Articoli religiosi

Ebook - Credere Oggi



Titolo: "Radici antropologiche della libertà religiosa"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Roberto Tommasi
Pagine:
Ean: 2484300008245
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

La questione della libertà religiosa si configura con una duplice problematica: la prima riguarda l’atto individuale di fede, che per sua natura richiede di essere libero da ogni costrizione; la seconda si riferisce alla libertà di esprimere le proprie convinzioni religiose nello spazio pubblico, il che coinvolge i rapporti tra gli esseri umani nella società e nello stato. In ambedue i casi si tratta di un diritto fondato sulla dignità stessa della persona umana. L’articolo analizza la dinamica dell’atto libero personale e della ricerca della verità in quanto correlati tra loro, come pure, di conseguenza, il diritto di manifestare pubblicamente la propria fede. Di fronte al fatto religioso lo stato non può restare solo passivo spettatore, ma deve tener conto delle varie convinzioni religiose esistenti nel suo ambito, favorendo rapporti di dialogo e di rispetto reciproco, che permettono di evitare potenziali conflitti pericolosi per la pace sociale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalla religio licita alla libertas religiosa. Un percorso storico"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Luciano Bertazzo
Pagine:
Ean: 2484300008221
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Prendendo come punto di partenza l’Editto di Milano del 313, l’articolo traccia un profilo delle vicissitudini che il cristianesimo attraversò dal momento in cui ottenne la libertà di professare la propria fede fino a diventare religione ufficiale dell’impero tardo romano. Con l’avvento del sistema feudale, la chiesa dovette difendere la propria libertà (lotta delle investiture) nei confronti del potere laicale in un contesto di cristianità ancora indivisa. Con la riforma protestante e le conseguenti guerre di religione, si assiste a un primo tentativo di soluzione con il principio di una ripartizione territoriale a seconda della confessione abbracciata dal sovrano (cuius regio, illius et religio). Solo agli inizi del Settecento l’idea di tolleranza si fa strada e le idee illuministiche preludono a una nuova consapevolezza circa la libertà religiosa, intesa come diritto inviolabile di ogni persona.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le religioni tra pretesa di assolutezza e mutuo riconoscimento"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Aldo Natale Terrin
Pagine:
Ean: 2484300008269
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

L’articolo intende mettere a nudo alcuni problemi di fondo del rapporto storico tra le religioni a partire dal contesto socio-culturale in cui il cristianesimo ha dominato la scena mondiale attraverso il suo connubio con l’Occidente. Il cristianesimo è stata la religione vincente e ha dominato il mondo delle altre religioni imponendo i suoi schemi e le sue categorie. Ma oggi è ancora pensabile una simile situazione? Oggi l’Occidente è in crisi e in crisi è anche il cristianesimo per il suo relativismo di fondo e per il suo soggettivismo. La religione cristiana e cattolica non può più pretendere di essere «privilegiata»; deve mantenere piuttosto il suo posto attraverso una fede altrettanto rigorosa, ma aperta al dialogo e alla libertà religiosa in una visione globalizzata del mondo in cui non ci sono più vincitori. La pretesa di verità del cristianesimo non può più fondarsi sulla politica del dominio, ma sull’esperienza del vissuto cristiano aperto al futuro in nome di Dio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Dichiarazione Dignitatis humanae: storia, contenuti e attualità per la situazione odierna di pluralismo religioso"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Giuliano Zatti
Pagine:
Ean: 2484300008238
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Dopo aver richiamato brevemente il clima del dibattito sulla libertà religiosa e le testimonianze di alcuni protagonisti del concilio, l’articolo illustra i pronunciamenti del magistero pre-conciliare che condannavano la libertà religiosa come veniva presentata nella concezione illuminista del tempo. Al contrario, fondata sul principio della dignità umana, la libertà religiosa non pregiudica e non nega l’obbligo di ricercare la verità. Nessuno sia impedito a credere, ma egualmente nessuno sia forzato a credere, perché l’atto di fede è per sua natura fondato sulla libertà della persona: questo è l’insegnamento della Dignitatis humanae, che viene analizzato nella seconda parte del contributo, mostrandone il suo valore di pietra miliare nel cammino storico della chiesa. Infine, nell’odierno contesto di pluralismo religioso, vengono indicati alcuni spunti sul ruolo sociale delle religioni, sulla reciprocità dei loro diritti e sul modo di continuare il mandato missionario della chiesa nella nuova situazione culturale mediante un dialogo sincero.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quale modello di chiesa nell'attuale situazione italiana?"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Giuseppe Ziviani
Pagine:
Ean: 2484300008283
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Per rispondere alla domanda sul futuro del cattolicesimo italiano, si richiede uno sguardo realistico, non un pessimismo a priori né un immobilismo passivo. Si sta realizzando oggi un intreccio tra il modello della parrocchia tradizionale e quello proposto dai vari movimenti e gruppi, in cui si entra per scelta personale. La parrocchia continua a sussistere come luogo di accoglienza indifferenziato, ma si avverte la necessità di forme nuove di aggregazione, che permettano di sviluppare incontri e relazioni mirate sulla singola persona. Tuttavia bisogna superare il rischio del settarismo, inserendo questi gruppi elettivi in una rete di comunione più ampia. In definitiva, ogni gruppo deve interrogarsi su quale sia la forma di chiesa che corrisponde meglio all’ideale del Vaticano II e che non pretende di assolutizzare la propria esperienza di fede.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Credere Oggi"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300008214
Prezzo: € 6.75

Descrizione:

Editoriale

Una chiesa missionaria, che si sa tenuta ad annunciare il suo messaggio a tutti i popoli, deve impegnarsi per la libertà della fede.

La fede ha bisogno di libertà

La Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, del 10 dicembre 1948, afferma: Ogni individuo ha il diritto alla libertà di pensiero, coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare religione o credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo nell’insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell’osservanza dei riti (art. 18). Questa Dichiarazione, approvata dopo la tragedia della II guerra mondiale, è stata certamente uno stimolo anche per la chiesa cattolica a elaborare un proprio documento sulla libertà religiosa, che segna un punto di non ritorno per tutti cristiani. Fin dalla sua frase iniziale la Dignitatis humanae riconosce che «in questa nostra età gli uomini diventano sempre più consapevoli della dignità della persona umana e cresce il numero di coloro i quali esigono che gli uomini [...] godano di una libertà responsabile».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La «nova evangelizatio» comincia anche dall'educazione alla liturgia?"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Sodi Manlio
Pagine:
Ean: 2484300007736
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Quale rapporto tra evangelizzazione e liturgia? La risposta risiede nel fatto che la liturgia è per molti «il primo luogo» di evangelizzazione considerata in senso ampio. Nello specifico il culto è il «luogo essenziale» in cui si attua, domenica dopo domenica, quell’evangelizzazione che proviene dall’annuncio e confronto con la storia della salvezza proclamata dal Lezionario festivo. Lo studio condensa nella prima parte alcuni punti fermi, per porre poi l’attenzione sulla sfida educativa che interpella la liturgia. A partire da questa consapevolezza si delineano varie responsabilità e conseguenze teoriche e operative che, a loro volta, si aprono su conclusioni eloquenti per un più attento servizio nella chiesa, sempre in vista della formazione integrale della persona.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il luogo dell'evangelizzazione: l'umano nella sua verità"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Currò Salvatore
Pagine:
Ean: 2484300007712
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

La questione del luogo dove annunciare il vangelo è fondamentale, in quanto l’evangelizzazione media l’incontro vivo col Cristo sia per l’evangelizzatore come per l’evangelizzando. Il tema è presente in vari modi nel mondo ecclesiale e rappresenta una sfida per l’evangelizzazione, poiché bisogna dire il vangelo abitando l’umano in verità, cioè nei luoghi in cui le tracce di Dio lo segnano irrimediabilmente, come avviene soprattutto nell’ambito delle relazioni tra persone. A tale riguardo, il messaggio cristiano è paradossale, perché invita a deporre l’io egoista per assumere la logica del dono come ha fatto Gesù. Il luogo principe dell’evangelizzazione si situa, dunque, nell’intreccio delle relazioni umane. Rendere evangeliche le relazioni fra le persone vuol dire renderle nello stesso tempo profondamente umane, perché ispirate dalla logica paradossale del dono di sé agli altri, fatto con umiltà, «togliendosi i calzari».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Comunicare la fede al non credente: il primo fra i molti significati di «evangelizzare»"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Dianich Severino
Pagine:
Ean: 2484300007682
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

La nuova situazione che la chiesa si trova ad affrontare è di comunicare la fede ai non credenti che abitano i paesi di antica tradizione cristiana. Aumenta sempre più il numero di persone che prendono le distanze non solo dall’istituzione, ma anche dai valori collegati alla visione cristiana della vita. Perciò non basta più la consueta cura pastorale delle comunità, ma bisogna impostare un agire comunicativo che faccia sperimentare la pienezza di vita derivante dal vangelo. La comunicazione della fede a coloro che non credono in Cristo deve essere la prima preoccupazione della chiesa. Si tratta di far risuonare il «buon annuncio» secondo lo stile di Gesù: è la sua fedeltà assoluta a Dio, nel dono totale di sé, che tocca il cuore dell’uomo e lo apre alla fede.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Documentazione. L'Enchiridion della nuova evangelizzazione: oltre un progetto"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Pasquale Gianluigi
Pagine:
Ean: 2484300007699
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nuova evangelizzazione e gli «ambiti» di Verona"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Meddi Luciano
Pagine:
Ean: 2484300007767
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

L’articolo si domanda se la nuova pastorale antropologica, proposta nel Convegno di Verona (2006), sia la via italiana della nuova evangelizzazione. La questione richiede un attento esame teologico, perché bisogna chiarire anzitutto il modo d’intendere la missione della chiesa e il nesso tra annuncio cristiano e liberazione umana. Si tratta cioè di annunciare la salvezza integrale della persona operata da Cristo, cercandone l’applicazione nella vita quotidiana mediante «esercizi della fede», in cui rileggere il racconto della fede in rapporto con la quotidianità e viceversa la vita alla luce della sapienza del vangelo. In definitiva, sembra che il nodo teologico tra messaggio evangelico e humanum sia ancora da sciogliere, benché si possa dire che Verona ha ripreso la via kerigmatico-antropologica del postconcilio italiano.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Credere Oggi"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300007675
Prezzo: € 6.75

Descrizione:

Editoriale

La vera crisi della chiesa nel mondo occidentale è una crisi di fede.

Se non arriveremo a un vero rinnovamento nella fede,

tutta la riforma strutturale resterà inefficace.

 

Una missione sempre «nuova»

Nella presentazione del documento, Questa è la nostra fede. Nota pastorale sul primo annuncio del vangelo (15 maggio 2005) i vescovi italiani scrivevano: «Preparata dal grande giubileo del duemila, la santa chiesa di Gesù Cristo è entrata nel terzo millennio con la chiara coscienza e la convinzione sempre più condivisa che la missione di annunciare il vangelo a ogni creatura è ancora ben lontana dal suo compimento, anzi è appena agli inizi». E subito dopo aggiungevano: «In un contesto obiettivamente missionario, come il nostro, occorre riportare al centro di ogni chiesa diocesana e di tutte e singole le comunità parrocchiali il primo annuncio della fede».

Negli ultimi dieci anni da parte dei vescovi e del papa si sono moltiplicati con insistenza e forza questi messaggi, mentre teologi, catecheti e operatori pastorali non sono stati da meno nel proporre analisi, riflessioni e suggerimenti per far fronte al compito missionario che la chiesa deve svolgere nel mondo contemporaneo. Si può dire che la coscienza di questo impegno è ben presente ed esplicita almeno da cinquant’anni, dal momento in cui è incominciato il concilio Vaticano II. Ma la domanda che assilla ogni cristiano sta diventando questa: come mai non si vedono i frutti di questo impegno di evangelizzazione? Le analisi sociologiche registrano anno dopo anno un calo dei fedeli che partecipano alle liturgie domenicali, una diminuzione dei matrimoni religiosi e dei battesimi, una drastica riduzione delle vocazioni sacerdotali e religiose. Almeno nei paesi del ricco Occidente, la sensazione prevalente è che oggi il credere diventi sempre più raro e difficile e che il futuro non sia per nulla tinto di speranza.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una catechesi missionaria per annunciare la «buona notizia» nelle «soglie» di vita"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Cravero Domenico
Pagine:
Ean: 2484300007774
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Di fronte alla situazione in cui si trova ora la pratica dell’iniziazione cristiana, l’autore sottolinea la necessità di una catechesi missionaria e intelligente, capace di vincere la noia e il disinteresse dei ragazzi, degli adolescenti e degli adulti. Si tratta di avviare un itinerario generativo che porti all’incontro con la persona di Cristo, un incontro che dà senso alla vita, anzi apre un orizzonte di speranza che va oltre la morte e mette in rilievo la differenza cristiana rispetto ad altre visioni di passività e rassegnazione. Deve essere una catechesi che coinvolge emozioni e intelligenza, aiutando specialmente gli adolescenti e i genitori a leggere le tracce della presenza amorosa di Dio nel «testo» della propria vita. Nello stesso tempo è una catechesi di misericordia e di servizio umile da parte della chiesa verso chi è in ricerca.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il testo di catechismo. Quale posto nella nuova evangelizzazione?"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Biancardi Giuseppe
Pagine:
Ean: 2484300007729
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

L’eredità del passato ci ha lasciato una grande quantità di testi, da quello di Lutero, passando per il Catechismus ad parochos del concilio di Trento fino al Catechismo di Pio X. Il movimento catechistico del Novecento ha cercato di innovare i metodi e lo stile della trasmissione della fede, cosa che nel Vaticano II ha ricevuto approvazione e nuovi stimoli. Il rinnovamento catechistico nelle varie chiese ha prodotto dei cambiamenti positivi, ma ha suscitato anche discussioni sulla natura e la funzione del testo di catechismo. Soprattutto la nuova situazione della crisi di fede e della secolarizzazione della società richiede un adattamento e dei metodi che riescano a far cogliere la significatività della fede per l’uomo d’oggi. In questo senso anche il Catechismo della chiesa cattolica non può sostituire altri sussidi adattativi e inculturati, capaci cioè di far dialogare la loro proposta di fede con la cultura circostante, con timore e coraggio, attestando, ma anche argomentando, le verità della fede.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gesù primo evangelizzatore"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Martin Aldo
Pagine:
Ean: 2484300007705
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Raccogliendo l’osservazione dei vescovi italiani, per i quali «l’evangelizzazione può avvenire solo seguendo lo stile del Signore Gesù, il primo e più grande evangelizzatore», il presente contributo intende rispondere alla domanda: in che modo Gesù annunciava? Quali sono le caratteristiche della sua attività di evangelizzazione? Prendendo spunto da san Paolo, vengono analizzati i seguenti aspetti dell’azione evangelizzatrice: invio, annuncio, ascolto, fede, invocazione/salvezza. Queste tappe servono a delineare un itinerario che aiuta a rileggere la figura di Gesù in qualità di evangelizzatore. Per molti versi il suo annuncio rimane irripetibile, in quanto lui solo può accompagnare le parole della basiléia con segni efficaci (miracoli), ma dopo di lui ogni annunciatore del vangelo deve imparare da lui, facendosi infiammare dal «fuoco» che Cristo ha acceso nel mondo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Modelli di evangelizzazione a partire dalla prassi della prima comunità cristiana"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Barbi Augusto
Pagine:
Ean: 2484300007750
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

L’articolo prende in esame i vari modelli di evangelizzazione che si possono ricavare dall’esempio della comunità cristiana primitiva, come ci viene narrato negli Atti degli apostoli. Vi si trova un modello «profetico», in cui l’annuncio della Parola è accompagnato da segni e miracoli; un modello «kerigmatico», capace di interpretare la storia alla luce dell’evento centrale di Cristo risorto; un modello «dell’agorà» che emerge nel dialogo con la cultura pagana (cf. Paolo nell’agorà di Atene); un ultimo modello è quello «dell’accompagnamento» rappresentato dal diacono Filippo che si fa compagno di strada dell’eunuco etiope. Oltre ad altri modelli come la testimonianza e l’imitazione dello stile di Cristo, l’articolo insiste sulle condizioni di credibilità dell’annuncio: la gratuità assoluta e il distacco dal denaro, nonché il coraggio di accettare la prova della persecuzione, pur di non cedere a nessun compromesso con i poteri del mondo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La nuova evangelizzazione"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Biemmi Enzo
Pagine:
Ean: 2484300007743
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Dopo aver chiarito in via preliminare alcune questioni sul termine «nuova evangelizzazione», sulla sua origine e significato a partire dal 1975 (Evangelii nuntiandi), l’articolo si sofferma sul tema chiave, cioè sulla sfida di riformulare la fede a partire dall’attuale cultura. Ciò richiede di esaminare tre livelli fondamentali di questa problematica: ecclesiologico, culturale e pastorale. È in relazione ad essi che viene approfondita la nozione di nuova evangelizzazione. La chiesa per prima deve ritornare alla sua vera fisionomia evangelica, accettando il dialogo con la cultura moderna in atteggiamento di reciprocità e recuperando la gioia di evangelizzare.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'apostolato biblico"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Cesare Bissoli
Pagine:
Ean: 2484300007491
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Dopo un cenno storico circa l’origine, gli scopi e la diffusione in Italia dell’Apostolato biblico, ne vengono esposti i compiti e gli obiettivi odierni: promuovere il contatto diretto delle persone con la Bibbia attraverso sussidi, convegni, corsi di formazione e l’istituzione di un apposito ufficio collegato al settore catechistico-pastorale di ogni singola diocesi. Spunti per il presente e per il futuro vengono dal documento CEI La Bibbia nella vita della chiesa e dalla Verbum Domini di Benedetto XVI. Infine, facendo un bilancio degli ultimi vent’anni di attività, si propongono alcune piste di maturazione affinché dalla «pastorale biblica» si passi all’«animazione biblica dell’intera pastorale» della chiesa.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Letture fondamentaliste della Bibbia. Ovvero come negare Dio e l'uomo"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Sebastiano Pinto
Pagine:
Ean: 2484300007460
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

L’articolo vuol dare un contributo per chiarire il senso, la logica e la fenomenologia dei fondamentalismi religiosi, che attingono dalla Bibbia la loro ispirazione. La nascita negli USA dell’Associazione fondamentalista cristiana fu la reazione del mondo protestante allo scientismo moderno, che relegava nel mito i fondamenti della rivelazione biblica. In quel tempo anche nella chiesa cattolica c’era la medesima preoccupazione. Con il Vaticano II si consolida una lettura della Bibbia attenta ai vari generi letterari e quindi alla componente umana della sacra Scrittura, indispensabile per cogliere il vero senso dei testi e per far procedere di pari passo verità salvifica e salute umana. Questo principio ermeneutico aiuta a non cadere in pericolose derive fondamentalistiche, che strumentalizzano la parola di Dio e mortificano l’intelligenza di chi vuole accoglierne il messaggio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tra entusiasmi e nuove paure, il richiamo ineludibile della Scrittura"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Carlo Broccardo
Pagine:
Ean: 2484300007439
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

La favilla partita dal Vaticano II per risvegliare l’interesse dei cattolici verso la parola di Dio ha acceso un fuoco che sembra inestinguibile, ma in realtà è diventato come una brace che arde sotto la cenere. Infatti le statistiche sono impietose e rivelano che otto italiani su dieci non hanno mai letto interamente neppure i quattro vangeli. C’è dunque un’ignoranza biblica che va affrontata a vari livelli, soprattutto nei confronti di giovani e adulti, senza aver paura del metodo storico-critico, ma non dimenticando lo stile ecclesiale di lettura della Bibbia, per non scadere nell’intimismo devozionistico o nelle derive fondamentalistiche. Non basta mettere il libro sacro nelle mani di tutti: è necessario insegnare come si legge e come si interpreta.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bibbia e omelia"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Chino Biscontin
Pagine:
Ean: 2484300007484
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Sul tema Bibbia e omelia molta strada è stata fatta dal concilio Vaticano II in poi, tuttavia alcuni problemi non sono stati ancora risolti e chiedono di essere presi in seria considerazione. Anzitutto l’omelia, per essere compresa, deve richiamarsi ad alcuni capisaldi fondamentali, in modo che le singole pericopi siano correttamente presentate nel loro contesto e significato. Da ciò nasce un giusto rapporto tra Bibbia e omelia, in cui si comprende la parola di Dio nelle sue mediazioni umane e la si ascolta nel concreto di una celebrazione liturgica. Mediante l’omelia la comunità è guidata a comprendere la propria situazione come inserita in una storia santa guidata da Dio stesso, e viceversa la parola di Dio acquista un nuovo senso in chi l’accoglie nella fede.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è cambiato nell'interpretazione della Bibbia da parte cattolica"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Rinaldo Fabris
Pagine:
Ean: 2484300007422
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

A partire dalla Lettera enciclica di Leone XIII, Providentissimus Deus, e giungendo fino all’Esortazione postsinodale di Benedetto XVI Verbum Domini, si nota come il magistero biblico della chiesa cattolica sia caratterizzato da continuità e discontinuità. Da una parte, la continuità consiste nella difesa dell’interpretazione della Bibbia in una prospettiva di fede, contro le tendenze riduttive del razionalismo liberale del XIX sec. e dello scientismo del XX sec.; dall’altra, la discontinuità si manifesta nella progressiva determinazione e affermazione dei metodi di analisi e di interpretazione del testo biblico nel suo contesto storico e culturale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La lettura «liturgica» della Bibbia. Tra culto e cultura il ruolo della formazione"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Manlio Sodi
Pagine:
Ean: 2484300007453
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

La lettura «liturgica» della Bibbia implica l’assunzione di varie consapevolezze. Gli interrogativi posti nel titolo danno l’avvio ad altrettanti pro memoria perché l’educatore (dal professore di teologia al celebrante fino al catechista…) abbia ben presente che nel culto la parola di Dio raggiunge la sua attualizzazione più piena. La performatività che essa racchiude trova proprio nell’ambito sacramentale la sua più piena esplicitazione e attualizzazione. Da qui scaturiscono conseguenze che interpellano a vari livelli di responsabilità ecclesiale e di ricerca.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bibbia e catechismi. La preparazione biblica del catechista"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Cesare Bissoli
Pagine:
Ean: 2484300007477
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

La formazione biblica dei catechisti va considerata in relazione a nuovi elementi che configurano oggi la catechesi: l’esigenza di una «nuova evangelizzazione», il rapporto stretto affermato tra Scrittura e catechismo, l’impostazione iniziatica o catecumenale. Il catechista è chiamato a raggiungere in ambito biblico non solo delle informazioni a se stanti, ma delle vere competenze per sé e per i catechizzandi, riassumibili così: competenza esegetico-teologica, spirituale, pastorale (pedagogico-didattica). Ne scaturisce un insieme di applicazioni pratiche che riguardano, in prospettiva biblica, l’essere, il sapere e il saper fare del catechista.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teologia e Bibbia: dall'uso, all'anima, al servizio"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Riccardo Battocchio
Pagine:
Ean: 2484300007446
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Sommario

Partendo da alcune considerazioni sul nesso teologia-fede-Scrittura-rivelazione, l’articolo ripercorre in breve alcuni passaggi della storia, per mostrare come la ricerca di un’intelligenza della fede cristiana (la teologia) si è rapportata alle sacre Scritture dell’Antico e del Nuovo Testamento. Viene messo in evidenza il cambiamento, registrato nel processo redazionale della Dei Verbum del Vaticano II, dalla concezione «strumentale» dello studio della Bibbia, a cui veniva assegnato il compito di fondare l’insegnamento del magistero ecclesiale, all’idea di studio della Bibbia come «anima» della teologia. DV 24 non intende, tuttavia, offrire indicazioni precise sul modo in cui va svolto il lavoro teologico: lascia alla comunità dei teologi una «macchia bianca» che va continuamente colmata, in modo mai definitivo. La proposta di modelli, principi e criteri può essere utile, nella misura in cui essi consentono alla Bibbia di svolgere il suo «servizio».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU