Libreria cattolica

Ebook - Parole Di Vita



Titolo: "Il pathos di Dio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Dionisio Candido
Pagine:
Ean: 2484300010200
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Dei cc. 1-25 del libro di Geremia si è soliti sottolineare gli annunci di sventura, dettati quando la condanna divina per i misfatti e le infedeltà del popolo sembra imminente e inevitabile. Così, si rimanda semplicemente alla seconda parte (cc. 26-52) il tema della consolazione. In realtà, già la prima parte del libro, insieme con l’accorato appello alla conversione, svela l’affetto profondo di Yhwh per i suoi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La coppa dell'ira sulle nazioni (Ger 25, 15-19)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Claudio Doglio
Pagine:
Ean: 2484300010194
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Alla fine della prima parte del suo libro, Geremia narra una visione in cui campeggia la «coppa dell’ira», immagine frequente nella letteratura profetica, per indicare l’intervento di Dio che fa ubriacare i suoi nemici e così li avvia alla distruzione. La portata teologica di questo testo va al di là dell’annuncio di una punizione e riguarda soprattutto il ruolo universale di Yhwh, che viene fermamente considerato Signore assoluto di tutti i popoli, capace di attuare su tutti il proprio giudizio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il fallimento della leadership (Ger 21,11-23,40)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Sebastiano Pinto
Pagine:
Ean: 2484300010170
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

Si pone in evidenzia la crisi della funzione di guida e di rappresentanza, prendendo come punto di partenza i tre bisogni (ordine e coordinamento, direttività e identità) disattesi dalla leadership regale, profetica e sacerdotale nei confronti del popolo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fichi maturi e fichi immangiabili (Ger 24,1-10)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Luca Mazzinghi
Pagine:
Ean: 2484300010187
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Geremia vede due canestri di fichi, sia buoni che cattivi. Un messaggio per un popolo disperato e apparentemente lontano dal suo Dio, ma anche un ammonimento per chi si riteneva troppo al sicuro, e ormai a posto con il Signore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Chi si consegna, vivrà!». La fine di una storia, perché ancora possa esserci storia (Ger 21,1-10)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Salvatore Maurizio Sessa
Pagine:
Ean: 2484300010163
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Stretti dalla minaccia mortale degli invasori, si invoca un intervento salvifico da parte del Signore. Ma l’unica salvezza possibile adesso è consegnarsi al nemico, riconoscendo il proprio fallimento. Solo da qui potrà ricominciare qualcosa di nuovo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole di Vita"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300010118
Prezzo: € 4.50

Descrizione:

Editoriale

 

Dopo l’introduzione al libro e alla persona del profeta Geremia, il secondo fascicolo di Parole di vita prosegue nello studio della sua opera e si concentra su alcuni passi importanti nella sezione dei capitoli 11-20, inquadrati da Benedetta Rossi, che offre alcune chiavi interpretative per leggere questa porzione di libro. La stessa studiosa affronta pure l’esegesi di un passo importante (Ger 14,7-9.19-22), che propone il ritratto di una comunità in tempo di crisi: la preghiera comune, innalzata nel tempo della sventura, mette in evidenza il dramma dell’alleanza fra la comunità e il suo Dio, giacché il rifiuto divino svela e denuncia la menzogna che alberga nel cuore degli oranti.

Disseminati in questa prima parte dell’opera si trovano dei frammenti lirici che la tradizione ha chiamato «confessioni di Geremia»: si tratta di passi sicuramente autentici e molto importanti, che testimoniano il lacerato stato d’animo del profeta. Giuseppe De Virgilio ne studia in particolare uno (Ger 20,7-18), che fornisce una luce straordinaria per comprendere il turbamento interiore di quell’uomo e l’intensità dei sentimenti che lo legano ai due contendenti, Dio e il suo popolo.

Di fronte al tragico e imminente fallimento la proposta del profeta è sconcertante: «Chi si consegna… vivrà!». Studiando il testo di Ger 21,1-10, Salvatore Maurizio Sessa presenta come gli abitanti di Gerusalemme, stretti dalla minaccia mortale degli invasori, invochino un intervento salvifico da parte del Signore, mentre Geremia propone come unica via di salvezza consegnarsi al nemico, riconoscendo il proprio fallimento. Solo accettare la fine di una storia permetterà che ci sia ancora storia. Però il fallimento denunciato da Geremia è soprattutto quello della leadership: Sebastiano Pinto, nel delineare la crisi della funzione di guida e di rappresentanza (Ger 21,11-23,40), prende come punto di partenza i tre bisogni (ordine e coordinamento, direttività, identità), che sono stati disattesi nei confronti del popolo dai re, dai profeti e dai sacerdoti.

Alla fine della prima parte del libro sono collocati due capitoli che contengono immagini vivaci e significative. Nel capitolo 24 Geremia vede due canestri, uno di fichi maturi e l’altro di fichi immangiabili: Luca Mazzinghi vi riconosce un messaggio per un popolo disperato e apparentemente lontano dal suo Dio, ma anche un ammonimento per chi si riteneva troppo al sicuro, e ormai a posto con il Signore. Nel capitolo 25, infine, Geremia narra una visione in cui campeggia la «coppa dell’ira»: Claudio Doglio evidenzia come la portata teologica di questo testo vada al di là dell’annuncio di una punizione e riguardi soprattutto il ruolo universale di Yhwh, considerato Signore assoluto di tutti i popoli e capace di attuare su tutti il proprio giudizio.

Un ultimo articolo offre una lettura teologica di Ger 1-25 e mette a fuoco il tema importante del pathos di Dio, che occupa già la prima parte del libro di Geremia: Dionisio Candido passa in rassegna alcuni passaggi rilevanti che, insieme all’accorato appello alla conversione, svelano l’affetto profondo che lega il Signore al suo popolo, anticipando così il tema della consolazione, che occuperà la sezione centrale del libro.

La seconda parte del fascicolo è dedicata ad alcune rubriche costanti per tutta l’annata, a cominciare dalla «scheda biblica», elaborata da Serena Noceti, che propone un percorso formativo, prendendo spunto dai segni con cui il profeta Geremia esprime la sua comprensione della storia umana e del rivelarsi in essa del volto di Dio. Per il «laboratorio biblico» Valentino Bulgarelli suggerisce alcune attività sul tema dell’alleanza, secondo una triplice attenzione alla Parola: di Dio, nella Chiesa, al mondo. Segue poi la rubrica dell’«apostolato biblico», in cui Dionisio Candido, offrendo una sintesi della Costituzione Dei Verbum, propone una riflessione sul secondo capitolo (Scrittura, tradizione e magistero).

Come di consueto la «vetrina biblica», curata da Claudio Doglio, presenta alcune recenti pubblicazioni che possono interessare ai nostri lettori. Per l’«arte», infine, Marcello Panzanini commenta l’immagine di Geremia dipinta da Piero della Francesca: in tre elementi (un giovane, uno sguardo, una pianta) il grande pittore racchiude tutta la storia della salvezza, narrata nei riquadri della chiesa di San Francesco di Arezzo.

Claudio Doglio



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un confine o una soglia? Il discorso alla porta del tempio (Ger 7,1-15)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Donatella Scaiola
Pagine:
Ean: 2484300009419
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Il discorso pronunciato da Geremia alla porta del tempio è significativo per diverse ragioni soprattutto di carattere teologico. La problematica in esso affrontata, quella del rapporto tra giustizia e culto, è importante e ancora attuale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una Chiesa in transizione"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Serena Noceti
Pagine:
Ean: 2484300009365
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- La Chiesa è il tema dominante delle lettere pastorali. Scomparsi gli apostoli, sorge una nuova generazione di cristiani e la Chiesa è sollecitata a ripensare la propria identità e la propria vita. In questa fase come si fa e si è Chiesa? A partire dai suoi elementi costitutivi (Scrittura, Battesimo, Eucaristia, Ministero) ci si inserisce nel tempo e nella storia, pur conservandone la distanza, consapevoli della propria «differenza».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tempo ed escatologia: lo sviluppo delle comunità paoline"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Giuseppe De Virgilio
Pagine:
Ean: 2484300009358
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- In Col, Ef, 2Ts; 1-2Tm e Tt si coglie un’evoluzione della riflessione escatologica. L’attesa del compimento finale (futuro) si coniuga con l’insegnamento a saper vivere il tempo (presente), ponendo l’accento sul valore testimoniale dell’agire cristiano.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La tradizione"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Guido Benzi
Pagine:
Ean: 2484300009334
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Un’analisi delle lettere pastorali, soprattutto in quei materiali letterari preesistenti al testo e confluiti in esso, aiuta a rinvenire un profilo della tradizione intesa come un dinamismo evangelizzante.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il servizio: stile di vita, utopia o ideologia?"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Donatella Scaiola
Pagine:
Ean: 2484300009327
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Il servizio o diakonia esprime l’adesione del discepolo al dono di sé che ha caratterizzato l’esistenza di Gesù. Le forme concrete che tale servizio assume possono e devono cambiare, ma imprescindibile rimane il riferimento a questo stile di vita evangelico.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Abitanti della Terra e cittadini del Cielo"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Annalisa Guida
Pagine:
Ean: 2484300009297
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Nella transizione al «dopo Paolo» si apre, per le comunità che attingono all’insegnamento dell’Apostolo, il tempo difficile della maturità nella fede e nella testimonianza, in un presente carico di rischi e di tentennamenti. La pseudepigrafia viene incontro a questi nuovi bisogni, calando la fedeltà al Vangelo autentico nel concreto dei nuovi contesti storici e culturali.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Attraverso la storia e nella società: la libertà del Vangelo"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Sebastiano Pinto
Pagine:
Ean: 2484300009341
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- In questo contributo ci si sofferma su tre aspetti – l’autorità, la schiavitù e le donne – alla ricerca del legame che unisce la fede dei cristiani del primo secolo, al loro contesto storico e culturale. L’analisi antropologica dei testi farà emergere come le comunità paoline vivano il presente come situazione transitoria verso il compimento.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: ""Il nostro Grande Dio e Salvatore Gesù Cristo""
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Claudio Doglio
Pagine:
Ean: 2484300009303
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- La tradizione paolina rielabora e approfondisce la cristologia dell’Apostolo introducendo alcune sottolineature importanti, quali l’uso della formula «in Cristo Gesù» con riferimento al corpo che è la Chiesa e al cosmo intero, il maggior uso dell’aggettivo «salvatore» e soprattutto l’enfatico rilievo dato alla persona gloriosa di Gesù Cristo «nostro grande Dio».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il volto del vero Dio (Ger 10,1-16)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Antonio Favale
Pagine:
Ean: 2484300009426
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Ger 10,1-16 è una vera e propria summa della dottrina biblica su Dio, avvincente per la posta in gioco e decisamente singolare nella trama argomentativa, modulando la critica agli idoli/idolatri con l’esaltazione di Yhwh, il Dio vero e unico Signore del mondo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Chiesa nelle deutero-paoline: corpo e sposa di Cristo, casa di Dio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Maurizio Marcheselli
Pagine:
Ean: 2484300009310
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- L’articolo segue il filo rosso degli usi di ekklêsia nelle deutero-paoline. Il quadro che progressivamente emerge offre uno spaccato preciso della sensibilità ecclesiologica delle sei lettere su cui la rivista si è soffermata quest’anno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La parabola della cintura nascosta (Ger 13,1-11)"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Mario Cucca
Pagine:
Ean: 2484300009433
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Il rapporto di alleanza tra Yhwh e il suo popolo è in crisi. L’esclusività chelo doveva caratterizzare è infranta, ma tutto è occultato da una apparentefedeltà. L’azione accusatoria di Dio, in forma di narrazione parabolica, rendepalese la gravità del tradimento e svela il misfatto compiuto nel segreto.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Va e grida agli orecchi di Gerusalemme»! Il rîb contro la città amata"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Salvatore Maurizio Sessa
Pagine:
Ean: 2484300009402
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Memoria, sentimenti, voce, gesti. Un amore tutto coinvolge e sconvolge. Qui la bocca, altrove le viscere di Geremia (Ger 1,9; 4,19) sono carne della passione di Dio. Riuscirà questo grido a vincere la follia del tradimento che conduce alla morte?



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Geremia: il volto di un profeta tra le pagine del libro"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Benedetta Rossi
Pagine:
Ean: 2484300009389
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- Il contributo intende offrire alcune linee di orientamento per il lettore del libro di Geremia, tenendo conto in particolare della relazione tra la figura del profeta e il libro che porta il suo nome.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vocazione di Geremia (Ger 1,4-19): «Non dire sono giovane»"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Guido Benzi
Pagine:
Ean: 2484300009396
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

- L’analisi del primo passo del libro di Geremia, presentazione del profeta e del senso della profezia, mostra come la «chiamata» di Geremia si colloca, non solo a livello del suo messaggio, ma a livello della sua vita, segnata sin dall’origine da un accompagnamento divino di paternità e amore capace di vincere il dramma del rifiuto, del male e della morte.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Geremia ed Ezechiele: nel cuore del corpus propheticum"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Guido Benzi
Pagine:
Ean: 2484300009372
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

Più elementi, storici, letterari, testuali, di concordanza e di dissonanza testimoniano non solo la possibilità di porre a confronto questi due profeti, ma anche la necessità di farlo, come se la tradizione biblica ci consegnasse un «dittico» che, a ridosso dell’esilio annunciato, vissuto e meditato come «castigo» per l’infedeltà, mostra comunque come Dio sia presente e accompagni il suo popolo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole di Vita"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300009266
Prezzo: € 4.50

Descrizione:

Editoriale

Due grandi profeti dell’Antico Testamento saranno l’argomento di questa nuova annata di «Parole di vita». Contemporanei, sebbene distanti migliaia di chilometri: Geremia in Gerusalemme ed Ezechiele fra i deportati in Babilonia vissero il dramma della fine e dell’esilio. Furono gli interpreti di quella tragedia e soprattutto gli animatori di una nuova speranza, convinti della presenza salvifica del Dio di Israele. I loro due libri costituiscono il cuore del corpus propheticum, fra Isaia e i Dodici: per questo Guido Benzi inizia, ponendo a confronto questi due profeti, come se la tradizione biblica ci consegnasse un «dittico» incentrato sull’infedeltà del popolo e la fedeltà del Signore. Similmente anche la nostra trattazione sarà articolata in due parti: i primi tre fascicoli riguarderanno Geremia, mentre gli altri tre saranno dedicati a Ezechiele.

Anzitutto, dunque, Benedetta Rossi delinea il ritratto di Geremia, tenendo conto in particolare della relazione tra la figura del profeta e il libro che porta il suo nome. Passiamo quindi alla lettura di alcuni brani importanti tratti dalla prima parte del libro di Geremia, cominciando dalla vocazione del profeta (Ger 1,4-19): nell’esegesi di questo brano Guido Benzi mostra come la chiamata di Geremia sia segnata sin dall’origine da un accompagnamento divino di paternità, capace di vincere il dramma del male. Poi, guidati da Salvatore Maurizio Sessa leggiamo il rîb contro la città amata (Ger 2,1-19): un complesso intarsio di memoria, sentimenti, voce e gesti, in cui emerge il grido fiducioso di un uomo che vorrebbe vincere la follia del tradimento. Il discorso alla porta del tempio (Ger 7,1-15) è presentato da Donatella Scaiola, che mostra quanto sia significativo e attuale il messaggio di Geremia riguardo alla problematica del rapporto tra giustizia e culto. Quindi Antonio Favale ci offre una sintesi della sua tesi di dottorato, di imminente pubblicazione, proprio sul capitolo 10 di Geremia, che costituisce una summa della dottrina biblica su Dio, modulando la critica agli idoli con l’esaltazione del Dio unico e vero. L’ultimo brano proposto (Ger 13,1-11) contiene la parabola della cintura nascosta: Mario Cucca spiega come l’azione accusatoria di Dio riveli la gravità del tradimento e sveli il misfatto, occultato da una apparente fedeltà. Infine, una bibliografia ragionata, a cura di Benedetta Rossi, offre ai lettori molti preziosi suggerimenti per continuare e approfondire la lettura del libro di Geremia.

Nella seconda parte del fascicolo – come di consueto – troviamo alcune rubriche che ci accompagneranno per tutto l’anno. Anzitutto Valentino Bulgarelli propone un «laboratorio biblico», per stimolare e favorire una riflessione personale o comunitaria in vista di un’azione di pastorale biblica. Segue poi la rubrica dell’«apostolato biblico», in cui Dionisio Candido proporrà una riflessione sulla Dei Verbum, cominciando dal primo capitolo («In religioso ascolto della parola di Dio»). Infine, dopo la «Vetrina biblica» curata dal sottoscritto, Marcello Panzanini commenta l’immagine di Geremia dipinta da Marc Chagall, in cui pochi colori, sapientemente dosati, bastano a evocare il dramma della notte oscura, eppure illuminata.

Come l’anno scorso, la «scheda biblica», elaborata da Serena Noceti, sarà di quattro pagine, collocata al centro del fascicolo, per essere facilmente staccata e utilizzata dai gruppi biblici. Il percorso formativo prende spunto dai segni con cui il profeta Geremia esprime la sua comprensione della storia umana e del rivelarsi in essa del volto di Dio.

Ai nostri fedeli lettori l’augurio sincero di una fruttuosa lettura, nella speranza che anche oggi sorgano voci profetiche, capaci di dare luci alla nostre notti!

Claudio Doglio



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole di Vita"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300009259
Prezzo: € 4.50

Descrizione:

Editoriale

Nei numeri precedenti di quest’annata abbiamo preso in considerazione alcune lettere considerate l’eredità dell’apostolo Paolo: in alcuni casi – come ad esempio per Efesini e Colossesi – il legame tra i vari scritti è molto stretto, mentre altre volte il lettore può avere avuto l’impressione che, dato un labile collegamento, prevalesse piuttosto una certa dissomiglianza rispetto al mondo che era più familiare a Paolo, come nel caso del linguaggio apocalittico della seconda Lettera ai Tessalonicesi. Ora, terminata la presentazione dei singoli scritti, in questo sesto e ultimo fascicolo ci proponiamo l’obiettivo di riprendere dal punto di vista teologico e in modo trasversale alcuni temi che sono già emersi nel corso dei numeri precedenti e che costituiscono l’ossatura del percorso fatto. Mediante la presentazione di questi temi, inoltre, intendiamo mostrare l’attualità dei testi letti che forse talora sono stati percepiti come distanti dal vissuto odierno e dalle problematiche di tipo pastorale con le quali facciamo quotidianamente i conti.

Iniziamo, dunque, delineando il quadro storico delle comunità paoline, che si muovono tra fedeltà alla tradizione e sfide del presente: infatti nella transizione al «dopo Paolo» si apre per queste Chiese il tempo difficile della maturità nella fede e nella testimonianza, in un presente carico di rischi e di tentennamenti. A questi nuovi bisogni viene incontro la pseudepigrafia, calando la fedeltà al Vangelo autentico nel concreto dei nuovi contesti storici e culturali (Annalisa Guida).

Passiamo poi alla cristologia che la tradizione pao-lina rielabora e approfondisce, introducendo alcune sottolineature importanti, quali l’uso della formula «in Cristo Gesù» con riferimento al corpo che è la Chiesa e al cosmo intero, il maggior uso dell’aggettivo «salvatore» e soprattutto l’enfatico rilievo dato alla persona gloriosa di Gesù Cristo «nostro grande Dio» (Claudio Doglio).

L’articolo seguente studia il tema della Chiesa nelle deutero-paoline, seguendo il filo rosso degli usi del vocabolo ekklêsia in questi scritti: il quadro che progressivamente emerge offre uno spaccato preciso della sensibilità ecclesiologica che parla soprattutto di corpo e sposa di Cristo, nonché di casa di Dio (Maurizio Marcheselli).

Altro tema importante e trasversale è il servizio o diakonia: esso esprime l’adesione del discepolo al dono di sé che ha caratterizzato l’esistenza di Gesù. Le forme concrete che tale servizio assume possono e devono cambiare, ma rimane imprescindibile il riferimento a questo stile di vita evangelico (Donatella Scaiola).

Un particolare interesse è riservato da questi scritti alla tradizione, intesa soprattutto come un dinamismo evangelizzante: per rinvenirne un profilo teologico, l’analisi della tematica si concentra specialmente su quei materiali letterari che erano preesistenti e che sono stati inseriti nei nuovi testi (Guido Benzi).

Anche il tema della libertà del Vangelo segna la storia e la società: il contributo sull’argomento si sofferma su tre aspetti: l’autorità, la schiavitù e le donne, alla ricerca del legame che unisce la fede dei cristiani del primo secolo al loro contesto storico e culturale. Un’analisi antropologica dei testi permette di far emergere come le comunità paoline vivano il presente come situazione transitoria verso il compimento (Sebastiano Pinto).

Infine, studiamo lo sviluppo subìto nelle comunità paoline dal tema escatologico, perché è palese un’evoluzione della riflessione sul tempo: mentre l’attesa futura del compimento finale si coniuga con l’insegnamento a saper vivere il tempo presente, l’accento viene in genere posto sul valore testimoniale dell’agire cristiano (Giuseppe De Virgilio).

La carrellata tematica è conclusa da un articolo di sintesi, che si impegna a mostrare come tali argomenti si connettano a vicenda, rivelando al contempo una maturazione nell’autocoscienza della Chiesa (Serena Noceti).

Manca in questo numero la consueta scheda biblica centrale perché l’argomento trattato costituisce piuttosto una sintesi del percorso intrapreso, mentre proseguono normalmente le altre rubriche, a partire da quella che ha messo a fuoco il particolare uso della lettera agli Efesini nei documenti del Concilio, dedicandosi questa volta al tema della lotta spirituale (Carlo Ghidelli). Per l’Apostolato biblico viene delineato un nuovo percorso, idealmente tracciato da papa Benedetto XVI, perchè la Bibbia torni via privilegiata affinché parola di Dio e cultura s’incontrino (Valentino Bulgarelli). Dopo la rassegna di «Vetrina biblica» (a cura di Claudio Doglio) e l’«Indice» dell’intera annata, il contributo per la rubrica sull’«Arte» commenta un’antica raffigurazione del martirio di san Paolo al Sancta Sanctorum (XIII secolo) di Roma, sviluppando il tema di una morte, quella dell’Apostolo, che fruttifica nei suoi eredi (Marcello Panzanini).

L’auspicio conclusivo è che questa annata di «Parole di vita» possa contribuire a tenere viva anche nei credenti di oggi la grande eredità di san Paolo.

Claudio Doglio



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La manifestazione di Dio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Doglio Claudio
Pagine:
Ean: 2484300007637
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Condividere le sofferenze apostoliche"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Lorenzin Tiziano
Pagine:
Ean: 2484300007590
Prezzo: € 2.00

Descrizione:

Introduzione

I pastori delle comunità cristiane, di fronte ai nuovi problemi provenienti dall’interno (eresie) e dall’esterno (persecuzioni), nella seconda metà del secolo I d.C., attingano forza dalla grazia di Cristo. Dal loro ufficio deriva anche l’esigenza di soffrire come Paolo ha sofferto.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU