Articoli religiosi

Libri - Storia Del Cristianesimo



Titolo: "Rivista di storia del cristianesimo (2019)"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788837233822
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Sezione monografica Strategie visionarie tra Alto Medioevo e Prima Età Moderna, a cura di Gian Luca Potestà Gian Luca Potestà, Introduzione. Per una semantica storica delle visioni medievali Isabel Iribarren, Les stratégies visionnaires de Jean Gerson. La «Josephina » comme réponse aux revendications brigittines Marco Rainini, «Sanctissimam humanitatem Filii Dei negant». Ildegarda e gli eretici fra visione e teologia in Germania nel XII secolo Michele Lodone, La profezia di san Francesco. Autorità, autenticità e identità francescana tra XIV e XV secolo Pavlína Rychterová, The Archbishop of Prague John of Jenstein and the Legend of the introduction of the Feast of the Visitation of the Blessed Virgin Mary. The last witness: Manuscript Praha, Knihovna Národního muzea, III B 11 Lorenzo Braca, The institutional value of the Virgin Mary in the Cistercian miracle collections (1170s-1220s) Giacomo Raffo, Vedere il corpo di Cristo. A proposito dell'evoluzione dei resoconti di visioni eucaristiche dal IX al XIII secolo

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I libri di Dio"
Editore: Carocci
Autore: Giovanni Maria Vian
Pagine:
Ean: 9788843099603
Prezzo: € 19.00

Descrizione:

Il libro racconta la storia dei testi cristiani, dalle origini lontane della Bibbia ebraica fino ai clamorosi ritrovamenti negli ultimi decenni di manoscritti che si credevano perduti, tra le sabbie dei deserti ma anche in biblioteche europee. Traduttori e filologi, eretici e vescovi, patriarchi e stampatori, chierici e laici, eremiti e umanisti, imprenditori e falsari, uomini e donne spesso dimenticate: ecco alcuni tra i protagonisti di vicende che per oltre due millenni hanno unito, ma anche separato, Oriente e Occidente. È la storia della ricerca intorno a una parola che si crede ispirata divinamente e si trasforma in scrittura sacra. Scrittura che a sua volta dà vita a innumerevoli altre scritture che la traducono e la commentano, libri di Dio da allineare in un'ideale immensa biblioteca. Al centro di una vicenda poco conosciuta che aiuta a capire anche l'oggi.

L'AUTORE

Giovanni Maria Vian insegna Filologia patristica alla Sapienza Università di Roma ed è stato direttore dell’“Osservatore Romano”. Studia il cristianesimo antico e il papato contemporaneo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Bibbia ferita. Cronaca di tre stragi religiose (1620)"
Editore: Salerno Editrice
Autore: Emanuele Fiume
Pagine: 176
Ean: 9788869734670
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il colpo di sciabola che avrebbe dovuto trafiggere il cranio di Andreas Kramer, rifugiatosi nella chiesa di S. Giovanni dove lo trovarono i lanzichenecchi croati, fu frenato dal corposo volume che il pastore luterano teneva tra le mani, una raccolta di testi biblici e di commenti alle scritture. Era il 1631 e in Europa infuriava la guerra dei Trent'anni. La lama squarciò ma non distrusse quella bibbia, simbolo di un conflitto religioso la cui ferocia sarebbe rimasta insuperata fino al XX secolo. Questo libro racconta la storia di tre luoghi perduti, tre episodi della violenza che si abbatté sulle popolazioni di fede protestante nel cuore del continente: la strage di Valtellina (1620), l'assedio di La Rochelle (1627-'28) e quello di Magdeburgo (1630-'31), dove persero la vita ventimila uomini in poche ore. Tre catastrofi che scossero profondamente l'Europa del tempo e che interrogano ancor oggi la nostra coscienza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metafisica tradita?"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Giorgio Girard
Pagine: 188
Ean: 9788849862355
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il libro tende a inquadrare la "crisi trasformativa" del cattolicesimo dopo le dimissioni pontificali di Papa Benedetto XVI della primavera 2013. Esso si avvale di un modulo interpretativo tendente a evidenziare l'influenza del Tempo nelle condotte umane, nonostante le resistenze antimoderniste che si oppongono all'azione di Papa Francesco e che rivendicano il dogma come Essere immutabile. Viene esaminato il percorso che la società ha compiuto dalla Metafisica al Nichilismo, soprattutto nel nuovo secolo, con la sua enfasi economico-tecnologica. Questo orientamento ha guidato i tentativi di riscontro su terreno empirico - che costituiscono la parte centrale del libro -, mediante una serie di osservazioni e interviste con esponenti religiosi, preti e parroci dell'area ligure-piemontese, dal campo antimodernista a quello via via più consapevole del fondamentale influsso del Divenire. Il carattere non tematico del libro non si esime tuttavia dal prendere in esame l'aspetto nichilistico più estremo rappresentato dalla pedofilia clericale, come svelamento compiuto di un iter antico, metafisicamente finora occultato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'invenzione del dialogo"
Editore: Paideia
Autore: Alessandro Mengozzi
Pagine: 256
Ean: 9788839409577
Prezzo: € 34.00

Descrizione:

L’invenzione del dialogo raccoglie una serie di testi letterari cristiani in lingua siriaca, di un genere in cui questa letteratura si distinse ed eccelse: l’innografia e la poesia piegate a esporre temi e motivi teologici, esegetici e sapienziali. Gli scritti debitamente introdotti e commentati mostrano la varietà di forme e contenuti che questi conobbero: dalla riflessione filosofica e teologica di Efrem, al ricamo narrativo ed esegetico di dialoghi immaginari tra personaggi della Bibbia o dell’agiografia, da Caino e Abele o Giuseppe e la moglie di Potifar, a Giuseppe e Maria o la peccatrice e Satana, fino ai contraddittori che in età cristiana riprendono e reinventano un genere mesopotamico antico: quello della disputa, ad esempio tra anima e corpo, tra i mesi, tra l’oro e il grano.

Alessandro Mengozzi
è professore ordinario di Semitistica e insegna Filologia Semitica, Lingua e Letteratura Siriaca e Lingua araba a Torino. Si occupa in particolare di lingua e letteratura aramaica moderna e di poesia siriaca orientale, con particolare riguardo per la linguistica storica e tipologica, la critica del testo e lo studio delle tradizioni orali. Nei «Testi del Vicino Oriente antico» ha pubblicato Trattato di Sem e altri testi astrologici.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Domenica da Paradiso"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Adriana Valerio
Pagine: 144
Ean: 9788892222656
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Possiamo considerare Domenica Narducci da Paradiso (1473-1553) una sovversiva? Lei che si sentiva discepola dell'eretico Savonarola? Certamente è stata una figura di primo piano nella crisi del Rinascimento fiorentino per la funzione religiosa e politica che ha saputo esercitare in veste di profetessa e, soprattutto, di predicatrice, ruolo all'epoca vietato alle donne. Mistica e visionaria, Domenica desiderava che la comunità ecclesiale tornasse a uno stile evangelico di vita, caratterizzato dalla povertà e dalla semplicità, ponendo al centro la preghiera, la meditazione e la lettura della Bibbia. Per questo ha scritto tante lettere a papi, vescovi, preti e laici impegnati affinché attuassero un programma di rinnovamento spirituale per la cristianità del tempo, attraversata da profonde lacerazioni. Ha inoltre difeso con forza, anche davanti alle autorità ecclesiastiche che la contestavano, la sua attività di predicatrice: lo Spirito Santo, diceva, chiama chi vuole -- anche le donne -- a predicare e profetizzare. Gli uomini di Chiesa che vietano alle donne di parlare in pubblico sono quindi dei cattivi interpreti, perché estendono a tutto il genere femminile ciò che Paolo aveva scritto per le sole credenti di Corinto della sua epoca (1Cor 14,34). Nella loro superbia gli esegeti hanno creduto di sapere, «ancor che nulla sanno e nulla intendono».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pagani e cristiani"
Editore: Carocci
Autore: Giancarlo Rinaldi
Pagine: 492
Ean: 9788829001323
Prezzo: € 21.00

Descrizione:

Il volume tratta dei giudizi e, principalmente, delle critiche dei pagani sul conto dei cristiani, della loro fede e delle loro Scritture. Il campo d’indagine copre i primi quattro secoli. Il libro è articolato in due parti: la prima presenta, nel quadro della storia politica e culturale del periodo, i profili e le opere dei principali oppositori; la seconda passa in rassegna alcuni tra i più rilevanti temi di controversia. Emerge una rete di interazioni più fitta di quel che si possa prevedere: il pensiero teologico dei cristiani, così come la loro esegesi biblica, deve tenere conto di una lunga serie di accuse formulate in opere smarrite o censurate. Il testo vuole restituirci una storia scritta dalla prospettiva dei vinti. Questo nuovo punto di osservazione integra e completa quello solitamente già noto.

 

Giancarlo Rinaldi ha insegnato Storia del cristianesimo presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "80 piccole storie di chiesa che non puoi non conoscere"
Editore:
Autore: Marco Ronconi
Pagine: 272
Ean: 9788869295096
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Un filosofo che fu vescovo anche se non credeva alla risurrezione ed era sposato; un papa professore di teologia che non riuscì a riformare la Chiesa; una donna che diventò diacono di Costantinopoli; un dottore della Chiesa «saraceno di testa»; un monaco che spiegò come l'irascibilità sia un dono; un affarista senza scrupoli cui dobbiamo la riscoperta patristica; un mistico che non riusciva ad aver paura dell'inferno; una donna che con una sola frase cancellò una dottrina secolare: sono solo alcuni degli esempi delle storie della Chiesa che possono avere ancora molto da dire. Persone che hanno retto il peso e la bellezza dell'essere uomini e donne del proprio tempo, restando fedeli al Vangelo. Possiamo farcela anche noi, oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Quelli della via». Indagini sulla sinodalità nella Chiesa"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788810450147
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Atti del XII Convegno annuale della Facoltà Teologica dell'Emilia-Romagna, Bologna 5-6 dicembre 2017 Il volume, che raccoglie gli atti di un convegno promosso su indicazione dei vescovi dell'Emilia-Romagna, prende in esame il tema della sinodalità in senso teologico, cioè come dimensione che indica il modo in cui il popolo di Dio accoglie il dono della rivelazione divina, lo comprende pienamente e lo traduce nella prassi e nell'azione pastorale. Già nell'ambito biblico questa capacità di comprendere la parola di Dio è affidata sia all'intero popolo eletto, sia ad alcune persone che al suo interno rivestono una particolare autorità. La relazione tra queste due identità è però variegata e complessa, al punto che viene declinata in modi parzialmente differenti nelle varie tradizioni bibliche. La complessità di questa relazione si sviluppa ulteriormente a partire dal II secolo, quando l'accentuazione dell'autorità personale rispetto a quella di tutto il popolo prende piede, per giungere attraverso alterne vicende fino ai giorni nostri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cristiani in una società plurale"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Sabino Chialà
Pagine: 58
Ean: 9788825050271
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Lettura e commento di "A Diogneto" (II secolo d.C.) uno dei testi più antichi ed enigmatici della tradizione cristiana che ha molto da suggerire ai cristiani del nostro tempo. "A Diogneto", II secolo d.C., uno dei testi più antichi ed enigmatici della tradizione cristiana completamente dimenticata e solo di recente riscoperta in modo rocambolesco, ha attirato l'attenzione di numerosi e validi studiosi delle origini cristiane. Da un'epoca senza tempo ci parla di una "cittadinanza paradossale" che i cristiani sentono di essere chiamati a vivere nelle società composite in cui si trovano. Una sfida parsa troppo alta per essere colta e soprattutto custodita nel tempo. Di qui, forse, l'oblio di questo breve testo, che tuttavia nel nostro tempo, così simile per tanti versi agli inizi del cammino cristiano, ha molto da suggerire. Parla di un cristianesimo: - che non crea barriere, perché non ne ha bisogno - che non ha paura del diverso, perché in ogni essere umano vede un altro con cui può abitare - che non ha bisogno di imporsi - narra di una via che si edifica, giorno dopo giorno, con scelte concrete, gesti e sentimenti vissuti

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Follia d'amore"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore:
Pagine: 266
Ean: 9788882275617
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Dal IV secolo fino a tempi a noi vicini, uomini e donne cristiani tanto in oriente quanto in occidente si sono sentiti chiamati ad abbracciare la follia per Cristo, vocazione singolare, eccezionale. Numerosi racconti ci narrano le bizzarrie e le stranezze di questi cristiani che nascondevano, dietro la simulazione della follia, la loro santità. I folli per Cristo saranno sempre amati dal popolo, dalla gente semplice che percepiva in queste strane figure una sapienza ben più profonda di quella dei saggi del mondo, una fede semplice ma solida che, sotto la maschera della finzione, denunciava un'altra maschera, quella dell'ipocrisia, del perbenismo, del fariseismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ser Mariano di Nanni da Siena in Terra Santa"
Editore: Terra Santa
Autore:
Pagine: 304
Ean: 9788862407380
Prezzo: € 28.00

Descrizione:All'inizio del suo trattato ser Mariano stesso si presenta facendoci sapere che era Rettore di San Pietro a Ovile e Cappellano della Cappella del Crocifisso del Duomo di Siena. Ebbe l'ardire, nella prima metà del XV secolo, di affrontare per ben tre volte il pellegrinaggio in Terra Santa che a quei tempi non era certo facile. Del suo terzo viaggio ebbe anche la felice idea di lasciare un diario, scritto con straordinaria abbondanza di particolari, che rientra a pieno titolo tra i resoconti di viaggio che ci sono stati tramandati dalla innumerevole schiera di antichi pellegrini che hanno raggiunto la Terra Santa. Anche se in patria non è stato molto conosciuto e considerato, la sua fama è stabilmente e copiosamente presente negli ambienti gerosolimitani e soprattutto presso la Custodia di Terra Santa ed è destinata a rimanere viva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Potere e conflitto religioso nel nord dell'Africa"
Editore: Graphe.it Edizioni
Autore: Raúl González Salinero
Pagine: 120
Ean: 9788893720960
Prezzo: € 24.50

Descrizione:Da Vittore di Vita sappiamo che Quodvultdeus occupava la cattedra episcopale di Cartagine (sede primaziale dell'Africa) quando i vandali conquistarono la città nel 439. Non ci sono dubbi che succedette al vescovo Capreolo nel governo della sede metropolitana fino a quando, dopo la morte in esilio, nel 454 venne eletto come suo successore Deogratias. Sebbene l'invasione vandala del nord Africa assorbisse gran parte del suo impegno pastorale, non per questo nei suoi sermoni smise di prestare attenzione ai diversi pericoli interni che, secondo lui, minacciavano la sua comunità, come la rilassatezza dei costumi, la contaminazione giudaica nella pratica religiosa e le deviazioni eretiche che, a quanto sembra, costituivano pericolo costante per i suoi fedeli. L'arrivo dei barbari scosse profondamente la Chiesa cattolica, istituzione che godeva di grande ricchezza e prosperità, soprattutto dopo essere diventata più forte con la definitiva vittoria ottenuta sul donatismo. Una volta installati, i vandali imposero un regime di stampo anticattolico, i cui effetti si notarono non solo nella massiccia confisca dei beni della Chiesa cattolica a beneficio di quella ariana, ma anche in un'attiva e violenta campagna di conversioni forzate tra la popolazione nordafricana. Il vescovo di Cartagine, insieme a tutto il suo clero, oppose una strenua resistenza facendo ricorso a una predicazione aggressiva. Quest'atteggiamento di ribellione provocò l'adozione di misure drastiche da parte delle autorità barbare, tra cui spiccava l'assoluto divieto di qualunque manifestazione «propagandistica» del dogma niceno e, alla fine, l'esilio del clero cattolico, in primis, naturalmente, di Quodvultdeus di Cartagine, massima autorità. Il vescovo esiliato morirà poi in Campania prima del 454, non prima di aver prestato aiuto al vescovo napoletano Nostriano nella lotta contro l'eresia pelagiana e aver scritto la sua opera più importante: il Liber promissionum et praedictorum Dei. In essa includeva, ancora una volta, frequenti attacchi contro i vandali ariani (dolorosa evocazione dell'oppressione che, dal suo punto di vista, stava vivendo la propria terra natale) ed esprimeva in forma più elaborata la propria interpretazione provvidenzialista e millenarista della storia, motivata, senza dubbio, da un amaro vissuto personale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le comunità religiose nel Medioevo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Gert Melville
Pagine: 496
Ean: 9788837232849
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Fondazioni, scissioni, decadenze e riforme si intrecciano nella storia degli ordini religiosi medievali. L'autore - tra i maggiori specialisti - indaga le motivazioni e gli impulsi di tali processi dalla Tarda Antichità fino all'inizio dell'Età Moderna. Descrive da una nuova prospettiva i più importanti elementi strutturali della vita comunitaria - il diritto e l'organizzazione, il contesto sociale, l'istruzione e la spiritualità, le consuetudini della quotidianità e i fondamenti economici -, mettendo in luce quanto il mondo delle comunità religiose sia stato una forza propulsiva per lo sviluppo culturale della Cristianità occidentale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Marcione"
Editore: Paideia
Autore: Judith M. Lieu
Pagine: 552
Ean: 9788839409492
Prezzo: € 65.00

Descrizione:

Il saggio di Judith Lieu è uno studio di prima mano su Marcione, figura saliente delle prime decadi del secondo secolo cristiano. Noto soprattutto dagli scritti degli avversari, che fecero di lui il primo grande «eretico», nelle sue opere Marcione affrontò una quantità di problematiche controverse, contribuendo in modo determinante alla loro definizione concettuale e teologica. Di queste si occupano le pagine di Judith Lieu, dove le nozioni e le concezioni elaborate da Marcione sono messe a confronto con le posizioni dei maggiori pensatori cristiani e non cristiani coevi: l’essenza di Dio, Dio e la creazione, la persona di Gesù, la costituzione e l’interpretazione delle Scritture, la natura della salvezza, lo stile di vita richiesto al cristiano. Ne emerge un Marcione che anche nella sua diversità giganteggia fra i grandi protagonisti dei primordi della chiesa.

AUTORE

Judith Lieu è stata Lady Margareth Professor of Divinity all’Università di Cambridge e presidente della Studiorum Novi Testamenti Societas. Autrice di numerosi studi e saggi dedicati al contesto protocristiano e all’analisi letteraria dei testi biblici, per i tipi Paideia ha pubblicato La teologia delle lettere di Giovanni.

INDICE

Premessa 1. Introduzione Parte prima La fabbricazione polemica di Marcione eretico 2. Agli inizi della costruzione di un eretico: Giustino Martire 3. Ireneo e la creazione di un eretico 4. Marcione agli occhi di Tertulliano 5. La tradizione eresiologica 6. Teologia ed esegesi contro Marcione 7. Marcione in veste siriaca Parte seconda Marcione attraverso le sue Scritture 8. Marcione editore e interprete, 1. Il «vangelo» di Marcione 9. Marcione editore e interprete, 2. L'«Apostolikon» di Marcione 10. Gli altri scritti di Marcione Parte terza La creazione di Marcione nel secondo secolo 11. Marcione nel contesto del secondo secolo 12. I principi del pensiero di Marcione e il loro contesto, 1. Dio 13. I principi del pensiero di Marcione e il loro contesto, 2. Il vangelo 14. I principi del pensiero di Marcione e il loro contesto, 3. Vita e pratica 15. I principi del pensiero di Marcione e il loro contesto, 4. Le contraddizioni del vangelo 16. Postfazione. Marcione e la fabbricazione dell'eretico Elenco delle sigle Bibliografia Indice analitico Indice dei passi citati Indice degli autori moderni Indice del volume

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I primi cristiani. Dalla comunità di Gerusalemme al pontificato di Gregorio Magno"
Editore: Ares Edizioni
Autore: Alberto Torresani
Pagine: 264
Ean: 9788881559114
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nel 1975, il papa Paolo VI pubblicò l'enciclica Evangelii nuntiandi. In essa affermava che ai giorni nostri la prima evangelizzazione aveva esaurito la sua spinta e occorreva iniziare una seconda evangelizzazione: nella storia della Chiesa c'è un periodo considerato esemplare, sono i primi secoli della Chiesa quando il cristianesimo non era riconosciuto come religio licita. Alberto Torresani, autore della fortunata Storia della Chiesa - Dalla comunità di Gerusalemmme a papa Francesco (8 edizioni), ha concentrato la sua attenzione sull'alba del cristianesimo: il tempo dei martiri e delle persecuzioni, dei Padri come dei primi apostati. Con una vivacissima scelta di testimonianze, ci riporta nel cuore della prima comunità cristiana, nella sua vita quotidiana, nel rapporto con il paganesimo e con il mondo ebraico. Un mondo che ha soprendenti analogie con il nostro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'uomo, anelito all'infinito"
Editore: Cittadella
Autore: Elena Olivari
Pagine: 310
Ean: 9788830817227
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Attraversando le vie misteriose della storia e della preistoria, gli Autori cercano di reperire tracce significative del desiderio umano dell'Assoluto. Scandagliando le fonti storiche e archeologiche che parlano di religiosità, e cercando di non separare mai questi due ambiti, si tenta di verificare con i dati dell'archeologia quanto attestato dalla scrittura e con la scrittura quanto attestato dai dati dell'archeologia. Così, prendendo le mosse dai primi segni evidenti di religiosità, gli Autori procedono lungo il percorso del tempo, individuando di volta in volta i più salienti sviluppi di quell'innato senso dell'Assoluto che conduce l'umanità a confrontarsi, fin dal Paleolitico, con le domande più profonde della vita, sino ad elaborare vere e proprie forme di religiosità tendenti ad una spiegazione del Divino in attesa della Sua piena manifestazione. Al culmine di questo percorso risalta la considerazione dell'approdo dell'umanità alle religioni monoteistiche e in particolare all'accoglimento dell'inaudita rivelazione Ebraico-Cristiana, l'unica che parla di Incarnazione di Dio e di Risurrezione. «... Riassumo così la bellezza del testo: "il dopo morte è il caso serio del vivere", che inquieta e libera allo stesso tempo» (dalla Prefazione del cardinale Edoardo Menichelli).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cristianesimo antico"
Editore: Il Mulino
Autore: Paul Mattei
Pagine: 448
Ean: 9788815286185
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Nel giro di tre secoli, una piccola setta periferica riesce a diffondere e imporre il proprio messaggio, la propria legge, all'interno dell'impero romano. È questa la vicenda, stupefacente e improbabile, della prima diffusione del cristianesimo, che questo volume ricapitola con chiarezza. Dopo aver tratteggiato il contesto religioso in cui sorse, cioè il giudaismo tardo e i vari paganesimi vigenti nel territorio dell'impero romano, il volume descrive l'azione di Gesù e degli apostoli e l'intensa opera di proselitismo che questi iniziarono, la progressiva fissazione della dottrina, l'organizzazione delle comunità, le persecuzioni di cui l'autore mette in luce in particolare l'importanza nel dar forma a un'idea di Chiesa come Chiesa di martiri e dunque a una particolare idea di santità a partire dalla quale si svilupperà un'imponente letteratura agiografica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dignità del cristianesimo e indegnità dei cristiani"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Nikolaj Berdjaev
Pagine: 74
Ean: 9788833532783
Prezzo: € 9.50

Descrizione:Nel saggio Dignità del cristianesimo e indegnità dei cristiani, pubblicato nel 1928 a Parigi, quando già si trovava in esilio, Berdjaev riflette sulla crisi del mondo moderno (la cui massima espressione rintraccia in quegli spiriti che animano la rivoluzione russa: socialismo, ateismo e nichilismo, esiti naturali del positivismo umanistico), interpretandola come crisi del cristianesimo storico. Proprio la rivoluzione, sintomo della moderna spaccatura individualistica tra giustizia sociale e spiritualità, rappresenta innanzitutto una questione metafisico-religiosa, così come il messianismo rivoluzionario corrisponde alla mistificazione socialista dell'escatologismo cristiano. Convinto che soltanto la riscoperta delle radici cristiane permetta all'uomo di recuperare la sua originaria vocazione, Berdjaev annuncia l'avvento di una nuova epoca di rinascita spirituale, di un cristianesimo rinnovato in cui si è chiamati a realizzare attivamente la «religione della libertà e dell'amore».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Conquistadores"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Luca Crippa
Pagine: 160
Ean: 9788892216969
Prezzo: € 9.90

Descrizione:Gli abitanti del Vecchio e del Nuovo Mondo entrarono in rotta di collisione a partire dal fatidico 1492. Con l'avvento dei Conquistadores e il tentativo di conversione degli Indios, che spesso nascondeva la volontà di una loro sottomissione, gli europei eseguirono una sentenza di morte ai danni delle civiltà americane. Ma esisteva davvero un solo modo -- cruento, impari, ingiusto -- perché le due parti dell'umanità organizzassero la loro convivenza: l'una come dominatrice e l'altra come dominata? Luca Crippa risponde a questa domanda a partire dell'esperienza che, tra il 1609 e il 1768, i gesuiti realizzarono in una vasta area compresa tra i fiumi Paraná e Uruguay, una formula di organizzazione sociale alternativa al sistema coloniale di sfruttamento della manodopera indigena. Si tentò, lì, di cristianizzare gli Indios, e di farlo nel modo "giusto-: fu un'occasione mancata o una pia illusione? E perché fallì?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un solo corpo"
Editore: Carocci
Autore: Romano Penna
Pagine: 247
Ean: 9788843098934
Prezzo: € 23.00

Descrizione:La diversificazione laico-sacerdote, diventata corrente per designare i membri del nuovo movimento sorto nel nome di Gesù di Nazaret, non compare nei testi del Nuovo Testamento, che sono gli scritti cristiani più antichi e anche normativi. Là invece si dà una paritaria convergenza nel costituire tutti insieme una nuova realtà ecclesiale, cioè comunitaria, i cui membri comprendono indistintamente i ministri ecclesiali (mai chiamati sacerdoti) insieme a tutti gli altri membri della comunità (mai chiamati laici). Importa allora scandagliare quelle scritture, comparando la struttura ecclesiale ivi attestata con la compagine religiosa dell'ambiente greco ed ebraico, per prendere atto di quale sia la novità e l'autentico DNA del fenomeno "cristianesimo".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tempo divino"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Umberto Utro
Pagine: 64
Ean: 9788826603667
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La mostra dei sarcofagi di Bethesda, presentata in questo catalogo, ci parla della significativa diffusione di una particolare tipologia di sarcofagi lungo le sponde del Mare nostrum, con attestazioni - dopo Roma - nelle città della Gallia, della Spagna, delle coste d'Africa e, in Italia, di Ischia. Sono presenti il Saluto introduttivo di Pietro Lagnese, Vescovo di Ischia e la Presentazione di Barbara Jatta, direttore dei Musei Vaticani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il peccato originale"
Editore: La Scuola
Autore: Maria Montessori
Pagine: 208
Ean: 9788828400608
Prezzo: € 15.50

Descrizione:Prima edizione, in italiano e in inglese, delle pagine inedite (1921) di Maria Montessori sul peccato originale. Un testo che, smentendo una affrettata interpretazione, mostra come per la Montessori la dottrina cristiana del peccato originale non sia in contraddizione con il suo metodo educativo, che ha rivoluzionato il modo di fare scuola. «Nella Creazione la Bibbia dice che l'uomo fu fatto a immagine ed a somiglianza di Dio; e il peccato originale ha scomposto questo divino disegno? Noi però dobbiamo coll'educazione assecondare la grazia redentrice dovuta al Cristo, per cercare di ricondurre l'uomo nei limiti del primitivo disegno cioè all'immagine di Dio».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cristianesimo in Anatolia tra Marco Aurelio"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Girolami Maurizio
Pagine: 352
Ean: 9788837233334
Prezzo: € 33.00

Descrizione:La penisola anatolica, terra di collegamento tra il continente europeo e quello asiatico, è stata teatro non solo delle controversie più accese del cristianesimo primitivo ma anche fucina di istituzioni ed elaborazioni teologiche che hanno permesso al fenomeno cristiano di sviluppare percorsi identitari forti e durevoli. Studiare il periodo immediatamente post apostolico e quello precedente l'era costantiniana, tra Marco Aurelio e Diocleziano appunto, consente di mettere a fuoco le principali e multiformi spinte interne che hanno forgiato l'esperienza di fede dei cristiani di quel tempo, i quali, se da una parte hanno rielaborato l'eredità apostolica, dall'altra hanno posto le basi della fede delle successive generazioni. Di questi temi legati alla regione anatolica, della loro portata teologica e dello spirito sorgivo che si respira leggendo ancora i testi di quell'epoca, si è occupato il Convegno i cui Atti sono contenuti in questo libro, arricchiti anche da altre relazioni che contribuiscono a gettare luce sui molteplici reciproci influssi e confronti tra tradizione asiatica e alessandrina. Nell'intento di ravvivare l'amore per la storia del primo cristianesimo che ancora riserva, a uno studio attento, aspetti da scoprire e su cui meditare, si è voluto onorare la memoria di mons. Luigi Padovese (1947-2010), organizzatore per decenni dei Convegni a Tarso e ad Efeso e vescovo di Anatolia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per i primi cristiani Gesù era Dio?"
Editore: Claudiana
Autore: James D. Dunn
Pagine: 203
Ean: 9788868982386
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Che cosa intendevano con culto i primi cristiani? Il culto per Gesù era un altro possibile modo di adorare Dio? A partire da queste domande, James D.G. Dunn affronta la questione della natura umana o divina di Gesù per la chiesa delle origini - aspetto chiave per il cristianesimo insieme alla dottrina della Trinità - nell'intento di rispondere all'interrogativo, solo apparentemente semplice, se per i primi cristiani Gesù fosse Dio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU