Articoli religiosi

Libri - Storia



Titolo: "Florence through Renaissance eyes"
Editore: Olschki
Autore: Acidini Cristina, Gurrieri Elena
Pagine: 128
Ean: 9788822267627
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La Firenze dell'orafo e umanista Marco Rustici (1392/3-1457) conservava un tessuto urbano medievale, ma lo arricchiva con i grandiosi monumenti del Rinascimento, progettati da Filippo Brunelleschi e da altri celebri architetti al servizio delle potenti istituzioni contemporanee. Intorno al 1450 Firenze è così come ci viene raccontata da Marco che la percorre durante i suoi spostamenti quotidiani descrivendo itinerari anche legati a un percorso interiore e del tutto personale. Quegli itinerari sono raccontati nel famoso Codice Rustici, edito da Olschki nel 2015. Da quel Codice nasce questo libro, una guida che riscopre l'antica fisionomia di Firenze e fa incontrare i vecchi luoghi in quelli attuali: ci imbattiamo in somiglianze e differenze, ma il cuore di Firenze si dimostra intatto, arrivato fino a noi per continuare a suscitare meraviglia. «Firenze ci tiene con un occhio scintillante; c'è un fascino intorno a noi, e non possiamo scappare» (Elizabeth Barrett Browning).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Paggi e paggerie nelle corti italiane. Educare all'arte del comando"
Editore: Olschki
Autore:
Pagine: 320
Ean: 9788822267429
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Il libro è dedicato a paggi e paggerie delle principali corti italiane, in un arco di tempo che copre oltre tre secoli: dall'inizio del Cinquecento alla metà dell'Ottocento. Torino, Firenze, Napoli e altri centri sono studiati per fare luce su una figura - il paggio - che ebbe un ruolo non marginale durante l'antico regime. Il volume cerca di restituire a tale figura il suo autentico profilo, ripulendola dalle immagini costruite per secoli da musicisti e letterati. Attraverso il servizio a corte, anche negli aspetti apparentemente più umili come assaggiare il cibo del sovrano o aiutarlo a vestirsi, i paggi imparavano a servire, ma insieme ad apprendere l'arte del comando. Ciò in virtù di un'educazione, confacente al loro status aristocratico, della quale si faceva carico il monarca stesso. Le paggerie - con i loro ambienti architettonicamente grandiosi - rivestirono nel sistema delle corti di tutta Europa una funzione essenziale, contribuendo a farne uno spazio di comunicazione culturale, sociale ed economica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dall'Adriatico all'Egeo. Scritti di protostoria in onore di Paola Càssola Guida"
Editore: Forum Edizioni
Autore:
Pagine: 352
Ean: 9788832832372
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Paola Càssola Guida è stata docente di Civiltà egee e di Preistoria e Protostoria all'Università di Trieste, prima, e a quella di Udine, poi. A Udine ha continuato la lunga attività di ricerca archeologica condotta tra le regioni altoadriatiche e la Grecia micenea, divenendo infine protagonista della scoperta della protostoria friulana. Studiosi, colleghi e allievi le rendono omaggio con scritti riconducibili ai suoi molteplici interessi, comprendenti in particolare la protostoria e la storia dell'Italia nordorientale - nelle diverse prospettive dei paesaggi, dei contesti, delle classi di materiali, dei problemi di metodo e della storia delle ricerche - e la complessa trama delle relazioni interregionali con le varie componenti - alpine, peninsulari, adriatiche ed egeo-mediterranee - che contribuiscono a capire i processi culturali della protostoria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Roma. Il libro delle fondazioni"
Editore: Mimesis
Autore: Serres Michel
Pagine: 328
Ean: 9788857577074
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Con questo classico, Michel Serres si accosta alla storia per mettere in discussione le teorie sulla violenza e sul sacrificio avanzate dall'amico René Girard. A partire dall'opera di Tito Livio Ab Urbe condita, Serres si interroga da filosofo sulle origini della vita collettiva, ripensando alla fondazione di Roma per descriverne la storia intrisa di violenza e di sangue. Ma anche per proporre una teoria della "genesi" alternativa alla nascita violenta delle comunità umane. Un lavoro decisivo che, interpretando ciò che si cela tra le fondamenta della Città Eterna, opera un'originale riflessione sulla storia e sull'antropologia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La splendida. Venezia 1499-1509"
Editore: Laterza
Autore: Marzo Magno Alessandro
Pagine: 280
Ean: 9788858144589
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Venezia è nel 1499 una grande potenza europea. Solo dieci anni dopo - sconfitta militarmente dalla lega di Cambrai - è una sopravvissuta. Inizia una fase di splendore che durerà ben tre secoli. La Serenissima repubblica sostituirà allora la forza con l'ostentazione, la potenza con la ricchezza, il ferro con l'oro. Sarà il suo modo per recuperare il formidabile colpo inferto da tutti i grandi stati d'Europa coalizzati contro di lei e il conseguente rischio di scomparire per sempre dalla carta geografica. Venezia non sarà più potente, ma splendente, e riuscirà a mantenere un ruolo centrale utilizzando l'arte, l'architettura, le celebrazioni delle ricorrenze civili e religiose. Non potrà più intimorire con il clangore delle armi, ma riuscirà a meravigliare con il tintinnare delle monete. La Venezia del Cinquecento è quella del mito arrivato fino a noi: la città dei palazzi di Sansovino, della celebrazione del governo perfetto, della rivoluzione del colore che influenzerà tutta la pittura successiva. Alessandro Marzo Magno ricostruisce lo stupefacente susseguirsi di eventi che hanno portato la Dominante - così veniva chiamata la città - a essere la fucina delle arti che ancora conosciamo e amiamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Catanzaro. Dalle origini alla monarchia normanno-sveva. La contea dai Loritello ai Ruffo"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Montuoro Domenico
Pagine: 236
Ean: 9788849864267
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il volume, utilizzando una vasta ricognizione bibliografica, descrive gli eventi fondativi del chorion di 'Catanzarion' dalla dominazione bizantina al castrum normanno e termina con l'età sveva. Punto di snodo: il riconoscimento della «contea» e la traslazione del vescovato da Trischines/Trium Tabernarum a Catanzarij. I protagonisti: Goffredo di Loritello comes Catacensis e il pontefice Callisto II. Sono, altresì, ricostruiti sulla base delle risultanze documentali lo sviluppo urbanistico, economico, sociale e religioso di una comunità in trasformazione e le complesse vicende prosopografiche della famiglia Loritello fino all'ultima erede, la contessa Clemenza. Nei tempi di Federico II emergono le nuove figure dei conti Riccardo Fallucca e Anselmo de Justingen e si profila quella del capostipite della famiglia Ruffo: Pietro de Calabria. Introduzione di Vera von Falkenhausen.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storie di ogni giorno in una città del Seicento"
Editore: Officina Libraria
Autore: Niccoli Ottavia
Pagine: 304
Ean: 9788833671536
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Questo libro oltre e prima che di "storia" si occupa di storie, che sono state vissute nella Bologna del Seicento. A raccontarle è gente comune, che si trovava a passare nel tribunale criminale della città, detto del Torrone dalla torre di Palazzo pubblico in cui aveva sede, e ci parlano di uomini e di donne, di ragazzi, di preti, di baci rubati, di onore e di matrimonio, di viaggi e di spazi domestici. Sono storie che si leggono e che si guardano, e che ci consentono di entrare in un mondo vicino ma pure lontanissimo dal nostro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scandalo Italia. Corruzione, trasformismo, populismo:1870-1900"
Editore: Neri Pozza
Autore: Sapegno Pierangelo
Pagine: 240
Ean: 9788854521759
Prezzo: € 18.00

Descrizione:L'Italia di oggi nasce il 20 settembre 1870, quando Roma diventa la capitale del nuovo regno, e i primi trent'anni di vita nazionale sono già lo specchio di ciò che siamo diventati: dal trasformismo in politica alla corruzione generalizzata, dalla compravendita dei voti parlamentari al populismo che rischia di sfociare in qualcosa di peggio, dalla malavita organizzata in strutture mafiose alle malversazioni ai danni dello stato e del cittadino. Persino le «trame nere» e quelle «rosse». Sembra incredibile, ma per quanto ci si sforzi non si riesce a trovare una sola «triste novità» del nostro tempo che non fondi le sue radici nelle cattive abitudini acquisite allora: depistaggi, ingiustizie nei tribunali, processi mediatici... Anche i personaggi sembrano sempre gli stessi: le vittime abbandonate dallo Stato, gli eroi neri della cronaca, i radical chic dei salotti. La verità è che non siamo mai cambiati e non abbiamo imparato nulla dagli errori e dalle bestialità commesse in passato. Dunque era davvero tutto già scritto? Perché non siamo stati capaci di crescere e di acquisire una diversa coscienza civile? Perché abbiamo perseverato nei nostri «peccati»? C'è una ragione che può giustificare tutto questo? Poteva andare diversamente? Se la Storia non si ripete mai, perché proprio in Italia è rimasta cristallizzata? Un giornalista conduce un'inchiesta serrata per cercare una risposta a tutte queste domande.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Idee d'Italia. Da Napoleone al Quarantotto"
Editore: Il Mulino
Autore: Bruni Francesco
Pagine: 448
Ean: 9788815292674
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Il mezzo secolo fra le guerre napoleoniche e il Quarantotto, che vede mettersi in moto il sogno e poi il concreto progetto politico dell'unificazione del paese, è un periodo in cui il dibattito sull'Italia è particolarmente intenso. Francesco Bruni, con una ricca indagine che attraversa la politica, la letteratura e la lingua, passa in rassegna i diversi sguardi che da un lato gli intellettuali italiani (da Leopardi a Manzoni, da Tommaseo a d'Azeglio, da Rosmini a Gioberti), e dall'altro quelli stranieri come Byron, Sismondi o Madame de Staël, portarono sugli italiani come popolo e sull'Italia come nazione, come Stato possibile, come patria comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eredità coloniale e costruzione dell'Europa. Una questione irrisolta: il «rimosso» della coscienza europea"
Editore: Il Mulino
Autore: Gozzi Gustavo
Pagine: 304
Ean: 9788815292810
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Il volume è il risultato di una ricerca che ha indagato, dalla prima metà dell'Ottocento al secondo dopoguerra, la continuità delle logiche coloniali con le politiche europee in Africa e nell'area del Mediterraneo. Nella prima parte, l'analisi del diritto coloniale fa risaltare il «lato oscuro» del pensiero occidentale, che ammetteva i diritti dell'uomo e del cittadino, proclamati dalla Dichiarazione della Rivoluzione francese, solo per i coloni nelle terre d'oltremare, ma li negava alla popolazione indigena. Al tempo stesso emerge l'ideologia, racchiusa nel diritto coloniale, di una «missione civilizzatrice» che rinviava in un futuro lontano e ipotetico la possibilità di un'«assimilazione» tra colonizzati e colonizzatori. Non è sorprendente ritrovare questa stessa dottrina al fondamento delle attuali politiche migratorie francesi. Di grandissimo rilievo si è rivelata la considerazione della pluralità degli «sguardi» - del colonizzatore e del colonizzato - che hanno consentito di cogliere la contraddizione fra la tradizione europea del liberalismo e dell'illuminismo e la durezza del «fatto coloniale» o, meglio, del «capitalismo coloniale», che emerge particolarmente attraverso l'analisi del pensiero di alcuni classici della storia delle dottrine politiche, da Locke a Diderot, a Kant, a Tocqueville, a J.S. Mill. Il volume approfondisce poi la dottrina dell'«Eurafrica», elaborata nel corso degli anni Trenta del secolo scorso, che enunciava la tesi della complementarietà tra Europa e Africa. Essa fu anche al fondamento - sulla base di una concezione neo-coloniale - della costituzione della Comunità Economica Europea del 1957. Sono infine considerati gli sviluppi di questa politica neo-coloniale, che si è tradotta nelle relazioni asimmetriche e nelle politiche protezionistiche dell'Europa rispetto ai paesi africani e ai paesi della «riva sud» del Mediterraneo. Solo la consapevolezza del proprio passato potrà dare all'Europa l'identità di una «potenza civile» portatrice dei diritti e dei principi della democrazia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La monarchia e il libertador. Sovranità e istituzioni nel primo Impero messicano (1821-1823)"
Editore: Mimesis
Autore: Maremonti Ludovico
Pagine: 232
Ean: 9788857574424
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Il 24 febbraio del 1821 Agustín de Iturbide firmò il Plan de Iguala, proclamando l'indipendenza dell'Impero messicano dalla Spagna. Fondata sul principio liberale della sovranità nazionale e geneticamente costituzionale, la nuova monarchia rappresentò un unicum nel panorama indipendentista ispanoamericano di segno repubblicano. L'Impero ebbe però vita breve e turbolenta e la sua caduta, nel 1823, coincise con quella di Iturbide (in principio osannato come Libertador, poi incoronato imperatore e infine bollato come tiranno per i suoi scontri con il Congresso costituente). Col Messico subito rifondato come repubblica, l'esperimento monarchico fu etichettato come vacuo e retrogrado, strumentale alle mire dispotiche del suo fondatore, e la storiografia ha spesso alimentato la sua pessima fama. Tuttavia, un'attenta rilettura delle fonti rivela le interessanti peculiarità dell'Impero, che, sotto il profilo politico e istituzionale, può collocarsi a pieno titolo nel contesto rivoluzionario euroatlantico delle prime due decadi dell'Ottocento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia dell'editoria italiana. Le collane storiche (1861-2000)"
Editore: La Vita Felice
Autore: Vigini Giuliano
Pagine: 140
Ean: 9788893465069
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Le collane rappresentano una sorta di manifesto degli obiettivi e dei programmi di una casa editrice, attorno ai quali l'editore e i suoi collaboratori intendono proporre un'idea di letteratura e di cultura, oltreché di immagine e stile editoriale [...]. Qui si elencano altre collane che, per il loro tempo e in vari casi anche per il nostro, hanno segnato dei passaggi importanti o addirittura dei punti di svolta nella storia dell'editoria italiana, dall'Unità d'Italia fino agli ultimi anni del Novecento. In questa sede, però, l'idea non è di offrire un'analisi storico-critica di ogni singola collana, ma semplicemente di elencare in ordine cronologico le 107 collane selezionate, con i primi 10 titoli pubblicati da ciascuna di esse. Gli inizi sono sempre importanti perché, anche quando i primi titoli di una collana, come avviene in più casi, sono un modo per replicare successi precedenti [...], le collane proseguono poi il loro cammino con una vita autonoma, scandita nelle varie stagioni dalle competenze, dagli interessi e dai gusti dei direttori di collana di un determinato periodo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina. Guida"
Editore: Rubbettino Editore
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788849862454
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il 17 marzo 2011, con l'inaugurazione al Gianicolo entro l'antica Porta San Pancrazio del nuovo Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, prendevano solennemente il via le celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, importante appuntamento della Nazione con la sua storia fondativa. Dopo le storiche celebrazioni del cinquantenario (1911) e del centenario (1961), la ricorrenza ambiva infatti a rinverdire la memoria della fase costitutiva della Nazione, quell'epopea risorgimentale senza la quale la parola Italia sarebbe ancora oggi solo un'espressione geografica, secondo le sprezzanti parole del cancelliere austriaco Klemens von Metternich.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Capi locali e colonialismo in Eritrea. Biografie di un potere subordinato (1937-1941)"
Editore: Viella
Autore: Dore Gianni
Pagine: 394
Ean: 9788833137735
Prezzo: € 36.00

Descrizione:Alla fine della guerra contro l'Etiopia - tra il 1936 e il 1941 - i funzionari coloniali italiani, militari e civili, dovettero gestire l'amministrazione e la vita quotidiana dei territori di vecchia e recente conquista, fronteggiando insieme le attività di resistenza armata, fino alla dissoluzione dell'impero. Il volume, servendosi dei documenti scritti e iconografici dell'archivio del commissariato coloniale di Agordat, ricostruisce dispositivi e pratiche della gestione del potere in una sezione dell'impero, il bassopiano occidentale eritreo, inserita nella rete di scambi tra il Mar Rosso e l'interno sudanese. Interpretando le "mini-storie" di vita e le note amministrative contenute nelle schede biografiche, corredate anche dalle foto individuali, lo studio analizza la relazione, contraddittoria e sempre in fieri, con i poteri subordinati, incorporati nei capi politici e religiosi, e inoltre con i notabili di ufficio e gli interpreti, figure necessarie di un'ambigua intermediazione tra colonizzatori e colonizzati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Magnifici salvadanai fruttiferi. La Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, due secoli di storia"
Editore: Donzelli
Autore: Sanna Francesco
Pagine: 256
Ean: 9788855221924
Prezzo: € 28.00

Descrizione:La storia di una banca è inevitabilmente anche quella del territorio su cui agisce e degli attori economici e politici che la animano. La sua azione è al tempo stesso specchio e motore delle dinamiche, non solo economiche, che la attraversano. La storia delle due Casse di risparmio di Padova e di Rovigo, entrambe fondate nel 1822 e unitesi nel 1928, rappresenta un interessante punto di vista sugli ultimi due secoli della vita socioeconomica e politica delle due province coinvolte, ma offre anche spunti di riflessione a ben più ampio raggio. Per l'ammontare dei suoi depositi la Cariparo arrivò a essere la quarta o quinta cassa di risparmio italiana, e spesso fece da capofila a livello nazionale nell'instaurare rapporti con i consorzi agrari, con gli enti assistenziali e con gli istituti di credito omologhi. Dopo una lenta fase di preparazione, durata circa un secolo, essa visse il suo periodo più fulgido nei cinquant'anni a cavallo fra il 1918 e il 1968, rendendosi protagonista della modernizzazione delle due province, monopolizzando il credito agrario e costituendo un punto di riferimento imprescindibile per le principali imprese del territorio. Presentazione di Gilberto Muraro. Prefazione di Carlo Fumian.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il fascismo italiano. Storia e interpretazioni"
Editore: Carocci
Autore: Albanese Giulia
Pagine: 428
Ean: 9788829009244
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Negli ultimi anni la discussione sul fascismo è tornata al centro del dibattito pubblico con una rilevanza che non sarebbe stata pensabile all'inizio del nuovo millennio. A partire dalle domande emerse da tale rinnovato interesse storiografico, il libro racconta come il fascismo ha cambiato l'Italia, dando vita a un regime che si distingueva nelle forme e nelle ambizioni da altre esperienze del passato e contribuiva a trasformare nel profondo la politica contemporanea. I temi su cui si focalizza questa indagine sono la violenza, l'impero, la guerra, la politica, l'economia, la religione, la cultura, ma anche l'antifascismo, la propaganda, la vita quotidiana e l'impatto all'estero dell'esperienza fascista. Sono argomenti cruciali nella storia e nell'interpretazione del regime, qui indagati a partire da prospettive spesso inedite che, reinterrogando gli studi esistenti, avanzano letture originali e propongono nuovi interrogativi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' Africa ci sta di fronte. Una storia italiana: dal colonialismo al terzomondismo"
Editore: Carocci
Autore: El Houssi Leila
Pagine: 144
Ean: 9788829005505
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nonostante le nostre città siano "invase" da monumenti, da edifici e da una toponomastica di origine africana, molti non conoscono le relazioni secolari dell'Italia con questo continente. Ne è scaturita una memoria a senso unico che ha inesorabilmente prodotto stereotipi, preconcetti e luoghi comuni e ha dato adito a fenomeni di intolleranza nei confronti delle altre culture. L'autrice racconta la storia di questi legami riportandone alla luce alcuni momenti peculiari: dalla volontà di espansione italiana a quella fase, tra gli anni Cinquanta e Sessanta, animata da un'idealità verso il continente africano. Grazie a un'approfondita ricerca bibliografica e alla consultazione di documenti dell'Archivio storico del Ministero degli Affari esteri e dell'Archivio storico della Presidenza della Repubblica, il volume intende riannodare i fili di una storia complessa e a tratti paradossale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Morte a via Veneto. Storie di assassini, tradimenti e dolce vita"
Editore: Armando Editore
Autore: Sanvitale Fabio, Palmegiani Armando
Pagine: 224
Ean: 9788869929625
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Via Veneto, la Dolce Vita. E tutto il loro corredo di immaginario collettivo. Ma quel ruggente periodo è stato anche altro. È stato, ad esempio, anche cronaca nera. In quegli stessi anni in cui un Sogno Italiano prendeva forma e diventava leggenda, proprio in quella strada avvenivano due delitti destinati ad entrare nella Storia Nera del Novecento Italiano. Uno è il caso Wanninger, l'altro il caso Bebawi. Curioso: in entrambi, le vittime sono straniere. Come a voler provare, dimostrare quasi, lo spessore internazionale che via Veneto aveva assunto in quegli anni. Wanninger è un delitto che sembra uscito dalla penna di uno scrittore. 1963. Un grido scuote un palazzo di via Emilia. La portinaia che sale a vedere incontra per le scale l'assassino e ci parla. Sul pianerottolo trova una giovane tedesca, Christa Wanninger, venuta a Roma a cercare una fortuna non ancora trovata e finita in un lago di sangue. Bebawi è un delitto che fa epoca. 1964. Un facoltoso industriale egiziano, giovane e affascinante, Farouk Chourbagi, viene trovato assassinato e sfigurato nel suo ufficio di via Lazio. La polizia sospetta l'amante della vittima e suo marito. Due delitti successi a trenta metri l'uno dall'altro, entrambi casi limite della Giustizia italiana: Wanninger risolto venticinque anni dopo, Bebawi protagonista di un clamoroso verdetto con annessa fuga degli imputati all'estero... Un libro e un'indagine basati sull'esame dei fascicoli originali delle due inchieste e dei processi che ne seguirono, che nessun altro aveva potuto consultare prima di oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Omicidio a piazza Bologna. Una storia di sicari, mandanti e servizi segreti"
Editore: Armando Editore
Autore: Sanvitale Fabio, Palmegiani Armando
Pagine: 208
Ean: 9788869929649
Prezzo: € 15.00

Descrizione:11 settembre 1958. Una donna, Maria Martirano, viene trovata strangolata nel suo elegante appartamento di via Monaci, a Roma, dietro piazza Bologna. Sembra un omicidio per rapina: è solo l'inizio del più straordinario giallo del dopoguerra. Giorno dopo giorno entrano in scena, sempre tallonati da cronisti in cerca di notizie, polizze milionarie, un marito imprenditore in difficoltà economiche, un sicario con la faccia da bravo ragazzo, un commissario che è un mastino. E poi un medico che ha rifiutato di uccidere, un viaggiatore dalla memoria di ferro, una domestica che ha visto tutto, un operaio che non ha impronte digitali, un ragioniere che sapeva da mesi, due uomini che camminano al contrario. La morte della Martirano sembra il risultato di un piano incredibile, giocato sul filo dei minuti di una combinazione di aerei e treni che corrono nella notte; un piano mosso dal desiderio di arricchirsi e da quello di sbarazzarsi di una donna non amata. Spuntano fuori strane prove dopo un anno e mezzo e testimoni che, più che chiarire, confondono la vicenda. Per la polizia i responsabili possono essere incastrati, è tutto chiaro. Ma sarà vero? Ci saranno processi e sentenze, c'è un enorme errore giudiziario, c'è l'ipotesi del coinvolgimento dei servizi segreti. Fabio Sanvitale e Armando Palmegiani, dopo aver investigato sul caso Girolimoni, su quello Bebawi, sul caso Wanninger, tornano con una nuova indagine, la più completa mai tentata sul più straordinario delitto del Novecento italiano: il caso Fenaroli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scienza economica e potere. Gli economisti e la politica economica dall'Unità d'Italia alla crisi dell'euro"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Bini Piero
Pagine: 478
Ean: 9788849865097
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Nel libro viene presentata una storia parallela: quella delle principali vicende politiche, economiche e sociali dell'Italia dall'unificazione a oggi, e quella riguardante il ruolo e le attività che gli economisti hanno svolto in proposito, talvolta sostenendo con proprie analisi e consulenze le autorità di governo, altre volte criticandole. È stato messo così in evidenza un processo interattivo tra pensiero economico e decisioni di policy, a partire dalle lungimiranti visioni dello sviluppo di Cavour fino alle più recenti situazioni riguardanti la crisi dell'euro. Si è trattato spesso di un processo sbilanciato a favore di interessi organizzati ammantati di ideologie. Ciò contribuisce a spiegare perché l'economia della concorrenza di mercato, pur dimostrando migliori capacità di adattamento e dinamismo rispetto ad altri sistemi economici, abbia incontrato e continui a incontrare nel nostro Paese molti ostacoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' «asse spezzato». Fascismo, nazismo e diplomazia culturale nei paesi nordici (1922-1945)"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: Ferrarini Fabio
Pagine: 288
Ean: 9788867742912
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Lo studio intende arricchire il dibattito intorno all'impatto del razzismo biologico sulla politica estera di Mussolini e sulla contestuale diffusione della cultura italiana nei paesi nordici. L'ascesa politica e ideologica di Hitler, come è noto, mise in crisi il presunto primato universale della romanità nel mondo e, soprattutto, aprì la strada a profonde divergenze sul tema della superiorità della razza nordica. In questo senso, anche la diplomazia culturale dei due paesi alleati, Italia e Germania, tentò di raggiungere un compromesso attraverso la costruzione di un lungo asse culturale che si sarebbe dovuto estendere metaforicamente dal Mediterraneo al Baltico. Soprattutto alle più alte latitudini del vecchio continente, però, le contraddizioni del progetto fecero piegare l'Asse sino a spezzarsi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Credere, obbedire, combattere. Storia, politica e ideologia del fascismo italiano dal 1919 ai giorni nostri"
Editore: Rusconi Libri
Autore: Galli Giorgio
Pagine: 208
Ean: 9788818036800
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Credere, obbedire, combattere è da considerare l'imperativo categorico fascista teso a esprimere il disprezzo assoluto per la democrazia rappresentativa. Questo motto aveva il pregio (forse involontario) di sbandierare l'asserito carattere totalitario del Regime sorto con la Marcia su Roma. Il Fascismo italiano fu un fenomeno assai complesso e ambivalente. Nato da una scheggia del movimento socialista e forgiato nel primo dopoguerra, lo Stato mussoliniano tentò l'impossibile: creare un'alternativa al comunismo e alle democrazie liberali. In realtà finì per cadere vittima delle sue stesse contraddizioni. Dalla nascita dei Fasci di combattimento (1919) al drammatico epilogo di piazzale Loreto (1945), questo saggio ripercorre tutte le tappe fondamentali dell'esperienza fascista, illuminandone non solo i percorsi fattuali ma anche i risvolti filosofici, nel tentativo di dare una risposta alla domanda cruciale: cosa è davvero stato il Fascismo italiano?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sui campi di battaglia. Da James Brooke a Võ Nguyên Giáp"
Editore: Passigli
Autore: Verusio Giovanni
Pagine: 360
Ean: 9788836818259
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Il fil rouge di questo libro che illustra battaglie combattute in Africa e in Asia, a migliaia di chilometri e a secoli di distanza tra loro, è - come sintetizza Corrado Augias nella sua prefazione - la tragica inutilità della guerra. L'imperialismo delle potenze vincitrici di alcune delle battaglie qui descritte è stato sconfitto dalla storia; le nazioni che si sono fronteggiate a El Alamein sono oggi alleate; il Giappone che nell'atroce campo di Sandakan ha violato ogni regola internazionale e di umanità è oggi una nazione pacifica e civile; la guerra insomma è violenza e sopraffazione, ma è soprattutto un inutile esercizio di un potere destinato a venir meno. Oltre al suo valore di testimonianza storica, questo libro ha anche pregi puramente narrativi. Le caratteristiche dei campi di battaglia qui descritti sono tre: sono stati teatri di scontri spesso non molto noti in Italia, a esclusione naturalmente di El Alamein; hanno avuto luogo al di fuori dell'Europa; e infine hanno conservato, agli occhi dell'autore che li ha personalmente visitati, l'eco e il peso degli eventi che in quei luoghi si sono consumati. Ne risulta una dolente e inedita contemplazione della follia della guerra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Torino Belle Époque 1900-1915. Ediz. illustrata"
Editore: Edizioni del Capricorno
Autore: Bassignana Pier Luigi
Pagine: 160
Ean: 9788877075444
Prezzo: € 13.00

Descrizione:La Belle Époque: tutto sembra possibile e il progresso umano pare inarrestabile. Sono gli anni in cui nascono la radio, la lampadina, il telefono, l'automobile; l'uomo vola grazie ai fratelli Wright e scopre il mondo grazie ai fratelli Lumière. Anche Torino è investita dalla straordinaria vivacità culturale di quegli anni, celebrati con le esposizioni internazionali del 1902 e del 1911, abbracciati nei cambiamenti della società e dell'urbanistica. In città spuntano come funghi gli studi cinematografici popolati dalle prime star e le fabbriche che producono i nuovi frutti del progresso come l'automobile. Perso il titolo di capitale, Torino insegue un nuovo obiettivo: diventare la città della modernità e dell'industria. Ma non tutto è perfetto: l'industrializzazione porta con sé gravi problemi abitativi dovuti alla tumultuosa crescita della popolazione; nascono i primi attriti fra datori di lavoro e operai che si battono per un'equa retribuzione e un orario meno massacrante. Un momento storico irripetibile, che inesorabilmente termina allo scoppio della Grande Guerra, l'evento che, parafrasando Edward Grey, il ministro degli Esteri britannico del tempo, spense le luci dell'Europa. Un volume per raccontare la Torino di quegli anni attraverso una rigorosa ricerca documentale, uno stile agile e uno straordinario apparato iconografico, in parte inedito, proveniente da importanti archivi cittadini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Torino negli anni della guerra 1940-1945. Ediz. illustrata"
Editore: Edizioni del Capricorno
Autore: Bassignana Pier Luigi
Pagine: 160
Ean: 9788877075475
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Com'era la vita quotidiana dei torinesi durante la guerra? Come si viveva nella città rabbuiata dall'oscuramento, nelle notti attraversate dalle sirene dei bombardamenti? Come ci si arrangiava per mettere insieme pranzo e cena, fra razionamenti e «tessere della fame», borsa nera e orti di guerra? E ancora: gli sfollamenti, vere e proprie migrazioni della città fuori della città. L'effimera stagione di libertà fra il 25 luglio e l'8 settembre 1943. Poi l'occupazione tedesca, la Resistenza, infine la liberazione e il faticoso ritorno alla vita. Il capitolo più triste, più cupo della Torino novecentesca. Dall'autore di "Torino sotto le bombe", una cronaca originale dei cinque anni di guerra a Torino, attraverso il racconto di chi c'era, le pagine dei giornali dell'epoca e un apparato iconografico di straordinario valore emotivo e documentario.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU