Articoli religiosi

Ebook



Titolo: "Legumi e altre proteine vegetali"
Editore: Gribaudo
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788858035795
Prezzo: € 5.99

Descrizione:Il meglio della cucina vegetariana: tante delizie a base di verdure, cereali, legumi, uova e formaggi per gustare tutto il sapore di uno stile di vita sano, che fa bene alluomo e allambiente. Scegliete i vostri piatti preferiti tra ricette genuine ed equilibrate, che spaziano dai grandi classici alle nuove tendenze, senza mai rinunciare al gusto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tutto il sapore di erbe e spezie"
Editore: Gribaudo
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788858035832
Prezzo: € 5.99

Descrizione:Il meglio della cucina vegetariana: tante delizie a base di verdure, cereali, legumi, uova e formaggi per gustare tutto il sapore di uno stile di vita sano, che fa bene alluomo e allambiente. Scegliete i vostri piatti preferiti tra ricette genuine ed equilibrate, che spaziano dai grandi classici alle nuove tendenze, senza mai rinunciare al gusto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Salse e sughi vegetariani"
Editore: Gribaudo
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788858035818
Prezzo: € 5.99

Descrizione:Tre titoli che vanno ad ampliare una collana di ricettari pensata per il pubblico sempre più ampio di amanti della cucina vegetariana e, in generale, del legame fra cucina e benessere. Splendide foto, tematiche ampie e una confezione cartonata per una serie di libri dallelevato rapporto qualità-prezzo. Le ricette sono tutte corredate di splendide fotografie, con procedimenti sempre semplici e ingredienti immediatamente reperibili. Una serie di libri che unisce gusto e benessere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Uova Gourmand"
Editore: Gribaudo
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788858035849
Prezzo: € 5.99

Descrizione:Ricette genuine ed equilibrate, dai grandi classici alle nuove tendenze: Cannoli di frittatina con ricotta e asparagi, Crêpe con mele e cipolle, Crêpe con mousse al cioccolato, Crespelle di farro con cipollotti e patate, Frittata al forno con formaggio di capra e bietole, Frittata con la mentuccia, Frittelle caramellate allarancia, Sformato di carciofi, Soufflé al cioccolato, Strudel di frittata con ricotta ed erbe aromatiche, Torta pasqualina, Uova di quaglia con tartufo, Waffle con frutti di bosco...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tutta la carica di semi e frutta secca"
Editore: Gribaudo
Autore: AA.VV.
Pagine:
Ean: 9788858035825
Prezzo: € 5.99

Descrizione:Ricette sane e gustose: Crema di lenticchie rosse con croccante ai semi, Insalata di cavolo e semi di canapa, Involtini di melanzana con ricotta di soia, pomodori secchi e pinoli, Mousse di avocado al cioccolato e noci, Ravioli ripieni di zucca e noci con pesto al prezzemolo, Tarte tatin di cavolfiore con semi di sesamo nero...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La caduta dell'impero romano"
Editore: Il Mulino
Autore: Giorgio Ravegnani
Pagine:
Ean: 9788815365064
Prezzo: € 9.49

Descrizione:
Larrivo dei Visigoti nel 376 segnò linizio dellagonia dellimpero romano. Altre orde di barbari dilagarono poi in Gallia e altrove: nellimpossibilità di respingerli, Roma fu costretta a cedere sempre più terreno. Nonostante lenergia dispiegata dagli ultimi grandi generali di Roma, come Stilicone, Costanzo ed Ezio, alla metà del V secolo il territorio sotto il dominio imperiale era ridotto a poca cosa, con la perdita di gran parte delle province. Nel 476 il barbaro Odoacre depose lultimo sovrano, Romolo Augustolo, mettendo così fine alla successione imperiale in Occidente.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il capitalismo italiano"
Editore: Il Mulino
Autore: Sandro Trento
Pagine:
Ean: 9788815365040
Prezzo: € 9.99

Descrizione:
Il capitalismo italiano è passato dal decollo industriale delle grandi famiglie al capitalismo di stato di Iri, Enel ed Eni; con le privatizzazioni si è avuto un terzo capitalismo, diffuso sul territorio, che ha dato vita a sua volta al capitalismo delle società multinazionali di medie dimensioni.Unesperienza di successo che già nel 1976 ha portato il nostro paese a fare parte del G7. Allora perché la nostra economia è vista come la "grande malata" dEuropa? Questo libro mette in luce le ragioni che rendono difficile lavvio nel paese di una nuova fase di crescita.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'emigrazione italiana negli Stati Uniti"
Editore: Il Mulino
Autore: Matteo Pretelli
Pagine:
Ean: 9788815365057
Prezzo: € 9.49

Descrizione:
CFra il 1880 e il 1920 qualcosa come quattro milioni di italiani emigrarono negli Stati Uniti. Oggi ci sono Stati americani, come il Connecticut e il New Jersey, in cui la popolazione di origine italiana è vicina al venti per cento, e gli italo-americani pesano per il 5,6 per cento sul complesso della popolazione americana. Il volume ripercorre la storia dellemigrazione italiana negli Usa dalle origini sino a oggi: dalla grande ondata fra Otto e Novecento al formarsi di comunità etniche, alle correnti politiche in esse prevalenti, alle discriminazioni, al consolidarsi dello stereotipo del mafioso, alla progressiva americanizzazione del secondo dopoguerra. È poi tratteggiato un quadro sintetico della cultura italo-americana nei suoi diversi aspetti: listruzione, il rapporto con la lingua italiana, il ruolo del teatro e della musica, limmagine dellitalo-americano nel cinema.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Specchi infiniti"
Editore: Donzelli
Autore: Andrea Sangiovanni
Pagine:
Ean: 9788855221818
Prezzo: € 19.99

Descrizione:Viviamo talmente immersi nel flusso dei media da considerarlo come un ambiente «naturale», dimenticandoci spesso del suo carattere storico e culturale. I mass media sono invece prodotti culturali complessi nei quali la dimensione tecnologica e narrativa, la sfera sociale e politica, gli aspetti economici e istituzionali si integrano e si sostengono a vicenda: vanno affrontati, dunque, come un sistema articolato, tenendo insieme le varie dimensioni. Specchi infiniti racconta lo sviluppo del sistema dei media allindomani della seconda guerra mondiale, analizzando levoluzione dei singoli media e la loro interazione con lo sviluppo sociale, economico e politico del paese, oltre che il modo in cui questi due processi hanno contribuito a formare il suo immaginario. Dai rotocalchi ai fumetti, dai giornali ai libri, dalla radio alla televisione, dal cinema allindustria musicale, dai computer alle reti digitali, si ripercorre la rinascita del paese dopo il trauma della guerra, con un sistema mediale raddoppiato, analizzando come le «rivoluzioni» del neorealismo e della televisione convivono con alcuni elementi di continuità degli anni del fascismo. Si attraversa poi il profondo cambiamento degli anni sessanta, in bilico fra la dimensione industriale di massa e lemergere di modelli di controcultura, una contrapposizione che sembra ricomporsi seppure non senza conflitti nel decennio successivo. E si arriva a un nuovo mutamento di fondo negli anni ottanta e novanta, quando allapparente dominio della televisione si accompagna lemergere dei «nuovi media», prodromi di un profondo cambiamento linguistico e culturale che in Italia esploderà solo con il nuovo millennio, ma le cui radici affondano nelle pratiche, nei processi e nei linguaggi che hanno caratterizzato il sistema dei media nella seconda metà del Novecento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carnevale"
Editore: Laterza
Autore: Giovanni Kezich
Pagine:
Ean: 9788858136362
Prezzo: € 11.99

Descrizione:

L'origine dei riti mascherati si perde nella notte dei tempi. Corrisponde al ciclico ritorno degli antenati, che all'avvio del nuovo anno si manifestano ai vivi come figure bizzarre, inquietanti, sfarzose, esagerate per portare un augurio di prosperità e di fertilità. Cacciati dalla cittadella sacra di Natale ed epifania, questi personaggi ancestrali se ne sono andati a spasso per il calendario, trovando rifugio là dove non recavano disturbo. Così, in luoghi remoti del continente europeo e nelle date più impensate del semestre invernale, vediamo tornare alla ribalta gli scampanatori paurosi dei lupercali, i bianchi salterini degli ambarvali, i burleschi birboni dei saturnali…

Da rito che era, nel regime religioso cristiano la mascherata si è trasformata in farsa, in un presunto tripudio di gola e licenziosità legittimato quale necessaria antifona della successiva espiazione quaresimale. Forte di questo salvacondotto, carnevale diviene il protagonista della cultura popolare della rinascenza europea, di cui seguirà le sorti, per prendere infine il piroscafo e andare a conquistare le grandi città della sponda orientale dell'America Latina e della Louisiana, dove avrà inizio il suo inarrestabile incedere sulla scena globale in atto ancora oggi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della guerra fredda"
Editore: Laterza
Autore: Bruno Bongiovanni
Pagine:
Ean: 9788858124222
Prezzo: € 7.99

Descrizione:

Dalla fine del secondo conflitto mondiale al crollo dell'Urss. Un ordine mondiale imperfetto, una pluralità di soggetti e l'egemonia di due superpotenze nel contempo rivali e complementari.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corpo e logos nel processo identitario"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Alberto Frigerio
Pagine:
Ean: 9788868799915
Prezzo: € 18.99

Descrizione:La peculiarità della condizione umana rifulge nella capacità della persona di vivere in maniera singolare la comune natura, chiamata a maturare in un processo di umanizzazione biologica, psicologica e morale. La singolarità dell’esistenza umana si dispiega in modo vivissimo nella chiamata della persona ad appropriarsi della natura sessuata maschile/femminile e divenire uomo/donna. A differenza degli altri esseri viventi, in cui la pratica sessuale è guidata da processi biologici/istintuali, nell’essere umano la sessualità è al tempo stesso biologicamente data, psicologicamente elaborata e moralmente scelta. Il carattere della sessuazione umana traspare in maniera emblematica nel fenomeno del transgenderismo, di chi esperisce una distonia tra sesso e identità di genere, che costituisce l’oggetto della ricerca contenuta nel presente volume. Alla luce delle ricerche neuroscientifiche, psicoanalitiche e filosofiche/teologiche su corporeità e linguaggio, il testo studia con metodo transdisciplinare la condizione del transgenderismo, al fine di individuare scelte che favoriscano la promozione del bene delle persone transgender e della società.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corpo e logos nel processo identitario"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Alberto Frigerio
Pagine:
Ean: 9788868799922
Prezzo: € 18.99

Descrizione:La peculiarità della condizione umana rifulge nella capacità della persona di vivere in maniera singolare la comune natura, chiamata a maturare in un processo di umanizzazione biologica, psicologica e morale. La singolarità dell’esistenza umana si dispiega in modo vivissimo nella chiamata della persona ad appropriarsi della natura sessuata maschile/femminile e divenire uomo/donna. A differenza degli altri esseri viventi, in cui la pratica sessuale è guidata da processi biologici/istintuali, nell’essere umano la sessualità è al tempo stesso biologicamente data, psicologicamente elaborata e moralmente scelta. Il carattere della sessuazione umana traspare in maniera emblematica nel fenomeno del transgenderismo, di chi esperisce una distonia tra sesso e identità di genere, che costituisce l’oggetto della ricerca contenuta nel presente volume. Alla luce delle ricerche neuroscientifiche, psicoanalitiche e filosofiche/teologiche su corporeità e linguaggio, il testo studia con metodo transdisciplinare la condizione del transgenderismo, al fine di individuare scelte che favoriscano la promozione del bene delle persone transgender e della società.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dieci lezioni sui classici"
Editore: Il Mulino
Autore: Piero Boitani
Pagine:
Ean: 9788815365187
Prezzo: € 9.49

Descrizione:
"Per chi ama gli antichi e per chi non ne sa nulla. E per scoprire che è sempre lo stesso l’obiettivo di chi canta, racconta o allude alle circostanze della nostra vita"
Matteo Nucci
Piero Boitani interroga qui i suoi classici prediletti: l’Iliade, il poema della forza e della guerra, anzi di un conflitto cosmico, ma anche della pietà che rende l’uomo civile; l’Odissea, il primo e più affascinante romanzo del mondo; Lucrezio, il quale, dopo che i greci hanno scoperto la meraviglia, il pensiero e la scienza, ne ha fatto poesia straordinaria; Virgilio, che consacra la storia del piccolo villaggio divenuto capitale del mondo; Tacito, che denuncia con forza la natura imperialistica del potere romano; Ovidio, che con le Metamorfosi, poema del continuo divenire, crea il primo grande classico post-moderno. Sono pagine magistrali, animate da un’inesauribile e contagiosa passione per i capolavori della cultura antica.


VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rassegna di Teologia n. 3/2020"
Editore: Collegium Professorum Sectionis Sancti Aloisii
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300025594
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

FOCUS

Giovanni Di Napoli, Terza edizione italiana del Messale

Romano. Dono e kairos per riscoprire il linguaggio, la

forza e la grazia del celebrare

Calendario - Eucologia - Liturgia - Messale - Traduzione

STUDI

Angelo Biscardi, L’eucaristia: apprendistato efficace

della vita cristiana

Apprendistato - Efficacia (sacramentale) - Eucaristia - Iniziazione

- Performatività

Antonio Sabetta, Realismo dell’incarnazione, realismo

sacramentale. La controversia di Lutero sulla presenza reale

di Cristo nel sacramento dell’altare tra il 1527 e il 1528

Cristologia - Lutero - Presenza reale - Sacramento - Santa Cena

Carlo Manunza SJ, Ascoltare e accogliere la Parola secondo

l’Apocalisse di Giovanni e 4 Esdra. Differenze nella recezione

attesa di due testi apocalittici

Adam - Creazione - Ecologia integrale - Genesi - Laudato si

NOTE E DISCUSSIONI

Severino Dianich, Virtualità ermeneutiche di un racconto

Cristologia - Ermeneutica - Immaginazione - Narrazione – Transdisciplinarietà

Massimo Nardello, La legittimità e il ruolo della teologia

cristiana nel contesto pubblico. In dialogo con la visione di

David Tracy

David Tracy - Dialogo - Ermeneutica - Teologia pubblica - Laicità

PROVOCAZIONI

Ciro Costagliola, Superare la paura. Riflessioni dalla

quarantena

Fede - Fragilità - Pandemia - Paura - Speranza

Presentiamo un libro

Leonardo Lepore, Ritratto a tutto tondo: Acab re d’Israele

Carlo Lorenzo Rossetti, Il dinamismo della speranza

cristiana. A proposito di un libro sull’escatologia di H. de

Lubac



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Credere Oggi"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300025716
Prezzo: € 6.75

Descrizione:

Teologia e spiritualità del camminare

Editoriale: Il cammino, un paradigma per «dire» Dio e l’uomo

PAOLO GAMBERINI

«Deus viator». Un nuovo paradigma per «dire» Dio

GILBERTO DEPEDER

Imparare camminando. L’esperienza di Gesù

SERENA NOCETI

«Quelli della Via»: chiesa in cammino

MARTINO SIGNORETTO

«Andare» e «stare». Dalla creazione alla Gerusalemme celeste

NIKLAUS KUSTER

Pellegrinaggio e missionarietà. San Francesco e la strada

MARIACLARA ROSSI

Pellegrine medievali

PAOLO ASOLAN

Il camminare e i giovani. Motivazioni sociologiche

GIANROMANO GNESOTTO

Uomo camminante. L’esodo come paradigma antropologico

MARTINO SIGNORETTO

I pellegrinaggi urbani. Recarsi a Gerusalemme nelle proprie città

Documentazione: Alla ricerca della terra perduta - I vagabondi di tutti i tempi (Fabio Scarsato)

Invito alla lettura (Fabio Scarsato)

 

 

Editoriale

Il cammino, un paradigma per «dire» Dio e l’uomo

Secondo le Scritture, il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe è un Dio sempre in cammino. Anche Israele, il popolo eletto, si comprende come «identità dinamica», le cui radici storiche e spirituali sono associate all’esperienza di un «arameo errante», di un uomo cioè che del camminare aveva fatto un tratto distintivo del suo essere nel mondo (cf. Dt 26,5-9). Lo stesso Gesù visse buona parte del suo ministero pubblico in cammino sulle polverose strade della Terra del Santo. Dopo la risurrezione, egli non abbandonò i panni dell’homo viator, ma si presentò come un viandante, in cammino sulla strada che da Gerusalemme conduceva a Emmaus, in compagnia di due discepoli, cui svelò la sua identità (cf. Lc 24,13-35). La missione di Paolo di Tarso, l’Apostolo delle genti, non sarebbe comprensibile senza considerare il suo infaticabile cammino sulle strade dell’impero romano per portare l’annuncio evangelico sino ai confini della terra (cf. At 1,8). Numerosi pellegrini, nel corso dei secoli, intrapresero lunghi viaggi per visitare i «luoghi santi», lasciando preziose testimonianze su ciò che avevano visto, insieme ad appassionanti racconti del loro percorso interiore. Nell’accezione spirituale del «camminare», la tradizione cristiana annovera autentici capolavori: basti ricordare l’ Itinerarium mentis in Deum di san Bonaventura o la Salita del monte Carmelo di san Giovanni della Croce. Se dall’ambito teologico e spirituale si passa a considerare l’apporto della letteratura, il quadro si arricchisce di altri contributi memorabili, pagine che hanno lasciato una traccia profonda nell’immaginario collettivo. Opere come l’Odissea, l’Eneide e la Divina Commedia hanno posto al centro della narrazione il «cammino» dei rispettivi protagonisti, delineando in tal modo un paradigma per la comprensione dell’uomo e del mondo. L’homo viator è stato anche oggetto di numerosi studi e analisi da parte di antropologi, storici, filosofi e sociologi, che hanno vivisezionato il fenomeno e la pratica del «camminare». Nel nostro tempo, poi, sono sempre più numerosi coloro che, attraverso l’esperienza del cammino, scoprono (o riscoprono) la dimensione dello «spirito». In alcuni casi, il camminare assume addirittura una funzione terapeutica e di recupero dei valori più autentici della vita, spesso offuscati dai ritmi frenetici del mondo moderno. Il camminare, dunque, è un’esperienza che attraversa i tempi, i luoghi e le culture, ma forse proprio per questo rischia di non essere compreso e spesso finisce per essere relegato tra le cose ordinarie, quindi ovvie della nostra quotidianità. La realtà è ben diversa, come ha rivelato anche il Covid-19, che ha imposto numerose limitazioni alla vita personale e sociale, non ultima la possibilità di muoversi liberamente. Il camminare, nelle sue declinazioni (pellegrinaggio, vagabondare, migrazioni, ecc.), non è soltanto un movimento nello spazio, cioè lo spostamento da un luogo a un altro, né può essere circoscritto alla sola dimensione fisica – il camminare con i piedi –, ma coinvolge dimensioni profonde dell’humanum, come il pensiero, la riflessione, il modo di intendere e vivere la vita, la possibilità di instaurare e coltivare relazioni. Da non trascurare, inoltre, un fatto importante: dall’azione del camminare deriva anche un linguaggio fatto di parole e simboli con cui sono narrate le vicende delle nostre esistenze e l’avventura dell’umanità intera, secondo un codice espressivo facilmente comprensibile, perché universale. Ma il fenomeno e la pratica del camminare rappresenta, anzitutto, una realtà con cui la comunità ecclesiale deve confrontarsi in modo intelligente e propositivo. In un mondo che cambia, la «chiesa in uscita » è chiamata a ripensare il proprio modello di evangelizzazione e servizio, anche in merito a questa feconda categoria antropologicoteologica che coinvolge o almeno interessa molte persone, soprattutto le giovani generazioni, spesso refrattarie ad altre modalità di annuncio e proposta. Il contributo del fascicolo si pone in questa linea, senza alcuna pretesa di esaustività, ma nella speranza di offrire un quadro articolato che aiuti il lettore a cogliere diversi aspetti di questa realtà – il camminare – che possiede ancora la capacità di provocare gli uomini e le donne del nostro tempo, facendo intuire la possibilità di un’esperienza da cui trarre preziose indicazioni nella ricerca di una dimensione “ulteriore” di senso. Il fascicolo si apre con un articolo di Paolo Gamberini, «Deus viator». Un nuovo paradigma per «dire» Dio. La Bibbia non propone una concezione statica della trascendenza divina, rivela invece il carattere dinamico ed evolutivo del rapporto di Dio con le realtà create. A partire dal mistero dell’uomo-Dio, Gesù di Nazaret, lo sguardo si estende a tutto il cosmo, che «geme e soffre» in attesa di «entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio» (Rm 8,19-22). Seguendo i passi di Gesù lungo le strade della Galilea e delle regioni circostanti, in riva al lago e sul monte, fino in Giudea e a Gerusalemme, è possibile a mettere a fuoco il mistero d’amore da cui tutto trae origine: la sua obbedienza filiale al Padre. Gilberto Depeder, Imparare camminando. L’esperienza di Gesù studia i tratti fondamentali di tale esperienza, individuati mediante la presa in esame dell’effettivo cammino di Gesù, secondo la testimonianza del racconto di Marco. Lo studio di Serena Noceti, «Quelli della Via»: chiesa in cammino mette in evidenza come il «non ancora», che segna la natura della comunità ecclesiale, fosse ben presente nella percezione dei primi cristiani. Il nome con cui erano conosciuti – «quelli della Via» (At 9,2) – rifletteva l’autocoscienza della chiesa delle origini: pellegrini e forestieri su questa terra e in cammino verso la patria futura. Il tema del cammino, della via, del percorso di vita non riduce il proprio significato all’idea del bivio, che si presenta man mano che la vita mette l’uomo di fronte alle scelte etiche. Il contributo di Martino Signoretto, «Andare» e «stare». Dalla creazione alla Gerusalemme celeste inserisce i motivi dell’«andare» e dello «stare» in un orizzonte più ampio, rappresentato dall’intera narrazione biblica. L’esperienza del camminare segnò l’esperienza umana e spirituale del Poverello di Assisi che seppe trasformare «la strada» in luogo e occasione di testimonianza evangelica. Approfondisce questa dimensione francescana l’articolo di Niklaus Kuster, Pellegrinaggio e missionarietà. San Francesco e la strada. Lo studio di Mariaclara Rossi, Pellegrine medievali, ricorda che il camminare non è un’esperienza solo al maschile. Nel corso della storia molte figure femminili, più o meno note, si sono avventurate sui sentieri e le strade del loro tempo, lasciando testimonianze preziose sui luoghi visitati e sul modo in cui esse hanno vissuto i loro viaggi. Il mondo giovanile guarda con profondo interesse al camminare, in modo particolare al pellegrinaggio. Si tratta di un fenomeno complesso che interroga la comunità cristiana, chiamata a orientare questa pratica in termini che siano educativi della persona e in vista dell’annuncio cristiano. Su questi aspetti riflette Paolo Asolan, Il camminare e i giovani. Motivazioni sociologiche. Nella tradizione biblica, un testo più di altri è connotato dal motivo del cammino, inteso come esperienza di Dio nel mondo e nella storia: il libro dell’Esodo. Il percorso del popolo eletto indica simbolicamente il cammino della vita, la parabola dell’esperienza umana, il passaggio continuo da una condizione all’altra dell’esistenza. In altri termini, il cammino di Israele assurge a cifra comprensiva della stessa condizione umana, come sostiene Gianromano Gnesotto, Uomo camminante. L’esodo come paradigma antropologico. Trattando di pellegrinaggi, il pensiero corre subito alle tre peregrinationes maiores: Gerusalemme, Roma e Santiago de Compostela. L’articolo di Martino Signoretto, I pellegrinaggi urbani. Recarsi a Gerusalemme nelle proprie città, si sofferma invece sul pellegrinaggio con riferimento a mete «minori», più vicine e accessibili. Spesso si tratta di itinerari intra muros che riproducono, su piccola scala, alcuni dei luoghi o monumenti più importanti dei grandi itinerari tradizionali. Nella Documentazione, a cura di Fabio Scarsato, sono riportati i testi di due autori, un poeta e un filosofo, accomunati dal riferimento al tema del «camminare». La scelta è ispirata dal desiderio di offrire un orizzonte di riflessione quanto mai ampio e differenziato, un modo per dimostrare come lo stesso tema si possa affrontare da prospettive e sensibilità diverse, ma sempre con profondità e intelligenza, laicamente e religiosamente. Fabio Scarsato propone anche l’ Invito alla lettura, un approccio ragionato alla vasta bibliografia sul «camminare», tema che nel corso degli ultimi anni ha attirato l’interesse di studiosi ed esperti di varie discipline. Particolare attenzione è dedicata alle esigenze dei lettori che si accostano a questo tema con sensibilità e attese diverse, nell’intento di avviare un percorso di approfondimento personale, muovendo dalle suggestioni offerte dagli autori, che hanno contribuito alla realizzazione del presente fascicolo.

Buona lettura!



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Madre Teresa"
Editore: Egea
Autore: Ruma Bose
Pagine:
Ean: 9788823875043
Prezzo: € 8.99

Descrizione:Che siate un manager alla prima esperienza, l?amministratore delegato di un?impresa consolidata o il fondatore di una startup; che lavoriate in un?impresa for profit o non profit, in un?organizzazione non governativa o in un ente pubblico; oppure che gestiate solo casa vostra: gli otto sorprendenti principi di leadership formulati da Madre Teresa e testimoniati dalla sua azione sono universalmente validi, facili da capire e da emulare, a prescindere dalla tipologia di contesto. Se l?impegno ad applicarli sar costante, la vostra vita e il vostro lavoro potranno davvero cambiare in meglio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Archivum Franciscanum Historicum"
Editore: Frati Editori di Quaracchi
Autore:
Pagine:
Ean: 2484300025532
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

Discussiones et Documenta

Juri leoni, OFM. – Rime volgari in onore di caterina Vigri (1413- 1463). Dal chiostro alla città

Giuseppe Gardoni. – Il confessore del principe. Frate Antonio della croce e Francesco II Gonzaga

Florian Mair, OFM. – l’Oratio funebris atque consolatoria per Antonio cardona. un’opera sconosciuta di Pietro Galatino

Mauro Papalini. – «Un’opera che sarà una perpetua memoria»: una fonte sull’origine e progresso del monastero delle cappuccine di città di castello

Cayetano Sánchez Fuertes, OFM. – Fray Antonio José de luna ramos, obispo de nueva cáceres (1768-1773) y el despotismo ilustrado en Filipinas

Johannes k. Schlageter, OFM. – Die bearbeitung von Augustin von Alveldts erklärung der klarissen-regel (1535) durch Theodorich Dinger (eger, 1704)

Miscellanea

Marcello Bolognari. – Le Laudes Dei altissimi di frate Francesco e l’oratio iniziale dello Stimulus amoris: un precoce esempio di ricezione

duecentesca

Aaron Gies. – A new source for Alexander of Hales: Anselm of laon, Glosae super Iohannem

Maria Evelina Malgieri. – Le idee divine nella scolastica francescana del XIII e XIV secolo

Summaria

Recensiones

Messa, Pietro [OFM]. – Francesco profeta. la costruzione di un carisma. – (Pietro Maranesi)

Zavattero, Irene (a cura). – L’uomo nel pensiero di bonaventura da bagnoregio. – (Johannes baptist Freyer)

Fra Elemosina e la riscrittura della memoria cittadina a Gualdo Tadino. – (Giorgia Proietti)

Dezza, Ernesto [OFM] - Nannini, Andrea - Riserbato, Davide. – Fare cose con il pensiero. L’eterna produzione delle idee secondo Duns Scoto. – (Francesco Pica)

Gosmario DA Verona [OMin.]. – Lettera sul bene dell’anima. – (Juri leoni)

Benocci, Carla. – A ciascuno il suo paradiso. I giardini dei cappuccini, dei minimi, dei gesuiti, degli oratoriani, dei camaldolesi e dei certosini in età moderna. – (Antonio ciceri)

Elbel, Martin. – Beyond the Wall. Franciscan Friary in early Modern Olomouc. – (Benedikt Mertens)

Rifeser, Sr. Anna Elisabeth [OSF]. – Die Frömmigkeitskultur der Maria Hueber (1653-1705) und der Tiroler Tertiarinnen. – (Florian Mair)

Notae bibliographicae

Libri ad nos missi

Index alphabeticus

Tabula materiarum

Index auctorum anni 2020



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Perché lEuropa ci salverà"
Editore: Terra Santa
Autore: Bartolomeo Sorge
Pagine:
Ean: 9788862408691
Prezzo: € 8.99

Descrizione:Una sorta di testamento civile di padre Bartolomeo Sorge che dialoga con Chiara Tintori sui temi scottanti dellattualità socio-politica che si sono intrecciati con lemergenza sanitaria mondiale. La pandemia ha smascherato linganno dellindividualismo e ha clamorosamente smentito le diverse forme di populismo e di sovranismo. Allo stesso tempo, nei mesi dellemergenza, lUnione Europea ha fatto passi da gigante sulla strada di una visione comune del continente fondata sui valori di un nuovo umanesimo. Nessuno può salvarsi da solo: ecco perché sarà lEuropa a salvarci. Per ricostruire unItalia che abbia a cuore il bene comune e non solo il benessere o la salute di molti non possiamo che guardare a una Unione Europea dove lispirazione etica, la solidarietà e la fraternità divengano fondamenta del nostro vivere insieme. In questo libro una sorta di testamento civile di padre Bartolomeo Sorge , il noto sacerdote gesuita dialoga con Chiara Tintori sui temi scottanti dellattualità socio-politica che si sono intrecciati con lemergenza sanitaria mondiale: il rapporto con la pandemia e le restrizioni della vita quotidiana; le diverse forme di razzismo che inquinano il vivere civile; gli enigmi di una malconcia politica italiana, messa alla prova dagli stringenti bisogni dettati dalla crisi; la Chiesa di papa Francesco, con la sua ultima enciclica sociale pubblicata il 4 ottobre 2020. Sullo sfondo di questi lucidi ragionamenti si staglia lUnione Europea, nostra casa comune, riferimento imprescindibile per il nostro Paese: il futuro dellUnione gli autori ne sono convinti sarà salvifico per tutti, a patto di saper trasformare la solidarietà in fraternità, seguendo proprio le linee tracciate dal Papa nella Fratelli tutti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Unire le città per unire le nazioni"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Luca De Santis
Pagine:
Ean: 9788868799656
Prezzo: € 11.99

Descrizione:Non si può comprendere la personalità di La Pira se non si pone in evidenza la sua dimensione mistica, il suo confidare totalmente nella Grazia divina e soprattutto il ritenersi strumento di Dio per elargire e programmare la carità anche dal punto di vista politico. Riflettere sulla tematica della città era per La Pira una chiamata divina. Era del tutto convinto che lumanità è stata intessuta da virtù e valori per mezzo del ruolo e della funzione che alcune città hanno assunto nel corso della storia. Chi vive allinterno della città è responsabile di un patrimonio che gli è stato consegnato per il bene delle generazioni. La metafisica della città dunque portava verso un cammino di unione tra le città per poi avere come effetto più prossimo lunione degli Stati. Nellopera di La Pira è possibile intravedere un intervento politico che si è concentrato verso le associazioni che sono fondamentali nella grande società, attuando unopera chirurgica dintervento intorno ai mali sociali. Tenendo conto di questo manifestiamo disaccordo verso chi annovera La Pira tra gli utopisti, poiché il suo intento non si è manifestato nel tracciare lisola della felicità, ma nellindividuare tutto ciò che impediva ai suoi concittadini di indirizzarsi verso di essa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Diario di una primavera"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Primo Mazzolari
Pagine:
Ean: 9788810976562
Prezzo: € 6.99

Descrizione:Dallautunno del 1944 alla primavera del 1945 don Primo Mazzolari visse in clandestinità, rinchiuso in una stanza della propria canonica, nascosto dalle brigate nere che lo cercavano, convinte che egli fosse sui monti con i partigiani. Apparentemente segregato dal mondo, il parroco di Bozzolo mostra come sia possibile partecipare alle vicende umane in virtù di uno sguardo che non si lascia distrarre dalle parole altisonanti che risuonavano a quel tempo. Uno sguardo capace di fermarsi sulla quotidianità per restituirci tutto lo spessore dellumanità perduta. Anche in questo scritto ritorna il tema dei lontani, centrale nella prospettiva religiosa di don Primo, che tuttavia non si comprenderebbe senza la pregnanza delle immagini create dalla poetica mazzolariana. Bisogna lasciar parlare i lontani, ma perché ciò avvenga, bisogna, prima di tutto, saperli ascoltare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La buona notizia"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Giorgio Terrucidoro
Pagine:
Ean: 9788868799625
Prezzo: € 14.99

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La buona notizia"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Giorgio Terrucidoro
Pagine:
Ean: 9788868799632
Prezzo: € 14.99

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eugenio Corecco"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Antonietta Moretti
Pagine:
Ean: 9788868799601
Prezzo: € 22.99

Descrizione:Fin dalla primissima infanzia Eugenio Corecco ha saputo che il senso della sua vita era una vocazione ed una vocazione alla pienezza. Ha colto fin dallinizio la grande promessa inclusa nella sua chiamata al sacerdozio: Chi lo chiamava, un Altro, avrebbe compiuto il suo desiderio di realizzazione. Per questo ha sempre obbedito, con impegno, serietà e «senza sotterfugi», come amava ripetere. Si lasciava condurre dalla mano del Signore, riconoscendo che era questa stessa mano che gli donava lindomito desiderio di pienezza, che lha reso capace di scelte coraggiose e soprattutto di appassionarsi ai compiti sempre più importanti che via via gli venivano affidati. Ha imparato ogni momento a non anteporre i suoi piani a quelli di Dio e ad accettare, alla fine con totale amoroso abbandono, la modalità del compimento che il Signore aveva predisposto per lui, perché la sua vita conoscesse una fecondità, che stupiva lui per primo. Il suo non è mai stato un cammino solitario: aveva veramente il dono dellamicizia. Chiamato al sacerdozio, si disponeva a servire la Chiesa. Il provvidenziale incontro con il Servo di Dio don Luigi Giussani gli ha permesso di esplicitare la natura esperienziale della fede e gli ha rivelato la profondità della Chiesa come compagnia, la sua natura di Comunione, facendo di lui un educatore ed un autentico interprete dellecclesiologia del Concilio Vaticano II, non solo nel campo del diritto canonico, lambito in cui si svolse la sua brillante carriera accademica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eugenio Corecco"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Antonietta Moretti
Pagine:
Ean: 9788868799618
Prezzo: € 22.99

Descrizione:Fin dalla primissima infanzia Eugenio Corecco ha saputo che il senso della sua vita era una vocazione ed una vocazione alla pienezza. Ha colto fin dallinizio la grande promessa inclusa nella sua chiamata al sacerdozio: Chi lo chiamava, un Altro, avrebbe compiuto il suo desiderio di realizzazione. Per questo ha sempre obbedito, con impegno, serietà e «senza sotterfugi», come amava ripetere. Si lasciava condurre dalla mano del Signore, riconoscendo che era questa stessa mano che gli donava lindomito desiderio di pienezza, che lha reso capace di scelte coraggiose e soprattutto di appassionarsi ai compiti sempre più importanti che via via gli venivano affidati. Ha imparato ogni momento a non anteporre i suoi piani a quelli di Dio e ad accettare, alla fine con totale amoroso abbandono, la modalità del compimento che il Signore aveva predisposto per lui, perché la sua vita conoscesse una fecondità, che stupiva lui per primo. Il suo non è mai stato un cammino solitario: aveva veramente il dono dellamicizia. Chiamato al sacerdozio, si disponeva a servire la Chiesa. Il provvidenziale incontro con il Servo di Dio don Luigi Giussani gli ha permesso di esplicitare la natura esperienziale della fede e gli ha rivelato la profondità della Chiesa come compagnia, la sua natura di Comunione, facendo di lui un educatore ed un autentico interprete dellecclesiologia del Concilio Vaticano II, non solo nel campo del diritto canonico, lambito in cui si svolse la sua brillante carriera accademica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU