza provata, ormai ha perso ogni memoria della visione, o per lo meno al momento in cui si accinge a parlarne così gli sembra, perché poi nei versi successivi pensandoci e scrivendone qualcosa ne rispunterà fuori. Quel ricordo si scioglie come neve al sole, anzi si "dissigilla", si apre, si perde quel che si vorrebbe chiuso nella mente e nel cuore; e si disperde nel vento come le foglie su cui la Sibilla, l'antichissima profetessa, scriveva i suoi misteriosi responsi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Expositio Hieremiae prophetae. Libri XVIII-XX. Lamentationes. Ediz. critica"
Editore: Sismel Edizioni del Galluzzo
Autore: Rabano Mauro
Pagine: 384
Ean: 9788884507914
Prezzo: € 65.00

Descrizione:Edizione critica dei libri XVIII-XX dell'Expositio Hieremiae prophetae di Rabano Mauro, dedicati al libro delle Lamentazioni: il primo commentario mai scritto su questo libro e l'opera esegetica più originale di Rabano, per la quale abbandonò progressivamente il suo consueto metodo compilatorio e formulò interpretazioni del tutto nuove. In appendice si pubblica anche il testo della sua epitome più diffusa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il felice inganno. Poesia, finzione e verità nel mondo antico"
Editore: Mimesis
Autore: Ioli Roberta
Pagine: 185
Ean: 9788857547855
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Attraverso l'analisi di alcune figure affascinanti del mondo greco, in un percorso che va da Omero a Esiodo, da Pindaro a Gorgia, Roberta Ioli ci guida verso un'interpretazione della poesia antica non come perfetta parola sapienziale, ma come scarto e deviazione benefica rispetto a una realtà mai pienamente accessibile, eppure illuminata dal dono del canto. Alla dicotomia tra un'estetica della verità e una della finzione, l'età arcaica risponde con un'esperienza per noi sorprendente in cui i due ambiti spesso coincidono, non perché verità sia menzogna, ma perché la finzione garantita dall'arte può diventare una via di accesso al vero. Il dono della poesia antica è, paradossalmente, proprio il suo inganno: essa mostra occultando, e rimanda a un possibile di cui si colgono gli indizi nel kosmos dell'opera, un possibile mai interamente compiuto, se non nella felice finzione dell'arte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tracce dell'umanesimo cristiano: Dante e i papi umanisti"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Di Paola Dollorenzo Gabriella
Pagine:
Ean: 9788849854046
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il volume sviluppa una prospettiva d'indagine, l'umanesimo cristiano, che si propone e si struttura negli ultimi anni della vita di Dante, all'interno del cenacolo umanistico di Ravenna. Tale modello culturale si avvicina all'umanesimo laico quattrocentesco, ma trova nella curia romana papale il suo habitat più naturale. Le tracce dell'umanesimo cristiano papale sono rappresentate dai codici riferibili all'opera di Dante, presenti nel Fondo Chigiano della Biblioteca Apostolica Vaticana, che rimandano alla cultura e all'opera di Pio II Piccolomini e Alessandro VII Chigi. Le loro famiglie alimentarono in Siena il culto di Dante nei secoli XV, XVI e XVII e, nel nome di Dante, i due papi posero le basi dell'umanesimo cristiano moderno. Infatti i papi del secolo XX, Benedetto XV, Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco, come in una ideale staffetta, hanno propugnato, fino al nostro presente, il culto e l'amore per "Il signore dell'altissimo canto".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Odissea dell'Odissea. Ediz. italiana e inglese"
Editore: Gangemi
Autore: Vazzana Angelo
Pagine: 110
Ean: 9788849235845
Prezzo: € 15.00

Descrizione:L'autore di questo saggio ricostruisce il percorso storico-letterario dell'Odissea e scopre gli autori di Reggio Calabria - Règhion che hanno composto le versioni scritte dei poemi classici "Iliade" e "Odissea". Affronta e dà la soluzione alla Questione omerica. Sviluppa il percorso storico-letterario dalle origini della prima scritturazione dell'Odissea (521 a.C.) fino ai nostri giorni. Indica il primo autore di Reggio, ne sintetizza la biografia, elenca commentando le Testimonianze su Teagene di Reggio. Segue con gli altri Autori e le loro biografie: Lieo di Reggio storico, e Licofrone (figlio adottivo) poeta tragico (fine IV - inizio III sec. a.C.) che riedizionano i poemi epici nel periodo alessandrino. Scopre luoghi, popolazioni, personaggi, miti, fenomeni naturali e ambienti unici che si riscontrano e identificano attraverso attuali elementi simbolici presenti nell'Area dello Stretto di Skylla e Cariddi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un' odissea. Un padre, un figlio e un'epopea"
Editore: Einaudi
Autore: Mendelsohn Daniel
Pagine: 310
Ean: 9788806231484
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Nel gennaio del 2011, al primo incontro del seminario sull'Odissea tenuto da suo figlio Daniel, mescolato alle matricole diciottenni siede Jay Mendelsohn, matematico e ricercatore scientifico all'epoca ottantunenne. «Sarà un incubo», pensa Daniel a fine mattinata, quando appare chiaro che Jay non si atterrà al ruolo di silenzioso uditore che aveva immaginato per lui. Il vecchio Mendelsohn è cresciuto nel Bronx ed era ragazzo durante la guerra. Detesta la debolezza e il raggiro, valuta le cose in base alla fatica per ottenerle e la sua sola fede è nelle scienze esatte. Non può non aver da ridire sulla figura di Odisseo, il polytropos, l'uomo dalle molte svolte, ma anche dai molti trucchi, lacrime, aiuti divini, donne. «Non capisco perché dovremmo considerarlo un grande erooooe», ripete Jay per lo stupore divertito degli studenti. Eppure, settimana dopo settimana, affronta le tre ore di viaggio da Long Island al Bard College per apprendere dalla voce di suo figlio delle Vacche del Sole e di Penelope e del nostos. E va oltre: quando Daniel, quasi per gioco, gli propone una crociera nel Mediterraneo che ripercorra i luoghi dell'epopea, Jay acconsente. Per Daniel è un'esperienza pregna di rivelazioni: per mano a suo padre capisce appieno lo sgomento dell'Ade; nei ricordi coniugali del vecchio genitore ritrova la forza dell'homophrosyne, il «pensare allo stesso modo», e in quell'uomo inaspettatamente tanto aperto e socievole, in classe come a bordo, non riconosce forse un Odisseo dalle molte svolte?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le canzoni di Dante. Interpretazioni e letture"
Editore: Le Lettere
Autore: Fenzi Enrico
Pagine: 710
Ean: 9788893660228
Prezzo: € 60.00

Descrizione:Il volume raccoglie sedici interpretazioni e letture delle canzoni di Dante. Idealmente disposti dalla giovinezza all'esilio, i saggi ripensano alcuni nodi Il volume raccoglie sedici interpretazioni e letture delle canzoni di Dante. Idealmente disposti dalla giovinezza all'esilio, i saggi ripensano alcuni nodi fondamentali dell'esperienza lirica dantesca: Vita nova, Convivio, rime allegoriche, Poscia ch'Amor, Amor che movi, Io sento sì d'Amor, rime petrose, Io son venuto, Tre donne intorno al cor, Doglia mi reca, Amor, da che convien. Lo studioso esamina con ineguagliata dottrina e vigile curiosità elementi e questioni che hanno animato gli studi danteschi in epoca moderna e contemporanea. Il volume contiene allo stesso tempo una vigile summa bibliografica e una fresca e innovativa attenzione per i problemi irrisolti. Nonostante si tratti di un'applicazione settoriale, cioè alle canzoni, Fenzi tiene i fili di questioni che attraversano tutt'intera la produzione dantesca, e dialoga con Dante intorno a precisi aspetti di dottrina, di letteratura, di moralità. Le canzoni vengono collocate dialetticamente in alcune esigenze della biografia, ma sono valorizzate soprattutto per quanto, dopo tanta esegesi, resta problematico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Romani e barbari. Le lettere latine alle origini dell'Europa (secoli V-VIII)"
Editore: Carocci
Autore: Simonetti Manlio
Pagine: 303
Ean: 9788843091362
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il volume ricostruisce in modo unitario la storia culturale di un mondo, cristiano e pagano, nel periodo di passaggio dall'antichità al medioevo che viene concluso dall'espansione militare islamica e dalla reazione e dalla rinascita carolingie. Sullo sfondo, l'estraniamento progressivo tra Oriente bizantino e Occidente latino, la separazione violenta dell'Africa romana dalla latinità e dal mondo cristiano, le guerre interminabili che flagellano l'Italia, le ondate barbariche che dilagano in Gallia e nella penisola iberica poi conquistata dagli arabi, la nascita in Irlanda e Britannia di una peculiare cultura cristiana che migra nel continente per evangelizzarlo. Ovunque il confronto con l'eredità del passato, ma soprattutto la dinamica tra romani e barbari, chiave di lettura dell'intera storia. Moltissimi sono i temi trattati e indimenticabili restano alcune figure, da Gregorio Magno a Bonifacio e a Beda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tradurre per la scena. Aulularia di Plauto"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 190
Ean: 9788843090709
Prezzo: € 20.00

Descrizione:È possibile portare una commedia di Plauto nei teatri d'oggi? Sì. E si ride ancora? Non sempre: ci sono elementi drammaturgici, battute, rimandi e interi segmenti d'opera che vanno riadattati perché altrimenti cadrebbero nell'insignificanza. La traduzione si risolve così in una vera e propria "operazione culturale". Mettere in scena il Sarsinate (e non solo) significa coinvolgere un'equipe di studiosi e di esperti che sappiano dialogare proficuamente: dal filologo al traduttore, dall'attore al regista. Come è accaduto in Aulularia di Plauto, pièce di cui si presenta qui una traduzione pensata per la scena. Ne viene fuori non soltanto un lavoro variegato, capace di inanellare disquisizioni filosofiche, storiche e filologiche, ma soprattutto un'esperienza condivisa che ribadisce, con Ricoeur, la centralità dell'incontro fra culture e l'importanza cruciale del concetto di «ospitalità linguistica». Con testi di Monica Bravi, Umberto Brunetti, Nicola Fano, Michele Pagliaroni e Renato Raffaelli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dante e dopo. L'idea della scrittura tra Medioevo e Umanesimo"
Editore: Carocci
Autore: Morabito Raffaele
Pagine: 126
Ean: 9788843091102
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Nei saggi che compongono il volume, attraverso l'analisi di alcuni testi fondamentali - la 'Vita nova' di Dante, il 'Decameron' di Boccaccio - e l'esame di particolari aspetti della riflessione sulle peculiarità della parola scritta implicita negli autori italiani fra Tre e Quattrocento, si mettono in luce dei caratteri specifici della cultura umanistica. Se per un verso si evidenziano le radici che essa affonda nell'esegetica biblica medievale, per l'altro si pone l'accento sulla valorizzazione della soggettività individuale che caratterizza la nuova epoca. Un ruolo fondamentale in questa vicenda è riconosciuto all'evoluzione della tecnica di produzione libraria dovuta all'invenzione della stampa tipografica. Si definisce così un corpus di testi, legati all'idea di soggettività, i quali costituiscono ciò che successivamente è stato designato come "letteratura" e che rappresentano un prodromo della specializzazione dei saperi propria dell'età moderna.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dante e i fedeli d'amore"
Editore: Mauro Pagliai Editore
Autore: Manetti Renzo
Pagine: 136
Ean: 9788856403800
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Gli affreschi che ornano il Palazzo dell'Arte dei Giudici e Notai a Firenze sono il punto di partenza per un viaggio affascinante nell'opera di Dante Alighieri e nel mondo dei "Fedeli d'amore", una confraternita segreta di cui lo stesso poeta avrebbe fatto parte. Lo studio dell'autore, esperto di simbolismo esoterico, si concentra in particolare sulla "Vita nova", scritta con un linguaggio allegorico comprensibile solo dagli adepti: il trattato, incentrato sull'amore di Dante per Beatrice, si rivela in realtà un'ode alla sapienza celeste.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Grecia, Persia, Sicilia. Lisia 33: Olimpico"
Editore: Bonanno
Autore: Galvagno Emilio
Pagine: 100
Ean: 9788863181739
Prezzo: € 10.00

Descrizione:L'Olimpico di Lisia è una delle tre orazioni che non ci è pervenuta attraverso i codici. Dobbiamo una parte del discorso a Dionigi di Alicarnasso che nell'opera dedicata all'oratore ne riporta un brano iniziale, per giunta non molto ampio. In effetti, si tratta di un frammento dell'orazione che risulta più breve della c. Ippoterse pervenuta per via papiracea. Nella forma a noi giunta il discorso appare soltanto pamphlet contro Dionisio I di Siracusa, città da cui proveniva la sua famiglia. Secondo la notizia dello stesso Lisia, il padre Cefalo era venuto da Siracusa ad Atene sotto l'invito di Pericle, dove viveva da meteco. La violenza con la quale L'oratore attacca Dionisio I pone il problema del rapporto tra un meteco e la sua città d'origine. Lisia non ebbe tentennamenti. Decise di schierarsi apertamente con la città attica. Nel periodo di soggiorno a Thurii parteggiò per Atene contro Siracusa e per questo fu costretto all'esilio dalla fazione filopeloponnesiaca. Atene non solo era un punto di attrazione per i cittadini delle altre poleis, ma riusciva a creare un rapporto privilegiato che univa profondamente il meteco alla città. Aperta all'accoglienza dell'altro, Atene era tuttavia avara nel concedere la cittadinanza, che costituiva la massima aspirazione di un meteco. Lisia, malgrado i suoi servizi prestati alla parte democratica durante e subito dopo il governo dei Trenta, ottenne il privilegio dell'isotelia, ma non quello della cittadinanza. L'Olimpico è anche l'unica orazione nella quale l'autore affronta temi di carattere politico senza essere condizionato da contingenti problemi giudiziari. Appare naturale, quindi, chiedersi quale fosse il vero pensiero politico di Lisia e di quale fazione facesse parte. Pur con i limiti rappresentati dalla brevità dell'orazione emerge una posizione politica ignota dal resto della tradizione. Dal confronto con il Menesseno di Platone e con il Panegirico di Isocrate vien fuori un Lisia che sembra seguire la tradizione filodemocratica della famiglia. Non si tratterebbe tuttavia di una democrazia radicale, ma di una forma che lo avvicinerebbe alla posizione politica di Tucidide. Dall'Olimpico emerge, quindi, un Lisia diverso da quello riscontrabile nelle altre orazioni, dove sono prevalenti le circostanze legate all'azione giudiziaria. Sembra emergere inoltre la presenza di una fazione politica minoritaria che guardava ancora a quell'unità delle città greche, che in passato era stata capace di tenere lontano la Persia e la tirannide, impersonata in questo caso da Dionisio I. Insomma, pur con la sua retorica non sempre pregevole l'Olimpico rappresenta un documento unico per la comprensione del periodo storico riguardante il primo ventennio del IV secolo a.C.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Paradiso. Andata e ritorno. In viaggio con Dante"
Editore: Ares Edizioni
Autore: Fighera Giovanni
Pagine: 168
Ean: 9788881557523
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Qual è la cantica più bella? Come inoltrarsi nel nuovo linguaggio del Paradiso dantesco senza perdere la sfida di continuare il viaggio esistenziale intrapreso nelle cantiche precedenti? Davvero la Commedia è superata dal punto di vista teologico? Come ha potuto Dante conoscere il Big bang? Qual è la biblioteca da cui attinge il Sommo poeta per la composizione del Paradiso? Esistono simbologie nascoste e richiami simbolici non da subito avvertibili? Ovvero è possibile rintracciare un disegno particolare in questi trentatré canti? Da queste e da altre domande parte il percorso di Fighera che conclude la trilogia sulla Commedia. In un testo agevole e sciolto l'autore non si sofferma solo sui personaggi e sui canti più famosi del Paradiso (come accade per lo più nei saggi sulla terza cantica), ma intende raccontare l'intero viaggio, dall'Eden fino alla salita attraverso i nove Cieli dove Dante incontra i santi che gli si fanno incontro scendendo dall'Empireo: nella vita quotidiana, un'avventura che introduce una speranza nuova e insegnamenti sempre vivi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sallustio e la rivoluzione romana"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: La Penna Antonio
Pagine:
Ean: 9788867741946
Prezzo: € 21.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rime"
Editore: Storia e Letteratura
Autore: Gregorio d'Arezzo
Pagine: 172
Ean: 9788893591386
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Gregorio d'Arezzo, frate, medico e fisico (XIV sec. in.-1365 ca.), epigono del suo illustre concittadino Guittone, è poeta che vanta una produzione meritevole di attenzione nel panorama, pure ad oggi ancora in buona parte da esplorare, dei rimatori minori del Trecento. Questo volume presenta la prima edizione critica dell'intero corpus di rime attribuitegli, tra le quali si segnalano canzoni indirizzate a figure di rilievo come Francesco Petrarca e Sennuccio del Bene, un poemetto allegorico in cinque canti rimasto fino ad oggi completamente inedito e due sonetti ritornellati. La sua produzione poetica si distingue per un rigoroso contenuto morale e non trascurabili spunti di specifico interesse storicopolitico, sempre celati sotto un vivace, articolato e spesso arduo linguaggio figurato, all'insegna del 'trobar clus' più oscuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Istorietta troiana» con le «Eroidi» gaddiane glossate. Studio, edizione critica e glossario"
Editore: Ledizioni
Autore: D'Agostino Alfonso, Barbieri Luca
Pagine: 511
Ean: 9788867056842
Prezzo: € 28.00

Descrizione:"Scritta a cavaliere fra Due e Trecento e collocabile sul crinale fra la prosa 'media' e quella 'd'arte', l''Istorietta troiana', versione anonima e parziale della terza redazione in prosa del fluviale Roman de Troie di Benoît de Sainte-Maure (ca. 1165), narra, con pregnanza emotiva e concisione stilistica, una parte di quella vicenda che s'era venuta costituendo nel medioevo latino fondendo le storie di Darete Frigio e di Ditti Cretese e rivitalizzandole, nel mondo francese, alla luce della sensibilità del secolo XII. Le 'Eroidi' volgarizzate contenute nel ms. Gaddi 71 della Biblioteca Laurenziana di Firenze sono riconducibili agli stessi anni dell'Istorietta troiana e si configurano come il primo tentativo di traduzione in lingua italiana delle epistole ovidiane. Derivate da un intermediario francese, esse s'inseriscono a pieno nella fase di transizione che indica una volontà di affrancamento dai modelli culturali e letterarî d'oltralpe. Le ricchissime glosse che accompagnano le epistole costituiscono la testimonianza stratificata di diverse modalità di lettura del testo ovidiano. Il libro presenta le edizioni critiche dei due testi, accompagnate da uno studio introduttivo."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' Italia dei trovatori"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: X-246
Ean: 9788867288755
Prezzo: € 30.00

Descrizione:La poesia trobadorica ha influito profondamente sulla cultura italiana, sia perché costituisce il modello principale della lirica amorosa sia perché i trovatori, la cui presenza al di qua delle Alpi si intensifica tra XII e XIII secolo, hanno spesso preso parte alle vicende storiche italiane e hanno cantato non solo d'amore ma anche di politica, di morale, di eventi quotidiani. Con tale ventaglio tematico ben presente, i saggi raccolti in questo volume inaugurano nuove prospettive su alcuni contesti (Genova, Pisa, la corte estense), personaggi (Federico II) ed eventi (le lotte tra le partes nell'Italia del Duecento), nonché su forme letterarie (la poesia storico-politica e comico-satirica), dinamiche di circolazione dei manoscritti e applicazione ai componimenti poetici di categorie interpretative delle scienze storiche, dimostrando come i testi trobadorici costituiscano una fonte di estremo interesse non solo per i filologi bensì per tutti gli studiosi della storia dell'Italia medievale. Presentazione di Stefano Asperti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il tempo del mondo volto in novella. Per una lettura del «Decameron»"
Editore: Bulzoni
Autore: Girardi Raffaele
Pagine: 308
Ean: 9788868970895
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La grande partita della brigata decameroniana è qui letta come un mirabile gioco al riscatto, rivincita di una speciale urbanità sulle apocalittiche paure della fine, sulle macabre insidie del padre Tempo: sogno di rinascita della parola, fabulazione di un potere nuovo del linguaggio, legato ad una geniale invenzione del tempo come misura dell'agire umano. Da essa prendono avvio e senso diverse, inedite epifanie, come quella del personaggio e dell'autore, destinati a congedare la pura funzione "esemplare", per inaugurare il piacere della lettura e del dialogo, emblemi di un grande agone culturale, fra vagheggiamenti cortesi e la pragmatica vitalità del mondo mercantile. Nel crepuscolo della lunga fine di un'età, traluce un modo nuovo di pensare e rappresentare lo spazio concreto del tempo nella vita umana. Ed è ricerca di un ordine del mondo, sublimato nel vitale spettacolo di una "voce" plurivoca, gentilmente transgenerica, vocata ad abitare lo spazio sconfinato del desiderio con un'urbanità capace di vincere sul silenzio e sul Caos, sull'imbestiamento del genere umano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La tradizione a stampa delle opere di Leon Battista Alberti"
Editore: Polistampa
Autore: Cartei Stefano
Pagine: 992
Ean: 9788859617822
Prezzo: € 75.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La figura e il ruolo di Maria nella «Divina Commedia»"
Editore: Tabula Fati
Autore: Solfanelli Maria Cristina
Pagine: 128
Ean: 9788874756278
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Questo lavoro è nato dal proposito di verificare il ruolo di Maria di Nazaret nella genesi della maggiore invenzione letteraria di Dante e anche dall'idea che il poeta - attraverso la devozione mariana, diffusissima nei suoi anni a Firenze - affini via via il suo modo di essere cristiano e di sentirsi chiamato ad un rinnovamento dei costumi e dei comportamenti non solo personali, quanto di quella società fiorentina che usciva dagli statuti del medioevo e che si avviava a preparare - proprio a ridosso della stesura della "Commedia" - le giustificazioni umanistiche della propria vitalità e delle proprie scelte. Ma altro pregio di questo intelligente e vigile itinerario nella creatività dantesca è non solo quello di rinvenire e commentare tutti i luoghi che Dante destina alla Vergine nel poema (che sono numerosi e assai significativi), bensì pure nel fornire all'esegesi della Commedia una più chiara parabola di segno mariano, intimamente indirizzata alla liberazione da ogni male e alla salvezza propria e collettiva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU