Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Filosofia



Titolo: "Uomo tragico, uomo biblico"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Natoli Salvatore
Pagine: 80
Ean: 9788837232955
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Se «la costellazione Occidente» nasce dal contaminarsi, scontrarsi e comporsi di varie culture, hanno un particolare rilievo in questo processo la civiltà greca e quella giudaica. La visione che i Greci ebbero del mondo - di cui è emblema la vicenda di Edipo - viene qui designata «metafisica del tragico»: di fronte a una natura violenta e crudele, l'uomo è posto nel gioco spietato della vita e della morte e non può che far fronte al suo destino. Cifra del pensiero giudaico - esemplificato nelle figure di Giobbe e Qoèlet - è invece la «teologia del patto», la cui specificità è l'unico Dio con il quale Israele ha stipulato un'alleanza per sempre che richiede l'osservanza della Legge. Natoli confronta uomo tragico e uomo biblico facendone emergere il tratto comune: la consapevolezza della finitudine umana a fronte dell'indomabile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione alle scienze cognitive delle religioni"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Terrin Aldo Natale
Pagine: 224
Ean: 9788837233198
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Le scienze cognitive e le neuroscienze inaugurano un settore di ricerca nelle scienze delle religioni? Che tipo di comprensione hanno e possono avere del fenomeno religioso? Quali sono le affinità e differenze nel metodo - sperimentale - e nei risultati - empirici - rispetto alle scienze umane? Evitando contrapposizioni e assumendo la prospettiva dei cognitivisti per fare chiarezza sul loro metodo nello studio del "sacro" - più di quanto loro stessi abbiano compiuto finora - l'autore, in prospettiva fenomenologica, cerca di descrivere e confrontare le diverse modalità di ricerca, senza stabilire un ordine gerarchico tra gli esiti ma limitandosi a osservare elementi comuni e categorie ricorrenti. Quando non cade in una deriva del tutto naturalistica, incapace di dar conto della trascendenza, anche lo studio della mente può servire a comprendere il manifestarsi del sacro nell'uomo, e svela inaspettate assonanze con quell'apriori religioso - vissuto ed esperito - di Rudolf Otto, cui l'intero arco della storia e delle scienze della religione novecentesca più o meno velatamente rinvia. Assonanze che invitano ancora a riflettere - e in più modi - sull'esperienza religiosa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Kant spiegato a Napoleone"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Villers Charles de
Pagine: 80
Ean: 9788837233426
Prezzo: € 10.00

Descrizione:I due scritti di Villers, qui per la prima volta editi in italiano, documentano la diffusione della filosofia kantiana in Francia e in generale fuori dai confini della Germania. Il primo è un rapido schizzo - «non mi hanno concesso che quattro pagine e quattro ore per pensarci», lamenta Villers - del pensiero di Kant richiesto all'autore da Napoleone Bonaparte, che voleva avere notizie su questo filosofo tedesco di cui tanto si parlava. Il secondo, approvato da Kant, riassume gli aspetti centrali della Critica della ragion pura. Gettando un ponte tra due culture profondamente diverse - quella francese e quella tedesca -, Villers inaugura la divulgazione della filosofia trascendentale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' umano e le sfide della tecnica"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Caltagirone Calogero
Pagine:
Ean: 9788837233457
Prezzo: € 30.00

Descrizione:La riflessione sulla tecnica caratterizza diversi orientamenti filosofici contemporanei. Alcuni denunciano l’approdo a un esito negativo segnato dal fatto che i bisogni umani sono stati subordinati alla razionalità strumentale. Altri cercano di avviare una riflessione critica sulla tecnica che individui i confini entro cui il suo funzionamento dovrebbe essere collocato e ponderi il significato da assegnarle nell’esperienza individuale e nelle relazioni. Dato che le tecnologie presentano potenzialità e rischi, esse richiedono, oltre alla messa in campo di una fenomenologia problematizzante, un impegno di comprensione tale da cogliere e valutare il ruolo che esse hanno nella definizione di un’umanità in cui la tecnica viene percepita come sua dimensione costitutiva. Gli studi qui ospitati provano a suggerire una efficace criteriologia in grado di orientare il giudizio sulle tecniche, in modo che la loro valorizzazione vada di pari passo con il rispetto della dignità di essere e di agire dell’umano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Consigli ai medici"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Lucio Anneo Seneca
Pagine: 80
Ean: 9788810567920
Prezzo: € 8.00

Descrizione:La metafora medica ricorre di frequente nei testi di Seneca, la cui riflessione si muove secondo la distinzione tradizionale che accostava alla chirurgia altri due specifici settori di ricerca: la dietetica e la farmaceutica. "Cibo e cura" e "cibo e malattia" sono del resto due binomi tipici della riflessione ippocratica. L'opera del medico avviene tuttavia nell'orizzonte più ampio della precarietà della salute e della finitezza della condizione umana. Talvolta, di fronte al male, neppure il dottore basta perché «la salute del corpo è temporanea e il medico, anche se la restituisce, non la può garantire». In questo modo riaffiora un'altra qualità del medico, quella di essere filosofo, poiché riflette sulla condizione umana e la sua fragilità, adotta sobrietà e temperanza e considera la malattia sempre a partire dall'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Passioni. L'offerta obliqua"
Editore: Jaca Book
Autore: Derrida Jacques
Pagine:
Ean: 9788816415584
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il testo di Jacques Derrida fa parte della Trilogia editata in Francia da Galilée, ora in corso di pubblicazione da Jaca Book con testo originale a fronte e saggio critico. Passioni, assieme a Chora e Salvo il nome, sono attraversati dal filo di una identica tematica. Essi formano, citando Derrida, «una sorta di Saggio sul nome, in tre capitoli o in tre tempi». Tale questione si articola con quelle del segreto, del conferimento del senso e dell’eredità. La de-costruzione, già in questo testo derridiano, non è semplicemente un atto che il soggetto terrebbe in pugno, ma un testo obliquo, un intervento che può attraversare ed essere attraversato da interventi di altri lettori, ossia offrire la possibilità di una indagine radicale su che cosa significa dare e ricevere un senso. Questione di un segreto all’opera nel discorso, che non è semplicemente il non detto, il nascosto, ciò che non può essere detto, ma ciò che funziona nel movimento produttivo del discorso, e che lega il parlante a ciò che dice, lo scrittore al suo testo. Questo segreto può essere a posteriori incontrato e sperimentato come una firma.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sapere dei segni"
Editore: Jaca Book
Autore: Sini Carlo
Pagine:
Ean: 9788816415379
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il sapere dei segni è antico quanto l'uomo. Muovendo dalle primordiali incisioni sulle pietre e dalle figure delle divinità arcaiche, il percorso del libro frequenta luoghi singolari ed emblematici, come la pratica poetica dell'ideogramma, le immagini musicali dei chiostri, i giochi formativi della coscienza infantile, la comunicazione gestuale della lingua dei Segni. In ogni tappa del cammino il sapere emerge come replica e figura dell'inconcepibile, come ritmo della vita che si confronta con la metamorfosi e il ritorno, con la perdita e la restaurazione, con la memoria e l'oblio. In questo confronto tra la verità e la vita il sapere dei segni scopre il destino che da sempre lo lega alla figurazione provvisoria e al segreto musicale del ritmo, in quanto aritmetica prima dell'esperienza; e poi comprende l'opera seduttiva della morte: la grande creatrice dei segni come figure transitanti della verità. La ricerca filosofica sul segno, la semiotica genuinamente filosofica, impara così il senso del suo limite e della sua necessaria declinazione autobiografica, ma anche la possibilità di una destinale rinascita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Humanitas. 4/2019. Il silenzio nelle religioni del mondo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 256
Ean: 9788837233358
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Prefazione di Giovanni Filoramo E. Bianchi - F. Sbardella, La parola al non-detto Prassi del silenzio E. Bianchi, Silenzi e omissioni in nome del Buddha. Codifica del non-detto nei codici monastici cinesi M.C. Giorda, Il silenzio è il lessico famigliare monastico? L'esperienza dei monaci del Dominus Tecum A. Herrou, Dall'atmosfera «calorosa e rumorosa» alla quiete. Uso moderato di linguaggio e silenzio presso i monaci taoisti oggi in Cina F. Sbardella, Silenzi e non-detti. Controllo discorsivo nella clausura cattolica contemporanea (Francia, 2006-2014) Narrazioni del silenzio S. Boesch Gajano, Voci nel silenzio. Clamori demoniaci e armonie angeliche nell'agiografia altomedievale M. Garzaniti, Le forme del silenzio. Narrazione agiografica e istruzione spirituale negli scritti del patriarca bulgaro Eutimio (1320/1330- ca. 1402/1409) D. Campo, Raccontare il silenzio. Lo spazio interiore descritto dai monaci buddhisti cinesi Iconografie del silenzio N. Celli, Il silenzio nei dettagli. La formazione dell'iconografia del Vimalakirt?nirde?a nell'arte cinese del V e VI secolo F. Marcattili, Silentium denuntiat. Veli e bavagli tra modelli greci e tradizione romana Parole e silenzio A. Iacovella, Silenzio e linguaggio emblematico nel Kitâb Kashf al-Asrâr 'an Hukm al-Tuyûr wa'l-Azhâr di 'Izz al-Dîn al-Muqaddasî I. Cariddi, La dialettica del silenzio nel Racconto dell' Oasita eloquente e nella letteratura sapienziale egiziana di Medio Regno G. Pellegrini - F. Squarcini, Le dighe e il contadino. Sul silenzio, la parola e la semiosi del dividere nella metodica degli Yogas?tra

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La santa violenza"
Editore: Il Mulino
Autore: Gianfranco Ravasi
Pagine:
Ean: 9788815285133
Prezzo: € 14.00

Descrizione:A esplorare l’intreccio incandescente fra religione e violenza ci conduce in queste pagine una guida d’eccezione. Ecco le guerre di Dio, la violenza che reca il marchio sacrale: presente in molti luoghi dell’Antico Testamento, dal conflitto fra tribù alla guerra santa, quasi scompare nei Vangeli, alla luce del dirompente messaggio di Cristo. Poi è la volta del fondamentalismo, «la lettera che uccide», un fenomeno che oggi riguarda soprattutto l’islam, ma che si inscrive anche nella tradizione ebraico-cristiana. Infine, tocchiamo il tema, vivo e lacerante ai nostri giorni, del rapporto con lo straniero: un incontro che può generare esclusione e rigetto, come emerge in vari passi biblici nazionalistici o etnocentrici, ma che può diventare anche dialogo, aprendosi all’universalismo della salvezza e all’uguaglianza di tutti gli esseri umani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Paolo e i filosofi"
Editore: Marietti
Autore: Tiziano Tosolini
Pagine: 176
Ean: 9788821112119
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il primo incontro di Paolo con i filosofi risale al tempo in cui l'apostolo si trova ad Atene. Incuriositi dai suoi strani discorsi, alcuni epicurei e stoici lo invitano a parlare davanti all'Areòpago, ma quando lo sentono argomentare sulla risurrezione dei morti lo deridono e lasciano la platea. Due millenni più tardi, l'attualità delle lettere paoline riecheggia nella riflessione filosofica che si confronta con la nascita del cristianesimo. Questo volume - che colma un vuoto nella saggistica sul tema - prende in esame le riflessioni di Heidegger, Badiou, ?i?ek, Taubes, Agamben, Foucault, Vattimo e Derrida.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' esilio di Dio"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Lluís Duch
Pagine: 83
Ean: 9788882275587
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Attualmente ci troviamo davanti a una crisi dell'immagine del Dio della tradizione giudaico-cristiana. Possiamo osservare con molta facilità, nel nostro mondo totalmente secolarizzato e desacralizzato, una notevole presenza dei mille volti di una religione à la carte, una religiosità che prescinde dalle mediazioni sacramentali e morali delle istituzioni religiose. Ma ciò può forse significare che Dio ha smesso di manifestare la sua presenza e di possedere la sua efficacia nella vita privata e pubblica delle persone del xxi secolo? È questo l'interrogativo a cui l'autore cerca di rispondere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il simbolo apostolico"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Cesare M.
Pagine: 224
Ean: 9788810453179
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Partendo da una preliminare ricerca letteraria e storica che si sofferma a esaminare i contenuti delle diverse professioni di fede, presentando una variegata panoramica delle varianti, lo studio si fonda su una ricostruzione critica del Simbolo Apostolico. Nonostante gli importanti contributi di insigni studiosi, filologi e teologi, per il Credo degli apostoli manca un'edizione critica del testo, a differenza del Simbolo Niceno-Costantinopolitano. La ricerca rappresenta un primo tentativo di fornire un'edizione quanto più esauriente e oggettiva, indaga i diversi testimoni, non sottovalutando il contesto storico-culturale e le implicazioni teologiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Impresa sociale, welfare e mercato"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 150
Ean: 9788834338650
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Nel rinnovato quadro legislativo del Terzo settore, l'impresa sociale assume un ruolo significativo quale soggetto capace di coniugare dimensione sociale e dimensione economica. Il Codice del Terzo settore e il Decreto Legislativo n. 112/2017 offrono diverse opportunità per lo sviluppo dello strumento dell'impresa sociale, rimuovendo vecchi vincoli, introducendo nuove agevolazioni, indicando forme di stabile collaborazione con gli enti pubblici e strumenti per raccogliere risorse economiche sul mercato. Il volume esamina e approfondisce questi aspetti sul piano del diritto, dell'economia e della finanza, presentando una panoramica generale degli elementi che caratterizzano l'impresa sociale come principale attore dell'economia sociale di mercato e di un nuovo welfare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antigone. Il diritto di piangere"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Alessandra Papa
Pagine: 288
Ean: 9788834339282
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Ancora Antigone? Il saggio di Alessandra Papa mostra quanti e differenti motivi ci siano per rileggere e ripensare la tragedia di Sofocle. Una tragedia a sé, che nella storia è stata oggetto di diverse riscritture teatrali e interpretazioni filosofiche, ma che resta capace di riproporre differenti piani di racconto dell'umano: quelli della libertà, della disobbedienza civile, della cittadinanza e dell'identità fra tutti. Tale saggio si presenta, perciò, come un originale e ostinato tentativo di tenere a mente i diversi insegnamenti che Antigone ci offre, ancora oggi, attraverso quel "diritto di piangere" che ci costringe a riflettere, ma mai abbastanza, sugli effetti rovinosi di una ragione di Stato dispoticamente applicata, che batte la coda negli interstizi del male banale, spingendoci ogni volta più lontano dalle leggi degli dei, dai diritti umani, dalla persona umana. Il libro si presta a una riflessione antropologica e politica 'colta', ma è anche un utile strumento di studio per approfondire la lettura dell'Antigone di Sofocle in una prospettiva filosofica originale, che passa attraverso le interpretazioni più rilevanti - da Hegel al pensiero femminile contemporaneo - e le riscritture teatrali novecentesche più significative, da Zambrano, ad Anouihl a Brecht.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dizionario delle concezioni religiose"
Editore: Jaca Book
Autore:
Pagine:
Ean: 9788816415577
Prezzo: € 50.00

Descrizione:Mito, simbolo e rito sono le costanti del sacro e dall’alba dell’umanità accompagnano i gruppi umani e i popoli innervando le loro culture. Con la sedentarizzazione, dopo centinaia di migliaia d’anni di storia dell’uomo, nascono le divinità e gli dei. Nel lungo percorso culturale dell’umanità, alle costanti del sacro si accompagnano credenze e concettualizzazioni sino al formarsi di quelle che noi oggi chiamiamo «le grandi religioni» (induismo, buddhismo, taoismo, scintoismo, ebraismo, cristianesimo, islam...). Se al fondo di ogni religione c’è la comunanza dell’homo religiosus, si sviluppano anche rilevantissime diversità (politeismo, monoteismi, dualismo, panteismi, ateismi...). La creatività religiosa dell’uomo ha sviluppato così credenze complesse, sistemi di riferimento per la vita di intere popolazioni che di volta in volta hanno subito crisi e sono stati riformati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Da Cartesio alla Rivoluzione francese"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Moscone Maurizio
Pagine:
Ean: 9788868797270
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

"La filosofia moderna, dimenticando di orientare la sua indagine sull'essere, ha concentrato la propria ricerca sulla conoscenza umana. Invece di far leva sulla capacità che l'uomo ha di conoscere la verità, ha preferito sottolineare i limiti e i condizionamenti. Ne sono derivate varie forme di agnosticismo e di relativismo, che hanno portato la ricerca filosofica a smarrirsi nelle sabbie mobili di un generale scetticismo".

Giovanni Paolo II, Fides et ratio, n.5

In alcuni scritti di san Giovanni Paolo II è rintracciabile un filo logico che collega la filosofia moderna, in particolare cartesiana, l'Illuminismo, la Rivoluzione francese e le odierne "ideologie del male".

L'analisi filosofico-storica presente in questo libro approfondisce e conferma ciò che scrive il Papa.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "The Role of Philosophy in the African Context"
Editore: Urbaniana University Press
Autore:
Pagine: 320
Ean: 9788840160757
Prezzo: € 27.00

Descrizione:While it is true that philosophy took the leading charge in the regeneration of African identity, as J-P. Sartre explains it in "Orphée noire" (1948), in response to the history of domination, it might be time now for philosophy to rectify how this regeneration is to be redirected. And that will be done meaningfully only if philosophers direct their attention to explaining and debating, analytically or interpretively, the world as it is experienced by Africans, and African experiences of the world. In other words, it is upon us to make philosophy relevant to us. It is no longer helpful to engage in attempts to show that there is something called African philosophy which must be different from anything else out there. The only thing that is our own are our own experiences, our problems and our joys, and they generate... We owe it to ourselves to think about, to try to understand, and to explain these experiences to ourselves, and it shouldn't matter who out there gets attracted to our discussions of our problem

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bisogna sempre dire la verità?"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Immanuel Kant
Pagine:
Ean: 9788832851083
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

Il tema della veridicità assoluta, come documentano i testi raccolti qui, attraversa tutta l'opera kantiana: il sogno della filosofia, oppure il suo più terribile incubo?

Da bambini ci viene insegnato che bisogna dire sempre la verità. Ma quando diventiamo adulti, se continuiamo a dire la verità sempre e in ogni caso, la nostra vita diventa un inferno. Nel 1796, il giovane Benjamin Constant scriveva che il dovere morale di dire la verità inteso incondizionatamente rende impossibile qualsiasi società. A prova di questa affermazione Constant riportava la tesi di un non meglio identificato filosofo tedesco, giunto ad affermare che la menzogna restava un crimine, anche se detta a un assassino che ci chiedesse se un nostro amico, da lui perseguitato, è ospitato in casa nostra. Il vecchio Kant si riconobbe nella posizione del filosofo tedesco e scrisse, a pochi mesi di distanza, la sua replica: un breve saggio dal titolo Sul presunto diritto di mentire per amore dell'umanità. Ma il tema della veridicità assoluta, come documentano i testi raccolti qui, attraversa tutta '’opera kantiana, alla ricerca di quella trasparenza in cui la vita e la verità passano l'una nell'altra, senza zone d'ombra: il sogno della filosofia, oppure il suo più terribile incubo?



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Consigli a un giovane"
Editore: Castelvecchi
Autore: Vauvenargues
Pagine:
Ean: 9788832826890
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Di Vauvenargues - «tra i moralisti di Francia il più simile a un masso erratico» - si presentano per la prima volta in lingua italiana i Consigli a un giovane che coi Discorsi sulla gloria rivolti a un amico e il Discorso sui piaceri rivolto allo stesso compongono un manuel de civilité nel senso più alto e rarefatto. Qui Vauvenargues rinverdisce alla sua maniera un genere antico: quello dell'institutio, sorta di pedagogia magna per uomini magni. Meno pomposamente, queste operette sono un atto d'amicizia, un dono intellettuale, che della gioventù ha tutti i pregi e nessun difetto. Assieme all'Elogio di Paul de Seytres, vengono composte proprio per quest'ultimo: il grande e sventurato amico di Vauvenargues, morto di fatiche - appena diciottenne - durante la guerra di Boemia. In quanto affini tematicamente, si offrono anche alcuni scritti presi dagli inediti Caratteri e dai Dialoghi che sono tra i testi vauvenarghiani più autobiografici. Il saggio d'apertura di Marco Lanterna - per densità e stile un unicum nella bibliografia del moralista - ne coglie il maestoso isolamento nella pur ricca tradizione della moralistica francese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manzoni filosofo"
Editore: Jaca Book
Autore: Muscherà R.
Pagine:
Ean: 9788816415478
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

Quello tra l'autore dei Promessi Sposi e Antonio Rosmini è un dialogo temerario e "provvidenziale" che restituisce al lettore la radicalità del Manzoni filosofo, impegnato a sondare i temi capitali dell'origine del linguaggio, la nascita delle idee e della creazione artistica e la giustizia.

Nel profluvio di studi e iniziative manzoniane, se non è passato completamente sotto silenzio il Manzoni filosofo, non si può dire che abbia avuto una considerazione adeguata. Si tratta di una mancanza non irrilevante, se si pensa al ruolo centrale, in quegli anni di svolte cruciali sia per la cultura «laica» sia per quella cattolica, del dibattito sul problema del linguaggio. Il libro mette a tema e cerca di ricostruire il dialogo, svoltosi per più di un decennio, tra Manzoni e Rosmini. Un dialogo filosofico, che pone il problema del rapporto di un soggetto con la verità di sé. Cosa facciamo quando pensiamo? Qual è il ruolo della parola? Qual è l’origine del linguaggio? Sono queste alcune delle domande che attraversano le discussioni, i dialoghi di questi due grandi uomini e che ci consegnano l’esperienza viva di una meditazione filosofica vera, testimonianza di una amicizia profonda, sincera, schietta, che si fa sempre più intensa, e che, mentre si approfondisce, approfondisce il rapporto dei due amici con la verità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sul racconto"
Editore: Marietti
Autore: Roland Barthes
Pagine: 88
Ean: 9788821111099
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Se il telefono suona, siamo di fronte a due possibilità: James Bond può alzare il ricevitore oppure no, e questo naturalmente può indirizzare il racconto in due direzioni completamente diverse. In questa conversazione inedita con Paolo Fabbri, registrata a Firenze nel dicembre del 1965, Roland Barthes affronta il tema dell'analisi strutturale dei racconti a partire dalle intuizioni di Vladimir Propp, che suscitarono un dissidio teorico tra Claude Lévi-Strauss e Algirdas J. Greimas. E così, dall'Odissea a Sherlock Holmes, da Don Chisciotte a Madame Bovary, il racconto viene esaminato come un'architettura e una stratigrafia di sequenze.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ampliamento della ragione"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Piegari Giandomenico
Pagine: 72
Ean: 9788868797294
Prezzo: € 8.00

Descrizione:La ricerca teologica contemporanea appare sempre più orientata ad operare una scissione tra cristianesimo e pensiero greco; quest'ultimo sarebbe stato come "aggiunto" arbitrariamente dalla Chiesa alla fede dei primi apostoli e andrebbe dunque rimosso per poter cogliere il messaggio di Gesù nella sua purezza originaria. Per i fautori della separazione tra teologia e lógos greco, la metafisica classica non rappresenta più uno strumento utile a render ragione della fede; essa è, al contrario, una sorta di retaggio obsoleto, un paramento inutile ed ingombrante che risulta, in ultima analisi, solo di intralcio allo sviluppo di una riflessione teologica libera e adulta. Ma le cose stanno veramente così? A partire dal discorso di Papa Benedetto XVI tenuto a Ratisbona nel 2006, l'autore riflette sulla legittimità di questo processo di de-ellenizzazione, analizzandone le origini storiche, le intrinseche incongruenze e le inevitabili ricadute sul pensiero teologico e sul rapporto che lega fede, ragione e conoscenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La saggezza spiegata a chi la cerca"
Editore: Piemme
Autore: Frédéric Lenoir
Pagine: 128
Ean: 9788856671025
Prezzo: € 16.50

Descrizione:La saggezza è più preziosa della felicità, perché ci aiuta a ottenere non solo una vita riuscita, in cui possiamo esprimere la nostra vera natura, ma anche una vita buona, che fa crescere la nostra umanità. Ma come è possibile aumentare la gioia e diventare più virtuosi, essere sé stessi e anche in armonia con il mondo? Frédéric Lenoir - lui stesso in cerca della saggezza fin dall'adolescenza - risponde con sincerità a queste e altre domande, in un dialogo in cui le sue riflessioni si intrecciano con gli insegnamenti delle più diffuse filosofie occidentali e orientali e dei "maestri" più amati, da Seneca a Montaigne, da Spinoza a Jung. La saggezza è difficile da conquistare, perché non è un obiettivo definito, ma piuttosto un orizzonte cui tendere. Chi la cerca si esercita nel distacco dalle emozioni e nell'arte dell'attenzione, impara a indirizzare meglio le aspirazioni, a coltivare i rapporti che fanno bene e arricchiscono lo spirito. E in questo modo fa una scelta capace di cambiare l'esistenza. Il percorso, come ogni cammino, è disseminato di ostacoli, prove da superare, zone buie. Ma alla fine fortuna e avversità non conteranno più e potremo essere davvero noi stessi, in sintonia con la vita e con il prossimo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Colori d'autunno"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Henry D. Thoreau
Pagine: 96
Ean: 9788833532127
Prezzo: € 9.50

Descrizione:Che Thoreau riconoscesse nella Natura la dispensatrice di ogni bene e il vero e imprescindibile contesto di riferimento per l'esistenza umana, è noto soprattutto attraverso Walden (1854). Ma in quella che è la sua opera più nota, come anche in Camminare e in Mirtilli o L'importanza delle piccole cose, il rapporto con l'ambiente naturale è importante per la vita dell'uomo in generale. A emergere invece in questo breve saggio dedicato ai colori autunnali - apparso per la prima volta sull'«Atlantic Monthly» nell'ottobre 1862 - è la sua ricaduta puramente estetica. La Natura ogni anno mette a disposizione un raccolto immenso che non si riduce affatto a quello che mangiamo. C'è «un'altra sagra dei frutti, e su scala infinitamente più grande» che nutre in modo specifico il nostro gusto per il bello. Di questo tesoro perlopiù ignorato fanno parte i colori di cui si rivestono le campagne del New England dalla tarda estate in poi, nei mille toni di verde, giallo, rosso e viola di erbe, cespugli e alberi. Sono questi che entrano nell'erbario puramente descrittivo di Thoreau, nell'ordine in cui si offrono alla vista a partire dalla fine di agosto. Un vero splendore di cui quasi non ci accorgiamo, interessati soltanto a quanto risulta concretamente utile, mentre ogni pianta, anche la malerba, ha la sua ragion d'essere nella capacità «di conferire forma visibile a qualche nostro pensiero o emozione». La Natura mantiene infatti utilità e bellezza ben distinte, ma organicamente assortite, per rispondere a tutte le esigenze umane. Basta solo alzare lo sguardo per accorgersene. E capire di essere già in paradiso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hermeneutica 2019. Annuario di filosofia e teologia"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 272
Ean: 9788837233280
Prezzo: € 30.00

Descrizione:M. Cangiotti, Introduzione. La questione dell'universale dopo la modernità D. Antiseri, La disputa sugli universali oggi. Una questione filosofico- politica A. Fabris, Universalità e universalizzabilità nell'età del pluralismo M. Marassi, Sull'universalità del senso G. Limone, Che cosa è l'umano? L'universale e il politico M. Serretti, La relazione di paternità F. Botturi, Dell'universale in Giambattista Vico M. Giuliani, La dialettica tra universale e particolare nel pensiero ebraico R. Digilio, Sull'universale etico G. Sansonetti, Universalità e identità moderna F. Merenda - A. Pirni, Charles Taylor: Universalism in Question G. Franchi, L'"universalismo" di Othmar Spann E . Cecchi, La ricerca dell'universale nell'ebraismo francese contemporaneo

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU