Articoli religiosi

Libri - Letteratura Antica, Classica E Medievale



Titolo: "Il libro di Luigi Peruzzi"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: VII-439
Ean: 9788815267191
Prezzo: € 50.00

Descrizione:La scoperta del Libro autografo di Luigi di Ridolfo Peruzzi (1410-84), figlio di uno dei più eminenti avversari di Cosimo de' Medici, offre una nuova testimonianza sulla scrittura dell'esilio nella prima età moderna. Emerge l'idea di un progetto organico, concepito nel nome di una riconciliazione ideale dell'anziano esule con il centro originario - Firenze - perduto da lunghi anni e ormai irrecuperabile realisticamente. Il ritorno al 'centro' è perseguito dunque da un lato, attraverso la preservazione dei caratteri della propria identità civile; dall'altro, attraverso l'ortoprassi e l'osservanza dei riti devozionali codificati dalla comunità di origine. Insomma, Peruzzi ha inteso fare del suo Libro una patente del proprio stato civile, culturale, morale e religioso, da esibire forse, più che ai suoi eredi diretti, a consorti e amici influenti residenti in patria. Alla scrittura del Libro l'esule ha voluto affidare l'ultimo accorato appello per una sua estrema restituzione a Firenze, al quale i Medici, ormai reggenti, si mostrarono sordi fino alla fine.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli orizzonti aperti del Medioevo. Jacopo da Varagine tra santi e mercanti"
Editore: Marietti
Autore: Airaldi Gabriella
Pagine: 116
Ean: 9788821193279
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Con la forza della sua azione e con l'intensità del suo pensiero, il domenicano Jacopo da Varagine, che non aveva paura della durezza dei mercanti e amava i santi, ha offerto un'immagine nuova di quel medioevo di «orizzonti aperti» che in lui ha assunto sfumature inedite, diventando parte di un'identità che andava oltre i confini della concreta quotidianità dei Genovesi per aprirsi a più alti ideali. Su questa vicenda e sull'immensa cultura che avrebbe dato origine a molti altri suoi scritti egli ha costruito una delle più memorabili opere di tutti i tempi, una raccolta di biografie esemplari di santi da leggere e da raccontare in sermoni, da rappresentare in preziose immagini adatte a gente desueta alla scrittura e alla lettura. Superando ogni limite di spazio e di tempo, la Legenda aurea è divenuta subito un best seller secondo solo alla Bibbia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La prima linea della poesia lirica di età augustea. Un'introduzione all'opera di Orazio, Properzio e Tibullo"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Perrelli Raffaele
Pagine: 139
Ean: 9788849850000
Prezzo: € 14.60

Descrizione:La poesia lirica latina di età augustea viene di solito classificata per generi letterari o per periodi. In questo volume si propone di riconoscere una continuità di temi e di riferimenti storico-culturali in tre autori che hanno militato in generi differenti e rappresentano generazioni lontane della letteratura latina. Tibullo e Properzio sono, di solito, confinati dentro il genere elegiaco e destinati a dialogare solo con Cornelio Gallo e Ovidio. Attraverso il precedente oraziano si apre l'orizzonte di una nuova continuità nella poesia latina di età augustea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le bucoliche"
Editore: Carocci
Autore: Virgilio Marone Publio
Pagine: 533
Ean: 9788843086146
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Se Virgilio non avesse scritto le Bucoliche, fidando nella sua audace giovinezza, il cammino della poesia occidentale sarebbe stato assai differente. Subito lettissime, imparate a memoria, studiate, le ecloghe vivono di suoni, descrivono frammenti di paesaggi e di vita rustica, parlano di boschi, greggi e amori e al contempo riescono a evocare la dimensione del mito. Il misterioso Sileno, Titiro e Melibeo, Dafni sono tutte figure che hanno la concretezza del gesto e della parola, ma che pure si muovono in uno spazio attraversato dalla divina forza del canto, in una natura che risuona e partecipa dei sentimenti umani: e allora il puer, l'astro di Cesare, il dio della prima ecloga divengono essi stessi vividi, evidenti. Ma Virgilio ha voluto anche distogliere lo sguardo dai simboli e dai miti, dal canto che è quasi magia: e ha visto la guerra, il dolore, l'esilio. Se Roma, con gli dei che la abitano, appare come una luce salvifica, essa è pur sempre parte di un meccanismo, o forse di un caos, che ha portato all'ingiustizia. Testo profondamente "augusteo", le Bucoliche sono state pensate e scritte in un'epoca dai caratteri ancora molto incerti, prima che Augusto fosse soltanto immaginabile. Anzi, Virgilio ha contribuito ad inventare l'età augustea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La prosodia e la metrica dei romani"
Editore: Carocci
Autore: Boldrini Sandro
Pagine: 206
Ean: 9788843083299
Prezzo: € 12.00

Descrizione:È ricorrente la tentazione di considerare la metrica una sorta di sovrastruttura: difficile e perciò noiosa, o addirittura inutile. Ma è possibile apprezzare la poesia latina, come ogni altra poesia, senza intenderne le forme essenziali? Di qui la necessità di recuperare alla coscienza degli studiosi, non solo giovani, una disciplina per troppi aspetti trascurata, senza la quale si affronterebbero i testi poetici in maniera di certo inadeguata. Mostrare come la poesia latina in altro non consista, tecnicamente, se non in linee organizzate della lingua è quanto questo manuale si propone, insieme all'illustrazione, sul piano diacronico, dei singoli versi e dei fenomeni prosodici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Favole antiche. Mito greco e tradizione letteraria europea"
Editore: Carocci
Autore: Susanetti Davide
Pagine: 291
Ean: 9788843083206
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dei ed eroi del mondo greco popolano, con alterne vicende, le pagine della letteratura moderna europea. Da un'epoca all'altra, i personaggi del mito rivivono nei testi, conservando tratti antichi, ma allo stesso tempo caricandosi di significati e di suggestioni diverse. Valori etici, proiezioni identificative, concezioni filosofiche, spunti di poetica, riflessi di eventi storici, suggestioni allegoriche ed esoteriche si addensano intorno ad ogni racconto, complicandone le sfaccettature e i risvolti in sintonia con il cangiante spirito di tempi. Se è vero che il mito legittima la vita - fornendo per ogni gesto un precedente e un archetipo - l'arsenale delle favole antiche continua a sostenere il pensiero e la creatività della nostra cultura. Attraverso una selezione di figure mitiche particolarmente significative, il volume traccia alcuni possibili percorsi attraverso l'ingente fortuna letteraria di tale immaginario. Isolando citazioni e passi di rilevante interesse, si compone un suggestivo e documentato mosaico delle prismatiche rielaborazioni della mitologia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Homay e Homayun. Un romanzo d'amore e avventura nella Persia medievale"
Editore: Mimesis
Autore: Kerman Khwaju
Pagine: 396
Ean: 9788857537351
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il principe persiano Homay, vedendo il ritratto di Homayun, figlia dell'imperatore della Cina, se ne innamora perdutamente e intraprende un lungo e pericoloso viaggio durante il quale dovrà fronteggiare briganti e cannibali, e liberare la cugina dell'amata, prigioniera in una fortezza incantata. Dovrà a un certo punto abbandonare per amore il trono che gli viene offerto da un popolo incontrato in Asia Centrale e, arrivato finalmente in Cina, cerca attraverso intriganti e numerose vicende, di incontrarsi con l'amata. Anche la bella Homayun s'innamora di lui, ma ci saranno ostacoli d'ogni sorta che ritarderanno l'unione degli amanti, tra cui inganni, guerre, prigionie e tradimenti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le rinascite della tragedia. Origini classiche e tradizioni europee"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 380
Ean: 9788843083329
Prezzo: € 15.00

Descrizione:La forma teatrale della tragedia - inventata dai Greci e riproposta in varie modalità sulle scene romane - si esaurì e scomparve dalla cultura occidentale per un lungo periodo, compreso fra l'età tardo antica e l'inizio dell'umanesimo. Durante il Medioevo la conoscenza tanto del genere letterario quanto delle sue forme di presentazione al pubblico si ridusse a poche notizie confuse, sulla base delle quali gli intellettuali interessati alla letteratura antica cercarono, in modi talvolta davvero curiosi, di costruirsi una propria idea della tragedia. A quest'idea le varie tradizioni nazionali diedero una nuova vita, quando la riscoperta dei modelli classici permise di osservare più da vicino i testi di un autore come Seneca, e poi quelli dei grandi capolavori attici, e via via si acquisirono nuove conoscenze sulla realtà del teatro antico. Ma la tragedia moderna si sviluppò in forme assai differenziate, all'interno dei vari ambiti 'nazionali'. I saggi di questo volume si concentrano sulla varietà dei modi in cui la cultura moderna ha reinventato la tragedia classica. Le diverse declinazioni che questo genere ha conosciuto, fra l'antichità e il Cinquecento, vengono illustrate seguendo l'evoluzione e le fratture della sua storia in Grecia, a Roma, durante il Medioevo e nella prima produzione italiana, inglese, francese e spagnola.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' impero e la storia di Roma in Dante"
Editore: Il Mulino
Autore: Fontanella Francesca
Pagine: 395
Ean: 9788815265920
Prezzo: € 31.00

Descrizione:Un solo impero universale è esistito e continua a esistere per Dante: quello di Roma, il cui passato glorioso costituisce un'evidente giustificazione e un modello imprescindibile per il presente. In questo volume Francesca Fontanella passa in rassegna il «Convivio», la «Monarchia», alcune delle «Epistole», e infine la «Commedia», per mostrare come Dante guardi alla storia di Roma proprio per ridefinire il ruolo dell'impero a lui contemporaneo. Una prospettiva che gli permette di entrare in sintonia con gli autori antichi (Cicerone, Virgilio, Livio), alla ricerca di quegli aspetti dell'impero romano che intendevano rispondere a esigenze e aspirazioni profondamente umane e quindi sempre attuali: quelle di una vita civile virtuosa nella quale l'autorità politica garantisca, tramite l'esercizio del diritto, la pace, la libertà e la giustizia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I mille volti di Shakespeare nella cultura di massa"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Cristina Vallaro
Pagine: 352
Ean: 9788834332573
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Il libro esamina la presenza di Shakespeare in diversi ambiti della cultura di massa: romanzi e cartoni animati, fumetto e cinema, musica pop e fiction televisiva, fino ad arrivare al web, ai social, alla pubblicità. Attraverso numerose citazioni, Cristina Vallaro mette a confronto i testi originali delle opere shakespeariane con le rispettive trasposizioni e versioni nei vari ambiti considerati. Hamlet e Romeo and Juliet sono sicuramente i testi che più di altri si sono rivelati una fonte inesauribile di spunti per romanzi, canzoni, citazioni a vari livelli e slogan pubblicitari che hanno colorito la nostra vita di tutti i giorni. I mille volti di Shakespeare nella cultura di massa vuole dimostrare come Shakespeare sia davvero un ponte di collegamento tra la cosiddetta high culture, quella del sapere accademico, e la low culture, quella dell'uomo comune che conosce Shakespeare attraverso le note di una canzone rock, piuttosto che dalle scene di un musical o di una serie TV.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I confini della lirica. Tempi, luoghi, tradizione della poesia romanza"
Editore: Sismel Edizioni del Galluzzo
Autore:
Pagine: 322
Ean: 9788884505965
Prezzo: € 48.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fine musica. Percezione e concezione delle forme della poesia, dai siciliani a Petrarca"
Editore: Sismel Edizioni del Galluzzo
Autore: Camboni Maria Clotilde
Pagine: 488
Ean: 9788884507617
Prezzo: € 58.00

Descrizione:La ricerca ricostruisce le vicende della sensibilità formale dei poeti, la rappresentazione mentale delle forme che essi arrivano a maturare e a manifestare attraverso ciò che scrivono, dai Siciliani a Petrarca. Fa luce sul legame tra le strutture formali e il ruolo sociale svolto dalla lirica, a partire dalle condizioni in cui essa veniva composta, eseguita, fruita, e restituisce un quadro del complesso campo di forze in cui la poesia italiana ha preso forma nel suo primo secolo e mezzo di vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Forme mutate in nuovi corpi». Le «Metamorfosi» di Ovidio illustrate nel codice Panciatichi 63"
Editore: Padova University Press
Autore: Simeoni Giulia
Pagine:
Ean: 9788869381102
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Il manoscritto Panciatichi 63, conservato alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, tramanda la versione in volgare delle Metamorfosi di Ovidio redatta dal notaio Arrigo Simintendi da Prato. Il codice trecentesco, realizzato in ambito fiorentino, è l'unico testimone illustrato di questo volgarizzamento, il primo a distinguersi dalla tradizione letteraria medievale che reinterpretava in chiave allegorica o moralizzante l'opera ovidiana. I vivaci disegni a penna e inchiostro acquerellato raffigurano le favole mitologiche del poema, costituendo un commento per immagini che accompagna la lettura del testo. In questo viaggio attraverso il mondo dei miti, l'autrice mette in luce le scelte figurative operate dall'illustratore che attinge alla cultura artistica del suo tempo per dare vita a divinità, ninfe ed eroi della tradizione classica. Tra analisi stilistica e ricerca iconografica emerge la complessità delle illustrazioni mitologiche in questo unico e raffinato volgarizzamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ariosto, opera, and the 17th Century Evolution in the poetics of delight"
Editore: Olschki
Autore: Milton Anderson Edward
Pagine: XII-280
Ean: 9788822265012
Prezzo: € 32.00

Descrizione:La fortuna dell'Orlando furioso nel teatro per musica italiano è vasta e complessa. Questo volume ripercorre le tappe principali della diffusione e influenza dell'Orlando furioso sulle scene musicali del Seicento, sia attraverso la ricostruzione di un profilo storico-critico complessivo, sia mediante il recupero e la trascrizione filologicamente accertata di una quarantina di testi drammatici derivati dai principali filoni narrativi ariosteschi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Baldassarre Castiglione diplomatico. La missione del cortegiano"
Editore: Olschki
Autore: Ruggiero Raffaele
Pagine: XVI-154
Ean: 9788822265135
Prezzo: € 22.00

Descrizione:L'attività diplomatica di Castiglione nel primo trentennio del XVI secolo attraversa la fase più acuta delle «guerre d'Italia», e vede emergere quella 'diplomazia rinascimentale' che trovava un modello autorevole nella tradizione italiana. La generazione di Castiglione, Machiavelli e Guicciardini si impegnò a costruire uno spazio politico italiano: la pubblicazione del Cortegiano, dopo il Sacco di Roma, sembra chiudere quelle prospettive; e tuttavia ripercorrere le missioni di Castiglione permette di scorgere nel suo capolavoro il costituirsi del nuovo ceto dirigente europeo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le virtù di Griselda. Storia di una storia"
Editore: Olschki
Autore: Morabito Raffaele
Pagine: 140
Ean: 9788822264794
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Prendendo le mosse della straordinaria fortuna della storia di Griselda, che nel Decameron viene collocata al termine della decima e ultima giornata, si discutono le varie tesi relative alla sua origine, riconoscendo in Boccaccio l'inventore di un preciso intreccio narrativo, che rimane sostanzialmente immutato per circa cinque secoli. La ragione di tale stabilità, come quella dei mutamenti, viene cercata nell'evolversi del concetto di virtù, sotteso alla storia nelle sue varie redazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I ricettari del codice 52 della Historical Medical Library di New Haven (XIII sec. U.Q.)"
Editore: Olschki
Autore: Zamuner Ilaria, Ruzza Eleonora
Pagine: XXVIII-72
Ean: 9788822265005
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Nel volume viene proposta l'edizione dei due ricettari trasmessi dal ms. 52 della Medical Historical Library di New Haven (Firenze, XIII sec. U.Q.). L'opera è corredata da un'analisi linguistica, dalla descrizione del manoscritto e da un ampio commento a piè di pagina di carattere soprattutto lessicografico. Nell'introduzione viene inoltre offerta un'analisi della silloge e delle fonti presenti nei due ricettari. Tale contributo fornisce conoscenze più approfondite sui testi medico-scientifici in Italia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nell'arte narrativa di Giovanni Boccaccio"
Editore: Olschki
Autore: Chiecchi Giuseppe
Pagine: XVI-236
Ean: 9788822264947
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Distribuiti in sette capitoli si effettuano altrettanti affondi nei contenuti, negli schemi e nelle forme dell'arte narrativa di Boccaccio. Dagli esercizi epistolari contenuti nello Zibaldone Laurenziano e dagli esordi letterari (Filocolo, Filostrato), fino al capolavoro (Decameron), attraverso passaggi di capitale importanza diegetica (Elegia di Madonna Fiammetta), un inesausto proposito sperimentale porta la scrittura di Boccaccio a rinnovarsi continuamente, fino a straordinari esiti di un racconto che si inoltra nella psiche individuale e nelle dinamiche delle relazioni sociali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Intorno a Boccaccio. Boccaccio e dintorni 2015"
Editore: Firenze University Press
Autore:
Pagine: 189
Ean: 9788864533377
Prezzo: € 16.90

Descrizione:Il volume "Intorno a Boccaccio. Boccaccio e dintorni 2015" nasce dal seminario internazionale che si è tenuto a Certaldo il 9 settembre 2015, seconda realizzazione di un'iniziativa alla quale l'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio ha deciso di conferire una periodicità annuale. Lo scopo di questi seminari, rivolti in primo luogo a giovani studiosi, è di raccogliere e sviluppare le prospettive di lavoro emerse con il centenario del 2013 e di offrire un luogo di discussione a nuove ricerche in corso. I temi trattati nel corso del seminario, attenti al Boccaccio latino e volgare, affrontano (con più ampia attenzione per il Decameron) aspetti di tradizione e critica testuale, storia della lingua, critica letteraria e storia della miniatura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per una storia romanza del «Rythmus Caudatus Continens». Testi e manoscritti dell'area galloromanza"
Editore: Ledizioni
Autore: Gaggero Massimiliano
Pagine: 370
Ean: 9788867054862
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il rythmus caudatus continens è una tipologia metrica attestata nel Medioevo dalle Artes rythmicae latine e diffusa nelle letterature francese, provenzale, italiana e catalana, in un periodo che va dal XII al XV secolo e oltre. Pur senza costituire un genere letterario, i testi scritti in rythmus caudatus continens presentano, nelle diverse letterature, importanti somiglianze tematiche. Questo libro offre una sintesi della circolazione del metro partendo dallo studio dei testi composti nell'area galloromanza, che intreccia analisi metrico-stilistica, contenutistica e filologica. Vengono così descritte le costanti e i punti di snodo della tradizione, e presentate delle ipotesi sul modo in cui il rythmus caudatus continens è stato trasmesso alle letterature italiana e catalana, costituendosi in tal modo come un elemento importante della coesione del sistema letterario europeo del Medioevo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della letteratura greca"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Lesky Albin
Pagine: LXXIII-1202
Ean: 9788842822899
Prezzo: € 72.00

Descrizione:Opera enciclopedica e insuperabile sintesi umanistica del mondo antico, la "Storia della letteratura greca" di Albin Lesky rimane, ancora oggi, una delle più affascinanti ed esaustive ricognizioni critiche, linguistiche e antropologiche della cultura letteraria greca. Dalle origini epiche, quando gli aedi ispirati dalle Muse cantavano di guerre e dèi, fino allo splendore dell'età imperiale, lo storico austriaco guida il lettore attraverso secoli di ineguagliabile bellezza, in cui si sono forgiati, nella fiamma aurea delle parole, lo spirito e l'anima della nostra civiltà: l'Iliade, l'Odissea e la questione omerica; l'epica arcaica di Esiodo; la nascita della tragedia e i capolavori di Eschilo, Sofocle ed Euripide; le commedie di Aristofane e Menandro; le storie di Tucidide; i dialoghi di Platone; gli epigrammi di Callimaco e Teocrito; le "Vite parallele" di Plutarco. Albin Lesky, erede della grande tradizione filologica dell'Ottocento, muove le sue ricerche all'insegna di un afflato universale: superando i limiti dell'indagine meramente storiografica e strutturalista, afferma con vigore la centralità del testo, 1'importanza della letterarietà, il fulgore dell'intuizione poetica, e affronta le grandi questioni culturali - il rapporto tra oralità e scrittura, le origini della filosofia, i legami con la cultura orientale -prendendo avvio dalle singole opere, leggendole, commentandole, restituendole alla purezza della loro luce originaria. La "Storia della letteratura greca" - che il Saggiatore ripropone in una nuova edizione riveduta, con introduzione di Diego Lanza e prefazione di Federico Condello - è un classico per chiunque desideri approfondire la materia e, per la qualità e la raffinatezza della sua scrittura e l'immaginario dei suoi microcosmi topici, un'opera letteraria di autorevole spessore. Affrontando le diverse, e talvolta contrastanti, metodologie di studio e interpretazione dei classici, questo libro elude ogni risposta definitiva e chiede di tenere aperte le grandi questioni millenarie, di lasciarle irrisolte, di rimanere ancora all'ombra degli arcani, con la convinzione che la vera conoscenza ha sempre bisogno di tornare sui propri passi, per rivalutarsi e non accontentarsi mai di fugaci e illusorie certezze.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il «libro del governamento dei re e dei principi» secondo il codice BNCF II.IV.129"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 659
Ean: 9788846746849
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Composto da Egidio Romano intorno al 1280, e dedicato al giovane erede al trono di Francia (il futuro Filippo IV il Bello), il De regimine principum è una delle opere più fortunate del basso Medioevo. Il trattato, suddiviso in tre libri rispettivamente dedicati alla disciplina dell'individuo (l'etica), della casa (l'economica) e dello stato (la politica), fu tra i primi specula principis occidentali a essere esplicitamente basato sulle opere di Aristotele. A partire dagli anni immediatamente successivi alla sua composizione, si moltiplicarono traduzioni del De regimine principum in tutta Europa (sono note versioni in francese, in volgare italiano, castigliano, catalano, portoghese, tedesco, fiammingo, inglese, svedese ed ebraico). È del 1282 la traduzione francese più fortunata, opera di Henri de Gauchy (il Livre dou gouvernement des rois et des princes), da cui discende il Livro del governamento dei re e dei principi qui edito, composto verosimilmente a Siena entro il 1288 e testimoniato da nove manoscritti (cinque completi e quattro parziali): tra questi, il codice BNCF II.IV. 129 si distingue all'interno della tradizione per l'altezza cronologica (è datato 1288 nell'explicit) e per la veste linguistica, prevalentemente senese, che lo caratterizza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Conservazione e perdita dei classici"
Editore: Stilo
Autore: Canfora Luciano
Pagine: 94
Ean: 9788864791630
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Questo breve manuale si propone come introduzione allo studio della filologia classica considerata nel suo aspetto primario: la storia dei testi in quanto storia del 'libro' e delle sue trasformazioni. Una prospettiva empirica che aiuta a comprendere le basi materiali delle letterature 'classiche'.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oracoli caldaici"
Editore: Bompiani
Autore: Giuliano il Teurgo
Pagine: 429
Ean: 9788845281235
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Composti verso la fine del II secolo dopo Cristo, gli Oracoli Caldaici sono attribuiti a Giuliano il Teurgo, figlio dell’altro Giuliano che, secondo Suidas, compose un’opera sui demoni. Poeta e sciamano dei misteri teurgici, in cui la figura del mántis-docheús (il nostro medium) coincide con quella del profétes, Giuliano comunica in frammenti oscuri e insieme luminosi, come si addice all’oracolo, un’esperienza visionaria individuale fiorita nell’ambito di un Erlebnis mistico e sapienziale collettivo. Gli Oracoli caldaici, che Proclo paragonava per importanza al Timeo di Platone, sono una raccolta di frammenti in cui un medium in trance parla con la voce del nume, e ne comunica la Sapienza che conduce gli umani oltre il velo delle apparenze, fino all’intuizione dell’Assoluto e al congiungimento con esso. Unica testimonianza diretta di una tradizione esoterica che associava metafisica e magia in un accordo inscindibile, gli oracoli consentono di guardare dietro le quinte di una esperienza mistica e iniziatica di grande densità immaginale, che viene comunicata in un linguaggio densamente poetico. È un viaggio verso l’Assoluto che sta alla radice di tutte le cose, o meglio ancora verso il Divino indicibile che si manifesta attraverso ipostasi e numi, che prendono nome di Padre, Ecate, Noüs, e la cui quintessenza brilla nell’animo dei teurghi, eredi della grande tradizione orfica e platonica, che trascendendo l’ego ordinario si ricongiungono con la propria natura divina originaria, in un dialogo serrato con gli dei e le dee del cosmo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pedagogia e corte nel Rinascimento italiano ed europeo"
Editore: Marsilio
Autore: Rossi Michele
Pagine: 308
Ean: 9788831724678
Prezzo: € 27.00

Descrizione:La pedagogia umanistica e rinascimentale propone un rinnovamento che non rimane limitato al puro ambito educativo, ma si apre a più ampi e suggestivi orizzonti antropologici, politici, artistici. L'ambiente ideale dove sperimentare nuovi modelli pedagogici si rivela, già a partire dalla seconda metà del Trecento, la corte. Umanisti e maestri come Giovanni Conversini da Ravenna, Pier Paolo Vergerio, Vittorino da Feltre e Guarino Veronese realizzano le loro più importanti esperienze educative nelle corti padane di Padova, Mantova e Ferrara. Per tutti risulta decisiva la lezione di Francesco Petrarca, artefice del «sogno dell'Umanesimo». Il volume ripercorre la vitalità della pedagogia umanistica italiana ispirata dal modello petrarchesco e capace di superare i confini spazio-temporali, da un lato aprendosi all'Europa e dall'altro imponendosi quale fenomeno culturale di "lunga durata", come dimostrato da autori quali Erasmo da Rotterdam, Michel de Montaigne, John Locke e Jean-Jacques Rousseau. «Un viaggio davvero affascinante» scrive Fabio Finotti nella sua Prefazione «verso la scoperta rinascimentale che la prima fondamentale opera d'arte è la persona».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU