Libreria cattolica

Libri - Filosofia



Titolo: "Il fascino di Chora. Fortuna contemporanea di una intuizione platonica"
Editore: Mimesis
Autore: Ciucci Andrea
Pagine: 316
Ean: 9788857552439
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il volume analizza la sorprendente fortuna contemporanea della Chora, introdotta da Platone nel Timeo nel tentativo di superare un problematico e insoddisfacente dualismo. Riscoperta da Heidegger, diventata un'ossessione per Derrida e consacrata definitivamente da Kristeva, tale termine - come si analizza nella prima parte del volume - diventa luogo centrale di un significativo filone del pensiero filosofico contemporaneo, legato ai temi della differenza ontologica, della comprensione del soggetto umano, dei limiti del linguaggio e della razionalità, dell'inaccessibilità della totalità. "Il fascino di Chora" travalica però i confini della filosofia per diventare stimolo fecondo per la riflessione teologica, la teoria architettonica e geografica, gli studi di genere - a questi temi è dedicata la seconda parte del volume. L'ultimo Platone emerge così in tutta la sua attualità: e se Chora fosse il nome antico del principio di indeterminazione di Heisenberg? Prefazione di Salvatore Natoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il gioco dell'esistenza. De-coincidenza e libertà"
Editore: Feltrinelli
Autore: Jullien François
Pagine: 128
Ean: 9788807105395
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Nel paradiso terrestre, Adamo ed Eva 'coincidevano': vivevano 'felici' (lo sapevano?) ma non esistevano. Vivevano in maniera adeguata (in accordo con l'ordine della Creazione) e non ne dubitavano. Neanche immaginavano di poterne dubitare. In questo mondo improntato al perfetto adattamento, senza nemmeno un abbozzo di disgiunzione o dissidenza, Adamo ed Eva non potevano immaginare un Fuori a cui aggrapparsi per tenersi fuori, 'e-sistere', avventurarsi. Mangiando la mela, però, hanno introdotto la fecondità di un'incrinatura in quell'ordine stabilito, hanno aperto uno scarto che li estraeva da quel mondo e dalla sua saturazione-soddisfazione." Sarebbe rassicurante pensare che la felicità sia là dove le cose raggiungono un accordo, una coincidenza perfetta. Eppure, proprio quando le cose si sovrappongono completamente, il loro adeguamento diventa sterile. La coincidenza è la morte. La vita, invece, avviene nella de-coincidenza. Dio stesso, morendo sulla croce, promuove la vita. Solo nello scarto della de-coincidenza, nell'apertura allo sconosciuto e all'infinito, è possibile la libertà. François Jullien accoglie questa sfida e gioca con il concetto di "coincidenza" nella Bibbia, nella pittura, nella letteratura e nella filosofia, per mostrare qual è il gioco dell'esistenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "MacIntyre e l'etica della finanza. Una proposta basata su beni, norme e virtù."
Editore: Edusc
Autore: Marta Rocchi
Pagine: 244
Ean: 9788883338014
Prezzo: € 20.00

Descrizione:"MacIntyre e l'etica della finanza" considera la proposta di impostazione e articolazione della filosofia morale di Alasdair MacIntyre come fondamento per la costruzione di un'etica della finanza nella prospettiva della "prima persona" e basata su beni, norme e virtù. Dopo tre capitoli di profonda revisione bio-bibliografica della figura di MacIntyre, con particolare attenzione ai concetti di "pratica" e "virtù" - facilmente utilizzabili come aggiornato manuale in italiano su MacIntyre - l'Autrice fa propri gli strumenti dell'indagine filosofica macintyreana e li rende disponibili per l'analisi del complesso settore finanziario e del comportamento dei suoi agenti: il risultato è un'originale impostazione dell'indagine di etica applicata che mette a sistema beni, norme e virtù con prodotti finanziari, agenti e mercati. Il tutto si svolge nella cornice di una redefinizione del significato stesso di "finanza" alla luce del suo possibile contributo al bene comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Con Emmanuel Lévinas. Alterità e identità"
Editore: Mimesis
Autore: Ponzio Augusto
Pagine: 376
Ean: 9788857544670
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Le delimitazioni di ordine etico-normativo, giuridico e politico della responsabilità individuale, le leggi dello scambio eguale, le funzioni fissate dai ruoli e dalla posizione sociale, le distinzioni sancite dalla legge fra identità individuali, ciascuna con la propria sfera di libertà e di imputabilità: nulla di tutto questo riesce a eliminare né a ridurre l'esposizione all'altro, a sciogliere l'intrico fra l'io e l'altro, a eliminare la non-indifferenza per l'altro, a evitare la responsabilità senza alibi nei suoi confronti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il futuro non è un vicolo cieco. Lo stato tra globalizzazione, decentramento ed economia digitale"
Editore: Sellerio Editore Palermo
Autore: Gallo Franco
Pagine: 152
Ean: 9788838939273
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Con la chiarezza che deriva da un profondo sapere giuridico, Franco Gallo, presidente emerito della Corte costituzionale, guida il lettore dentro alcune delle problematiche che più interessano l'attuale discussione pubblica. Sono i temi relativi alla globalizzazione, all'Europa, al decentramento e ai network nei loro rapporti con lo Stato e la sua capacità di decisione, vale a dire le questioni su cui, spesso con troppa approssimazione, vertono i discorsi di questa fase critica della democrazia rappresentativa e su cui insistono con facile presa le descrizioni dei nuovi movimenti politici. Al contrario, è proprio l'approssimazione, la mancanza di precisione e conoscenza, che questo libro spinge a superare. Gallo si occupa di chiarire e ricostruire nelle loro obbligate conseguenze, anche le più critiche, i vari meccanismi giuridici, preparati da leggi e regolamenti approvati, intorno alle questioni cruciali di questo momento sociale. Per esempio: come si sta spostando l'equilibrio tra i diritti sociali e i diritti proprietari e quanto questo spostamento è compatibile con i fondamenti costituzionali? Quanto è armonica con i principi di giustizia sociale interni ai nostri ordinamenti l'obbligatorietà dell'equilibrio di bilancio? Il mercato e le sue regole fino a che punto possono limitare il potere di imposizione fiscale degli Stati nazionali, per dirne una, di fronte alle multinazionali? Quali traumi ai principi di sussidiarietà e di solidarietà recano certi schemi, oggi prevalenti, che si dichiarano federalistici? Alcune delle domande che investono il nostro futuro, che solo l'inadeguata consapevolezza rende minaccioso e ineluttabile. Prefazione di Gianni Puglisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mente, mondo e affetti. Filosofia e psicologia in Germania tra le due guerre"
Editore: Il Mulino
Autore: Toccafondi Fiorenza
Pagine: 296
Ean: 9788815280596
Prezzo: € 23.00

Descrizione:Le scienze cognitive contemporanee hanno fortemente ripensato il modo di guardare all'esperienza offertoci dal cognitivismo classico. Una mutata concezione della relazione tra mente, corpo e ambiente, il carattere pragmatico ed emotivamente connotato del nostro rapporto primario col mondo, gli aspetti cross-modali dell'esperienza sono tratti salienti del nuovo quadro che abbiamo dinanzi. Nella Germania dei primi decenni del Novecento, questi temi erano stati al centro di un dibattito nel quale si intrecciavano riflessione filosofica, indagini scientifiche e suggestioni neoromantiche. Attraverso autori come Klages, Scheler, Werner, i gestaltisti di prima e di seconda generazione, Plessner, Cassirer, Bühler, Wittgenstein il libro ricostruisce una parte rilevante di un dibattito denso e attuale, che spesso si trovò a coagularsi intorno al nucleo tematico dell'espressività del mondo e della patica ricettività dei sensi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Karl Marx. Una introduzione"
Editore: Clinamen
Autore: Schinco Edoardo
Pagine:
Ean: 9788884102898
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Con l'attuale rivoluzione industriale-elettronica, con la caduta del muro di Berlino nel 1989, e con le crisi economiche e politiche che connotano il mercato globale, lo spettro di Marx inizia nuovamente ad aggirarsi nel mondo e continua ad offrire strumenti critici indispensabili per affrontare la nostra epoca. In questo contesto, la presente introduzione, rigorosa ma al contempo chiara, si propone di ripercorrere in maniera puntuale tutto il pensiero di Marx, dai lavori giovanili sino alle riflessioni finali sulla proprietà comune russa. In particolare, contro una semplificazione ed una deproblematizzazione sempre più diffuse, qui si offre un quadro dinamico della complessità di quel pensiero, soffermandosi, con particolare attenzione, sugli scritti di carattere storico (colpevolmente messi al margine dalla maggior parte degli interpreti) e fornendo una limpida lettura degli scritti di economia politica, con specifico riguardo ai «Grundrisse» e al «Capitale». Le intuizioni fulminanti, i vicoli ciechi teorici e le analisi spregiudicate sono posti in evidenza, al fine di mostrare la ricchezza di una visione del mondo che ancor oggi ispira modelli alternativi di società ed esistenza nonché inedite prospettive utopiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' amore sconfinato"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Romano Penna
Pagine: 240
Ean: 9788892218079
Prezzo: € 22.00

Descrizione:L'amore non ha una sola dimensione. Per sua natura sua è illimitato, senza misure e scon nato poiché è aperto, disponibile e accogliente. Gli Antichi lo concepivano o come eros, quale atto di conquista e di possesso, oppure come amicizia, quale riconoscimento di una comune uguaglianza. Solo il cristianesimo riuscì a viverlo e a proporlo come agàpe, cioè come amore di traboccamento, del tutto gratuito e immotivato, che ha solo se stesso come motivazione. La quali ca di Dio come amore e insieme fonte di amore rappresenta una rivoluzione nella storia delle religioni. In questo volume Romano Penna traccia un documentato e a ascinante cammino di scoperta della natura dell'amore partendo dalla Grecia antica con il suo profondo e sfaccettato pensiero sia mitologico che  loso co, per passare poi alla prospettiva propria di Israele con le sue originali e diversi cate accentuazioni in materia, per approdare in ne alle origini cristiane con l'incomparabile novità incentrata sulla  gura del nazareno Gesù. Ne deriva un ripensamento della cristologia, della ecclesiologia e della morale: la libertà cristiana, da una parte, è il prodotto di una liberazione; dall'altra, è funzionale a un servizio di amore. Il cristiano è libero per poter amare meglio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pleasure of imitation. Naturalismo e filogenesi del linguaggio nelle teorie di Hensleigh Wedgwood e di Charles Darwin"
Editore: ETS
Autore: Piattelli Michela
Pagine: 219
Ean: 9788846754691
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il libro prende in considerazione l'influenza delle teorie imitative del linguaggio sulla genesi e lo sviluppo del pensiero linguistico darwiniano. Si analizza, in particolare, il contributo del filologo inglese Hensleigh Wedgwood (1803-1891), promotore di una visione naturalistica dell'origine del linguaggio improntata a meccanismi onomatopeici, interiezionali e analogici. La prima parte del testo è dedicata all'analisi della teoria wedgwoodiana e al suo inquadramento all'interno del panorama britannico, con particolare riferimento alla tradizione filologica dell'epoca, al modello uniformista proposto dalla geologia e al dibattito accesosi con il sanscritista tedesco Friedrich Max Müller. La seconda parte esamina la presenza del pensiero di Wedgwood nell'opera di Darwin e l'importanza che ha rivestito, in particolare in "The descent of man", per fornire una spiegazione dell'origine del linguaggio che fosse coerente con la teoria della trasmutazione delle specie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cogito ergo sum... credo"
Editore: Edizioni Palumbi
Autore: Dario Rezza
Pagine: 20
Ean: 9788872981757
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Ben noto è il “cogito ergo sum” di Cartesio, che pretende di individuare la realtà del soggetto pensante pur lasciando indeterminata la sua natura. Ma la coscienza di sé acquista un contenuto di origine dinamica, cioè avviene lo sviluppo del cogito attraverso l’oggetto del pensiero. Se ciò che vediamo attorno a noi fosse un’illusione? I sensi possono ingannare. Se fosse soltanto un sogno? Persone ed oggetti potrebbero essere un avatar, una realtà virtuale prodotta dalla mente come da un computer? Appare comunque necessario aggiungere l’apporto dei sensi. Non casualmente i progenitori umani, Adamo ed Eva, hanno preso coscienza di sé stessi e del proprio rapporto con la realtà attraverso l’albero e il serpente. Esistono quindi nella storia umana gli archetipi della consapevolezza. Nel racconto biblico l’albero, nel suo rapporto cosmico tra terra e cielo, che con i suoi frutti rappresenta i doni della natura, è l’aspetto neuropsichico della potenzialità del giudizio, mentre il flusso spirale del serpente è la forza creatrice che porta a maturazione la coscienza di sé, maschile e femminile...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La luce delle cose. Dialoghi tra maestro e allievo su fenomenologia, psicopatologia e stupore"
Editore: Mimesis
Autore: Calvi Lorenzo, Colavero Paolo
Pagine: 138
Ean: 9788857552422
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La luce delle cose è quell'aura luminosa che appare intorno all'oggetto di studio, di cura e di ricerca, segnalandone così la trasformazione in fenomeno. Così si potrebbe definire il passaggio dell'oggetto di conoscenza - sia esso un oggetto fisico o un paziente, un ricordo, un'emozione - in fenomeno, il passaggio da alieno ad altro, da sintomo senza senso a esperienza comunicabile e quindi rimessa in moto nella pratica intersoggettiva della cura. Il Lorenzo Calvi che emerge dai dialoghi riportati in questo testo è una fi gura inedita: come colto di sorpresa nei suoi luoghi e nel suo mondo, sorge in queste dense pagine un ritratto inedito della personalità, delle conoscenze e del metodo, del calore e della tolleranza di cui Calvi è stato capace. Quelli raccolti in questo testo sono dialoghi aperti al mondo-della-vita, perle di esperienza clinica condensate in un incontro e in un passaggio tra generazioni, in un corpo a corpo lungo alcuni anni che si proietta in avanti come prezioso contributo di nozioni e stile per le prossime generazioni di clinici fenomenologicamente orientati. Presentazione di Giacomo Calvi. Prefazione di Federico Leoni. Postfazione di Gilberto Di Petta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dall'esistenza all'esistente"
Editore: Marietti
Autore: Emmanuel Lévinas
Pagine: 112
Ean: 9788821112096
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Pubblicato nel 1947, in pieno clima esistenzialistico, questo testo di Lévinas era stato elaborato ancor prima della guerra e scritto quasi interamente durante la prigionia in campo di concentramento. È un controcanto a Essere e tempo di Heidegger, ma soprattutto la prima opera in cui Lévinas disegna i contorni di un suo pensiero autonomo e articolato, dopo i saggi su Husserl e su Heidegger degli anni Trenta, il breve scritto sull'«evasione» del 1935 e le prime riflessioni sull'ebraismo. Lévinas è poi venuto costruendo un pensiero dell'etica centrato sul rapporto con l'altro: pensiero della positiva erosione o corrosione dell'identità di fronte allo scandalo dell'altro che sopravviene, dell'infinito che intacca la totalità dell'essere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Utopia. Dall'ideologia del cambiamento all'esperienza della liberazione"
Editore: Gabrielli Editori
Autore: Roberto Mancini
Pagine: 78
Ean: 9788860993809
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Molti oggi sentono di non avere spiragli verso il futuro, il tempo e la vita risultano chiusi, la precarietà è il sentimento di fondo che s'insinua in ogni esperienza. Questo libro del filosofo Roberto Mancini presenta una meditazione sull'utopia e sulla sua attualità. L'utopia va intesa ormai non come la rappresentazione di ciò che è desiderabile ma impossibile, bensì come coscienza di tutto quello che possiamo esprimere all'altezza della nostra autentica umanità e come scelta per il coraggio della dignità che si manifesta quando rifiutiamo ciò che è degradante e falso. Con questo risveglio di autocoscienza umana l'utopia ha a che fare con il cristianesimo, a sua volta rimosso dalla visuale della società contemporanea. Riconoscere il senso dell'universale invito evangelico alla "nuova nascita" significa assumere l'utopia del vivere con amore gratuito e giusto come la via della liberazione dell'esistenza personale e della convivenza nella società.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le invenzioni di Dio"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Aldo Magris
Pagine: 288
Ean: 9788837232634
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Da sempre l'umanità ha inventato rappresentazioni di Dei. Ma l'invenzione non è mai solo un prodotto della fantasia. L'inventare è sempre anche un trovare. Persino le più improbabili invenzioni sono costruite con spezzoni di ciò che si è trovato nell'esperienza effettiva. Che cosa c'è nella stessa esperienza che spinge a concepire qualcosa di "trascendente" che in teoria dovrebbe essere il contrario dell'esperienza? Questo libro delinea una prospettiva ispirata dall'insegnamento di Husserl e di Merleau-Ponty, ma anche di Hegel, di Deleuze e di Pareyson: autori certo non omologabili fra loro ma che in vario modo inducono a pensare il "trascendente" quale proprietà essenziale dell'esperienza, e non come l'"al di fuori" di essa. Giacché l'esperienza è il vissuto del tempo: essa riguarda gli eventi, che non sono semplici fatti perché l'apparire in superficie del fatto lascia trasparire uno sfondo inesauribile il cui spessore dipende dall'intenzione dell'osservatore di andarci a fondo. Il vissuto - in trasparenza - dello sfondo compreso nell'evento, la percezione della sua proprietà "trascendente", suscita la costruzione di immagini che diventano, fra l'altro, le invenzioni di Dio. L'esperienza dell'evento è l'origine non religiosa della religione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giuseppe Capograssi"
Editore: Lateran University Press
Autore:
Pagine: 348
Ean: 9788846512475
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Ormai è convinzione diffusamente condivisa che Giuseppe Capograssi sia stato uno dei più gradi filosofi italiani del Novecento. La sua filosofia cerca di cogliere la profonda connessione tra pensiero e prassi, con lo scopo di indagare la concretezza dell'esistenza umana. Dare voce alla vita, alle opere e al pensiero di Giuseppe Capograssi, in questo particolare frangente storico, sociale, culturale e politico, significa prendere coscienza del pensare di un autore che, pur non sostando nelle piazze e sulle barricate, anzi dimorando molto spesso nella solitudine esistenziale e accademica, può diventare chiave indispensabile per comprendere il significato del filosofare nel tempo presente e per il futuro dell'umanità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poveri e capitale"
Editore: La Scuola
Autore: Paolo Sorbi
Pagine: 176
Ean: 9788826500331
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dall'antico grido di libertà del gladiatore e schiavo ribelle Spartaco alle nuove lotte nelle fabbriche moderne: secoli di storia della povertà. Di quei poveri che si auto-organizzano per liberarsi dallo sfruttamento, per il potere dei poveri, dei proletari, fino a uccidere e uccidersi tra loro, come testimonia la storia. I conflitti dei poveri sono descritti attraverso le storie di insurrezioni medioevali, rivolte, manifestazioni, proteste, di atti di pace e dialogo ed episodi come le guerre dei contadini durante la Riforma protestante tra fine Quattrocento e Cinquecento, le dinamiche dei rivoluzionari del 1789 a Parigi, dei proletari nella Russia del 1917. Non una sola storia, ma differenti interpretazioni. L'analisi viene condotta alla luce delle scienze umane: vengono descritti i complessi meccanismi della psicologia politica e dei raccordi con la sociologia nei processi di urbanizzazione e secolarizzazione, con la genesi antropologica del "capro espiatorio".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Del senso delle cose e della magia"
Editore: Laterza
Autore: Campanella Tommaso
Pagine: XXXIV-260
Ean: 9788858135402
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Risultato di una disputa con Giovan Battista della Porta, Del senso delle cose e della magia è una sintesi straordinaria dell'enciclopedia cinquecentesca dei saperi, nella quale la visione del mondo come un organismo vivente viene difesa intrecciando mirabilmente scienza e credenza, rigore argomentativo e forza retorica. Scritto in una prima versione in latino, sottratto e inviato in questa forma al Sant'Uffizio, è il testo che è costato le prime persecuzioni al suo autore. Ad esse Campanella controbatterà riscrivendo l'opera, per lui ormai perduta, in italiano. Antonio Bruers nel 1925 ne cura per i tipi della Laterza la prima pubblicazione moderna. Questa è un'edizione nuova del testo campanelliano curata da Germana Ernst, una delle maggiori esperte del pensiero del filosofo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non annegare. Meditazioni sulla conoscenza e sull'ignoranza"
Editore: Mimesis
Autore: Vassallo Nicla
Pagine: 106
Ean: 9788857553955
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il duello sconfinato tra chi aspira a conoscere e chi è ignorante. La massa predilige sempre di più l'ignoranza e se ne vanta beata, pur annegando; gli esseri conoscenti, rari, proseguono in un progresso costante e faticoso, escono dalla caverna platonica e vedono il sole. Con estrema ponderata levità, di questo tratta il volume: di un male che sta dominando e di un bene che si sta prosciugando, sia nel campo quotidiano, nonché umanistico, sia in quello scientifico. Un saggio che lascia solo intravedere le tante complessità delle tematiche che vi soggiacciono, nella sfera pubblica e in quella privata, e in quale senso pubblico e privato riescano a intrecciarsi inesorabilmente nel conscio e nell'inconscio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eurhope"
Editore: AVE
Autore:
Pagine: 224
Ean: 9788832711349
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume è un contributo a più voci nato dalla collaborazione tra Focsiv, Caritas Italiana, Missio e Istituto Toniolo, con la prefazione di Beatrice Covassi. Racconta l'Europa della speranza, non della paura. L'Europa dell'Evangelii gaudium e della solidarietà. EurHope è un esercizio di cittadinanza, uno strumento non solo per capire e comprendere le istituzioni europee, ma anche per conoscerne i valori fondanti, rileggerne la storia, analizzarne le politiche, disegnarne, insieme, pagine nuove. EurHope è l'Europa da riscoprire, un patrimonio spirituale e culturale che può ancora sorprendere e appassionare le giovani generazioni del nostro continente. EurHope è un impegno concreto per l'Europa che vogliamo. Un sogno da realizzare insieme.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "MelArete"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Luigina Mortari
Pagine: 128
Ean: 9788834335239
Prezzo: € 14.00

Descrizione:È ineludibile la necessità di una rinnovata e vitale cultura etica. L'etica, intesa come quella forma di riflessione che va in cerca di coordinate di senso per fare della vita un tempo buono, riesce a gene­rare nuovi modi di esserci se sta in relazione con la qualità ontologica essenziale della condizione umana. Poiché essenziale è la dimensione della cura e poiché il nucleo della pratica di cura con­siste nell'agire secondo virtù, Luigina Mortari svi­luppa una filosofia dell'educazione all'etica delle virtù secondo il paradigma della cura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alla ricerca del continente della gioia"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Marco Guzzi
Pagine: 160
Ean: 9788831551175
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Nel nostro tempo risulta sempre più difficile parlare di qualsiasi argomento in modo serio e convincente. Ogni tematica viene infatti disintegrata e falsificata in una miriade di opinioni sempre più labili e sempre meno fondate. La verifica concettuale di queste opinioni non è quasi mai richiesta, né tantomeno la loro verifica esistenziale. In realtà, l'elaborazione del pensiero del XXI secolo dovrebbe procedere come una sintesi tra teoria e pratica, tra idee e cammini di vita concreta, condivisa e visibile. Questa concezione di un pensiero chiamato a farsi vita è al cuore stesso della Rivelazione cristiana di un Verbo divino che si incarna, appunto, e si rivela. Il volume è articolato in tre parti: Fondamenti e pratiche (con quattro «stazioni» verso la gioia); Le conseguenze (nei diversi ambiti: della fede, della tecnica, economico-sociale ecc.); I presupposti poetici e spirituali (saggi su Hillesum, Jung, Gatto, Dickinson, Campana, Luzi, Heidegger).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Dio della Bibbia è un Dio violento?"
Editore: GBU
Autore: Emile Nicole
Pagine:
Ean: 9788832049046
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

Sullo sfondo degli inquietanti interrogativi suscitati oggi dalla violenza molti ritengono che la religione dovrebbe rappresentare un freno alla violenza.

E tuttavia altri non esitano a ritenere le stesse credenze religiose, in particolare il monoteismo, una fonte di violenza.

Che cosa potrebbe essere più naturale, per un cristiano, di cercare le risposte alla violenza che affligge la nostra società?

Ma chi prova a interrogare la Bibbia sulla violenza si trova di fronte a un contrasto intenso e sconcertante.

Emile Nicole è stato professore di Antico Testamento presso la Faculté Libre de Theologie Evangelique di Vaux–sur–Seine presso Parigi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di Metafisica, 2/2018, vol. 40"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 400
Ean: 9788837232894
Prezzo: € 33.00

Descrizione:Meta-filosofia. Pensare la filosofia tra attività e disciplina A cura di Luca Corti, Luca Illetterati e Giovanna Miolli - Avvertenza - Luca Corti - Luca Illetterati - Giovanna Miolli, Meta-filosofia: considerazioni introduttive Relazioni - Donatella Di Cesare, An-archia. Sulla vocazione politica della filosofia - Roberto Esposito, Che cos'e la filosofia? - Maurizio Ferraris, Ermeneutica neorealista - Luca Illetterati, Sul concetto di filosofia. Le aporie della scientificita - Eugenio Mazzarella, Che cos'e filosofia? La filosofia, cioe l'uomo - Julian Nida-Rümelin, Sulla convergenza di ragione teoretica e pratica Interventi - Tiziana Andina, La verita dell'arte - Mauro Bozzetti, Sulla precomprensione stilistica dello scritto filosofico - Elena Casetta, Il quasi-concetto di biodiversita. Decostruzione e linee per una ricostruzione - Daniela De Leo, Per una propedeutica alla fenomenologia dell'educazione - Gabriella De Mita, Atteggiamento fenomenologico e relazione comunicativa nella ricerca, nella formazione e nella didattica universitaria - Francesca De Vecchi, Fenomenologia. La filosofia come eidetica e ontologia qualitativa del concreto - Fausto Fraisopi, Dalla metafilosofia alla Mathesis. Un approccio fenomenologico - Rita Fulco, Un altro inizio della filosofia. Levinas e la fame dell'altro - Simone Furlani, Per una critica genealogica della svolta iconica - Sebastiano Galanti Grollo, Genesi del senso, epochè e riduzione. La relazione tra manifestativita e alterita in Husserl e Levinas - Sandro Gorgone, L'arte della periagoghè. La "conversione" come gesto fondamentale del pensiero di Martin Heidegger - Alberto Martinengo, La metafora della svolta. Una questione metafilosofica - Alessandra Modugno, L'attuale esigenza di apprendere filosofia - Fabrizio Palombi, Il surrazionalismo bachelardiano. Un'interpretazione metafilosofica - Davide Sisto, Filosofia e tanatologia. L'utilita del pensiero filosofico per la Death Education - Elettra Stimilli, Filosofia e religione. Una sfida al presente - Luigi Vero Tarca, Meta-filosofia. Un rebus - Simona Venezia, Il mondo tra relazione e interpretazione: la filosofia alla prova dei fatti

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il metodo Aristotele"
Editore: Einaudi
Autore: Hall Edith
Pagine: 290
Ean: 9788806233716
Prezzo: € 19.50

Descrizione:Tutti vogliamo essere felici. Ma appena ci fermiamo a riflettere iniziano i guai: cos'è davvero la felicità? Cosa vuol dire essere felici? La felicità è uno «stato» o un «processo», è oggettiva o soggettiva? In questi casi conviene rivolgersi a chi per primo e meglio di tutti ha messo la felicità al centro delle proprie riflessioni: Aristotele. È quello che fa Edith Hall, una delle classiciste più importanti al mondo, che nelle dieci sapienti lezioni di questo libro ci mostra come il grande filosofo sia ancora la guida migliore per orientarsi nel caos della vita di ogni giorno. Le parole «felice» e «felicità» - happy e happiness - vanno alla grande. Potete comprare un Happy meal, o bere un cocktail a un happy hour. O magari prendere una «pillola della felicità» per tirarvi su, o postare una faccina felice sui social. Sulla felicità, tuttavia, abbiamo le idee confuse. D'accordo, tutti pensano di volere essere felici, ma cos'è, davvero, la felicità? È uno stato psicologico duraturo nel tempo o un attimo così effimero che, appena ci rendiamo conto di viverlo, è già passato? È qualcosa di oggettivo, riconducibile a determinati parametri (ad esempio godere di buona salute, essere liberi da preoccupazioni finanziarie o dall'angoscia esistenziale) o è qualcosa di soggettivo, che non può essere misurato né osservato, qualcosa che non va accostato al «benessere» ma alla «soddisfazione» o alla «letizia»? Aristotele fu il primo filosofo a chiedersi davvero cos'è la felicità e cosa possiamo fare per diventare persone felici: un programma che mantiene ancora intatta la sua validità. Edith Hall, una delle classiciste più importanti al mondo, presenta l'antica e veneranda etica aristotelica in un linguaggio contemporaneo. Applica cioè gli insegnamenti di Aristotele a svariate sfide pratiche della vita reale: prendere una decisione, scrivere una domanda di lavoro, parlare in un colloquio, usare la tabella dei Vizi e delle Virtù per un'analisi del proprio carattere, resistere alle tentazioni, scegliere gli amici e i partner. Sono pochi i filosofi, i mistici, gli psicologi e i sociologi che hanno fatto molto di più che riformulare le fondamentali intuizioni di Aristotele. Ma lui le ha dette per primo, meglio, più chiaramente e in modo più olistico di chiunque le abbia successivamente riprese. Ogni parte delle sue prescrizioni per essere felici si riferisce a una diversa fase della vita umana, ma al tempo stesso le interseca tutte. In qualsiasi periodo della vita vi troviate, le idee di Aristotele possono rendervi più felici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Agostino. L'umanità e la grazia"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Ernesto Balducci
Pagine: 288
Ean: 9788892218055
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Perché leggere e commentare sant'Agostino ancora ai nostri giorni, a distanza di diciassette secoli dalla sua vicenda umana di credente e pastore, di filosofo e retore convertito alla sequela di Cristo? La domanda che Balducci si poneva nel secolo scorso si ripresenta forse anche più pressante ora. Ma la risposta che egli dà può essere chiaramente quella che anche noi ci diamo: perché Agostino visse, lavorò su se stesso e lasciò lavorare in sé Dio, in un'epoca in cui tutto sembrava crollare. Un'epoca come la nostra, sottolinea nel suo illuminante commento Balducci. Un'epoca come la nostra (e forse come ogni epoca) ribadiamo anche noi, mentre scopriamo che, nel disfacimento dei valori più profondi, nel crollo delle nostre cattedrali (simboliche e non), siamo di fronte a un bivio: credere nell'uomo "assoluto artefice- del nulla, o credere nell'uomo che accoglie la grazia dell'incontro con sé, con l'altro, con Dio. Un incontro illuminante e illuminato tra due profeti del cristianesimo occidentale, capaci di andare oltre la loro epoca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU