Articoli religiosi

Libri - Letteratura



Titolo: "Mostri favolosi. Dracula, Alice, Superman e altri amici letterari"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Alberto Manguel
Pagine: 328
Ean: 9788834340455
Prezzo: € 20.00

Descrizione:«L'esperienza che ho del mondo, fatta di amore, morte, amicizia, perdita, gratitudine, stupore, paura, l'ho imparata dai personaggi immaginari che ho incontrato nelle mie letture». Così Alberto Manguel spiega il suo rapporto di intima compagnia con le figure di carta e d'inchiostro che, crescendo con lui, l'hanno istruito a proposito della vita stessa. Per ogni occasione, per ogni prova o sentimento nuovo da affrontare, un amico letterario gli suggerisce, se non una via d'uscita, una riflessione, una prospettiva, a volte una consolazione. A questi amici immaginari nel senso profondo della parola, da Cappuccetto Rosso al capitano Nemo, da don Giovanni al mostro di Frankenstein, passando per Dracula, Superman, Giobbe, il nonno di Heidi e molti altri, fino ad Alice che gli porge con grazia l'azzeccatissimo titolo Mostri favolosi, Manguel dedica un tributo incantevole e magico, impreziosito dalle illustrazioni di suo pugno, compreso l'autoritratto in copertina. I lettori non potranno che immergervisi ritrovando consonanze, ricordi ed emozioni, perché «i lettori», chiosa Manguel, «hanno sempre saputo che i sogni narrativi danno vita al mondo che chiamiamo reale».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cielo come una tenda"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Valzania Sergio
Pagine: 112
Ean: 9788810569207
Prezzo: € 10.00

Descrizione:«Più che un saggio questo libro è una "raccolta", una breve galleria di quindici parole esplorate nel loro significato, un piccolo alfabeto, un primo lessico molto limitato quanto ricco, che permette di assaporare e intuire la profonda cultura dell'autore. Il fatto è che Valzania è uno di quegli scrittori "alla Chesterton" (uno dei pochi autori citati nel saggio) o come Borges, che sarebbe capace di conversare con il lettore praticamente su tutto donandogli sempre un lieto nutrimento» (Andrea Monda).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Trinità in Dante"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Vincenzo Crupi , Andrea F. Calabrese
Pagine: 140
Ean: 9788849863475
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Tutta l'opera di Dante è costellata dei segni della presenza trinitaria, centrale non solo nella cosmologia dantesca ma anche nella visione della natura, dell'uomo e dei ritmi della storia terrena. Questa presenza è talmente rilevante da influenzare la struttura stessa delle opere a partire dalla Vita nuova e fino al Paradiso. Una modalità trinitaria nel rapporto tra il mondo e Dio agisce a livello poeticoletterario e si manifesta, innanzitutto, nell'importanza che il numero, componente essenziale del simbolismo medievale, assume nelle opere di Dante. La nota insistenza dantesca, nell'ordinamento della Commedia, sul tre non è un fatto meramente numerologico, perché ha origini più profonde, collegandosi proprio alla teologia trinitaria medievale e risale già alla Vita Nuova, dove la sublimazione di Beatrice a «miracolo» ha la sua radice nella «mirabile Trinitade». Questa presenza del motivo trinitario è evidente, con modalità di volta in volta diverse, anche nelle altre opere di Dante, per cui, oltre che nella Vita Nuova, le tracce di una tematica trinitaria si rinvengono nel Convivio, nel De vulgari eloquentia, nel De Monarchia e ancora nelle Rime. Nella Divina Commedia il cammino di Dante attraverso i tre regni dell'aldilà troverà compimento proprio nella visione della Trinità alla fine del canto XXXIII del Paradiso. In questo itinerario la prima tappa è «imagine perversa» di Dio, perché l'Inferno dantesco è organizzato su una riconoscibile parodia trinitaria, mentre nel Purgatorio, dove le anime si purificano dall'amore che «corre al ben con ordine corrotto», le simbologie trinitarie sono espressione dell'uomo in cammino verso l'unità con Dio e anticipano quella che sarà l'atmosfera pienamente trinitaria del Paradiso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Con Dante in esilio"
Editore: Ares Edizioni
Autore: Nicola Bultrini
Pagine: 176
Ean: 9788881558940
Prezzo: € 14.90

Descrizione:Con Dante in esilio rende testimonianza di una realtà storica che ha dell'incredibile: nei più terribili luoghi di sofferenza gli internati si sono ripetutamente e con vivissimo impegno rivolti all'arte, ma soprattutto alla poesia e in particolare alla Divina Commedia, autentica luce poetica che ha squarciato il buio di una prigionia asfissiante e che è stata letta con grande accanimento e conforto allo stesso tempo. Oggi, alla vigilia del settimo centenario della morte del Sommo poeta, Nicola Bultrini, poeta italiano tra i più raffinati e colti, ha messo insieme le testimonianze di quanti, italiani e no, letterati famosi (Guareschi o Gadda) o semplici prigionieri, si sono affidati a Dante per non vivere come bruti l'esperienza atroce della reclusione. Ne è scaturito un libro che contestualizza storicamente e materialmente le circostanze della frequentazione con la straordinaria ricchezza della Commedia in un percorso di testimonianze dirette su un testo capace di attualizzarsi qualunque sia l'inferno in cui venga letta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fabbrica di Pinocchio"
Editore: Donzelli
Autore: Veronica Bonanni
Pagine: 304
Ean: 9788855220453
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Pinocchio ci accompagna fin da bambini: è uno dei primi personaggi che abbiamo conosciuto, forse il primo di cui abbiamo condiviso le avventure, le marachelle, le debolezze; il primo che abbiamo sentito vicino a noi. Eppure, siamo così sicuri di conoscerlo bene? Come è nato il nostro burattino? Cosa si nasconde nella bottega di Collodi? Il volume ci guida proprio all'interno di quella bottega: attraverso un'originale rilettura del libro italiano più amato al mondo e sulla scorta di recenti e innovative teorie della comparazione, Veronica Bonanni ricostruisce il metodo compositivo dell'autore e rintraccia nel romanzo l'ampio ricorso alla riscrittura e al riuso originale di materiali letterari propri e altrui. Come Geppetto fabbrica il suo «burattino maraviglioso» a partire da un ceppo grezzo e «due pezzetti di legno stagionato», così mastro Collodi assembla il suo burattino attingendo alle fonti più diverse: dalle fiabe di Perrault e Madame d'Aulnoy, che aveva tradotto in italiano, ai miti di Ovidio e Apuleio, dalle fiabe di Basile alle raccolte popolari di Imbriani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La peste ad Atene"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Tucidide, Tito Lucrezio Caro
Pagine: 128
Ean: 9788828401872
Prezzo: € 11.50

Descrizione:La peste di Atene del 430 a.C., la più famosa peste dell'antichità per la risonanza letteraria ottenuta, è il punto di partenza di un percorso che abbraccia narrazioni simili nel mondo greco, latino ed ebraico. In esse si incontrano le spiegazioni che gli uomini hanno dato al fenomeno e le dicerie che le accompagnavano, i sintomi e la manifestazione del male, con l'aggiunta talvolta della ricaduta drammatica che il dilagare del morbo aveva sui comportamenti quotidiani. Le voci narranti sono, in greco, quelle autorevoli e affascinanti di Tucidide, Omero, Sofocle, alle quali si aggiunge la versione dell'Esodo nel testo dei Settanta; in latino, invece, sono i versi di Lucrezio e Virgilio a raccontarci di peste, desolazione, uomini smarriti e atterriti, vaganti in attesa di una provvidenziale soluzione davanti al male invisibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le muse bambine"
Editore: Castelvecchi
Autore: Gian Piero Maragoni
Pagine: 96
Ean: 9788832900170
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La letteratura per ragazzi può essere considerata davvero letteratura? E se sì, può essere valutata come tale, e cioè esaminata e giudicata secondo i principi che le sono inerenti? Queste sono le domande che si pone nel volume Gian Piero Maragoni, che, durante la sua indagine, si è imbattuto in molte opinioni di teorici della pedagogia e storici del racconto per i giovani ancora ispirate a una rigidità e a un settarismo ostinatissimi, benché sempre avversati a parole. Prefazione di Paola Cosentino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La peste a Milano"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Alessandro Manzoni
Pagine: 96
Ean: 9788811815761
Prezzo: € 4.90

Descrizione:«La peste che il tribunale della sanità aveva temuto che potesse entrar con le bande alemanne nel milanese, c'era entrata davvero, come è noto; ed è noto parimente che non si fermò qui, ma invase e spopolò una buona parte d'Italia.» In questo volume sono raccolti i due capitoli dei Promessi sposi in cui è descritta la terribile epidemia che travolse Milano nel 1630, e che costituiscono - come nota Gianvittorio Signorotto nella prefazione - «uno snodo decisivo per il destino dei personaggi», i quali «tuttavia sono messi da parte». In questa digressione storica, che coincide dunque con una sospensione dello sviluppo narrativo del romanzo, Alessandro Manzoni ricostruisce con una straordinaria capacità di analisi l'inarrestabile avanzata della peste in città, permettendoci di seguire passo passo la progressione del contagio e delle morti, la paralisi dell'autorità, la crescente isteria collettiva e il terrore indomabile dell'«orribile flagello». Prefazione di Gianvittorio Signorotto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tre croci"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Federigo Tozzi
Pagine: 144
Ean: 9788892219403
Prezzo: € 9.90

Descrizione:I tre fratelli Gambi, proprietari di una bottega antiquaria di libri e oggetti, hanno abdicato ai loro impegni e alla loro responsabilità lasciandosi andare a un placido autodistruttivismo edonistico e regressivo. Vivono alla giornata, continuamente minacciati dalla bancarotta, fino a quando il fallimento economico li travolge senza alcuno sconto. Il capolavoro di Tozzi, ispirato da una storia vera, si dipana sullo sfondo di una città aspra di inizio Novecento, Siena, ed è caratterizzato da uno stile aderente alla realtà e da una lingua schietta e regionale, che emerge con forza in dialoghi mirabilmente espressivi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Senilità"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Italo Svevo
Pagine: 272
Ean: 9788892219397
Prezzo: € 9.90

Descrizione:Apprezzato da James Joyce, Senilità è il secondo romanzo di Italo Svevo. La storia ruota intorno a Emilio Brentani, giovane impiegato con velleità letterarie che conduce un'esistenza grigia accanto alla sorella Amalia. Sarà l'incontro con Angiolina, una vitale popolana, a sconvolgergli la vita e a dare inizio a un avvicendarsi di innamoramenti, sospetti, tradimenti, incomprensioni e delusioni che porteranno il protagonista, del tutto inadatto ad affrontare gli eventi, a scegliere la "senilità-, cioè la rinuncia a qualsiasi emozione e sentimento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Viaggio in Oriente"
Editore: Ares Edizioni
Autore: Gérard De Nerval
Pagine: 704
Ean: 9788881559282
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Viaggio in Oriente è il libro più fiabesco di Nerval, una specie di Mille e una Notte, in equilibrio tra realtà e fantasia, tra sogno e una verve narrativa ineguagliata nell'Ottocento: moschee, quartieri brulicanti di vita, plebi, emiri, incantatori, donne misteriose, regine, vicende che risalgono alla tradizione biblica, avventure meravigliose, compongono un quadro dai colori smaglianti che in modo sottile contrappone il mondo antico, saldamente ancorato alla religione, alla natura, alla magia, alla suggestione e alla ricerca di orizzonti lontani, al meccanico e degradato squallore della civiltà moderna. Tutto il libro, dalla partenza in Europa allo sprofondare in racconti mitici, è pervaso dal mistero, dalla gioia che il mistero comunica scuotendo le nostre fragili certezze e abitudini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della letteratura giovanile dal 1945 ad oggi"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Angelo Nobile
Pagine: 304
Ean: 9788828401001
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Il saggio ripercorre in un'ottica pedagogica, attraverso un articolato itinerario critico e informativo, l'evoluzione del libro per ragazzi e della relativa critica dalla rinascita democratica della nazione ad oggi, delineando al suo interno generi, autori e opere più rappresentative, nonché caratteri, tendenze e orientamenti della scrittura e dell'editoria per l'età evolutiva, dalla relativa stagnazione dell'immediato dopoguerra all'esplodere del genio rodariano, dalla contestazione sessantottesca alla seconda "rivoluzione" degli anni Ottanta e Novanta, sino alla più misurata scrittura del nuovo millennio. Riservando in questa ampia disamina particolare attenzione agli scrittori "di svolta", che hanno tracciato percorsi innovativi, e parallelamente dando conto dei passaggi di egemonia da un indirizzo all'altro di scrittura e delle confliggenti contrapposizioni critiche. Nell'insieme, un'accurata ricostruzione diacronica che nel dilatare lo sguardo alla stampa periodica, al fumetto e ai manuali scolastici, offre un'ampia panoramica degli sviluppi della letteratura per l'infanzia e l'adolescenza (e della relativa illustrazione) nell'ultimo settantacinquennio, segnalandosi come prezioso strumento di informazione e di orientamento per quanti intendono inoltrarsi non superficialmente, in una dimensione storica ma anche critica e problematica, nel fascinoso mondo del libro per ragazzi, in una non frequente prospettiva pedagogica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole che allungano la vita"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Ivano Dionigi
Pagine: 112
Ean: 9788832852059
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

Prefazione di Giancarlo Ravasi.
In questi tempi di incertezza e solitudine, ci sentiamo smarriti e cerchiamo di capire quel che sta accadendo intorno a noi. Cos’hanno da dirci Virgilio e Lucrezio, Seneca e Agostino, che affrontano questioni e interrogativi dibattuti già duemila anni fa ad Atene e Roma? Ci sono voci che, resistendo al tempo, aiutano ad alimentare una nuova speranza nonostante la crisi. Questo libro compie un viaggio, in più tappe e con brevi percorsi, tra passato e presente, tra antichi e moderni. Il punto di partenza è occasionale: una parola tradita, che reclama la restituzione del proprio volto, un episodio di cronaca, un dibattito su politica, scuola, lavoro, una rifl essione su tragedie improvvise che possono colpire l’umanità.

Ivano Dionigi (Pesaro, 1948) è un latinista, già rettore dell'Università di Bologna e membro dell'Accademia delle Scienze di Bologna e del Centro Studi Ciceroniani. Nel corso della sua carriera la sua ricerca si è diramata in molteplici direzioni: l'esegesi dei testi, studio della grammatica latina e, in tempi più recenti, la fortuna dei classici nella letteratura italiana contemporanea e l'interesse per le relazioni tra le discipline umanistiche e scienze “esatte”. Tra le sue opere più importanti ricordiamo "Il presente non basta. La lezione del latino"(Mondadori) e "Lucrezio. Le parole e le cose"(Pàtron).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Breve storia della letteratura rosa"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Patrizia Violi
Pagine: 88
Ean: 9788893721028
Prezzo: € 8.00

Descrizione:La letteratura rosa, così bistrattata e considerata di serie B, è un'incredibile fucina di best seller. Con i romanzi d'amore sempre in vetta alle classifiche è nata una vera e propria industria del rosa, imperi editoriali internazionali hanno capitalizzato sulle storie d'amore. La Breve storia della letteratura rosa ripercorre cambiamenti e trasformazioni di questo genere letterario, dagli albori nel diciottesimo secolo fino ai giorni odierni, tra serie televisive, app e tecnologie. Con l'obiettivo di comprendere e approfondire i dettagli dello storytelling sentimentale: dai romanzi di appendice di Carolina Invernizio per arrivare all'erotismo delle Cinquanta sfumature e alla fan fiction di Anna Todd.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le ossa di Berdicev"
Editore: Marietti
Autore: John Garrard, Carol Garrard
Pagine: 504
Ean: 9788821113345
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Frutto di una ricerca che si è avvalsa di materiali d'archivio venuti alla luce solo dopo il crollo dell'Unione Sovietica, Le ossa di Berdi?ev è la più completa ricostruzione della vita di uno dei maggiori scrittori del '900. Nella biografia di Vasilij Grossman (1905-1964) si riflettono alcune pagine decisive del XX secolo: dal terrore staliniano alla guerra mondiale, dall'occupazione nazista alla scoperta della Shoah. Il titolo fa riferimento alla cittadina di Berdi?ev, dove nel 1941 vennero fucilati in soli tre giorni trentamila israeliti (compresa la madre dello scrittore) nella prima operazione di eliminazione degli ebrei pianificata dai nazisti su vasta scala. Nel dopoguerra, Grossman scrive una grande epopea che comprende anche Vita e destino, il suo capolavoro, ma il manoscritto viene sequestrato dal KGB e lo scrittore muore senza vederne la pubblicazione. Questo libro è stato insignito del Premio Comisso 2009.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il racconto degli dèi"
Editore: Mondadori
Autore: Giulio Guidorizzi
Pagine: 348
Ean: 9788804714736
Prezzo: € 15.00

Descrizione:All'inizio era Caos, il vuoto primordiale, che celava in sé un'oscura forza generativa, una sorta di gorgo che conteneva ogni cosa. È da questo abisso senza fine che nacquero tutte le forme: Gea, la Terra, che partorì Urano, il Cielo, e poi unendosi a lui generò le stirpi divine dei Titani, dei Ciclopi, dei Centimani. Da questi nasceranno Crono, Zeus e tutte le divinità, le Ninfe e le Nereidi, i semidei e gli eroi… Con l'inesauribile capacità affabulatrice dell'epica antica, Giulio Guidorizzi ci trascina in questo libro, che prende le mosse dal primo volume dei «Meridiani» sul mito greco da lui curati, tracciando un avventuroso itinerario alle origini della nostra civiltà. Il suo racconto pieno di ritmo ed erudizione rievoca le vicende variegate che hanno visto come protagonisti gli abitanti dell'Olimpo e del Tartaro, dei boschi, dei mari e delle fonti, con le loro umanissime passioni, mettendoli in relazione con i miti di altre tradizioni. Impareremo a conoscere Zeus, il padre degli dèi e degli uomini, Afrodite, la forza generatrice della natura, Atena, nata senza madre, Apollo, il più greco degli dèi greci, il signore delle acque Poseidone e la sua corte marina, il furfante Ermes e il folle Dioniso, e tante altre figure: le Muse, le Moire, i Dioscuri, e poi uomini e donne di tale bellezza da far innamorare gli dèi e creature talmente mostruose da far impazzire chi le incontra… Sono le storie che fanno parte del patrimonio di ogni uomo occidentale, uno scrigno di racconti, immagini, eventi, simboli che ciascuno di noi si porta dentro, spesso inconsapevolmente. Giulio Guidorizzi ce le racconta, ammaliando il lettore con vicende nate dalla fantasia e dall'esperienza di uomini vissuti quasi tremila anni fa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ritorno ai classici"
Editore: Ares Edizioni
Autore: Alessandro Rivali
Pagine: 160
Ean: 9788881559213
Prezzo: € 14.90

Descrizione:I classici sono libri senza tempo, raccontano la gioia e il dolore, sono l'immagine di noi stessi: sono il frumento, il nostro pane quotidiano... Il mistero della letteratura è il mistero della vita. La necessità dei classici per comprendere il nostro tempo. La felicità della lettura. La riscoperta di un Canone diverso: sono solo alcuni dei temi toccati da questa intensa conversazione (da Omero a Dante, da Pasternak a Fenoglio) tra Giampiero Neri, decano e «maestro in ombra» della poesia italiana, e un discepolo più giovane che da lui ha appreso l'Abc della scrittura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La peste a Milano - Storia della colonna infame"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Manzoni Alessandro
Pagine: 288
Ean: 9788828401841
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Se, come disse Italo Calvino, classico è un libro che rivela sempre qualcosa di nuovo e riesce a parlare ai lettori di ogni epoca, i Promessi sposi - di cui riproduciamo qui i capitoli dedicati alla peste del 1630 - e la Storia della colonna infame possono certamente dirsi tali. Nei giorni in cui il Coronavirus imperversa nel villaggio globale i comportamenti non sono dissimili da quelli descritti da Manzoni a proposito della peste milanese: nel Seicento, quando il governo fu costretto a prendere atto del contagio, diede direttive che risultarono poco efficaci «per l'imperfezion degli editti, per la trascuranza nell'eseguirli, e per la destrezza nell'eluderli». Un orizzonte buio dove, nonostante tutto, per l'abnegazione e la rettitudine di molti, brilla quella luce del bene che Manzoni non manca di riconoscere anche nel pieno della dilagante pestilenza del XVII secolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filologia, letteratura, computer"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Guido Milanese
Pagine: 360
Ean: 9788834337516
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Come scrive Tito Orlandi nella presentazione del volume, "quello che lo distingue da trattati per alcuni versi similari è il suo essere concepito come esposizione sistematica dei problemi per le persone colte interessate, ma anche e forse soprattutto come manuale ampio ed esauriente rivolto all'insegnamento e all'apprendimento universitario. L'esigenza è oggi sentita, ed è un grande merito che sia stata colmata. Non sta na­turalmente a me di illustrare il contenuto e le ca­ratteristiche del libro; tuttavia accennerò, perché mi hanno particolarmente colpito, la trattazione dei due modi di vedere l'informatica umanistica, la quantità di informazioni su siti web e software utili all'utente, l'insistenza sui concetti di base, il coraggio nell'invitare a scegliere software difficili ma seri". Il volume cerca di muoversi tra teoria e prassi, secondo la prospettiva della 'scuola romana' che riconosce appunto in Orlandi il suo ispiratore fondamentale, e di ricondurre lo svilup­po dell'informatica umanistica, e principalmente dell'informatica testuale, a esigenze profonda­mente radicate nella storia della filologia e della cultura occidentale, dal mondo ellenistico, alle indicizzazioni bibliche medievali, alla filologia 'quantitativa' otto-novecentesca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Voci del fantastico"
Editore: Editrice Domenicana Italiana
Autore: Chiara Germini
Pagine: 464
Ean: 9788894876697
Prezzo: € 23.00

Descrizione:All'origine di queste pagine vi è il desiderio di interrogare il testo per il piacere, tutto intellettuale, di cercare eventuali convergenze oltre la ricchezza degli aspetti peculiari, legati al contesto storico-sociale e ai paradigmi culturali di riferimento dei due scrittori presi in esame. Comuni modelli letterari e corrispondenti interessi scientifici, sembrano avvicinare G. de Maupassant e I.U. Tarchetti, in particolare riguardo le nuove ricerche del XIX secolo nel campo della psiche, che rendono le loro opere confrontabili pur nella loro originalità. L'analisi ha permesso di evidenziare una certa coincidenza finanche nelle scelte lessicali e stilistiche dei due autori. La paura, la pazzia, il mistero, la morte, la malattia, l'inquietudine sono, infatti, campi lessicali comuni. Anche alcune figure stilistiche sono ricorrenti...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le notti bianche"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Dostoevskij Fëdor
Pagine: 144
Ean: 9788821575013
Prezzo: € 5.90

Descrizione:Le notti bianche, una perla nella produzione letteraria di Dostoevskij, entra a far parte della nuova serie BUC - I Narratori, grandi classici e capolavori introvabili con in comune il respiro dell'Assoluto. Quattro notti e un mattino per raccontare una storia che si muove al buio e nella penombra della coscienza. Un giovane sognatore, abituato a nutrirsi di sentimenti e impressioni, incontra nella notte una ragazza piangente e sola che sarà per lui l'appiglio verso il concreto mondo diurno. La città di San Pietroburgo saprà cullare nel suo bianco silenzio questa storia a due voci, fatta di confidenze notturne, attese e speranze e il mattino, al risveglio, rimarrà quello strano sapore in bocca, quella domanda di realtà inevasa: nelle notti bianche, negli improbabili intrecci e nei sussurri furtivi di due ipotetici amanti, qual è il vero confine del sogno?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Maia. Rivista di letterature classiche (2019)"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 224
Ean: 9788837233846
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Esperienze a confronto. Incontro italo-francese sulle traduzioni delle Lettere di Gerolamo. Università della Calabria - Arcavata di Rende, 27-28 novembre 2018 SEZIONE MONOGRAFICA: Sandra Isetta, Premessa Benedetto Clausi, Una nuova traduzione italiana delle Lettere di Gerolamo Benoît Jeanjean, Pourquoi faut-il reprendre l'édition française de la Correspondance de Jérôme Emilie Balavoine, Les lettres apologétiques de Jérôme. Proposition de définition et délimitation du corpus Régis Courtray, L'exégèse de Vigilance sur Daniel 2, 34.45 et la réponse cinglante de Jérôme (epist. 61, 4) Michel Cozic, Quand Rufin d'Aquilée se défend. L' Apologia ad Anastasium et les Lettres 83 et 81 de la correspondance de Jérôme Sandra Isetta, Ipotesi di interpretazione di allusioni bibliche. Ciliegie/fichi (epist. 31) e scacciamosche (epist. 44) Marcello Marin, Qualche osservazione sulla scrittura epistolare di Gerolamo Claudio Moreschini, Gregorio Nazianzeno maestro di Gerolamo

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della letteratura cristiana antica greca e latina"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Moreschini Claudio, Norelli Enrico
Pagine: 704
Ean: 9788837233204
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Dopo il successo della prima edizione (1995) e la sua traduzione in varie lingue, questa Storia della letteratura cristiana antica, riveduta e ampliata, intende mettere in rilievo precipuamente gli aspetti letterari che caratterizzano gli scritti dei primi secoli cristiani e che spesso vengono trascurati dalle analoghe opere esistenti. La produzione letteraria cristiana è stata considerata quasi sempre o come strumento per la storia della Chiesa antica o come aspetto particolare della storia del pensiero patristico. Quest'opera, invece, vuole considerare l'insostituibile apporto che il cristianesimo ha arrecato alla formazione della cultura occidentale. Il termine "cultura" deve essere inteso in senso lato, e non esclusivamente come se si identificasse con i raggiungimenti artistici; essa comprende il pensiero, le problematiche, le soluzioni che l'antico cristianesimo produsse e visse al proprio interno. In tal modo si recupera, pur osservandola in un suo ambito specifico, la peculiarità del messaggio evangelico, che costituisce il nucleo insostituibile di ogni forma letteraria cristiana. Antichi e nuovi contemporaneamente furono i contenuti e i generi di questa letteratura, che costituì il passaggio dalla civiltà antica a quella medievale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La gomena"
Editore: Marietti
Autore: Tito M. Plauto
Pagine: 304
Ean: 9788821113307
Prezzo: € 25.00

Descrizione:In virtù della loro arguzia o per i tipi comici che consegnano alla storia del teatro, alcune commedie di Plauto hanno beneficiato nel corso dei secoli di ampio successo e di frequenti messe in scena. È il caso del Miles gloriosus, con il personaggio del soldato vanaglorioso, o dell'Aulularia, con il tipo del vecchio avaro, che ha fornito fertile materia all'immaginazione teatrale di Molière ed è diventato uno stereotipo fecondo anche per il cinema e i fumetti. In questo contesto, una commedia come il Rudens (La gomena) occupa un ruolo del tutto particolare: scritta tra la fine del III e l'inizio del II secolo a.C., è una delle opere più innovative dell'epoca perché non è ambientata in una città, ma interamente su una spiaggia del Nord Africa, e si regge su un tema cui la sensibilità moderna riserva grande attenzione: la giustizia retributiva. Plauto presenta una vicenda in cui l'elemento femminile, tradizionalmente debole e sottoposto ad abusi e angherie, risulta decisamente centrale, a partire dalle protagoniste, doppiamente emarginate in quanto donne e in quanto schiave.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il gioco dei frammenti"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Gaetano Piccolo
Pagine: 144
Ean: 9788892221321
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questo libro vuole interrogarsi sul perché la modalità comunicativa del racconto funzioni da secoli. La realtà si lascia raccontare, ma soprattutto siamo noi che in questo modo riusciamo a condividere con altri una porzione di mondo da commentare insieme o su cui scontrarci. Il racconto è dunque il luogo in cui la filosofia e la letteratura si incontrano e interagiscono in maniera feconda. Questo libro vuole prendere in considerazione non solo il modo in cui i racconti ci fanno riflettere, ma anche provare a indagare perché questo sia possibile: perché un racconto è capace di farci pensare, cosa avviene quando raccontiamo, come può un racconto riferirsi alla realtà? I racconti possono persino prendere il posto della realtà. Da un lato, essi ci aiutano a preservare la memoria: il racconto è un modo per rivivere o addirittura ritornare laddove non possiamo più essere. D'altra parte, però, possono anche sostituire la realtà nel senso di occultarla, di impedirci di vedere le cose così come sono. La manipolazione della comunicazione consiste appunto nel tentativo di proporre una narrazione delle cose che non è la realtà. L'efficacia del racconto non è una scoperta recente. Il mondo antico ha intuito subito il potere della narrazione: in primis sant'Agostino, in particolare nelle sue Confessioni, ma prima di lui, Aristotele, qui indagato nella sua Poetica. Il percorso del volume ci conduce significativamente laddove in qualche modo è stata posta la domanda, sul rapporto tra pensare e poetare. E coerentemente ci ritroviamo, alla fine, in dialogo con un filosofo e con un poeta, Heidegger e Leopardi: un pensatore che parla di poesia e un poeta che aiuta a riflettere. E di fronte ci siamo noi, immersi come siamo nell'era della comunicazione globale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU