Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Varie - Consumabili Liturgici



Titolo: "Brucia incenso regolabile in ottone nichelato - altezza 10 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553011018
Prezzo: € 26.50

Descrizione:

Classico brucia incenso di piccole dimensioni in ottone nichelato color argento.
La parte inferiore su cui poggia il lumino è liscia e circolare, mentre il vano porta incenso è regolabile e dotato di una retina sul fondo.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso regolabile in metallo nero - altezza 12 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553011001
Prezzo: € 24.20

Descrizione:

Moderrno brucia incenso di piccole dimensioni dalla forma accattivante e minimale.
Su una base circolare nera si appoggia il lumino all'interno di un box in metallo dorato.
Il vano porta incenso ha un'altezza regolabile tramite una manopola in legno che viene fatta scorrere lungo una parete verticale dalla forma convessa.

I colori e la forma del brucia incenso ben si adattano agli spazi con arredo minimale e moderno.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso moderno in ottone argentato e legno - altezza 12 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010998
Prezzo: € 20.70

Descrizione:

Grazioso e moderno brucia incenso di piccole dimensioni in ottone argentato e legno.

La base in legno dal perimetro curvilineo presenta al centro una parte cava in cui inserire il lumino. 
La forma a goccia della base è dotata, al vertice, di un pratico foro in cui è stata inserita un'asta in ottone nichelato, necessaria per fissare il box porta incenso al di sopra del lumino.
Una manopola intagliata in legno permette di regolare l'altezza del box, dotato di retina sul fondo.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso moderno in metallo dorato e legno - altezza 12 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010417
Prezzo: € 20.70

Descrizione:

Grazioso e moderno brucia incenso di piccole dimensioni in metallo dorato e legno.

La base in legno dal perimetro curvilineo presenta al centro una parte cava in cui inserire il lumino. 
La forma a goccia della base è dotata, al vertice, di un pratico foro in cui è stata inserita un'asta in metallo, necessaria per fissare il box porta incenso al di sopra del lumino.
Una manopola intagliata in legno permette di regolare l'altezza del box, dotato di retina sul fondo.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso in metallo argentato - altezza 10 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010325
Prezzo: € 10.90

Descrizione:

Classico brucia incenso di piccole dimensioni in metallo argentato.
La parte superiore è fornita di retina su cui appoggiare l'incenso, mentre la parte inferiore è funzionale alla presenza di un lumino.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso in metallo dorato - altezza 10 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010318
Prezzo: € 10.90

Descrizione:

Classico brucia incenso di piccole dimensioni in metallo dorato.
La parte superiore è fornita di retina su cui appoggiare l'incenso, mentre la parte inferiore è funzionale alla presenza di un lumino.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso effetto pietra traforata rosa con apertura tondeggiante - altezza 10 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010141
Prezzo: € 24.20

Descrizione:

Brucia incenso effetto pietra dalla sfumatura di colore rosa. Il decoro creato tramite la traforatura è costituito da un motivo vegetale. Sulla parte superiore è presente una retina su cui appoggiare l'incenso. All'interno si trova la base per il lumino.

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, perciò è possibile che ci siano piccole imperfezioni sulla superficie!

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso effetto pietra traforata rosa con apertura arabeggiante - altezza 10 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010134
Prezzo: € 24.20

Descrizione:

Brucia incenso effetto pietra dalla sfumatura di colore rosa. Il decoro creato tramite la traforatura è costituito da un motivo vegetale. Sulla parte superiore è presente una retina su cui appoggiare l'incenso. All'interno si trova la base per il lumino.

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, perciò è possibile che ci siano piccole imperfezioni sulla superficie!

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso effetto pietra traforata rosa - altezza 8,5 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010127
Prezzo: € 22.40

Descrizione:

Brucia incenso effetto pietra dalla sfumatura di colore rosa. Il decoro creato tramite la traforatura è costituito da un motivo vegetale. Sulla parte superiore è presente una retina su cui appoggiare l'incenso. All'interno si trova la base per il lumino.

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, perciò è possibile che ci siano piccole imperfezioni sulla superficie!

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confezione brucia incenso alla fragranza di nardo con candele"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400305388
Prezzo: € 28.00

Descrizione:

Piccolo e pratico kit contenente:
- un brucia incenso in metallo dorato di dimensioni 11x6 cm
- due candele t-light bianche
- una confezione da 40 g di incenso alla fragranza di nardo.

Il kit viene spedito in una pratica scatola con coperchio trasparente e protetto da uno strato di polistirolo.

Sulla scatola color ocra è presente la croce di Gerusalemme.

Il nardo è una pianta che cresce nell'Himalaia in Cina, India e Nepal. L'olio che si ricava da questa pianta è un unguento balsamico considerato già nell'antichità uno tra i prodotti aromatici più pregiati, tipico della profumeria israelitica. Oggi quest'olio viene prodotto distillando i fiori di un'unica pianta di nardo proveniente dalle montagne tibetane.
L'olio di nardo ricorre per ben tre volte nel Cantico dei Cantici - un testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana - ed è associato alla figura di Maria di Betania, che con questo olio profumato cosparse i piedi di Gesù, asciugandoli poi con i suoi capelli [Gv 12,3]. 
Presso la Basilica del Santo Sepolcro a Gerusalemme, quotidianamente, prima dell'alba, delle donne ungono con il nardo la lapide dove fu deposto il Signore dopo la crocifissione e preparato per la sepoltura, imitando le miròfore (le donne che portarono aromi e oli profumati presso la tomba di Gesù la mattina di Pasqua e che furono le prime testimoni della Sua resurrezione) così come vuole l'antica Tradizione.

Queste intensa fragranza colpisce l'olfatto, rimandando a luoghi e tempi custoditi nella memoria di ciascuno di noi. Respirando appieno questo incenso non facciamo altro che dare spazio alla vita, perché il respiro è vita e costituisce l'unico nostro modo di entrare in relazione con lo Spirito Santo, permettendoci di divenire "Preghiera, Profumo che sale direttamente a Dio".

La croce di Gerusalemme o di Terra Santa è una croce greca, cioè una croce con i quattro bracci di egual misura, contornata da quattro croci più piccole.
Molto probabilmente le cinque croci rappresentano le cinque piaghe della Passione di Gesù: le ferite ai piedi, alle mani e al costato. Le prime quattro furono provocate dai chiodi, l’ultima dalla lancia di un soldato romano, come si legge nel Vangelo di Giovanni. La croce, da sempre simbolo del cosmo (il numero quattro rimanda ai quattro punti cardinali) e dell’infinito, sta a significare la presenza cosmica della potenza divina.
Molto probabilmente la croce di Gerusalemme è l'evoluzione di una croce greca con dei puntini al posto delle crocette usata dalla primissima comunità cristiana del Medio Oriente in epoca romana. Tanti dei segni ritrovati in diverse località della Terra Santa rimandano alla croce di Gerusalemme, per questo i francescani di Terra Santa l'hanno adottata come simbolo.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso regolabile in metallo nero e rame - altezza 16 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010400
Prezzo: € 16.70

Descrizione:

Moderrno brucia incenso di piccole dimensioni.
Su una base circolare nera si appoggia il lumino, mentre il vano color rame su cui adagiare l'incenso rimane sospeso grazie ad una tripla asta laterale.

I colori e la forma del brucia incenso ben si adattano agli spazi con arredo minimale e moderno.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso regolabile con base argentata decorata - altezza 11 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010981
Prezzo: € 18.40

Descrizione:

Classico brucia incenso di piccole dimensioni in ottone argentato.

La base su cui poggia il lumino è decorata con un fregio floreale.
La parte superiore, dedicata all'incenso, è dotata di retina.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso aromatizzato 500 gr - patchouli"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052290060
Prezzo: € 33.18

Descrizione:

Confenzione da 500 g di incenso olibano di Gedda in grani aromatizzato alla fragranza di patchouli.
Incenso al patchouli molto delicato prodotto secondo i canoni degli antichi diaconi cristiani dell'oriente.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso aromatizzato 500 gr - mirra"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052290053
Prezzo: € 33.18

Descrizione:

Confenzione da 500 g di incenso olibano di Gedda in grani aromatizzato alla fragranza di mirra.
Incenso alla mirra molto delicato prodotto secondo i canoni degli antichi diaconi cristiani dell'oriente.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso aromatizzato 500 gr - sandalo"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052290084
Prezzo: € 33.18

Descrizione:

Confenzione da 500 g di incenso olibano di Gedda in grani aromatizzato alla fragranza di sandalo.
Incenso al sandalo molto delicato prodotto secondo i canoni degli antichi diaconi cristiani dell'oriente.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Brucia incenso argentato regolabile con base decorata - altezza 11 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010103
Prezzo: € 15.20

Descrizione:

Brucia incenso ad altezza regolabile (altezza massima 11 cm) con piedini. La base è finemente decorata con un motivo floreale.
Dotato sulla base di porta lumino e sul contenitore superiore di retina per l'incenso. 

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, è possibile che ci siano piccole imperfezioni sulla superficie!

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carbone rapido per turibolo accensione completa in 40 secondi (90 pezzi)"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480575000281
Prezzo: € 15.90

Descrizione:

Carboncino professionale confezionato in sacchetti di alluminio ermetico da 5 compresse, per proteggerlo dall'umidità in ogni condizione climatica. Scatola da 90 compresse (18 pacchetti di alluminio da 5 compresse).

Il tempo di accensione iniziale è di 4 secondi, il tempo di accensione completa è di 40 secondi.
La durata totale del carbone è di 50 minuti.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso liturgico profumato fragranza "Gerusalemme" - 150 g"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480575000137
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Incenso in grani alla fragranza "Gerusalemme", in confezione di vetro da 150 grammi.
Incenso di ottima qualità.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso aromatizzato 500 gr - citronella"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052290046
Prezzo: € 33.18

Descrizione:

Confenzione da 500 g di incenso olibano di Gedda in grani aromatizzato alla fragranza di citronella.
Incenso alla citronella molto delicato prodotto secondo i canoni degli antichi diaconi cristiani dell'oriente.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confezione brucia incenso rosa alla fragranza di nardo con kit di carboni liturgici"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015996
Prezzo: € 18.30

Descrizione:

Piccolo e grazioso kit contenente:
- un brucia incenso sferico in ceramica rosa di 8 cm di diametro
- base d'appoggio circolare in sughero
- kit di 10 carboncini liturgici San Francisco
- una confezione di incenso di Jerusalem alla fragranza di nardo.

Il kit viene spedito in una pratica scatola con coperchio trasparente e protetto da uno strato di polistirolo.

Sulla scatola color ocra è presente la croce di Gerusalemme.

Il nardo è una pianta che cresce nell'Himalaia in Cina, India e Nepal. L'olio che si ricava da questa pianta è un unguento balsamico considerato già nell'antichità uno tra i prodotti aromatici più pregiati, tipico della profumeria israelitica. Oggi quest'olio viene prodotto distillando i fiori di un'unica pianta di nardo proveniente dalle montagne tibetane.
L'olio di nardo ricorre per ben tre volte nel Cantico dei Cantici - un testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana - ed è associato alla figura di Maria di Betania, che con questo olio profumato cosparse i piedi di Gesù, asciugandoli poi con i suoi capelli [Gv 12,3]. 
Presso la Basilica del Santo Sepolcro a Gerusalemme, quotidianamente, prima dell'alba, delle donne ungono con il nardo la lapide dove fu deposto il Signore dopo la crocifissione e preparato per la sepoltura, imitando le miròfore (le donne che portarono aromi e oli profumati presso la tomba di Gesù la mattina di Pasqua e che furono le prime testimoni della Sua resurrezione) così come vuole l'antica Tradizione.

Queste intensa fragranza colpisce l'olfatto, rimandando a luoghi e tempi custoditi nella memoria di ciascuno di noi. Respirando appieno questo incenso non facciamo altro che dare spazio alla vita, perché il respiro è vita e costituisce l'unico nostro modo di entrare in relazione con lo Spirito Santo, permettendoci di divenire "Preghiera, Profumo che sale direttamente a Dio".

La croce di Gerusalemme o di Terra Santa è una croce greca, cioè una croce con i quattro bracci di egual misura, contornata da quattro croci più piccole.
Molto probabilmente le cinque croci rappresentano le cinque piaghe della Passione di Gesù: le ferite ai piedi, alle mani e al costato. Le prime quattro furono provocate dai chiodi, l’ultima dalla lancia di un soldato romano, come si legge nel Vangelo di Giovanni. La croce, da sempre simbolo del cosmo (il numero quattro rimanda ai quattro punti cardinali) e dell’infinito, sta a significare la presenza cosmica della potenza divina.
Molto probabilmente la croce di Gerusalemme è l'evoluzione di una croce greca con dei puntini al posto delle crocette usata dalla primissima comunità cristiana del Medio Oriente in epoca romana. Tanti dei segni ritrovati in diverse località della Terra Santa rimandano alla croce di Gerusalemme, per questo i francescani di Terra Santa l'hanno adottata come simbolo.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso liturgico profumato fragranza "Vaticano" - 150 g"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480575000168
Prezzo: € 12.10

Descrizione:

Incenso in grani alla fragranza "Vaticano", in confezione di vetro da 150 grammi.
Incenso di ottima qualità.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso liturgico profumato fragranza "Pontificale" - 150 g"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480575000151
Prezzo: € 12.10

Descrizione:

Incenso in grani alla fragranza "Pontificale", in confezione di vetro da 150 grammi.
Incenso di ottima qualità.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso liturgico profumato fragranza "Salomone" - 150 g"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480575000199
Prezzo: € 12.10

Descrizione:

Incenso in grani alla fragranza "Salomone", in confezione di vetro da 150 grammi.
Incenso di ottima qualità.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confezione brucia incenso azzurra alla fragranza di nardo con kit di carboni liturgici"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599016009
Prezzo: € 18.30

Descrizione:

Piccolo e grazioso kit contenente:
- un brucia incenso sferico in ceramica azzurra di 8 cm di diametro
- base d'appoggio circolare in sughero
- kit di 10 carboncini liturgici San Francisco
- una confezione di incenso di Jerusalem alla fragranza di nardo.

Il kit viene spedito in una pratica scatola con coperchio trasparente e protetto da uno strato di polistirolo.

Sulla scatola color ocra è presente la croce di Gerusalemme.

Il nardo è una pianta che cresce nell'Himalaia in Cina, India e Nepal. L'olio che si ricava da questa pianta è un unguento balsamico considerato già nell'antichità uno tra i prodotti aromatici più pregiati, tipico della profumeria israelitica. Oggi quest'olio viene prodotto distillando i fiori di un'unica pianta di nardo proveniente dalle montagne tibetane.
L'olio di nardo ricorre per ben tre volte nel Cantico dei Cantici - un testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana - ed è associato alla figura di Maria di Betania, che con questo olio profumato cosparse i piedi di Gesù, asciugandoli poi con i suoi capelli [Gv 12,3]. 
Presso la Basilica del Santo Sepolcro a Gerusalemme, quotidianamente, prima dell'alba, delle donne ungono con il nardo la lapide dove fu deposto il Signore dopo la crocifissione e preparato per la sepoltura, imitando le miròfore (le donne che portarono aromi e oli profumati presso la tomba di Gesù la mattina di Pasqua e che furono le prime testimoni della Sua resurrezione) così come vuole l'antica Tradizione.

Queste intensa fragranza colpisce l'olfatto, rimandando a luoghi e tempi custoditi nella memoria di ciascuno di noi. Respirando appieno questo incenso non facciamo altro che dare spazio alla vita, perché il respiro è vita e costituisce l'unico nostro modo di entrare in relazione con lo Spirito Santo, permettendoci di divenire "Preghiera, Profumo che sale direttamente a Dio".

La croce di Gerusalemme o di Terra Santa è una croce greca, cioè una croce con i quattro bracci di egual misura, contornata da quattro croci più piccole.
Molto probabilmente le cinque croci rappresentano le cinque piaghe della Passione di Gesù: le ferite ai piedi, alle mani e al costato. Le prime quattro furono provocate dai chiodi, l’ultima dalla lancia di un soldato romano, come si legge nel Vangelo di Giovanni. La croce, da sempre simbolo del cosmo (il numero quattro rimanda ai quattro punti cardinali) e dell’infinito, sta a significare la presenza cosmica della potenza divina.
Molto probabilmente la croce di Gerusalemme è l'evoluzione di una croce greca con dei puntini al posto delle crocette usata dalla primissima comunità cristiana del Medio Oriente in epoca romana. Tanti dei segni ritrovati in diverse località della Terra Santa rimandano alla croce di Gerusalemme, per questo i francescani di Terra Santa l'hanno adottata come simbolo.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Kit di carboncini ed incenso aromatico fragranza olibano"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400283549
Prezzo: € 4.30

Descrizione:

Kit di carboncini e incenso aromatico di olibano greco per uso liturgico.
Nella confezione sono presenti dieci tabs di carboncino e una porzione di incenso da 25 g.

È un prodotto infiammabile, quindi va tenuto lontano dai bambini.

Durante l'accensione usare delle pinze e riporre subito il carbone ardente nel turibolo.

L'olibano è una resina aromatica ricavata dalle piante della specie Boswellia.
Il termine "olibano" deriva dall'arabo "al-lubán" e significa "il latte", in riferimento alla sostanza lattiginosa estratta dall'albero.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU