Articoli religiosi

Varie - Decorazioni Natalizie



Titolo: "Iconcina in foglia oro "Adorazione dei Magi" - altezza 8 cm"
Editore: Fars
Autore: Gentile da Fabriano
Pagine:
Ean: 8058400123968
Prezzo: € 9.20

Descrizione:

Splendida e raffinata iconcina da appendere o da appoggio (dotata sia di gancetto che di piedino estraibile). Un piccolo oggettino prezioso, curato sin nei minimi dettagli, da regalare in occasione del Natale.

Nell'iconcina è rappresentato un particolare de "L'Adorazione dei magi" di Gentile da Fabriano.

L'Adorazione dei Magi è un dipinto a tempera e oro su tavola realizzato da Gentile da Fabriano, datato 1423 e conservato alla Galleria degli Uffizi di Firenze.
La moltitudine di personaggi, ben differenziati e caratterizzati, rivela l'influenza della pittura nordica, che probabilmente Gentile ebbe modo di conoscere nel suo soggiorno veneziano. Di gusto tardo gotico è invece la ricchezza delle vesti, dei turbanti e delle bardature dei cavalli. La scena è molto particolareggiata e curata nei minimi dettagli. Lo spazio prescinde da qualsiasi regola prospettica, nonostante la profondità della scena, con i personaggi che si sovrappongono in maniera caotica e festosa, creando un insieme irreale e fiabesco. Grandissima abilità di Gentile è inoltre quella di riuscire a rendere l'idea della componente materica delle stoffe, la morbidezza degli incarnati, la freschezza della vegetazione.

Gentile di Niccolò di Giovanni di Massio detto Gentile da Fabriano (Fabriano, 1370 circa – Roma, settembre 1427) è stato uno tra i più importanti esponenti del Gotico internazionale.
La sua pittura poetica e fiabesca, il gusto per la linea e un uso impareggiabile degli elementi decorativi lo portarono al vertice della scuola italiana dell'epoca. A Firenze ebbe la possibilità di entrare in contatto con il nascente umanesimo nell'arte, che lo portò verso una transizione tra il decorativismo tardogotico e l'essenzialità rinascimentale.

Quest'icona è frutto di un lavoro artigianale realizzato esclusivamente su foglia oro. La sua colorazione è la somma di una tecnica pittorica che, applicata direttamente sulla foglia d'oro, ne esalta la bellezza e le forme.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Natività a forma di pigna - altezza 9 cm"
Editore: SPLogg
Autore:
Pagine:
Ean: 8033113421518
Prezzo: € 4.00

Descrizione:

Graziosa natività in resina a forma di pigna. Idea regalo economica, ma molto carina per il Natale.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corteccia da appoggio con "Natività" intagliata - dimensioni 18x14 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8055969451013
Prezzo: € 26.70

Descrizione:

Originale decorazione natalizia realizzata in corteccia di legno e rappresentante la Natività, intagliata al suo interno.

Puoi appoggiare questa decorazione su un tavolo, un comodino o sulla mensola di casa predisposta per l'arrivo del Natale.

La superficie irregolare tipica della corteccia di legno rende viva questa decorazione, che nella parte centrale alterna al colore scuro della corteccia quello chiaro del legno appena lavorato.

La Natività è completamente stilizzata: la capanna, la stella cometa, l'albero e i protagonisti della Sacra Famiglia non presentano alcun tratto caratterizzante.
Il legno è protagonista in questo articolo e la sua lavorazione ad intaglio conferisce solennità alle piccole forme ricavate nella corteccia, rendendo la scena empatica, viva e ricca di spirito natalizio.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card medaglia "Papa Francesco e Gesù Bambino" (10 pezzi)"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400122312
Prezzo: € 5.40

Descrizione:

Card tascabile plastificata di dimensioni 5,5x8,5 cm con l'immagine di Papa Francesco in adorazione davanti ad una statua di Gesù Bambino e la croce del Buon Pastore in metallo.
Le card vengono vendute in quantitativo minimo di 10 pezzi, pertanto il prezzo è da considerarsi valido per l'acquisto di 10 card.

Sul retro della card c'è la seguente preghiera del Beato Paolo VI:

Cos'è più fragile di un bambino appena nato?
Eppure tu ci hai amati così, facendo dell'amore la tua forza divina.
Signore Gesù, con la tua venuta porta il sorriso a chi non ha amore,
la tua benedizione ad ogni cuore,
irradia di luce chi ancora non ti conosce,
concedi la pace al mondo intero.
Dona la grazia dell'unità alle nostre famiglie
e a tutti noi la disponibilità ad accoglierti sempre ogni volta che vieni.

Il Gesù Bambino, paradosso di un Dio incarnato, è un tema che ha affascinato artisti di tutti i tempi. Benché i Vangeli scrivano poco dell'infanzia di Gesù, ne sono nate molte raffigurazioni. Forse la più famosa e la più utilizzata in natività e presepi è quella del Bambinello in fasce deposto sulla mangiatoia.
Il Gesù Bambino in fasce sottolinea lo sconvolgente sacrificio di un Dio Onnipotente che si fa uomo tra gli uomini, povero tra i poveri, inerme tra i più deboli.
Tale rappresentazione iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Albero di Natale "Natività" Linea White Chic - altezza 15 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400189971
Prezzo: € 7.35

Descrizione:

Alberello in legno sagomato dipinto di bianco. È dotato di piedino, ma anche di foro, quindi si può tranquillamante appoggiare ad un piano o appendere ad una parete, secondo il proprio gusto o secondo le esigenze di spazio.
Dal design moderno ed elegante, non perde calore grazie alla stampa dall'iconografia classica, che rappresenta un'intima Natività con Angelo.

Sull'alberello è stampato questo augurio:

"Il Natale riempia i nostri cuori della gioia che solo Cristo può dare!"

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in rilievo con Swarowski "Natività" - dimensioni 25x20 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400155679
Prezzo: € 32.90

Descrizione:

Icona in legno con foro e piedino d'appoggio, che permette dunque la doppia possibilità di appendere al muro o esporre sopra un piano questa dolcissima rappresentazione della Natività.
L'intima immagine della Natività emerge letteralmente dallo sfondo blu, poiché posta su di un piano in rilievo ed illuminata da una luce calda che irradia dal centro del quadro.

A renderla ancor più preziosa una pioggia di Swarovski la cui autenticità è garantita dal certificato presente nella confezione.
L'inserimento di questi elementi è manuale perciò la composizione di ogni quadro risulta differente dall'altra.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Babbo Natale con Natività in resina colorata - altezza 27 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525010735
Prezzo: € 74.80

Descrizione:

Statua raffigurante Babbo Natale in resina colorata scolpita.

Oltre al classico vestito rosso, Babbo Natale è cinto da un manto blu ornato nella parte superiore da stelle bianche a rappresentare il cielo, mentre nella parte inferiore è presente la scena della Natività.

Lungo l'orlo del vestito è presente un fascione color beige decorato con dei rami di vischio.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Piastrellina da appendere "Gesù Bambino" - dimensioni 10x10 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859035137
Prezzo: € 3.50

Descrizione:

Piastrellina da appendere con gancetto raffigurante il Bambin Gesù sorridente ed illuminato da uno splendido cielo stellato.
Sul retro un cartoncino con la preghiera a Gesù Bambino (vedi immagine).

La piastrellina è stata realizzata con stampa UV. Questo procedimento la rende resistente ai raggi solari, in quanto l'immagine viene fissata direttamente sulla piastrella con raggi ultravioletti.

Il Gesù Bambino, paradosso di un Dio incarnato, è un tema che ha affascinato artisti di tutti i tempi. Benché i Vangeli scrivano poco dell'infanzia di Gesù, ne sono nate molte raffigurazioni. Forse la più famosa e la più utilizzata in natività e presepi è quella del Bambinello in fasce deposto sulla mangiatoia.
Il Gesù Bambino in fasce sottolinea lo sconvolgente sacrificio di un Dio Onnipotente che si fa uomo tra gli uomini, povero tra i poveri, inerme tra i più deboli.
Tale rappresentazione iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Pensiero originale da regalare in occasione del Santo Natale.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Natività" - dimensioni 64x92 cm"
Editore: M&T
Autore: Giotto
Pagine:
Ean: 2483599004389
Prezzo: € 163.80

Descrizione:

Arazzo rettangolare di grandi dimensioni (64x92 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo e l'utilizzo di filati dorati lo rendono un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per gli appassionati d'arte, in particolare dell'opera di Giotto.

Composizione
91% viscosa, 7% poliestere, 2% nylon. Fodera: 100% cotone

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Natività è un affresco realizzato da Giotto e databile tra il 1303 e il 1305, facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. È compresa nelle Storie di Gesù del registro centrale superiore, nella parete destra guardando verso l'altare.
Come fonti delle scene cristologiche Giotto usò i Vangeli, il Protovangelo di Giacomo e la Leggenda Aurea di Jacopo da Varazze. Un paesaggio roccioso fa da sfondo alla scena della Natività, tutta incentrata in primo piano e di cui qui vediamo solo il particolare centrale. Maria è distesa su un declivio roccioso, coperto da una struttura lignea, ed ha appena partorito Gesù. Il manto di Maria, un tempo azzurro lapislazzuli steso a secco, è andato oggi in larga parte perduto, scoprendo la stesura sottostante della veste rossa.

Giotto di Bondone, conosciuto semplicemente come Giotto (Colle di Vespignano, 1267 circa – Firenze, 8 gennaio 1337), è stato uno dei personaggi più famosi della storia dell'arte italiana. Pittore ed architetto sublime, la sua fama e la sua considerazione crebbero nei secoli.
Fu considerato un anticipatore del Rinascimento: introduce la prospettiva, non ancora evoluta, ma efficace; gli spazi e le architetture dipinte sono realistiche e non più simboliche; i personaggi sono psicologicamente connotati.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Fuga in Egitto" - dimensioni 94x132 cm"
Editore: M&T
Autore: Giotto
Pagine:
Ean: 2483599004396
Prezzo: € 219.15

Descrizione:

Arazzo rettangolare di grandi dimensioni (94x132 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo e l'utilizzo di filati dorati lo rendono un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per gli appassionati d'arte, in particolare dell'opera di Giotto.

Composizione
54% viscosa, 39% cotone, 5% poliestere, 2% nylon. Fodera: 100% cotone

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Fuga in Egitto è un affresco realizzato da Giotto e databile tra il 1303 e il 1305, facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. È compresa nelle Storie di Gesù del registro centrale superiore, nella parete destra guardando verso l'altare.
Un angelo appare in cielo e con gesto eloquente invita la Sacra Famiglia alla fuga, per scampare alla futura strage degli innocenti voluta da Erode. La scena mostra Maria al centro seduta su un asino e reggente il figlio in grembo grazie a una sciarpa rigata annodata al collo. Indossa la veste rossa e un manto che, originariamente, era blu oltremare, di cui restano solo poche tracce. La scena è racchiusa da una piramide evidenziata dallo sperone roccioso sullo sfondo, punteggiato qua e là da alberelli che simboleggiano le "lande desolate e aride" di cui parlano i testi apocrifi. Delicate sono le tonalità dei colori, le figure appaiono come scolpite per blocchi di colore dai contorni taglienti.

Giotto di Bondone, conosciuto semplicemente come Giotto (Colle di Vespignano, 1267 circa – Firenze, 8 gennaio 1337), è stato uno dei personaggi più famosi della storia dell'arte italiana. Pittore ed architetto sublime, la sua fama e la sua considerazione crebbero nei secoli.
Fu considerato un anticipatore del Rinascimento: introduce la prospettiva, non ancora evoluta, ma efficace; gli spazi e le architetture dipinte sono realistiche e non più simboliche; i personaggi sono psicologicamente connotati.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce laccata "Sacra Famiglia" - altezza 13 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8027846096341
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

Croce laccata dai colori vivaci con foro sul retro per appenderla al muro.
La laccatura la rende lucida, luminosa e piacevole al tatto. Lo spessore è notevole, circa 1 cm, perciò, nonostante le dimensioni della croce siano abbastanza contenute, l'articolo risulta essere di impatto. È confezionata in una scatolina di plastica con coperchio trasparente.

Al centro della croce è rappresentata una dolcissima Sacra Famiglia raccolta in un abbraccio. I tratti infantili del disegno rendono l'immagine molto tenera e adatta anche ai più piccoli.
Consigliata come dono natalizio, ma perfetta anche come bomboniera o regalo in occasione di battesimi e nascite.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alberello in legno con Natività lavorato a mano - altezza 10 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480583009542
Prezzo: € 36.80

Descrizione:

Alberello in legno naturale, con piccola natività all'interno. 
La composizione è realizzata in Italia. 
La rifinitura e la lavorazione del legno avviene completamente a mano, per conferirle linee essenziali e uniche.

La Natività è realizzata anch'essa in legno naturale e colorata con finiture oro a mano.
In un unico e amorevole abbraccio viene
 rappresenta la Sacra Famiglia completa: la Madonna tiene tra le braccia il piccolo Gesù Bambino e San Giuseppe cinge entrambi amorevolmente.

Deliziosa ed elegante decorazione per la casa durante il periodo natalizio.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corteccia con "Presepe e Re Magi" tridimensionale intagliato - dimensioni 11x11 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480583014539
Prezzo: € 21.90

Descrizione:

Originale decorazione natalizia realizzata in corteccia di legno e rappresentante un presepe intagliato a più strati per dare l'effetto di tridimensionalità.

La superficie levigata del legno lavorato ad intaglio è chiara e dona leggerezza ed omogeneità ai vari soggetti rappresentati, ovvero la Sacra Famiglia, i Magi, la stella cometa e la mangiatoia.

La Natività è completamente stilizzata: la capanna, la stella cometa, l'albero e i protagonisti della Sacra Famiglia non presentano alcun tratto caratterizzante.
Il legno è protagonista in questo articolo e la sua lavorazione ad intaglio conferisce solennità alle piccole forme ricavate nella corteccia, rendendo la scena empatica, viva e ricca di spirito natalizio.

Il nome presepe deriva dal latino praesaepe, prae/saepire, cingere con siepi, recinto per animali chiuso con siepi, e, per traslato, mangiatoia.
Sebbene le prime rappresentazioni siano comparse nelle catacombe, il presepe, così come lo conosciamo, iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Due sono i tipi fondamentali di presepe: quello contemplativo che si concentra sul gruppo nella grotta e quello partecipativo, dove i numerosi personaggi sottolineano la partecipazione di tutti gli uomini, rappresentati nella varietà di condizioni e opere.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corteccia con "Presepe" tridimensionale intagliato - dimensioni 11x11 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480583014546
Prezzo: € 21.90

Descrizione:

Originale decorazione natalizia realizzata in corteccia di legno e rappresentante il Presepe, intagliato al suo interno.

La superficie levigata del legno lavorato ad intaglio è chiara e dona leggerezza ed omogeneità ai vari soggetti rappresentati, ovvero la Sacra Famiglia, gli animali, dei pastori e la stella cometa che illumina dall'alto la piccola mangiatoia ricavata nella corteccia.

Il presepe è completamente stilizzata: la capanna, la stella cometa, l'albero e i protagonisti della Sacra Famiglia non presentano alcun tratto caratterizzante.

Il legno è protagonista in questo articolo e la sua lavorazione ad intaglio conferisce solennità alle piccole forme ricavate nella corteccia, rendendo la scena empatica, viva e ricca di spirito natalizio.

Il nome presepe deriva dal latino praesaepe, prae/saepire, cingere con siepi, recinto per animali chiuso con siepi, e, per traslato, mangiatoia.
Sebbene le prime rappresentazioni siano comparse nelle catacombe, il presepe, così come lo conosciamo, iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Due sono i tipi fondamentali di presepe: quello contemplativo che si concentra sul gruppo nella grotta e quello partecipativo, dove i numerosi personaggi sottolineano la partecipazione di tutti gli uomini, rappresentati nella varietà di condizioni e opere.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calamita "Papa Francesco con Gesù Bambino" - dimensioni 7x6 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400123364
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Bellissima calamita raffigurante Papa Francesco mentre appoggia sulla greppia il Bambinello.
Una novità originale da regalare a Natale, adatta ai più piccoli per la simpatia dell'oggetto, quasi un gioco, ma anche ai più grandi per l'eleganza e la bellezza dell'immagine.

Il Gesù Bambino, paradosso di un Dio incarnato, è un tema che ha affascinato artisti di tutti i tempi. Benché i Vangeli scrivano poco dell'infanzia di Gesù, ne sono nate molte raffigurazioni. Forse la più famosa e la più utilizzata in natività e presepi è quella del Bambinello in fasce deposto sulla mangiatoia.
Il Gesù Bambino in fasce sottolinea lo sconvolgente sacrificio di un Dio Onnipotente che si fa uomo tra gli uomini, povero tra i poveri, inerme tra i più deboli.
Tale rappresentazione iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona ovale su lamina argento e oro "Gesù Bambino" - dimensioni 14,5x10,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599010915
Prezzo: € 10.60

Descrizione:

Fine ovale in legno massello con litografia del Bambin Gesù steso sulla paglia. L'icona, lavorata artigianalmente, è realizzata su lamina argento e oro. Una raffigurazione molto dolce del Bambinello, con un bellissimo volto sorridente rivolto ad un cielo stellato di un blu luminoso.

Il Gesù Bambino, paradosso di un Dio incarnato, è un tema che ha affascinato artisti di tutti i tempi. Benché i Vangeli scrivano poco dell'infanzia di Gesù, ne sono nate molte raffigurazioni. Forse la più famosa e la più utilizzata in natività e presepi è quella del Bambinello in fasce deposto sulla mangiatoia.
Il Gesù Bambino in fasce sottolinea lo sconvolgente sacrificio di un Dio Onnipotente che si fa uomo tra gli uomini, povero tra i poveri, inerme tra i più deboli.
Tale rappresentazione iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in polimero bianco effetto pietra "Natività" - dimensioni 12x9 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400308105
Prezzo: € 7.47

Descrizione:

Grazioso quadretto di piccole dimensioni raffigurante la Natività.

L'icona è dotata di un pratico gancio in metallo sul retro e anche di un cavalletto, così da poter sia appendere sia appoggiare il quadretto natalizio.

L'articolo è confezionato in una scatola di cartoncino rigido color avorio e protetto da un panno morbido.

I protagonisti della Sacra Famiglia sono dipinti assieme ad un angelo che tiene le mani giunte in preghiera mentre si trova inginocchiato ai piedi della mangiatoia.
I dettagli delle vesti di Maria e Giuseppe, del drappo che copre il Bambinello e delle ali dell'angelo sono sottolineati da incisioni argentate. 
Anche i nimbi che circondano le teste dei soggetti sono stilizzate in argento.

Ideale come regalo natalizio o decorazione da tenere in casa per salutare l'Avvento di Gesù.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.

Il nome presepe deriva dal latino praesaepe, prae/saepire, cingere con siepi, recinto per animali chiuso con siepi, e, per traslato, mangiatoia.
Sebbene le prime rappresentazioni siano comparse nelle catacombe, il presepe, così come lo conosciamo, iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Due sono i tipi fondamentali di presepe: quello contemplativo che si concentra sul gruppo nella grotta e quello partecipativo, dove i numerosi personaggi sottolineano la partecipazione di tutti gli uomini, rappresentati nella varietà di condizioni e opere.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Presepe in resina colorata a forma di abete - altezza 7 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400286762
Prezzo: € 4.72

Descrizione:

Originale decorazione natalizia che vede i protagonisti della Natività inseriti in una grotta insolita a forma di albero di Natale.
Giuseppe, Maria e il Bambinello sono rifiniti in argento, mentre il resto dell'addobbo natalizio è color verde chiaro, con delle sporadiche macchie bianche a rappresentare la neve.
Delle sfere dorate e una piccola stella impreziosiscono questo grazioso addobbo, adatto al Natale dei più piccoli.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.

Il nome presepe deriva dal latino praesaepe, prae/saepire, cingere con siepi, recinto per animali chiuso con siepi, e, per traslato, mangiatoia.
Sebbene le prime rappresentazioni siano comparse nelle catacombe, il presepe, così come lo conosciamo, iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Due sono i tipi fondamentali di presepe: quello contemplativo che si concentra sul gruppo nella grotta e quello partecipativo, dove i numerosi personaggi sottolineano la partecipazione di tutti gli uomini, rappresentati nella varietà di condizioni e opere.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mousepad "Natale di Gesù" - dimensioni 19,7x23,5 cm"
Editore: LibreriadelSanto.it
Autore: Giotto
Pagine:
Ean: 2483599000749
Prezzo: € 7.90

Descrizione:

Tappetino per mouse realizzato in materiale impermeabile, resistente allo sfregamento e all'abrasione. Non stinge. Non si sposta dal tavolo grazie al basamento in gomma antisdruciolo di elevata qualità.

Passo del brano evangelico da cui è tratta la scena
"Maria diede alla luce un bimbo, che gli angeli tutti intorno adorarono, cantando: "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini, che egli ama". Una stella molto grande splendeva sulla grotta, che non ne fu vista mai una eguale al mondo... Maria pose il fanciullo nella mangiatoia; e il bue e l'asino lo adorarono. Allora si adempì quanto era stato predetto dal profeta Abacuc: "In mezzo a due animali ti conosceranno". (PM. 13-14)

Scena e personaggi
La nascita di Gesù è rappresentata in una grotta di montagna. Il viso di Gesù rifletta la solennità della sapienza divina. Sono raffigurati cinque angeli e due pastori. Maria sta adagiando il bambino nella mangiatoia, mentre Giuseppe riposa ai piedi di quest'ultima vicino al bue e all'asinello.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corteccia da appoggio con "Natività" intagliata - dimensioni 11x9 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8055969450931
Prezzo: € 11.50

Descrizione:

Originale decorazione natalizia realizzata in corteccia di legno e rappresentante la Natività, intagliata al suo interno.

La superficie irregolare tipica della corteccia di legno rende viva questa decorazione, che nella parte centrale alterna al colore scuro della corteccia quello chiaro del legno appena lavorato.La Natività è completamente stilizzata: la capanna, la stella cometa, l'albero e i protagonisti della Sacra Famiglia non presentano alcun tratto caratterizzante.
Il legno è protagonista in questo articolo e la sua lavorazione ad intaglio conferisce solennità alle piccole forme ricavate nella corteccia, rendendo la scena empatica, viva e ricca di spirito natalizio.

Puoi appoggiare questa decorazione su un tavolo, un comodino o sulla mensola di casa predisposta per l'arrivo del Natale.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iconcina arcata in legno massello con lamina oro "Natività con angelo" - dimensioni 12x8,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859036486
Prezzo: € 6.90

Descrizione:

Iconcina arcata in legno massello. Il soggetto è una classica Natività: in primo piano la Sacra Famiglia e sullo sfondo un angelo che annuncia la venuta del Salvatore ai pastori, i più umili, gli utlimi tra gli ultimi. Colpiscono i tratti dolcissimi dei volti e l'intensità dei colori pastello.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.

Lo spessore le consente di stare in piedi senza ausili per l'appoggio, ma se si preferisce appenderla al muro è dotata anche di pratico foro.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Campana tridimensionale in legno d'ulivo con angelo - dimensioni 6,5x4 cm"
Editore: SPLogg
Autore:
Pagine:
Ean: 8032551431257
Prezzo: € 5.50

Descrizione:

Campana tridimensionale in legno d'ulivo al centro della quale si trova una angelo traforata.
La tradizione del legno d'ulivo si fonde con la modernità della rappresentazione in un perfetto equilibrio. Realizzata completamente a mano.

Tutti gli oggetti "Artigianato di Betlemme" sono prodotti e lavorati a mano. Il materiale utilizzato è esclusivamente il legno d'ulivo.
Tutti gli articoli sono prodotti ed importati da Betlemme.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iconcina a forma di pergamena "Bambino Gesù" - dimensioni 10x7 cm"
Editore: Egim
Autore: Giovanni Paolo II
Pagine:
Ean: 2483599010526
Prezzo: € 2.80

Descrizione:

Iconcina in legno a forma di pergamena con piedino da appoggio. Sull'icona è riportata la preghiera "Bambino Gesù" di Giovanni Paolo II.

Asciuga, Bambino Gesù,
le lacrime dei fanciulli,
accarezza il malato e l'anziano!
Spingi gli uomini a stringersi in un universale abbraccio di pace!
Invita ad abbattere i muri creati dalla miseria e dall'indifferenza.
Sei Tu il vero e unico Salvatore.
Dio della pace, dono di pace all'intera umanità,
vieni a vivere nel cuore di ogni uomo e di ogni famiglia.
Sii Tu la nostra pace e la nostra gioia.
Amen

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona a forma di libro "Natività" - dimensioni 10x13 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400083217
Prezzo: € 3.20

Descrizione:

Originale icona a forma di libro. Sulle pagine di sinistra troviamo una festosa illustrazione della Natività con Maria, Giuseppe e due angeli "bambini" che contemplano il piccolo Gesù appena nato. Sulle pagine di destra è incisa questa preghiera a Gesù Bambino:

"Dolce pargolo mio divino,
in Te spero e da Te attendo
una grazia particolare:
in Te confido."

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Natività in sfera di vetro su base decorata - altezza 9 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8022934159984
Prezzo: € 8.20

Descrizione:

Simpatica decorazione natalizia che piace a tutti, grandi e piccini.
I protagonisti della Natività sono racchiusi in un sfera di vetro che poggia su una base colorata raffigurante delle case e delle palme nel deserto.

Le statuine del presepe sono piccolissime. Maria tiene in braccio il Bambinello e Giuseppe osserva protettivo Madre e Figlio. La Vergine indossa un drappo rosso, Giuseppe una tunica blu, ovvero i colori simbolici della doppia natura di Cristo. La culla è ai piedi della coppia, mentre Gesù è avvolto in un panno bianco, colore della purezza, e scaldato dal tenero abbraccio di Maria.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.
Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU