Articoli religiosi

Libri - Filosofia



Titolo: "La luce delle cose. Dialoghi tra maestro e allievo su fenomenologia, psicopatologia e stupore"
Editore: Mimesis
Autore: Calvi Lorenzo, Colavero Paolo
Pagine: 138
Ean: 9788857552422
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La luce delle cose è quell'aura luminosa che appare intorno all'oggetto di studio, di cura e di ricerca, segnalandone così la trasformazione in fenomeno. Così si potrebbe definire il passaggio dell'oggetto di conoscenza - sia esso un oggetto fisico o un paziente, un ricordo, un'emozione - in fenomeno, il passaggio da alieno ad altro, da sintomo senza senso a esperienza comunicabile e quindi rimessa in moto nella pratica intersoggettiva della cura. Il Lorenzo Calvi che emerge dai dialoghi riportati in questo testo è una fi gura inedita: come colto di sorpresa nei suoi luoghi e nel suo mondo, sorge in queste dense pagine un ritratto inedito della personalità, delle conoscenze e del metodo, del calore e della tolleranza di cui Calvi è stato capace. Quelli raccolti in questo testo sono dialoghi aperti al mondo-della-vita, perle di esperienza clinica condensate in un incontro e in un passaggio tra generazioni, in un corpo a corpo lungo alcuni anni che si proietta in avanti come prezioso contributo di nozioni e stile per le prossime generazioni di clinici fenomenologicamente orientati. Presentazione di Giacomo Calvi. Prefazione di Federico Leoni. Postfazione di Gilberto Di Petta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dall'esistenza all'esistente"
Editore: Marietti
Autore: Emmanuel Lévinas
Pagine: 112
Ean: 9788821112096
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Pubblicato nel 1947, in pieno clima esistenzialistico, questo testo di Lévinas era stato elaborato ancor prima della guerra e scritto quasi interamente durante la prigionia in campo di concentramento. È un controcanto a Essere e tempo di Heidegger, ma soprattutto la prima opera in cui Lévinas disegna i contorni di un suo pensiero autonomo e articolato, dopo i saggi su Husserl e su Heidegger degli anni Trenta, il breve scritto sull'«evasione» del 1935 e le prime riflessioni sull'ebraismo. Lévinas è poi venuto costruendo un pensiero dell'etica centrato sul rapporto con l'altro: pensiero della positiva erosione o corrosione dell'identità di fronte allo scandalo dell'altro che sopravviene, dell'infinito che intacca la totalità dell'essere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Utopia. Dall'ideologia del cambiamento all'esperienza della liberazione"
Editore: Gabrielli Editori
Autore: Roberto Mancini
Pagine: 78
Ean: 9788860993809
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Molti oggi sentono di non avere spiragli verso il futuro, il tempo e la vita risultano chiusi, la precarietà è il sentimento di fondo che s'insinua in ogni esperienza. Questo libro del filosofo Roberto Mancini presenta una meditazione sull'utopia e sulla sua attualità. L'utopia va intesa ormai non come la rappresentazione di ciò che è desiderabile ma impossibile, bensì come coscienza di tutto quello che possiamo esprimere all'altezza della nostra autentica umanità e come scelta per il coraggio della dignità che si manifesta quando rifiutiamo ciò che è degradante e falso. Con questo risveglio di autocoscienza umana l'utopia ha a che fare con il cristianesimo, a sua volta rimosso dalla visuale della società contemporanea. Riconoscere il senso dell'universale invito evangelico alla "nuova nascita" significa assumere l'utopia del vivere con amore gratuito e giusto come la via della liberazione dell'esistenza personale e della convivenza nella società.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le invenzioni di Dio"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Aldo Magris
Pagine: 288
Ean: 9788837232634
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Da sempre l'umanità ha inventato rappresentazioni di Dei. Ma l'invenzione non è mai solo un prodotto della fantasia. L'inventare è sempre anche un trovare. Persino le più improbabili invenzioni sono costruite con spezzoni di ciò che si è trovato nell'esperienza effettiva. Che cosa c'è nella stessa esperienza che spinge a concepire qualcosa di "trascendente" che in teoria dovrebbe essere il contrario dell'esperienza? Questo libro delinea una prospettiva ispirata dall'insegnamento di Husserl e di Merleau-Ponty, ma anche di Hegel, di Deleuze e di Pareyson: autori certo non omologabili fra loro ma che in vario modo inducono a pensare il "trascendente" quale proprietà essenziale dell'esperienza, e non come l'"al di fuori" di essa. Giacché l'esperienza è il vissuto del tempo: essa riguarda gli eventi, che non sono semplici fatti perché l'apparire in superficie del fatto lascia trasparire uno sfondo inesauribile il cui spessore dipende dall'intenzione dell'osservatore di andarci a fondo. Il vissuto - in trasparenza - dello sfondo compreso nell'evento, la percezione della sua proprietà "trascendente", suscita la costruzione di immagini che diventano, fra l'altro, le invenzioni di Dio. L'esperienza dell'evento è l'origine non religiosa della religione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giuseppe Capograssi"
Editore: Lateran University Press
Autore:
Pagine: 348
Ean: 9788846512475
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Ormai è convinzione diffusamente condivisa che Giuseppe Capograssi sia stato uno dei più gradi filosofi italiani del Novecento. La sua filosofia cerca di cogliere la profonda connessione tra pensiero e prassi, con lo scopo di indagare la concretezza dell'esistenza umana. Dare voce alla vita, alle opere e al pensiero di Giuseppe Capograssi, in questo particolare frangente storico, sociale, culturale e politico, significa prendere coscienza del pensare di un autore che, pur non sostando nelle piazze e sulle barricate, anzi dimorando molto spesso nella solitudine esistenziale e accademica, può diventare chiave indispensabile per comprendere il significato del filosofare nel tempo presente e per il futuro dell'umanità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poveri e capitale"
Editore: La Scuola
Autore: Paolo Sorbi
Pagine: 176
Ean: 9788826500331
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dall'antico grido di libertà del gladiatore e schiavo ribelle Spartaco alle nuove lotte nelle fabbriche moderne: secoli di storia della povertà. Di quei poveri che si auto-organizzano per liberarsi dallo sfruttamento, per il potere dei poveri, dei proletari, fino a uccidere e uccidersi tra loro, come testimonia la storia. I conflitti dei poveri sono descritti attraverso le storie di insurrezioni medioevali, rivolte, manifestazioni, proteste, di atti di pace e dialogo ed episodi come le guerre dei contadini durante la Riforma protestante tra fine Quattrocento e Cinquecento, le dinamiche dei rivoluzionari del 1789 a Parigi, dei proletari nella Russia del 1917. Non una sola storia, ma differenti interpretazioni. L'analisi viene condotta alla luce delle scienze umane: vengono descritti i complessi meccanismi della psicologia politica e dei raccordi con la sociologia nei processi di urbanizzazione e secolarizzazione, con la genesi antropologica del "capro espiatorio".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non annegare. Meditazioni sulla conoscenza e sull'ignoranza"
Editore: Mimesis
Autore: Vassallo Nicla
Pagine: 106
Ean: 9788857553955
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il duello sconfinato tra chi aspira a conoscere e chi è ignorante. La massa predilige sempre di più l'ignoranza e se ne vanta beata, pur annegando; gli esseri conoscenti, rari, proseguono in un progresso costante e faticoso, escono dalla caverna platonica e vedono il sole. Con estrema ponderata levità, di questo tratta il volume: di un male che sta dominando e di un bene che si sta prosciugando, sia nel campo quotidiano, nonché umanistico, sia in quello scientifico. Un saggio che lascia solo intravedere le tante complessità delle tematiche che vi soggiacciono, nella sfera pubblica e in quella privata, e in quale senso pubblico e privato riescano a intrecciarsi inesorabilmente nel conscio e nell'inconscio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eurhope"
Editore: AVE
Autore:
Pagine: 224
Ean: 9788832711349
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume è un contributo a più voci nato dalla collaborazione tra Focsiv, Caritas Italiana, Missio e Istituto Toniolo, con la prefazione di Beatrice Covassi. Racconta l'Europa della speranza, non della paura. L'Europa dell'Evangelii gaudium e della solidarietà. EurHope è un esercizio di cittadinanza, uno strumento non solo per capire e comprendere le istituzioni europee, ma anche per conoscerne i valori fondanti, rileggerne la storia, analizzarne le politiche, disegnarne, insieme, pagine nuove. EurHope è l'Europa da riscoprire, un patrimonio spirituale e culturale che può ancora sorprendere e appassionare le giovani generazioni del nostro continente. EurHope è un impegno concreto per l'Europa che vogliamo. Un sogno da realizzare insieme.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "MelArete"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Luigina Mortari
Pagine: 128
Ean: 9788834335239
Prezzo: € 14.00

Descrizione:È ineludibile la necessità di una rinnovata e vitale cultura etica. L'etica, intesa come quella forma di riflessione che va in cerca di coordinate di senso per fare della vita un tempo buono, riesce a gene­rare nuovi modi di esserci se sta in relazione con la qualità ontologica essenziale della condizione umana. Poiché essenziale è la dimensione della cura e poiché il nucleo della pratica di cura con­siste nell'agire secondo virtù, Luigina Mortari svi­luppa una filosofia dell'educazione all'etica delle virtù secondo il paradigma della cura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alla ricerca del continente della gioia"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Marco Guzzi
Pagine: 160
Ean: 9788831551175
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Nel nostro tempo risulta sempre più difficile parlare di qualsiasi argomento in modo serio e convincente. Ogni tematica viene infatti disintegrata e falsificata in una miriade di opinioni sempre più labili e sempre meno fondate. La verifica concettuale di queste opinioni non è quasi mai richiesta, né tantomeno la loro verifica esistenziale. In realtà, l'elaborazione del pensiero del XXI secolo dovrebbe procedere come una sintesi tra teoria e pratica, tra idee e cammini di vita concreta, condivisa e visibile. Questa concezione di un pensiero chiamato a farsi vita è al cuore stesso della Rivelazione cristiana di un Verbo divino che si incarna, appunto, e si rivela. Il volume è articolato in tre parti: Fondamenti e pratiche (con quattro «stazioni» verso la gioia); Le conseguenze (nei diversi ambiti: della fede, della tecnica, economico-sociale ecc.); I presupposti poetici e spirituali (saggi su Hillesum, Jung, Gatto, Dickinson, Campana, Luzi, Heidegger).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Dio della Bibbia è un Dio violento?"
Editore: GBU
Autore: Emile Nicole
Pagine:
Ean: 9788832049046
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

Sullo sfondo degli inquietanti interrogativi suscitati oggi dalla violenza molti ritengono che la religione dovrebbe rappresentare un freno alla violenza.

E tuttavia altri non esitano a ritenere le stesse credenze religiose, in particolare il monoteismo, una fonte di violenza.

Che cosa potrebbe essere più naturale, per un cristiano, di cercare le risposte alla violenza che affligge la nostra società?

Ma chi prova a interrogare la Bibbia sulla violenza si trova di fronte a un contrasto intenso e sconcertante.

Emile Nicole è stato professore di Antico Testamento presso la Faculté Libre de Theologie Evangelique di Vaux–sur–Seine presso Parigi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di Metafisica, 2/2018, vol. 40"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 400
Ean: 9788837232894
Prezzo: € 33.00

Descrizione:Meta-filosofia. Pensare la filosofia tra attività e disciplina A cura di Luca Corti, Luca Illetterati e Giovanna Miolli - Avvertenza - Luca Corti - Luca Illetterati - Giovanna Miolli, Meta-filosofia: considerazioni introduttive Relazioni - Donatella Di Cesare, An-archia. Sulla vocazione politica della filosofia - Roberto Esposito, Che cos'e la filosofia? - Maurizio Ferraris, Ermeneutica neorealista - Luca Illetterati, Sul concetto di filosofia. Le aporie della scientificita - Eugenio Mazzarella, Che cos'e filosofia? La filosofia, cioe l'uomo - Julian Nida-Rümelin, Sulla convergenza di ragione teoretica e pratica Interventi - Tiziana Andina, La verita dell'arte - Mauro Bozzetti, Sulla precomprensione stilistica dello scritto filosofico - Elena Casetta, Il quasi-concetto di biodiversita. Decostruzione e linee per una ricostruzione - Daniela De Leo, Per una propedeutica alla fenomenologia dell'educazione - Gabriella De Mita, Atteggiamento fenomenologico e relazione comunicativa nella ricerca, nella formazione e nella didattica universitaria - Francesca De Vecchi, Fenomenologia. La filosofia come eidetica e ontologia qualitativa del concreto - Fausto Fraisopi, Dalla metafilosofia alla Mathesis. Un approccio fenomenologico - Rita Fulco, Un altro inizio della filosofia. Levinas e la fame dell'altro - Simone Furlani, Per una critica genealogica della svolta iconica - Sebastiano Galanti Grollo, Genesi del senso, epochè e riduzione. La relazione tra manifestativita e alterita in Husserl e Levinas - Sandro Gorgone, L'arte della periagoghè. La "conversione" come gesto fondamentale del pensiero di Martin Heidegger - Alberto Martinengo, La metafora della svolta. Una questione metafilosofica - Alessandra Modugno, L'attuale esigenza di apprendere filosofia - Fabrizio Palombi, Il surrazionalismo bachelardiano. Un'interpretazione metafilosofica - Davide Sisto, Filosofia e tanatologia. L'utilita del pensiero filosofico per la Death Education - Elettra Stimilli, Filosofia e religione. Una sfida al presente - Luigi Vero Tarca, Meta-filosofia. Un rebus - Simona Venezia, Il mondo tra relazione e interpretazione: la filosofia alla prova dei fatti

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Agostino. L'umanità e la grazia"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Ernesto Balducci
Pagine: 288
Ean: 9788892218055
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Perché leggere e commentare sant'Agostino ancora ai nostri giorni, a distanza di diciassette secoli dalla sua vicenda umana di credente e pastore, di filosofo e retore convertito alla sequela di Cristo? La domanda che Balducci si poneva nel secolo scorso si ripresenta forse anche più pressante ora. Ma la risposta che egli dà può essere chiaramente quella che anche noi ci diamo: perché Agostino visse, lavorò su se stesso e lasciò lavorare in sé Dio, in un'epoca in cui tutto sembrava crollare. Un'epoca come la nostra, sottolinea nel suo illuminante commento Balducci. Un'epoca come la nostra (e forse come ogni epoca) ribadiamo anche noi, mentre scopriamo che, nel disfacimento dei valori più profondi, nel crollo delle nostre cattedrali (simboliche e non), siamo di fronte a un bivio: credere nell'uomo "assoluto artefice- del nulla, o credere nell'uomo che accoglie la grazia dell'incontro con sé, con l'altro, con Dio. Un incontro illuminante e illuminato tra due profeti del cristianesimo occidentale, capaci di andare oltre la loro epoca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La nomofilachia nelle tre giurisdizioni. Corte Suprema di Cassazione, Consiglio di Stato, Corte dei Conti"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 253
Ean: 9788815279934
Prezzo: € 21.00

Descrizione:È frequente, tanto sui mezzi di comunicazione quanto negli studi scientifici, la denuncia della crisi del diritto, dovuta sostanzialmente alla crescente incertezza dei confini tra il lecito, il consentito e l'illecito. D'altra parte, ci stiamo avviando verso un sistema fondato sulla giurisprudenza più che sulla legge, determinato dal peso crescente dell'interpretazione e dal peso calante della legge. È quindi inevitabile che conseguano nuovi oneri e nuovi vincoli sulle Alte Corti che della unità della giurisprudenza sono i massimi garanti. Occorre uno scatto, un nuovo impegno, un cambiamento fondato sulla presa di coscienza della responsabilità che grava anche sulle magistrature, a partire dalle Alte Corti. Questa è stata la linea guida di un lavoro condotto da Italiadecide e che è durato cinque anni; questa la finalità del Memorandum sottoscritto dai vertici della Corte di cassazione, del Consiglio di Stato e della Corte dei conti; questa la finalità della Conferenza «La cooperazione tra le giurisdizioni superiori nell'interesse dei cittadini e della giustizia», i cui atti sono pubblicati in questo volume. Sebbene siano in corso da tempo colloqui e incontri tra le diverse giurisdizioni, questa è la prima volta nella storia della Repubblica che tutti i vertici, uscendo dai particolarismi, prendono parte insieme a un incontro pubblico per ricostruire le condizioni della tendenziale certezza delle interpretazioni a vantaggio dei cittadini e dell'intero Paese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "De cive. Elementi filosofici sul cittadino"
Editore: Editori Riuniti
Autore: Hobbes Thomas
Pagine: 299
Ean: 9788835981329
Prezzo: € 19.90

Descrizione:"De Cive" (1642) è considerata, fra le opere politiche di Hobbes, la più organica e omogenea. Essa rappresenta anche l'espressione più chiara del suo pensiero: nelle tre parti che la compongono (Libertà, Potere, Religione) vengono infatti trattati con insostituibile rigore sistematico i temi centrali della politica moderna, dall'origine e struttura dello Stato ai suoi rapporti con la Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La convivenza indispensabile"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Franco Ferrarotti
Pagine: 96
Ean: 9788810567906
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Perché le tre religioni monoteistiche, pur avendo un capostipite comune, non hanno mai cessato, sul piano storico, di dar luogo a violenze e a guerre estremamente feroci e sanguinose? È possibile pensare a un impulso fratricida? Sarà mai possibile prospettare una soluzione duratura in nome del riconoscimento della comune paternità? Se è vero che solo attraverso l'incontro fra culture e religioni differenti e anche violentemente contrapposte sarà possibile trovare una via d'uscita dalla crisi odierna di un mondo frammentato, in cui non esiste più alcuna garanzia contro l'auto-sterminio dell'umanità, nessuna cultura o religione può considerarsi sovranamente auto-sufficiente e strumento esclusivo di salvezza. E nessuna gerarchia fra le varie religioni e le varie culture come sistemi di simboli e significati appare oggi sostenibile. Solo l'accettazione e la convivenza di culture e religioni diverse mediante l'elaborazione del concetto e della pratica di «co-tradizioni culturali» sembrano aprire una via d'uscita dalle contraddizioni che oggi pesano sulla vita quotidiana dell'umanità e ne segnano duramente il destino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Difesa della scienza"
Editore: Armando Editore
Autore: Medawar Peter B.
Pagine: 144
Ean: 9788869925016
Prezzo: € 15.00

Descrizione:L'autore difende la scienza contro la possibilità di trovare rimedi "tecnologici" per mali "tecnologici". Affermare, infatti, che il progresso della scienza e della tecnologia abbia qualche congenita maledizione è assolutamente sbagliato, in quanto è evidente come si ignorino tutti i benefici della scienza. C'è un'innata volontà di dare peso soltanto ai suoi effetti nocivi, reali o immaginari che siano, confermando così l'aspettativa di un imminente Giudizio universale. Un libro importante per ricercatori scientifici e filosofi sempre alla ricerca di una soluzione alla complessità contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La religione greca di epoca arcaica e classica"
Editore: Jaca Book
Autore: Burkert Walter
Pagine: 640
Ean: 9788816306233
Prezzo: € 49.00

Descrizione:

Patria della filosofia, la Grecia è anche all’origine di un sistema religioso le cui propaggini, purificate dalla riflessione cristiana, sono giunte sino a noi. La stessa riflessione filosofica è in stretta connessione con la speculazione religiosa, laddove questa, come sottolinea Burkert, non è da intendersi come somma di idee sublimi, bensì come forma necessaria di vita e di pensiero di una civiltà evoluta, colta nel momento della sua rapida ascesa. Il cuore di questa indagine è la religione della polis greca (VII-IV sec. a.C.) che, col suo intreccio ricco di tensioni tra rituali e miti, offre un orientamento sicuro alla vita sociale. Più tardi, con lo sviluppo dell’individualismo, cresce l’esigenza di nuove forme culturali, occasioni di più stretto contatto con la filosofia, che, dopo un primo periodo di crisi, punta a una sintesi con la religiosità tramandata. L’opera di Burkert costituisce un’originale sintesi della corrente storica tradizionale e delle correnti avanguardistiche. Lavoro fondamentale per la storiografia del Novecento, rappresenta un necessario e solido punto di partenza, costituendo un manuale di riferimento per specialisti del mondo classico e per chiunque ami la religione greca, coi suoi miti e soprattutto i suoi numerosissimi riti, di cui l’autore è stato appassionato informatore e interprete.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Resistere"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Henry D. Thoreau
Pagine: 96
Ean: 9788833531083
Prezzo: € 9.50

Descrizione:Henry David Thoreau non fu mai l'eremita dei boschi che viene dipinto in certi ritratti frettolosi. Nel grande filosofo americano, la difesa della natura è strettamente connessa alla riflessione politica. Si potrebbe dire infatti che la sua intera produzione abbia un carattere essenzialmente politico, essendo votata allo studio dei mezzi concessi all'uomo per migliorare la civiltà, non solo per sopravvivere al suo interno. In questa serie di saggi - che completano e approfondiscono la teoria espressa in Disobbedienza civile - Thoreau denuncia i rischi di un riformismo blando e poco coraggioso, incapace di vincere le tendenze conservatrici e di determinare un vero cambiamento. La politica morbida non è politica, e in Resistere Thoreau lo sostiene con forza, esaltando il valore di un impegno radicale per la difesa dell'individuo e dei suoi diritti, un impegno da mantenere, se necessario, fino all'estremo sacrificio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia della vulnerabilità. Percezione, discriminazione, diritto"
Editore: Carocci
Autore: Zanetti Gianfrancesco
Pagine: 166
Ean: 9788843094080
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Il volume mette a fuoco alcuni aspetti dell'intersezione fra la nozione di vulnerabilità e quella di percezione sensoriale. Quest'ultima non è mai neutrale, e in essa può fiorire sia la motivazione a discriminare le figure vulnerabili sia l'argomentazione che a tale discriminazione si oppone sul piano normativo. Lontano da ogni intento di rigida categorizzazione, il libro propone un possibile percorso argomentativo che collega ciascun senso a una figura della vulnerabilità: la "razza" è così associata a simbolismi visivi del colore e dell'occhio, e lo "straniero morale" è la figura che sfida le nostre capacità di ascolto. Attraverso la metafora dei cinque sensi, si giunge così a scandagliare alcune dinamiche culturali e giuridiche che orientano il rapporto tra percezione e discriminazione, e che si annidano in varie articolazioni sociali e istituzionali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mefisto. Rivista di medicina, filosofia, storia. Ediz. italiana e inglese (2018). Vol. 2/2"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 116
Ean: 9788846754745
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Contributi di: Alessandro Pagnini, Alessandro Demichelis, Alessandro Pastore, Massimo Mugnai, Maria Pia Donato, Bernardino Fantini, Paolo Mazzarello, Marina Garbellotti, Pier Davide Accendere, Simone Virgilii.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carteggio"
Editore: SE
Autore: Nietzsche Friedrich, Burckhardt Jacob
Pagine: 126
Ean: 9788867233632
Prezzo: € 19.00

Descrizione:«L'ultimo Nietzsche aveva perso ogni contatto, non solo con Burckhardt, ma anche con quanti lo avevano seguito, vicini e lontani, nella sua avventura ormai volta verso il tragico epilogo (subito dopo verranno seguaci e adepti, ma tutti saranno ingannati dalla multilateralità del suo pensiero, fonte di equivoci anche grotteschi). Cionondimeno, quando sta per lasciare la sfera del mondo cosciente, Nietzsche ritorna, tipicamente, a tutti gli amici del passato con i messaggi torinesi. Di questi, i due più lunghi e commoventi sono indirizzati a Burckhardt. Prima che il sipario della pazzia scenda a difenderlo (anche contro la gloria imminente ed equivoca), Nietzsche fornisce a Burckhardt la chiave per comprenderlo: "alla fine sarei stato molto più volentieri professore basileese che Dio; ma non ho osato spingere così lontano il mio egoismo privato da omettere, per causa sua, la creazione del mondo". Queste parole hanno un significato, e non richiedono commenti. Ma Jacob Burck-hardt continua a essere il "grande, grandissimo maestro" di Nietzsche: è giusto ricordarsi dei propri maestri, anche quando abbiamo dovuto abbandonarli.» (Dalla Prefazione di Mazzino Montinari)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quella non comune tendenza all'universalità... Studio sull'Empedocle di Hölderlin"
Editore: ETS
Autore: Vero Marta
Pagine: 160
Ean: 9788846754011
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Quella di Friedrich Hölderlin è, notoriamente, una delle figure più problematiche e misteriose della storia della letteratura tedesca. Egli fu poeta e drammaturgo, studioso di filosofia e letteratura, appassionato interlocutore del fermento politico della sua epoca. Questo libro vuole contribuire a una trattazione del tema della tragedia come costitutivo dell'intera produzione di Hölderlin. Si leggerà l'esperienza drammaturgica di Hölderlin in riferimento alle costellazioni filosofiche e letterarie in cui era immersa; si comprenderanno, così, anche i suoi rapporti con Iperione e alcuni frammenti teorici. Si ravviseranno, dunque, ragioni filosofiche nella scelta di Hölderlin di volgersi al linguaggio tragico e, in modo analogo, in quella successiva di abbandonarlo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio e il nulla. La religiosità atea di Emil Cioran"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 194
Ean: 9788857553924
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il presente volume prende le mosse dal convegno omonimo che si è svolto a Napoli il 15 e il 16 novembre 2017, promosso dalla sezione San Tommaso d'Aquino della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale, nell'ambito di un progetto di ricerca cofinanziato dalla CEI. Vi si raccolgono le relazioni e gli interventi degli studiosi che hanno partecipato al simposio, discutendo su un tema affascinante e allo stesso tempo controverso e di grande attualità. Consapevole dell'inquietudine spirituale che caratterizza la vita di ogni singolo uomo e dell'impossibilità di giungere a una verità ultima e incontrovertibile circa l'Assoluto, Emil Cioran laconicamente scriveva nei Cahiers: «Una religiosità atea, questa è la Stimmung dei contemporanei». Partendo da una tale lucida considerazione, gli autori dei vari contributi analizzano, da differenti angolature interpretative o prospettive ermeneutiche, la questione religiosa all'interno del pensiero tragico di Cioran, un intellettuale nichilista che ha ingaggiato con Dio uno scontro frontale, serrato e ininterrotto (sia in Romania, sia durante l'esilio parigino). Perché a ossessionare e tormentare il filosofo di Rasinari è sempre stato un medesimo angosciante interrogativo, quel grido di preghiera conciso e disperato contenuto in Lacrimi si Sfinti (1937): «Signore, sei tu nient'altro che un errore del cuore, come il mondo è un errore della mente?».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La rivoluzione della verità"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: Esengrini Stefano
Pagine: 134
Ean: 9788867742158
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Fornire un avviamento al pensiero di Martin Heidegger a partire dalla questione che ne ha determinato l'andamento sin dalla sua prima opera capitale, "Essere e tempo": ecco delineato l'orizzonte di questo lavoro. Preparare infatti lo sguardo all'avvistamento della questione dell'essere è quanto di più essenziale possa esservi per coloro che hanno avvertito la portata rivoluzionaria del cammino di Heidegger e la sua capacità di trasformare il senso del nostro soggiorno sulla Terra. Proprio nel momento in cui l'opera di Heidegger sembra essere sottoposta ad un ennesimo attacco, diviene decisivo dissipare l'atmosfera di sospetto che continua a gravare sul filosofo tedesco in seguito al suo coinvolgimento politico a favore di Hitler. Nel caso in cui riconoscessimo allora la necessità della rivoluzione dell'università progettata da Heidegger durante i dieci mesi del suo rettorato, saremmo in grado di cogliere l'indole filosofica del suo progetto, mosso com'era dall'esigenza di preparare una via di scampo alla crisi che sconvolse il mondo nella prima metà del XX secolo e che rischia tuttora di compromettere la possibilità di un nuovo inizio. Avvertire l'urgenza della domanda che insiste sulla verità è in questa prospettiva il primo presupposto per ponderare il senso del sapere che abbiamo di noi stessi e del nostro essere insieme come popoli del mondo. Sulla scorta della de-ostruzione della metafisica saremo in condizione così di aprire il cammino a un dialogo del pensiero con l'arte, a cui finiremo finalmente per riconoscere la capacità di assegnare una misura all'esistenza dell'uomo. Misura che, a sua volta, saprà ricondurre entro i propri limiti la pretesa moderna di far tornare tutti i conti attraverso l'adozione di un format che inquadra ogni cosa entro gli schemi di questa o quella visione del mondo. Che cosa differenzia dunque l'arte e il pensiero dalla scienza e da ogni ideologia? Che cos'è la verità?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU