Articoli religiosi

Libri - Teatro



Titolo: "L'Avaro di Molière"
Editore: Jaca Book
Autore: Mussapi Roberto
Pagine: 32
Ean: 9788816573291
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

 

Ogni capolavoro in cinque atti: i primi passi nel mondo della letteratura
Certi libri entrano a far parte del patrimonio dell'umanità. La loro grandezza consiste non solo nello stile e nell'eleganza narrativa, ma anche nella forza della loro storia e del loro messaggio. Fra questi presentiamo la Divina Commedia di Dante Alighieri, la Tempesta di William Shakespeare, il Faust di Wolfgang Goethe e L'Avaro di Molière. I bambini li conoscono, ma non potranno fruirne la complessità e la grandezza fino all'adolescenza, o forse anche oltre.
Come introdurre un giovanissimo lettore a questi capolavori letterari? Guidati dal poeta-drammaturgo Roberto Mussapi, con questa collana si è scelta una struttura semplice; ogni opera è sintetizzata in cinque scene come fossero cinque atti di un dramma. Mussapi racconta cosa accade in queste scene e ciò che è accaduto prima e dopo. Giorgio Bacchin, illustratore, rappresenta invece le scene. Ogni scena si apre con'ampia rappresentazione dell'epoca dell'autore: la Firenze di Dante, la Londra di Shakespeare, la Parigi di Molière e la campagna toscana di Goethe.

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del teatro contemporaneo"
Editore: Studium
Autore: Giovanni Antonucci
Pagine: 154
Ean: 9788838240560
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Questa Storia del teatro contemporaneo è un unicum nella nostra pubblicistica perché ripercorre oltre un secolo della scena mondiale, dalla Francia alla Gran Bretagna e all'Irlanda, dall'Austria e dalla Germania alla Spagna, dalla Russia ai paesi dell'Est (Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria) fino agli Stati Uniti. Ne sono protagonisti autori della creatività di Camus, Sartre, Ionesco, Beckett, Genet, Eliot, Coward, Pinter, Synge, Schnitzler, Hofmannsthal, Wedekind, Brecht, Frisch, Dürrenmatt, Bernhard, Lorca, Majakovskij, Bulgakov, Witkiewicz, Gombrowicz, C? apek, Havel, Kundera, O'Neill, Wilder, Tennessee Williams, Miller, Albee, Simon, Shepard e Mamet. Frutto di una lunga conoscenza di tutti questi commediografi, il volume si avvale di una scrittura brillante e coinvolgente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del teatro greco e latino"
Editore: Studium
Autore: Giovanni Antonucci
Pagine: 168
Ean: 9788838240553
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Questa Storia del teatro greco e latino ha l'obiettivo di ricostruire un fenomeno drammaturgico e scenico che è a fondamento della nostra civiltà. Eschilo, Sofocle, Euripide, Seneca appartengono non solo alla storia della tragedia ma anche a quella di un'intera cultura, come dimostra la straordinaria influenza che hanno avuto fino ai nostri giorni su autori di ogni tendenza. Aristofane, Menandro, Plauto, Terenzio sono i creatori di una commedia che molti secoli dopo, dal Rinascimento in poi, suggestionerà drammaturghi della statura di Shakespeare, Molière, Goldoni. Il volume, opera di uno storico del teatro che è anche un uomo di spettacolo, ci dà un ritratto vivo e appassionante, pur nel rigore della ricostruzione, della drammaturgia e della scena antica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro di Dio. Il problema degli spettacoli nel cristianesimo antico (II-IV secolo)"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Lugaresi Leonardo
Pagine: 896
Ean: 9788837222574
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Il cristianesimo antico ha condannato gli spettacoli, senza riserve e senza eccezioni. Perché nei confronti di una delle dimensioni più importanti della vita civile tardoantica la chiesa non adottò un atteggiamento di valutazione critica, di scelta e di risignificazione in senso cristiano, come avvenne in altri campi, ma predicò con tenacia un'esclusione ed un rifiuto difficili da mantenere e per molti aspetti impopolari anche fra i cristiani? Le spiegazioni tradizionali che vengono date di questo fenomeno, spesso sottovalutato dagli storici, fanno leva sull'immoralità e sull'idolatria dei contenuti degli spettacoli ma, pur contenendo certamente una parte di verità, rischiano di non coglierne le ragioni più profonde.Attraverso una serrata indagine condotta su un'ampia mole di testi della cultura pagana e cristiana, da Platone ad Agostino e Giovanni Crisostomo, questo libro propone un'interpretazione nuova del problema e fa riemergere dall'antichità cristiana i tratti di un affascinante sistema di pensiero, capace di riflettere con grande profondità sulla struttura della rappresentazione, sull'ambiguo rapporto tra verità e finzione che in essa si instaura, sulla relazione tra spettatore e attore, ma anche sulla valenza metaforica del teatro interiore e di quello cosmico. Un pensiero che, in definitiva, ha qualcosa da dire sulla stessa identità cristiana e sulla natura essenzialmente antispettacolare del dramma di cui Dio e l'uomo sono protagonisti nell'evento della salvezza. Un pensiero a volte sconcertante ma dagli esiti sorprendentemente moderni, con cui gli uomini del nostro tempo, immersi nella "società dello spettacolo", possono vivere un prezioso confronto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aspettare Godot? Tracce di speranza nei drammi di Samuel Beckett"
Editore: Ancora
Autore: Gatti Guido
Pagine: 96
Ean: 9788851405731
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Campione di una visione nichilistica, Samuel Beckett forse lascia intravedere anche un messaggio diverso, che dice di un senso dell'esistenza. È la tesi di Guido Gatti che, per far emergere questa prospettiva, fa uso di una lettura sapienziale del testo beckettiano; cioè parte dalla precomprensione che il mondo abbia un senso (radicato, in ultima istanza, nel trascendente) e tenta di rintracciare scintille di questa visione nelle realtà buie e degradate messe in scena dal drammaturgo irlandese. Il mondo stesso manifesta segni, esilissimi certo, di speranza (forse religiosa): in "Aspettando Godot", quale che sia l'identità del tanto atteso Godot, un elemento scenico muta simbolicamente: sull'albero "tutto nero e scheletrito" del I atto sono spuntate, nel II atto, "tre o quattro foglie".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La passione dell'uomo. Voci dal teatro europeo del Novecento"
Editore: Studium
Autore: Cascetta Annamaria
Pagine: 290
Ean: 9788838239984
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Il lavoro indaga, nel quadro della drammaturgia novecentesca, le linee di un incontro non conformistico e fuori da ogni riduttiva funzione didascalica o apologetica fra antropologia cristiana e teatro. Fa emergere i nuclei di una strutturale compatibilità fra i due mondi e li vede convergere sul centro del Cristo, a cui il teatro europeo del Novecento è riandato ripetutamente, in modo esplicito o implicito, fra apoteosi e derisione, fra negazione e desiderio. I suoi personaggi sono stati spesso figura Christi, oscillando fra l'umanità del Christus patiens, l'uomo sofferente della finale "perdita", e la divinità del Christus resurgens, che vince il dolore e la morte. Il volume analizza alcune opere di autori che si sono lasciati provocare dal cristianesimo da vicino o da lontano: Péguy, Eliot, Bernanos, Fabbri, Luzi, Beckett, Grotowski, Kantor. Il punto di vista non tocca solo temi e contenuti, ma fa emergere le innovazioni formali e le idee di teatro verso cui, frequentando il tema, gli autori sono stati spinti, con esiti alti e significativi. Un corredo di schede informative e di tavole iconografiche completa il libro. Annamaria Cascetta è professore ordinario di Storia del teatro e di Drammaturgia presso l'Università Cattolica di Milano. Studiosa del teatro barocco e del teatro del Novecento, ha pubblicato, tra l'altro, come autrice o curatrice, i seguenti volumi: Teatri d'arte fra le due guerre a Milano, Invito alla lettura di Testori (Premio I.D.I. "Silvio D'Amico"), La scena della gloria. Drammaturgia e spettacolo a Milano in età spagnola, Il tragico e l'umorismo. Studio sulla drammaturgia di Samuel Beckett, Ingresso a teatro. Guida all'analisi della drammaturgia, La prova del Nove. Scritture per la scena e temi epocali del secondo Novecento. Dirige due collane di studi e testi teatrali: "Il canone drammatico europeo" (con Anna Barsotti) e "Biblioteca di drammaturgia". Accademico e membro del comitato esecutivo dell'Accademia di San Carlo della Biblioteca Ambrosiana di Milano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' educattore. Manuale di formazione teatrale per educatori"
Editore: La Meridiana
Autore: Mantegazza Raffaele
Pagine: 72
Ean: 9788889197769
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Questo non è il solito manuale di giochi e strumenti per fare teatro in educazione. Al contrario, propone di fare dell'educazione un teatro, con le sue maschere, ruoli, materiali di scena, perché l'educazione non è la vita, ma la vita "rimemorata", inventata, giocata e recitata. Anzi, come il teatro, anche l'educazione è una struttura di finzione. Come l'arte e come il teatro, infatti, l'esperienza educativa modifica le cose per rendere possibile un'esperienza che altrimenti non sarebbe possibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "5 recital sulla Passione. Una croce per l'uomo, Passione secondo Pilato, Passione secondo Pietro, Passione secondo Giuda, Passione secondo Maria"
Editore: Elledici
Autore: Mazzali Giovanni
Pagine: 72
Ean: 9788801030860
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Le cinque azioni sceniche ripercorrono le ultime ore di Cristo, con testi poetici e coinvolgenti che chiamano in causa i principali protagonisti del dramma umano di Gesù. I titoli: 1. Una croce per l'uomo. 2. Passione secondo Pilato. 3. Passione secondo Pietro. 4. Passione secondo Giuda. 5. Passione secondo Maria. Per aiutare ragazzi e giovani a vivere in modo davvero coinvolgente la preparazione alla Pasqua rendendoli protagonisti della vicenda umana di Gesù.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia essenziale del teatro"
Editore: Vita e Pensiero Edizioni
Autore:
Pagine: 496
Ean: 9788834307618
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Questo libro si propone di fornire le informazioni essenziali sugli elementi costitutivi della scena: l'autore, l'attore, lo spazio (grazie anche alle tavole illustrative) e il pubblico. Ma l'aggettivo "essenziale" del titolo è connesso anche al fatto che questa storia punta a evidenziare un'essenza del teatro, ovvero la sua matrice rituale, qui letta in chiave antropologica. Ciò implica l'attenzione a tutta una serie di fenomeni non rapportabili all'istituzione teatrale in senso stretto, ma alla teatralità in senso più ampio, come le feste, gli spettacoli popolari, i giochi e i cortei, le processioni e i riti religiosi, la performatività sportiva e individuale, la moda, la stessa vita quotidiana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teatro vol. 1-2"
Editore: Einaudi
Autore: Pinter Harold
Pagine: XXV-537
Ean: 9788806182038
Prezzo: € 15.80

Descrizione:Le prime rappresentazioni delle opere di Harold Pinter furono letteralmente stroncate da quasi tutta la critica. Si scrisse che era un autore eccentrico, inaccettabile, incomprensibile, che non aveva nulla da dire. Oggi è forse l'autore vivente più rappresentato al mondo ma, come lui stesso tiene a sottolineare: "Adesso sono diventato comprensibile, accettabile, eppure le mie commedie sono sempre le stesse di allora. Non ho cambiato una sola battuta!" In quest'opera sono raccolti i testi che hanno rivelato il drammaturgo inglese e ne hanno decretato poi il successo internazionale in quanto erede e continuatore di maestri come Beckett, Genet e Ionesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del teatro futurista"
Editore: Studium
Autore: Antonucci Giovanni
Pagine: 196
Ean: 9788838239809
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Questa Storia del teatro futurista, apparsa nella sua prima edizione trent'anni fa, rappresenta la più organica e completa ricostruzione di un fenomeno teatrale e spettacolare di rilievo internazionale. Frutto di un lunghissimo lavoro, è stata una preziosa fonte degli altri libri usciti successivamente sull'argomento. La sua attualità è nell'essere una storia delle mitiche "serate" e insieme un ap­profondimento delle più geniali intuizioni futuriste: la sin­tesi, il dinamismo, la simultaneità, l'assurdo. Intuizioni tutte che sono a fondamento dell'influenza del teatro futurista su Pirandello, il futurismo russo, il dadaismo, il surrea­lismo e le neoavanguardie della seconda metà del Novecento. Ne sono protagonisti personalità del talento e del­la creatività di Marinetti, Boccioni, Balla, Depero, Prampolini, ma anche attori della genialità di Petrolini. Giovanni Antonucci è docente, storico teatrale e dei mass media, critico militante di teatro e d'arte figurativa, drammaturgo. Autore di numerose pubblicazioni e curatore di fortu­nate edizioni di classici, ha ricevuto per la sua attività di storico del teatro due prestigiosi premi, il Silvio D'Amico nel 1975 e il Lucio Ridenti nel 1996. E da oltre trentacinque anni collabora­tore per le voci teatrali è televisive dell'Enciclopedia Italiana, e dirige la collana di saggistica «Paralleli». Autore teatrale, traduttore di testi in teatro e in TV, ha vinto nel 1996 con il dramma La finzione della vita, recentemente interpretato da Mariano Rigillo, il Premio Vallecorsi. In questa collana figurano: Storia della critica teatrale (1990), L'età d'oro del teatro (1999), Storia del teatro italiano del Novecento (4a ed., 2002).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teatralità mediterranee"
Editore: Jaca Book
Autore: Monleón José
Pagine: 140
Ean: 9788816436336
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Josè Monleón (Tavernes de la Valldigna, 1927) dirige la rivista Primer Acto e la fondazione Instituto Internacional del Teatro Mediterráneo (IITM). Autore di numerosi libri e presentazioni, ha partecipato all'attività editoriale di oltre mezzo secolo, con diverse opere che si collocano nel quadro del dialogo mediterraneo. È inoltre intervenuto in numerosi congressi dell'IITM svoltisi nelle principali città mediterranee d'Europa e del mondo arabo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli altri siamo noi. Testi teatrali per la scuola elementare per imparare a vivere e a convivere"
Editore: Elledici
Autore: Colli Monica, Sarti Massimiliano, Colli Rossana
Pagine: 56
Ean: 9788801028072
Prezzo: € 5.50

Descrizione:Il libretto presenta quattro pezzi teatrali da allestire a scuola con bambini di 8-11 anni. Offrire ai bambini la possibilità di fare teatro significa aiutarli a sviluppare o potenziare competenze specifiche e a stare meglio in gruppo. Il vero risultato non è la messa in scena in sé, ma vedere i bambini che si aiutano e si incoraggiano a vicenda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il veleno, l'arte. Storia vera e teatrale di Elisabetta Sirani pittrice"
Editore: Marietti
Autore: Buscaroli Fabbri Beatrice, Rondoni Davide
Pagine: 84
Ean: 9788821177453
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Elisabetta Sirani (1638-1665) fu "famosissima pittrice" bolognese. La sua morte a soli ventisette anni è stata per secoli al centro di un mistero. Allieva, come il padre, del grande Guido Reni è ora con lui sepolta. Fu tra le artiste più ricercate e note in tutta Europa. In queste pagine una storica dell'arte e un poeta ricostruiscono la vicenda. La narrazione di Beatrice Buscaroli approfondisce il contesto e i caratteri di questa affascinante storia che ha tra i protagonisti alcuni tra i maggiori artisti del Seicento. La poesia forte e ritmica di Davide Rondoni trova le sottigliezze e il delirio per far rivivere la vicenda nel monologo in versi di una vecchia carcerata. Così rivive Elisabetta, forse avvelenata come Masaccio e altri grandi dell'arte. La verità sulla Sirani è qualcosa che ancora inseguiamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Invito a teatro. Il teatro spiegato ai nostri figli"
Editore: AVE
Autore: Teatro Telaio
Pagine: 64
Ean: 9788882841539
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Dal 1979 è attivo a Brescia il Teatro Telaio che organizza rassegne, tiene laboratori e corsi di tecniche teatrali, produce spettacoli per ragazzi.I più recenti sono Viaggio nella notte blu e La fine dell'inverno. Questa piccola guida nasce in particolare dall'esperienza educativa del Teatro Telaio nelle scuole: ragazzi, insegnanti, genitori si sono accostati per la prima volta alla magia del teatro. Si tratta di un vero e proprio cammino di incontro con la storia, la tradizione, le professionalità che costruiscono lo spettacolo. I disegni sono di Antongionata Ferrari, illustratore poetico ed essenziale, che annovera numerosi riconoscimenti tra cui il premio "Il battello a vapore".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il teatro e gli orizzonti del sacro"
Editore: Vita e Pensiero Edizioni
Autore: Dalla Palma Sisto
Pagine: 208
Ean: 9788834306918
Prezzo: € 16.00

Descrizione:In un momento di crisi del teatro, occorre pensare la scena in un luogo delle origini, a cercarvi un supplemento di senso che non aiuti solo a spiegare la genesi del teatro, ma fornisca indicazioni e modelli per una ripresa di iniziativa che protegga il teatro dalla deriva del senso. Le riflessioni qui raccolte muovono dalle grandi matrici rituali del mondo antico, in cui la scena è il luogo dell'apparizione di Dio e poi della sua illustrazione e commento, del confronto col sacro sino al suo occultamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corpi all'opera. Teatro e scrittura in Antonin Artaud"
Editore: Jaca Book
Autore: Cambria Florinda
Pagine: 192
Ean: 9788816405431
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Due ipotesi preliminari guidano questo percorso all'interno dell'opera artaudiana: La prima è che sia possibile guardare alla pratica teatrale come ea un vero e proprio "laboratorio teoretico": là dove si apre teoresi come visione di una scena; là dove tale visione è co-produttrice e co-prodotto di rappresentazione; là dove tale costitutiva relazione tra visione e rappresentazione produce segni; là dove tali gesti sono gesto produttivo di senso e di mondo; là dove tale gesto, infine, è gesto di scrittura (gesto che fa segno). E' infatti la stessa scrittura di Antonin Artaud che, mentre mostra la portata precipuamente teatrale del proprio gesto, progressivamente si impone come esercizio di un pensiero in azione o, indifferentemente, di un teatro metafisico. Che un pensiero possa costituirsi solo in relazione all'esercizio concreto di una pratica determinata è dunque la seconda ipotesi che si è cercato di vagliare, ritenendo che essa, nel caso specifico di Artaud, si trovi esposta al proprio intrinseco azzardo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'opera teatrale di Joséphin Péladan. Esoterismo e magia nel dramma simbolista"
Editore: Vita e Pensiero Edizioni
Autore: Verna Marisa
Pagine: 428
Ean: 9788834300633
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Se l'opera narrativa di Péladan è stata recentemente riscoperta dalla critica, il teatro è stato fino a oggi quasi del tutto ignorato. Eppure è nel teatro che Péladan ha mostrato di avere colto al meglio le direttive della rivoluzione culturale simbolista: la drammaturgia simbolista teorizzò infatti l'abbandono dell'imitazione del reale, della mimesi psicologica del personaggio, della coerenza spazio-temporale del dramma, preconizzando quella che sarà la rivoluzione novecentesca del teatro dell'assurdo. Péladan partecipò a pieno titolo con i suoi drammi a quella ‘rivoluzione' estetica: sette pièces edite, di cui solo tre rappresentate durante la sua vita, costituiscono un capitolo importante della cultura simbolista e mostrano una consapevolezza teorica e un'elaborazione stilistica degne di essere rivalutate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fa-re teatro nella scuola"
Editore: Armando Editore
Autore: Palombi Claudia
Pagine: 64
Ean: 9788871448176
Prezzo: € 6.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU