Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Medioevo al femminile"
Editore: Laterza
Autore: Bertini Ferruccio, Cardini Franco, Fumagalli Beonio Brocchieri Mariateresa
Pagine: XXVI-193
Ean: 9788858131046
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Egeria la pellegrina, Baudonivia la biografa, Dhuoda la madre, Rosvita la poetessa, Trotula il medico, Eloisa l'intellettuale, Ildegarda la profetessa, Caterina la mistica: otto ritratti biografici e letterari tanto più avvincenti perché rappresentativi ciascuno di un diverso itinerario umano e sociale. Mai come in questo volume è stato messo in luce così chiara il molteplice, enigmatico, affascinante volto della donna medievale. Il Medioevo, contrariamente a quanto si crede, fu la prima età storica in cui le donne raggiunsero un notevole grado di emancipazione sociale e culturale e cominciarono a porre le basi di quelle rivendicazioni di parità e uguaglianza che sono ancora oggi oggetto di battaglie dall'esito tutt'altro che scontato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Catania destrutta di Domenico Guglielmini"
Editore: Bonfirraro
Autore: Nicosia Ivan
Pagine: 116
Ean: 9788862721783
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Una città distrutta, un autore dimenticato, migliaia di vite spezzate, tante memorie cancellate per sempre. Dopo tre secoli, "La Catania Destrutta di Domenico Gugliemini" riemerge dalla polvere del tempo, riportando indietro le lancette dell'orologio a quei giorni di inferno del 1693 quando una serie di scosse di terremoto cancellarono parte della nostra storia e della nostra identità. Testimonianza unica di chi la tragedia l'ha vissuta da vicino, e per ricordarci quali siano state le magnificenze di Catania. Testimonianza assai rara, nel suo genere, di racconto-documentario che, accostando insieme diverse fonti testimoniali, mette in scena, con un taglio quasi cinematografico, le fasi del terremoto che, il 9 e 11 gennaio 1693, distrusse Catania e le altre città del Val di Noto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Isabella d'Este e Francesco Gonzaga. I segreti di una coppia (1490-1496)"
Editore: Sometti
Autore: Dolci Marilena
Pagine: 136
Ean: 9788874956807
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Isabella d'Este e il marito Francesco Gonzaga sono figure centrali del Rinascimento italiano. Su di loro sembra sia stato detto tutto: lei donna elegante, maître à penser di bell'aspetto, colta mecenate e raffinata collezionista; lui importante uomo d'arme, la cui gloria è legata alla battaglia di Fornovo, e marito poco incline alla fedeltà coniugale. Il libro di Marilena Dolci indaga la dimensione quotidiana e intima della coppia nei primi anni di matrimonio, in un racconto ritmato dalla continua citazione di fonti, documenti e testi autografi in cui i protagonisti parlano in prima persona. Le voci dei protagonisti fanno emergere elementi inediti della loro biografia e una luce nuova sotto cui osservare la loro storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La disfida di Barletta. Storia, fortuna, rappresentazione"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 296
Ean: 9788867289219
Prezzo: € 32.00

Descrizione:13 febbraio 1503, 13 cavalieri italiani si scontrano con altrettanti francesi: è la Disfida di Barletta, un episodio delle Guerre d'Italia, nelle quali il Mezzogiorno fu campo di devastanti battaglie, ma soprattutto un eccezionale evento mito-motore. Attraverso il romanzo di Massimo d'Azeglio, le rappresentazioni cinematografiche, le strumentalizzazioni di epoca risorgimentale e fascista, essa ha contribuito a rinsaldare il senso identitario di una nazione in formazione. In questo volume, per la prima volta in maniera approfondita e precisa, della Disfida sono analizzati i contesti storici, letterari, culturali, oltre che le trasformazioni evolutive e deformanti delle sue narrazioni e raffigurazioni, che l'hanno resa un inestimabile patrimonio della memoria collettiva locale, europea e mediterranea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per missione e per interesse. Il discorso coloniale in Francia durante la Terza Repubblica"
Editore: Franco Angeli
Autore: Pinchetti Anna Lisa
Pagine: 192
Ean: 9788891760852
Prezzo: € 25.00

Descrizione:La costruzione del secondo impero coloniale francese si inseriva nel più ampio contesto della corsa agli imperi, in un'epoca in cui lo spazio diventava sempre più sinonimo di potere. Dopo la sconfitta del 1871 e le perdite territoriali dell'Alsazia e della Lorena, l'espansione oltremare fu presentata dai sostenitori della causa coloniale come una necessità, affinché la Francia riuscisse a mantenere il proprio ruolo di grande potenza. Questo argomento si intersecava con motivazioni di altra natura - dall'interesse economico alla "missione civilizzatrice" più volte evocata all'epoca - con cui l'impero veniva presentato ai francesi allo scopo sia di dimostrarne l'importanza che di celebrarne i vantaggi. Un'esigenza sentita fortemente dai suoi promotori, non solo per garantire la continuità dell'espansione, ma anche per convincere e conquistare un'opinione pubblica generalmente indifferente alla causa. Questo libro si propone di esaminare il discorso coloniale francese elaborato nel periodo della Terza repubblica, analizzando gli attori di questo sforzo di promozione (in particolar modo il cosiddetto parti colonial), i temi evocati e i canali utilizzati: da materiali promozionali, alla preparazione di incontri e conferenze, fino all'organizzazione dell'Esposizione Coloniale Internazionale del 1931 con cui si volle "portare l'impero a Parigi". Un approfondimento è dedicato all'inserimento della realtà imperiale e dell'idea coloniale nei programmi di insegnamento e all'istituzione di corsi di studio volti alla formazione dei futuri amministratori dell'impero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le inchieste agrarie in età liberale"
Editore: Polistampa
Autore:
Pagine: 192
Ean: 9788859618041
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pietro Bastogi e l'Ottocento italiano, fiorentino e livornese"
Editore: Polistampa
Autore: Iacoponi Luciano
Pagine: 280
Ean: 9788859618126
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Congiunture e dinamiche di una regione periferica. L'Abruzzo in età moderna e contemporanea"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 324
Ean: 9788891762061
Prezzo: € 39.00

Descrizione:Territorio di confine, caratterizzato da una viabilità carente e da una portualità poco sviluppata, l'Abruzzo di età moderna versava in un profondo stato di arretratezza: l'assenza di capitali e di iniziative imprenditoriali e le difficoltà di comunicazione di un'area in gran parte montuosa condizionavano la produzione agricola e manifatturiera. Il mercato regionale assumeva così le caratteristiche di una realtà frammentata con scambi rarefatti e disomogeneità dei prezzi, in cui la produzione era destinata in gran parte all'autoconsumo. A partire dall'Unità il miglioramento delle vie di comunicazione, la costruzione della linea ferroviaria adriatica e il conseguente collegamento commerciale con Roma, hanno favorito l'integrazione dell'Abruzzo nel mercato nazionale. L'economia regionale ha mostrato tuttavia uno sviluppo disomogeneo, con la progressiva concentrazione delle attività produttive e della ricchezza nelle aree costiere e lungo le principali vie di comunicazione. Solo sul finire dell'Ottocento, con l'arrivo dei capitali stranieri, si sono sviluppate le prime importanti iniziative industriali e si è dato avvio a quel processo di industrializzazione che si sarebbe poi alimentato con i capitali dei grandi gruppi imprenditoriali e con le capacità della borghesia industriale e commerciale della regione. I saggi contenuti in questo volume si concentrano sull'analisi di questioni legate alla storia dell'Abruzzo tra il XVI e il XIX secolo. Attraverso indagini condotte su fonti d'archivio e bibliografiche sono state studiate tematiche di carattere storico, sociale ed economico che hanno messo in risalto le peculiarità e le dinamiche dello sviluppo dell'economia regionale, nel più ampio contesto del Mezzogiorno in età moderna e contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scacco matto al Re di Napoli. La caduta dei Borboni tra verità nascoste e fantasie del revisionismo"
Editore: Eretica
Autore: Morucci Cristiano
Pagine: 170
Ean: 9788833440019
Prezzo: € 16.00

Descrizione:L'11 febbraio del 1861, dopo cento giorni di "arrocco" nella fortezza di Gaeta, Francesco II decise di arrendersi alle truppe del Generale Cialdini. Due giorni dopo, l'ultimo Re di Napoli firmerà l'armistizio che, di fatto, consegnerà alla storia la fine del Regno delle Due Sicilie: pochi mesi dopo la partenza di Garibaldi dallo scoglio di Quarto, il regno di Franceschiello si era dissolto come nebbia al sole del mattino. L'autore, in queste pagine, ci condurrà dietro le quinte della storia, attraverso un sorprendente e affascinante percorso fondato sulle testimonianze dirette di chi la storia ha contribuito a scriverla di proprio pugno, ricostruendo le complesse vicende che decretarono il tramonto della dinastia dei Borboni di Napoli. Questo non è un libro di storia, ma un libro che fa parlare la storia attraverso la voce dei protagonisti. Un intrigante sentiero, quello tracciato dall'autore, che si fa strada tra verità nascoste della storiografia tradizionale, che ha divulgato una versione decisamente "romantica" degli accadimenti, e fantasie di un revisionismo il più delle volte superficiale e di parte. Cristiano Morucci è studioso della storia del nostro Risorgimento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita quotidiana in Francia ai tempi di Napoleone"
Editore: Rizzoli
Autore: Tulard Jean
Pagine: 341
Ean: 9788817098793
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Quasi 130 dipartimenti, 750.000 chilometri quadrati, 44 milioni di abitanti: queste le stime che contraddistinguono l'Impero del primo dei Napoleonidi. Torino e Genova, Firenze e Roma sono città francesi al pari di Treviri e Bruxelles, Ginevra e Amsterdam. Il vasto intarsio di lingue, dialetti, popoli e nazioni riceve una propria unità soltanto dal volere di Napoleone. E nonostante la brevità del suo regno, l'impronta lasciata risulta più profonda di quanto non avessero sospettato i contemporanei: è in quest'epoca che si consolida l'avvento della borghesia e migliorano le condizioni di vita; sorgono nuove strade, se pur destinate ai soldati e caratterizzate da sentieri fangosi, aggressioni e vetture rovesciate. Se in provincia coloro che sono sfuggiti al Terrore, fermi nel loro rifiuto di riconciliarsi con l'Impero, si ostinano a vivere come una volta, nelle città scompare a poco a poco il sistema di vita dell'ex nobiltà. Ma è la capitale quella che imprime la spinta generale, tra le cui vie si incontrano ceti sociali sconosciuti nelle campagne. Gloria, onori, moda: tutto viene da Parigi. "Gli eroi dell'avventura napoleonica so-no, in questo libro, agricoltori e impiegati, artigiani e commercianti, coscritti e briganti": l'acuto racconto della fondazione di un grande stato moderno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Maria Clotilde di Savoia. Una giovinezza sacrificata alla ragion di Stato"
Editore: Neos Edizioni
Autore: Favero Roberto
Pagine: 144
Ean: 9788866080930
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Nell'Italia del Risorgimento, tra sovrani e imperatori, tra alleanze e dichiarazioni di guerra, una figura di donna si muove con movenze silenziose. È Maria Clotilde di Savoia, moglie di Gerolamo Napoleone, figlia devota di Vittorio Emanuele I: una figura spesso ignorata dalla storia, ma con tutte le qualità per essere celebrata e ricordata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le strade della Piana di Pisa in epoca leopoldina. Una ricerca di geografia storica"
Editore: Aracne
Autore: Grava Massimiliano
Pagine: 172
Ean: 9788825508079
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il volume presenta una ricerca di geografia storica, basata sull'esame del caso studio della viabilità pubblica del territorio pisano alla data del 1847, che ci restituisce in realtà un significativo spaccato di quel quadro geopolitico toscano relativo alle strutture amministrative del restaurato Granducato intorno alla metà del XIX secolo. Una stagione che si caratterizza per l'introduzione di una straordinaria serie di riforme della macchina burocratica. Riordini normativi di una portata tale che l'intero apparato statale si riorganizza tanto a livello centrale quanto a livello periferico. Un'opera dedicata allo studio della viabilità del pisano in epoca lorenese quale elemento di conoscenza del paesaggio storico, cui si affianca però anche una funzione strumentale per coloro che si occupano di pianificazione territoriale. La trasposizione dei dati archivistico-cartografici in ambiente GIS ha infine consentito di ricostruire, anche cartograficamente, i cambiamenti della viabilità di questo territorio. Un costrutto digitale edito su una piattaforma, WebGIS, su cui coesistono le fonti originali, le metafonti elaborate e la cartografia numerica digitale prodotta dagli enti pubblici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lager. Inferno e follia dell'olocausto"
Editore: Giunti Editore
Autore: Viberti Pier Giorgio
Pagine: 128
Ean: 9788809862388
Prezzo: € 10.00

Descrizione:L'esistenza dei lager non deve trasformarsi in un concetto astratto. Vanno custodite e tramandate per sempre la loro realtà storica, la consapevolezza di come si sono compiute le scelte ideologiche che li hanno generati, l'importanza delle scelte di comportamento dei singoli, fuori e dentro al lager, che hanno determinato per tanti la vita o la morte. Questo libro raccoglie dati, prove, testimonianze dirette per raccontare la struttura e l'organizzazione dei luoghi più spaventosi che l'Occidente abbia conosciuto, le relazioni tra oppressori e oppressi, la follia delle sperimentazioni "scientifiche", tante storie di eroismo e di abiezione. Vi sono spiegati gli strumenti di gestione che il nazismo si diede per rendere i lager un luogo di annientamento del nemico, ma anche di enorme rendita economica. Senza mancare di spiegare il tragico percorso fatto dalla dittatura nazifascista di Hitler, che ha trasformato l'odio antisemita nell'aberrazione dell'Olocausto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Venetica. Annuario di storia delle Venezie in età contemporanea (2017)"
Editore: CieRre
Autore:
Pagine: 256
Ean: 9788883149283
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il bambino nella neve"
Editore: Feltrinelli
Autore: Goldkorn Wlodek
Pagine: 202
Ean: 9788807890482
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Cos'è la memoria? Cos'è il passato? Cosa resta delle vite e delle morti di chi abbiamo amato, di chi ci ha preceduto? Riflessioni universali, che diventano lancinanti quando si applicano al passato di un ebreo, polacco e comunista, cresciuto nel dopoguerra in una patria che l'ha poi rinnegato. Wlodek Goldkorn è da molti anni una voce conosciuta della cultura italiana, ha intervistato grandi artisti, scrittori, premi Nobel, e raccontato molte storie, mai la sua personale. Quella di un bambino nato da genitori scampati agli orrori della seconda guerra mondiale, che abitava in una casa abbandonata dai tedeschi in fuga, ancora piena di piatti e mobili provvisti di svastica, che crebbe nel vuoto di una memoria familiare impossibile da raccontare, impossibile da dimenticare, impossibile da vivere. "Poi, capita che nascano i nipotini. E arriva il momento in cui ci si pone la domanda: come dire loro l'indicibile? Come trasmettere la memoria?" Ecco allora un viaggio di ritorno: a Cracovia, a Varsavia, ad Auschwitz, a Sobibór, a Treblinka. E un viaggio nella memoria, da ricostruire, da inventare, da proiettare nel futuro: i genitori, gli amici, gli eroi e le vittime, il ragazzino che gioca con i compagni nel cortile fingendo di essere ad Auschwitz, l'uomo che sceglie Marek Edelman come maestro di vita, il nonno che deve raccontare ai nipoti la storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mussolini e la massoneria 1914-1917. Contributo per una storia della libera muratoria in Italia"
Editore: Mimesis
Autore: Palmieri Christian
Pagine: 192
Ean: 9788857544373
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Con la preparazione del XIV Congresso socialista di Ancona dell'aprile 1914, Mussolini, direttore dell'"Avanti!", ordisce magistralmente una campagna mediatica antimassonica con la presentazione sistematica d'interventi e dichiarazioni di voti giunti dalle sezioni socialiste italiane che propendono tra la semplice incompatibilità tra l'essere socialisti e l'essere massoni e le più radicali richieste di espulsione di quest'ultimi dal partito. I tentativi di massoni socialisti di conciliare la duplice appartenenza falliranno e, in questa fase, i rapporti tra la Massoneria e il Partito Socialista, con Mussolini indiscusso nuovo leader del partito, sembreranno esser stati demoliti una volta per tutte, senza possibilità, dunque, di rimediare. Riportando ampiamente le voci dei protagonisti nei momenti prebellici attraverso una considerevole mole di documenti tratte da fonti giornalistiche (soprattutto "Avanti!", "Il Popolo d'Italia", "Utopia", "Rivista Massonica", "L'Idea Democratica"), con questo lavoro si è tentato di delineare per quanto possibile il cosiddetto massonismo (o antimassonismo) del futuro Duce degli Italiani e di individuare elementi utili tali per valutare un'influenza effettiva - se pure v'è stata - della massoneria nell'interventismo italiano e, particolarmente, nell'interventismo mussoliniano e di comprendere se si sia trattato piuttosto di una sorta di "tregua armata".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' Italia non c'è più. Come eravamo, come siamo"
Editore: Rizzoli
Autore: Pansa Giampaolo
Pagine: 319
Ean: 9788817098441
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Immaginate di avere di fronte i due protagonisti di questo libro. Il primo è un giornalista anziano, Paolo. L'altro è una ragazza sui vent'anni, Carlotta, bella, sfrontata e ignorante. Che cosa credete stiano facendo? Se pensate all'inizio di un rapporto a luci rosse, vi sbagliate. In realtà Carlotta, figlia di un amico, ha accettato di assistere Paolo nella stesura delle proprie memorie. Ecco, avete tra le mani il diario del loro lavoro. Un racconto dell'Italia com'era qualche decennio fa e una previsione dell'Italia che sta cambiando sotto i nostri occhi. Cambia in meglio? Per niente. Siamo un paese che ha perduto se stesso. Tanto da rendere inevitabile il titolo di questo libro: L'Italia non c'è più. Come eravamo, come siamo. Anzi, come saremo. Sull'Italia del passato non ho dubbi. Ci ho vissuto da bambino, quindi da studente e infine da cronista. Ho fatto in tempo a vedere in carne e ossa Benito Mussolini, ancora in sella. Poi la guerra e il terrore di morire sotto le bombe americane. Le notti nei rifugi antiaerei che offrivano uno spettacolo di sorprendente umanità, comprese un po' di ragazze senza vergogna e senza mutande. I giorni sanguinosi della Liberazione. Il miracolo del dopoguerra, quando il boom economico non era un sogno, ma un traguardo possibile. Infine tutte le altre puntate del film che qui troverete. Dove rivivono donne e uomini che avete intravisto soltanto da lontano. Eroi e avventurieri, vittime e carnefici, morti ammazzati e terroristi rivoluzionari, partiti politici decenti e altri avviati a diventare la casta di ladri arroganti che continua ad asfissiarci. La mia opinione è che un tempo l'Italia fosse migliore di questa del 2017. Oggi siamo un paese allo sbando.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lenin. La vita e la rivoluzione"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Sebestyen Victor
Pagine: 552
Ean: 9788817098670
Prezzo: € 17.00

Descrizione:La Rivoluzione russa del 1917 ha destabilizzato l'assetto politico dell'Europa e del mondo intero, e oggi tutti conoscono gli sconvolgimenti che ha provocato. Le interpretazioni storiografiche sono state molteplici. Il giudizio storico sulla personalità di Lenin, sulle sue motivazioni e le sue intenzioni, ha subito una sorta di congelamento. Si considerava un idealista, scrive Sebestyen, e nei rapporti personali si comportava nel modo in cui era stato educato: come un gentiluomo dell'alta borghesia. Non era interessato ai dettagli della morte delle sue vittime, le soppressioni erano politicamente necessarie e gli individui nient'altro che dei numeri. Guidato dall'idea che il fine giustifica i mezzi, pur di rimanere ben saldo al potere mentì senza vergogna, offrendo al suo popolo soluzioni semplici a questioni complesse. Voleva il potere e voleva cambiare il mondo. Dopo il crollo dell'URSS, il dibattito si è fatto meno politicizzato, ma è in questo libro che si indaga il ruolo di Lenin e della Rivoluzione alla luce dell'enorme mole di nuove informazioni emerse su di lui in seguito all'apertura degli archivi segreti dell'ex Unione Sovietica: dalla Russia violenta, tirannica e corrotta in cui visse agli scritti di filosofia ed economia marxista, fino alla relazione con le donne della sua vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sudditi di Libia"
Editore: Mimesis
Autore: Bassi Gabriele
Pagine: 278
Ean: 9788857544366
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Cosa scrissero e pensarono gli italiani a proposito dei libici al tempo delle colonie? L'immagine di un suddito arretrato ed "incivile" fu frequente, funzionale a dare legittimazione al dominio coloniale e nobilitare la sua presenza "civilizzatrice". Ma al tempo stesso la percezione italiana dei libici si trasformò nello spazio e nel tempo, anche a seguito di quanto avvenne nel frattempo nella madrepatria e nella colonia. La propaganda fu sempre un prezioso strumento della politica coloniale, e ogni colonialismo si è accompagnato ad una grande diffusione di razzismo e di pregiudizi. Ma quale relazione vi fu fra gli stereotipi e la politica coloniale? Furono i primi ad indirizzare la seconda o, al contrario, fu il potere italiano a manipolare l'immagine stereotipata dei sudditi coloniali? Questo ampio e documentato studio fornisce una risposta, facendo emergere la coesistenza di entrambi i fenomeni, lungo tutto il trentennio dell'Italia liberale e fascista, sulla Quarta Sponda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Al termine del binario: Auschwitz. Ediz. illustrata"
Editore: Linea Edizioni
Autore: Navoni Aldo, Pozzi Federica
Pagine: 172
Ean: 9788899644406
Prezzo: € 25.00

Descrizione:"Al termine del binario: Auschwitz" è un documento iconografico su quanto oggi si può ancora visitare e conoscere del campo di sterminio nazista più noto d'Europa: Auschwitz. Immagini e testi si coniugano per accompagnare il lettore in un viaggio nella terribile storia del luogo dove trovarono la morte milioni di persone. Prefazione: Simon Levis Sullam; postfazione: Riccardo Calimani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il dovere di uccidere. Le radici storiche del terrorismo"
Editore: Marsilio
Autore: Strada Vittorio
Pagine: 203
Ean: 9788831728607
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Chi è il terrorista? Qual è il suo mondo interiore? Cos'ha di diverso dal soldato e dal criminale? Per Vittorio Strada è nella Russia della seconda metà del XIX e dell'inizio del XX secolo che ha avuto la sua più grande affermazione il terrorismo, prototipo delle ondate successive che avrebbero suscitato in intellettuali come Dostoevskij, Nietzsche, Mann e Camus riflessioni morali, religiose e politiche ancora di grande attualità. Dalle prime avvisaglie fino alla svolta storica dell'ottobre 1917, il libro ripercorre episodi cruciali e figure significative, analisi problematiche e illuminanti, a cui si affiancano nuove interpretazioni di opere letterarie considerate non come materiali illustrativi, ma espressioni vive di una drammatica pagina della storia russa ed europea che aiuta a capire non soltanto un recente passato ma anche il presente. Oggi che il terrorismo riappare, sia pure in tutt'altre vesti, come manifestazione aggressiva di una civiltà diversa, intrecciata a quella occidentale a cui si oppone, conoscere la vicenda russa può far emergere la segreta affinità tra nuovo e vecchio terrorismo, per provare a immaginare delle soluzioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La lente del confronto. La persecuzione degli ebrei in Italia e le interpretazioni di Sarfatti e di Collotti"
Editore: Aracne
Autore: Lauria Pierpaolo, Pietrafesa Lucia
Pagine: 60
Ean: 9788825509533
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Per decenni in Italia è prevalsa l'idea di un paese immune dalla Shoah. In questi ultimi trent'anni la situazione però è cambiata. Tra le varie ricerche che hanno squarciato il velo delle responsabilità italiane nella Shoah, le interpretazioni di Sarfatti e Collotti, protagonisti indiscutibili di questa svolta, hanno rappresentato due fuochi intorno a cui è gravitata la discussione critica sulla persecuzione e sullo sterminio degli ebrei italiani. Attraverso la lente del confronto emergono i punti di contatto e, soprattutto, le differenze interpretative che separano i due storici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Atlante della Shoah (1939-1945). Ediz. illustrata"
Editore: Libreria Editrice Goriziana
Autore: Bensoussan Georges
Pagine: 203
Ean: 9788861024540
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La tragedia della Shoah in oltre 100 mappe e grafici che illustrano la trasformazione di un'ideologia in aberrante realtà. Come si è diffuso l'odio antisemita nell'Europa dei lumi? Quali sono state le conseguenze della Grande Guerra? Quali le tappe delle politiche razziali nella Germania nazionalsocialista, culminate nell'uccisione pianificata di circa 6 milioni di individui? E quali sono state le responsabilità degli Alleati e della Chiesa? Dalle prime uccisioni sul fronte orientale per mano delle Einsatzgruppen ai rastrellamenti nell'Europa occupata, dalla Francia alla Grecia, fin dentro l'inferno di Auschwitz, Treblinka, Belzec, Sobibór, Majdanek e Chelmno: un libro che offre molteplici risposte a decenni di domande su come la Shoah sia stata possibile nel secolo del trionfo della "modernità", e su come il massacro degli ebrei d'Europa abbia potuto concretamente avere luogo in tutte le sue fasi, dalla concentrazione all'eliminazione. Cartografia di Mélanie Marie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalla parte sbagliata. La morte di Paolo Borsellino e i depistaggi di Via D'Amelio"
Editore: Castelvecchi
Autore: Di Gregorio Rosalba, Lauricella Dina
Pagine: 186
Ean: 9788832822373
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Il 19 luglio 1992 moriva, assieme a cinque agenti della sua scorta, Paolo Borsellino. A 22 anni dalla strage di via D'Amelio la verità è ancora lontana. Depistaggi, pentiti taroccati, investigatori infedeli, servizi segreti hanno inquinato la scena del delitto e, negli anni, i vari processi che si sono susseguiti. Clamoroso errore giudiziario o vile depistaggio che sia, la storia è da riscrivere e in questo libro di Rosalba Di Gregorio e Dina Lauricella si sceglie di farlo osservando i fatti "dalla parte sbagliata". Con questo libro Dina Lauricella riavvolge il nastro per aiutare non solo a dare un volto a chi ha ucciso il magistrato, ma anche, e soprattutto, scoprire chi ha dato l'ordine e perché. «Stare dalla parte giusta significa riconoscere gli errori, cercare umilmente la verità e volerla con coraggio. Significa rinunciare anche a false e più comode ricostruzioni della storia edificate ad arte che alludono a effimeri successi e allontanano dalla verità, rendendone più arduo e faticoso il raggiungimento. Potrò non vederla la verità ma ne pretendo la ricerca, per dare un senso alla vita di chi è morto per questo» (Lucia Borsellino). Prefazioni di Peter Gomez e Nico Gozzo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del popolo americano. Dal 1492 ad oggi"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Zinn Howard
Pagine: 777
Ean: 9788842823582
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Quando il racconto della storia esce dalle stanze del potere e si sposta nelle strade, nelle case e nei luoghi di lavoro delle persone non illustri, per dare voce ai «vinti» e agli sfruttati, può davvero scuotere le coscienze di intere generazioni. Howard Zinn è riuscito a mostrare l'altra faccia dell'America, quella che non si insegna a scuola o nelle università. A 35 anni dalla prima edizione, e dopo 2 milioni di copie vendute, "Storia del popolo americano" - che il Saggiatore propone in versione integrale, con una traduzione ampliata e aggiornata - continua a essere uno dei libri di storia più letti al mondo. La prosa di Zinn, limpida, appassionata e documentatissima, abbraccia oltre cinquecento anni: dalla colonizzazione genocida delle Americhe all'indipendenza degli Stati Uniti, dalla guerra civile all'imperialismo del XX secolo, fino all'11 settembre 2001. Il punto di vista non è però quello di Cristoforo Colombo, Washington, Lincoln, Roosevelt o Bush, bensì quello dei nativi americani, degli schiavi neri, delle donne, delle minoranze emarginate, di tutti gli sconfitti e i dissidenti che la «terra delle opportunità» ha rimosso dalla sua narrazione ufficiale. Sottraendo all'oblio le ribellioni contro la schiavitù e la segregazione, i conflitti sindacali, le manifestazioni per la pace, la lunga lotta per l'emancipazione femminile, emergono le atroci conseguenze dei conflitti armati, il costo umano delle decisioni di politici e uomini d'affari, tutte le forme di oppressione - e di resistenza - che la maggior parte degli storici relega fra le note a pie di pagina. Dietro le retoriche del potere e le leggende patriottiche, la storia americana si rivela una storia di razzismo e sfruttamento, le cui poche eccezioni positive, più che alle élite di governo, si devono alle infinite piccole azioni di persone sconosciute. L'intento di Zinn non è però mitizzare il popolo, piangere le vittime e denunciare i carnefici: spesso «il grido dei poveri non è giusto», si rivolge contro altri poveri, non sa riconoscere i veri responsabili. Ma se non si è in grado di ascoltarlo «non si saprà mai che cos'è la giustizia».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO