Articoli religiosi

Libri - Teatro



Titolo: "Renato Carpentieri. L'attore, il regista, il dramaturg"
Editore: Liguori
Autore: D'Arienzo Grazia
Pagine: 248
Ean: 9788820767716
Prezzo: € 22.50

Descrizione:Contraddistinto da un duende attoriale capace di attraversamenti osmotici fra dispositivo teatrale, cinema e televisione, Renato Carpentieri ha sperimentato, nel corso della propria carriera, le diverse funzioni del processo di creazione-per-la-scena. Il saggio ne ricostruisce il percorso artistico, servendosi di materiali d'archivio e di interviste inedite. Viene fornito, in primis, un profilo biografico teso ad illustrare le tappe cruciali di un iter formativo "irregolare". Si analizza quindi il tragitto attorico di Carpentieri, attraverso la disamina di una rosa di ruoli approntati per la scena e per il grande schermo. Si dà infine conto della sua variegata e in gran parte inesplorata attività di regista, autore e dramaturg. Completano il volume una teatrografia e una filmografia aggiornate ed un'appendice fotografica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alterazioni. Un possibile modello di compagnia teatrale. Laboratorio Nove Atto Due 1988-2018"
Editore: Clichy
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788867995646
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Tutto nasce da un bisogno, un'urgenza. Fare teatro dipende necessariamente da queste condizioni. Senza passione, senza un desiderio, il teatro non può esistere. Ci sono tanti modi di fare teatro, la differenza sostanziale tra stare sul palco e trasformare quel sogno in un progetto tangibile sta nel porsi le giuste domande. Non solo perché faccio teatro, ma per chi (cit. M. Civica). Focalizzare il "tu" di riferimento è lo strumento per definire la propria identità e individuare contenuti e mezzi di ciò che s'intende comunicare. Ma per parlare di impresa culturale è fondamentale introdurre ulteriori elementi, dinamiche, meccanismi. Cosa vuol dire? Come si costituisce? Cosa deve fare una giovane realtà teatrale per consolidare una visione artistica in occasione di lavoro? Questo volume è una riflessione sull'esperienza della Compagnia Laboratorio Nove, oggi AttoDue, un percorso di trent'anni segnato da incontri, confronti, cambi di direzione. Qual è l'origine della Compagnia, come si è evoluta e ha affrontato le crisi, cosa ha assimilato da autori, interpreti e registi, come si è posta di fronte ai cambiamenti? Quello che emerge è proprio un'idea di possibile impresa culturale, un modello improntato sulla fluidità, sull'apertura all'altro, sulla capacità di mutare in base al vissuto, è un modello che impara, cresce, ingloba i contributi esterni, elabora un metodo, ascolta il tempo in cui vive. Forse, un esempio per nuove generazioni di amanti del teatro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nation, community, self, Female voices in Scottish theatre from the late Sixties to the present"
Editore: Mimesis International
Autore: Angeletti Gioia
Pagine: 358
Ean: 9788869771347
Prezzo: € 20.00

Descrizione:From the late 1960s until the present day, a significant number of women playwrights have emerged in Scottish theatre who have made a pioneering contribution to dramatic innovation and experimentation. Despite the critical reassessment of some of these authors in the last twenty years, their invaluable achievement in playwriting, within and outside Scotland, still deserves more thorough investigations and fuller acknowledgement. This work explores what is still uncharted territory by examining a selection of representative texts by Ann Marie di Mambro, Marcella Evaristi, Sue Glover, Jackie Kay, Liz Lochhead, Sharman Macdonald, and Joan Ure. The three macro-thematic areas of the book - the rewriting of the Shakespearean canon; the representation of female communities and minorities; and the conflicts between the self and society - find significant and paradigmatic expression in their dramas. All seven writers examined in this book have explored new theatrical methods, introduced aesthetic innovations and opened new perspectives to engage with the complexities of national, community and individual identities. This study will surely contribute to wider recognition of their achievement, so that their work can never again be described as "uncharted territory".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dioniso. Rivista di studi sul teatro antico (2017)"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 238
Ean: 9788846753151
Prezzo: € 15.00

Descrizione:In questo numero contributi di: Francesco Morosi, Christine Mauduit, Rossella Saetta Cottone, Nathalie Assan-Libé, Ilias Stathopoulos, Mélanie Zammit, Alberto Bernabé, Anna Beltrametti, Claude Trautmann, Julien Bocholier, Elena Rossi Linguanti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo spettatore santo. Saggi per Anna Barsotti"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 154
Ean: 9788846753687
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dodici tra ex studenti, allievi, collaboratori, dottorandi, operatori teatrali che hanno fatto un percorso insieme ad Anna Barsotti, chi breve chi lungo, chi con esiti peculiari ed eccentrici e chi in forma per così dire "apostolare", si sono riuniti per confezionare questo libro-omaggio. Un volume volutamente povero e sorprendentemente ricco. Al suo interno vi si trovano, infatti, 12 brevi saggi, che rappresentano i gusti, i ricordi, le esperienze di ciascuno dei partecipanti, e che spesso combaciano con gli interessi di Anna: tra le righe affiorano dunque i nomi di Enzo Moscato, Eduardo de Filippo, Dario Fo, Franca Valeri, Samuel Beckett, Mario Luzi, Marco Baliani, Roberto Benigni, ma anche considerazioni sulla ricerca storica, sulla critica teatrale, sul ruolo dello spettatore. Lo spettatore, appunto! Ognuno dei dodici co-autori è stato, almeno una volta, spettatore ideale, spettatore creativo, spettatore poetico, spettatore sacrificato, spettatore senza occhiali, spettatore addormentato (per dirla con Flaiano), e, perché no, forse anche spettatore santo. "Holy, holy, holy!"

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pazzi di libertà. Il teatro dei Chille a 40 anni dalla legge Basaglia"
Editore: Pacini Editore
Autore:
Pagine: 192
Ean: 9788869954764
Prezzo: € 16.00

Descrizione:"Da tempo eravamo sollecitati ad una riflessione sulla nostra residenza teatrale a San Salvi, l'ex-città manicomio di Firenze. A 40 anni dalla legge Basaglia ci è sembrato indifferibile dare una risposta. Abbiamo chiesto un contributo a compagni di viaggio che hanno condiviso il nostro lavoro dal 1997 ad oggi. Ecco qui emozioni, interrogativi, felicità... in una stretta di mano collettiva che accomuna chi ci seguì negli anni giovanili a Napoli (Baffi) con quanti ci accompagnano nella nostra utopia sansalvina: Clemente, Corleone, Dell'Acqua, Orefice e i Pellicanà, figli dell'ultimo direttore del manicomio e di sua moglie - senza i quali la nostra pazzia di libertà non sarebbe mai nata! A due giovani critici, in una compresenza tra Napoli (D'Arco) e Firenze (Brighenti), alla loro voglia-competenza-energia è affidata l'analisi del nostro Teatro. Un grazie ai fotografi, le cui immagini formano il nucleo centrale del libro: Agus, Ascoli (Marco), Giaquinta, Gramignan, Lauri, Margheri, Minasowicz, Pruneti e Semeraro. Un abbraccio a Mario Dondero, presente con alcune foto e ritratto da altri in indimenticabili momenti di condivisione artistica ed umana!" (Claudio Ascoli)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Thomas Middleton, un protagonista del teatro giacomiano. Il canone ritrovato"
Editore: Carocci
Autore: Guardamagna Daniela
Pagine: 275
Ean: 9788843093809
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Thomas Middleton è, per consenso unanime degli studiosi, uno tra i massimi drammaturghi del suo periodo: per T. S. Eliot, è «second only to Shakespeare»; a dire di alcuni contemporanei, a tratti addirittura superiore al Bardo; gli specialisti lo definiscono «our other Shakespeare». Dopo alcuni importanti studi di qualche decennio fa, questa monografia è la prima in Italia dedicata all'opera di Thomas Middleton. L'attenzione è rivolta soprattutto alle "Nuove Tragedie" attribuitegli negli ultimi decenni: dalla "Revenger's Tragedy" a "The Bloody Banquet", dalla "Yorkshire" alla "Lady's Tragedy", ovvero alcuni grandi drammi del periodo (ascritti nei secoli a Shakespeare o ad altri drammaturghi) che sono ora solidamente inseriti nel suo canone. Per presentare l'autore al pubblico italiano, il volume, pur concentrandosi sulle "Nuove Tragedie", prende in analisi tutta la sua opera, dalle "city comedies" (per cui è stato noto nei secoli) fino alle tragedie riconosciutegli da sempre, "Women Beware Women" e "The Changeling", e al "succès de scandale" "A Game at Chess", la satira politica che ha chiuso la sua carriera di drammaturgo nel 1624, tre anni prima della morte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poetiche e teorie del teatro"
Editore: Carocci
Autore: Perrelli Franco
Pagine: 191
Ean: 9788843093724
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume ripercorre - dai sofisti alla postmodernità - le principali teorie filosofiche ed estetiche sul teatro, sui suoi generi drammaturgici e su taluni termini di rappresentazione e di spettacolo, non solo ricostruendole ed esponendole, bensì mettendole in relazione, evidenziandone i più lontani e singolari echi nel tempo, al fine di individuare delle linee non evolutive, ma dinamiche, all'interno delle categorie di pensiero sulla scena occidentale. Attraverso un'analisi largamente centrata sulla dialettica di teatro letterario e performance, di istanze classicistiche e romantiche, e tramite una lettura ricompositiva, che preferisce sottolineare le anomalie rispetto alle artificiose suture tramandate dalla tradizione storiografica, l'autore si propone di cogliere il magma instabile della materia teatrale, le sue fratture interne come le occasionali e rivelatrici armonie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro dell'anima"
Editore: Parva Edizioni
Autore: Mariadele Orioli
Pagine: 372
Ean: 9788888287843
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Questo libro tratta di teatro inteso come espressione di sé sul palcoscenico dell'esistenza, che ognuno interpreta con varie maschere di adattamento alla propria realtà e alle relazioni con gli altri, rischiando dissociazione e conflitti. L'autrice, anche con argomenti di studio e riferimenti all'attualità, e offrendo riflessioni e testimonianze personali, sostiene che con l'aiuto di Dio ognuno può trovare in se stesso il proprio equilibrio e la libertà della propria anima. L'autrice inoltre invita la Chiesa ad offrire a chiunque spazi e aiuti concreti per favorire attività di conoscenza di sé e di autoliberazione anche espressiva, perché Cristo è venuto a liberare "tutto" l'uomo, anche dai problemi sempre più urgenti dell'accettazione di sé e delle relazioni con il mondo e con Dio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' «Histoire du soldat» di Pier Paolo Pasolini"
Editore: ETS
Autore: Calabretto Roberto
Pagine: 127
Ean: 9788846752758
Prezzo: € 13.00

Descrizione:L'"Histoire du soldat" di Pier Paolo Pasolini, un progetto destinato a diventare un film se non fosse sopraggiunta la morte del poeta, può legittimamente essere ritenuta un momento significativo della produzione dell'intellettuale friulano. A distanza d'anni, Ninetto Davoli riprese in mano questo testo che fu trasformato in una pièce teatrale. In questo viaggio che il soldato Ninetto Diotallevi compie per l'Italia troviamo tutti i temi appartenenti alla "mutazione antropologica" che aveva subìto l'Italia alla fine degli anni sessanta e, in particolare, emerge lo scontro con la televisione, oggetto delle invettive del Pasolini corsaro. Il volume ripercorre le vicende di questo soggetto contestualizzandole all'interno della tradizione teatrale e musicale che si è servita di questo soggetto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro sulla Francigena"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine:
Ean: 9788836640218
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tra due silenzi. Domande e risposte sul teatro"
Editore: Audino
Autore: Brook Peter
Pagine: 78
Ean: 9788875273774
Prezzo: € 10.00

Descrizione:A più di vent'anni dalla visita di Peter Brook al campus della Southern Methodist University di Dallas, "Tra due silenzi" offre ai lettori italiani le risposte ai quesiti posti al grande regista teatrale in quella occasione da studenti e colleghi. Le riflessioni racchiuse in queste pagine non risentono in alcun modo del passare del tempo ma, al contrario, conservano forza e vitalità, continuando a ispirare interpretazioni sempre nuove. Durante le dodici ore di intervista Brook, stimolato dalla curiosità degli interlocutori, affronta con passione e chiarezza gli argomenti più disparati, dalle sue produzioni più celebri al rapporto con gli altri grandi del teatro come Grotowski e Artaud, fino all'impronta multiculturale che caratterizza i suoi lavori più recenti. Il lettore non si troverà di fronte a messaggi o verità impartite, bensì a un botta e risposta spontaneo e orientato al continuo scambio di prospettive, in quel rispetto della diversità che, per Brook, è la vera garanzia di un teatro ricco e autentico. Un teatro che può nascere soltanto nello spazio che si crea fra il silenzio della noia e quello della partecipazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Allettamenti meravigliosi. Immaginario e spettacoli dei ciarlatani"
Editore: Mimesis
Autore: Tessari Roberto
Pagine: 360
Ean: 9788857548654
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Per più di cinque secoli, sulle piazze di tutta Europa, i ciarlatani esibiscono, improvvisando, la fascinazione dei loro imbonimenti, indossano maschere suggestive, e si contornano di spettacoli d'ogni genere, per irraggiare attorno alla loro presenza meraviglia e riso. Si vestono di costumi ora sfarzosi ora sfacciatamente kitsch. Inscenano - a differenza degli austeri e altezzosi medici laureati - l'apoteosi d'una medicina gioconda, disponibile a curare anche i più poveri. A differenza dei dottori di rango, che perlopiù si valgono del loro cupo prestigio per conferire incontestabile autorevolezza pseudo-razionale ai rimedi prescritti, i ciarlatani agiscono prevalentemente (se non esclusivamente) sulla fantasia dei potenziali clienti. Agiscono sulla fantasia ludica, per soddisfarne in qualche modo le attese con il piacere cattivante del divertimento performativo. Ma agiscono soprattutto - tra buona fede e inganno - sull'immaginario tipico dell'uomo sottoposto a malattia e dolore, per indurlo a credere che le sue sofferenze e le sue paure abbiano finalmente trovato la strada che porta alla loro totale scomparsa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fingere di non fingere"
Editore: Audino
Autore: De Biase Ombretta
Pagine: 115
Ean: 9788875273811
Prezzo: € 14.00

Descrizione:«In cosa consiste dunque il vero talento? Nell'individuare bene i tratti esteriori del personaggio che deve essere rappresentato; nel rivolgersi 'alle sensazioni di' coloro che ci guardano [...] e nel riuscire a ingannarli attraverso l'imitazione di quei tratti [...]». Così scriveva Diderot nel suo celebre "Il paradosso dell'attore", pubblicato postumo nel 1830. Ecco allora la sfida che si pone da sempre a ogni attore: come rendere credibile questo inganno? Come trasformarsi in un altro senza smettere di essere se stessi? O, detto in altre parole, come imparare a fingere di non fingere? Per rispondere a questa domanda Ombretta De Biase delinea, con numerosi esempi ed esercizi, i passi formativi che l'aspirante attore dovrà compiere per diventare un professionista sicuro di sé e delle proprie scelte, assumendo l'abito mentale dell'attore-drammaturgo. Espressione, questa, con la quale il letterato e teorico teatrale settecentesco Gotthold Ephraim Lessing descriveva l'attore che non si limita a essere un passivo esecutore degli ordini del regista ma partecipa attivamente, con la sua esperienza e preparazione, alla messa in scena dell'opera. Tra i passi formativi indicati il manuale propone, oltre allo studio sistematico e integrale del copione, alcuni semplici è divertenti test attitudinali che aiuteranno il principiante a riconoscersi in un tipo caratteriale più razionale o più creativo, aiutandolo così a individuare le tecniche attoriali a lui più congeniali tra quelle illustrate. Il tutto basandosi sulla cosiddetta poetica della formazione, ovvero un approccio pedagogico di derivazione stanislavskiana che, nelle sue tante varianti, insegna a partire da se stessi per creare ex-novo il personaggio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "New York furioso. Luca Ronconi e «quelli dell'Orlando» a Bryant Park (1970)"
Editore: Marsilio
Autore: Tomassini Stefano
Pagine: 174
Ean: 9788831729802
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il libro documenta e racconta la parte conclusiva della tournée internazionale di uno degli spettacoli più innovativi e festivi della ricerca teatrale italiana: l'Orlando Furioso di Lodovico Ariosto nella riduzione di Edoardo Sanguineti per la regia di Luca Ronconi (Spoleto, 1969). New York, che lo ospitò a partire dal 4 novembre del 1970, avrebbe dovuto essere il punto di partenza per una lunga tournée nelle principali città americane. Invece, fu il punto del suo ultimo compimento. Una pregiudiziale ricezione compromise la sopravvivenza di un'operazione teatrale di grande impegno produttivo. Dopo molte polemiche, la sede per l'Orlando fu individuata in Bryant Park, nel cuore di Manhattan. Una imponente tensostruttura (Bubble Theater) fu costruita appositamente e il debutto poté avere luogo. Lo spettacolo che meglio aveva incarnato il clima politico-culturale successivo al Sessantotto, applaudito a Parigi con il motto del Maggio francese, a New York mancò il suo pubblico. Grazie alla scoperta di tutta la documentazione, in gran parte inedita, è stato possibile ricostruire l'intera vicenda. Sono state ascoltate e raccolte le voci dei protagonisti di allora, per restituire la forza intatta di un'utopia possibile: quella di un teatro popolare ritrovato perché capace di mantenere in comune l'intero immaginario della sua festa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corbella Milano. Prima fabbrica italiana di gioielli e armi per il teatro. Ediz. italiana e inglese"
Editore: Silvana
Autore: Corbella Angelica, Cappello Bianca
Pagine: 216
Ean: 9788836640362
Prezzo: € 35.00

Descrizione:La Ditta Corbella, che si proclamava "Prima Fabbrica Italiana di Gioielli ed Armi per Teatro", fu fondata nel cuore di Milano nel 1865. Dagli inizi della sua lunga attività si specializzò nella produzione di gioielli di scena, armi e accessori, imponendosi come fornitore ufficiale del Teatro alla Scala. Firmò poi contratti con altri prestigiosi teatri di rilievo internazionale, dalla Fenice di Venezia al Costanzi di Roma al Colón di Buenos Aires. Dall'Unità d'Italia alle Esposizioni Nazionali e Internazionali fino al boom economico i Corbella hanno sempre agito da protagonisti, prima nel settore teatrale, con forniture ai grandi interpreti della lirica, da Margherita Carosio a Renata Tebaldi, poi nel settore dei maggiori fabbricanti italiani di bigiotteria. Il libro, grazie alla testimonianza di oggetti straordinari, ricostruisce e mette a disposizione degli appassionati un affascinante capitolo della grande storia del made in Italy.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro della leggerezza. Libretti di sala"
Editore: Marietti
Autore: Poli Paolo
Pagine: 104
Ean: 9788821110047
Prezzo: € 9.50

Descrizione:Raccolti per la prima volta in volume i preziosi libretti di sala scritti dall'attore e regista Paolo Poli, un unicum nel mondo teatrale italiano. Le note critiche e informative sui suoi spettacoli, in cui vivono rivisitazioni di testi letterari, canzoni d'epoca e balletti, rivelano una scrittura rapida e al tempo stesso incisiva, riflesso del suo universo teatrale, della sua comicità raffinata e della capacità di muoversi  tra generi e registri diversi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' opera italiana: lingua e linguaggio"
Editore: Carocci
Autore: Rossi Fabio
Pagine: 142
Ean: 9788843092901
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Questo è un libro interamente dedicato all'opera lirica, ma non alla storia, alle trame o alla biografia di compositori o cantanti. Esso svela invece il funzionamento del testo operistico dai punti di vista semiotico, linguistico e teatrale, con moltissimi esempi (da Monteverdi, Rossini, Verdi, Puccini, con link a opere in rete) e senza uso di tecnicismi. L'autore intende così avvicinare all'opera coloro che ne sanno poco o nulla, non hanno mai sentito un'aria né un cantante lirico (tranne, magari, Pavarotti o Bocelli) e non hanno mai messo piede in un teatro d'opera, oltre a fornire un agile strumento scientifico e didattico ai corsi di linguistica, storia della lingua, italianistica, drammaturgia e storia dello spettacolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le coincidenze sospese. Enrique Vargas e il teatro dei sensi"
Editore: Navarra Editore
Autore: Pagliaro Maria
Pagine: 139
Ean: 9788898865628
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Un pianerottolo e un tubo dell'acqua che si rompe. Nasce così "Le coincidenze sospese", biografia di Enrique Vargas - fondatore del Teatro de los Sentidos, antropologo colombiano, costruttore di giochi, cacciatore di sogni - un libro che racconta e tace al tempo stesso, che respira attraverso le parole omesse. L'infanzia nella piantagione di caffè in Colombia, dove un bambino solitario inventava giochi nella foresta per sorprendere i cugini di città. Il debutto, da giovanissimo, in teatro. La notorietà e l'arresto, a causa della sua battaglia per i diritti dei portoricani di Harlem. E la vita in Europa, dove il regista si ferma, ancora una volta, per una coincidenza. "Le coincidenze sospese" è anche la storia dell'incontro tra il regista e l'autrice, Maria Pagliaro. Vite come fiumi che confluiscono e si riconoscono nella poetica della sincronicità. In queste pagine si possono incontrare risposte, ma soprattutto una domanda. E poi un'altra, e un'altra ancora. A Napoli, quando qualcuno è particolarmente felice, se prende un caffè al bar ne paga due, lasciandone uno "sospeso", per chi si affaccerà sulla soglia dopo di lui. Anche le coincidenze sono così: ci attendono dietro una porta. Tocca a noi bussare, entrare. O forse solo restare in ascolto, per comprendere che tutto è già qui anche se non si vede.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cambi di scena. Come affrontare una fase cruciale della scenografia e della scenotecnica teatrale"
Editore: Audino
Autore: Cerullo Gilda
Pagine: 111
Ean: 9788875273873
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Quello dei cambi di scena è un momento cruciale della scenografia e della scenotecnica teatrale, poiché è lì che si concentra la gran parte dei problemi connaturati al lavoro dello scenografo. Prima ancora di mettere la matita su carta, infatti, lo scenografo si ritrova spesso bersaglio delle innumerevoli richieste avanzate dal regista e dalla produzione. Possono essere questioni artistiche, ma anche di natura tecnica ed economica: dalla pretesa di contenere i costi all'adattabilità della scenografia a luoghi di destinazione più o meno favorevoli. Lo scenografo dovrà quindi tenere conto delle dimensioni della scena; dei problemi di carico e scarico nei trasporti e dello stivaggio durante i cambiamenti da una scena all'altra; delle limitazioni spesso dettate da edifici teatrali con problemi architettonici particolari. Corredato da numerosi esempi che offrono una panoramica dei diversi modi di affrontare i cambiamenti di scena, questo libro si propone come strumento per affrontare le questioni inerenti a questa fase fondamentale del lavoro dello scenografo, rivolgendosi in particolare agli studenti delle accademie, ma anche a chi ha già cominciato ad approcciarsi alla scenografia in modo professionale. «I cambi di scena [...] sono l'attimo in cui tutte le "abilità" dello scenografo vengono "rivelate", perché tempo, sorpresa, ingegnosità, tecnica, immaginazione, aderenza al testo, al luogo e alla storia devono ottenere un unico effetto: un ricordo che non sia noia, ma l'essere stato, al di là della consuetudine quotidiana, in un mondo e uno spazio diverso da quello in cui. viviamo, cambiando per qualche ora il fondale e la scena della propria vita.» (Dalla Prefazione di Pasqualino Marino)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Studi sul mimo"
Editore: La Vita Felice
Autore: Bernini Ferdinando
Pagine: 216
Ean: 9788893462174
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Riproponiamo gli Studi sul mimo di Ferdinando Bernini, così come apparvero nel 1915 negli «Annali della Regia scuola normale superiore di Pisa» (voi. XXVII, Nistri). Era il primo lavoro di questo studioso che poi si cimenterà anche in grammatiche e dizionari della lingua latina, oltre a realizzare, nel 1942, un'edizione critica, la prima di riferimento per il mondo contemporaneo, della Cronica di Salimbene de Adam, che uscì nella collana degli "Scrittori d'Italia" di Laterza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Diari di un corpo. Materiali da un laboratorio di didattica medica"
Editore: La Scuola di Pitagora
Autore:
Pagine: 156
Ean: 9788865426241
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Gli interventi di questo volume sono il racconto a più voci di un esperimento didattico. Ognuno ne ha vissuto un aspetto limitato e peculiare; sono le tessere di un mosaico, necessariamente incompleto, che serve a qualificare e dare corpo al nostro lavoro di docenti. L'idea alla base è la stessa di Rashomon, il film del 1950 di A. Kurosawa, una narrazione riproposta ogni volta con gli occhi di chi l'ha vissuta. Sempre la stessa, ma sempre diversa. A chi legge il compito di ricostruire un suo proprio percorso tridimensionale, grazie alle tante sfaccettature che i diversi punti di vista propongono. Tutti soggettivi. Nessuno è la "verità". Non siamo a conoscenza di esperienze simili, almeno in Italia, e questo volume ha perciò anche l'ambizione di disvelare gli strumenti di lavoro e i procedimenti messi in gioco. Un "manuale" che utilizza la forma del racconto per narrare i propositi, i successi, i fallimenti, le difficoltà, le contingenze, che ogni esperienza pedagogica si trova ad affrontare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poetica. Ad uso di sceneggiatori, scrittori e drammaturghi"
Editore: Audino
Autore: Aristotele
Pagine: 158
Ean: 9788875273781
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Da duemilatrecento anni la Poetica di Aristotele costituisce il riferimento base per tutti coloro che si occupano di drammaturgia. Pochi testi antichi hanno avuto sulla cultura occidentale un'influenza paragonabile a quella che questo libro ha esercitato ed esercita ancora oggi. Citato da tutti i manuali di sceneggiatura come antecedente imprescindibile, è in realtà, un,testo poco letto e poco conosciuto oltre la cerchia dei classicisti. Per questo intendiamo proporlo al lettore contemporaneo, nella storica traduzione di Manara Valgimigli, con un commento originale pensato innanzitutto per sceneggiatori, drammaturghi e scrittori, e poi per tutti gli appassionati di cinema, che potranno così entrare nell'officina delle idee di una delle menti più geniali di tutta la cultura occidentale. Nata come promemoria delle lezioni, e redatta quindi in forma di appunti, la Poetica ha una vicenda editoriale complessa e avventurosa che,ha aumentato tanto il suo fascino quanto la sua autorevolezza. Nel Novecento, ha trovato forte consonanza con il pensiero strutturalista e con l'idea di una scienza della letteratura, ma "soprattutto ha riscosso massimo interesse presso i'creativi che, prima a Broadway e poi a Hollywood, erano alla ricérca dei meccanismi di funzionamento dei grandi-racconti. Alcuni suoi concetti sono, ancora oggi, al centro della teoria letteraria: l'opera d'arte come modello di mondo, la reazione estetica del pubblico, il ruolo centrale della narrativa nell'esperienza umana; e alcune norme orientative, come la struttura in tre atti, sono tuttora principi fondamentali della costruzione di film'e serie televisive. L'elaborazione di racconti appare oggi quanto mai cruciale: l'"homo sapiens" ha ceduto il posto all'"homo narrans". Su queste basi la Poetica di Aristotele è un libro che merita di essere esplorato e compreso dal lettore contemporaneo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Invito a teatro. Manuale minimo dello spettatore"
Editore: Laterza
Autore: Allegri Luigi
Pagine: 129
Ean: 9788858131992
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Quali sono le nostre aspettative quando andiamo a teatro? Che cosa siamo tenuti a conoscere prima che si alzi il sipario? Come viene trattato il testo di cui lo spettacolo è rappresentazione? Qual è il ruolo degli oggetti, della musica, della danza? Un libro prezioso per chiunque voglia comprendere le forme e le strutture dello spettacolo teatrale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il costume teatrale sulla scena francese tra Ottocento e Novecento. Le case di moda Lepère e Pascaud"
Editore: Aracne
Autore: Volpi Sara
Pagine: 116
Ean: 9788825514438
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La diffusione e lo straordinario successo dei teatri, delle sale da ballo, dei café e dei music-hall nella Francia dell'Ottocento moltiplicano le occasioni per mettere in scena spettacoli ambientati nei tempi e nei luoghi più diversi, dove il costume si impone con un suo statuto specifico, altro rispetto all'abito quotidiano. Va così sempre più affermandosi la figura del costumista che, nella sua sartoria, ora un magazzino ricco di materiali diversi, ora vero e proprio atelier, dà vita a spettacolari creazioni. Il volume, grazie a una attenta ricerca d'archivio, ricostruisce le vicende delle sartorie Lepère e Pascaud, tra le prime a imporsi nel variegato panorama dell'intrattenimento parigino del tempo, consegnandoci una testimonianza sui mutamenti del gusto e sull'intreccio tra il mondo della moda e della sartoria, del teatro e delle arti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU