Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Letteratura



Titolo: "Lingue oscure. L'arte dei furfanti e dei poeti"
Editore: Quodlibet
Autore: Heller-Roazen Daniel
Pagine: 237
Ean: 9788822902788
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Sembra incontestabile che il linguaggio serva a comunicare, ma la parola può assolvere anche un'altra funzione: quando è necessario, essa confonde e occulta. Lo sanno gli adulti e i bambini, i filologi e i banditi: tra le facoltà implicite del linguaggio, c'è quella di smontare e ricostruire una lingua per farne un idioma nuovo, sconosciuto, accessibile soltanto a pochi. È dal Quattrocento, in Europa, che si attestano le prime lingue intenzionalmente segrete. Sviluppate da malviventi e briganti, queste si diffusero in tutti i volgari moderni: dal gergo dei banditi francesi al thieves' cant dell'Inghilterra rinascimentale, dal dialetto dei ladri denunciato da Martin Lutero ai furbeschi degli imbroglioni italiani, portoghesi, spagnoli. Ma l'arte di forgiare parole impenetrabili risale molto più indietro nel tempo, e non è sempre stata legata a tali equivoche finalità. In India, nell'antica Grecia e a Roma, in Provenza e in Scandinavia, cantori e scribi si sono appropriati delle lingue intorno a loro e le hanno alterate, non per ingannare, bensì per rivelare e tramandare un'entità sacra: l'idioma degli dèi, del quale i veri maestri - così si diceva - erano i poeti e i sacerdoti. "Lingue oscure" si destreggia tra questi multiformi linguaggi ermetici. Dall'argot criminale al gergo degli spiriti, dal lavoro di Saussure e Jakobson sugli anagrammi e le strutture subliminali nella poesia, fino al codice segreto che il dadaista Tristan Tzara pretendeva di aver scoperto nelle opere di Villon, "Lingue oscure" esplora le arti condivise da furfanti ed enigmisti che seppero giocare a scacchi col suono e col senso delle parole.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fine del buio. Ritrovare i legami con gli altri e con il mondo: un'ipotesi rivoluzionaria per uscire dalla depressione"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Hari Johann
Pagine: 373
Ean: 9788833311142
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Come milioni di persone, Johann Hari ha iniziato giovanissimo ad assumere farmaci per curare la depressione; come milioni di persone ha dovuto arrendersi al fatto che, nella maggior parte dei casi, i farmaci non la curano affatto. La spiegazione «canonica» - che riduce a uno squilibrio nella chimica cerebrale una delle più micidiali, invalidanti patologie del nostro tempo - non bastava a questo giornalista d'inchiesta, specializzato in scienze sociali, che ha intrapreso un viaggio in tutto il mondo per intervistare studiosi di punta, ricercatori, medici e psicologi. Lo scenario che ne è emerso, e che si spalanca in queste pagine, non è solo una diagnosi, ma una sfida: alla scienza, alla società e a noi stessi. Depressione e ansia sono perlopiù l'espressione di un disagio psicologico e sociale innescato da vicende personali e aggravato dalla cultura dell'individualismo, della competizione, dell'incertezza economica, del predominio delle cose sui valori. Per cercare di guarire, allora, bisogna riprendere contatto con tutto ciò che stiamo perdendo o abbiamo perduto: dalle nostre fragilità al senso della comunità, dal rapporto con la natura alla ricerca di un lavoro appagante e di ideali condivisi. Come racconta l'autore, esempi tanto commoventi quanto entusiasmanti di questa rivoluzione necessaria ci sono già, e dimostrano anche a chi non soffre di depressione e di ansia perché la guarigione sia così importante: a beneficiarne sarà infatti, come ha sottolineato Naomi Klein, «il mondo intero».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nel nome di Dante. Diventare grandi con la Divina Commedia"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Martinelli Marco
Pagine: 155
Ean: 9788868335328
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Ha ancora senso leggere, o rileggere, la Commedia di Dante Alighieri, quella che Boccaccio definì Divina? Che cosa ha da dirci oggi il Padre della nostra lingua? Probabilmente tanto. Basta mettere da parte il Monumento della letteratura italiana che tutti ci invidiano, quello che si è obbligati a studiare a scuola, e considerarlo anzitutto un uomo come noi. Un uomo però attento al mondo circostante. Il Dante in carne e ossa è stato, come tutti, ragazzo e da ragazzo ha visto la sua città, Firenze, dilaniata dal conflitto tra guelfi e ghibellini; crescendo è diventato letterato e poeta, cittadino impegnato in politica, e per questo costretto all'esilio; vittima infine della malaria verrà  sepolto lontano dalla sua patria, a Ravenna. Dante aveva conosciuto la realtà  dell'inferno in terra e l'ha trasfigurata con la forza della sua immaginazione nell'Inferno, aveva sperimentato la possibilità di ricominciare e l'ha trasposta nel Purgatorio, aveva conosciuto la potenza dell'Amore e l'ha sublimata nel Paradiso. Per capirlo occorre tuttavia sapersi accostare al poeta come ha fatto Marco Martinelli grazie all'insegnamento di un altro padre: il suo. Vincenzo Martinelli ha trasmesso al figlio la passione per questo Dante a tutto tondo, così come gli ha trasmesso la curiosità  per la Storia, l'interesse per le vite altrui, un senso alto della politica. Martinelli affianca alle parole di Dante e ai racconti sul suo tempo memorie più personali ed eventi più recenti, più contemporanei scontri tra Neri e Bianchi, facendo dialogare il Due-Trecento con il Novecento in una rilettura della Commedia che, oltre al libro, anima anche uno spettacolo teatrale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La legge del mare. Cronache dei soccorsi nel Mediterraneo"
Editore: Rizzoli
Autore: Camilli Annalisa
Pagine: 230
Ean: 9788817119658
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Per lungo tempo li abbiamo chiamati "angeli del mare". Le Ong impegnate nel Mediterraneo per soccorrere i migranti erano considerate il simbolo della società civile europea pronta all'accoglienza, quella della solidarietà e degli striscioni "Refugees Welcome", che aveva scelto di non abdicare al proprio ruolo dopo il conflitto in Siria e l'esodo legato al fallimento delle primavere arabe. Poi qualcosa è cambiato. Nel 2017, nel giro di pochi mesi, il discorso pubblico è stato deviato: gli angeli sono diventati vicescafisti, le loro navi taxi del mare. Un processo di criminalizzazione segnato da tappe precise: un dossier dell'agenzia europea Frontex, una campagna mediatica, la commissione d'indagine del Senato, poi le accuse (perlopiù archiviate) di alcune procure siciliane, i sequestri delle navi, infine le dichiarazioni dei politici di casa nostra e di esponenti della destra sovranista di tutta Europa. Fino allo stallo dei porti chiusi via Twitter, ai casi della Aquarius e della Diciotti, alla guerra di posizione sulla redistribuzione dei migranti che segna ogni giorno il dibattito politico italiano ed europeo. "La legge del mare" ripercorre da vicino le fasi di questa evoluzione, partendo da Josefa, la donna camerunense salvata dalla nave Open Arms nel luglio 2018, e dalla strumentalizzazione della foto delle sue unghie smaltate di rosso. Annalisa Camilli, giornalista di "Internazionale" da anni impegnata a seguire le rotte delle migrazioni verso l'Europa, racconta la caduta degli angeli del mare, la loro messa sotto accusa, l'origine della propaganda contro le Ong che contamina l'informazione in Rete e il dibattito pubblico. Lo fa portandoci a bordo delle navi dei soccorritori, spiegandoci chi sono davvero, come operano e in che modo finanziano le loro attività. Un viaggio necessario per capire che la legge del mare ha un unico obiettivo: salvare la vita di chi rischia di sparire tra le onde.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Studies on late antique and medieval Germanic glossography and lexicography in honour of Patrizia Lendinara"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 962
Ean: 9788846754172
Prezzo: € 90.00

Descrizione:Patrizia Lendinara, Professor Emeritus of Germanic Philology at the University of Palermo, is one of the world's leading scholars in the field of Anglo-Saxon and early Germanic language and literature. Her favoured research field is the study of glossography and lexicography, to which she gave a groundbreaking contribution. Her scholarly production on the subject has greatly furthered the understanding of many aspects of Anglo-Saxon glossography, not only by providing editions of a number of hitherto unpublished glossaries, but also by studying the taxonomy of glosses and investigating the connection between the lemma and its interpretamentum. Her research has fundamentally changed the way we perceive the study of glosses, by interpreting them as 'cultural markers' as well as relevant additional evidence for the circulation of works and books in early medieval Europe. The essays collected here are offered as a tribute to Patrizia Lendinara's scholarship by colleagues from the international academic community; they all focus on the various facets of glossography and lexicography of the medieval Germanic world and make a valuable and thought-provoking contribution not only to the study of glosses and lexicon, but also to the many neighbouring fields of research.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I falsari. Come l'Unione europea è diventata il nemico perfetto per la politica italiana"
Editore: Marsilio
Autore: Parenzo David
Pagine: 201
Ean: 9788829700196
Prezzo: € 16.00

Descrizione:In tutto il continente, come in una sorta di caccia alle streghe, le forze politiche emergenti si stanno coalizzando per mettere fine al progetto di un'Europa «unita nella diversità». In Italia, in particolare, siamo passati da Roma ladrona allo spauracchio della perfida Bruxelles, mentre chi inveiva contro la Casta ora siede nei banchi del governo, mettendo ogni giorno a repentaglio tenuta economica e reputazione internazionale del paese. Ma a chi giova davvero inimicarsi l'Unione europea? E qual è il suo peso reale nella vita di tutti i giorni? Per raccontare un fenomeno tra i più subdoli e destabilizzanti degli ultimi anni, con tono irriverente David Parenzo accompagna il lettore in un viaggio nelle istituzioni europee, con le loro virtù e contraddizioni, e smaschera le bufale dei «falsari» che lanciano accuse infondate contro i presunti lobbisti che si nasconderebbero nell'Europarlamento e gli sprechi dei burocrati di Strasburgo. Attraverso interviste esclusive, dati e analisi delle questioni più scottanti, Parenzo mostra gli ingranaggi che reggono la macchina comunitaria e muove un atto d'accusa contro i complottisti di tutta Europa, da Marine Le Pen a Viktor Orbán, da Matteo Salvini a Giorgia Meloni. Per fare chiarezza e, soprattutto, per capire che direzione prenderanno l'Italia e il mondo nei prossimi anni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casamonica, la storia segreta. La violenta ascesa della famiglia criminale che ha invaso Roma"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Bulfon Floriana
Pagine: 293
Ean: 9788817138925
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Sono saliti all'onore delle cronache nel 2015, con il funerale stile "Padrino" del capostipite Vittorio, e poi nel 2018, con il blitz delle forze dell'ordine nella loro roccaforte di Porta Furba e quando le loro opulente ville abusive sono state demolite dallo Stato, sotto i riflettori dei media e della politica. Ma i Casamonica vivevano e operavano a Roma dalla metà degli anni Sessanta, nascosti in piena vista, affermando il loro potere, a uno a uno, sui quartieri sud-orientali della città: Porta Furba, appunto, e poi Vermicino, Tor Vergata, Cinecittà, Quadraro, Tor Bella Monaca fino al confine dell'autostrada per Napoli. Dalla cronista che meglio di tutti ha indagato sulla "Famiglia" venendo minacciata, la prima inchiesta sulla storia criminale del momento, che coincide in modo inquietante con la storia di Roma degli ultimi trent'anni. Il testo racconta le sue gesta, le violenze, il folklore e le dinamiche criminali utilizzando gli atti giudiziari - ricchissimi di intercettazioni - e la testimonianza diretta dell'autrice, che ha vissuto infiltrata nel loro territorio ed è riuscita a entrare nella loro "reggia" di Porta Furba, per conoscerli di persona nel cuore della famiglia. Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità, uno squarcio sulla realtà nascosta delle periferie della capitale. Prefazione di Giuseppe Pignatone.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita anteriore. Storia famigliare e letteraria di Riccardo Bacchelli (1891-1914)"
Editore: Il Mulino
Autore: Veglia Marco
Pagine: 346
Ean: 9788815280763
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Nel 1911, quando il filosofo Thomas E. Hulme definì Bologna «una perfetta città», non sapeva di rendere un tributo all'ambiente dov'era nato e cresciuto Riccardo Bacchelli. Il padre avvocato, a lungo presidente della Deputazione provinciale, poi deputato, fu uno dei pubblici amministratori più illuminati della città dello Studio. Il nonno materno, emigrato dalla Svizzera, governava la Società Nazionale del Gas in accordo col Comune. La dimora di famiglia, aperta e cosmopolitica, era una «casa civile d'alta coltura», dove Giuseppe Bacchelli e Anna Bumiller, al vertice della classe dirigente cittadina, crescevano i cinque figli in un clima autenticamente libero e liberale, umano e umanistico. «La vita anteriore» ricostruisce così la formazione di Riccardo Bacchelli fino alle soglie della Grande Guerra, tra l'esordio romanzesco con «Il filo meraviglioso di Ludovico Clò», gli scritti giornalistici affidati alla «Patria» e alla «Voce» fiorentina, per giungere ai «Poemi lirici». La storia amministrativa ed economica di Bologna viene perciò evocata nelle sue relazioni con la famiglia: i genitori, i fratelli Mario (un importante pittore della generazione di Giorgio Morandi), Beatrice, Giorgio, Guido, assumono via via il giusto rilievo accanto alla centrale figura del futuro demiurgo del «Mulino del Po». A esserne illuminata è un'intera stagione della nostra più alta cultura, capace di coniugare la solida raffinatezza della sua formazione con l'autentica responsabilità civile della modernizzazione del Paese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sherlock Holmes & Padre Brown"
Editore: Marietti
Autore: Antonio Gramsci
Pagine: 80
Ean: 9788821110030
Prezzo: € 8.00

Descrizione:«Sherlock Holmes è il poliziotto protestante che trova il bandolo di una matassa criminale partendo dall'esterno, basandosi sulla scienza, sul metodo sperimentale, sull'induzione. Padre Brown è il prete cattolico che, attraverso le raffinate esperienze psicologiche date dalla confessione e dal lavorio di casistica morale dei padri, pur senza trascurare la scienza e l'esperienza, ma basandosi specialmente sulla deduzione e sull'introspezione, batte Sherlock Holmes in pieno». Antonio Gramsci

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alda Merini. Ci sono notti che non accadono mai"
Editore: Becco Giallo
Autore: Rocchi Silvia
Pagine: 124
Ean: 9788833140537
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La biografia a fumetti di Alda Merini. Alda Merini è dipinta senza volto. Si muove tra le mura di casa, scende per le vie di Milano alla ricerca del calore di un contatto. E insieme c'è un'altra Merini - di nuovo immaginata - che si trascina collina dopo collina per conoscere da vicino amore, violenza e pietà. Un racconto visivo a doppio binario, modellato sulla vita e sui versi della Poetessa dei Navigli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Maia. Rivista di letterature classiche 2019"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788837233273
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Incontri di «Maia» I Incontro, 7 marzo 2019: Letteratura e follia Alessandro Grilli, Raffaele Mellace e Margherita Rubino, introdotti da Sandra Isetta, dialogano con Guido Paduano, autore del libro Follia e letteratura, storia di un'affinità elettiva. Dal teatro di Dioniso al Novecento, Roma 2018 Il riscatto di Ettore. Giornata di studi internazionali sul libro XXIV dell'Iliade Sapienza-Università di Roma, 13 ottobre 2017 Giuseppe Lentini Premessa Albio Cesare Cassio, Recentior, non deterior. Uno sguardo alla lingua di Iliade XXIV Franco Ferrari, A debita distanza. Achille nel XXIV dell' Iliade Anton Bierl, Lösung in der Schwebe durch Provokation. Metanarrative Überlegungen zum Aufschub und Ende der Erzählung in den Lytra (Ilias XXIV) Giuseppe Lentini, "Segnare" la fine. L'ultimo libro dell' Iliade e la fine dell'Odissea Filippomaria Pontani, "Baciamo le mani". Un gesto dibattuto, i vincitori e i vinti François Lissarrague, Breves observations sur la rançon d'Hector, mise en images MISCELLANEA Mario Labate, La missione di Furio e Aurelio. Strategie di comunicazione in Catullo 11 Amelia Moro, L'utilizzazione di Tucidide nella Vita di Nicia di Plutarco Giulia Ammannati, In margine. Correzioni fraintese nelle Metamorfosi di Apuleio Lara Nicolini, La pagina della sfinge. L'enigma di Antioco nella Historia Apollonii regis Tyri Andrea Cerica, Pasolini, Coppola e Lucilio. Per una ajrcaiologiva del Vantone Paolo Lago, «Qualche chilo di pasta, 'na bella damigiana». Le attualizzazioni del Vantone di Pier Paolo Pasolini Giovanni Menestrina, «Signore, insegnaci a pregare...». Ancora sulla traduzione del Pater

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I libri che fanno la felicità. Prenditi cura della tua anima con la libroterapia"
Editore: Vallardi A.
Autore: Bindi Rachele
Pagine: 240
Ean: 9788869878657
Prezzo: € 15.90

Descrizione:Durante una seduta di libroterapia non si abbracciano libri come alberi, né si sciolgono pezzetti di romanzo in un bicchiere d'acqua. Anche se ha molto a che vedere con la psicoterapia e con la ricerca dell'equilibrio interiore, la libroterapia si può fare comodamente seduti sul divano in salotto, o a letto prima di dormire. Rachele Bindi ci guida su un cammino letterario che conduce, passo dopo passo e una domanda dopo l'altra, a quelle verità profonde e durature che sono l'ingrediente indispensabile per una vita felice. Grazie a Virginia Woolf riusciremo a dimenticare la frenetica agenda della giornata, con Arundhati Roy ci perderemo nella meraviglia delle piccole cose, sulla scia di Philip Roth impareremo a rivalutare gli affetti familiari, insieme a Stephen King sconfiggeremo le nostre paure proprio come fanno i ragazzini protagonisti di It. Un meraviglioso viaggio attraverso generi ed epoche per indagare noi stessi e scoprire il vero significato della parola felicità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incanto. Storie di draghi stregoni e scienziati"
Editore: Codice Edizioni
Autore: Bellone Michele
Pagine: 250
Ean: 9788875788056
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il fantastico è un genere intriso di magia, eventi misteriosi e creature sovrannaturali, e spesso è percepito come una pura evasione nell'irrazionale, nel superstizioso e nel fiabesco. Ma in molte storie di eroi, incantatrici, creature leggendarie e magie di ogni sorta c'è sempre più spazio anche per la scienza. "Incanto" è un viaggio alla ricerca della scienza nascosta in molti archetipi della narrativa fantastica. Come nasce il mito del drago? Cos'hanno in comune maghi e scienziati? Come funziona il martello di Thor? Che impatto hanno avuto i giochi di ruolo sulla codificazione della magia? Queste sono solo alcune delle domande che Michele Bellone, giornalista scientifico appassionato di narrazioni, affronta nel libro, cercando di smontare diversi pregiudizi su due mondi tutt'altro che inconciliabili. Perché se la scienza può generare la magia del fantastico, il fantasy può stimolare riflessioni sulla scienza. Prefazione di Licia Troisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La tela favolosa. Carte e libri sulla scrivania di Elsa Morante"
Editore: Carocci
Autore: Zagra Giuliana
Pagine: 134
Ean: 9788843095384
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Come «una tela favolosa... tutta tramata di figure e di storie», la scrittura di Elsa Morante vista attraverso i manoscritti appare un unico ininterrotto flusso che si snoda lungo tutta la sua vita. Esaminando le carte e i libri di cui si compone il suo laboratorio si ha l'illusione che sia lei stessa a condurci per mano attraverso gli appunti, le poesie a margine, i tagli, le riscritture, in un intreccio straordinario tra biografia e letteratura. Testi inediti, romanzi sospesi, personaggi che si ribellano alla loro sorte rivelano come la Morante non abbia mai smesso di costruire intorno a sé un mondo poetico parallelo più vero del reale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Jhumpa Lahiri. Vulnerabilità e resilienza"
Editore: ETS
Autore: Monaco Angelo
Pagine: 156
Ean: 9788846755049
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il presente saggio è dedicato allo studio del macrotesto di Jhumpa Lahiri e adotta una lente critica che mette insieme gli studi postcoloniali, la prospettiva psicoanalitica dei trauma studies e l'approccio spaziale dalla teoria ecocritica e geocritica. Il volume propone un percorso esplorativo dell'opera di Lahiri, sia in lingua inglese che in italiano, servendosi di un'ampia gamma di strumenti analitici che enfatizzano l'oscillazione dialettica tra vulnerabilità e resilienza nell'estetica della scrittrice indo-americana. In particolare, lo studio intende illuminare la natura paradossale del rapporto tra malinconia, nostalgia e scrittura: attestandosi come strumento di testimonianza degli eventi traumatici che forgiano le vite degli immigrati, la narrazione assurge a mezzo epistemologico tramite cui la scrittura è in grado di aprirsi a possibilità metamorfiche in grado di favorire il mutamento e la definizione del sé.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una meravigliosa solitudine. L'arte di leggere nell'Europa moderna"
Editore: Einaudi
Autore: Bolzoni Lina
Pagine: 255
Ean: 9788806233594
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Viviamo in un mondo in cui i modi di comunicare, e di pensare, cambiano a una velocità che la storia non ha mai conosciuto. Cosa significa tutto questo per la lettura? Davanti ai rischi, e alle nuove sfide che oggi si delineano, questo libro guarda al passato per farne emergere i grandi miti che hanno nutrito l'esperienza della lettura all'inizio del mondo moderno: miti pieni di fascino, fragili e potenti insieme; inesorabilmente lontani, ci osservano con "uno sguardo familiare".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il fanciullino"
Editore: Feltrinelli
Autore: Pascoli Giovanni
Pagine: 71
Ean: 9788807903304
Prezzo: € 7.00

Descrizione:È possibile parlare, poetare, pensare, oltre la lettera, oltre la morte della voce e della lingua? È l'interrogativo che si pone Giorgio Agamben nel saggio che introduce "Il fanciullino" di Giovanni Pascoli, uno dei testi più profondi, significativi e misconosciuti del decadentismo italiano. Per il fanciullino il linguaggio è una riserva di oggetti che "furono vivi" e che stanno come congelati sull'orlo della vita, in attesa di essere "animati". L'opera poetica è dunque, in primo luogo, un tentativo di restituire la vita alle cose morte che si sono depositate nella lingua, in una lingua che appare così essa stessa lingua morta: la poesia diventa allora una sorta di attraversamento della morte, una "complicità con la morte", che lega questo testo pascoliniano ai grandi testi del "moderno".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "The fire next time"
Editore: Taschen
Autore: Baldwin James
Pagine: 284
Ean: 9783836571517
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Pubblicato per la prima volta nel 1963, The Fire Next Time di James Baldwin colpì dritto al cuore della cosiddetta "questione nera". Straordinario per la sua narrazione magistrale, così come per il resoconto intimo e sincero che ripercorre l'esperienza della popolazione di colore degli Stati Uniti, il libro è considerato una delle più appassionanti e autorevoli indagini sui rapporti interrazziali negli anni '60, in cui le tematiche di amore, fede e famiglia si intrecciano fino a sferrare un attacco diretto all'ipocrisia del "paese della libertà". La prosa di James Baldwin è ora riproposta in tutta la sua ricchezza, crudezza ed efficacia, accompagnata da oltre 100 fotografie di Steve Schapiro, che accompagnò Baldwin durante i suoi viaggi nel sud degli Stati Uniti per la rivista Life. Il loro incontro introdusse Schapiro nel vivo del movimento, offrendogli la possibilità di scattare immagini insostituibili, spesso iconiche, immortalando i leader della lotta per i diritti civili - tra cui Martin Luther King Jr., Rosa Parks, Fred Shuttlesworth e Jerome Smith - ed eventi cruciali come la Marcia su Washington e la Marcia di Selma. Il volume include storie sul campo di Schapiro, una prefazione di John Lewis, leggenda dei diritti civili e membro del Congresso degli Stati Uniti, didascalie di Marcia Davis del Washington Post e un saggio di Gloria Baldwin Karefa-Smart, che si trovava con suo fratello James in Sierra Leone quando lui iniziò a lavorare al libro. Ne risulta una testimonianza visiva e testuale senza paragoni di una delle lotte più importanti e travagliate della storia americana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ilaria Alpi. L'altra verità"
Editore: Ponte Sisto
Autore: Nazio Pino
Pagine: 164
Ean: 9788899290641
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Un duplice delitto contro una giornalista e un operatore inermi nella Somalia dei signori della guerra. Venticinque anni dopo, Pino Nazio, con un lungo lavoro di documentazione e ricerca, di giornalismo investigativo, ricostruisce gli avvenimenti. Chi sono i mandanti di questo omicidio che ha sconvolto l'Italia? Quali gli errori commessi da chi aveva l'obbligo di proteggere e indagare? Quali i depistaggi? Ilaria Alpi stava ficcando il naso su il traffico di rifiuti illegali e di armi, sui fondi della cooperazione e su strane navi catturate dai pirati, faceva il suo lavoro con coraggio e dedizione. Ma il libro non si ferma alle versioni più popolari e scontate, traccia in modo originale uno scenario diverso da quello che giornali e televisioni hanno raccontato in questi anni. Scenario che è evidente ripercorrendo - come nella trama di un tessuto - l'origine di ogni filo, con il coraggio che il servizio migliore che si può fare alla verità è di non accontentarsi delle facili verità. Anche quando queste vengono ripetute da molti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cercavo la fine del mare. Storie migranti raccontate dai disegni dei bambini"
Editore: Mimesis
Autore: Castigliani Martina
Pagine: 208
Ean: 9788857554051
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Nell'agosto 2016 la giornalista Martina Castigliani è partita alla volta della Grecia per lavorare nei centri di accoglienza per migranti, insieme ad altri volontari provenienti da tutto il mondo. La realtà che si è trovata di fronte non poteva non essere raccontata. Questa raccolta di storie rappresenta una testimonianza che intende restituire le vicende di uomini e donne che cercavano la libertà e sono diventati fantasmi a causa dell'indifferenza delle istituzioni e di parte dell'opinione pubblica. Quando la lingua non riusciva a stabilire un contatto con gli intervistati, è stato chiesto loro di esprimersi con i disegni. E se Yassin ha raffigurato la facciata del suo ristorante di falafel ad Aleppo, Mleka e Rava (11 anni) hanno disegnato le facce degli "uomini con la barba" che andavano casa per casa a cercare le persone da uccidere. Dlônan (8 anni) ha tracciato il mare che sembrava infinito e il barcone dove si è nascosto tra le braccia del padre, sperando che il viaggio finisse presto. Sullo sfondo di questa tragedia ci sono i greci, popolo tradito dall'Europa quasi quanto i migranti, ma ancora capace di gesti di grande umanità, come quello di Elias, farmacista che distribuisce farmaci gratuitamente a chi ne ha bisogno. Che si tratti di uomini o bambini, di siriani, curdi, afgani o iracheni, non c'è alcuna differenza: quando i migranti devono disegnare la loro storia, quasi tutti scelgono il pennarello colore blu del mare o rosso del sangue.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amarcord. Usi e tradizione di Giovinazzo"
Editore: Wip Edizioni
Autore: Depalma Vincenzo
Pagine: 56
Ean: 9788884595003
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Vincenzo Depalma può essere considerato uno storico degli usi, costumi e tradizioni di Giovinazzo, suo paese natale di cui è anche conservatore del dialetto. I racconti raccolti in questo libro sono stati pubblicati come singoli articoli, mensilmente, sulla rivista "La Piazza" di Giovinazzo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Istoria delle turbolenze della Polonia"
Editore: Luni
Autore: Casanova Giacomo
Pagine: 720
Ean: 9788879846172
Prezzo: € 35.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Semicerchio. Vol. 58-59"
Editore: Pacini Editore
Autore:
Pagine: 168
Ean: 9788869955587
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "De arte atque litteris"
Editore: Simple
Autore: Montacchiesi Mauro
Pagine: 202
Ean: 9788869244315
Prezzo: € 55.00

Descrizione:De Arte atque Litteris rispecchia la personalità eclettica ed i molteplici campi di interesse dell'autore che spaziano dall'arte alla letteratura, dalla ricerca documentaria alle contaminazioni tra modi espressivi differenti, dalla mitologia all'analisi psicoanalitica, dalla storiografia alla filosofia, dalle pluralità linguistiche al linguaggio della poesia. Il Saggio nasce dall'esigenza dell'autore di "re-incontrare" tutte le persone, poeti scrittori artisti, che hanno lasciato una traccia nella sua esistenza. La metodologia adottata è stata quella di raccogliere insieme tutti gli scritti, le monografie, le riflessioni, i pensieri, gli spunti, le tracce di interventi, le memorie di piccoli e grandi fatti prodotti in un ampio arco di tempo su autori conosciuti o appartenenti al passato. Ne è scaturita un'opera unica e singolare, ricca di incontri, di profonde corrispondenze, che può efficacemente compendiare l'intero e non esiguo spazio della sua produzione letteraria. (dalla Prefazione di Bianca Del Mastro)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Autodafé dello spirito"
Editore: Castelvecchi
Autore: Roth Joseph
Pagine: 94
Ean: 9788832826371
Prezzo: € 12.50

Descrizione:"Autodafé dello spirito" è la testimonianza dell'impegno civile e politico di Joseph Roth durante gli anni dell'esilio, dal 1933 al 1939. È il grido d'allarme di un intellettuale che non vuole cedere alla follia, criminale che lo circonda, ma vede chiaramente il baratro verso il quale la Germania nazista sta trascinando l'Europa. Attraverso questi articoli possiamo ricostruire le urgenze e gli sviluppi del pensiero dello scrittore: il suo scivolare dall'iniziale socialismo verso posizioni monarchiche (ma sempre in chiave antifascista), la rivendicazione dell'erranza ebraica (contrapposta al sionismo e alla ricerca di una patria geografica), la difesa dei valori umanistici della cultura europea. Mentre descrive i roghi di libri, l'abbrutimento della propaganda e le colpevoli esitazioni delle democrazie, la scrittura di Roth oscilla tra il sarcasmo, la disperazione e improvvisi slanci di speranza, ma la sua visione rimane lucida fino alla fine. Fino all'ultimo articolo, pubblicato il giorno prima del ricovero in ospedale, dove l'ombra dei campi di concentramento invade il simulacro svuotato di senso della cultura tedesca: «La quercia di Goethe a Buchenwald».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU