Articoli religiosi

Libri - Filosofia



Titolo: "Tempi seriali"
Editore: Castelvecchi
Autore: Dario Cecchi, Paola Dalla Torre, Riccardo Finocchi
Pagine: 116
Ean: 9788832901788
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Cinema, televisione e nuovi media hanno fatto il loro ingresso nell'epoca della serialità: una dimensione che ha scombinato ogni rapporto temporale dell'audiovisivo, e richiede nuovi paradigmi di interpretazione filosofica. Nel confronto critico di "Tempi seriali", il terreno di analisi diventa quindi sintesi del discorso su immagini e forme narrative e delle riflessioni di altre discipline, come l'estetica, la semiotica e la teoria del cinema, per raccontare uno dei fenomeni che meglio descrive la nostra epoca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dieci brevi lezioni di filosofia"
Editore: Gondolin
Autore: Francesco Agnoli
Pagine:
Ean: 9788898647781
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Siamo andati sulla Luna, ma le grandi domande filosofiche dei Greci, dei medievali, dei moderni e dei contemporanei, rimangono le medesime. Siamo creature misteriose, tanto piccole e tanto grandi, in un Cosmo immenso, ma non infinito, e portiamo a spasso, sulle nostre spalle, l'oggetto più complesso dell'Universo (il cervello). Siamo corpo e anima, cervello e mente; viviamo nello spazio e nel tempo, ma siamo proiettati sempre Oltre. Perché? Cosa significa questo immenso Enigma? Le neuroscienze, il dibattito sull'Intelligenza Artificiale, la Cosmologia del Big Bang, la dinamica del nostro venire alla luce... insomma, il sapere dell'uomo di oggi può dialogare con le riflessioni dei grandi filosofi che chi ci hanno preceduto, per permetterci di capire qualcosa, come in uno specchio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La solitudine nel dolore"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Ivan Rizzi, Francesco Cetta
Pagine: 162
Ean: 9788849866278
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Un piccolo testo sul più grande rimosso del nostro tempo. Queste pagine sono dedicate all'ipotesi di "umanizzazione" del dolore estremo cioè di una sua de-naturalizzazione. Ogni lettura che se ne possa fare, sia esistenziale che fenomenologica è condizionata dal piano personale, dal modo con cui l'io elude o problematizza la possibilità della sofferenza e il proprio epilogo. Per millenni si è implorato "Kyrie Eleison", Signore abbi benevolenza, Signore pietà. Ma oggi è alla tecnica che si chiede di salvarci non al Dio della compassione. Il dolore nel mondo è l'evidenza dello stato di brutalizzazione della persona e di una condizione di insufficienza rispetto alla smisurata potenza della tecnica dispiegata. La nuova terra promessa della fattività e dell'interesse finanziario è ora il santuario dell'umano: il tempo vivente. Proprio perché tutto sarà possibile grazie alla tecnoscienza dobbiamo evocare la parabola di Cristo se pure con parole nostre: date alla Tecnica ciò che è della Tecnica e allo Spirito ciò che è dello Spirito, affinché l'uno sia misura dell'altro. Il progetto dell'umanizzazione raccoglie la rosa recisa e la pone nel bicchiere affinché sia ancora una rosa fino all'ultimo nel suo "essere senza perché" come tutte le rose.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Humanitas. 6/2020: La Redenzione"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 246
Ean: 9788837234980
Prezzo: € 22.00

Descrizione:LA REDENZIONE TRA FILOSOFIA DELLA RELIGIONE E TEOLOGIA I. TEMI: D. Bondi, Introduzione G. Filoramo, La gnosi come via di redenzione F. Ghia, Redenzione universale? La dottrina della apocatastasi, un'opera sempre e ancora aperta A. Vaccaro, Redenzione e postumanizzazione A. Ales Bello, Mistiche della redenzione. La mistica filosofica e la mistica sponsale E. di Somma, A Crossroad between Past and Future. Rediscovering Redemption against Post-modern Emancipation II. FIGURE: P. Ricci Sindoni, Catastrofe e splendore di Sion. Redenzione e apocalittica in Gershom Scholem A. Tumminelli, La santificazione del quotidiano. Martin Buber interprete del Chassidismo R. Celada Ballanti, Redenzione ed ermeneutica. La disputa sulla demitizzazione tra Karl Jaspers e Rudolf Bultmann B. Petrà, Può l'uomo salvare Dio? Considerazioni sul pensiero di Nikos Kazantzakis A.M. Fortuna, Il perfezionismo emersoniano come progetto di soteriologia secolarizzata M. Damonte, Swinburne lettore di Anselmo. Sulla redenzione nella filosofia analitica della teologia G. Salmeri, Un'esecuzione capitale redentrice? Un dialogo a distanza tra Uta Ranke-Heinemann e Karl Rahner A. Giambetti, Dono e memoria. La "redenzione minima" dell'ultimo Ricoeur M. Bozza, La redenzione. Romano Guardini interprete di Bonaventura da Bagnoregio ENRICO MORONI (1949-2016) ALLA SCUOLA DI ITALO MANCINI M. Cangiotti, Enrico Moroni come filosofo del costituzionalismo. Introduzione P. Grassi, Enrico Moroni. Appunti per una biografia intellettuale M. Cascavilla, Il diritto di resistenza nella prospettiva di Enrico Moroni e di Italo Mancini L. Alfieri, Lo Stato, fra negativismo e dialettica A. Di Caro, Cittadinanza. Un illuminismo del futuro L. Ciaurro, Enrico Moroni. Uno storico delle dottrine politiche e la difesa della Costituzione NOTE E RASSEGNE G. Colombo, La poesia di Stefan George nelle Scuole medie tedesche dal 1918 al 1945

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Marx e il denaro. 1835-1883"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Nicola De Ianni
Pagine: 390
Ean: 9788849864533
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Karl Marx, filosofo ed economista che ha dedicato gran parte della vita a studiare il capitale e il capitalismo ebbe con il denaro un rapporto a dir poco complesso. Ebreo, figlio di un avvocato che aveva dovuto rinunciare alla sua religione per poter esercitare la professione, trattò, in due dei suoi primi studi, La questione ebraica e I manoscritti economici filosofici del 1844, il rapporto con il dio denaro, compiendo una critica radicale, estesa poi all'intera società. Nello stesso periodo conobbe Friedrich Engels avviando un sodalizio umano e professionale durato tutta la vita. Dopo il fallimento della rivoluzione tedesca del 1848, Marx fu costretto ad espatriare a Londra dove rimase sino alla morte vivendo per molti anni in condizioni di miseria, senza poter garantire ai figli, alla moglie e a sé stesso neanche quanto necessario per una esistenza modesta, aiutato finanziariamente dall'amico Engels. Il lavoro si suddivide in tre parti che corrispondono agli stati d'animo di Marx verso il denaro: la sufficienza (1835-1849), la sofferenza (1849-1869), l'equilibrio (1869-1883). Nella prima si affronta il rapporto con il denaro del Marx studente (a Bonn e a Berlino) e poi giornalista in Germania (a Berlino, Colonia e Dresda) e quindi ancora a Parigi, Bruxelles e nuovamente a Colonia. In questo periodo Marx ha con il denaro un rapporto di sufficienza, se ne mantiene a distanza per via di un'impostazione teorica che ne consente, all'atto pratico, soltanto un uso distaccato. Nella seconda parte, che si inaugura con l'arrivo di Marx a Londra e per i successivi venti anni, l'indicibile sofferenza per le condizioni materiali sue e della sua famiglia raggiunge vertici di miseria assoluta. Marx è spesso travolto dagli avvenimenti ed incapace di stabilire con il denaro un qualsiasi rapporto positivo. Nella terza parte, ottenuto da Engels un vitalizio sufficiente a garantirgli un equilibrio economico, Marx ritorna alla vita normale in cui non c'è più al centro, come ossessione, il denaro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il giovane Marx"
Editore: Jaca Book
Autore: Marcon Giulio
Pagine: 344
Ean: 9788816416680
Prezzo: € 24.00

Descrizione:«Essere radicale vuol dire cogliere le cose alla radice e la radice delle cose è l'uomo», così il venticinquenne Marx nella Introduzione a "Per la critica della filosofia del diritto di Hegel" (1843) riassumeva il senso di un programma teorico e di un impegno personale che avrebbero scandito anche gli anni della maturità e della vecchiaia: rimettere nel giusto verso il mondo capovolto dagli idealisti, criticare l'economia politica che nascondeva l'origine e le cause dello sfruttamento, fondare l'umanesimo nuovo di una società diversa, essere sempre rivoluzionari fino alla fine. Nei suoi primi trent'anni di vita, Marx (1818-1883) porta in fondo la resa dei conti con la filosofia speculativa e la critica dell'economia politica, pone le fondamenta delle opere della maturità, è costantemente protagonista delle lotte dei lavoratori e delle agitazioni rivoluzionarie di quegli anni, fino alla stesura del "Manifesto del partito comunista" e alle rivoluzioni che sconvolgeranno l'Europa nel 1848. La denuncia del lavoro alienato, la critica della naturalità dei bisogni, la "falsa coscienza" delle ideologie, la critica dello Stato: molto del pensiero e delle intuizioni del giovane Marx continua ad essere di grande attualità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Idioma. La cura del discorso"
Editore: Jaca Book
Autore: Sini Carlo
Pagine: 264
Ean: 9788816416802
Prezzo: € 19.00

Descrizione:C'è un luogo comune e universale che ha dato vita all'umanità e in cui ogni essere umano continua a nascere. Questo luogo è il discorso, il sermo, direbbe Orazio: liquido amniotico dello spirito che ci traghetta dalla natura alla cultura, dalla vita istintiva alla vita sociale. Questa semplice evidenza reca però con sé tutti i problemi e i paradossi delle nostre credenze e dei nostri saperi, quindi i limiti delle nostre pretese verità e l'ambiguità di una presunta idea di realtà che da molto tempo ci accompagna. Il libro ne attraversa esemplarmente numerose figure emblematiche: dall'idioma dell'antico mondo della poesia cinese alla riflessione greca sui nomi, ai dialetti e alle lingue del medio evo e del mondo romanzo, alla formazione della nostra lingua volgare, sino ai lessici paradossali delle moderne scienze della natura e alla evoluzione darwiniana delle forme di vita. Da questi e da ancora altri percorsi emerge la proposta di una nuova etica del discorso, che ne curi le cecità e le superstizioni: estremo dono della filosofia al senso dell'uomo planetario in cammino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Salute o libertà"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Corrado Ocone
Pagine: 130
Ean: 9788849866223
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La gestione dell'emergenza sanitaria durante l'epidemia di Covid ha imposto ai governi di limitare alcune libertà fondamentali, di anteporre la salute alla libertà. Si è parlato con accenti diversi, e con più o meno plausibilità, di "dittatura sanitocratica", "biopotere", "stato di eccezione", ecc. Anche se la nostra epoca può essere vista come un'epoca di emergenze continue, e di necessità del loro governo, il più generale rapporto fra la sicurezza (non solo sanitaria ma anche economica, militare, fisica, ecc.) e la libertà percorre tutto il pensiero filosofico e politico della modernità. È almeno da Hobbes che il dilemma, di cui si è fatto carico lo Stato, del rapporto fra questi due concetti si presenta in tutta la sua radicalità e irrisolvibilità davanti alle coscienze più attente. È come se il concetto stesso di libertà si mostrasse attraversato da una frattura che si tende a ricomporre senza mai però poterla sanare definitivamente. Attraverso un excursus storico che dall'autore del Leviatano giunge sino ai nostri giorni, l'autore si propone, in nome della Libertà, di portare alla luce e alla consapevolezza teoretica questa cesura ineliminabile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pittura e realtà"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Étienne Gilson
Pagine: 368
Ean: 9788837232160
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Nel 1955 Gilson tenne, presso la National Gallery of Art di Washington, sei lezioni sulle belle arti, forma nascente di questo volume che si presenta come una introduzione pittorica alla filosofia, ovvero un tentativo di pensare a partire da un certo ordine di fatti, i dipinti, per dedurne conclusioni di ordine filosofico. Lungo un cammino che intreccia opere, tra gli altri, di Cimabue, Piero della Francesca, Michelangelo, Vélasquez, Delacroix, Van Gogh, Mondrian, si delinea «un capolavoro per l'approfondimento teoretico fondamentale e l'ispezione accurata del proprio territorio» - nota Roberto Diodato nella Premessa -, nonché uno degli scritti più originali del filosofo francese, qui per la prima volta tradotto in italiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio nell'etica"
Editore: Urbaniana University Press
Autore: Aldo Vendemiati
Pagine: 336
Ean: 9788840190402
Prezzo: € 30.00

Descrizione:C'è posto per Dio in un'etica filosofica? E quale sarebbe? Se partiamo da un quadro etico-normativo condiviso, è necessario riferirsi a Dio per comportarsi in modo corretto? Ma nell'orizzonte post-moderno un tale quadro è svanito: è forse necessario riferirsi a Dio per rielaborarlo? Chi ritiene che sia possibile elaborare un'etica senza presupporre la posizione di Dio, sostiene anche che essa sia indipendente da Dio - ossia che ammettere o negare Dio sia indifferente? Il presente volume, articolato in una parte storica e una parte sistematica, cerca di rispondere a queste domande. L'indagine storica fa emergere i problemi trattati, considerando le soluzioni proposte dai diversi pensatori nella loro integrità, evitando di incapsularle in un ordine ideologico pregiudiziale. La parte sistematica è tesa in primo luogo a stabilire se ci sia un sapere sul quale la normatività etica si fonda e che tipo di sapere sia; quindi si chiede se e in che modo si possa parlare di Dio; alla luce di ciò giunge a tematizzare il ruolo di Dio nella vita umana e nel discorso etico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fenomenologia dello spazio e della geometria"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Edmund Husserl
Pagine: 240
Ean: 9788828402336
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La geometria e il problema dello spazio non hanno cessato di inquietare Husserl dall'inizio alla fine del suo percorso teorico e, per molti versi, sono stati il terreno a partire dal quale l'analisi fenomenologica ha sviluppato e affinato i propri strumenti. La questione della geometria racchiude diversi aspetti: alcuni di carattere epistemologico, altri che investono la nozione stessa di ragione, altri ancora relativi al rapporto tra ragione e storia e alla razionalità occidentale che, nella geometria, ha il suo apice e il suo modello. Ma attorno al rapporto tra spazio e geometria convergono anche ragioni di impostazione filosofica generale, relative a che cosa sia filosofia e a che cosa significhi chiarire i nostri concetti e i nostri pensieri. Questo volume raccoglie per la prima volta in modo organico le riflessioni husserliane su spazio e geometria: Profilo storico dello sviluppo della geometria; Libro dello spazio; Costituzione sistematica dello spazio; Rovesciamento della dottrina copernicana nell'interpretazione della corrente visione del mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos"
Editore: Feltrinelli
Autore: Guido Tonelli
Pagine: 192
Ean: 9788807492921
Prezzo: € 17.00

Descrizione:In Tempo Il sogno di uccidere Kronos Guido Tonelli ci accompagna in un excursus storico, matematico e filosofico di esplorazione di cosa sia lo scorrere del tempo per l’essere umano. Esiste un tempo per ogni cosa: per il corpo, per le stelle, per l’esperienza, per la memoria, per il desiderio. Ma come si fa a misurarlo in modo scientifico? E se dovessimo affrontare una prospettiva filosofica? Kronos è da sempre un mistero. Anche per i fisici che hanno tentato di quantificarlo e di metterlo in una griglia ben definita. Il risultato però è spesso contenuto in un grande punto di domanda che non ci conduce molto lontano se non verso un tentativo di intrappolare il tempo e di plasmarlo a nostro piacere. Non ce ne rendiamo conto, ma è proprio il tempo che condiziona la nostra esistenza e scandisce e determina persino la nostra vita famigliare e i nostri guadagni. Guido Tonelli prova allora a mettere ordine e a rendere Kronos qualcosa di più accessibile e comprensibile, qualcosa che alla fine ci sembra di riuscire a toccare. Tempo Il sogno di uccidere Kronos è un vero e proprio viaggio nel nostro mondo interiore in cui l’attesa e la sospensione sono le parole d’ordine.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un' altra economia per un mondo nuovo"
Editore: Aboca
Autore: Christian Felber
Pagine: 300
Ean: 9788855230933
Prezzo: € 24.00

Descrizione:L'economia può essere salvata? La risposta, sorprendente, è sì. In questo nuovo saggio, l'autore di "Si può fare!" e fondatore del movimento internazionale dell'Economia del Bene Comune, Christian Felber, esamina e smantella l'ortodossia dell'economica neoclassica per invitarci ad abbracciare una nuova visione che definisce "olistica" perché tiene conto dei bisogni fondamentali dell'uomo. In un'analisi a trecentosessanta gradi, Felber ripercorre tutti i modelli che hanno interessato l'evoluzione del pensiero economico, dalla potenziale "scienza naturale", fino all'eccessivo uso della matematica in una disciplina che, alla fine, sembra aver dimenticato il senso della propria storia, delle proprie radici e del proprio nome. Il fatto che gli economisti non abbiano saputo prevedere la crisi del 2008, ad esempio, è una conseguenza logica dello stato in cui versa oggi questa scienza, piena di errori e forzature. Da allora, sono sorte numerose proteste, non solo tra gli studenti, e si sta diffondendo con grande forza la richiesta di un'economia che sia sempre più pluralista. In questi tempi cruciali, Christian Felber condivide con i lettori il suo pensiero avanguardistico, presentandoci delle proposte concrete per una scienza economica olistica che accolga in sé la prospettiva delle donne e delle madri, coniughi in modo trasparente l'etica e la politica, tenga conto della natura, degli ecosistemi planetari e dei loro limiti, sviluppi sensibilità per gli squilibri, l'abuso e la concentrazione di potere, si apra alle altre discipline e le integri organicamente - che sia, in una parola, universale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Outlines of Philosophy of Nature"
Editore: Urbaniana University Press
Autore: Lorella Congiunti
Pagine: 320
Ean: 9788840170718
Prezzo: € 35.00

Descrizione:The value and relevance of this university textbook are found in the "strong" proposal of a philosophical science of nature. Among a varied panorama of epistemological approaches, often contradictory, the Author favors, as the ultimate interpretative approach, the centrality of man-nature within nature, on whose parts and systems she focuses the attention of the reader, with didactic care. The presence of Excursus on scientific, often cutting-edges issues enriches the reader's knowledge of the framework of contemporary reflection on this science of "smaller things" as of "great" ones. Excursus on Science and Faith | Emergence| Complexity| Holism| Ecology| Technique and technology| Matter, antimatter, dark matter| The species| Evolution and evolutionisms| Male and female| Gender| Neurosciences| Quantum mechanics| Determinism and indetermination| Euclidean geometry and non-Euclidian geometries| The reality of numbers and figures| Analog and digital Relativity| Infinity| Philosophy of the creature and theology of nature| The cosmological and anthropic principles |Disorder and entropy | Creation, Big bang, design| Strings, superstrings and brane

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La grande invenzione"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Paolo Benanti
Pagine: 256
Ean: 9788892225152
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Il linguaggio non è un semplice strumento: è una condizione in cui abitiamo e viviamo. Tanto importante... che nemmeno ci facciamo caso. Pensiamo a un piccolo aneddoto raccontato dallo scrittore David Foster Wallace: «Ci sono questi due giovani pesci che nuotano e incontrano un pesce più vecchio, che nuota in senso contrario, fa loro un cenno e dice: "Salve ragazzi, com'è l'acqua?-. I due giovani pesci continuano a nuotare per un po' e alla fine uno di loro guarda l'altro e fa: "Che diavolo è l'acqua?-». Il linguaggio è come molti aspetti del vivere quotidiano: proprio perché presenti da sempre sullo sfondo dell'esistenza, diventano pressoché invisibili e ci sono sconosciuti nella loro vera natura. In realtà, il linguaggio, cioè la nostra capacità di comunicare, è la principale "invenzione- dell'umanità: senza di esso, non saremmo umani. Il libro presenta la "tecnologia del linguaggio- e il linguaggio come tecnologia, cioè un'abilità e un'abitudine che è di tutti noi e che è sorprendente analizzare: come è nato? A cosa serve? Perché lo abbiamo sviluppato in un certo modo? qual è il suo futuro?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Documanità"
Editore: Laterza
Autore: Maurizio Ferraris
Pagine: 440
Ean: 9788858134115
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Dopo il capitale industriale e quello finanziario, si sta facendo avanti un capitale d'altro tipo. Maurizio Ferraris lo chiama il Capitale Documediale: produce documenti, genera mobilitazione ed è silenzioso. A renderlo possibile è il Web: il numero di dispositivi connessi è oggi pari a 23 miliardi; questa connessione produce ogni giorno un numero di oggetti socialmente rilevanti maggiore di quanto non ne producano tutte le fabbriche del mondo, una mole di atti, contatti, transazioni e tracce codificati in 2.5 quintilioni di bytes. Ciascuno di noi, insomma, alimenta gratis la costruzione dei big data, che non solo sono strumento fondamentale per le indagini di mercato, sono anche fonte di informazioni a proposito di orientamenti politici, stato di salute e preferenze personali di ogni utente della rete. Ferraris lancia allora una provocazione: non è forse arrivato il momento di veder riconosciuta la nostra mobilitazione quotidiana sul web come un lavoro? Siamo sicuri che mezzo miliardo di persone, perché tanti siamo in Europa, non abbiano la forza contrattuale per pretendere dai quattro colossi rappresentati da Amazon, Apple, Facebook e Google quella che si potrebbe definire un'"accisa sui documenti", che potrà essere ridistribuita come salario di mobilitazione?"Rivoluzione documediale" di Maurizio Ferraris è un libro che svela la natura del capitale oggi, parlandoci delle reali trasformazioni del nuovo mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Democracy, Culture and Human Development in John Dewey and Martha Nussbaum"
Editore:
Autore: Vincent Ezeanochie Chinedu
Pagine: 336
Ean: 9788878394537
Prezzo: € 28.00

Descrizione:This work is an attempt to contribute on the perennial question, how community life should be organized for human beings to achieve their basic aspirations of development? Drawing from the thoughts of Dewey and Nussbaum, this work offers democracy as a superior form of social organization. Democracy is superior not because it serves the interest of the majority but because of the values promoted by democracy which include but not limited to freedom, equality, interaction and deliberation. However, given that Dewey's and Nussbaum's understanding of democracy is rooted in the American experience, the question is, is their proposition that community life be reconstructed along the line of democracy not a tool for cultural domination and hegemony? Though the values and principles of democracy must have been thought out at a particular time, in a certain historical context, it does not mean they cannot be applied to other cultures. They are valid for all peoples and cultures because they are necessary for living a life that has worth and autonomy. Then again, for Dewey and Nussbaum, though every culture has the potential for democratization, it is education that facilitates it. This work proposes liberal education because it is the kind of education that leads to the emergence of reasonable and responsible subjects. In a democracy, where reasonableness and responsibility are the defining attributes of the individual, the model of citizenship that emerges will likely be richer and broader.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' amore vero"
Editore: Queriniana Edizioni
Autore: Martin Steffens
Pagine: 128
Ean: 9788839928986
Prezzo: € 15.00

Descrizione:«L'essere umano non è fatto per amare: è fatto per morire d'amore». E si tratta di una vocazione così eccedente che contiene in sé ogni impazienza, ogni smarrimento. La pornografia, in sé e per sé, fa la caricatura dell'amore, mimando il desiderio umano di donarsi senza riserve. Difatti l'amore vero è l'amore nel suo significato forte. L'amore assolutamente donato e assolutamente ricevuto. L'amore come dono di sé senza contraccambio. L'amore come cuore che si dilata. L'amore come ferita per la quale vigilare perché non si rimargini mai, dalla quale non guarire mai. Questo amore, un tempo detto "carità", ci fa sostare pazientemente, come una preghiera, alla soglia dell'altro. Senza possederlo, senza consumarlo, ma anzi espropriandosi. Una lettura coraggiosa e non scontata della pornografia, considerata come una emergenza reale. «Sono grato a Steffens non solo perché ha trattato l'argomento, ma per come l'ha trattato. La sua scelta non è caduta sull'anatema magisteriale o sull'analisi psicologica bensì sulla magistrale lettura del desiderio vero celato dietro ai desideri falsati espressi (o, meglio, repressi) dalla pornografia» dalla prefazione di Robert Cheaib.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La forza di essere migliori"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Vito Mancuso
Pagine: 368
Ean: 9788811818700
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Viviamo secondo un modello di sviluppo che adora gli oggetti, non la lettura, la cultura, la partecipazione sociale e politica. Consumiamo, inquiniamo, ma così devastiamo noi stessi e il nostro pianeta. Essere migliori è diventato quindi un'urgenza, e il lavoro etico e spirituale una necessità non rimandabile. Ma come far nascere, in noi, il desiderio di praticare il bene? Dove trovare una motivazione che sappia liberarci dalle catene dell'effimero/della società, una forza motrice che dia impulso al nostro costante bisogno di guarigione e al nostro infinito desiderio di bellezza? Riscoprendo le nostre radici che affondano nella cultura classica e nella tradizione cristiana Vito Mancuso ci accompagna in viaggio lungo il sentiero delle quattro virtù cardinali, e offre una nuova prospettiva di senso per le nostre vite in balìa dei tumultuosi venti dell'esistenza. Perché solo colui che non cerca più di vincere e di prevalere, ma recupera il senso profondo dell'essere forte, saggio e temperante, può infine essere giusto, e fiorire in armonia con il mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte di ottenere ragione"
Editore: Armando Editore
Autore: Arthur Schopenhauer
Pagine:
Ean: 9788869925801
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Questo breve testo è la rilettura in chiave moderna di un'opera di Arthur Schopenhauer. Venne pubblicata postuma per il pudore dell'Autore, che non la riteneva in linea con il suo pensiero e l'etica. Il lettore è in grado di decidere cosa fare degli stratagemmi per prevalere sull'avversario. Di sicuro i personaggi riportati non sono sempre esemplari di correttezza e virtù.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Conoscenza e mondo"
Editore: Edusc
Autore: Juan J. Sanguineti
Pagine: 298
Ean: 9788883339325
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Questo libro offre una presentazione della filosofia della conoscenza e del cosmo del filosofo spagnolo Leonardo Polo. La sua tematica è l'individuazione del "limite" concettuale della nostra mente e il tentativo di trascenderlo attraverso il pensiero filosofico. Le scienze riducono le cose fisiche a oggetti intelligibili capaci di offrire una certa idea della realtà e trovano una particolare applicazione nel dominio tecnologico della natura. La metafisica del mondo fisico cerca invece d'immergersi nella sua struttura profonda, rinunciando però al suo possesso concettuale, per poter così scoprirne i principi ontologici e aprire la strada alla contemplazione dell'essere materiale nella vastità del cosmo. La proposta di Polo continua in qualche modo il progetto aristotelico della Fisica, alienandolo però dal dominio oggettivante. Questa operazione implica un radicale cambiamento della nostra mentalità, se si desidera comprendere la realtà corporea così come è, e non come viene elaborata dai nostri schemi mentali. Si profila così un mondo oscuro per noi, nel suo continuo alternarsi tra processi e arresti formali. È un mondo sostenuto da un pulsare cosmico perenne che, nei suoi livelli più alti, come la vita, s'illumina e si ordina in un modo progressivo, senza giungere a una culminazione definitiva. Soltanto in questo quadro è possibile compiere il salto oltre il limite, un salto che consente di avvertire l'essere del cosmo come un perenne incominciare persistente che ne rivela la condizione creata. Il lettore che vorrà inoltrarsi in questa lettura forse sarà sorpreso dalla novità di questa proposta filosofica. Ma potrà anche essere molto stimolato a cercare di capire il senso dell'universo al di là di quanto presentano la conoscenza ordinaria e le spiegazioni scientifiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mito e rito. Le costanti del sacro"
Editore: Jaca Book
Autore: Julien Ries
Pagine: 616
Ean: 9788816416758
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Con questo secondo tomo del vol. IV dell'Opera Omnia si conclude il percorso con cui Julien Ries delinea gli elementi fondamentali dell'antropologia religiosa come nuovo ambito di sapere (voll. II-IV). Per trovare le tracce che l'homo religiosus ha lasciato nella storia occorre comprendere le modalità tramite le quali si esprime la tensione dell'umanità verso il sacro: prima di tutto, i racconti mitici e le pratiche rituali. La prima parte del volume è dedicata all'analisi del mito, inteso come «costante importante e permanente del sacro»: chiarito il significato del termine in relazione alla cultura - quella greca - che lo ha visto nascere, Ries ripercorre le diverse espressioni del pensiero mitico nelle civiltà e nelle culture, a partire dalla preistoria. È quindi ricostruita in maniera puntuale la storia delle teorie del mito, dall'antichità ai giorni nostri, con particolare attenzione alle prospettive psicoanalitiche, strutturaliste e al dibattito teologico, per mettere in evidenza come, a poco a poco, si definisca sempre meglio un'ermeneutica che, grazie agli apporti di maestri come Carl Gustav Jung, Georges Dumézil, Mircea Eliade, Paul Ricoeur, contribuisce a edificare un'antropologia del sacro. Le modalità attraverso le quali il mito esplica la sua funzione nell'antropologia religiosa sono infine mostrate attraverso l'analisi di alcuni tipi di racconto mitico: i miti di fondazione del cosmo e quelli riguardanti la caduta dell'uomo, ma anche certi miti moderni distorti e utilizzati per giustificare l'esercizio della violenza. In realtà, però, mito, rito e sacro sono inseparabili. È così che la seconda parte del volume analizza il rito nella vita dell'homo religiosus e per farlo ne definisce le caratteristiche, analogamente a quanto è avvenuto per il mito, in un percorso cronologico che prende le mosse dalla preistoria, in una riflessione critica che presenta un panorama storiografico degli studi intorno all'argomento, in un'analisi dettagliata di alcune tipologie rituali (come quella dei riti di iniziazione o di guarigione, dei riti funerari o dei pellegrinaggi). Il lettore è condotto così, pagina per pagina, a cogliere sempre meglio il ruolo del rito come quell'«atto simbolico mediante il quale l'uomo cerca di stabilire un contatto con la Realtà trascendente, con il mondo divino, con Dio».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Discipline, poteri, verità. Detti e scritti (1970-1984)"
Editore: Marietti
Autore: Michel Foucault
Pagine: 264
Ean: 9788821112188
Prezzo: € 22.00

Descrizione:

Con questo volume s'intende mettere a disposizione del lettore italiano una parte poco conosciuta dell'opera di Michel Foucault, quella scritta per giornali e riviste e che Foucault stesso ha definito il suo "giornalismo filosofico". I testi qui presentati spaziano dal problema della vita e del vivente, a quello della nascita del biopotere e degli effetti della medicalizzazione della società; dalla questione del crimine e della punizione a quella della società disciplinare e dei dispositivi di controllo e sicurezza; dai temi filosofici della verità e dell'identità al problema della sessualità e della soggettività che si forma o si sfalda nel punto d'intersezione e di conflitto tra desiderio e piacere. A questi interrogativi si intreccia sempre la domanda che sin dall'inizio ha accompagnato il lavoro di Foucault, a volte esplicitamente, altre volte in segreto: quella sul ruolo e sulla funzione dell'intellettuale.

Note sull'autore

Michel Foucault (1926-1984) è stato uno dei grandi pensatori del XX secolo e la sua opera ha contributo a rinnovare lo studio delle scienze umane. Le sue opere sono pubblicate in Italia da Einaudi, Feltrinelli e Rizzoli.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coscienza e significato"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Michelangelo Stanzani Maserati
Pagine: 128
Ean: 9788828402374
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Questo saggio del neurologo Michelangelo Stanzani Maserati affronta un problema di grande interesse e complessità: mostra come i fenomeni studiati dalle neuroscienze - sonnambulismo, crisi epilettiche, comportamenti inusuali durante l'attività onirica, aprassie... - debbano essere intesi alla luce del discorso filosofico in quanto testimonianza del destino della verità. Così intesi sono feconde occasioni per riscontrare la vera natura del rapporto corpo-coscienza. [...] È rarissimo che uno scienziato affronti questo problema. Per farlo occorre anche una rilevante competenza filosofica: quella che lo scienziato Stanzani Maserati mostra di possedere. Emanuele Severino

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Etica del cibo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Paolo Gomarasca
Pagine: 176
Ean: 9788837234379
Prezzo: € 18.00

Descrizione:«Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all'alimentazione, al vestiario, all'abitazione, e alle cure mediche e ai servizi sociali necessari». È con la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1948 che inizia la lunga battaglia - non ancora conclusa - contro la fame, il più grande genocidio silenzioso di tutti i tempi. Come tutelare il diritto fondamentale di ogni individuo a una adeguata nutrizione? E garantire quantità e qualità nell'alimentazione? Il sistema attuale di produzione alimentare è davvero sostenibile? Risponde a quesiti di rilevanza fondamentale un'etica del cibo, che analizza problematiche e propone soluzioni, volte ad assicurare la libertà dalla fame e il diritto al cibo, sensibilizzando sulla questione ambientale. In gioco il futuro stesso dell'umanità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU