Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Etica delle virtù"
Editore: Carocci
Autore: Angelo Campodonico, Michel Croce, Maria Silvia Vaccarezza
Pagine: 207
Ean: 9788843082223
Prezzo: € 21.00

Descrizione:ll volume è la prima trattazione in lingua italiana, introduttiva ma il più possibile completa e aggiornata, dell’Etica delle virtù (Virtue Ethics), una corrente dell’etica contemporanea ancora poco conosciuta e coltivata nell’Europa continentale, che pone al suo centro proprio la nozione di virtù. Nonostante questo termine non sia oggi particolarmente usato e apprezzato sul piano del linguaggio comune, l’interesse che esso ha suscitato da qualche decennio permette di presentare la Virtue Ethics come un vero e proprio filone dell’etica contemporanea con radici classiche, che si distingue da quelli deontologico e utilitarista-consequenzialista. Dopo un excursus sui principali autori riconducibili alla Virtue Ethics, il libro ne prende in esame i più rilevanti e dibattuti snodi concettuali da una prospettiva tematica o problematica, ed evidenzia i nessi tra le virtù e altre dimensioni dell’agire umano. Segue, infine, un’ampia e aggiornata bibliografia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La ripresa"
Editore: SE
Autore: Søren Kierkegaard
Pagine: 123
Ean: 9788867233465
Prezzo: € 19.00

Descrizione:«Come i greci insegnavano che conoscenza è reminiscenza, così la filosofia moderna insegnerà che tutta la vita è una ripresa. [...] Ripresa e reminiscenza rappresentano lo stesso movimento ma in direzione opposta, perché ciò che si ricorda, è stato, ossia si riprende retrocedendo, mentre la vera ripresa è un ricordare procedendo. Perciò la ripresa, ammesso che sia possibile, rende l'uomo felice, mentre la reminiscenza lo rende infelice, a condizione però che l'uomo si dia tempo di vivere e non cominci appena nato a trovare un pretesto per riandarsene, magari con la scusa di aver dimenticato qualcosa. Il solo amore felice è l'amore-ricordo, ha detto un certo scrittore. Bisogna convenire che è giusto, purché non si dimentichi che esso al principio ha reso l'uomo infelice. L'amore-ripresa è in verità il solo amore felice perché non porta con sé, al pari dell'amore-ricordo, l'inquietudine della speranza, né la venturosa trepidazione della scoperta, né la commozione della rimembranza, ma soltanto la felice certezza del momento. La speranza è un vestito nuovo fiammante, che non fa pieghe né grinze, ma non puoi sapere se ti va, né come ti va, perché non l'hai mai indossato. Il ricordo è come un vestito smesso, per quanto bello non puoi indossarlo, perché non ti entra più. La ripresa è una veste che non si può consumare, che non stringe né insacca, ma dolcemente aderisce alla figura. La speranza è una bella fanciulla che ci guizza via dalle mani. La ricordanza è una bella vecchia che non ci offre mai quel che ci serve nel momento. La ripresa è una sposa amata di cui non accade mai di stancarsi, perché ci si stanca soltanto del nuovo, mai del vecchio, e la presenza delle cose a cui si è abituati rende felici. Ma riesce a essere interamente felice soltanto chi non si inganna col pensiero che la ripresa debba dargli qualcosa di nuovo; chi si inganna con questo pensiero ben presto si stanca della ripresa».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il tema del nostro tempo"
Editore: SugarCo
Autore: José Ortega y Gasset
Pagine: 192
Ean: 9788871987293
Prezzo: € 14.00

Descrizione:In questo libro – uno dei più famosi di Ortega – si intrecciano due motivi fondamentali: quello della vita come dialogo fra l’io e la circostanza e quello della ragione storica come via maestra per giungere a comprendere il dramma di un soggetto. Analitica esistenziale e sociologia storica cessano così di essere due ottiche antitetiche e si trasformano in modi complementari di radiografare la realtà umana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dispute sulla verità e la morte"
Editore: Rizzoli
Autore: Emanuele Severino
Pagine: 322
Ean: 9788817098236
Prezzo: € 22.00

Descrizione:“L’uomo teme soprattutto la morte. È così da sempre. La paura viene da lontano, dall’inizio. Se la morte è l’estrema minaccia che il Dio veterotestamentario rivolge ad Adamo, ciò significa che Dio sa che la morte è quel che Adamo teme di più.”Sin dai suoi primi passi l’uomo ha tentato di difendersi dalla morte e di comprenderne il senso. Così, partendo dai miti, attraverso le religioni sempre si è confrontato con questa sconcertante evidenza del venir meno, dell’assenza di ciò che era presente, delle metamorfosi. Ma è solo con il pensiero filosofico che nel popolo greco è stato messo a fuoco il rapporto delle cose e degli eventi con il nulla. Un nulla, una assenza totale, che ha conferito un carattere tanto più radicale alla morte e alle riflessioni su di essa. Si incomincia a morire — e a nascere — di fronte al nulla e ha così inizio la paura estrema della morte. Per il nichilismo contemporaneo, al quale perviene lo sviluppo estremo — e più coerente — del pensiero filosofico, ogni cosa è destinata ad andare nel nulla. Eppure, discutendo anche con molti suoi interlocutori, Emanuele Severino fa capire i motivi per i quali si deve affermare che l’andare nel nulla delle cose e degli eventi non è qualcosa di “evidente”, di “sperimentabile”. Un’affermazione che solo apparentemente è paradossale, perché al contrario essa esprime la maggiore fedeltà all’apparire del mondo. Non solo: “Si dice che ‘ognuno di noi’ sperimenta la morte del prossimo, non la propria. Ma poiché l’esistenza stessa del prossimo non è sperimentata, del prossimo non si può sperimentare nemmeno la morte (o la nascita)”.Nelle pagine di questo saggio, Severino si rivolge al lettore con un linguaggio chiaro e suggestivo, guidandolo nel labirinto delle grandi domande, delle questioni irrisolte a cui da sempre la filosofia cerca di dare risposta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vendetta di Dioniso"
Editore: Jaca Book
Autore: Maurizi Marco
Pagine: 320
Ean: 9788816414310
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Quando, durante gli anni dell’università, scoprii l’esistenza della «filosofia della musica» pensai che si trattasse già di qualcosa che avevo iniziato a coltivare, inconsapevolmente, durante l’adolescenza, quando rimanevo incantato dall’emozionante e per me un po’ enigmatica armonia d’apertura del III movimento della Sesta di Beethoven e seguivo quasi con trepidazione i volteggi della sincopata melodia dell’oboe, cercando di capire che rapporto ci fosse tra il programma «pastorale» di quell’opera e la musica. L’esigenza di trovare parole in grado di comprendere e spiegare l’intrico e la fascinazione che la musica esercita sull’anima mi accompagna fin da allora. Ma ricordo benissimo che il primo vero incontro con la musica avvenne molti anni prima, per caso, alla radio, durante l’infanzia. Seduto sul divano, in un pigro pomeriggio, venni investito dalle vorticose terzine iniziali della Notte sul Monte Calvo di Musorgskij con ciò che ne seguiva. Ne rimasi letteralmente terrorizzato. E scoprii una delle prodigiose caratteristiche della musica, il cui linguaggio perfino nei silenzi espressivi assomiglia così tanto al nostro ma la cui intenzione profonda eternamente ci sfugge: essa sembra riuscire a comprenderti perfino quando ti lascia ammutolito. (M.M.)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fede e sentimento tragico della vita"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Mirko Integlia
Pagine: 164
Ean: 9788826600734
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il pensiero di Miguel de Unamuno (1864-1936), pensatore tra i più importanti del Novecento spagnolo, è stato espressione del dramma dell'esistenza umana e della consapevolezza della morte, assetata di vita e di eternità. La sua opera rappresenta una delle prime grandi testimonianze del crescente malessere verso gli esiti della modernità europea. Il suo inquieto itinerario umano e intellettuale attinge al problema del conflitto della logica, della ragione e dello scandalo della resurrezione, alla crisi della religione e al problema del rinnovamento spirituale dell'Europa. Come un nuovo Don Chisciotte, Unamuno si è avventurato per il deserto di un'epoca spiritualmente smarrita, nel tentativo di risvegliare l'autentico e ormai inaudito senso della cultura e della civiltà europea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dignità ed eccellenza dell'uomo"
Editore: Bompiani
Autore: Manetti Giannozzo
Pagine: 368
Ean: 9788845295867
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il più rilevante e noto trattato rinascimentale sulle qualità morali, fisiche e divine dell'uomo fu redatto da uno fra i più poliedrici e dotti umanisti del Quattrocento. Il "De dignitate et excellentia hominis" è l'opera capitale di Giannozzo Manetti (Firenze, 1396 - Napoli, 1459), ricco mercante, politico, autore di numerosi scritti in latino, e traduttore di Aristotele dal greco e dei Salmi dall'ebraico. Fu per un ventennio ambasciatore della repubblica fiorentina, quindi segretario pontificio e, infine, cortigiano presso la corte dei re d'Aragona a Napoli. Proprio su committenza di Alfonso il Magnanimo, Manetti portò a compimento nel 1452 la sua summa enciclopedica di quanto scritto dagli autori classici e cristiani sul miracolo del corpo umano e dello spirito divino che vi alberga. L'opera rappresenta un imperituro monumento alla più perfetta tra le creature divine, posta al centro delle meravigliose bellezze dell'Universo e dotata di un corpo e di un'anima che sono riflesso del macrocosmo. L'esaltazione dei prodotti dell'ingegno umano e delle arti figurative, la contestazione della tradizionale posizione medievale che individuava nella morte l'unica via d'uscita dalle sofferenze terrene, la glorificazione delle virtù e delle prerogative dell'uomo, e soprattutto la riflessione sui privilegi e gli oneri della "dignitas hominis" fanno di questo scritto il manifesto del Rinascimento italiano. Il volume offre una traduzione integrale dell'opera a cura di Giuseppe Marcellino, specialista della letteratura latina umanistica, preceduta da un saggio introduttivo di Stefano U. Baldassarri, Direttore dell'ISI Florence e studioso del Rinascimento di fama internazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sull'infinito"
Editore: Il Mulino
Autore: Sergio Givone
Pagine: 135
Ean: 9788815273703
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Da dove viene? E soprattutto dove va? E giunto fin lì, agli estremi confini del mondo, per poter guardare oltre: fermo e ben saldo sulla roccia, il viandante romantico di Friedrich sembra essere consapevole che l'infinito è più grande di lui, ma proprio da questa smisurata grandezza, da questa espansione soverchiarne è tentato. Irraggiungibile, l'infinito è però anche irrappresentabile. Perché allora non cessa di incuriosire e tormentare pittori, filosofi, matematici e letterati, e in generale tutti i comuni mortali?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La morale dello studio nella vita e nella dottrina di S. Tommaso"
Editore: Angelicum University Press
Autore: Luciano Santarelli
Pagine: 402
Ean: 9788899616137
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Servendosi di solide categorie tomiste, con uno stile chiaro e accessibile a tutti, l'autore costruisce una morale dello studio esaustiva delle complesse problematiche che la vanno a comporre. L'opera è rivolta a tutti coloro che coltivano interessi culturali, di ogni età e grado, e ha lo scopo di sensibilizzare circa i risvolti etici connessi all'attività intellettuale spesso sottesi o comunque sottovalutati. Il meraviglioso itinerario della conoscenza cela invero molte insidie, e solo chi lo percorre con animo retto e orientato al debito fine, vi troverà gioia e perfezione per la propria vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bioetica tra «morali» e diritto"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Patrizia Borsellino
Pagine: 509
Ean: 9788860309808
Prezzo: € 33.00

Descrizione:

Nuova edizione aggiornata

Facendo riferimento al più recente dibattito bioetico, il volume ricostruisce i percorsi attraverso i quali si sono definiti i criteri etici, deontologici e giuridici che orientano le scelte quando sono in gioco questioni dal decisivo impatto sulla vita di tutti. Tra queste, le decisioni sulle cure e l’accesso a tecniche che incidono sulla procreazione (interruzione della gravidanza, procreazione medicalmente assistita).

L’analisi consegna al lettore l’immagine di significativi passi compiuti nella direzione di un diritto volto a garantire che i soggetti non cessino mai di essere considerati persone. Ma mostra anche che molti sono ancora i passi da compiere per individuare linee d’azione compatibili con la nostra Costituzione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manuale di bioetica per tutti"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Michele Aramini
Pagine: 336
Ean: 9788831549929
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questioni importanti, che riguardano nascita e morte, concepimento e salute, diritti dei malati e compiti della medicina, etica della scienza e impatto morale, natura della persona umana e sua dignità... interpellano oggi non soltanto gli specialisti, ma anche la gente comune, che di questi argomenti sente parlare ogni giorno e ha bisogno di comprenderne la portata e di farsi una propria idea. Il volume tratta la materia in modo chiaro, completo e aggiornato, inquadrando dal punto di vista scientifico, etico e giuridico i differenti temi del dibattito contemporaneo. È composto di due parti, una prima dedicata all'impianto generale della bioetica, una seconda ad argomenti specifici, aggiornati alla luce dell'evoluzione della materia, come clonazione, ricerca sulle cellule staminale, aborto, fecondazione artici fiale, eutanasia, testamento biologico... È stato poi aggiunto un capitolo interamente nuovo sulla tematica del gender.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I filosofi antichi nell'arte italiana del Seicento. Stile, iconografia, contesti"
Editore: Artemide
Autore:
Pagine: 412
Ean: 9788875752811
Prezzo: € 30.00

Descrizione:A partire dai pionieristici interventi di Werner Weisbach, Delphine Fitz Darby, Albert Blankert e Oreste Ferrari il tema dell'iconografia dei filosofi antichi nel XVII secolo ha ottenuto una progressiva messa a fuoco. In anni più recenti gli studi su molti pittori attivi in età barocca hanno rivolto nuova attenzione sull'argomento, ponendo in luce lo sviluppo del tema iconografico nell'opera di ciascuno di essi (si vedano soprattutto i casi di Salvator Rosa, Jusepe de Ribera, Luca Giordano, Pietro Testa, Giovanni Benedetto Castiglione, Pietro della Vecchia). Da tempo, tuttavia, la storiografia ha avvertito la necessità di una discussione di più schietta natura interdisciplinare. Accanto a nuove proposte attributive, il volume riflette sugli sviluppi di questo filone iconografico in alcuni dei maggiori centri italiani, tenendo conto anche di quanto andava svolgendosi in altri Paesi europei. La pluralità delle tematiche e la conseguente pluralità di approcci metodologici produce nuove aperture a confronti e visioni ampie e stimolanti. Nel volume, infatti, molteplici sono le questioni affrontate: dal rapporto tra iconografia dei filosofi antichi nel XVII secolo e modelli antichi, medievali e rinascimentali, sino al collezionismo e alla storia sociale di committenti ed artisti. L'analisi ravvicinata di alcune iconografie - Socrate, Democrito, Epicuro, Esopo, Cicerone - e la ricostruzione dei contenti per i quali le opere furono create ha fatto emergere notevoli novità. Il libro contribuisce alla conoscenza del fitto intreccio tra la produzione di opere raffiguranti filosofi antichi con le scelte culturali dei committenti nel più ampio contesto del dibattito filosofico e scientifico seicentesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Apologia della virtù sociale. L'ascesa dell'amor proprio nella crisi della coscienza europea"
Editore: Mimesis
Autore: Muceni Elena
Pagine: 203
Ean: 9788857546810
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il periodo compreso fra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo viene identificato, secondo una definizione coniata da Paul Hazard e divenuta ormai classica, come la fase della "Crisi della coscienza europea". Annunciata e accompagnata da profonde trasformazioni di natura storica e sociologica che hanno aperto all'Europa la strada verso la modernità, questa "Crisi" si è manifestata sul piano filosofico anche nella forma di una revisione radicale dei criteri della morale. Il saggio si propone di ricostruire, attraverso le opere di quattro autori dell'epoca - La Rochefoucauld, Nicole, Bayle e Mandeville - il processo di trasformazione a cui sono stati sottoposti i concetti di "amor proprio" e "virtù" nell'ambito di questa gestazione dei paradigmi morali, dalla quale è emersa una nuova coscienza individuale e sociale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cartografia intellettuale dell'Europa. La migrazione dello spirito"
Editore: Mimesis
Autore: Tagliapietra Andrea
Pagine: 406
Ean: 9788857546377
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il volume raccoglie un ciclo di incontri tenuti dal Prof. Tagliapietra nell'ambito de "Le Decadi. Cartografia Intellettuale dell'Europa".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La persona e l'amore"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Denis de Rougemont
Pagine: 256
Ean: 9788837231613
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Amore pagano e amore cristiano, Eros e Agape, si intrecciano in una relazione dialettica nella storia delle religioni e delle filosofie orientali e occidentali, così come in personaggi che fanno parte del comune immaginario quali Don Giovanni e Tristano. Uno scenario assai diversificato cui il volume rinvia, con saggi risalenti agli anni 1934-1967 che concentrano il fuoco interpretativo sul concetto di “persona”, nel quale si fonda e determina il vero “amore”. Pagine che fanno emergere l’originalità del pensiero di Denis de Rougemont nell’ambito del personalismo europeo e i possibili sviluppi di un’etica cristiana in Occidente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quaderni materialisti (2016)"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 286
Ean: 9788857545158
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La rivista "Quaderni materialisti" nasce per iniziativa di Mario Cingoli, ordinario di Storia della Filosofia all'Università degli studi di Milano-Bicocca, e dei suoi collaboratori. Il gruppo di studiosi diretti dal Professor Cingoli si dedica da anni allo studio della tradizione materialista, dal pensiero antico al materialismo moderno, con particolare attenzione al pensiero di Marx ed Engels.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sofia Vanni Rovighi"
Editore: Lateran University Press
Autore: Maurizio Mangiagalli
Pagine: 220
Ean: 9788846511980
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La presente monografia attraversa l'intero percorso teoretico del pensiero di Sofia Vanni Rovighi, a partire dalla fenomenologia della conoscenza, attraverso la logica e la metafisica, l'antropologia e l'etica. La scelta di pubblicare questa monografia, pertanto, nasce dall'esigenza di rendere ragione di un pensiero che non si ferma solo ed esclusivamente sulle indagini storiografiche, che sono molteplici e hanno fatto scuola, ma s'incammina lungo i sentieri della speculazione filosofica, la quale, confrontandosi con diversi sistemi di significato, tra cui la fenomenologia, cerca di cogliere l'intero come prospettiva di orizzonte intrascendibile per l'umano indagare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Husserl e la promessa del tempo. La soggettività nella fenomenologia trascendentale"
Editore: Edizioni ETS
Autore: De Warren Nicolas
Pagine: 372
Ean: 9788846750914
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Perché Husserl riteneva il tempo il più difficile e il più fondamentale tra tutti i problemi fenomenologici? Come può la questione del tempo diventare la questione della filosofia stessa? Nel mettere al centro la coscienza del tempo, qual è la promessa della filosofia fenomenologica? "Husserl e la promessa del tempo" offre un'interpretazione comprensiva e dettagliata della fenomenologia husserliana della coscienza interna del tempo. Ricorrendo a testi chiave dell'instancabile ricerca di Husserl, questo libro ne produce un'esposizione chiara e ordinata, mettendo capo a una visione di grande valore teorico. Il problema della coscienza interna del tempo viene illuminato nella sua genesi storica nella psicologia descrittiva di Brentano e accostato nello sviluppo complessivo della fenomenologia trascendentale ad altre analisi husserliane: la percezione, il ricordo, l'immaginazione e la coscienza d'immagine, l'autocoscienza, l'incarnazione corporea e la coscienza dell'altro. In questo modo de Warren ci consente di vedere la novità della trattazione husserliana del problema del tempo rispetto a Aristotele, Agostino, Locke, e di capire perché ha lasciato il segno in Heidegger, Lévinas, Derrida: il tempo è la cifra della soggettività e della sua vita, o, meglio, della promessa che noi stessi siamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nell'occhio del fotone"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Gianni Amerio
Pagine: 192
Ean: 9788867088621
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Fra tutti i cammini che si possono percorrere, quello lungo il quale ti accompagna questo libro è uno dei più straordinari. Comincia nel cuore di una stella e termina in quel singolarissimo punto dove tu, adesso, stai prestando attenzione, con il tuo cervello, proprio a queste parole, scritte su questa pagina: sì, esatto, il cammino finisce lì, dentro la tua mente, nella tua coscienza. Il viaggio della luce, quello che ti consente di vedere le meraviglie e le miserie del mondo, è uno dei tanti banali miracoli che ti accompagnano per tutta la vita. È un percorso originale e affascinante, che Nell'occhio del fotone ti racconta pagina dopo pagina con linguaggio chiaro e paziente, capace al contempo di rendere limpida la meccanica quantistica e di rispondere alle domande che non hai mai osato fare al tuo medico oculista. Ma ci troverai anche la poesia delle notti d'estate, l'arabesco del volo di una lucciola, la fragranza della menta in un mojito. Nulla di magico: semplicemente Gianni Amerio applica pagina dopo pagina la lezione antica del viandante, capace di stupirsi dei prodigi delle piccole cose e di apprenderne la lezione con la modestia dell'intelligenza. E poi, nei panni del divulgatore, ti svela, con delicatezza e facilità sorprendenti, realtà scientifiche di inattesa complessità. Ti affezionerai a quella piccola particella di luce, ne seguirai le peripezie tra il Sole e i begli occhi di una ragazza, ne comprenderai la natura e gli affascinanti misteri. Scoprirai quanto è complicata l'istintività di uno sguardo, quanto è sottile il confine fra la luce e il pensiero. E alla fine del libro, lette le ultime pagine, lo riporrai con la sensazione di aver davvero compiuto anche tu tutto il viaggio, fino in fondo, e di averlo fatto per una buona causa. Per portare un po' di luce a chi non ce l'ha. Dario Corradino

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La prudenza in Aristotele"
Editore: Studium
Autore: Aubenque Pierre
Pagine: 237
Ean: 9788838244162
Prezzo: € 22.50

Descrizione:La Prudence chez Aristote è uno dei più importanti contributi della letteratura aristotelica del XX secolo, e indubbiamente fra quelli che hanno suscitato vasto dibattito sull'opera dello Stagirita. Se Aristotele ha presente l'intellettualismo etico di matrice socratica (evocato nell'incipit dell'Etica Nicomachea), si spinge anche molto al di là. Fra i punti più salienti dell'opera di Aubenque, c'è l'interpretazione dell'etica aristotelica in termini di "intellettualismo esistenziale": l'incertezza, l'incompiutezza del mondo sublunare, rendono decisivo l'intervento della phróne¯sis individuale (il termine è tradotto dall'autore con prudenza, sulla scorta della terminologia ciceroniana). La virtù scaturisce quindi dal ruolo e dalla scelta dell'uomo rispetto alle condizioni varie e mutevoli del reale, piuttosto che dalla definizione ideale (platonica) del comportamento virtuoso. Indagando i rapporti tra metafisica, cosmologia ed etica aristoteliche, Aubenque fornisce una chiave di lettura rinnovata e convincente della riflessione morale dello Stagirita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalla filosofia della scienza alla filosofia nella scienza"
Editore: Edusc
Autore: Alberto Strumia
Pagine: 360
Ean: 9788883336881
Prezzo: € 30.00

Descrizione:A partire dagli anni sessanta del XX secolo abbiamo assistito, con la comparsa della problematiche legate alla complessità - in fisica, biologia e progressivamente in tutte le discipline - che si sono affiancate a quelle già presenti relative alla logica e ai fondamenti della matematica, all'emergere, dall'interno delle discipline scientifiche, dei loro teoremi, leggi e formulazioni, di questioni che un tempo erano riservate alla filosofia della natura e alla metafisica. Così, gradualmente, la "Filosofia della scienza" si è venuta a trasformare in una "Filosofia nella scienza". Questo libro intende esporre sommariamente i passaggi salienti di questo percorso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scienza e visioni del mondo"
Editore: Edusc
Autore:
Pagine: 310
Ean: 9788883336935
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Questa opera potrebbe apparire, ad un primo sguardo, la semplice raccolta degli atti di un convegno. Infatti, i contributi che compongono questo volume sono stati presentati nell'VIII workshop della SISRI svoltosi a Roma dal 30 al 31 Maggio 2015 e dedicato al rapporto tra le visioni filosofiche del mondo e il lavoro scientifico. L'occasione era l'anniversario dei 400 anni dalla composizione della Lettera a Madama Cristina di Lorena da parte di Galilei. Lo scienziato pisano fu chiamato, in un drammatico momento della sua carriera, a rendere conto della conciliabilità tra il credo cristiano e la sua ricerca scientifica. In realtà, anche oggi ci poniamo con urgenza le stesse domande e cerchiamo risposte che riconosciamo come mai interamente conclusive e sempre aperte a maggiori approfondimenti. Questo carattere di "apertura" del domandare che, muovendo da settori disciplinari specifici, trascende i limiti imposti dai riduzionismi dei singoli metodi di ricerca, è l'aspetto fondamentale che illumina il senso di questa pubblicazione. Anche se potrebbe stupire l'eterogeneità dei contributi, dalla matematica alla biologia, dalla teologia alla storia della scienza, l'unità è visibile nella tensione ad una sintesi del sapere che concepisce i confini tra i campi delle scienze non come muri invalicabili, ma come interne distinzioni di un insieme organico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il problema della demitizzazione"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Karl Jaspers, Rudolf Bultmann
Pagine: 224
Ean: 9788837231286
Prezzo: € 17.00

Descrizione:È qui presentata una tra le principali dispute del Novecento, la risposta di Karl Jaspers al manifesto di Rudolf Bultmann sul problema della demitizzazione. In gioco è il rapporto tra filosofia e teologia, tra principio della Liberalität (univer­salità della Rivelazione in ogni coscienza) e principio della confessione (unicità e storicità della Rivelazione). Una dialettica tra ortodossia e autentica Chiesa liberale, nella quale la fede filosofica chiede alla fede ecclesiale la rinuncia alla pretesa di esclusività: due fedi antagoniste che potrebbero al contrario scoprirsi vicine e dialoganti nell'umana ricerca del senso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo spirito della geometria e altri scritti sul «metodo»"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Blaise Pascal
Pagine: 320
Ean: 9788837230623
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Cuore e ragione in Pascal sono indissolubilmente legati così come esprit de finesse ed esprit de géométrie: nella loro unità costituiscono la facoltà conoscitiva, del vero e del bene, propriamente umana. I testi qui tradotti insieme all'opuscolo incompiuto De l'esprit géométrique illuminano la genesi dell'epistemologia pascaliana, fungendo da "discorso sul metodo". Un metodo, perseguito in tutta la sua opera, che ha radici nei suoi primi interessi scientifici quando Pascal, a soli dodici anni, "scopre" la geometria, spinto dalla curiosità per "la ragione delle cose".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sconfitta e utopia. Identità e feticismo attraverso Marx e Nietzsche"
Editore: Mimesis
Autore: Màdera Romano
Pagine: 238
Ean: 9788857543871
Prezzo: € 20.00

Descrizione:È all'interno del nodo che lega teoria del feticismo e teoria del valore che risiede la fondazione, secondo Marx, della teoria rivoluzionaria. È proprio a questo fondamento che deve mirare la critica: sotto le vesti della teoria bisogna infatti procedere, ormai, a fare i conti con il fallimento pratico di un progetto di liberazione che, in quanto tale, è rimasto soltanto una vaga intuizione. A cinquant'anni dal 1968, Romano Madera - filosofo e psicoanalista che di quella sinistra extraparlamentare fu una delle anime (fondatore del gruppo "Gramsci" e redattore di "Rosso") - riprende e aggiorna le considerazioni formulate in uno dei suoi più noti scritti post-sessantottini ("Identità e feticismo", 1977) per osservare dalla giusta distanza cosa è rimasto di quella magnifica illusione. Oggi, in un mondo dominato da una globalizzazione che affossa le classi subalterne, viene da domandarsi se le categorie marxiane non siano divenute radicalmente inadatte, con l'insistere sui concetti di classe e di coscienza di classe, a descrivere i bisogni qualitativi che, in modo confuso, magmatico, hanno comunque risvegliato una speranza di liberazione dentro la storia contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO