Articoli religiosi

Libri - Storia



Titolo: "Il dossier Hitler. La biografia segreta del Fu?hrer ordinata da Stalin"
Editore: UTET
Autore:
Pagine: 634
Ean: 9788851168469
Prezzo: € 18.00

Descrizione:30 aprile 1945: quando l'Armata Rossa è ormai a pochi metri dal bunker sotterraneo della Cancelleria di Berlino, Adolf Hitler si suicida con un colpo alla testa. Ma l'altro grande dittatore del Novecento, Josif Stalin, detto "la tigre" dallo stesso Führer, non si rassegna alla notizia della morte del nemico e rivale: lo sente simile a sé, in una sorta di «affinità spirituale» che lo affascina fin dalla sfrontata e rischiosa aggressione alla Russia del 1941. Dominato dall'inquietudine, Stalin chiede i documenti delle autopsie, fa interrogare ufficiali e civili e, alla fine dell'anno, ordina ai servizi segreti politici l'avvio dell'"Operazione Mito": un'ambiziosa e dettagliata ricerca sulla vita e la carriera politica del Führer. Il 29 dicembre 1949 il "dossier Hitler" è sulla sua scrivania. Da allora il documento n. 462a, a suo modo sospetto e compromettente, è stato sempre tenuto nascosto negli archivi sovietici, da cui emergerà solo nei tardi anni Novanta. Scopriamo così una sorprendente biografia di Hitler, basata sui ricordi estorti ai suoi assistenti di campo personali, Otto Günsche e Heinz Linge, che restarono al suo fianco fino alla fine, al punto da occuparsi di bruciare il suo cadavere. Le testimonianze dei due restituiscono, oltre ai pettegolezzi di partito e alle strategie belliche, anche gli aspetti più umili e quotidiani della vita del dittatore: gli umori discontinui e le abitudini alimentari, gli scoppi d'ira e le piccole miserie del suo fragile stato di salute. Tutte queste rivelazioni vanno a comporre una curiosa biografia redatta per un solo lettore, e da quell'unico lettore condizionata. Il dossier glissa infatti opportunamente su idee e dottrine non conformi al pensiero comunista, esalta le scene drammatiche e si premura di riportare maldicenze, anche triviali o infondate, pur di soddisfare e blandire il suo lettore. Così, da quello stesso testo, finiscono per emergere in controluce anche la figura, gli interessi e le idiosincrasie di Stalin. In un gioco di specchi sulfureo e affascinante, «Il dossier Hitler» restituisce tutto il sottile antagonismo tra i due dittatori: un contrasto di personalità simili e opposte, un'insolita chiave d'accesso alla tragica storia del XX secolo. Prefazione di Horst Möller.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un prete nell'inferno di Dachau"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Saverio Clementi
Pagine: 160
Ean: 9788892216860
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nemici e vicini. Arabi ed ebrei in Palestina e Israele"
Editore: Einaudi
Autore: Black Ian
Pagine: 606
Ean: 9788806238513
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Partendo dagli ultimi anni della dominazione ottomana e del periodo del mandato britannico, quando l'immigrazione sionista trasformò la Palestina nonostante la crescente opposizione araba, il libro ricostruisce le diverse fasi di una relazione condannata fin dall'inizio al fallimento. Ian Black getta nuova luce su eventi cruciali come la ribellione araba degli anni Trenta; l'indipendenza di Israele e la catastrofe palestinese (an-Nakba in arabo) del 1948; lo spartiacque della guerra del 1967; le due intifada; gli accordi di Oslo e lo spostamento politico di Israele verso destra. L'autore dimostra come - dopo cinquant'anni di occupazione - le speranze di una soluzione a due Stati siano quasi del tutto scomparse, cercando di intuire cosa potrebbe riservare il futuro. Ma, soprattutto, Black va oltre gli eventi degni di nota - guerre, violenze e iniziative per la pace - per catturare la realtà della vita di tutti i giorni a Gerusalemme e Hebron, Tel Aviv, Ramallah, Haifa e Gaza, osservando entrambe le parti di questa impari lotta. Sempre chiaro, il volume descrive un tragico conflitto che non mostra alcun segnale di fine, motivo in più per cercare di comprenderlo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La guerra tedesca. Una nazione sotto le armi 1939-1945"
Editore: Neri Pozza
Autore: Stargardt Nicholas
Pagine: 816
Ean: 9788854514300
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Sono trascorsi più di settant'anni dalla fine della Seconda guerra mondiale e - nonostante interi scaffali di libri dedicati alle origini, allo svolgersi e alle atrocità del conflitto - non sappiamo ancora perché i tedeschi combatterono fino all'ultimo giorno per la difesa del Terzo Reich. Neppure i giapponesi combatterono fino alle porte del palazzo imperiale di Tokyo come fecero i tedeschi per la Cancelleria del Reich a Berlino. Che cosa li muoveva realmente? Come potevano far proprio il richiamo alla mobilitazione generale da parte di un regime che, nel 1945, mise in atto la propria «sconfitta totale», investendo e consumando tutte le risorse morali e fisiche della nazione? Il carattere di guerra razziale di quel conflitto, con le atrocità e i genocidi conseguenti, non era, inoltre, - come nel periodo della Guerra fredda si è a lungo sostenuto - un'ignobile macchia delle SS e di un manipolo di nazisti intransigenti. A partire dagli anni Novanta, documentazioni fotografiche e numerosi materiali - come una pagina di diario in cui, il 22 novembre 1943, il capitano August Töpperwien annotava: «Stiamo sterminando non solo gli ebrei che combattono contro di noi, vogliamo letteralmente sterminare questo popolo in quanto tale!» - hanno abbondantemente messo in discussione la comoda scusa di una Wehrmacht buona a fronte delle cattive SS. La tesi perciò che vuole i tedeschi consapevoli a poco a poco di stare combattendo una guerra mirata al genocidio è difficilmente confutabile. Che impatto, tuttavia, ha avuto sulla gente comune una simile consapevolezza? In che maniera la guerra influì sul loro modo di vedere il genocidio? Il diffuso timore, nell'estate 1943, che la Germania non sarebbe riuscita a sottrarsi alle conseguenze di una spietata guerra razziale, di cui era stata essa stessa fautrice, ha avuto un peso rilevante nella mobilitazione generale dei tedeschi?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Disaster narratives in early modern Naples. Politics, communication and culture"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 257
Ean: 9788867286454
Prezzo: € 45.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mestiere di storico (2018)"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 280
Ean: 9788833130781
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Il Mestiere di Storico è il semestrale della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (SISSCo). Raggiunge direttamente gli oltre 700 membri dell'Associazione e ha l'obiettivo di presentare e discutere criticamente la produzione storiografica italiana e sull'Italia e di farla dialogare con la produzione storiografica internazionale. In ogni fascicolo vengono recensiti tra i 150 e i 200 volumi. La rivista ospita anche tavole rotonde su libri di particolare rilievo, recensioni di mostre, musei, film, fiction televisive, romanzi storici, memorie e documenti. Nel secondo fascicolo dell'anno pubblica anche una rassegna degli articoli comparsi sulle più rilevanti riviste italiane di storia e sulle riviste straniere che si occupano di storia italiana. La rivista è anche aperta alla pubblicazione di articoli sottoposti a peer reviewing, e copre tutte le aree della storia italiana e mondiale relativamente ai secoli XIX e XX.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Claretta. L'ultima amante del duce"
Editore: Libreria Editrice Goriziana
Autore: Bosworth Richard J.
Pagine: 447
Ean: 9788861025202
Prezzo: € 24.00

Descrizione:«Ho raccontato la mia storia. O dovrei forse dire che è stata Claretta a raccontare la sua? E lei, infatti, la vera narratrice del mio libro: molte delle parole che ho trascritto sono sue. Le ho prese dal diario e dalle lettere che con costanza, ostinazione, convinzione in ciò che stava facendo, ossessione e persino isteria scriveva. Ho aggiunto, laddove necessario, il materiale desunto dai numerosi messaggi che Mussolini le inviava, soprattutto nel periodo 1943-45, e dalla corrispondenza che i membri della sua famiglia, capeggiata da Myriam, l'ambiziosa sorella più piccola, erano sempre pronti a scrivere e inviare al Duce. Con l'aiuto di queste ricche e preziose fonti ho rappresentato una storia d'amore unica nel suo genere, in pagine che registrano i piaceri, le scenate isteriche, gli svenimenti, i malori, la rabbia, la gelosia, la possessività, l'amore e l'odio, la musica, la poesia, le letture e l'arte, e non da ultima la politica. Pagine che gettano luce sul 'privato' con la stessa forza con cui rischiarano l'aspetto 'pubblico'. Richiamano l'attenzione su aspetti quali il cattolicesimo, il familismo, locale e romano, la borghesia, il personale, mostrando al contempo (nonostante la profonda avversione suscitata da Claretta e dalla sua famiglia nei fedelissimi della RSI) il lato fascista, anche nella sua versione più radicale. Entrando nel mondo di Claretta Petacci e della sua famiglia, il lettore dovrà fare i conti con un'Italia 'reale', un'Italia che non era solo 'legale' o ideologica. La storia di Claretta potrà anche mancare della profondità tragica, ma nella propria struttura umana, nella dedizione e contraddizione, come nella rappresentazione tutta al femminile dell"amore e del sesso nelle alte sfere del potere, è degna di una profonda e dettagliata riflessione.» (l'autore)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Colleoni e Carlo il Temerario. Con la conferenza di Karl Bittmann «Carlo il Temerario e Colleoni» dell'anno 1957. Ediz. illustrata"
Editore: Velar
Autore: Paravicini Werner
Pagine: 326
Ean: 9788866716143
Prezzo: € 50.00

Descrizione:«È quasi trascorso un secolo da quel 1923 che vide la pubblicazione, in Bergamo, della monumentale Vita di Bartolomeo Colleoni di Bortolo Belotti: monumentale e, come spesso avviene per opere di quel calibro, tale da scoraggiare a lungo rivisitazioni del profilo storico del personaggio, lasciando spazio piuttosto, specie in anni recenti, a riflessioni rivolte ad aspetti più specifici della sua multiforme, incisiva e durevole azione. Ora, al compiersi di un altro ventennio, il nuovo, diffuso recupero di attenzione rivolta dal pubblico ai "luoghi colleoneschi" e dai loro moderni gestori alla figura del fondatore mi sembra trovare un opportuno coronamento nell'edizione italiana del lavoro di Werner Paravicini, oltreché una meritata integrazione della sua stessa fatica.» (dalla presentazione di Ajardo Agliardi, Presidente del Luogo Pio delle Pietà Istituto Bartolomeo Colleoni).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le sorelle Mitford. Biografia di una famiglia straordinaria"
Editore: Neri Pozza
Autore: Lovell Mary S.
Pagine: 638
Ean: 9788854517592
Prezzo: € 25.00

Descrizione:«Persone diversissime, sembrano aver preso a morsi il ventesimo secolo». Così, in questa biografia, Mary S. Lovell introduce le «leggendarie sorelle Mitford». Figlie di David e Sydney Freeman-Mitford, baroni Redesdale, Nancy, Pam, Diana, Unity, Jessica (Decca) e Deborah (Debo) hanno scandalizzato l'Inghilterra della prima metà del Novecento con la loro vivacità, esuberanza e, in alcuni casi, con il loro fanatismo politico. Nancy, la maggiore, era «uno strano spettacolo, molto magra e dritta, con le gambe lunghe che scattavano avanti e indietro come quelle di una marionetta»; fu arguta autrice di una serie di romanzi di successo, i più noti dei quali furono "Inseguendo l'amore" e "Amore in climi freddi", ma la tragedia della sua vita fu l'amore infelice per Gaston Palewski, braccio destro di Charles de Gaulle, da lei chiamato il «Colonnello». Pam, «la sorella discreta», dotata di una sorta di bucolica serenità - amava il giardinaggio, l'allevamento degli animali e la cucina - sposò Derek Jackson, destinato a diventare un fisico celebre nel mondo intero. Diana, la «divina. Una vera dea. Più immacolata, più perfetta, più celestiale della Venere di Botticelli», a ventidue anni sembrava avere tutto: la giovinezza, il denaro, un matrimonio felice, un marito affascinante che la adorava e due bambini sani. Ma l'incontro con Sir Oswald Mosley, fondatore dell'Unione Britannica dei Fascisti, cambiò tutte le carte in tavola. Unity, il cui secondo nome, Valkyrie, in onore delle giovani guerriere della mitologia norrena di Wagner, unito al luogo del suo concepimento, Swastika, sembrano quasi una sinistra profezia del suo destino, fu preda di una mortale ossessione per Adolf Hitler, che la portò alla rovina. Decca, la ribelle, «la comunista all'acqua di rose della famiglia Mitford», fuggì in Spagna con il cugino Esmond Romilly, con cui aveva una relazione segreta, per partecipare alla Guerra civile spagnola. Debo, nonostante la cattiva reputazione di Diana, Unity e Decca avesse ridotto le sue probabilità di sposarsi, convolò a nozze con Lord Andrew Cavendish, il figlio più giovane del decimo duca del Devonshire. In questa spumeggiante biografia Mary S. Lovell esplora i rapporti tra le sorelle, traendo spunto dalle interviste personali, dai documenti inediti e dalla corrispondenza non pubblicata, per dare vita a un avvincente racconto su sei leggendarie sorelle le cui tragedie e passioni, conquiste e disfatte si sono divise equamente le luci della ribalta, incantando e ammaliando intere generazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le nuove Vie della Seta e il ruolo dell'Italia"
Editore: Pacini Editore
Autore:
Pagine: 96
Ean: 9788869954078
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il tramonto dell'antichità"
Editore: La Scuola di Pitagora
Autore: Wilamowitz Moellendorff Ulrich von
Pagine: 43
Ean: 9788865426098
Prezzo: € 4.00

Descrizione:Agli anni immediatamente successivi alla Grande guerra risalgono le riflessioni di Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff sulle cause che determinarono la decadenza della civiltà classica greco-romana. Il testo più significativo al proposito è la conferenza intitolata "Der Untergang des Altertums" (Il tramonto dell'antichità), tenuta in più occasioni e pubblicata nel 1926. In questa conferenza, tradotta in italiano, il grande filologo classico si muove nel solco di una tradizione di studi che aveva avuto nel "Tramonto dell'occidente" di Oswald Spengler il vertice più influente e controverso. La particolarità dell'analisi di Wilamowitz sul declino del mondo antico è data dal costante confronto analogico con l'attualità. Vi si riflettono i suoi sentimenti di totale disillusione e profonda frustrazione generati dalla catastrofe bellica del popolo tedesco, dal crollo dell'impero guglielmino e dall'avvento di un'epoca nuova in cui egli non poteva riconoscersi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I tre giorni di Pompei: 23-25 ottobre 79 d. C. Ora per ora, la più grande tragedia dell'antichità"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Angela Alberto
Pagine: 489
Ean: 9788817102261
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il 24 ottobre del 79 d.C. sembra un venerdì qualsiasi a Pompei, una città abitata da circa dodicimila persone che, come innumerevoli altre nell'Impero, lavorano, vanno alle terme, fanno l'amore. Ma alle 13 dal vicino Vesuvius si sprigiona una quantità di energia pari a cinquantamila bombe atomiche e, in meno di venti ore, sotto un diluvio ustionante di ceneri e gas, Pompei è soffocata da sei metri di pomici, mentre la vicina Ercolano viene sepolta sotto venti metri di fanghi compatti. Migliaia di uomini e donne cercano di scappare, invocano gli dèi, ma trovano una morte orribile. E solo in epoca moderna saranno scoperti alcuni dei loro corpi, contorti nella disperazione della fuga. Dopo molti anni passati a studiare la zona vesuviana, con il supporto di archeologi e vulcanologi Alberto Angela ricostruisce come in presa diretta i giorni che ne segnarono il tragico destino. Per farci respirare le atmosfere di quei momenti, individua alcuni personaggi storicamente esistiti la ricca matrona Rectina, un cinico banchiere, un politico ambizioso... - e li segue passo dopo passo, in un percorso che si può fare ancora oggi, per strade, campagne, case o locali pubblici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La spada e la gloria. Dalla Sardegna all'America. Storia del viceré Don Baltasar de Zuñiga fondatore nel 1718 di San Antonio nel Texas"
Editore: Delfino Carlo Editore
Autore: Oppus Umberto
Pagine: 157
Ean: 9788893611251
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Questo volume ricostruisce la storia di Don Baltasar de Zuñitiga: il giovane nobile aristocratico spagnolo che, a fine Seicento, cerca gloria e onore buttandosi a capofitto, con il fratello don Manuel, nell'impresa degli eserciti cristiani per scacciare i turchi da Buda e dall'Europa; il marchese che, per i suoi servigi e quelli della sua famiglia, fu premiato con l'incarico di viceré; e, ancora, l'uomo maturo che in un mondo di complesse evoluzioni e mutazioni viene inviato prima a governare Nueva España, e quindi a presiedere il consiglio delle Indie. Don Baltasar fu allo stesso tempo spettatore e protagonista di un mondo globale che contribuì, nel suo piccolo, a costruire con la sua azione politica e amministrativa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "1917. L'inizio del secolo americano. Politica, propaganda e cultura in Italia tra guerra e dopoguerra"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 288
Ean: 9788833130545
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Il 1917 è un anno decisivo non solo per lo scoppio della rivoluzione russa, ma anche per l'intervento nella Grande Guerra degli Stati Uniti. I due avvenimenti segnano la fine di un'epoca perché danno vita a nuovi scenari e a nuove dinamiche dagli effetti duraturi nel tempo. Nel caso dell'America l'entrata in guerra sposta gli equilibri militari e influisce sui futuri assetti geopolitici, ma soprattutto dà il via al secolo americano. L'influsso esercitato dagli Stati Uniti sulla società europea, e in particolare italiana, è infatti tale da condizionare il nostro paese nelle sue decisioni economiche e politiche e nei suoi indirizzi strategici e culturali. L'Italia incontra l'America e grazie a un'abile attività di propaganda ne subisce la fascinazione; attraverso un percorso di indagine in chiave transnazionale si risale dunque alle origini di questa forte e duratura preminenza americana, seguendone gli sviluppi nel corso del tempo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La falsa inimicizia. Guelfi e ghibellini nell'Italia del Duecento"
Editore: Salerno Editrice
Autore: Grillo Paolo
Pagine: 166
Ean: 9788869733451
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Nel lessico politico e giornalistico attuale l'espressione "guelfi e ghibellini" è utilizzata per indicare una contrapposizione violenta e insanabile tra chi professa idee diverse. Alimentato da una rete di rimandi letterari che comprende la vita di Dante e la tragedia di Romeo e Giulietta, il riferimento dovrebbe essere alle parti che a cominciare dal XIII secolo divisero l'Italia comunale tra fautori della Chiesa e sostenitori dell'Impero e si batterono per la supremazia sulla penisola. Era davvero così? I termini "guelfi" e "ghibellini" rimandavano a due fazioni coerenti, ideologicamente connotate e contrapposte o erano piuttosto casacche da indossare e togliere a seconda delle convenienze del momento? Una serrata indagine sulle fonti dell'epoca fornisce un ritratto dell'Italia politica del Duecento molto diverso da quello tracciato abitualmente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Crisi della storia, crisi della civiltà europea. Saggio su Marc Bloch e dintorni"
Editore: Aracne
Autore: Pitocco Francesco
Pagine: 428
Ean: 9788825518054
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Il volume ripercorre l'itinerario storiografico di Marc Bloch, dalla formazione alla morte nella Resistenza francese, e ricostruisce la battaglia condotta insieme a Lucien Febvre contro la storia evenemenziale, per una "storia nuova" fondata su un incrocio interdisciplinare illimitato. Il loro progetto, all'origine della scuola delle "Annales", ricercava nello studio del passato gli strumenti mentali per rispondere ai problemi del presente. Il libro pone dunque in primo piano la domanda cruciale che si poneva lo storico francese: «A che serve la storia? ». Una domanda oggi particolarmente angustiosa, per una civiltà europea in piena crisi, incapace d'immaginare un futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Repubblica di Salò. Gli avvenimenti che sconvolsero l'Italia analizzati e presentati con chiarezza e obiettività"
Editore: Rusconi Libri
Autore: Meldi Diego
Pagine: XVIII-331
Ean: 9788818032895
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questa breve ma esaustiva guida alla storia degli anni Quaranta del XX secolo, che videro la nascita e la caduta della Repubblica Sociale Italiana, si sviluppa attraverso i luoghi e i personaggi che vi parteciparono, con l'aiuto di documenti e testimonianze di entrambe le "fazioni". Non saranno dimenticati gli avvenimenti scomodi per i fascisti (rappresaglie, antisemitismo, diserzioni ecc.), ma nemmeno quelli per i partigiani (attentati, delazioni, uccisioni indiscriminate ecc.), così come gli "errori" degli alleati (bombardamenti sui civili, stupri, fucilazione di prigionieri ecc.) per un tentativo di comprendere quell'oscuro ma fondamentale periodo storico della nostra Repubblica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "New historicism and the lived experience"
Editore: Solfanelli
Autore: Ferrarotti Franco
Pagine: 104
Ean: 9788833051147
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del mondo"
Editore: Einaudi
Autore:
Pagine:
Ean: 9788806238285
Prezzo: € 110.00

Descrizione:Da sempre la storia del mondo è stata scritta come una storia di ascesa e declino di un esiguo numero di culture dominanti. Fra queste, nel corso degli ultimi secoli, e facendo riferimento a parametri quali potenza, ricchezza e creatività culturale, l'Europa e l'Occidente atlantico hanno ricoperto un ruolo indubbiamente centrale. Questa nuova "Storia del mondo" in sei volumi, diretta da un'équipe di importanti storici internazionali, si discosta radicalmente da tale tradizione. Pur non rinnegando le grandi conquiste dell'Occidente, essa le pone in rapporto con i più importanti sviluppi che hanno avuto luogo nella stessa epoca in altre parti del mondo. Da tale impostazione emerge con ogni evidenza la graduale, problematica nascita dell'età contemporanea come frutto di una complessa e pluralistica rete di relazioni mondiali. Per la prima volta autorevoli specialisti dei vari campi disciplinari mettono a disposizione del lettore i risultati di decenni di ricerca internazionale sulla preistoria della globalizzazione, sullo sviluppo delle società e sugli ordinamenti politici dei vari continenti. La storia del mondo che ne emerge, lungi dal risultare una mera concatenazione di singole storie specialistiche, ricostruisce piuttosto relazioni trasversali e interazioni finora poco esplorate dagli studiosi: le migrazioni di singoli e gruppi e la fondazione di nuove società, la diffusione intercontinentale delle tecnologie, religioni o idee politiche, le reti di connessione globale, i flussi commerciali e i modelli di consumo, l'imperialismo, il colonialismo, le grandi guerre.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Maometto e Carlomagno"
Editore: Luni
Autore: Pirenne Henri
Pagine:
Ean: 9788879845618
Prezzo: € 22.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Regno di Sicilia. Sulle orme dei normanni (1061-1194)"
Editore: Nuova IPSA
Autore: Hamel Pasquale
Pagine: 293
Ean: 9788876767081
Prezzo: € 49.00

Descrizione:Gli Altavilla fecero della Sicilia una nazione; se, infatti, «la Sicilia è l'unica fra le regioni italiane ad essersi identificata per lungo tempo come 'nazione'», ciò lo si deve alla costruzione politica che ne fecero proprio gli Altavilla. Una nazione che, per qualche tempo, era stata potenza mediterranea con ambizioni, legittimate da antiche concezioni, perfino imperiali. Non è un caso che Cicerone, riferendosi proprio all'isola la consideri "primus gradus ad imperium", il primo gradino per un impero mediterraneo. Una nazione che rispetto alle altre godeva non solo di uno status politico di notevole peso, ma che, soprattutto, godeva di un benessere e di una ricchezza che non aveva pari nel suo tempo. Il regno di Ruggero II era infatti un regno ricco, come prima del suo arrivo non lo era stato, ma, soprattutto, non lo sarebbe stato mai più. Un regno ricco non solo in quanto a risorse economiche, ma ricco anche dal punto di vista culturale. Infatti, se non bisogna nascondere che i Normanni furono portatori di una cultura modesta rispetto a quella (o a quelle) che fiorivano in Sicilia, non si può neppure dimenticare che proprio grazie ai Normanni stessi, e agli Altavilla in particolare, quelle culture furono messe in grado di esprimere tutte le potenzialità di cui erano portatrici e di realizzare, fra l'altro, quel miracolo artistico che viene denominato gotico-normanno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scatti sugli indios. Ricerche di storia visiva"
Editore: Aracne
Autore: Vangelista Chiara
Pagine: 208
Ean: 9788825518764
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Bororo, Arikeme, Kadiwéu, Chamacoco, Kaingang, Nambikwara: alla fine dell'Ottocento anche questi popoli indigeni americani entrarono a far parte del grande inventario fotografico del mondo e furono esposti a sguardi estranei alle società e ai valori tribali. Fotografie scattate tra Ottocento e Novecento sono qui alla base dell'analisi delle dinamiche relazionali tra gli Indios e i non Indios, con attenzione alle tipologie fotografiche e alla loro "messa in scena", al rapporto tra immagine e testo, al gusto dell'epoca e alle ricadute dell'atto fotografico sulle società indigene. Partendo da tale contesto, il libro propone ipotesi innovative sulla natura della comunicazione fotografica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli italiani alla conquista del West. Tex Willer in tricolore. Una storia di uomini (ma anche di donne)"
Editore: Mimesis
Autore: Grassia Luigi
Pagine: 199
Ean: 9788857551562
Prezzo: € 16.00

Descrizione:L'America? L'abbiamo inventata noi italiani, e non solo con Cristoforo Colombo e Amerigo Vespucci. Al momento giusto, in ogni parte del continente è sempre spuntato un Tex Willer italiano a fare da apripista alla Storia, dal Texas delle grandi mandrie fino alle terre dei Sioux e ai flutti dorati dei Caraibi. A creare il mito letterario del Far West è stato il cowboy siculo-texano Charlie Siringo, che ha dato la caccia a Billy the Kid e al Mucchio Selvaggio e poi ha reso nota al mondo quell'epopea pubblicando un libro da un milione di copie e lavorando da consulente a Hollywood per i primissimi film western. Un altro italiano, il bergamasco Giacomo Costantino Beltrami, ha esplorato le sorgenti del Mississippi andando alla ventura fra i Sioux e ha scritto il primo dizionario della lingua di Cavallo Pazzo. E a New Orleans, il grande porto del West sui Caraibi, ha fatto base il genovese Giuseppe Bavastro, capitano corsaro di Simón Bolívar. Le storie di questi Tex Willer italiani ci svelano com'è stata forgiata davvero l'America, e lo fanno con un sorprendente contributo femminile: di queste pagine sono protagoniste anche le cowgirl, le rapinatrici di treni e di banche, le detective e le donne pirata, oltre che le suore missionarie, le madri, le mogli e le amanti appassionate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia illustrata dei navigli lombardi 1179-1819"
Editore: Unicopli
Autore: Tognozzi Claudio
Pagine: 176
Ean: 9788840020174
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Nel panorama editoriale sono numerose le pubblicazioni sui navigli lombardi. La novità di questo volume è quella di raccogliere una notevole mole di informazioni storiche tratte da libri antichi, dal Cinquecento all'Ottocento, illustrate da un'iconografia dell'epoca, recuperate da preziose stampe, cartografie e mappali dei luoghi e dei paesi attraversati dai navigli. In questo libro, la "rete d'acqua" della Milano preindustriale, che fu la prima d'Europa e per secoli la più vasta, rivive la sua storia ed evoluzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Regina Margherita. La prima donna sul trono d'Italia"
Editore: Rusconi Libri
Autore: Bracalini Romano
Pagine: 322
Ean: 9788818032864
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Considerato uno dei personaggi più popolari dell'Italia Unita, Margherita di Savoia si mostra, sin dalla sua prima apparizione sulla scena politica a fianco di Vittorio Emanuele III, una donna di estrema eleganza e abilità. A lei Giosué Carducci dedica un'ode che altro non risulta che una consacrazione pubblica dei suoi meriti di donna e sovrana. Sposata ad un uomo per cui non nutre né amore né stima, riesce tuttavia ad influenzarlo considerevolmente fino a spingerlo alla conquista africana e all'alleanza con le potenze europee più reazionarie del suo tempo, Austria e Germania. Regna da grande sovrana su un'Italia che reputa alla pari degli stati più forti sullo scenario politico e forse, per tale ragione, raccoglie entusiastici consensi tra il popolo. Ma il paese non è pronto per il programma da lei realizzato e, tra speranze e delusioni, giunge a un tragico epilogo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU