Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Varie - Arazzi Sacri



Titolo: "Arazzo sacro "Madonna della Seggiola" - dimensioni 65x65 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599004464
Prezzo: € 36.15

Descrizione:

Arazzo quadrato di dimensioni medio-grandi (65x65 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna della seggiola" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La “Madonna della Seggiola” è un dipinto a olio su tavola di Raffaello Sanzio risalente al 1513-1514 e conservato ad oggi a Palazzo Pitti, a Firenze.
Secondo la tradizione popolare, Raffaello per quest’opera si ispirò ad una contadina di Velletri che cullava il figlio tra le braccia proprio mentre il pittore stava transitando per strada.
Maria è seduta sulla sinistra e tiene in braccio il Bambinello, mostrandolo allo spettatore. Sulla destra in secondo piano Giovannino volge gli occhi alla Vergine e tiene le mani giunte in preghiera.
Le teste di Madre e Figlio si toccano, creando un’atmosfera di intimità e dolcezza che solo tra una madre e il proprio bimbo può esserci.
Le tinte forti delle vesti sono rese ancora più brillanti dallo sfondo scuro da cui affiora Giovannino e la cura prestata alla resa degli abiti denota un lavoro certosino e ricercato da parte del pittore. La disposizione delle figure è compatta e al tempo stesso dinamica, dando l’idea di rotazione e movimento.
Il prolungamento della sedia in primo piano sembra, nel respiro complessivo dell’opera, un elemento fuori contesto, ma presenta la stessa cura del dettaglio che caratterizza i protagonisti del soggetto.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna del Libro" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore: Sandro Botticelli
Pagine:
Ean: 2483599004457
Prezzo: € 33.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna del Libro" di Botticelli, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

La "Madonna del Libro" è un dipinto a tempera di Sandro Botticelli risalente al 1480 e conservato ad oggi nel Museo Poldi Pezzoli di Milano.
Il Bambino, avvolto in un panno, è seduto in braccio a Maria. La testa è reclinata da un lato e lo sguardo incrocia quello della Madre, che sta sfogliando un libro manoscritto. La Vergine indossa una tunica rossa e un manto blu ben drappeggiato che riporta stilizzata, a livello della spalla, l'immagine della stella cometa.
La corona di spine e i chiodi usati per la crocifissione di Cristo sono presenti stilizzati tra le mani dei due protagonisti che, inseriti in un contesto familiare e casalingo, trasmettono una sensazione di forte intimità.
Due nimbi dorati e stilizzati circondano i capi di Gesù e Maria, conferendo loro l'attributo di trascendenza divina.

Sandro Botticelli, vero nome Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi (Firenze, 1º marzo 1445 – Firenze, 17 maggio 1510), fu uno dei maggiori esponenti del Rinascimento italiano. La sua opera è caratterizzata dalla bellezza senza tempo delle figure umane, velatamente malinconiche e sempre preminenti rispetto allo sfondo e al paesaggio.

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna Aldobrandini" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599004433
Prezzo: € 35.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna Aldobrandini" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La "Madonna Aldobrandini" o Madonna Garvagh è un famoso dipinto a olio di Raffaello, risalente al 1510 circa e attualmente conservato presso la National Gallery di Londra.
I soggetti dell'opera sono la Vergine, Gesù Bambino e Giovanni Battista: sono ordinati secondo una composizione piramidale di cui la Vergine è la punta. Alle spalle dei tre si trova uno scorcio di paesaggio nei pressi di Roma e, proprio dietro alla Vergine, una colonna scura ne mette in risalto il volto luminoso. Gesù accetta il regalo di un garofano da parte di Giovanni. Il garofano ha un significato molto importante: il colore rosso del fiore rappresenta il sangue della Passione, ma è anche simbolo dell'unione di Cristo con la sua Chiesa. Simbolicamente Gesù, accettando il fiore, accetta il proprio tragico destino.
L'opera è divenuta famosa per la grandissima dolcezza e naturalezza che traspare nei movimenti dei protagonisti, come se fossero una famiglia ideale, lontana dal duro destino che riguarderà i due bambini.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna di Medjugorje" - dimensioni 42x32 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004419
Prezzo: € 35.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (43x32 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo e l'utilizzo di filati dorati lo rendono un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti della Madonna di Medjugorje.

Composizione
57% viscosa, 36% cotone, 5% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Medjugorje è una cittadina dell'attuale Bosnia-Erzegovina, diventata meta dei pellegrinaggi di fedeli provenienti da tutto il mondo in seguito alle apparizioni mariane iniziate il 24 giugno 1981 e tuttora in corso.
Tra il 1984 e il 1985 la Madonna avrebbe rivelato dieci segreti, ovvero rivelazioni sul futuro, e da allora il messaggio di pace della Vergine si è diffuso in tutto il mondo tramite i suoi veggenti.

L'immagine più diffusa per la devozione alla Madonna di Medjugorje vede Maria vestita con una tunica rosa ed un manto blu, mentre un velo bianco le cinge il capo. La testa è leggermente inclinata, il volto è sereno e malinconico al tempo stesso, lo sguardo verso il basso è carico di amore e tristezza, l'incarnato pallido è etereo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna di Medjugorje"- dimensioni 25x17,5 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002347
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (25x17,5 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo e l'utilizzo di filati dorati lo rendono un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti della Madonna di Medjugorje.

Composizione
85% viscosa, 11% poliestere, 4% poliammide

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Medjugorje è una cittadina dell'attuale Bosnia-Erzegovina, diventata meta dei pellegrinaggi di fedeli provenienti da tutto il mondo in seguito alle apparizioni mariane iniziate il 24 giugno 1981 e tuttora in corso.
Tra il 1984 e il 1985 la Madonna avrebbe rivelato dieci segreti, ovvero rivelazioni sul futuro, e da allora il messaggio di pace della Vergine si è diffuso in tutto il mondo tramite i suoi veggenti.

L'immagine più diffusa per la devozione alla Madonna di Medjugorje vede Maria vestita con una tunica rosa ed un manto blu, mentre un velo bianco le cinge il capo. La testa è leggermente inclinata, il volto è sereno e malinconico al tempo stesso, lo sguardo verso il basso è carico di amore e tristezza, l'incarnato pallido è etereo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madre di Dio della Tenerezza" - dimensioni 47x35 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002309
Prezzo: € 32.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (47x35 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, una Madonna con bambino di stile bizantino, e l'utilizzo di filati dorati rendono questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
87% viscosa 10% poliestere 3% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Madonna col Bambino è un soggetto tradizionale dell'arte sacra cristiana. Le opere ispirate a questo soggetto raffigurano la Vergine Maria con Gesù bambino, solitamente tenuto in braccio.
Il tema della Madonna col Bambino è tra i più antichi dell'iconografia cristiana e venne codificato nel medioevo.

In epoca bizantina la Madonna rappresentava la Chiesa, e Gesù, vestito come un piccolo filosofo antico, il suo fondatore. I vari rapporti tra madre e figlio non erano quindi legati all'intento di rappresentare una scena realistica, ma simbolica.
In Italia i modelli bizantini vennero gradualmente stemperati, nel corso del Due e Trecento, in scene più naturalistiche e moderne. Importante fu il contributo degli ordini mendicanti, desiderosi di immagini in cui il fedele potesse identificarsi, riconoscere il proprio mondo e i propri sentimenti, pregando così con maggior fervore, secondo le pratiche dottrinali da essi promosse.
La grande devozione attorno alle figure di Maria e di Gesù Bambino fecero sì che il tema venisse sempre trattato con deferenza e mai con realismo acuto, almeno fino allo spirito dissacrante di Caravaggio.


La Madonna "Eleousa", ovvero "la misericordiosa", fa riferimento al particolare affetto tra madre e figlio. Lo scambio di affetto è tangibile, le guance si toccano e le mani si abbracciano e stringono. Questo atteggiamento affettuoso è tipico della Madonna Eleousa e indica la misericordia di Cristo verso i fedeli.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Fuga in Egitto" - dimensioni 94x132 cm"
Editore: M&T
Autore: Giotto
Pagine:
Ean: 2483599004396
Prezzo: € 219.15

Descrizione:

Arazzo rettangolare di grandi dimensioni (94x132 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo e l'utilizzo di filati dorati lo rendono un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per gli appassionati d'arte, in particolare dell'opera di Giotto.

Composizione
54% viscosa, 39% cotone, 5% poliestere, 2% nylon. Fodera: 100% cotone

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Fuga in Egitto è un affresco realizzato da Giotto e databile tra il 1303 e il 1305, facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova. È compresa nelle Storie di Gesù del registro centrale superiore, nella parete destra guardando verso l'altare.
Un angelo appare in cielo e con gesto eloquente invita la Sacra Famiglia alla fuga, per scampare alla futura strage degli innocenti voluta da Erode. La scena mostra Maria al centro seduta su un asino e reggente il figlio in grembo grazie a una sciarpa rigata annodata al collo. Indossa la veste rossa e un manto che, originariamente, era blu oltremare, di cui restano solo poche tracce. La scena è racchiusa da una piramide evidenziata dallo sperone roccioso sullo sfondo, punteggiato qua e là da alberelli che simboleggiano le "lande desolate e aride" di cui parlano i testi apocrifi. Delicate sono le tonalità dei colori, le figure appaiono come scolpite per blocchi di colore dai contorni taglienti.

Giotto di Bondone, conosciuto semplicemente come Giotto (Colle di Vespignano, 1267 circa – Firenze, 8 gennaio 1337), è stato uno dei personaggi più famosi della storia dell'arte italiana. Pittore ed architetto sublime, la sua fama e la sua considerazione crebbero nei secoli.
Fu considerato un anticipatore del Rinascimento: introduce la prospettiva, non ancora evoluta, ma efficace; gli spazi e le architetture dipinte sono realistiche e non più simboliche; i personaggi sono psicologicamente connotati.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "San Michele Arcangelo" - dimensioni 49x33 cm"
Editore: M&T
Autore: Guido Reni
Pagine:
Ean: 2483599004372
Prezzo: € 72.90

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (43x32 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a San Michele Arcangelo.

Composizione
89% viscosa, 8% poliestere, 3% nylon. Fodera: 100% cotone

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il "San Michele Arcangelo" è un dipinto ad olio su seta realizzato da Guido Reni intorno al 1635 e custodito nella chiesa dei Cappuccini (Chiesa di Santa Maria della Concezione) a Roma.
Il dipinto è ritenuto dagli studiosi di Storia dell'arte del Settecento come l'emblema del "Bello Ideale".
L'iconografia dell'opera è basata sulla visione di san Giovanni Evangelista descritta nell'Apocalisse in cui gli apparve: « […] un angelo che scendeva dal cielo con la chiave dell’Abisso e una gran catena in mano […che…] afferrò il dragone, il serpente antico – cioè il diavolo, satana – e lo incatenò […]» (Ap 20:1-3).
Il pittore ha reso questa possente visione con un'originale interpretazione barocca: rende il senso irrompente dell'apparizione mediante il taglio delle ali sul limite del piano visivo e imposta il movimento potente e vittorioso dell'Arcangelo sulla diagonale sinistra del dipinto, dando moto vigoroso alla spada sollevata e brandita verso Satana incatenato e calpestato. La composizione è equilibrata e complessa, perfettamente disegnata nel gioco delle linee e calibrata nell'accordo dei colori e nelle chiare tonalità sfumate e argentee.

Guido Reni (Bologna, 4 novembre 1575 – Bologna, 18 agosto 1642) fu uno dei più grandi pittori del '600.
Superò i modi manieristici, per lasciare il posto ad un modo di dipingere più personale, in cui prevale l'armonia delle forme e l'equilibrio della composizione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Sant'Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 40x32 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004365
Prezzo: € 12.60

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (40x32 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Sant'Antonio di Padova.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Sant'Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 33x25 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004358
Prezzo: € 8.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (33x25 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Sant'Antonio di Padova.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Sant'Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002217
Prezzo: € 33.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Sant'Antonio di Padova.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "San Giovanni Paolo II in preghiera" - dimensioni 65x46 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004334
Prezzo: € 26.25

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x46 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a San Giovanni Paolo II.

Composizione
59% viscosa, 36% cotone, 3% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Papa Giovanni Paolo II (in latino: Ioannes Paulus PP. II, Wadowice, 18 maggio 1920 – Città del Vaticano, 2 aprile 2005), nato Karol Józef Wojtyla, è stato il 264º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma. Il suo papato iniziò nel 1978 ed è, ad oggi, il terzo più lungo della storia della chiesa cattolica.
È stato il primo pontefice proveniente da un Paese slavo e nel 2011 è stato proclamato beato, nel 2014 santo A contraddistinguerlo è stata la passione per lo sport e l’amore per la montagna tanto da essere chiamato "l'atleta di Dio".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "San Giovanni Paolo II sorridente" - dimensioni 65x46 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004327
Prezzo: € 26.25

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x46 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a San Giovanni Paolo II.

Composizione
59% viscosa, 36% cotone, 3% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Papa Giovanni Paolo II (in latino: Ioannes Paulus PP. II, Wadowice, 18 maggio 1920 – Città del Vaticano, 2 aprile 2005), nato Karol Józef Wojtyla, è stato il 264º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma. Il suo papato iniziò nel 1978 ed è, ad oggi, il terzo più lungo della storia della chiesa cattolica.
È stato il primo pontefice proveniente da un Paese slavo e nel 2011 è stato proclamato beato, nel 2014 santo A contraddistinguerlo è stata la passione per lo sport e l’amore per la montagna tanto da essere chiamato "l'atleta di Dio".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "San Giovanni Paolo II benedicente" - dimensioni 65x46 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004310
Prezzo: € 26.25

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x46 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a San Giovanni Paolo II.

Composizione
59% viscosa, 36% cotone, 3% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Papa Giovanni Paolo II (in latino: Ioannes Paulus PP. II, Wadowice, 18 maggio 1920 – Città del Vaticano, 2 aprile 2005), nato Karol Józef Wojtyla, è stato il 264º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma. Il suo papato iniziò nel 1978 ed è, ad oggi, il terzo più lungo della storia della chiesa cattolica.
È stato il primo pontefice proveniente da un Paese slavo e nel 2011 è stato proclamato beato, nel 2014 santo A contraddistinguerlo è stata la passione per lo sport e l’amore per la montagna tanto da essere chiamato "l'atleta di Dio".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 65x165 cm"
Editore: M&T
Autore: Leonardo da Vinci
Pagine:
Ean: 2483599004303
Prezzo: € 90.15

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x165 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, l'"Ultima cena" di Leonardo, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione della Pasqua, di Prime Comunioni oppure per appassionati di arte.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre Fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

L'opera murale dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1495 e il 1498 è oggi conservata nell'ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Nell’immagine Cristo si trova al centro di una tavola lunga e rettangolare e richiama alla mente l'immagine bizantina del Pantocratore, in cui Cristo è ripreso a mezzobusto con indosso una veste blu e un manto rosso – i colori che indicano la doppia natura di Gesù – e le braccia tese in avanti. Ai lati di Cristo gli apostoli sono disposti in modo simmetrico ed equilibrato in quattro gruppi di tre ciascuno. Nella parte alta del dipinto si trovano tre lunette contenenti gli stemmi degli Sforza.
Il Cenacolo rappresentato si concentra non tanto sull’eucarestia – manca infatti il calice sulla tavola – ma sul tradimento da parte di Giuda e si basa sul Vangelo di Giovanni [13,21] – "In verità, in verità vi dico: uno di voi mi tradirà". Diversamente dalle altre rappresentazioni pittoriche del Cenacolo, Leonardo decise di porre particolare attenzione sull'aspetto emotivo dell'evento, concentrandosi sulla reazione di ciascun apostolo alla notizia dell'imminente tradimento da parte di uno di loro.

Leonardo da Vinci (Anchiano, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519) è stato un ingegnere, pittore e scienziato italiano.
Seppe incarnare appieno lo spirito dell'epoca in cui visse, il Rinascimento. Si occupò di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, progettista e inventore. È considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 46x65 cm"
Editore: M&T
Autore: Leonardo da Vinci
Pagine:
Ean: 2483599002248
Prezzo: € 24.90

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (46x65 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, l'"Ultima cena" di Leonardo, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione della Pasqua, di Prime Comunioni oppure per appassionati di arte.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

L'opera murale dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1495 e il 1498 è oggi conservata nell'ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Nell’immagine Cristo si trova al centro di una tavola lunga e rettangolare e richiama alla mente l'immagine bizantina del Pantocratore, in cui Cristo è ripreso a mezzobusto con indosso una veste blu e un manto rosso – i colori che indicano la doppia natura di Gesù – e le braccia tese in avanti. Ai lati di Cristo gli apostoli sono disposti in modo simmetrico ed equilibrato in quattro gruppi di tre ciascuno. Nella parte alta del dipinto si trovano tre lunette contenenti gli stemmi degli Sforza.
Il Cenacolo rappresentato si concentra non tanto sull’eucarestia – manca infatti il calice sulla tavola – ma sul tradimento da parte di Giuda e si basa sul Vangelo di Giovanni [13,21] – "In verità, in verità vi dico: uno di voi mi tradirà". Diversamente dalle altre rappresentazioni pittoriche del Cenacolo, Leonardo decise di porre particolare attenzione sull'aspetto emotivo dell'evento, concentrandosi sulla reazione di ciascun apostolo alla notizia dell'imminente tradimento da parte di uno di loro.

Leonardo da Vinci (Anchiano, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519) è stato un ingegnere, pittore e scienziato italiano.
Seppe incarnare appieno lo spirito dell'epoca in cui visse, il Rinascimento. Si occupò di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, progettista e inventore. È considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna del Rosario" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore: Murillo
Pagine:
Ean: 2483599004297
Prezzo: € 35.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna del Rosario" di Murillo, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Madonna del Rosario è un olio su tela dipinto da Murillo tra il 1650 ed il 1655 e attualmente conservato presso il museo del Prado a Madrid.
Conosciuto anche come "la Vergine dell'Escorial", è una delle migliori interpretazioni che Murillo fece di questo soggetto. La particolarità di questa immagine è il forte rapporto di intimità e di affetto tra Madre e Figlio: Gesù non ha una posizione statica, sembra giocare con la Madre, rendendo più naturalistico questo soggetto classico e pervaso da un profondo senso religioso.

Bartolomé Esteban Pérez Murillo (Siviglia, 1º gennaio 1618 – Cadice, 3 aprile 1682) è stata una delle figure più importanti della pittura barocca spagnola.
Due quadri per la Cattedrale di Siviglia che portano la sua firma dettero avvio alla specializzazione di Murillo nelle due tematiche che più gli hanno dato notorietà: le Vergini con il Bambino e le Immacolate.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna Tempi" - dimensioni 33x25 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599004280
Prezzo: € 8.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (33x25 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna Tempi" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Madonna Tempi è un dipinto a olio su tavola realizzato da Raffaello, databile al 1508 circa, e conservato nell'Alte Pinakothek di Monaco di Baviera.
La Madonna è ritratta a mezza figura col Bambino in braccio. Sullo sfondo un paesaggio, appenna accennato, contribuisce ad evidenziare per contrasto la monumentalità delle figure. Madre e Figlio appoggiano le guance in un gesto di estrema tenerezza. Tutto il gruppo è percorso da un'unica sensazione di moto, leggermente spiraliforme, che va dall'ampio giro di manto in basso, fino all'abbraccio e al tenero gesto dei volti, così intimo e familiare. Vi è un perfetto equilibrio tra la perfezione e la naturalezza delle figure.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna Tempi" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002279
Prezzo: € 75.30

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna Tempi" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La Madonna Tempi è un dipinto a olio su tavola realizzato da Raffaello, databile al 1508 circa, e conservato nell'Alte Pinakothek di Monaco di Baviera.
La Madonna è ritratta a mezza figura col Bambino in braccio. Sullo sfondo un paesaggio, appenna accennato, contribuisce ad evidenziare per contrasto la monumentalità delle figure. Madre e Figlio appoggiano le guance in un gesto di estrema tenerezza. Tutto il gruppo è percorso da un'unica sensazione di moto, leggermente spiraliforme, che va dall'ampio giro di manto in basso, fino all'abbraccio e al tenero gesto dei volti, così intimo e familiare. Vi è un perfetto equilibrio tra la perfezione e la naturalezza delle figure.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna del Cardellino" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599002262
Prezzo: € 33.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna del Cardellino" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La “Madonna del Cardellino” è un dipinto a olio su tavola di Raffaello Sanzio, risalente al 1506 circa e conservato ad oggi agli Uffizi, a Firenze.
Il paesaggio agreste e bucolico accoglie al centro la Madonna seduta su una roccia mentre regge in piedi Gesù sulla destra e accoglie Giovannino sulla sinistra.
I due bambini giocano con un cardellino, simbolo della Passione di Cristo.
A legare i tre protagonisti è il gioco di sguardi e l’affetto che trabocca dai gesti di ciascuno.
La Vergine indossa i colori tipici della doppia natura di Cristo, il rosso e il blu, e la sua figura domina maestosa sul paesaggio. I tratti del volto di Maria sono sereni e trasmettono premura, affetto e calore materno verso il Figlio: non ci sono tracce della malinconia tipica delle rappresentazioni iconografiche mariane, in cui la Madonna è afflitta e addolorata per la sorte di Gesù. La gentilezza dell’espressione della Vergine sembra andare controtendenza rispetto ai canoni rappresentativi classici, ma ci trasmette la spensieratezza di un momento gioioso tra Madre e Figlio.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna del Libro" - dimensioni 33x25 cm"
Editore: M&T
Autore: Sandro Botticelli
Pagine:
Ean: 2483599002323
Prezzo: € 7.50

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (33x25 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna del Libro" di Botticelli, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La "Madonna del Libro" è un dipinto a tempera di Sandro Botticelli risalente al 1480 e conservato ad oggi nel Museo Poldi Pezzoli di Milano.
Il Bambino, avvolto in un panno, è seduto in braccio a Maria. La testa è reclinata da un lato e lo sguardo incrocia quello della Madre, che sta sfogliando un libro manoscritto. La Vergine indossa una tunica rossa e un manto blu ben drappeggiato che riporta stilizzata, a livello della spalla, l'immagine della stella cometa.
La corona di spine e i chiodi usati per la crocifissione di Cristo sono presenti stilizzati tra le mani dei due protagonisti che, inseriti in un contesto familiare e casalingo, trasmettono una sensazione di forte intimità.
Due nimbi dorati e stilizzati circondano i capi di Gesù e Maria, conferendo loro l'attributo di trascendenza divina.

Sandro Botticelli, vero nome Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi (Firenze, 1º marzo 1445 – Firenze, 17 maggio 1510), fu uno dei maggiori esponenti del Rinascimento italiano. La sua opera è caratterizzata dalla bellezza senza tempo delle figure umane, velatamente malinconiche e sempre preminenti rispetto allo sfondo e al paesaggio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna della Seggiola" - dimensioni 32x32 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599002316
Prezzo: € 9.90

Descrizione:

Arazzo quadrato di dimensioni medio-grandi (32x32 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna della seggiola" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La “Madonna della Seggiola” è un dipinto a olio su tavola di Raffaello Sanzio risalente al 1513-1514 e conservato ad oggi a Palazzo Pitti, a Firenze.
Secondo la tradizione popolare, Raffaello per quest’opera si ispirò ad una contadina di Velletri che cullava il figlio tra le braccia proprio mentre il pittore stava transitando per strada.
Maria è seduta sulla sinistra e tiene in braccio il Bambinello, mostrandolo allo spettatore. Sulla destra in secondo piano Giovannino volge gli occhi alla Vergine e tiene le mani giunte in preghiera.
Le teste di Madre e Figlio si toccano, creando un’atmosfera di intimità e dolcezza che solo tra una madre e il proprio bimbo può esserci.
Le tinte forti delle vesti sono rese ancora più brillanti dallo sfondo scuro da cui affiora Giovannino e la cura prestata alla resa degli abiti denota un lavoro certosino e ricercato da parte del pittore. La disposizione delle figure è compatta e al tempo stesso dinamica, dando l’idea di rotazione e movimento.
Il prolungamento della sedia in primo piano sembra, nel respiro complessivo dell’opera, un elemento fuori contesto, ma presenta la stessa cura del dettaglio che caratterizza i protagonisti del soggetto.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Santa Chiara" - dimensioni 47x35 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002293
Prezzo: € 32.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (47x35 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione e l'utilizzo di filati dorati rendono questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Santa Chiara d'Assisi.

Composizione
69% viscosa, 14% poliammide, 10% cotone, 5% poliestere, 2% nylon. Fodera: 100% cotone

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Santa Chiara d'Assisi, nata Chiara Scifi (Assisi, 1193 circa – Assisi, 11 agosto 1253) nacque da una famiglia nobile. Rimase profondamente affascinata dalle prediche e dalla vita di San Francesco d'Assisi, che la consacrò al Signore, tagliandole i bellissimi capelli biondi e rivestendola di un saio, davanti all'altare della Vergine, alla Porziuncola. Chiara si ritirò nel monastero annesso alla chiesetta di San Damiano e lì visse per tutta la vita, fondando l'ordine delle Sorelle Povere, diventate dopo la sua morte le Clarisse.
Chiara e le sue compagne vivevano del loro lavoro in assoluta povertà. La Santa dormiva per terra, con un sasso di fiume come cuscino. San Francesco la considerava la figlia prediletta e la sorella spirituale alla quale chiedere consiglio.
Papa Alessandro IV la canonizzò nel 1255.
Viene spesso rappresentata con il giglio in mano, simbolo di purezza.

Si festeggia l'11 agosto. È protettrice dei vetrai, delle lavandaie, delle stiratrici, della televisione e delle telecomunicazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Crocifisso di San Damiano" - dimensioni 64x44 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002255
Prezzo: € 78.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (64x44 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione e l'utilizzo di filati dorati rendono questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per gli appassionati del francescanesimo.

Composizione
61% viscosa, 32% acrilico, 5% poliestere, 2 % nylon.
Fodera 100% cotone

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La croce di San Damiano è il crocifisso dinanzi al quale San Francesco pregò nel 1205, ricevendo da esso la chiamata a lavorare per la Chiesa del Signore. Così narra la Leggenda dei tre compagni:
«Mentre passava vicino alla chiesa di San Damiano, fu ispirato a entrarvi. Andatoci prese a fare orazione fervidamente davanti all'immagine del Crocifisso, che gli parlò con commovente bontà: "Francesco, non vedi che la mia casa sta crollando? Va' dunque e restauramela". Tremante e stupefatto, il giovane rispose: "Lo farò volentieri, Signore". Egli aveva però frainteso: pensava si trattasse di quella chiesa che, per la sua antichità, minacciava prossima rovina. Per quelle parole del Cristo egli si fece immensamente lieto e raggiante; sentì nell'anima ch'era stato veramente il Crocifisso a rivolgergli il messaggio.»

Il crocifisso di San Damiano non appartiene ancora al tipo del Christus patiens, del Cristo sofferente, secondo lo stile che si imporrà a partire dal XIII secolo. Il Cristo è vittorioso, con gli occhi aperti. Il Corpo di Cristo è rigido, vincente sulla morte e sulla croce. Il volto ha un'espressione sofferente e seria, ma allo stesso tempo composta e serena.  L'aureola è d'oro come la croce all'interno della stessa aureola che vuole significare un Crocifisso Glorioso.

La vittoria è chiaramente espressa dall'Ascensione di Cristo verso la mano del Padre che lo accoglie in cielo. Una scena tutta in movimento che simboleggia la vita e la vittoria. All'estremità superiore della croce, racchiusa in un semicerchio aperto all'infinito verso l'alto, appare la mano benedicente del Padre. Dieci angeli sono in cima alla croce e fanno corona all'Ascensione muovendosi con gioiosa agitazione. Sotto è la dicitura, con abbreviazioni: IHS NAZARE REX IUDEORU (GESÙ NAZARENO RE DEI GIUDEI).

Alla destra e alla sinistra di Gesù, all'altezza delle braccia ci sono degli angeli che ammirano le stimmate addolorati, ma sereni.

A destra sotto la Croce di Gesù si trovano San Giovanni, la Madonna e Longino. Maria, piena di grazia e benedetta fra tutte le donne, sta in luogo privilegiato, un posto d'onore. Accanto a lei Giovanni, il discepolo che Gesù amava e che rappresenta tutti noi. Più piccolo, sotto la figura della Madonna, appare Longino, un soldato romano con nella mano la lancia con la quale squarcia il Costato di Cristo, a rappresentare il popolo pagano.

Alla sinistra di Gesù, vicinissima a Lui, Maria Maddalena: peccatrice convertita da Gesù, lo ha seguito nella Dolorosa Passione e al mattino di Pasqua sarà la prima a vedere il Signore Risorto. Dal volto si evidenzia il suo stupore e la sua ammirazione per i privilegi avuti. Accanto a lei Maria madre di Giacomo il minore che resterà sempre vicino a Gesù ed infine il centurione che sarà il primo a confessare: "Veramente quest'uomo è Figlio di Dio" (Mc 15,39). Si tratta dello stesso centurione di Cafarnao a cui Gesù aveva guarito il figlio e del quale Gesù aveva detto: "In verità vi dico che in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande" (Mt 8,10). Alle sue spalle appare il ragazzo miracolato.

Vicino alla gamba sinistra di Gesù l'artista ha disegnato un gallo con il becco aperto ed il collo teso intento a cantare. Il sangue bagna alcuni Santi tra i quali si riconoscono i Santi Cosma e Damiano. A destra alcuni Apostoli non più identificabili perchè le mani che baciavano il crocifisso hanno logorato il dipinto. Tra questi spii riconoscono Pietro e Paolo, due colonne della Chiesa, per cui Francesco aveva una venerazione particolare.

Il crocifisso è tuttora ammirabile nel Protomonastero di Santa Chiara in Assisi, dove le clarisse lo portarono quando si trasferirono dalla chiesetta di San Damiano.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Creazione di Adamo" - dimensioni 47x85 cm"
Editore: M&T
Autore: Michelangelo Buonarroti
Pagine:
Ean: 2483599002231
Prezzo: € 45.15

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (47x85 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Creazione di Adamo" di Michelangelo, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per appassionati d'arte.

Composizione
74% viscosa, 21% cotone, 5% poliestere

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il dettaglio fa parte dell'affresco realizzato da Michelangelo nella Cappella Sistina attorno al 1511 e si staglia su uno sfondo neutro, quasi spoglio. Gli indici alzati di Adamo e di Dio simulano il contatto: pur non sfiorandosi, le dita trasmettono il concetto di relazione tra divinità ed umanità. Da un lato c'è l'idea della linfa vitale che viene trasmessa dall'alto verso il basso, ovvero da Dio ad Adamo; dall'altra c'è quella di perfezione divina irraggiungibile da parte dell'uomo.

Michelangelo Buonarroti (Caprese, 6 marzo 1475 – Roma, 18 febbraio 1564) è stato uno scultore, pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano. Già in vita fu riconosciuto come uno dei maggiori artisti di tutti i tempi.
Il suo nome è collegato a una serie di opere che lo hanno consegnato alla storia dell'arte, alcune delle quali sono conosciute in tutto il mondo e considerate tra i più importanti lavori dell'arte occidentale: il David, la Pietà, la Cupola di San Pietro e il ciclo di affreschi nella Cappella Sistina sono solo alcuni esempi tra i più famosi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU