Articoli religiosi

Ebook - Ebook - Libri



Titolo: "Divario di cittadinanza"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Luca Bianchi, Antonio Fraschilla
Pagine:
Ean: 9788849864519
Prezzo: € 7.99

Descrizione:Il divario di cittadinanza tra Nord e Sud del Paese è cresciuto negli anni successivi alla crisi del 2008. Nel silenzio dei media e in assenza di una “voce” da parte delle classi dirigenti nazionali e locali, il tradizionale divario territoriale che ha caratterizzato la storia unitaria italiana ancora prima e ancor più che differenza negli indicatori economici, è disuguaglianza nelle condizioni di vita. I dati ci dicono che per la prima volta nella storia repubblicana si stanno riaprendo le distanze tra Nord e Sud negli indicatori sociali, a partire dell’istruzione e dalla sanità. Un processo che ci ha reso più deboli, in tutto il Paese, nel fronteggiare la pressione dell’epidemia da Covid-19 e che espone, soprattutto le regioni del Sud, a enormi rischi sociali di fronte al fortissimo impatto economico della crisi. Questo volume è un diario di viaggio condotto negli ultimi quattro anni per vedere la vita di questo pezzo del nostro Paese. Un lungo peregrinare che narra di cosa rimane del sogno industriale degli anni Cinquanta in città dimenticate come Gela e che racconta le storie dei primari campani che si vanno a curare al Nord con il cuore in gola ma convinti che solo lì possono avere maggiori speranze di guarigione; dei pendolari alle prese con treni lumaca; delle mamme calabresi e siciliane che non studiano e non lavorano perché devono badare ai loro bambini in città dove non esistono asili nido o servizi per l’infanzia; dei giovani che hanno chiesto il reddito di cittadinanza perché in fondo non possono ambire ad altra forma di sostentamento; delle mafie che dalla povertà e dai bisogni traggono manovalanza per incrementare il loro esercito e fare affari al Nord. Un racconto che smentisce la vulgata di un Sud inondato di risorse ma che al tempo stesso evidenzia i disastri della classe dirigente recente e passata. La Costituzione detta dei principi comuni di cittadinanza in materie come l’istruzione, l’accesso alle cure sanitarie, l’assistenza sociale, le pari opportunità, la possibilità di fare impresa. Principi che oggi non sono rispettati in maniera omogenea nel Paese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il genio americano"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Massimo Teodori
Pagine:
Ean: 9788849862867
Prezzo: € 7.99

Descrizione:Con l’irruzione del Covid-19, le presidenziali USA 2020 sono divenute ancora più rilevanti non solo per l’America ma per tutto l’Occidente. La più ricca nazione del mondo rivela il suo lato debole: né la forza delle armi né la potenza del dollaro sono in grado di affrontare la sfida del momento. La democrazia americana ha saputo resistere a guerre, crisi sociali e tentativi autocratici: saprà ora battere Trump e risollevarsi dalla pandemia? La sua forza è il Genio americano che poggia sul Rule of Law e sul Bill of Rights. Dal 1790 il cuore della nazione batte al ritmo del voto presidenziale che anche quest’anno sceglie il suo leader. America First ha generato molti abusi di potere. In passato altri movimenti (nativismo, maccartismo, militarismo) hanno convertito il patriottismo in nazionalismo e l’amore per la propria comunità in razzismo, senza tuttavia rendere l’America illiberale se non per limitati periodi. Finora la nazione ha trovato gli antidoti per resistere alle involuzioni e difendere il suo regime di libertà. Cosa accadrà alle presidenziali di novembre di fronte all’irruenza di Trump e alla prova del Covid-19? Massimo Teodori con l’esperienza dello storico individua i dilemmi del momento: egemonia finanziaria o rispetto dei diritti umani? Populismo o democrazia? Se sarà confermato, l’attuale Presidente potrebbe trasformare in senso illiberale le istituzioni con un danno per l’Occidente democratico. Se Joe Biden andrà alla Casa bianca, gli Stati Uniti potrebbero riprendere la strada maestra, interna ed estera, tracciata dal Genio americano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il populismo gesuita"
Editore: Laterza
Autore: Loris Zanatta
Pagine:
Ean: 9788858142813
Prezzo: € 12.99

Descrizione:

Perón, Castro, Chávez, i grandi leader populisti dell'America Latina sono uniti da un filo rosso che attraversa la storia del continente: l'utopia cristiana del Regno di Dio sulla terra. Una teologia politica che ora, con papa Francesco, è arrivata fino al soglio di Pietro.

Un filo rosso attraversa la storia latinoamericana. Risale alla Conquista, passa per le missioni del Paraguay, subisce l'espulsione borbonica, incrocia le spade col liberalismo, risorge coi populismi fino ad approdare a Roma, al soglio pontificio. È il filo gesuita, custode di una poderosa visione del mondo che impregna l'universo morale e materiale dell'America Latina.Suo cardine è l'utopia cristiana, il sogno del Regno di Dio in terra, impermeabile alla corruzione del mondo e della storia; suo modello la cristianità coloniale, Stato cristiano dove si fondevano unità politica e unità spirituale, suddito e fedele. L'ordine sociale? Un organismo naturale conforme alla volontà di Dio. Gerarchia, unanimità, corporativismo erano i pilastri; la fede il collante; lo Stato etico il guardiano. Peronismo, castrismo, chavismo: i più potenti populismi latini sono uniti da quel filo. Da esso emana la teologia del popolo che ispira papa Francesco. C'era una volta, predicano, un popolo puro che viveva in armonia e condivideva una cultura formata dalla sua fede. Ma ecco le idee 'straniere', il liberalismo senza patria, i protestanti individualisti, il capitalismo egoista, il secolarismo indifferente a Dio corromperne l'anima, disgregarne l'unità, minacciarne l'identità. Contro tali eterni nemici dei popoli d'America s'erge il leader populista, redentore che brandendo la croce della fede e la spada della giustizia sottrae il popolo eletto alla schiavitù e lo conduce alla terra promessa. Non tutti i populismi latini sono gesuiti, né tutti i gesuiti sono populisti. In tutti i 'populismi gesuiti' è però evidente l'impronta gesuita. Per tutti combattere la ricchezza, fonte di corruzione, è più importante che estirpare la 'santa povertà', garanzia di moralità. Studiandoli, questo libro indaga le radici culturali delle grandi piaghe storiche dell'America Latina: autoritarismo, povertà, disuguaglianza.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confiscare senza punire?"
Editore: Giappichelli
Autore: Tommaso Trinchera
Pagine:
Ean: 9788892189171
Prezzo: € 60.00

Descrizione:Dal 1921 la Casa Editrice Giappichelli si occupa di editoria giuridica italiana, pubblicando alcuni tra i testi di settore più importanti e apprezzati e accompagnando i professionisti in tutte le fasi del loro per-corso di carriera. Giappichelli mira a confermare e accrescere il suo ruolo di leader con una forte opera di rinnovamento e al contempo intende mantenere e rinforzare i valori chiave che da sempre la con-traddistinguono.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Testo Unico Imposte sui Redditi 2020 - Sistema Frizzera"
Editore: Il Sole 24 Ore
Autore: Maurizio Postal, Ezio Gobbi
Pagine:
Ean: 9788832495423
Prezzo: € 37.99

Descrizione:Il Testo Unico Imposte sui Redditi, aggiornato con tutte le novità apportate dalla Legge di bilancio 2020 (L. 160/2019) in tema di crediti d'imposta e di rivalutazione dei beni d'impresa e dai numerosi decreti fiscali cosiddetti anti Covid-19 (decreti 18/2020 Cura Italia; 23/2020 Liquidità imprese; 34/2020 Rilancio), è commentato articolo per articolo con rimandi a prassi e giurisprudenza.
Tutte le principali disposizioni di legge in materia di tassazione diretta sono riportate puntualmente e accompagnate dalle relative disposizioni integrative e attuative.
Un commento autorevole alla disciplina delle imposte sul reddito ed ai riflessi in materia di accertamento, ritenute d'imposta e agevolazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Biblioteche accademiche e terza missione"
Editore: Editrice Bibliografica
Autore: Maria Cassella
Pagine:
Ean: 9788893572941
Prezzo: € 14.99

Descrizione:Per terza missione si intende l’insieme delle attività con le quali le università entrano in interazione diretta con la società, affiancando le missioni di insegnamento (prima missione) e di ricerca (seconda missione). Il volume intende offrire un’ampia panoramica sulle attività di questo tipo che coinvolgono le biblioteche accademiche in Italia, individuando le diverse linee di azione che queste possono seguire per sviluppare il rapporto con il territorio e abbracciare il nuovo percorso culturale e sociale dell’università: la formazione continua, la partecipazione ai progetti con le scuole (alternanza scuola-lavoro) o agli eventi culturali e turistico-culturali; la valorizzazione delle collezioni; il sostegno ai progetti di open science e di citizen science. Ogni linea di azione è arricchita da best practices che possono servire da suggerimento e stimolo per il bibliotecario accademico. A metà strada tra monografia di ricerca e un manuale sulla biblioteca accademica e la terza missione, il volume stimola, incuriosisce, introduce tematiche e riflessioni nuove.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Meridiana 97: Terrorismo e mafia"
Editore: Viella
Autore: Autori Vari
Pagine:
Ean: 9788833134673
Prezzo: € 17.99

Descrizione:La significativa ripresa del dibattito storico degli ultimi anni in materia di terrorismo e il mai arrestato dibattito giuridico sulla mafia hanno fornito l’occasione per avviare una riflessione contestuale e unitaria delle strategie di contrasto a questi due fenomeni. L’inedito confronto tra storici e giuristi presente in questo numero di «Meridiana» si propone di superare stereotipi, opporsi agli imperanti complottismi, uscire dalle narrazioni parziali e leggere in continuità, senza frammentazioni, la vicenda della repressione al terrorismo e alla mafia nell’Italia repubblicana. La ricerca di una verità storica e di una giudiziaria riguarda fenomeni che presentano aspetti polivalenti, mettendo in evidenza la tentazione frequente dei giudici di avvalersi delle ricostruzioni storiografiche e, viceversa, degli storici di avvalersi di documenti normativi e di materiali giudiziari per analizzare vicende che vanno ben al di là dell’aspetto criminale. In questa stessa prospettiva, è possibile suggerire un’ipotesi di lettura relativa alle conseguenze dell’uccisione di Falcone rispetto alle cesure del sistema politico italiano nel corso del primo quarantennio repubblicano. Del resto, la giustizia penale è solo l’ultimo anello della catena istituzionale del contrasto alla criminalità inteso come repressione legale: l’ottica del contrasto concorre infatti a definire le finalità del diritto e della giustizia penale, anche in un ordinamento liberale nel quale il principio di legalità e quelli del «giusto processo» hanno una funzione di garanzia di diritti di fronte all’autorità. La dimensione storica di questi problemi è peraltro tenuta presente per mostrare come la risposta penale sia stata in grado di determinare il successo delle istituzioni nella lotta al terrorismo. Al tempo stesso, la normalizzazione dell’eccezionalità e il suo divenire ossimoricamente perenne sul versante del diritto sostanziale e processuale disvelano aspetti sia positivi che negativi. Un tipico prodotto di questo doppio binario è la figura del «pentito». Il pentitismo e la struttura delle imputazioni, la duttile applicazione del paradigma del reato associativo, il ricorso a maxi-inchieste e maxi-processi possono deformare gli scopi del rito penale in funzione politico-criminale. D’altra parte, da strumento fondamentale di indagine, diffuso e utilizzato già ai tempi della risposta al banditismo stragista, il sapere interno e intorno alle associazioni diveniva una chiave di volta per sconfiggere il terrorismo e, successivamente, per penetrare l’omertà delle strutture mafiose. In diversi contributi si richiama quindi l’attenzione sugli elementi di intreccio tra repressione al terrorismo e alla criminalità organizzata, sottolineando come la magistratura abbia avuto il merito di saper disegnare, sin dagli anni di piombo, strategie unitarie di indagine e di accusa, soprattutto attraverso la capacità di ricercare i «nessi» fra le vicende. Non mancano tuttavia aspetti critici e negativi. Tra tutti, il fatto che le «emergenze», anziché restare eccezionali ed «esterne», hanno invaso le strutture grammaticali del pensiero penalistico, sono entrate nel codice e poi nel suo «sistema» più generale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Adesso"
Editore: Hoepli
Autore: Martin Lindstrom
Pagine:
Ean: 9788820399641
Prezzo: € 1.99

Descrizione:Basato sulla tomografia di oltre 2.000 cervelli di individui di sei Paesi, nel 2008 Buyology è stato il primo libro ad applicare le neuroscienze al mondo dell’impresa. A 12 anni dalla sua pubblicazione, Martin Lindstrom ci offre un ebook esclusivo, Adesso, in cui analizza l’impatto del coronavirus sugli esseri umani. Grazie ad affascinanti intuizioni tratte dal suo lavoro con le neuroscienze, Lindstrom si chiede come le imprese dovrebbero destreggiarsi tra le opportunità e le insidie di un paesaggio del tutto nuovo. Leggendo questo libro, scoprirete: • come l’originale consumer insight di un brand automobilistico leader ha generato vendite a due cifre durante la crisi finanziaria del 2008; • quali categorie e brand potrebbero prosperare come mai prima d’ora nel mondo che verrà dopo la pandemia; • perché la mancanza di contatto fisico durante il lockdown potrà modificare il comportamento del consumatore piú di qualunque altro fattore. Martin Lindstrom accompagna il lettore in una panoramica affascinante che combina scienza e business. La sua mentalità visionaria ci aiuta a prepararci al mondo dopo la pandemia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manuale di copywriting e scrittura per i social"
Editore: Hoepli
Autore: Alfonso Cannavacciuolo
Pagine:
Ean: 9788820398552
Prezzo: € 14.99

Descrizione:Manuale di copywriting e scrittura per i social offre una risposta teorico-pratica alle domande quotidiane di migliaia di persone che ogni giorno lavorano con Facebook, Instagram, LinkedIn e gli altri social, andando a colmare una lacuna nella manualistica italiana dedicata alla scrittura. Chi sono gli utenti e come ottenere la loro attenzione? Quali sono gli obiettivi giusti e quali contenuti pubblicare per raggiungerli? Come si scrive un post o un'inserzione pubblicitaria? Come si progetta e realizza un meme o una sceneggiatura per un video? Come si deve scrivere una didascalia o una biografia per Instagram? Rispondendo a tutti questi interrogativi, il manuale è di fatto una guida indispensabile, ricca di consigli, esempi e tecniche sperimentate, per chiunque lavori con i social, per le aziende e le agenzie di comunicazione o come freelance.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nel nome del padre e del figlio"
Editore: Hoepli
Autore: Ermanno Bencivenga
Pagine:
Ean: 9788820398002
Prezzo: € 11.99

Descrizione:Qual è il rapporto fra padre e figlio? Come si costituisce? Quale ne è la sostanza? Ermanno Bencivenga affronta il tema di questa particolarissima relazione attraverso due esempi icastici, che pongono al centro dell'attenzione due testi fondazionali della nostra cultura e ne danno un'interpretazione assolutamente originale. Si parte dall'Odissea, che in questa lettura diventa la storia non di Odisseo ma di Telemaco. È Telemaco che sceglie, fra i tanti naufraghi e viandanti che si presentano a Itaca nel corso degli anni dicendo di essere Odisseo, chi sia suo padre. Con un lavoro da detective, esaminando il peso delle varie parti dell'opera e i suggerimenti occasionali di Omero, viene ricostruita la natura arbitraria di questa scelta: che il naufrago in questione sia davvero Odisseo, ci dimostra Bencivenga, in fondo noi non lo sappiamo, e soprattutto non lo sa Telemaco; è lui a deciderlo, è il figlio a stabilire chi sia suo padre. Il secondo esempio è Pinocchio, solitamente interpretato in modo edificante come la crescita di un bambino da uno stato meccanico e disarticolato, mediante l'assunzione di responsabilità sociali, a uno stato finalmente umano. Viceversa, questo è il libro di Geppetto, che arriva a scegliere suo figlio e a scegliere di essere padre. Un bellissimo testo di David Foster Wallace, tratto da Brevi interviste con uomini schifosi, viene qui usato come contraltare: è Geppetto - a differenza del padre del racconto di Wallace, che muore senza cambiare atteggiamento - a umanizzare progressivamente il figlio e a riconoscerlo come tale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La peste a Milano"
Editore: Garzanti Classici
Autore: Alessandro Manzoni
Pagine:
Ean: 9788811817291
Prezzo: € 1.99

Descrizione:

«La peste che il tribunale della sanità aveva temuto che potesse entrar con le bande alemanne nel milanese, c’era entrata davvero, come è noto; ed è noto parimente che non si fermò qui, ma invase e spopolò una buona parte d’Italia.» In questo volume sono raccolti i due capitoli dei Promessi sposi in cui è descritta la terribile epidemia che travolse Milano nel 1630, e che costituiscono – come nota Gianvittorio Signorotto nella prefazione – «uno snodo decisivo per il destino dei personaggi», i quali «tuttavia sono messi da parte». In questa digressione storica, che coincide dunque con una sospensione dello sviluppo narrativo del romanzo, Alessandro Manzoni riscostruisce con una straordinaria capacità di analisi l’inarrestabile avanzata della peste in città, permettendoci di seguire passo passo la progressione del contagio e delle morti, la paralisi dell’autorità, la crescente isteria collettiva e il terrore indomabile dell’«orribile flagello».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Resistere, resistere, resistere"
Editore: Garzanti Classici
Autore: Francesco Saverio Borrelli
Pagine:
Ean: 9788811816973
Prezzo: € 4.99

Descrizione:

Francesco Saverio Borrelli (1930-2019) è stato a lungo il procuratore capo di Milano e il magistrato che guidò l’inchiesta di Mani pulite. Questo volume raccoglie due dei suoi più profondi e personali interventi pubblici: il discorso tenuto nella sua ultima inaugurazione dell’anno giudiziario milanese, nel gennaio 2002, e quello pronunciato pochi mesi più tardi in occasione dell’attribuzione della cittadinanza onoraria al magistrato antimafia Antonino Caponnetto da parte del comune di Monteveglio. Come osserva Gherardo Colombo, «il carattere più anticonformista di Borrelli consisteva in questo: essere completamente indipendente dal potere politico, non assecondarlo, non subirlo e non adeguarvisi». E infatti al centro della sua riflessione c’è il concetto di resistenza, intesa come ultimo, inattaccabile baluardo contro la cultura dell’illegalità, le infiltrazioni della criminalità organizzata e certi meccanismi corrotti dell’economia. La sua idea di giustizia è un invito appassionato a credere nei valori più profondi dell’umanesimo e della convivenza armoniosa, nella consapevolezza che ogni nostro gesto può incidere sulla realtà che ci circonda.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Resistere, resistere, resistere"
Editore: Garzanti Classici
Autore: Francesco Saverio Borrelli
Pagine:
Ean: 9788811816980
Prezzo: € 4.99

Descrizione:

Francesco Saverio Borrelli (1930-2019) è stato a lungo il procuratore capo di Milano e il magistrato che guidò l’inchiesta di Mani pulite. Questo volume raccoglie due dei suoi più profondi e personali interventi pubblici: il discorso tenuto nella sua ultima inaugurazione dell’anno giudiziario milanese, nel gennaio 2002, e quello pronunciato pochi mesi più tardi in occasione dell’attribuzione della cittadinanza onoraria al magistrato antimafia Antonino Caponnetto da parte del comune di Monteveglio. Come osserva Gherardo Colombo, «il carattere più anticonformista di Borrelli consisteva in questo: essere completamente indipendente dal potere politico, non assecondarlo, non subirlo e non adeguarvisi». E infatti al centro della sua riflessione c’è il concetto di resistenza, intesa come ultimo, inattaccabile baluardo contro la cultura dell’illegalità, le infiltrazioni della criminalità organizzata e certi meccanismi corrotti dell’economia. La sua idea di giustizia è un invito appassionato a credere nei valori più profondi dell’umanesimo e della convivenza armoniosa, nella consapevolezza che ogni nostro gesto può incidere sulla realtà che ci circonda.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Finalmente ho capito la plasticità del cervello"
Editore: Vallardi A.
Autore: Gilda Fanti
Pagine:
Ean: 9788855053631
Prezzo: € 8.99

Descrizione:Tutto ciò che sappiamo su come funziona la nostra mente

«Che cos’è la plasticità? Un oggetto plastico è come il pongo: malleabile, capace di cambiare forma e di adattarsi alle sollecitazioni. Anche il cervello è plastico. Ogni esperienza che facciamo, ogni apprendimento, ogni evento che si imprime nella memoria causa un cambiamento. È per questo che non usiamo mai lo stesso cervello due volte: l’esperienza di oggi modifica il cervello, rendendolo leggermente diverso da ciò che era ieri.»

Un viaggio affascinante che ci accompagna tra le più rivoluzionarie scoperte scientifiche dell’ultimo secolo, svelandoci come si forma e come si sviluppa il cervello, questa misteriosa macchina dotata di «superpoteri»: ha infatti una straordinaria capacità di adattarsi a ogni esperienza e di governare non solo il nostro corpo, ma anche i nostri comportamenti, pensieri, sensazioni ed emozioni manifeste e nascoste.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Finalmente ho capito la plasticità del cervello"
Editore: Vallardi A.
Autore: Gilda Fanti
Pagine:
Ean: 9788855053648
Prezzo: € 8.99

Descrizione:Tutto ciò che sappiamo su come funziona la nostra mente

«Che cos’è la plasticità? Un oggetto plastico è come il pongo: malleabile, capace di cambiare forma e di adattarsi alle sollecitazioni. Anche il cervello è plastico. Ogni esperienza che facciamo, ogni apprendimento, ogni evento che si imprime nella memoria causa un cambiamento. È per questo che non usiamo mai lo stesso cervello due volte: l’esperienza di oggi modifica il cervello, rendendolo leggermente diverso da ciò che era ieri.»

Un viaggio affascinante che ci accompagna tra le più rivoluzionarie scoperte scientifiche dell’ultimo secolo, svelandoci come si forma e come si sviluppa il cervello, questa misteriosa macchina dotata di «superpoteri»: ha infatti una straordinaria capacità di adattarsi a ogni esperienza e di governare non solo il nostro corpo, ma anche i nostri comportamenti, pensieri, sensazioni ed emozioni manifeste e nascoste.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Greco moderno. Manuale di conversazione per chi viaggia"
Editore: Vallardi A.
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788855053624
Prezzo: € 11.99

Descrizione:

LO STRUMENTO INDISPENSABILE PER CHI VIAGGIA
PER PIACERE O PER AFFARI

Anche chi non padroneggia il greco moderno sara? in grado di capire o farsi capire grazie a questo manuale completo
e di facile consultazione.

Oltre 4500 parole e 3000 frasi ed esempi di conversazione su:
Viaggio e alloggio

Ristoranti e locali

Tempo libero e sport

Acquisti, negozi e mercati

Banche, posta, servizi, mezzi pubblici

Salute e cure mediche



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Greco moderno. Manuale di conversazione per chi viaggia"
Editore: Vallardi A.
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788855053617
Prezzo: € 11.99

Descrizione:

LO STRUMENTO INDISPENSABILE PER CHI VIAGGIA
PER PIACERE O PER AFFARI

Anche chi non padroneggia il greco moderno sara? in grado di capire o farsi capire grazie a questo manuale completo
e di facile consultazione.

Oltre 4500 parole e 3000 frasi ed esempi di conversazione su:
Viaggio e alloggio

Ristoranti e locali

Tempo libero e sport

Acquisti, negozi e mercati

Banche, posta, servizi, mezzi pubblici

Salute e cure mediche



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "25 luglio 1943"
Editore: Laterza
Autore: Emilio Gentile
Pagine:
Ean: 9788858142868
Prezzo: € 11.99

Descrizione:

Emilio Gentile, uno dei più autorevoli allievi di Renzo De Felice, mette in dubbio – sulla base di un'accurata esegesi delle testimonianze di tutti gli altri partecipanti alla seduta del Gran Consiglio e di documenti inediti provenienti dalle carte di Federzoni – le ricostruzioni di Grandi e dello stesso Mussolini su cosa avvenne il 25 luglio 1943. Paolo Mieli, "Corriere della Sera"

Un libro di storia puro e crudo è 25 luglio 1943 di Emilio Gentile che, anche grazie a nuovi documenti, ha dato la sua autorevole risposta a molti interrogativi ancora aperti su quella notte decisiva per l'Italia durante la quale si tenne la seduta del Gran Consiglio che provocò la caduta di Mussolini. La conclusione è ineccepibile e, se non interverrà nuova documentazione, definitiva. Giordano Bruno Guerri, "Il Giornale"

Un'accurata ricostruzione del 25 luglio, il libro più approfondito dedicato al tema. Raffaele Liucci, "Il Sole 24 Ore"

Ventiquattro ore di una vicenda rimasta finora avvolta in una selva di racconti mistificanti e di domande senza risposta: la fine del regime fascista.

Premio Acqui Storia 2018



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mille e un Marocco"
Editore: Terra Santa
Autore: Letizia Gardin
Pagine:
Ean: 9788862408059
Prezzo: € 9.99

Descrizione:Un libro da portare con sé sulle strade del Marocco o da leggere prima di partire, per essere introdotti nella magia della sua terra e nell’ospitalità della sua gente. Il Marocco è un mosaico dai tasselli incredibili. E la travel blogger Letizia Gardin li racconta tutti, uno per uno, con la sua penna lieve e raffinata: dal profumo di tè alla menta al fascino delle kasbah, dagli odori di spezie tra i banchi di un suq al richiamo dei muezzin tra le terrazze delle città imperiali, senza dimenticare l’aroma dell’olio di argan e il rito dell’hammam, l’architettura variopinta dei riad e i mille modi di fare un cous cous. Se davvero un Paese è ciò che noi siamo nel momento in cui lo visitiamo, in questo racconto tutte le suggestioni e gli episodi, anche i più banali, sono il Marocco di Letizia, ma anche la più autentica testimonianza che poche cose a questo mondo ci cambiano con la stessa potenza di un viaggio. Sapori, colori, panorami e volti si sposano in un arabesco narrativo di grande forza evocativa. Un libro da portare con sé sulle strade del Marocco o da leggere prima di partire, per essere introdotti nella magia della sua terra e nell’ospitalità della sua gente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La disciplina giuridica della gestione dei crediti deteriorati nella prospettiva delle banche: profili critici"
Editore: Egea
Autore:
Pagine:
Ean: 9788823819283
Prezzo: € 34.99

Descrizione:Sul finire del 2015, dopo aver visto l’economia reale contrarsi di svariati punti percentuali e il debito sovrano diventare sempre più costoso, le banche italiane assistevano anche al deterioramento dei propri crediti. La dimensione patologica del fenomeno, che invero ha investito gli intermediari dell’intera Unione Europea, ha indotto nei legislatori e nelle autorità sovranazionali e nazionali una reazione serrata e articolata, finalizzata a garantire che le banche non fossero indebolite al punto da ridurre il volume di impieghi destinati a imprese, famiglie e pubbliche amministrazioni. Il presente lavoro analizza i termini di questa risposta, di cui sono cifra: la gestione del rischio di credito, la difesa della reputazione delle banche e il ricorso al mercato in luogo dell’affidamento alla mano pubblica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L’incredibile storia di António Salazar, il dittatore che morì due volte"
Editore: Laterza
Autore: Marco Ferrari
Pagine:
Ean: 9788858142776
Prezzo: € 13.99

Descrizione:

Per oltre quarant'anni il Portogallo è stato retto da una dittatura, la più longeva d'Europa. Alla sua guida António de Oliveira Salazar, uomo complesso e dalle mille contraddizioni. La storia degli ultimi due anni di questo regime è una vicenda romanzesca e assolutamente reale. Fatti e atmosfere che sembrano ricavate dalle pagine di Pessoa o di Tabucchi, la cui verità ci racconta cosa è stato il 'fascismo mediterraneo'.

Dagli anni Trenta di Hitler, Franco e Mussolini, oltre i Beatles e i Rolling Stones, fino agli anni Settanta: tanto durò il regime dittatoriale di António Salazar in Portogallo. Ex seminarista, autore di un sottile sistema di repressione, si salvò dalla seconda guerra mondiale dando le basi delle Azzorre agli alleati e vendendo materie prime ai nazisti, creò duri penitenziari in isole remote e fortezze medioevali, trasformò Lisbona in una città di spie. Resse, fino alla fine, un immenso impero coloniale che andava dalla Guinea al Mozambico, da Timor Est a Macao finché il suo modello fascista e corporativo non venne travolto dalla Rivoluzione dei Garofani del 1974 che riportò Lisbona in Europa. Nell'anno in cui tutto avvenne, il 1968, Salazar cadde dalla seggiola del callista e batté la testa. I danni cerebrali che seguirono l'operazione indussero il Presidente della Repubblica a provvedere alla sua sostituzione. In realtà, sebbene riacquistasse lucidità a tratti, nessuno osò mai confessargli che era stato defenestrato. Così, per due anni, andò in scena la finzione del potere con riunioni ministeriali, visite di Stato e soprattutto un sistema informativo fatto su misura per lui: interviste televisive e radiofoniche e copie uniche del suo quotidiano preferito "Diário de Notícias". Una vicenda assieme tragica e surreale raccontata in modo magistrale da un profondo conoscitore del Portogallo, della sua storia, della sua cultura e delle sue atmosfere. La lettura ideale per tutti coloro che hanno amato Alla rivoluzione sulla Due Cavalli e Sostiene Pereira.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Climate justice"
Editore: Donzelli
Autore: Mary Robinson
Pagine:
Ean: 9788855221146
Prezzo: € 8.99

Descrizione:«Il vero scopo della lotta al cambiamento climatico è tutelare i diritti umani e garantire giustizia a chi ne subisce gli effetti più gravi, ovvero paesi e comunità vulnerabili, che nella gran parte dei casi sono i meno responsabili del problema. A costoro deve essere garantita la possibilità di condividere sia gli oneri sia i benefici del cambiamento climatico in modo equo. È questa la mia definizione di “giustizia climatica”: mettere l’uomo al centro della soluzione».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fabbrica di Pinocchio"
Editore: Donzelli
Autore: Veronica Bonanni
Pagine:
Ean: 9788855221122
Prezzo: € 18.99

Descrizione:Pinocchio ci accompagna fin da bambini: è uno dei primi personaggi che abbiamo conosciuto, forse il primo di cui abbiamo condiviso le avventure, le marachelle, le debolezze; il primo che abbiamo sentito vicino a noi. Eppure, siamo così sicuri di conoscerlo bene? Come è nato il nostro burattino? Cosa si nasconde nella bottega di Collodi? Il volume ci guida proprio all’interno di quella bottega: attraverso un’originale rilettura del libro italiano più amato al mondo e sulla scorta delle più recenti e innovative teorie della comparazione, Veronica Bonanni ricostruisce il metodo compositivo dell’autore e rintraccia nel romanzo l’ampio ricorso alla riscrittura e al riuso originale di materiali letterari propri e altrui. Come Geppetto fabbrica il suo «burattino maraviglioso» a partire da un ceppo grezzo e «due pezzetti di legno stagionato», così mastro Collodi assembla il suo burattino attingendo alle fonti più diverse: dalle fiabe di Perrault e Madame d’Aulnoy, che aveva tradotto in italiano, ai miti di Ovidio e Apuleio, dalle fiabe di Basile alle raccolte popolari di Imbriani; senza dimenticare il ruolo giocato dal ricco patrimonio iconografico: le illustrazioni di Gustave Doré e Bertall per le fiabe francesi e quelle di Enrico Mazzanti per le opere di Collodi. Dopo le tante e più o meno autorevoli riletture di Pinocchio, da Manganelli al cardinale Biffi, e le più disparate etichette – libro laico, religioso, esoterico, massonico o alchemico –, riscopriamo finalmente in questa indagine, rigorosamente incentrata sul testo e sulle immagini, e saldamente ancorata al contesto culturale dell’epoca, la vera natura del burattino. Perché Pinocchio, troppo spesso ormai lo si dimentica, ha come primi destinatari i ragazzi, anche se è certamente, senza distinzioni di pubblico, un grande classico della letteratura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cacciateli!"
Editore: Feltrinelli
Autore: Concetto Vecchio
Pagine:
Ean: 9788858839942
Prezzo: € 9.99

Descrizione:James Schwarzenbach è un editore colto e raffinato di Zurigo. La sua è una delle famiglie industriali più ricche della Svizzera. A metà degli anni sessanta entra a sorpresa in Parlamento come unico deputato del partito di estrema destra Nationale Aktion. Come suo primo atto promuove un referendum per espellere dal paese trecentomila stranieri, perlopiù italiani. È l’inizio di una campagna di odio contro i nostri emigrati che durerà anni, e che sfocerà nel voto del 7 giugno 1970, quando Schwarzenbach, solo contro tutti, perderà la sua sfida solitaria per un pelo. Cosa ci dice del presente questa storia dimenticata? E come si spiega il successo della propaganda xenofoba, posto che la Svizzera dal 1962 al 1974 ha un tasso di disoccupazione inesistente e sono proprio i nostri lavoratori, richiamati in massa dal boom economico, a proiettare il paese in un benessere che non ha eguali nel mondo?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il genio di Beethoven"
Editore: Donzelli
Autore: Giorgio Pestelli
Pagine:
Ean: 9788855221115
Prezzo: € 12.99

Descrizione:Le nove Sinfonie di Beethoven sono forse il patrimonio musicale più conosciuto al mondo; ovunque esista una vita musicale, ovunque si faccia musica, le Sinfonie sono la colonna portante del repertorio sinfonico e da circa due secoli sono presenti nella mente e nel cuore degli ascoltatori. Tutte e nove possono essere considerate un unico corpo creativo, in cui si delinea un percorso evolutivo e anche il racconto di una storia. Prese insieme, infatti, fanno pensare a un romanzo di formazione: un giovane parte per il vasto mondo, si scontra con ostacoli che supera grazie a un’eroica volontà d’azione finché, uscendo dalla sfera degli interessi personali, allarga lo sguardo a una dimensione sociale, celebrando ideali universali. Il libro ripercorre questa storia, considerando i nove capolavori nella loro genesi e nelle loro fisionomie, cercando di «far parlare» le Sinfonie stesse, come vere e proprie «azioni» che si realizzano nell’ascolto. Ad accompagnare il racconto delle Sinfonie si aggiunge, in questa nuova edizione, la narrazione di un’altra avventura, attraverso le Ouvertures beethoveniane: a volte sorte da eventi occasionali o concepite come semplici «introduzioni» a opere più importanti, spesso acquistano vita propria e con le Sinfonie intrecciano un dialogo fertile, uno scambio vitale di spunti e suggestioni. «Alla fine della Nona Sinfonia – scrive Giorgio Pestelli – si resta frastornati, si ha l’impressione di essere stati in un luogo dove si è pronunciato un importante giuramento; ci sembra di avere la forza e il coraggio per essere fedeli alle promesse. E penseremo alle nove Sinfonie come a un baluardo di forme intelligibili e fraterne per aiutarci a vivere senza temere la vita». Sintesi del passato, fra Illuminismo e romanticismo, le Sinfonie di Beethoven hanno determinato la vita musicale dell’Ottocento: l’evoluzione dell’orchestra sinfonica, la nascita del direttore d’orchestra, l’istituzione del concerto pubblico. E al tempo stesso hanno rappresentato il centro di irradiazione della musica futura, anche attraverso gli esiti non voluti di musiche che sono modelli di autorità classica e allo stesso tempo simboli di rottura liberatoria delle forme tradizionali. Un mondo, quello delle Sinfonie, che brilla ancora oggi di una forza straordinaria, di fronte alla quale non è possibile tirarsi indietro: meglio assecondare quell’impeto, meglio accogliere quel caloroso invito a frequentare e ad abitare un patrimonio di cultura, civiltà e bellezza fra i più alti della storia moderna.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU