Articoli religiosi

Libri - Filosofia



Titolo: "Filosofia del dialogo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Calogero Guido
Pagine: 432
Ean: 9788837234201
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Di fronte alle molteplici religioni e filosofie del mondo contemporaneo, nessuno sfugge alla domanda: a che cosa è dato credere, per avere una regola stabile di condotta, e nello stesso tempo per poter convivere con chi creda diversamente? E se si diventa tolleranti di fronte alle altre ideologie e religioni, questa tolleranza non è tanto maggiore quanto più fiacca è la fede, quanto più il liberalismo decade in agnosticismo, il dubbio in indifferenza, lo spirito critico in spirito scettico? Un dilemma che mette in scacco le certezze religiose e filosofiche, che precipitano in dogmatismi e autoritarismi, ma anche la scienza, chiamata a dire come ultimamente stanno le cose. Di qui l'elaborazione, compiuta da Calogero, di un «principio del dialogo», un perenne principio laico di discussione cooperante, su cui si fonda ogni coesistenza, ogni giustizia e ogni diritto. Un testo che, a partire dal noto saggio Logo e dialogo, sullo spirito critico e sulla libertà di coscienza, è un classico della filosofia italiana del Novecento, nella misura in cui tocca alcuni dei più dibattuti problemi della cultura e della civiltà di allora e di oggi: impegno religioso e libertà del dubbio, laicismo e certezza, educazione liberale e formazione di una fede civica, libertà dello stato e libertà della chiesa, novità della storia e stabilità dei diritti, coesistenza e competizione...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Leggere i Presocratici"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Luca Grecchi
Pagine: 272
Ean: 9788828401919
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Rispetto alle consuete rappresentazioni manualistiche, che descrivono i Presocratici quasi esclusivamente come studiosi della natura, molte ricerche evidenziano ormai un panorama molto più composito. Così come la realtà, pur con intrecci e sovrapposizioni, risulta sostanzialmente ripartita in tre grandi contenuti - la natura, il divino e l'umano -, è ora possibile ricostruire in modo più articolato l'esperienza filosofica dei Presocratici alla luce di tre aree ermeneutiche: naturalistico-scientifica, mistico-aurorale e umanistico-politica. Il volume propone questa nuova lettura, seguendo un approccio multifocale che considera quel grande prisma costituito dal pensiero di Solone, Talete, Anassimandro, Anassimene, Ecateo, Senofane, Pitagora, Eraclito, Parmenide, Empedocle, Anassagora e Democrito: solo osservandone tutte le facce nel loro complesso è possibile averne una idea più completa, o comunque meno unilaterale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Etica dei resti"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Cuozzo Gianluca
Pagine: 208
Ean: 9788837234003
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Un'etica dei resti - di tutto ciò che viene rimosso ed eliminato, in termini di rifiuti materiali, umani e sociali - amplia la riflessione morale e disegna nuovi confini. Individua strategie personali e collettive ecocompatibili e ridefinisce il concetto di responsabilità. In gioco è l'umana sopravvivenza. «La scienza parla chiaro: il countdown è iniziato, stiamo entrando nel rapido declino degli equilibri sistemici del pianeta. La catastrofe non sta davanti a noi, in un più o meno lontano futuro; se "il regno di Dio è in mezzo a noi", vale lo stesso per la finis mundi: è presente nel cibo che ingeriamo, nell'aria che respiriamo, nell'acqua che beviamo. Essa si presenta insieme alle montagne di plastica, all'innalzamento dei mari, al cambiamento della flora [...] in relazione a tutto ciò il mondo esibisce lo sconquasso che abbiamo creato stregati dal fascino della forma, erodendo infine le "fondamenta della terra"».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metafisica tradita?"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Giorgio Girard
Pagine: 188
Ean: 9788849862355
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il libro tende a inquadrare la "crisi trasformativa" del cattolicesimo dopo le dimissioni pontificali di Papa Benedetto XVI della primavera 2013. Esso si avvale di un modulo interpretativo tendente a evidenziare l'influenza del Tempo nelle condotte umane, nonostante le resistenze antimoderniste che si oppongono all'azione di Papa Francesco e che rivendicano il dogma come Essere immutabile. Viene esaminato il percorso che la società ha compiuto dalla Metafisica al Nichilismo, soprattutto nel nuovo secolo, con la sua enfasi economico-tecnologica. Questo orientamento ha guidato i tentativi di riscontro su terreno empirico - che costituiscono la parte centrale del libro -, mediante una serie di osservazioni e interviste con esponenti religiosi, preti e parroci dell'area ligure-piemontese, dal campo antimodernista a quello via via più consapevole del fondamentale influsso del Divenire. Il carattere non tematico del libro non si esime tuttavia dal prendere in esame l'aspetto nichilistico più estremo rappresentato dalla pedofilia clericale, come svelamento compiuto di un iter antico, metafisicamente finora occultato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Jan Assmann. I monoteismi in questione"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Elisabetta Colagrossi
Pagine: 304
Ean: 9788837233891
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Il volume rappresenta la prima introduzione italiana al pensiero di Jan Assmann. Suddiviso in tre capitoli, il lavoro esplora la ricerca dell'egittologo tedesco sui monoteismi, muovendo da un'analisi dei concetti di fondo (monoteismo, politeismo, cosmoteismo, distinzione mosaica), per arrivare al tema della teologia politica. Ne risulta il quadro complessivo di una delle più audaci e innovative proposte ermeneutiche sui monoteismi degli ultimi decenni, che ha suscitato nel mondo della filosofia, della teologia e della storia delle religioni innumerevoli dibattiti e polemiche che proseguono ancora oggi e di cui il libro rende puntualmente ragione. In gioco è il tema del superamento della violenza religiosa in un contesto pluralistico, dove ogni religione combatte innanzitutto con il proprio demone che la spinge all'assolutezza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Divagazioni dell'anima"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Francesco Donadio
Pagine: 402
Ean: 9788849862881
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Le pagine di questo libro, attingendo a un'ampia riflessione filosofica e letteraria europea, intercettano momenti e figure di un'esperienza di vita attenta ai segni dell'altrove. Esse mirano a risvegliare quell'attitudine dello spirito che è il dono di vedere le cose con la passione di chi non si chiude a nessuna sorpresa e a nessuna nostalgia, ma anche con il distacco di chi mira a comprenderle nella loro genesi e nella prospettiva del lungo periodo, nella complessità delle loro stratificazioni e dei loro effetti sul presente. Si tratta di riflessioni che vorrebbero richiamare a una saggezza di vita immergendosi nel gioco del suo trascorrere e conservarsi, del suo rivelarsi in scene di libertà, dietro le quali c'è ogni volta una storia, una narrazione potenziale, un di più dell'anima che richiede un di più di tempo per assaporarne/centellinarne la fragranza. Ne consegue l'individuazione, da conquistare e difendere, di uno spazio creativo come lusso dell'anima, come slancio verso un surplus di senso e come antidoto a ogni possibile caduta in una rassegnata prosaicità di vita, come continua sfida a tenersi dentro l'orizzonte di profondità e leggerezza che la vita richiede/impone.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' attività razionalista della fisica contemporanea"
Editore: Jaca Book
Autore: Bachelard Gaston
Pagine: 265
Ean: 9788816416222
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Questo testo misura, nella maturità della riflessione teorica di Bachelard, il complicarsi e ristrutturarsi incessante del pensiero scientifico fin dall'inizio del secolo e il progressivo arricchirsi del sapere fisico, in quanto «attività razionalista». Che senso ha oggi riproporre un razionalismo epistemologico? Per Bachelard il razionalismo non è una pretesa della ragione di avere già da sempre la chiave di lettura della realtà, foss'anche nei termini di un metodo; il razionalismo è un movimento della ragione che non si pone prima o al di là dell'esperienza, ma che l'approfondisce smascherandola nel suo presentarsi chiara, immediata e definitiva. Il pensare bachelardiano permette di riattraversare il dibattito sulla formazione della teoria e sulle sue possibilità conoscitive oggi, perché spezza il parlare della filosofia sulla scienza e inaugura un lavoro di produzione del fisico in laboratorio. Questa la risorsa del testo: indicare una strada di militanza per la ragione in quanto difende non i risultati della scienza, ma la dignità dello scienziato nella sua pratica teorica di laboratorio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di Metafisica. 1/2020 (vol. 42): Metafisica ed etica. Quale rapporto?"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 304
Ean: 9788837234249
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Metafisica ed etica. Quale rapporto? A cura di Francesco Camera, Giuseppe Nicolaci e Domenico Venturelli Francesco Camera - Giuseppe Nicolaci - Domenico Venturelli, Premessa Giuseppe Nicolaci - Domenico Venturelli, Metafisica ed etica. Quale rapporto? Traccia tematica A. PER UN APPROCCIO SISTEMATICO Ramón Rodríguez, Le condizioni ontologiche dell'esperienza morale. Una riflessione fenomenologica Adriano Fabris, Etica della relazione e tradizione metafisica Carla Canullo, "Tra" metafisica ed etica. Un rapporto all'infinito B. FRA ANTICO E MODERNO Elisabetta Cattanei, Metafisica ed etica in Aristotele. Una questione di taxis Chiara Agnello, I beni di relazione. Metafisica ed etica tra vulnerabilità e autosufficienza Andrea Sangiacomo, Freedom, passions and moral causation. Metaphysical and ethical complications of Descartes's dualism Gerardo Cunico, Metafisica ed etica. A partire da Kant Angelo Cicatello, Filosofia in senso cosmico e destinazione dell'uomo Marco Ivaldo, Filosofia trascendentale come etica e come metafisica C. SPUNTI CONTEMPORANEI Roberto Mancini, Etica e metafisica in prospettiva utopica. Ripensare oggi l'eredità di Ernst Bloch Elisabetta Colagrossi, Etica e metafisica nel pensiero di Gandhi Edoardo Simonotti, Intrecci teoretico-pratici nel dialogo tra culture Domenico Venturelli, Riflessioni conclusive. Ancora qualche considerazione su Metafisica ed Etica RICERCHE CRITICHE Michele Abbate, Plotino erede e interprete critico di Parmenide. La relazione tra essere e pensiero alle origini della riflessione ontologica occidentale Sandra Viviana Palermo, Substantia or Machina. Kant's double reading of Spinoza Simona Venezia, L'arte del passaggio. Comprensione e interpretazione nell'ermeneutica ontologica di Nietzsche, Heidegger e Gadamer Calogero Caltagirone, L'essere come amore in Gustav Siewerth RASSEGNA E NOTE Giulia La Rocca, Tra metafisica e non metafisica. Pippin interprete della Logica di Hegel Lucrezia Fava, Von Herrmann: intervista su Heidegger e la Gnosi

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Itinerari verso Dio"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Sgubbi Giorgio
Pagine: 184
Ean: 9788810450154
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo libro raccoglie saggi composti in tempi e occasioni diversi, sostenuti da un preciso «filo rosso»: l'impossibilità della teologia di fare a meno della filosofia. È infatti solo nell'orizzonte della quaestio de veritate che la teologia può sottrarsi all'inverificabilità e all'arbitrio, può discutere e dialogare con le opposizioni critiche e praticare la propria comunicabilità. La natura filosofica, teologica e storica dei testi, che spaziano dalla questione di Dio a quella dell'anima, passando attraverso il confronto con autori del passato e pensatori contemporanei, testimonia la responsabilità di un sapere teologico chiamato a riproporre in un cambiamento d'epoca le grandi questioni che accompagnano da sempre l'esistenza dell'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Matteo d'Acquasparta e la conoscenza del non-ente"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Stephane Oppes
Pagine: 224
Ean: 9788849862157
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Matteo d'Acquasparta nel 1278 disputa all'Università di Parigi la prima delle sue dieci Questioni sulla conoscenza, interrogandosi sulla possibilità di conoscere il non-ente, ossia ciò-che-non-è. La questione è qui presentata e studiata - mettendo a frutto l'applicazione delle metodologie storico-critiche e se ne propone una traduzione italiana. Si offre, poi, un commento della quaestio alla maniera più tradizionale, legando il suo percorso speculativo alle fonti - della filosofia antica, di quella altomedievale, sino a quelle della scolastica del XIII secolo rilevando intuizioni e distinzioni che avranno ulteriori sviluppi negli autori della scolastica successiva a Matteo. Si mette così in evidenza come una concezione della conoscenza fondata esclusivamente sull'astrazionismo di stampo aristotelico porti con sé esiti nichilistici, mentre emergono possibili aperture e tentativi di soluzione con ricadute teoretiche lette in quattro tipi di metafisica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Idolatria del mercato"
Editore: Castelvecchi
Autore: Hugo Assmann, Franz J. Hinkelammert
Pagine: 416
Ean: 9788832827934
Prezzo: € 23.50

Descrizione:In questo saggio definitivo sulla religione economica contemporanea, Hugo Assmann e Franz Hinkelammert esaminano il fenomeno dell'idolatria del mercato, indagando nascita e sviluppo dell'ideologia sacrificale che ha contribuito alla diffusione del pensiero capitalista, e scandagliandone le più diverse manifestazioni: la teologia dell'impero, i problemi attuali dell'economia politica, il mercato totale, il Dio-Denaro, l'individualismo etico, il profitto come criterio decisionale, la Teologia della Liberazione e il feticismo, la lotta contro gli idoli. Analizzando il paesaggio teologico-economico che sottende alle nostre società, due grandi teologi segnalano i punti sensibili che possono permetterci di invertire la rotta. Prefazione di Boaventura de Sousa Santos.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Perché l'uomo continua a credere"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Antiseri Dario
Pagine: 96
Ean: 9788837233969
Prezzo: € 10.00

Descrizione:«Proprio perché le grandi risposte non sono alla portata della nostra mente, l'uomo rimane un essere religioso, nonostante tutti i processi di demitizzazione, di secolarizzazione, tutte le affermazioni della morte di Dio che caratterizzano l'età moderna e ancor più quella contemporanea». (Norberto Bobbio) Intrecciando il pensiero di filosofi moderni e contemporanei - oltre a Bobbio, Pascal, Kierkegaard, Weber, Scheler, Florenskij, Wittgenstein, Pareyson... -, il testo si struttura attorno alla "grande domanda", sul senso ultimo della vita di ogni essere umano e dell'intero universo, che la filosofia pone senza essere in grado di dare risposte. È lo spazio del credere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tragedia e filosofia"
Editore: Castelvecchi
Autore: Agnes Heller
Pagine: 240
Ean: 9788832828108
Prezzo: € 19.50

Descrizione:Ultima opera che Agnes Heller concluse prima della sua scomparsa, questo libro ricostruisce la storia culturale dell'Occidente negli intrecci fra produzione drammaturgica e riflessione filosofica. Sin dalla loro nascita, tragedia e filosofia sono unite da un'"affinità elettiva": la tragedia rappresenta le tensioni che caratterizzano un dato presente storico e ne introduce la sua comprensione filosofica. A sua volta la filosofia, pensando il proprio tempo (Hegel), pone nuovi concetti e scenari che faranno da materiale per successive rappresentazioni drammaturgiche, in una mutua influenza che imprime movimento all'intero sviluppo storico. Antigone, Amleto, Fedra, la Nora di Ibsen, il Galileo di Brecht condividono il palcoscenico di questo libro con l'etica aristotelica, la teoria secentesca delle passioni, l'utopia marxiana, l'esistenzialismo, la decostruzione. Solo attraverso questa profonda e originale ricomposizione è possibile porre la domanda sul futuro di filosofia e tragedia - e tentare di rispondere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Est-etica ontologica in Heidegger"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Gurisatti Giovanni
Pagine: 384
Ean: 9788837233754
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Che cos'è l'uomo per Heidegger? È vero che l'autore di Essere e tempo e della Lettera sull'"umanismo", ammaliato dalla questione dell'Essere, nel complesso sviluppo della sua opera ha trascurato se non rimosso la questione dell'etica, nel timore di non riuscire a svincolarsi da un'immagine dell'uomo ancora troppo compromessa con l'antropocentrismo della tradizione metafisica? Qual è il rapporto tra la concezione heideggeriana dell'arte e della poesia e la sua etica? È possibile che il nesso tra etica ed estetica sia in Heidegger talmente stretto, dal punto di vista ontologico, da potersi concepire come una vera e propria "est/etica" dell'esistenza, culminante nell'idea dell'abitare? Infine: quale è la relazione fra tale est/etica dell'abitare e l'atteggiamento di Heidegger nei confronti della tecnica e della politica? Queste alcune delle domande cui si tenta qui di rispondere, tornando a ripercorrere in una nuova prospettiva alcuni tratti del cammino lasciato interrotto da uno dei pensatori più decisivi e controversi del Novecento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pensieri stupefacenti"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Maddalena Bisollo
Pagine: 256
Ean: 9788833533315
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Un tema complesso come quello della prevenzione delle tossicodipendenze richiede oggi nuove e molteplici chiavi di lettura. Una di queste ci viene offerta dal metodo della consulenza filosofica che, integrandosi agli approcci preventivi di carattere medico e psicologico, promuove una visione olistica della cura dell'essere umano. Del resto, è ormai riconosciuto anche in campo sanitario come la prevenzione non sia soltanto un fatto bio-medico, ma investa la dimensione psicosociale e gli stili di vita. Inoltre, i «comportamenti a rischio» non possono essere semplicemente considerati azioni nocive in grado di compromettere, a breve o lungo termine, il benessere psicofisico dell'individuo, ma vanno interpretati come azioni dotate di senso. E quale disciplina, se non la filosofia, è la più titolata per soccorrerci nella vita dinanzi alle questioni di senso e di significato? Oltre a una disamina teorica, il volume propone un'analisi di metodologie, laboratori ed esempi concreti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'anima bella"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Hegel Friedrich
Pagine: 192
Ean: 9788837233730
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Che cos'è un'anima bella? Se da Platone a Goethe è un'anima armoniosa, orientata istintivamente al bene, è a partire da Hegel che in lei si scorge una soggettività inconsistente, incapace di misurarsi con la realtà. Sono qui proposte in una nuova traduzione queste celebri pagine della Fenomenologia dello Spirito, ampiamente commentate da Adriano Tassi che, nella Postfazione, ne chiarisce le premesse filosofiche e il contenuto. Quel punto che si credeva al massimo grado dell'elevazione dello spirito, la buona coscienza morale, è mostrato nella sua negatività e degradato a mera astrazione. Resta un senso di sconforto destinato a essere superato al termine del cammino della coscienza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: ""La malattia filosofica" e altri scritti"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Eugenio Colorni
Pagine: 262
Ean: 9788849862195
Prezzo: € 18.00

Descrizione:"La risposta [di Eugenio ad una domanda di Ursula sull'esistenza di "circoli concentrici" di spiegazione della realtà (7 giugno 1939)] è questa: che la malattia filosofica è più difficile a estirpare che si creda, e che si annida nei luoghi e nelle persone più impensate [...]. Tutte queste spiegazioni concentriche, sono appunto le 'filosofie'. Ciascuna coerente in sé, ciascuna 'vera' da un certo punto di vista, ciascuna 'bella', 'soddisfacente', 'abitabile'; a volte 'entusiasmante' [...]. Nessuna meraviglia se riescono, soddisfacenti, calmanti, coerenti. Ora prendi ciascuno di questi circoli concentrici, e domandati: che cosa serve, oltre che a darmi tutte queste belle soddisfazioni? E allora vedi che quella bella concentricità e coerenza si spezza, e ciascuno di questi circoli si rivela non più un tutto chiuso in se stesso, ma qualche cosa di staccato, di frammentario. La dialettica serve ad interpretare alcuni fatti dello spirito e alcuni fenomeni storici, e basta [...]. La psicologia analitica serve a guarire certe malattie nervose e a capire certi processi mentali anche dell'uomo sano: e basta [...]. Kant aiuta la fisica a maneggiare a modo suo il tempo e lo spazio e la causalità. E non serve a nient'altro. Mi domandi se anche io mi inquieto constatando con che facilità il nostro pensiero pensa per analogie che poi prende per fatti. E come, se me ne inquieto! Me ne inquieto da dodici anni e appena adesso comincio trovare il bandolo della matassa".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scambio di memorie e incontro di culture"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore:
Pagine: 232
Ean: 9788861248465
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo libro propone una riflessione su Domenico Jervolino, pensatore e uomo politico, per molti anni docente di Filosofia del Linguaggio e di Filosofia Teoretica nell'Università degli Studi di Napoli Federico II. Gli interessi principali della sua ricerca filosofica sono stati: la rivisitazione critica di Marx con la ripresa della nozione gramsciana di egemonia, la riproposta dei paradigmi ricoeriani del simbolo, del testo e della traduzione, il richiamo alle istanze della filosofia e della teologia della liberazione. Particolare attenzione è stata dedicata da Jervolino al paradigma della traduzione, intesa come riconoscimento e accoglienza dell'altro. Nel passaggio da una lingua all'altra il filosofo napoletano ha visto lo straniero diventare il prossimo, il soggetto riconosciuto e accettato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Disobbedienza civile"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Henry David Thoreau
Pagine: 66
Ean: 9788833533476
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Se in altri suoi libri Thoreau ci conquista soprattutto per la sua capacità empatica di immergersi nella natura, in Disobbedienza civile siamo di fronte al filosofo engagé, al pensatore che, parola dopo parola, metafora dopo metafora, organizza le sue teorie con grande finezza e assoluta intransigenza, costringendo il lettore a riflettere sul posto che occupa all'interno di uno Stato, nel suo caso quello americano, ricco al pari di molti altri di contraddizioni e incoerenze. In questo scritto del 1849, destinato a una lunga fortuna, la questione del rapporto tra Stato/comunità e individuo è affrontata a diversi livelli. Thoreau non può tacere il problema americano della schiavitù («Neppure per un istante posso riconoscere come mio governo un'organizzazione politica che è anche un governo schiavista»), ma la questione di fondo che pone è più generale e investe il rapporto del cittadino con qualunque Stato e in qualunque tempo: per il filosofo una legge ingiusta è una forma di violenza alla quale ci si deve ribellare, in modo pubblico e non violento. Proprio per questo Disobbedienza civile può essere considerato l'atto di nascita di quella forma di lotta politica che è la resistenza passiva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dis/simulazione e tolleranza religiosa nello spazio urbano dellEuropa moderna"
Editore: Claudiana
Autore:
Pagine: 224
Ean: 9788868982478
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

Il volume a cura di Élise Boillet e Lucia Felici propone uno studio pluridisciplinare sulle pratiche religiose e sulla loro visibilità nello spazio urbano dell’Europa moderna, con particolare attenzione alla Francia e all’Italia. Il tema è analizzato nel suo rapporto con la nascita di teorie e pratiche di tolleranza religiosa, ma non solo.

«Abbiamo dedicato il volume al tema della simulazione e della dissimulazione religiosa, alla sua complessità, addirittura ai suoi paradossi, che si riflettono concretamente nella gestione degli spazi urbani e lasciano la loro impronta nel paesaggio delle città. Queste nozioni fanno parte della dialettica tra ciò che è visibile e ciò che è invisibile, mostrato e nascosto, esterno e interno, pubblico e privato, passato e presente. Esse informano le politiche religiose delle istituzioni civili ed ecclesiastiche nelle città, le quali, in modo più o meno variabile e durevole, tollerano, cioè sopportano senza punirla, la visibilità e l’udibilità della religione dell’altro o, al contrario, la spingono nella trincea della clandestinità».

Élise Boillet

Biografia dell'autore

Élise Boillet

È specialista di letteratura e cultura religiosa del Rinascimento italiano presso il CNRS - Centre d’études supérieures de la Renaissance dell’Università di Tours (Francia).

Lucia Felici

È docente di Storia moderna all’Università di Firenze. Per Claudiana ha curato la pubblicazione di Ripensare la Riforma protestante e Giovanni Calvino e l’Italia.

 

Indice testuale

Dis/simulazione e tolleranza religiosa nello spazio urbano dell’Europa moderna. Introduzione di élise Boillet

Dis/simulation et tolérance religieuse dans l’espace urbain de l’Europe moderne. Introduction di élise Boillet

 

I Parte. La legittimità della dis/simulazione religiosa

La légitimité de la dis/simulation religieuse

 

Giovan Francesco Alois, valdesiano, calvinista, nicodemita

di Massimo Firpo

 

Lo spirito e la maschera. Note sul nicodemismo di cappuccini e gesuiti nell’Italia del Cinquecento

di Michele Camaioni

 

La vénération de la Croix à Annemasse en 1597. Dissidence salésienne et spiritualité de l’intention

di Thomas Gueydier

 

Pierre-Valentin Faydit, ou l’art de faire de la théologie dissimulée

di Hélène Michon

 

II Parte. Contesti urbani, pratiche sociali e politiche della tolleranza

Contextes urbains, pratiques sociales et politiques de la tolérance

 

Pratiche di integrazione nell’Europa di prima età moderna: il caso dei conversos a Roma

di Federica Fiorini

 

Padova, alveare a molte api e a non poche vespe della Riforma. Gli studenti tedeschi a Padova: una sfida alla Chiesa?

di Michaela Valente

 

A regola d’arte. Letteratura e dissimulazione religiosa nell’Accademia ferrarese degli Elevati (1540-1541)

di Lucia Felici

 

«Di galante huomo sei fatto birro: di savio sei fatto favola del mondo». Deridere e contestare i servitori dell’Inquisizione romana

di Dennj Solera

 

La révocation de l’édit de Nantes, un processus d’invisibilisation des réformés ? Détournement et redistribution des espaces de la ville en France aux xviie et xviiie siècles

di Chrystel Bernat

 

Indice dei nomi di persone - Index des noms de personnes

Indice dei luoghi citati - Index des noms de lieux



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parigi occupata"
Editore: Il Nuovo Melangolo
Autore: Jean-Paul Sartre
Pagine:
Ean: 9788869832192
Prezzo: € 16.00

Descrizione:«Non siamo mai stati così liberi come sotto l'occupazione tedesca. Avevamo perduto ogni diritto e prima di tutto quello di parlare; ci insultavano apertamente, ogni giorno, e dovevamo tacere; ci deportavano in massa, come lavoratori, come ebrei, come prigionieri politici; ovunque - sui muri, sui giornali, sugli schermi - ritrovavamo l'immagine immonda e insulsa che i nostri oppressori volevano darci di noi stessi: ma proprio per questo eravamo liberi. Il veleno nazista si insinuava nel profondo dei nostri pensieri e quindi ogni pensiero giusto era una conquista; una polizia onnipotente cercava di costringerci al silenzio e quindi ogni parola diventava preziosa come una dichiarazione di principio; eravamo braccati e quindi in ogni nostro gesto gravava il peso dell'impegno. Le circostanze spesso atroci della nostra lotta ci rendevano finalmente in grado di vivere, senza trucchi e senza veli, questa situazione straziante, insostenibile che chiamiamo la condizione umana».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il libero arbitrio"
Editore: Einaudi
Autore: Christian List
Pagine: 232
Ean: 9788806245535
Prezzo: € 21.00

Descrizione:

I filosofi hanno discusso per secoli sull'esistenza e sulla natura del libero arbitrio. Oggi, molti studiosi di orientamento scientifico negano che esista, contestando in particolare che si possa scegliere tra possibilità alternative. Se le leggi della fisica regolano tutto ciò che accade, come possono le nostre scelte essere libere? Chi crede nel libero arbitrio sarebbe dunque ingannato dall'abitudine, da una convinzione o da una dottrina religiosa.

Christian List insegna Filosofia e Scienze politiche alla London School of Economics and Political Science ed è membro della British Academy.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il messianismo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Lévinas Emmanuel
Pagine: 160
Ean: 9788837233914
Prezzo: € 14.00

Descrizione:I testi qui raccolti propongono alcune riflessioni su un tema di grande interesse religioso, culturale e storico: il messianismo. Essi, partendo da una appassionante esegesi del trattato b.Sanhedrin del Talmud, tentano una delimitazione concettuale (o filosofica) di questo fenomeno ed individuano nell'etica le condizioni preliminari dell'esperienza salvifica per l'uomo contemporaneo. L'idea messianica viene così ripensata al di là della classica contrapposizione tra visioni utopistiche metastoriche e realizzazioni intrastoriche. Levinas concepisce il messianismo - tratto "particolare" del popolo ebraico e della sua storia - come una struttura universale della "soggettività" e dell'umano in generale, che consiste nell'assunzione di responsabilità nei confronti del prossimo. Ogni uomo deve essere Messia se vuole essere pienamente uomo. E può esserlo ogni volta che ascolta la voce del comandamento etico e religioso che lo destina a servire l'altro uomo: che lo «destina a servire l'universo» e ad instaurare la giustizia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Popolo, nazione ed esclusi. Tra mito e concetto"
Editore: Castelvecchi
Autore: Giovanni Magrì
Pagine: 144
Ean: 9788832829204
Prezzo: € 17.50

Descrizione:Questo libro ripercorre la storia dei termini "popolo" e "nazione", scandendola in tre momenti (Il popolo della res publica, Il popolo dello Stato, Lo Stato diventa nazione), e giunge con metodo critico-razionale alla conclusione che "popolo" è un concetto strumentale del discorso giuridico-politico, mentre "nazione" è una costruzione mitologico-politica. Fermarsi qui, tuttavia, significherebbe consegnare alla psicologia delle masse e alle sue derive irrazionalistiche troppe pagine importanti della storia e considerare impraticabile un'analisi razionale dei nazionalismi e dei populismi. Giovanni Magrì quindi riprende alcune aperture verso conclusioni ulteriori (tra cui il bisogno di protezione dalle disuguaglianze della globalizzazione, l'identità linguistica come luogo di costruzione di prospettive di senso su un mondo comune) e mette alla prova le posizioni teoriche del testo applicandole al tema della responsabilità collettiva dei popoli. Postfazione di Alessio Lo Giudice.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rimettersi in gioco con la Bellezza"
Editore: San Lorenzo
Autore: Luca Raspi
Pagine: 158
Ean: 9788880712060
Prezzo: € 13.50

Descrizione:

Introduzione: padre Andrea Dall’Asta s.j
Dalla fine di febbraio 2020, con la diffusione del “corona virus”, l’occidente è entrato in un vortice di sofferenza e paura che, in poche settimane, ha fatto crollare le granitiche certezze antropologiche e gnoseologiche. I segni, che questa pandemia ha lasciato, resteranno scolpiti per molto tempo nella memoria delle persone. Fronteggiare la crisi antropologica causata dal covid-19 non sarà semplice, ma occorre iniziare a rimettersi in gioco. La ripartenza potrebbe venire da una riscoperta dell’essenziale. Questo significa andare incontro alla realtà, scorgendo nuovamente la bellezza del dono della vita e della creazione.
Lo stop forzato alle nostre vite di questi mesi ci ha fermato dalle nostre corse frenetiche. Questa può essere l’occasione per frenare e imparare a guardare per contemplare, attraverso il pensiero, quella bellezza autentica che, nel colmare di senso l’esistenza, non smette di stupire e meravigliare il cuore di ogni uomo.
Sant’Agostino, un gigante del pensiero occidentale, può fornire alla contemporaneità un itinerario integralmente umano, per ritrovare nella bellezza la chiave per rileggere la nostra vita interiore ed il nostro rapporto con il cosmo.

Luca Raspi, docente di IRC in un liceo Scientifico e di Legislazione Scolastica presso l’ISSR ligure, nasce a Genova nel 1980. È laureato in Filosofia e Psicologia e ha ottenuto il Magistero in Scienze Religiose. Collabora con l’Ufficio Diocesano Educazione e Scuola di Genova ed è “formatore dei formatori”. Autore di diversi saggi, in ambito filosofico (Rileggersi e narrarsi. L’esperienza nelle Confessioni di Sant’Agostino, Erga, Genova 2017), in ambito psicologico (Che Dio mi aiuti. Superare lo stress nell’insegnamento della religione, Elledici, Torino 2019) e di legislazione scolastica (Legislazione scolastica e Insegnamento della Religione, Glossa, Milano 2020). Ha pubblicato in equipe con altri due autori due Manuali di IRC per la Secondaria di Secondo Grado, (Impronte, La Spiga 2017 e Provocazioni, San Paolo – La Spiga 2020). ANDREA DALL'ASTA, gesuita, dopo aver terminato gli studi di architettura a Firenze, entra nella Compagnia di Gesù nel 1988. Si laurea in filosofia a Padova, in teologia a Parigi e, sempre a Parigi, consegue il dottorato in filosofia estetica, dopo un anno di preparazione alla Columbia University di New York.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU