Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "La filosofia spiegata con le serie TV"
Editore: Mondadori
Autore: Ariemma Tommaso
Pagine: 140
Ean: 9788804680505
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"La prima volta che sono entrato in classe e ho spiegato i grandi filosofi attraverso le serie TV gli studenti mi sono apparsi disorientati, spiazzati. In seguito, non ne hanno potuto più fare a meno." Tommaso Ariemma, un professore giovane e intraprendente, ha scoperto e testato un nuovo modo di insegnare la filosofia. Da alcuni anni infatti invita i suoi studenti a scovare l'imperativo categorico di Kant fra i sopravvissuti e i rottami dell'isola di Lost. Oppure per ragionare sull'oscuro assioma di Parmenide ("l'essere è e non può non essere") chiede di ascoltare con orecchie nuove i dialoghi fra i due investigatori di True Detective. "La filosofia spiegata con le serie TV" è un metodo originale di far conoscere i grandi pensatori del passato. Non si tratta di semplici e allegre divagazioni o di casuali coincidenze: è un'idea per imparare e far imparare in chiave contemporanea ciò che le più alte menti dell'Occidente hanno elaborato nel corso dei secoli. Oltre a Kant e Parmenide, scopriamo così Platone dietro lo specchio di Black Mirror, Aristotele che torna a nuova vita in The Walking Dead, Hobbes che si diverte a vedere realizzato il suo "tutti contro tutti" nel parco di Westworld, Spinoza che si siede di fianco a Jude Law quando The Young Pope approda sul trono vaticano e tanti altri ancora.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La radio disegnata. Ipotesi per una filosofia dell'ascolto"
Editore: Mimesis
Autore: De Luca Laura
Pagine: 149
Ean: 9788857540122
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La radio è un mezzo solo in apparenza anacronistico e surclassato da altri media: grazie alle nuove tecnologie è in corso una sua irreversibile mutazione genetica e una fruttuosa contaminazione con altri linguaggi. Nonostante ciò, la radio resta se stessa, proprio in forza della sua essenzialità e semplicità "fisiologiche", che colpiscono un solo senso, l'udito. Da queste premesse prende il via uno studio sulla coerenza e sull'universalità del linguaggio radiofonico nel corso degli anni, e su una specificità che affonda nella sfera originaria dell'oralità, svelando l'inedita e perfino rivoluzionaria missione della radio, attuale ancora e soprattutto oggi: rieducarci all'ascolto reciproco, ricondurci al valore della testimonianza e delle relazioni interpersonali. Si delineano così gli elementi di una inedita e innovativa filosofia della radio, un nuovo modo di guardare, ovvero di "disegnare" la realtà che ci circonda e che a sua volta ci guarda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Georgette Leblanc musa del simbolismo, con Maeterlinck, Debussy, D'annunzio e il cinema d'avanguardia"
Editore: Edizioni Scientifiche Italiane
Autore: Giansante Gabriella
Pagine: 100
Ean: 9788849533750
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Georgette Leblanc, musa del Simbolismo, definita da Mallarmé «sorgente lirica e tragica» e da Cocteau «mostro sacro», «santa del lirismo», «invisibile, veggente, lenta e più rapida del filmine» è, in questa documentata monografia, la protagonista intorno alla quale ruotano altri "mostri sacri" della letteratura, della musica, del teatro e del cinema d'avanguardia. Vi troviamo così Maurice Maeterlinck, col quale la Leblanc visse per venti anni, Claude Debussy, prima della celebrità, un Gabriele d'Annunzio, sorpreso nel suo intimo e sorprendente nei dialoghi, fino al primo lungometraggio d'avanguardia, il film L'Inhumaine (titolo italiano: Futurismo - Un dramma passionale nell'anno 1950), in capitoli volti ad allargare i confini delle indagini finora svolte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In un mondo di immagine. Il significato personale tra cinema, fotografia e web"
Editore: Bononia University Press
Autore: Merigliano Daniela
Pagine: 120
Ean: 9788869232138
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Cinema, fotografia e web, dal punto di vista della psicologia e della epistemologia costruttivista postrazionalista, raccontano l'espressività delle immagini e la sensibilità per la forma e per l'apparire. L'indagine sul tema "immagine" si concentra sulla produzione del regista Peter Greenaway, sulle fotografie di Francesca Woodman e sui ritratti fotografici della Contessa di Castiglione. Tutti questi materiali hanno fornito un contributo prezioso per lo studio del significato personale. Così come nel caso del fenomeno di alcuni adolescenti giapponesi che si autorecludono nelle proprie stanze, rinunciando ai contatti con la realtà esterna e con gli altri: gli Hikikomori, timorosi di offrire all'esterno un'immagine di sé inadeguata e fallimentare. Casi diversi accomunati dalla cura dell'immagine per modi e intenti differenti. Un approccio che vuole coniugare psicologia e materiale artistico, in un possibile tentativo di lettura delle diverse espressioni dell'esistenza, creative o psicopatologiche che siano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Leni Riefenstahl"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Jérôme Bimbenet
Pagine: 376
Ean: 9788867086795
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Ballerina, celebrata attrice di film di montagna, regista rivoluzionaria, straordinaria fotografa, Leni Riefenstahl (1902-2003) commise il grave errore di mettersi al servizio del nazismo. Nel 1932, l'incontro con Adolf Hitler cambiò il suo destino. Tra lei e il Führer fu un colpo di fulmine. Nel 1934, accettò di dirigere il film del Congresso del Partito Nazista a Norimberga, Il trionfo della volontà (Der Sieg des Glaubens), archetipo delle pellicole di propaganda, mentre due anni dopo firmò il film-documentario Olympia sui Giochi Olimpici di Berlino, che divenne un successo mondiale. Poi la fine della guerra e la caduta del Reich: Leni Riefenstahl sfuggì alla denazificazione, ma divenne oggetto di odio o, quantomeno, di sospetto. Tuttavia grandi registi quali Steven Spielberg e George Lucas hanno riconosciuto di averne subito l'influenza. Ma chi fu davvero «la regista del Führer»? Quanto fu consapevole degli orrori del nazismo? Quanto ne fu complice? E quale deve essere la relazione tra arte e politica, tra estetica e morale? Questa biografia ci restituisce la complessità di un'artista controversa, nella cui opera il senso del bello e la retorica del potere si combinano per dar vita a quel meccanismo perverso che è riuscito ad ammaliare una nazione e che ancora oggi esercita un fascino indecifrabile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il girasole. Una rubrica radiofonica"
Editore: Firenze University Press
Autore: Caproni Giorgio
Pagine: 314
Ean: 9788864534947
Prezzo: € 19.90

Descrizione:"Apriamo a caso il libro". È così che si eclissava tra il 1972 e il 1975 la voce-guida di Caproni per lasciare ad altri il microfono della trasmissione radiofonica "Il girasole". Una rubrica destinata alla divulgazione, trasmessa nelle ore di massimo ascolto del programma nazionale, con lo scopo di offrire ad un pubblico largo e diversificato una sorta di "sussidiario" letterario che desse ai colti il piacere della rilettura e ai più giovani e sprovveduti quello della scoperta. Un grande poeta, Giorgio Caproni, aveva il compito di scegliere i passi da testi di ogni tempo e paese (poesia, narrativa, teatro...) e di collegarli tra loro con poche parole di presentazione in grado di ricreare un ambiente, un'epoca, insomma quanto sta intorno all'opera d'arte e la rende per tutti comprensibile e umana. È questa singolare avventura che - perduti/distrutti i materiali radiofonici - riusciamo infine a conoscere grazie all'attenta cura di Giada Baragli, che da copioni spesso lacunosi ha ricostruito il florilegio di un centinaio di brani che non solo offrono una preziosa antologia comparata della letteratura, ma ci parlano delle predilezioni e delle letture di uno straordinario, indimenticabile autore che ha anche collaborato con la radio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io, Lando Buzzanca. Conversazione con Ignazio Senatore"
Editore: Guida
Autore: Buzzanca Lando, Senatore Ignazio
Pagine: 129
Ean: 9788868662752
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Dall'esordio come comparsa, nella parte di uno "schiavo" in Ben-Hur, fino agli ultimi successi nelle fiction della Rai, in questo volume Buzzanca si confessa, senza tacere niente della sua lunga vita, che sia il grande amore per la moglie perduta o le voci del suo presunto tentativo di suicidio qualche anno fa. Una vita piena di gioie ma anche di dolori, sempre però vissuta con intensità. E se negli anni Settanta un giornalista gli affibbiò la definizione di «Homo eroticus», facendo di lui un sex symbol che poi avrebbe incarnato le vesti del maschio italiano virile e tombeur des femmes, oggi Buzzanca rimane uno degli ultimi divi del cinema italiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sette tesi sulla magia della radio"
Editore: Bompiani
Autore: Cirri Massimo
Pagine: 320
Ean: 9788845293498
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Una nave nuova di zecca, passeggeri pieni di speranze, il futuro all'orizzonte mentre la musica suona. Poi un iceberg, il naufragio, il silenzio. Fino alla fine a raccontare quello che accade è solo il ragazzo giovanissimo che fino a poco prima mandava festosi telegrammi dalla tolda della nave: il marconista. "Siamo alle basi dell'immaginario moderno. La radio inizia qui" scrive Massimo Cirri, che comincia questo libro con la scena epica del Titanic e prosegue raccontandoci come dal titic titic del segnale morse si sia passati alle trasmissioni vocali, e come l'invasione di milioni di "radio music boxes" nelle case sia stata una pacifica, meravigliosa rivoluzione. Cirri costruisce un racconto che è al tempo stesso cronaca appassionata e a tratti esilarante di una vita di lavoro in radio e meditazione su questo medium: che cambia, cresce, passa dal transistor al podcast ma rimane un luogo di incontro magico, che vive nello spazio puro del suono e si sottrae alla tirannia delle immagini per essere un luogo di libertà, in cui la musica e le parole sono ancora, fino in fondo, se stesse.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' uomo che vende un occhio. Un soggetto per il film «Il boom» di Vittorio De Sica"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Zavattini Cesare
Pagine: 81
Ean: 9788846747426
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Già nel 1957 Cesare Zavattini scrisse, partendo da un fatto di cronaca, un soggetto dal titolo L'uomo che vende un occhio, il quale, lungi dal diventare film, confluì con altri materiali nell'opera teatrale Come nasce un soggetto cinematografico, messa in scena per la prima volta nel 1959 a Milano. Quando, nei primi anni Sessanta, Vittorio De Sica chiese all'amico e collaboratore di scrivere un soggetto per il grande divo del momento, Alberto Sordi, Zavattini riprese la storia dell'uomo disposto a vendere un pezzo del suo corpo per questioni economiche e nel 1962 consegnò il soggetto definitivo. Il soggetto, che l'anno seguente diventerà il film II boom, rende conto con feroce sarcasmo dell'Italia cinica e rampante dell'epoca. E racconta anche la progressiva evoluzione del cinema italiano, che sta abbandonando l'afflato etico per certi versi ancora riconducibile alla folgorante stagione del neorealismo, per sostituirlo con i crudeli ritratti dell'Italia dell'esplosione economica secondo i modi della commedia all'italiana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scoperta dell'attore cinematografico in Europa. Attorialità, esperienza filmica e ostentazione durante la «seconde époque»"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Lento Mattia
Pagine: 368
Ean: 9788846749116
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Questo studio dà conto della rivoluzione produttiva, distributiva e spettacolare avvenuta a partire dal 1910 con l'irrompere dei film di Asta Nielsen e ricostruisce le caratteristiche peculiari del cinema della seconde époque, ovvero del cinema europeo degli anni dieci, un periodo in cui l'istituzione cinematografica è impegnata a valorizzare e negoziare la novità costituita dall'attore. Il suo emergere è stato interpretato come naturale conseguenza della sempre maggiore importanza assunta dalla narrazione oppure confuso con la nascita del divismo. Coniugando ricerca storico-empirica, analisi filmica, teoria cinematografica e teatrale, "La scoperta dell'attore cinematografico in Europa" intende gettare nuova luce su un processo finora sottovalutato e su un momento storico considerato troppo spesso come mero momento di transizione tra cinema delle origini e cinema narrativo classico. Inoltre, a partire da un'indagine storicamente situata, questa ricerca intende offrire anche nuovi strumenti di analisi della recitazione cinematografica, che tengano conto non soltanto dell'agire attoriale, ma anche della mediazione e della ricezione della performance.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' audiovisione. Suono e immagine nel cinema"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Chion Michel
Pagine: 251
Ean: 9788867086870
Prezzo: € 24.00

Descrizione:«I film, la televisione e i media audiovisivi in generale non si rivolgono soltanto all'occhio. Essi suscitano nel loro spettatore - nel loro "audio-spettatore" - una specifica disposizione percettiva, disposizione che, nel presente lavoro, proponiamo di chiamare audiovisione. Un'attività, questa, che non è mai stata considerata nella sua novità: si continua a parlare di "vedere" un film o una trasmissione, trascurando la modificazione introdotta dalla colonna audio. Oppure ci si accontenta di uno schema aggiuntivo. Assistere a uno spettacolo audiovisivo consisterebbe insomma nel vedere delle immagini più sentire dei suoni, e ciascuna delle due percezioni resterebbe saggiamente circoscritta al proprio ambito. Scopo di questo libro è mostrare come in realtà, nella combinazione audiovisiva, una percezione influenzi l'altra e la trasformi: non si "vede" la stessa cosa quando si sente; non si "sente" la stessa cosa quando si vede. (...) La presente opera è al tempo stesso teorica e pratica, in quanto, descrivendo e formulando il rapporto audiovisivo come contratto (vale a dire come il contrario di un rapporto naturale che rimandi a un'armonia preesistente tra le percezioni), essa delinea un metodo di osservazione e di analisi suscettibile di essere applicato ai film, alle trasmissioni televisive, ai video.» (Michel Chion)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Stanley Kubrick. Shining"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Cremonini Giorgio
Pagine: 112
Ean: 9788867086887
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Una sceneggiatura costruita come un labirinto, come quel modello che il protagonista, Jack Torrance, osserva agli inizi della sua follia. Dopo un'introduzione sull'intenzione che sta alla base della pellicola, «spiegare l'inspiegabile» e l'analisi di due tematiche fondamentali del film e dell'intera produzione del regista Cremonini passa all'analisi delle varie sequenze. Prendendo spunto dalle domande del giornalismo tradizionale (dove? chi? quando? come?) l'autore si sofferma poi sui singoli aspetti della narrazione, per cercare di venire a capo di un lavoro volutamente criptico. Completa il volume un'antologia critica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cinemology. La grande storia del cinema, in sintesi. Ediz. a colori"
Editore: Fausto Lupetti Editore
Autore: Civaschi Matteo, Pavesi Matteo
Pagine: 220
Ean: 9788868741563
Prezzo: € 18.90

Descrizione:Il cinema, che meravigliosa invenzione! Vi siete mai chiesti com'è nato, cosa nasconde questo incredibile mondo e come si è trasformato negli anni? Se cercate qualche risposta, in questo libro la troverete sicuramente, insieme a qualcosa di inaspettato: un incredibile viaggio visivo attraverso la magia della settima arte in tutte le sue forme. Ne sapete di cinema? Questo è il libro perfetto per voi. Non ne sapete nulla? Questo è il libro perfetto per voi. Che lo spettacolo abbia inizio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Andare per i luoghi del cinema"
Editore: Il Mulino
Autore: Iarussi Oscar
Pagine: 171
Ean: 9788815270467
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Paese del neorealismo con i suoi attori «presi dalla strada» è anche un set favolistico per le produzioni hollywoodiane, da Guerra e Pace girato in Piemonte alla Passione di Cristo in Basilicata, all'Inferno nella Firenze dei nostri giorni. Trame, luoghi, volti e avventure produttive con cui il nostro cinema ha continuato a ispirare generazioni di cineasti. L'Italia oggi ha ripreso a vincere premi e a far parlare nel mondo della sua Grande Bellezza. Una bellezza sfaccettata e contraddittoria, mai convenzionale, che vibra nel racconto di dieci «città del cinema»: Torino col suo Museo, Milano borghesissima e proletaria sullo schermo, Venezia decadente e festivaliera, Bologna e la sua Cineteca, Firenze con vista sulla storia, Roma eterno caos calmo, Napoli da Totò a Gomorra, Palermo gattopardesca e «paradisiaca», Bari capitale di Lamerica e Matera della cultura europea nel 2019.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Anna Magnani"
Editore: Becco Giallo
Autore: Marrazzo Rachele, Onzo Marcella
Pagine: 157
Ean: 9788899016654
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Una voce lontana intona "Reginella", una canzone popolare napoletana, e Anna Magnani la insegue tra i vicoli di Roma senza mai riuscire a raggiungerla. Quando si sveglia è l'alba di un giorno importante: poche ore dopo riceverà il premio Oscar per l'interpretazione magistrale ne "La rosa tatuata" di Tennesee Williams. Intervistata sul prestigioso riconoscimento, Anna ripercorre alcune tappe della sua vita: il teatro con Totò, il primo ruolo importante con Roberto Rossellini in "Roma città aperta", la rivalità con Ingrid Bergman, il primo viaggio in America in occasione della proiezione di "Bellissima" dell'amico Luchino Visconti, fino all'ultimo carneo nel film "Roma" di Federico Fellini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Marco Tullio Giordana. Una poetica civile in forma di cinema"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Olivieri Marco, Paparcone Anna
Pagine: 234
Ean: 9788849850192
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il cinema di Marco Tullio Giordana in rapporto con la Storia, dal Fascismo alle rivolte sessantottine, dalla violenza negli stadi al fenomeno dell'immigrazione in Italia, dal terrorismo degli anni Settanta alla lotta contro le mafie. Un cinema civile che non rinuncia però a canoni espressivi frutto di un'approfondita riflessione estetica, di una passione accentuata per la letteratura e la musica e di un costante lavoro sullo stile filmico. L'analisi dei vari temi si avvale di riflessioni teoriche su realismo e postmodernismo, cinema d'autore e cinema di genere. Inoltre evidenzia un'osmosi feconda tra realtà storica e finzione nell'ambito di una più complessa visione della storia collettiva e dell'umanità del singolo, senza dimenticare la figura femminile. La lezione di Gramsci si combina con la poetica pasoliniana in un cinema che mette in gioco rimozioni, desideri di rinascita e aneliti a una bellezza forse perduta per sempre.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sotto le stelle del '44"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Vanzina Stefano
Pagine: 191
Ean: 9788849851144
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Steno alias Stefano Vanzina (1917-1988). Il personaggio "io" di questo diario: umorista, sceneggiatore, regista. Suo padre Alberto, giornalista, originario di Arona, era emigrato a Buenos Aires dove aveva fondato un giornale Italiano e sposato nel '15 Giulia Boggio prima di tornare in patria. Morto Alberto nel '20, la vedova si trovò in ristrettezze e visse a lungo con II figlio Stefano (nato a Roma il 19 gennaio 1917) in varie pensioni. Ancora giovanissimo Steno frequentò l'Accademia di scenografia e il Centro sperimentale di cinematografia, entrando contemporaneamente a far parte della redazione del bisettimanale umoristico «Marc'Aurelio» dove scriveva e disegnava vignette. Nel cinema penetrò con altri redattori del giornale sceneggiando in collaborazione i film di Macario "Lo vedi come sei... Lo vedi come sei?!" ('39), "Il pirata sono io!" ('40), "Non me lo dire!" ('40). Entrato nell'ambiente, spesso a fianco di Mario Mattali del quale fu anche aiuto regista, collaborò con Cesare Zavattini per il copione "La scuola del timidi" ('41) e firmò altre sceneggiature. In "Soltanto un bacio" ('42) di Giorgio C. Simonelli, con Valentina Cortese e Otello Toso, figurò come attore. Nel dopoguerra sceneggiò moltissimi film per Camerini, Freda, Matarazzo, Borghesio e altri. Esordì nella regia in coppia con Mario Monicelli e insieme, in quattro anni, fecero otto film, tra i quali quattro di Totò, incluso il classico "Guardie e ladri" ('51) con Fabrizi. Iniziò a lavorare da solo con "Totò a colori" ('52) e continuò a un ritmo instancabile. Gli si attribuiscono circa 70 titoli. Sposato nel '48 con Maria Teresa Nati, che lavorava nel giornale del Partito d'Azione, ne ebbe due figli: Enrico (1949, produttore e sceneggiatore) e Carlo (1951, regista). Alla signora Nati, scomparsa nel 1993, si deve il ritrovamento del diario. Prefazione di Enrico e Carlo Vanzina.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Horror cinema"
Editore: Taschen
Autore: Penner Jonathan, Schneider Steven J.
Pagine:
Ean: 9783836561860
Prezzo: € 15.00

Descrizione:L'horror è un genere cinematografico molto popolare e geograficamente eterogeneo; si potrebbe quasi dire che ogni Paese produca, in un modo o nell'altro, film horror. Portando sulla scena le paure più profonde e archetipiche, e al tempo stesso facendo leva su specifiche ansie sociali e culturali, l'horror è un genere senza tempo e tuttavia profondamente radicato nel luogo e nel tempo a cui appartiene. Questo volume, ricco di immagini provenienti dall'archivio di David Del Valle, esplora questo genere dal punto di vista tematico, storico ed estetico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sistema Pixar"
Editore: Il Mulino
Autore: Uva Christian
Pagine: 189
Ean: 9788815270580
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Nata da una costola della Lucasfilm di George Lucas, acquisita da Steve Jobs nel 1986 e divenuta nel 2006 di proprietà della Walt Disney, la Pixar rappresenta un grande esempio di industria creativa capace di imporre a livello globale un marchio di qualità che è cifra di una precisa visione del mondo, oltre che di un solido e corposo immaginario insieme infantile e adulto. Film come Toy Story, Alla ricerca di Nemo, Gli incredibili, Cars o Inside Out sono il frutto di un sistema industriale, narrativo, estetico e ideologico che ha rivitalizzato il cinema d'animazione, proponendo, fra tecnofilia e nostalgia, un'articolata riflessione sull'"american way of life" contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cinema e i film. Le vie della teoria in Italia"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: De Gaetano Roberto
Pagine: 155
Ean: 9788849851243
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Esiste una via italiana alla teoria del cinema? E come si colloca rispetto alla tradizione teorica del nostro novecento? Questi sono alcuni degli interrogativi che vengono posti nel volume di Roberto De Gaetano, che delinea una mappa del pensiero teorico del cinema in Italia a partire dai suoi rapporti con l'estetica e la filosofia (anche straniera). Dalle influenze del neoidealismo di Croce e Gentile su Barbaro e Chiarini alla fenomenologia di Zavattini, passando per le idee anticipatrici di Galvano della Volpe e l'eterodossia della posizione di Pasolini, il volume arriva agli ultimi decenni, segnati dalla trasformazione della semiotica, dai suoi innesti con la sociologia, con l'estetica e l'ermeneutica e ad autori quali Garroni, Grande, Montani e Casetti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cinema e storia (2017)"
Editore: Rubbettino Editore
Autore:
Pagine: 221
Ean: 9788849850703
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nella produzione cinematografica del XX secolo alle logiche industriali ed artistiche si sono spesso sovrapposti interessi politici e ideologici. Circolando su tutto il globo e veicolando stili di vita e informazioni culturali, i film sono stati anche un'occasione di incontri (e scontri) economici, diplomatici, propagandistici e professionali. Commercio, ideologie, rapporti interstatali e transnazionali si sono intrecciati a partire da bobine di pellicola, rese preziosissime da un'enorme domanda. Dalla Grande guerra alla sfida globale Usa-Urss - passando per l'età dei totalitarismi, il secondo conflitto mondiale e la ricostruzione post bellica - i diversi articoli qui presenti mettono a fuoco un'epoca in cui il cinema si è affermato come mezzo di relazione internazionale e modo di proiettarsi di ciascun Paese oltre i propri confini. In maniera originale e multidisciplinare, questo numero analizza quanto e in che modo abbia inciso il cinema nella storia internazionale del Novecento e come abbia saputo raccontare - meglio di qualsiasi altro medium - il «secolo breve» ai suoi contemporanei e alle generazioni successive. Completa la rivista la sezione Stile libero con un approfondimento su Roberto Faenza, un'intervista a Margarethe von Trotta e un contributo di Francesco Munzi; oltre alle segnalazioni cinematografiche ed editoriali dell'ultima stagione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dizionario della TV dei ragazzi. Anni settanta"
Editore: Ultra
Autore: Pallotta Alberto
Pagine: 190
Ean: 9788867766208
Prezzo: € 16.00

Descrizione:I bambini degli anni Settanta avevano un appuntamento televisivo pomeridiano al quale non si poteva assolutamente mancare: anche perché era l'unico. Intorno alle 17:00, fatti i compiti, si siedevano davanti a un televisore a valvole in bianco e nero, che per accendersi e sintonizzarsi impiegava almeno tre minuti, e assistevano alla Tv dei ragazzi. Un'ora scarsa di vero giubilo, nonostante la programmazione scarna, soprattutto se comparata alla bulimica fruizione televisiva dei bimbi del Duemila. Si passava dai cartoni animati dell'Orso Yoghi a programmi didattici come "Avventura", da giochi a quiz come "Chissà chi lo sa", a film prodotti nell'Est europeo alle comiche di Stanlio e Ollio. Questo dizionario, unico nel suo genere, vuole ricordare nel dettaglio quelle trasmissioni, quei cartoni animati, quei personaggi. Alcuni sono ancora sulla cresta dell'onda, altri sono scomparsi dalla circolazione e sono stati rimossi dalla memoria collettiva. Un viaggio nostalgico, ma anche ludico e sorprendente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il desiderio del cinema. Ferdinando Maria Poggioli"
Editore: Mimesis
Autore: Saponari Angela Bianca
Pagine: 234
Ean: 9788857534213
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Obiettivo di questo lavoro, condotto sull'esperienza cinematografica di Ferdinando Maria Poggioli, è stato l'elaborazione di nuove strategie di analisi utili al superamento dell'etichetta formalista, inevitabilmente circoscrivibile a una particolare epoca storica caratterizzata dall'ingerenza di specifiche categorie estetiche, per aprire nuovi orizzonti interpretativi su fotogrammi che hanno condizionato l'immaginario di un'epoca, aderendo perfettamente alle dinamiche storiche dell'industria culturale, governandone i desideri ed evidenziandone i traumi. Lo sguardo di ieri ha infatti fortemente influenzato l'analisi di film quali La bisbetica domata, Sorelle Materassi, Il cappello da prete. Oggi un nuovo sguardo percorre gli stessi fotogrammi, inevitabilmente adeguato alle nuove istanze della fruizione contemporanea. Attraverso diverse prospettive metodologiche (tematica, iconografica, discorsiva, produttiva, ricettiva) si propone una ricollocazione di questo autore nel quadro più generale della Storia del cinema italiano e una sua nuova sistemazione nei meccanismi dello spettacolo tra la fine degli anni Trenta e l'inizio degli anni Quaranta. Dopo una analisi dei lungometraggi che ambisce alla ridefinizione estetica del lavoro poggioliano, sono state riportate e trascritte le lettere indirizzate a Visconti, tra il 1937 e il 1938, attraverso cui è stato possibile ricostruire le diverse stesure del trattamento di un film, Racconto d'agosto, che tuttavia non è stato mai realizzato. La grande rilevanza di queste lettere consiste, oltre che nell'offrire uno spaccato di storia dell'industria culturale italiana, anche nel testimoniare la relazione stretta tra due artisti le cui vicende private e professionali sembrano intrecciarsi inesorabilmente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' avventura. International journal of Italian film and media landscapes"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 228
Ean: 9788815262196
Prezzo: € 30.00

Descrizione:La rivista si propone come punto di riferimento per gli studi sul cinema e sui media in Italia, guardando alla comunità scientifica nazionale e, con grande attenzione, a quella internazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "David Lynch. The art life"
Editore: Feltrinelli
Autore: Barnes Rick, Nguyen Jon, Neergaard-Holm Olivia
Pagine:
Ean: 9788807741432
Prezzo: € 14.90

Descrizione:La confessione di un artista inclassificabile: regista, illustratore, pittore, musicista, che da quasi quarant'anni continua a sedurci attraverso immagini di mondi paralleli popolati da ombre e creature che hanno la sostanza dei nostri stessi sogni. Ma da dove arrivano queste sue visioni? Com'è possibile che una serena infanzia americana abbia generato fantasmi senza tempo che continuano a ossessionare la nostra immaginazione? David Lynch: The Art Life penetra nell'arte, nella musica e nei suoi primi film, gettando luce negli angoli oscuri del suo mondo e permettendoci di comprendere l'uomo e l'artista. Che in questo film si mostra con candore e onestà nell'intimità del quotidiano. "Penso che ogni volta in cui creiamo qualcosa, un dipinto così come un film, si parta sempre con tante idee, ma è quasi sempre il nostro passato che le reinventa e le trasforma. Anche se si tratta di nuove idee, il nostro passato le influenza inevitabilmente." David Lynch Nel booklet: curiosità e immagini dal film.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO