Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Poesia



Titolo: "Poesie SLAtenti"
Editore: Zona
Autore: Meneghetti Dario
Pagine: 110
Ean: 9788864388182
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Oggi Dario è un prigioniero: prigioniero del suo corpo a causa di una malattia, la Sclerosi Laterale Amiotrofica. Scrive con l'ausilio di una tastiera videocomandata dallo sguardo: non una cosa semplice, ma è l'unico mezzo di comunicazione che gli è rimasto. Molti scrittori sono stati dei prigionieri, molte opere sono state scritte in un carcere o parlano di una prigionia. (...) Ma oggi, per Dario, scrivere significa anche di più, significa essere vivo". (dalla prefazione di Giorgio Silvestri) - L'umorismo è il tratto dominante di questa raccolta poetica. L'irruzione del comico nella vita, anche nei suoi aspetti più drammatici, è sintomo di vitalità, di un'indomita ilarità che non vuole mai venire meno, e che in queste poesie può anche essere declinata nei termini di una malinconica, paradossalmente allegra, autoironia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La donna che si baciava con i lupi"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Catalano Guido
Pagine: 183
Ean: 9788817112321
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Possono le poesie raccontare storie? Sì, soprattutto se a scriverle è Guido Catalano. E qui ne abbiamo ben cinquantuno, dei veri e propri piccoli racconti in versi in cui una variopinta galleria di personaggi - l'uomo che aveva iniziato a morire, Kill Bill, belle ragazze, il suo commercialista e, ovviamente, la donna che si baciava con i lupi - si intreccia con le situazioni più strane, psichedeliche, surreali e non (notti insonni, la terzultima cena, tristezzammare, dicembre nella pioggia). Basta poi aggiungere sguardo sagace, amore quanto basta, un pizzico di follia e una buona dose di ironia tagliente: il cocktail-Catalano è pronto. Ora non resta che cominciare a leggere, per scoprire che davanti a una poesia si può anche ridere. Prefazione di Gipi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Motosega"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Catalano Guido
Pagine: 96
Ean: 9788817112338
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Questo libro raccoglie le poesie che, nei progetti dell'autore, avrebbero dovuto portarlo alla fama definitiva, quella con la villa, la piscina e un cocktail in mano, per intenderci. E Guido Catalano oggi quella fama l'ha raggiunta... almeno per quanto riguarda il cocktail. Fra amore, more, locomotive che escono dagli occhi, giraffe, dopodomaninotte, pagina dopo pagina scopriamo atmosfere e personaggi che, come sempre, sono strambi forte. Anche l'ironia è la solita: pungente, a volte irritante, ma estremamente vera. Perché se il poeta è un viaggiatore dell'anima Guido Catalano è un boscaiolo - un po' matto - dello spirito: in un modo o nell'altro arriva diretto e tagliente in quello di tutti, come una motosega.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poesie"
Editore: Abscondita
Autore: Klee Paul
Pagine: 240
Ean: 9788884167705
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Sarebbe un grave errore considerare a poesia di Klee come una realtà subordinata e minore rispetto alla sua produzione figurativa. Nel periodo della sua formazione Klee esitò a lungo, com'è noto, tra musica, pittura e poesia; e il fatto di avere infine scelto la pittura, dando così inizio (per necessità, per destino) a quella che è forse la più alta e feconda esperienza artistica del Novecento, non gli impedì mai di continuare a coltivare, in modo «disinteressato» e quasi segreto, la ricerca poetica. I versi di Klee non sono dunque il frutto di un'attività marginale, ma realtà espressive autonome e, per così dire, omologhe rispetto a quelle create dalla sua fantasia figurativa. Non a caso, non c'è assolutamente nulla, in essi, di pittorico o di pittoresco, e nemmeno di descrittivo; e simile a quella del pittore è la cura rigorosa con la quale il poeta preserva i propri testi da qualsiasi impurità di carattere autobiografico e contenutistico. Paesaggi interiori, quindi; ma non soltanto. Come nella pittura, anche nella poesia Klee tende a penetrare i meccanismi originari della genesi cosmica. Meccanismi formali, inevitabilmente, giacché egli appare del tutto convinto dell'esistenza di una sigla strutturale elementare che presiede all'organizzazione dell'universo («viene alla fine a crearsi un cosmo formale»). Indipendentemente dal fatto che il processo sia affidato a un linguaggio verbale o iconico, Klee tende all'individuazione e alla rappresentazione di codici archetipici. Ed è proprio a questa ricerca grandiosa, e per definizione infinita, che Klee probabilmente pensò quando scrisse di se stesso nei «Diari»: «Nel mondo terreno non mi si può afferrare poiché io abito altrettanto bene tra i morti come tra i non nati. Più vicino del consueto al cuore della creazione e ancora troppo poco vicino».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ballate di vita"
Editore: Pathos Edizioni
Autore: Ponti Fabrizio
Pagine: 60
Ean: 9788885529519
Prezzo: € 8.00

Descrizione:In questa seconda raccolta l'autore affronta il secondo periodo della sua vita, quello legato alla maturità, senza tralasciare le sue grandi passioni: la musica e la fotografia a cui dedica due sezioni della raccolta. Nella parte finale tornerà a parlare con più profondità dei legami alle proprie radici. Fabrizio Ponti è nato a Torino l'8 ottobre 1970. Impiegato tecnico, è sposato e ha tre figli. Appassionato di fotografia, scrittura e musica, canta in un duo acustico, The Angels of Harlem, tributo agli U2. Ha pubblicato nel 2018 con Pathos Edizioni la sua prima raccolta di poesie "Frammenti dal passato, nel presente, per sempre".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Luigi Pulci, la Firenze laurenziana e il Morgante. Atti del Convegno (Modena, Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, 18-19 gennaio 2018)"
Editore: Artestampa
Autore:
Pagine: 281
Ean: 9788889123928
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dossier Isabella Morra. Poetessa del XVI secolo. Storia di una fanciulla assassinata"
Editore: Bibliotheka Edizioni
Autore: Lorin Giuseppe
Pagine: 135
Ean: 9788869344893
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Gli scritti di Isabella Morra, riflettono il valore mediatico della poesia stessa, che entra a far parte della linfa appartenente ad una natura troppo ricca, tanto da essere predestinata a causa del suo eccesso intatto e virginale, allo stupro e al saccheggio della sua essenza. Isabella confida che i posteri non la ricordino soltanto come fanciulla uccisa, pregandoli invece di non dimenticare i suoi lavori, le sue poesie scritte nella sofferenza di adolescente privata del padre, unico punto di riferimento in una terra amara. È nel primo sonetto, più che in altri, che si avverte la necessità di essere ricordata come poetessa, poiché, come sostiene, è la Poesia a mantenere in vita il poeta stesso. E, come sempre sostengo, si tratta di un riscatto di notorietà in forza della scrittura, ovvero della poesia, unico "ponte" tra il poeta e il lettore. Il Dossier Isabella Morra vuole essere un ritratto della giovane poetessa del XVI sec. la cui storia non andrebbe dimenticata, soprattutto in seguito alla proclamazione internazionale di Matera Capitale Europea della Cultura. Passo questo "testimone" a chi, dopo di me, scriverà di Isabella Morra, figlia della Basilicata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Se ero più alto facevo il poeta"
Editore: La nave di Teseo
Autore: Cavalli Ennio
Pagine: 310
Ean: 9788893448260
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La poesia di Ennio Cavalli non sopporta confini, tant'è che in questo libro attinge, flirta, si trasforma in prosa. La prosa, a sua volta, punta alla leggerezza, alla velocità di scavo, all'idea calviniana di "espressione necessaria, unica, densa, concisa, memorabile". Prosa e poesia si fondono così in quella sorta di "pensiero lungo" che fa da filo conduttore a tutta l'opera di Cavalli. Già nelle poesie d'esordio (L'infinito quotidiano, 1973) Federico Fellini vedeva "una ricchezza di immagini suggerite da una sofferenza intellettuale e letteraria, invenzioni belle, fresche, originali". E Dario Fo sottolineava, più di recente, "il gioco di prospettive e di rimandi" tipico del suo narrare. "Se ero più alto facevo il poeta" è il libro della maturità di un autore che mette a frutto esperienze di vita, forza visionaria e ricerca linguistica. Con filosofia lucreziana e ironia a lento rilascio, questo florilegio di pagine inedite tocca il tema della natura, della morte, del soprannaturale, delle religioni, dell'amore, del sociale, dello scrivere, del sorridere. Si passa dall'immanente al trascendente, dall'infanzia dell'umanità alle risorse del mito, dai toni civili preoccupati e coraggiosi al divertissement, dal resumé degli anni di piombo visti dal marciapiede opposto a quello dei terroristi alla smagliante "intervista impossibile" con Virgilio. Mentre gli stralci di poetica radunati in "Circo a tre piste" e in "Maestri di danza" non restano modelli di virtuosa programmazione. Diventano essi stessi, per osmosi, rintocchi fantastici e preziosi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "E ancora ti parlo"
Editore: Passigli
Autore: Piccinini Bruno
Pagine: 116
Ean: 9788836816835
Prezzo: € 14.00

Descrizione:"'Credere nel corpo' (2016) era un invito, perentorio quanto mai, a guardare nel fondo della carne e del sangue, dentro il corpo del corpo - ci si permetta il bisticcio di parole - e ancora ti parlo rappresenta l'altra metà della poesia di Bruno Piccinini, il suo credere nell'anima, cioè nello spirito e per lo spirito. Divisa in tre parti che si specchiano l'una nell'altra, la raccolta porta a compimento così una 'lettura' drammatica e metafisica della creatura e della 'odissea di un mattino / di nuove e ferme verità'. Ma si sa benissimo che le verità della poesia sono le sue domande e in queste pagine le domande di Piccinini sono ferme e precise. Impellenti, quasi, dominate da una severità che non è richiesta superba di risposte, ma píetas e contemplazione dell'umana fragilità..." (Dalla prefazione di Giuseppe Marchetti)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Versi del nuovo secolo. Testo russo a fronte"
Editore: Passigli
Autore: Kusner Aleksandr
Pagine: 140
Ean: 9788836816590
Prezzo: € 17.50

Descrizione:«Un popolo, quello russo, una città, San Pietroburgo, un'esplosione di dettagli cittadini e impressioni "alla finestra": è questo l'orizzonte mimetico in cui il poeta pietroburghese Aleksandr Kusner si muove con discrezione e sguardo acutissimo, trasponendo in versi i ritmi lenti e i rituali minuti del suo mondo quotidiano. Ogni lettore riconoscerà nelle sue liriche le proprie consuetudini, i propri amori, le proprie paure; ogni lettore coglierà nel fruscio dei cespugli e nei leggeri suoni della natura il balbettio della lingua primordiale del bambino; ogni lettore si sentirà contemporaneo di Kusner, e proprio in questo risiede il rischio più grande per un poeta che ha compiuto uno straordinario e lunghissimo percorso creativo (...) Scrive, infatti, il premio Nobel Iosif Brodskij a proposito di Aleksandr Kusner: "Ma noi non vediamo i nostri contemporanei, poiché sono i nostri contemporanei non li consideriamo sotto le categorie del tempo. Li consideriamo come i nostri pari, non riconosciamo dentro di noi la distanza, non li sottoponiamo a indagini retrospettive". Essere contemporanei di un poeta che ha tutta la solidità di un classico in vita richiede, quindi, l'arte di esercitare al massimo grado lo sguardo critico, a maggior ragione per questa nostra antologia che propone una scelta dei versi più recenti di Kugner, pubblicati tra il 2000 e il 2015...» (dalla prefazione di Marilena Rea).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In viaggio"
Editore: Leone Editore
Autore: Mondini Ettore
Pagine: 60
Ean: 9788863935363
Prezzo: € 6.00

Descrizione:«Un poeta deve lasciare tracce del suo passaggio, non prove», scriveva René Char. E da poeta Ettore Mondini fissa sulla pagina le sue tracce, ossia i suoi versi. Nella sua raccolta, breve e preziosa, affida alla lirica il compito di raccontare la sua vicenda biografica, fatta di amore, nostalgia e ricordo. Un complesso di sentimenti che affiorano dal suo io, preponderanti, componendosi in una sorta di diario di viaggio che altro non sono che appunti dell'animo. Il loro compito è quello di esorcizzare il dolore, compagno della sua esistenza. Sulla scia della grande tradizione ermetica italiana di Ungaretti, Quasimodo e Montale, Ettore Mondini crea una poesia fatta di istanti e di parole fulminee. Di versi potentissimi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Transazione eseguita"
Editore: Passigli
Autore: Zucchi Emilio
Pagine: 54
Ean: 9788836816958
Prezzo: € 10.00

Descrizione:«C'è una coerenza tematica, ideale, musicale, ma di una musica straziante, dura, senza compiacimento, tra l'inizio e la conclusione di questo nuovo libro di Emilio Zucchi (...). Il titolo 'Transazione eseguita' ne dice in pieno la tonalità: la qualità disumanizzante e mortifera del linguaggio tecnico-economico è declinata nella sua versione (apparentemente) vincente e definitiva: il lettore ci sente il rumore sordo delle operazioni di un bancomat...» (Dalla prefazione di Giuseppe Conte)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cieli immensi"
Editore: Europa Edizioni Roma
Autore: Turiani Alice
Pagine: 86
Ean: 9788893849821
Prezzo: € 9.90

Descrizione:«Breve viaggio nel dolore che mi isola dal mondo ormai da quasi dieci anni, lasciandomi nell'immensa solitudine delle crisi di panico, nella paura di vivere; dove chi resta spesso si scotta. Un viaggio fatto anche di bagliori di speranza e affetto. Sognando di rivedere, un giorno, la luce.»

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "E fu il giorno in cui abbaiarono rose al tuo sguardo"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Giorgio Podestà , Luisa Sparavier
Pagine: 64
Ean: 9788893720731
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Una raccolta in tre tempi, dispari come un anno cui manchi l'estate. Potrebbe già bastare questo a descrivere la poesia di Giorgio Podestà, intrisa di un senso di perdita, di un «non più» carico in qualche modo d'ingiustizia. In essa, immagini naturali ricorrenti (l'albero, il cielo, gli uccelli, la luce, l'acqua) vengono tagliate longitudinalmente all'improvviso - in un verso, due al massimo - dall'elemento umano, emotivo, vivo, che ne rende a quel punto evidente il valore di scenario metaforico e al contempo acuisce la sensazione di freddezza, immobilità che se ne riceve. Nel cui nucleo sembra nascondersi il desiderio di decodificare fino in fondo un messaggio, una verità che pare fatta di terra, di sassi, più che di parole.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La lirica. Testo siciliano a fronte"
Editore: Nuova IPSA
Autore: Meli Giovanni
Pagine: 480
Ean: 9788876767043
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Continua la poderosa impresa di pubblicare l'opera omnia di Giovanni Meli. Il progetto è stato approntato dal compianto professor Salvo Zarcone e prevede la pubblicazione, in edizione critica, di tutte le opere del grande poeta, compresi testi scientifici finora inediti. Ogni volume, curato da noti studiosi, comprende Introduzione, Commento, Note al testo e Apparato, Note biografiche, Bibliografia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Prendimi, caos, nelle tue braccia"
Editore: Guanda
Autore: Adonis
Pagine: 220
Ean: 9788823520981
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La nuova raccolta di Adonis, fra i più influenti intellettuali del mondo arabo d'oggi, si apre con il mito del diluvio ed è una riflessione ispirata e visionaria sull'avvenire dell'uomo e sul concetto di migrazione e metamorfosi. Il poeta si manifesta attraverso quattro viaggi: in cima al monte Ararat, a Londra,tra Shanghai e Parigi, in America. In un mondo sempre più in balia di tiranni e fanatici, Adonis chiede all'umanità lo sforzo di resistere alle sirene della scienza e della tecnologia (pur non rifiutando la modernità), per ritornare all'armonia delle origini, a una società in cui gli assassini e i corrotti sono puniti e non premiati per le loro azioni. Fino a invocare l'alba di un nuovo diluvio. Ripartire, insomma, dalla memoria del passato per lanciare un ponte verso un futuro che, al momento, appare gravido di inquietanti misteri e interrogativi. Dove l'unico appiglio cui possiamo davvero aggrapparci, per sfuggire alla morte e alla vertigine cosmica, è rappresentato dalla Poesia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come sarei felice. Storia con padre"
Editore: Einaudi
Autore: Giartosio Tommaso
Pagine: 135
Ean: 9788806233723
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La raccolta poetica di Tommaso Giartosio è una mappa autobiografica che indaga i legami sotterranei fra le generazioni e le epoche, interrogandosi su come si formano le linee di un destino. È un percorso in due tappe. La prima genealogica, dedicata al padre, un ufficiale di marina ormai scomparso ma presenza continua e pressante anche da morto; un rapporto fatto di vuoti da colmare, di ricordi, di sogni soprattutto, e di eros. Le poesie della seconda parte costituiscono un romanzo di formazione e d'amore. Riannodando i fili di viaggi giovanili, di paure e desideri di quell'età di passaggio, l'autore sperimenta stili e scritture per costruirsi un'identità di uomo e di poeta. Ma l'amore arriva con la maturità, la fa esplodere in tutti i sensi, ne mette in crisi gli equilibri faticosamente raggiunti. Le due parti si integrano perfettamente anche grazie a un poemetto-cerniera, in eccentrici endecasillabi («riciclo / creativo costellato di licenza»): La stellina. Sviluppato sulla metafora del titolo, metafora vorticosamente cangiante, incastona la biografia del padre nella cornice di un video porno. Alla ricerca di un incantesimo che trattenga la vita fra legge ed eccezione, fra durata e istante

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poesie di guerra e di mare. Testo inglese a fronte"
Editore: Mondadori
Autore: Melville Herman
Pagine: 175
Ean: 9788804715313
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La ben nota grandezza di Herman Melville trova piena e sorprendente conferma nella sua poesia, dove l'autore di "Moby Dick" narra e si inerpica liricamente in virtù di una energia espressiva dinamica e potente che gli consente di spaziare su territori vari. Eccolo allora accennare alle vicende storiche del suo Paese, poi addentrarsi nei campi di battaglia, o negli scontri delle navi, in componimenti d'ampio respiro come in testi brevissimi, fino alla prosa indimenticabile su un personaggio come John Marr. L'autore, dunque, si muove dal recitativo al canto, e con l'inesausta tensione di chi sa passare con naturalezza e arte da tinte forti, nette, fosche, che assorbono il lettore, alla dolcezza di chi osserva «le creature ridenti nel mattino». Melville parte da un nobilissimo contesto culturale, e infatti cita Shakespeare, Coleridge, Shelley, Flau-bert, se ne appropria, si fa artefice inconfondibile, e viaggia nel mondo: il Capo delle Tempeste, il Mare del Sud, gli «assolati mari e cieli di Grecia», la Polinesia, le Marchesi. Predilige epicamente l'avventura, certo, e la più grande avventura che nel bene e nel male lo avvince, lo fa meditare, è quella dell'esistenza, su cui incombe «l'oltraggio antico della morte», mentre «per sempre lo schema della natura si ripete». Ma il suo complesso messaggio comprende vitalmente la meraviglia delle cose nel creato, la presenza del continuo, incantevole rinascere e andare. Il canto di Melville ci viene qui riproposto, in modo appassionato e fedele, da uno dei nostri maggiori poeti, Roberto Mussapi, che ce ne offre una scelta e una versione in cui ogni componimento si traduce in vera e propria alta poesia nella nostra lingua.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poesie alchemiche. Raccolta zero"
Editore: Tipheret
Autore: Dalmasso Manlio
Pagine: 88
Ean: 9788864964645
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Oggi chi si occupa di Alchimia non scrive più rime, come nel passato... eppure molti Autori antichi ne hanno sentito il bisogno... perché? I loro libri non svelavano nulla, casomai rivelavano dei concetti che dovevano fungere da note di laboratorio per chi le cose le sapeva e regalare solo una gran confusione agli altri. Tuttavia, a questi ultimi si cercava di trasmettere un "lume" che fosse da faro per ulteriori ricerche... Allora, perché non usare la poesia? Cosa più della poesia rimane impressa? Cosa più stimola l'intuizione? E, nello stesso tempo, cosa c'è di più immediato? La poesia supera i blocchi della mente e arriva al Cuore... così concetti banali, il racconto di qualche episodio di esperienza reale o d'amore, riescono a portarsi dietro una simbolica che spesso indica tutt'altra cosa dal tema trattato, mostrando quanto in un libro richiederebbe pagine di spiegazione. In un'epoca, poi, quale quella attuale, dove si comunica più per immagini che per concetti, la voglia di leggere testi voluminosi viene meno... meglio poche frasi, allora, per trasmettere le proprie esperienze, in una modalità che stimoli l'ideazione profonda".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poesie"
Editore: Mondadori
Autore: Penna Sandro
Pagine: 165
Ean: 9788804710332
Prezzo: € 13.00

Descrizione:«Queste sono le poesie che al di fuori di qualsiasi critico io stimo più di tutte. Sarebbero insomma quello che io lascerei ai posteri se posteri esisteranno.» Così nel 1973 Sandro Penna introduceva la propria raccolta di poesie in uscita nei tascabili Garzanti, l'unica assemblata da lui personalmente. I versi, scritti tra il 1939 e il 1958, si presentano straordinariamente compatti per i temi e il linguaggio: quella di Penna è una poesia limpida, che si rifà a una classicità senza tempo e applica la lezione di Dante, Leopardi, Rimbaud, Montale, tra gli altri, senza mai cadere nella maniera. Ma è una poesia solo in apparenza semplice, la cui chiarezza e luminosità non possono che nascere da una zona buia, da un mistero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poesia tardo antica e medievale. Atti del VI Convegno internazionale di Studi (Macerata, 3-5 dicembre 2013)"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 402
Ean: 9788846747259
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Ha senso ancora riascoltare le voci poetiche della tarda antichità? Sì, ha senso, se si sceglie di dar loro spazio adeguato e, senza sovrapporsi ai loro suoni, se ne studiano con rigore simboli, immagini, parole. Ha senso, se si vuol capire perché mai le voci di un Gregorio Nazianzeno o di un Prudenzio abbiano continuato a riecheggiare in quelle di scrittori più tardi del medioevo occidentale e di quello bizantino, sino ad arrivare, grazie all'umanesimo, alle letterature moderne e contemporanee. È un dialogo fitto e sottile, ben al di là di appartenenze accademiche, ciò che lega i venti contributi qui presentati e ne compone insieme temi e prospettive. Ed è anche, quello che il volume propone, un percorso pieno di fascino, tra testi e civiltà remote e poi, via via, più familiari e a noi vicine: un iter prima centrato sul bacino del Mediterraneo che s'allarga, espandendosi, alle aree dell'Europa settentrionale e del Nordamerica. Testimonianze innegabili di inesausta vitalità, anche nell'oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poesie. Testo tedesco a fronte"
Editore: Feltrinelli
Autore: Nietzsche Friedrich
Pagine: 284
Ean: 9788807903335
Prezzo: € 12.00

Descrizione:È indiscutibile che Nietzsche sia un grandissimo scrittore, anzi, uno dei più grandi scrittori in lingua tedesca, sebbene egli stesso avesse il terrore di venire ricordato appunto come uno scrittore. Avrebbe forse voluto, Nietzsche, essere piuttosto ricordato come un poeta? Ovvero come colui che nelle poesie di questo volume viene definito come "una bestia, furba, rapace, strisciante", "un predatore insinuante e mentitore". E noi, come dobbiamo porci di fronte alla poesia di Nietzsche, cioè alla poesia di un filosofo, ma di un filosofo che si è messo in testa, ostentandolo, il berretto da giullare? La domanda è tutt'altro che oziosa, dal momento che essa può in generale essere ripetuta a ragione di fronte a pressoché tutte le opere di Nietzsche, il cui tratto estetico, la cui espressione "poetico-letteraria", sembra a prima vista evidente, quando non addirittura prevalente. In altre parole: Nietzsche è forse un filosofo-poeta? No, Nietzsche non è un filosofo-poeta, come uno Hölderlin o un Novalis; questa particolare specie è, nella stessa interpretazione nietzschiana, estinta insieme al Romanticismo. Tuttavia, questa constatazione non ci consente certo di evitare il confronto con i versi chiave di tutta l'opera poetica di Nietzsche: quel definirsi "nur Narr! nur Dichter!", "solo giullare! solo poeta!", colui che è bandito - e si autobandisce - da qualunque verità. In questo senso ha dunque ragione Giorgio Colli quando afferma che il Nietzsche poeta non è altra cosa dal Nietzsche pensatore, "né alcunché di più essoterico".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tutte le poesie. Testo inglese a fronte"
Editore: Mondadori
Autore: Strand Mark
Pagine: 660
Ean: 9788804689393
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Questo volume riunisce mezzo secolo di poesia di una delle voci più significative del secondo Novecento, che con il suo linguaggio esemplare ha influenzato un'intera generazione di poeti americani. Fin dalla plaquette "Dormire con un occhio aperto" (1964), Mark Strand è apparso come un poeta di grande originalità ed eleganza, caratteristiche rimaste immutate nei decenni successivi. Le raccolte della maturità, come La vita ininterrotta (1990), confermano la sua capacità di catturare la sottile musica della coscienza e di creare paesaggi di una fisicità quasi pittorica, emblemi di una condizione interiore: «l'oscuro infinito sentire, / che resisterà e che la terra farà irrigidire / e la notte cosparsa di stelle farà riversare dalle montagne / sui prati sibilanti e sui passi silenziosi». Nei libri più recenti, da "Tormenta al singolare" (1998), che gli valse il Pulitzer, fino agli apologhi sornioni e provocatori di "Quasi invisibile" (2012), Strand mostra uno humour nero che si rivela profonda saggezza e autoironia, dando voce all'immaginario collettivo con una grandiosità e una sincerità senza pari.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mare mi ha deposto dalla croce. Mediterraneo"
Editore: La Vita Felice
Autore: Bracco Giovanni
Pagine:
Ean: 9788893463409
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Ho proposto ad alcuni immigrati che sono ospiti a Milano di esprimere pensieri, desideri. Mi premeva conoscere il loro punto di vista. Così è nata la sezione Lettere che introduce questo libro, con testimonianze pubblicate nelle traduzioni dal francese, dall'arabo, dall'inglese. È la migliore, la più toccante prefazione che io potessi desiderare per un libro che raccoglie una sfida: filtrare attraverso lo sguardo della poesia lirica aspetti della maggiore tragedia del nostro tempo: civile, economica, politica. Queste poesie sono dedicate anche a loro: Mame, senegalese; Imane e Mohamed, dal Marocco; Zeren, tibetana. Migranti, che apre la raccolta, immagina di dare voce ad alcuni sventurati protagonisti di questa tragedia. Il Mediterraneo è diventato l'incolpevole carnefice e un immenso cimitero per migliaia di persone che aspiravano a una vita migliore o, semplicemente, a una vita. [...] Urne è l'esito, in poesia, di una campagna epigrafica condotta, sul finire degli anni Settanta, da mio padre. Ho provato a coniugare i contenuti letterari e iconografici di alcune urne cinerarie superstiti, avvalendomi dei suoi studi, per fare riaffiorare qualche voce: erano, i più, liberti, schiavi affrancati, ai quali era affidata la gestione, insieme ai servi, delle ville e delle relative aziende agricole. Lavoravano per conto dei proprietari che erano, in qualche caso, gli stessi imperatori. Molti erano stati tratti dai mercati oltremare degli schiavi. Nel Mediterraneo fioriva il traffico di esseri umani. Sono passati solo venti secoli..." (dalla nota dell'autore)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' amore non è incluso"
Editore: ETS
Autore: Bencivenni Alessandro
Pagine: 64
Ean: 9788846753793
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Sembrava un sogno a portata di mano, così vicino, così lontano. Ma i soldi aspettavano sul comodino, così lontano, così vicino..."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU