Articoli religiosi

Libri - Teatro



Titolo: "Vent'anni di Mayor Von Frinzius. Un'esperienza di vita... e di passione. Con DVD video"
Editore: Editoriale Programma
Autore: Giannini Lamberto, Senesi Serena
Pagine: 111
Ean: 9788866434597
Prezzo: € 11.90

Descrizione:Perché i Mayor sono energia. E arriva il momento, l'anno si gioca in quel frangente, quello nel quale prendi il microfono: in quell'attimo non vivi niente e rivivi tutto. È l'attimo incessante. L'attimo del non respiro. L'attimo della catastrofe. L'attimo dell'emergenza. L'attimo della rivoluzione. L'attimo dell'urlo emotivo. E poi dici la frase i Mayor Von Frinzius vi augurano. E da quel momento due ore di non esigenza, di apnea, di trance. La fine dello spettacolo è solo corsa per abbracciare i tuoi attori, i loro sguardi, le loro lacrime, le loro anime. E voli leggero, respiri, ti permetti di essere retorico, ti permetti di piangere, ti permetti di sentirti. Perché i Mayor sono energia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dario Fo. Teatro di attivazione e comunicazione 1950-1973"
Editore: Mimesis
Autore: Tavecchio Blake Beatrice
Pagine: 296
Ean: 9788857538044
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Come nasce l'umorismo di Dario Fo? Una monografia per raccontare il teatro del Premio Nobel, basata su documenti inediti e un'intervista, anche questa inedita, a Franco Parenti nel 1978. Se quella di Dario Fo è stata una vita all'insegna dell'arte e un'arte all'insegna della politica, questo saggio ricostruisce attraverso i documenti della Biblioteca del Teatro Piccolo di Milano e dell'Archivio Teatrale Fo Rame il più completo catalogo disponibile sulle caratteristiche di contenuti, ideologia, scene e mutazioni talvolta controverse ma sempre caratterizzate e caratterizzanti di uno dei personaggi più significativi della nostra cultura. Una testimonianza imperdibile per tutti gli estimatori del Premio Nobel 1997 e, allo stesso tempo, un volume di riferimento per le nuove generazioni di attori e registi che intendono approfondire la complessità di un uomo che, in sessant'anni di carriera, si è battuto per portare il teatro fuori dai canali ufficiali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mimo e maschera. Teoria, tecnica e pedagogia teatrale tra mimo corporeo e commedia dell'arte"
Editore: Audino
Autore: Monetta Michela, Rocca Giuseppe
Pagine: 191
Ean: 9788875273316
Prezzo: € 19.90

Descrizione:Questo è un libro di formazione sul mimo. Ma il mimo di cui tratta non è quello imitativo-narrativo della pantomima, ma quello che Etienne Decroux chiamava "corporeo", soprattutto perché contempla nell'azione tutta la figura e principalmente il tronco (che, per Decroux, è costituito da testa-collo-petto-cintura-bacino ed è la parte pesante e più difficile da articolare), mettendo in secondo piano le mani, le braccia e la mimica facciale, parti adatte al descrittivo (e, infatti, Decroux definiva il volto e le mani "strumenti della menzogna"). È, insomma, l'arte dell'espressività e della libertà della persona. E persona qui è non solo l'individuo fisico, ma anche quello che dice la sua etimologia e cioè maschera. Maschera di Commedia dell'arte, ma anche maschera come attitudine, postura, modo di configurare la colonna vertebrale. La pedagogia teatrale di Michele Monetta attua una minuziosa analisi delle posture, delle articolazioni, dei passi e di quasi tutti i movimenti fondamentali del nostro corpo. Queste, tecniche di scomposizione e di riattivazione consapevole sono qui esposte in una sorta di grammatica e di sintassi, facilitate dai numerosi disegni e schemi inseriti nel testo. Quanti di noi (uomini comuni o anche attori) si chiedono come si sta in piedi o come si trasla il peso da una gamba all'altra? Sono quasi degli assiomi: delle cose che si sanno senza bisogno di dimostrazione. E, invece, questo libro ci conduce per mano a considerare e - attraverso l'esperienza - a essere consapevoli della macchina, fisica ed espressiva, del nostro corpo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Comico e tragico nel teatro umanistico"
Editore: Ledizioni
Autore:
Pagine: 317
Ean: 9788867052776
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Studio riguardante tragedie e commedie del periodo umanistico, indirizzato in particolare sugli ambienti intellettuali gravitanti attorno alla curia romana e alla corte aragonese di Napoli e sui rapporti della produzione teatrale umanistica con l'Europa Settentrionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Visioni critiche. Recensioni teatrali da «L'Unità-Toscana» (1975-1983)"
Editore: Firenze University Press
Autore: Ferrone Siro
Pagine: 354
Ean: 9788864533810
Prezzo: € 23.90

Descrizione:Visioni critiche. Recensioni teatrali da «l'Unità-Toscana» ( 1975-1983). Come un Giano bifronte, Siro Ferrane ha praticato lo studio e la critica teatrale, coniugando ricerca accademica ed esperienza da palcoscenico. L'attività di recensore, svolta con continuità, viene adesso per la prima volta trascritta e organicamente raccolta in volume. Gli articoli, apparsi sulle pagine de «l'Unità-Toscana», costituiscono oggi un'importante fonte per l'analisi di rilevanti spettacoli allestiti nei principali teatri toscani fra il 1975 e il 1983. Ne scaturisce la documentazione di un periodo di fertile e avanguardistica produzione teatrale, qui ripercorso attraverso le consapevoli e illuminanti testimonianze di uno dei principali storici italiani dello spettacolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Decamerino. Novelle dietro le quinte"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Proietti Gigi
Pagine: 171
Ean: 9788817090605
Prezzo: € 11.00

Descrizione:C'era una volta una grande tenda da circo, dove un giorno non si sentirono più i ruggiti dei leoni ma rumori di teatro: quel circo si era trasformato in un teatro tenda. Per lo spettacolo servivano un paio di pantaloni neri, una camicia bianca e una cassa che nel tempo si è riempita di personaggi e di storie e sonetti e novellacce, alcuni approdati sulla scena, altri rimasti nascosti nel camerino. A cominciare dalla grande rappresentazione sacra di Giubileo, passando da Gaetanaccio a Edmund Kean, Gigi Proietti, o meglio il dottor Divago, racconta in questo libro di mondi perduti e di altri vicinissimi a noi. Sono novellacce dietro le quinte, rubate tra una battuta di scena e l'altra, battibecchi fra le sarte e i giovani attori, ma anche squarci di cronaca come la decisione di quel sindaco che voleva cancellare S.P.Q.R. e sostituirlo con RoMe&You. E tra un racconto e l'altro fanno capolino molti sonetti e poesie, annotati di corsa dietro una scaletta, poco prima di cambiare l'abito e riaggiustare il trucco. Il risultato è un racconto nel racconto di pensieri arruffati, atti unici, odori, abitudini che segnano il ritorno di un grande affabulatore capace di far sorridere e commuovere con le sue cronache ad alto tasso di romanità. E non solo, perché questo diario-de-camerino è un'occasione per vedere il lavoro dell'attore da vicino, spiarne la meticolosità maniacale, l'incanto ossessivo che da finzione diviene realtà per ogni spettatore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carlo Monni. Balenando in burrasca"
Editore: Clichy
Autore:
Pagine:
Ean: 9788867993338
Prezzo: € 7.90

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' attore in primo piano. Nascita della recitazione cinematografica"
Editore: Marsilio
Autore: Jandelli Cristina
Pagine: 191
Ean: 9788831718967
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Oggi gli attori cinematografici recitano, siamo in grado di riconoscere diversi stili nelle performance dei protagonisti dei film che amiamo, ma non è sempre stato così. Quando il cinema era appena nato iniziò a prosperare grazie ad attori e attrici ma senza che loro potessero parlare. All'epoca, quando la recitazione era appannaggio dei soli interpreti teatrali, non aveva alcun senso immaginare un gesto artistico nel lavoro di scritturati che si limitavano a posare: infatti si parlava al massimo di esibizione e i personaggi cinematografici cominciavano appena a comparire. Il libro vuole spiegare due cose: come sia avvenuto il passaggio dalla casualità con cui i primi volti del cinema, posti davanti alla macchina da presa, hanno emozionato generazioni di spettatori e la nascita di una nuova professione artistica. Gli attori, affacciati dal grande schermo, hanno raccontato personaggi chiave delle nostre vite e lo hanno fatto recitando. Come bambini diventati adulti, prima li abbiamo amati, poi compresi. Il presente volume tenta di mostrare come e perché.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per scelta, per caso. Oltre l'Actors Studio"
Editore: Audino
Autore: Strasberg John
Pagine: 190
Ean: 9788875273347
Prezzo: € 20.00

Descrizione:A metà strada tra racconto autobiografico e diario di lavoro, il libro di John Strasberg da una parte costituisce una preziosa e sofferta testimonianza su una famiglia famosa ma disfunzionale. Dall'altra è il resoconto appassionato di una metodologia di formazione attoriale che di padre in figlio si evolve e si affina costituendo un momento di confronto tra due epoche, due caratteri e al fondo due modi di intendere il rapporto realtà/teatro. Un testo di grande forza emotiva e di grande lucidità teorica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Feste spettacoli e teatro a Pisa nell'età dei Medici e dei Lorena (1588-1798)"
Editore: ETS
Autore: Marinò Angelo
Pagine: 286
Ean: 9788846744357
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il testo ripercorre gli eventi spettacolari tenutisi a Pisa nel Seicento barocco e nel Settecento illuminista. Un ampio arco cronologico, ricostruito puntualmente, che va dall'età di Ferdinando I dei Medici (1587) ai tempi di Ferdinando II d'Asburgo-Lorena (1798). Due parti fondamentali compongono la struttura del volume. La prima introduce al corpo essenziale della ricerca con una carrellata sullo stato di salute del teatro pisano dalle origini fino al Secolo dei Lumi. La seconda consta di 312 schede documentarie, ordinate cronologicamente, che informano il lettore e gli studiosi specialisti della produzione teatrale delle epoche prese in esame a Pisa. Una catalogazione possibile soprattutto grazie ai libretti a stampa sopravvissuti e qui mostrati ed esaminati per la prima volta. Il libro è arricchito da inedita iconografia di frontespizi dei libretti più rari, da note con recensioni, cronache di stampa, bibliografiche e microschede con notizie di cantanti, librettisti, compositori, coreografi, stampatori, soprattutto pisani; e si completa con alcuni indici indispensabili per la pratica consultazione. Un viaggio che restituisce nomi, voci, immagini a luoghi scomparsi o forse dimenticati - Stanzone delle commedie, Teatro Pubblico. Teatro Prini, Teatrino Ceuli, Teatrino Rondoni, Teatrino della Seta - che costellano una feconda storia teatrale di cui Pisa è stata protagonista.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eduardo"
Editore: Salerno Editrice
Autore: De Blasi Nicola
Pagine: 352
Ean: 9788869731532
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Autore di primo piano del teatro europeo del Novecento, Eduardo De Filippo (1900-1984) ha trovato una sua cifra inconfondibile nel dosato equilibrio tra elementi comici e drammatici, combinando la tradizione teatrale napoletana con una continua ricerca sperimentale. Sin da Natale in casa Cupiello, che scivola appunto dalla farsa verso la tragedia, l'autore porta allo scoperto il dramma della complessa comunicazione nel microcosmo familiare. Nelle opere di Eduardo si riconosce l'evoluzione della società italiana del Novecento, dagli anni difficili successivi alla Prima guerra mondiale al fervore innovativo degli anni Trenta, fino alla tragica frattura storica della Seconda guerra mondiale e al boom economico; dagli anni Cinquanta nuove inquietudini esistenziali e nuovi conflitti generazionali si intravedono in drammi come "La paura numero uno", "Mia famiglia" o "Sabato, domenica e lunedì", collocati in ambienti borghesi, dopo che nell'interno popolare di Napoli milionaria!, capolavoro assoluto del Neorealismo italiano, era stata ambientata la tragedia collettiva della guerra. Con la continua ricerca di nuovi congegni teatrali modellati sulle storie da raccontare, Eduardo si è sottratto alla gabbia degli stereotipi e dei luoghi comuni, affrontando le diffidenze di chi vedeva in lui "soltanto" un grandissimo attore, ed è riuscito ancora a sperimentare, con la registrazione della traduzione della Tempesta di Shakespeare in un napoletano dalle tinte secentesche, la straordinaria realizzazione di un teatro privo di scena e per voce sola. Una connotazione sperimentale assume anche la sua intensa attività poetica, che nell'arco dei decenni si è affiancata in vario modo alla produzione teatrale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Autori stranieri per la scena italiana. Itinerari nella regia contemporanea"
Editore: Unicopli
Autore: Cambiaghi Mariagabriella, Garavaglia Valentina
Pagine: 175
Ean: 9788840018362
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il panorama dello spettacolo italiano nel terzo millennio è quanto mai articolato per numero di proposte, soluzioni espressive, modalità di produzione. Già negli ultimi decenni del Novecento è risultato chiaro come sia difficile, e talvolta impossibile, classificare i fenomeni spettacolari entro gli stretti limiti di categorie note, quali il teatro di regia, il teatro d'attore, il teatro di ricerca e così via... Al contrario, è maturata sempre più la consapevolezza che i maggiori eventi contengano al loro interno componenti diverse, proposte spesso entro sintesi felici e originali. Di qui l'idea di una serie di esercizi di lettura di importanti spettacoli presentati in Italia negli ultimi quindici anni, e risultati significativi per il rapporto con la drammaturgia di partenza, per la scelta spaziale e scenica, per la sinergia dei codici spettacolari e performativi impiegati a diverso livello. Il filo rosso è stato quello di concentrare l'attenzione su testi di autore straniero, realizzati per la scena italiana da alcuni fra i più noti artisti teatrali del nostro tempo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' infondamento. L'enigma del linguaggio e il paradosso dell'autoreferenza in Pirandello, Morante e Bene"
Editore: Mimesis
Autore: Chillemi Francesco
Pagine: 200
Ean: 9788857536279
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Grazie all'analisi di tre significative opere metareferenziali del Novecento italiano (la commedia Sei personaggi in cerca d'autore di Luigi Pirandello, il romanzo Menzogna e sortilegio di Elsa Morante e il film Amleto di Carmelo Bene), il volume mira a dar prova della capacità dell'arte di gettare una luce nuova sulle questioni transdisciplinari del fenomeno linguistico e dei fondamenti della conoscenza. Dopo aver approfondito, nel capitolo introduttivo, come nel Novecento la riflessione autoreferenziale abbia interessato discipline come la filosofia continentale, la filosofia (post)analitica e la matematica, il volume si concentra sulle tre fonti primarie. Nell'indagare i modi e i limiti dei rispettivi media, esse mimano il tentativo auto-fondazionale del pensiero logico-linguistico, esibendo performativamente lo stallo aporético a cui tale sforzo pare destinato. Le opere artistiche esaminate costituiscono dunque le tappe di un percorso interpretativo transmediale, che permetterà di mettere gradualmente a fuoco la soglia estrema del dicibile e del conoscibile: la presa di coscienza dell'in-intelligibilità dell'accadere linguistico, inaccessibile origine del sapere. Prefazione di Alessandro Carrera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Grammatica del palcoscenico. Introduzione pratica all'arte della recitazione"
Editore: Audino
Autore: Navone Massimo
Pagine: 108
Ean: 9788875273354
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Questo manuale è dedicato a tutti gli aspiranti attori e registi che muovono i primi passi sul palcoscenico e agli insegnanti che hanno l'importante compito di guidarli nelle delicate fasi iniziali della formazione teatrale. Propone un percorso graduale di collaudati esercizi di base, accompagnati dalle indicazioni necessarie alla loro pratica e dalle domande da porsi per analizzarne gli esiti. La consapevolezza della propria presenza scenica e delle sue potenzialità espressive è al centro dell'interesse di ogni argomento trattato e dei rispettivi esercizi. Nel manuale viene inoltre dedicato uno spazio particolare ai meccanismi che agganciano lo sguardo dello spettatore all'azione dell'attore, in rapporto al tempo e allo spazio della rappresentazione. Si tratta di un argomento spesso sottovalutato a favore di un'esclusiva concentrazione sulle problematiche dell'attore in rapporto a se stesso e alla scena da recitare, ma la conquista dell'attenzione del pubblico, destinatario/complice di qualunque azione teatrale, è il compito principale da affrontare nelle prime fasi della formazione di ogni attore e regista, perché comporta implicazioni di dinamica e d'immaginario fondamentali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione alla regia teatrale. Una grammatica dell'allestimento scenico ad uso di registi in formazione"
Editore: Audino
Autore: Gonella Simona, Buggio Luca
Pagine: 128
Ean: 9788875273309
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Questo manuale si rivolge ai registi teatrali in formazione o alle prime armi -con obiettivi sia professionali sia amatoriali - e li guida alla realizzazione dell'allestimento, analizzando le tre fasi del lavoro sulla scena': 1) la genesi (scelta, studio, analisi e adattamento del materiale da portare in scena); 2) il processo (preparazione vera e propria dello spettacolo: strutturazione delle prove, lavoro con l'attore, rapporti con collaboratori, tecnici, produttori e organizzatori); 3) il prodotto (la presentazione Sello spettacolo al pubblico: confronto con il palcoscenico, gestione delle prove filate e delle prime rappresentazioni). Il regista deve formarsi per affinare le sue capacità, esercitarsi per ampliare le sue competenze: sulla base di questa convinzione, l'autrice illustra strumenti di studio e riflessione alternati a momenti pratici di esercitazione, condivisione e confronto con il resto della compagnia. Il suo approccio metodologico invita il regista a vedersi anche e soprattutto come un pedagogo e lo spinge a vestire i panni di "guida" autorevole del gruppo di attori, collaboratori e tecnici. Nelle sue parole echeggia sia la grande tradizione russa che gli insegnamenti dei maestri del secondo Novecento, con particolare attenzione all'analisi del testo e al lavoro con l'attore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tutto il mondo è teatro. Rappresentazione di sé e animazione dei ruoli sulle scene della vita"
Editore: Anicia
Autore:
Pagine: 206
Ean: 9788867092444
Prezzo: € 20.00

Descrizione:"Tutto il mondo è teatro" (William Shakespeare) è il primo volume della "Collana della Mosè & Aronne", azienda di consulenza e formazione nata trent'anni fa da un'intuizione di Sandro Rossi: trasporre la grande tradizione del teatro sulle scene della vita. Aiutare l'individuo a identificare e raffinare il proprio nucleo espressivo unico e originale, e a manifestarlo con la parola, la voce, il corpo, nei contesti sociali e di lavoro. "In ogni essere umano c'è un istinto profondo alla rappresentazione, alla metafora... un istinto mimico: è questo che nella vita quotidiana può 'animare la parte' che ognuno è chiamato a rappresentare nel Gran Teatro del Mondo". Il Laboratorio è il luogo protetto dove sperimentare nuove opportunità espressive, ridando centralità alla parte analogica della conoscenza, soffocata da quella logica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ri-organizzare teatro. Produzione, distribuzione, gestione"
Editore: Franco Angeli
Autore: Gallina Mimma
Pagine: 392
Ean: 9788891729996
Prezzo: € 36.00

Descrizione:Le pratiche della produzione teatrale, della distribuzione di spettacoli e della gestione dei teatri sono un intreccio di modi antichi e forme recenti. Negli ultimi anni però il lavoro delle compagnie, dei teatri stabili, dei teatri comunali e privati è profondamente cambiato. All'esterno del settore, lo sviluppo e la diffusione della rete e dei nuovi media da un lato, la crisi dell'economia e della finanza pubblica dall'altro, sembrano rimettere in discussione la funzione stessa del teatro. Dall'interno, l'emergere di una nuova generazione, nuovi soggetti e nuove esperienze, hanno portato a una significativa modificazione di forme organizzative e modalità operative. L'autrice ha raccolto in questa nuova edizione, completamente riscritta, le trasformazioni intervenute nel teatro italiano fino all'ultimo decreto ministeriale del 1 luglio 2014 ("Nuovi criteri" per i finanziamenti allo spettacolo 2015/2027) e alle relative modifiche del 2016. "Ri-Organizzare teatro" aggiunge una riflessione dall'interno sull'intero settore e sui meccanismi del fare teatro. Le diverse componenti del sistema italiano, il rapporto con lo Stato, il mercato e il sistema distributivo, sono analizzati sia come il risultato di un processo storico sia come quadro dinamico in evoluzione. Per tutti gli studiosi della materia così come per coloro che ne hanno fatto o intendano farne la propria professione, il libro si propone come mappa completa e aggiornata per orientarsi nel teatro di prosa in Italia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Emozioni sulla scena"
Editore: Centro Studi Erickson
Autore: Franca Bonato
Pagine: 181
Ean: 9788859012054
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana e influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a riconoscerle ed esprimerle non è scontato. La scuola e la società tendono a privilegiare un’educazione rivolta allo sviluppo dell’intelligenza e alla cura del corpo, trascurando l’area emotiva. Eppure educare all’emotività è necessario, tanto più in un mondo in cui la sovrabbondanza di stimoli si accompagna a crescenti difficoltà di relazione.

A offrirsi come strumento per una pedagogia delle emozioni è il teatro educativo, il cui obiettivo non è solo il prodotto, ma l’attore e l’intero processo dalle prove alla rappresentazione.

Il teatro educativo mira a far sperimentare ai soggetti coinvolti le emozioni proprie e altrui, portandoli sulla strada della crescita emotiva attraverso la performance teatrale.

Forte di trent’anni di lavoro con gruppi di bambini, ragazzi, persone con disabilità e pazienti psichiatrici, in questo libro Franca Bonato spiega come l’educazione emotiva abbracci psicologia, pedagogia, neuroscienze e arte, e offre al lettore numerosi spunti di itinerari didattici e percorsi formativi.

 

Prefazione (I. Gamelli)

Premessa (R. Mantegazza)

Le emozioni

Gioco e creatività

Verso una pedagogia delle emozioni

Il teatro educativo: una nuova pedagogia delle emozioni

La lezione di teatro educativo

Proposte di itinerari didattici

Conclusioni

Bibliografia

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pedrolino. La storia di una maschera... e non solo!"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Guarino Gabriele
Pagine: 242
Ean: 9788849848878
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il confine tra Gabriele e Pedrolino è labile: esiste nelle convenzioni sociali ma è tipico di un Comico dell'Arte identificarsi con la maschera che gli è stata affidata e che nutre non solo con il suo lavoro ma con tutto sé stesso. E forse c'è bisogno di sottolineare che esiste un'identificazione sana e fertile che vale la pena di essere frequentata, abbandonando il distacco e l'indolenza a cui ci siamo purtroppo assuefatti. Questo libro non è quindi solo un saggio storico o un manuale di tecniche teatrali o la trascrizione di copioni teatrali. Tutto questo è sicuramente presente ma fa parte di un più ampio percorso culturale e soprattutto umano. La chiave ermeneutica di questa pubblicazione consiste dunque nell'operazione di ripresa, in termini personali e artistici, di una maschera "ereditata" dalla Commedia dell'Arte ma ormai quasi dimenticata. Al lettore il compito di riconoscere nei vari capitoli le tracce di questo affascinante percorso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sistema Stanislavskij come cassetta degli attrezzi"
Editore: Audino
Autore: Merlin Bella
Pagine: 167
Ean: 9788875273248
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Stanislavskij è considerato il padre della recitazione contemporanea e l'ispiratore di quella che nel corso dei decenni, attraverso Strasberg e l'Actors Studio, è diventata la "scuola americana". Ancora oggi il suo insegnamento è citato in ogni accademia e corso di recitazione ed è alla base dei metodi dei più noti didatti contemporanei. Eppure le sue teorie sono tuttora relativamente oscure perché espresse in volumi non scritti direttamente da lui. E proprio per capirle e rivalutarle che Bella Merlin ha scritto questa guida pratica. "Il sistema Stanislavskij come cassetta degli attrezzi" prende gli elementi base del Lavoro dell'attore su se stesso, del Lavoro dell'attore sul personaggio, dei testi pubblicati negli Stati Uniti e di molti altri scritti stanislavskijani e li integra in un libro facilmente fruibile da attori, registi, insegnanti e studenti di recitazione. Le idee e le intuizioni del grande teorico russo diventano così un tutt'uno chiaramente articolato e spiegato attraverso esempi tratti dal lavoro dello stesso Stanislavskij o da quello di altre figure del mondo del teatro. Ogni step dell'apprendimento del Sistema è accompagnato da una serie di esercizi in modo che l'insieme del libro diventi una vera e propria cassetta degli attrezzi, quali ad esempio la respirazione, la concentrazione e l'attenzione, la memoria emotiva, l'immaginazione, il monologo interiore, le spinte psicologiche interiori, il metodo delle azioni fisiche, i piani di un testo...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre il decreto. Buone pratiche tra teatro e politica"
Editore: Franco Angeli
Autore: Gallina Mimma, Ponte Di Pino Oliviero
Pagine: 170
Ean: 9788891741813
Prezzo: € 21.00

Descrizione:In Italia dal 2015 sono cambiati i meccanismi con i quali il Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo finanzia lo spettacolo dal vivo. Il Decreto che regola il FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo) ha inciso profondamente sul sistema teatrale italiano, con un nuovo modello di finanziamento (basato sul metodo di valutazione comparativa), la nascita di istituzioni come i Teatri Nazionali e i Teatri di Rilevante Interesse Culturale, l'apertura alla multidisciplinarietà che caratterizza l'arte contemporanea, le facilitazioni alle compagnie under 35. Questo volume analizza con chiarezza i nuovi meccanismi che ridisegnano la geografia dello spettacolo italiano. Completa il quadro una indagine statistica sull'impatto del provvedimento sull'attività di produzione e distribuzione. Un saggio utile per tutti coloro che operano nel teatro italiano, perché permette di comprendere la nuova articolazione del sistema teatrale: dall'"area della stabilità" (Teatri Nazionali, Teatri di Rilevante Interesse Culturale, Centri di Produzione), alle Residenze (che portano giovani e dinamiche compagnie a rivitalizzare spazi male utilizzati), dalle Compagnie (l'antica tradizione itinerante del teatro italiano), ai festival, alla distribuzione attraverso i circuiti regionali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aristofane a Scampia. Come far amare i classici agli adolescenti con la non-scuola"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Martinelli Marco
Pagine: 163
Ean: 9788868335731
Prezzo: € 14.00

Descrizione:"Immaginateveli, sì, i vostri figli o alunni come se fossero degli asinelli, perché asini lo sono davvero - so bene che su questo punto siete d'accordo con me - ma immaginateli come asini turbolenti, pieni di paure e ombre, ma anche di desideri inconfessati, di passioni inespresse, affamati di vita, di ignoto, di sogni. Spesso a voi insegnanti e genitori nascondono questi sogni, se li tengono per sé, vi si rifugiano dentro come le talpe nelle loro gallerie sotterranee: è la loro tattica di sopravvivenza, non si palesano quasi mai davanti ai vostri occhi come realmente sono. Dall'altra parte immaginate i testi antichi del teatro, I classici polverosi dai nomi impronunciabili: da Eschilo all'Aristofane che campeggia nel titolo di questo libro, da Plauto a Molière a Shakespeare, fino ad Alfred Jarry, fino a Bertolt Brecht. Guardateli insieme, gli asini e i classici, i barbari e la biblioteca: niente di più lontano, dite voi? Avete ragione: un adolescente di oggi conosce tutti i tipi di iPhone, e sa smanettare su ogni tastiera elettronica; che hanno a che fare con lui quei busti da museo, quelle barbe intimorenti e quella noia annunciata? Nulla. Gli asinelli e i classici sono legni che appartengono ad alberi lontanissimi tra loro, ai confini opposti della foresta, destinati a non incontrarsi. Ma se qualcuno fosse in grado di avvicinarli?" (Marco Martinelli)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia europea del teatro italiano"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 383
Ean: 9788843082742
Prezzo: € 31.00

Descrizione:Il volume - attraverso i saggi di quattordici specialisti - ricostruisce dalle radici medievali ai giorni nostri la storia di una straordinaria civiltà teatrale, quella italiana, nelle sue connotazioni regionali e, parallelamente, nel suo fitto interscambio con il continente europeo. Dopo aver analizzato le manifestazioni spettacolari di Piemonte e Liguria, dell'area lombardo-veneta, dell'Emilia e della Toscana, di Roma, di Napoli e della Sicilia, il libro si addentra nella storia della danza e dell'opera musicale, affrontando ancora le tradizioni degli artisti della scena e dei "grandi attori" e concludendo con un articolato quadro del Novecento nazionale. La materia è scomposta e riorganizzata per snodi essenziali, nell'intento di proporre un viaggio nel tempo e negli spazi umani di un'espressività scenica affascinante e propagatrice d'impulsi decisivi per la cultura e il costume europei.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte e il mestiere. L'attore teatrale dall'antichità ad oggi"
Editore: Carocci
Autore: Allegri Luigi
Pagine: 222
Ean: 9788843083145
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Una storia dell'attore di teatro, prevalentemente nell'ambito della cultura occidentale. Una storia in cui si trovano, nella loro esemplarità, i grandi protagonisti - da Tespi a Molière, da Eleonora Duse a Dario Fo -, ma che vuole essere più una storia del ruolo dell'attore nella società e nei meccanismi dello spettacolo delle diverse epoche e culture, una storia delle poetiche d'attore, degli stili recitativi, delle estetiche, delle tecniche. Con un'impostazione didattica ma rigorosa, in grado di dar conto più delle "ragioni" che delle storie personali, più delle estetiche e del contesto sociale che dei singoli fenomeni. Il volume è diviso in due parti, un profilo storico che disegna le forme della recitazione dall'attore greco a quello contemporaneo, e una seconda parte, in cui si tracciano le linee di alcuni percorsi trasversali, di alcuni nodi che attraversano tutta la storia dell'attore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una vita senza trucco. I miei primi 90 anni di cinema"
Editore: Sarnus
Autore: Freda Francesco
Pagine: 80
Ean: 9788856302080
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Tirando le somme della propria esistenza, l'autore ripercorre la sua lunga e appassionante carriera di truccatore. Le memorie spaziano dai ricordi dell'infanzia alle vicende drammatiche della guerra, dal rapporto non sempre felice con il padre, burbero ed estremamente rigido, fino all'incontro con l'arte e con i "mostri sacri" del cinema italiano, come Marcello Mastroianni e Sofia Loren con cui stringe un'amicizia sincera. Una vita senza trucco è un'autobiografia toccante, densa di aneddoti e curiosità sul mondo dello spettacolo, e allo stesso tempo la testimonianza appassionata di un uomo non comune che ha dedicato l'intera vita alla ricerca della bellezza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU