Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Gesuiti



Titolo: "Il mio caso non è chiuso"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore:
Pagine:
Ean: 9788830724181
Prezzo: € 30.00

Descrizione:

17 ottobre 1998. Jacques Dupuis, gesuita, uno dei teologi più famosi al mondo, professore all’Università Gregoriana di Roma, viene sollevato dall’insegnamento: l’ex Sant’Uffizio lo accusa di «gravi errori, ambiguità dottrinali e opinioni pericolose». Scoppia il «caso-Dupuis», che vede la Congregazione per la dottrina della fede guidata dal cardinal Ratzinger mettere sotto accusa il teologo sostenitore di una visione positiva della pluralità delle fedi. Prima di morire padre Dupuis aveva concesso un’ampia intervista, finora inedita: in queste pagine egli ricostruisce la sua vicenda biografica ed intellettuale, facendo nomi e cognomi di quanti hanno voluto piegarne – senza successo – la profezia.

Questo è un libro molto importante. Attingendo a documenti vaticani segreti, racconta le modalità dei processi dottrinali sotto Giovanni Paolo II e il cardinale Joseph Ratzinger, per 25 anni custode dell’ortodossia cattolica e in seguito eletto papa.

Jacques Dupuis ha vissuto sulla sua pelle, fino alle estreme conseguenze (lo stress del processo vaticano gli ha causato scompensi fisici che ne hanno causato la morte), l’anonima durezza dell’inquisizione ecclesiastica: delazioni, indagini segrete, accuse poi ritrattate, terra bruciata intorno, continui sospetti.

Per 36 anni missionario e insegnante in India, consulente della Santa Sede per il dialogo interreligioso, per più di dieci anni docente alla Gregoriana, Dupuis racconta in quest’intervista, conclusa pochi giorni prima di morire, l’evolversi del «caso» che l’ha reso drammaticamente celebre: l’avversione del Vaticano per la sua teologia del pluralismo religioso; le ragioni in base alle quali ne ha confutato le accuse grazie all’appoggio di vari colleghi; il confronto con Ratzinger e i suoi collaboratori (i cardinali Bertone, Amato e altri), tutti incapaci, secondo il teologo belga, di cogliere la verità della sua proposta, che univa l’indefessa fede nell’unicità salvifica di Gesù Cristo all’apertura verso le altre religioni comprese come vie di salvezza.

Leggere queste pagine significa fare i conti con una vicenda non sanata nella chiesa, i cui vertici hanno messo sotto accusa un uomo che amava affermare: «Posso dire in tutta sincerità che Gesù Cristo è stato l’unica passione della mia vita».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un gesuita e i suoi censori"
Editore: Carocci
Autore: Paolo Fontana
Pagine:
Ean: 9788843094073
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il gesuita Isaac-Joseph Berruyer (1681- 1758) ci ha lasciato un’imponente produzione di parafrasi commentate della Sacra Scrittura che, se hanno ottenuto all’epoca un grande successo, sono state anche attaccate e condannate da Roma. Ricostruendo il dibattito suscitato dalle opere di questo esegeta “paradossale”, senza pretendere di esaurire la figura di Berruyer e della sua ricezione, questo studio si propone di affrontare la storia della sua censura e le modalità di costruzione della stessa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' amicizia"
Editore: Marietti
Autore: Egied Van Broeckhoven
Pagine: 176
Ean: 9788821118104
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La mattina del 28 dicembre 1967, in una fabbrica metallurgica di Anderlecht, un quartiere di Bruxelles vicino alla Gare du Midi, viene dato l'allarme per uno dei frequenti infortuni sul lavoro. Muore un giovane operaio, il gesuita Egied Van Broeckhoven. Questo libro riporta un'ampia antologia di brani editi e inediti dal diario a cui Van Broeckhoven ha affidato le proprie riflessioni. In esso sono individuabili elementi profondamente radicati nella tradizione della Chiesa cattolica e nello stesso tempo perfettamente adeguati ai bisogni e alle domande degli uomini del XX secolo. Gesuita, operaio e mistico, Egied Van Broeckhoven è rimasto fedele alla vocazione che lo ha condotto nei quartieri più poveri di Bruxelles, dove ha condiviso la vita con gli operai e gli emarginati e dove ha scoperto il valore profondo dell'amicizia cristiana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Akbar e i Gesuiti"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Youri Martini
Pagine: 192
Ean: 9788861246911
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Nel 1579 Akbar, il Gran Moghul, cosi? come veniva chiamato in Occidente l'imperatore indiano dell'omonima dinastia sunnita di origine turco-mongola, invitava alla propria corte alcuni teologi gesuiti. Un evento forse unico nella storia, in quanto risulta piuttosto singolare per un sovrano di uno stato islamico ospitare alcuni missionari chiaramente mossi da un preciso intento evangelizzatore. Presso i Musulmani vige, infatti, la forte concezione dell'Islam come religione naturale dell'uomo e quindi il conseguente disinteresse per le fedi diverse dalla loro rappresenta una costante trasversale a molti paesi di influenza islamica. La Chiesa, sia pure con inevitabili difficolta?, non ha mai rinunciato a svolgere la propria attività di promozione della religione cristiana; un diritto che, tuttavia, difficilmente poteva essere riconosciuto da un sultano. Scopo di questo saggio è proprio quello di individuare le ragioni che spinsero un imperatore musulmano come Akbar a richiedere alcuni gesuiti presso la propria corte. In Occidente, sull'onda di un abbagliante e fuorviante ottimismo, si parlava di un'imminente conversione al cristianesimo del Gran Moghul. In realta? ben altre, seppur sempre sorprendenti, saranno le motivazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Guida del gesuita... a quasi tutto"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: James Martin
Pagine: 528
Ean: 9788892213166
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Finalmente un manuale per la vita spirituale adatto a tutti, senza fronzoli e capace di parlare un linguaggio semplice e appassionante: la Guida del gesuita... a quasi tutto è ispirata alla vita e all'opera di sant'Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù, ed è un'opera che il lettore non riuscirà a smettere di leggere. Centrato attorno al concetto ignaziano di "cercare Dio in ogni cosa-, il libro di J. Martin ci parla di relazioni, denaro, lavoro, preghiera, scelte (ossia di... quasi tutta la nostra vita), con serietà abbinata al senso dello humour, a tratti irresistibile, che rende questo autore amatissimo sia in America che nel mondo gesuitico (lo stesso papa Francesco lo stima molto). Ricco di esempi, di aneddoti tratti dall'autobiografia personale, ma anche dalle vite dei santi della Compagnia di Gesù, si inserisce nel novero dei grandi testi di spiritualità che parlano alle donne e agli uomini di oggi. Un libro che insegna, a chi avrà la pazienza (e la gioia serena) di leggerlo, "come si cerca Dio nelle cose e nelle persone che circondano la nostra vita (figli, mariti, mogli, amici, nonni, nipoti, compagni di lavoro, nemici...)- ma soprattutto come "Dio cerca noi- attraverso ogni avvenimento e ogni incontro che ci capita. Un libro memorabile, che porteremo a lungo con noi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un Gesuita a Scampia"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Fabrizio Valletti
Pagine: 232
Ean: 9788810559109
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Il popoloso quartiere di Scampia, all'estrema periferia nord di Napoli, è divenuto l'emblema del degrado e dell'abbandono. Tra i principali mercati italiani della droga e con uno dei tassi di disoccupazione più alti del Paese, è stato ripetutamente dipinto come un luogo di violenza, soprattutto per le faide e la dominante presenza della camorra, che governa lo spaccio e l'occupazione abusiva delle case popolari. Eppure questo concentrato di sofferenza, dove molte famiglie hanno la maggioranza dei componenti in carcere, non è solo il fondale del film Gomorra di Matteo Garrone, girato in parte all'esterno e all'interno delle "Vele", i mastodontici palazzi di edilizia popolare costruiti negli anni Sessanta e Settanta. Anche in questa polveriera sociale, infatti, molte cose stanno cambiando. Anno dopo anno è cresciuta una rete di associazioni che ha dato vita a un laboratorio di sartoria e a una biblioteca, a un'orchestra di bambini e a progetti contro la dispersione scolastica, a un caffè letterario e a corsi di formazione professionale, ad attività artistiche e sportive, a un portale internet. Perché, come sostiene in queste pagine il gesuita Fabrizio Valletti, «anche a Scampia si può sognare, si può cercare di vivere insieme nella legalità e nella libertà». Ed è possibile, soprattutto attraverso la scuola, modificare l'immaginario simbolico dei moltissimi ragazzi del quartiere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'arcadia perduta"
Editore: Castelvecchi
Autore: Robert B. Cunninghame Graham
Pagine: 288
Ean: 9788832821284
Prezzo: € 19.50

Descrizione:

Tra la metà del XVI e la fine del XVIII secolo, quando furono espulsi da tutte le colonie spagnole e portoghesi delle Americhe, i Gesuiti posero le basi di un sistema culturale ed economico autosufficiente, fondato sulla religione e la convivenza tra indigeni ed europei. Attorno alle chiese e alle scuole delle missioni, la vita e il lavoro si svolgevano secondo un regime quasi collettivista, mentre la Compagnia di Gesù era ormai un pericoloso concorrente per gli affari dei latifondisti. Per questo e per la ferma opposizione allo schiavismo, dopo due secoli di lotte con le autorità laiche e le gerarchie cattoliche, le missioni vennero attaccate e distrutte una dopo l’altra, i Gesuiti espulsi, i nativi uccisi o ridotti in schiavitù. Robert B. Cunninghame Graham – attivista politico, scrittore e avventuriero – racconta la storia delle missioni gesuitiche in Paraguay servendosi dei numerosi e discordanti documenti dell’epoca. La sua cronaca è precisa, ma non nasconde la passione per un’epopea che anticipa per molti versi le idee del cristianesimo sociale del Novecento, per un’utopia – nobile nonostante i limiti posti dal proselitismo cristiano – cancellata quando era sul punto di realizzarsi. 

R.B. Cunninghame Graham

(Londra, 1852 – Buenos Aires, 1936) La vita avventurosa, le passioni ideali e l’intensa attività letteraria resero lo scozzese Robert Cunninghame Graham una figura centrale della sua epoca. Considerevole fu la sua influenza sull’amico Joseph Conrad, e la cerchia dei suoi ammiratori includeva autori come Oscar Wilde, G.K. Chesterton e George Bernard Shaw. Dopo gli studi in Inghilterra e in Belgio, si trasferisce in Argentina, dove alleva bestiame e diviene celebre con il nome di Don Roberto. I suoi viaggi proseguono in Marocco, Arabia, Spagna, Texas e Messico, fino al ritorno in patria, dove s’impegna nell’attività politica. Socialista e in prima linea nella difesa dei diritti civili, è eletto nelle fila del Partito Liberale. È poi tra i fondatori del Partito Laburista e primo presidente del Partito Nazionale. La sua produzione letteraria comprende biografie, saggi storici e politici, memoir di viaggio, poesie e numerosi racconti. Dal libro Un paradiso scomparso è stato tratto il film Mission, diretto da Roland Joffé e interpretato da Robert De Niro.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La condizione disumana"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Jacques Sommet
Pagine: 80
Ean: 9788810567593
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Arrestato per la sua attività di resistenza al nazismo e per aver creato una rete di ospitalità agli ebrei fuggiaschi, il gesuita francese Jacques Sommet ricostruisce, in due testi scritti subito dopo la guerra, gli anni trascorsi nel campo di concentramento di Dachau, aperto dai nazisti nel 1933 e servito da modello per tutti i successivi. Il primo dei due articoli - entrambi finora inediti in italiano - si intitola «La condizione disumana» e venne pubblicato sulla rivista «Études» nel 1945; il secondo, dal titolo «Conquista della libertà», venne redatto su richiesta di padre Henri-Marie de Lubac e vide la luce l'anno successivo nei «Cahiers du monde nouveau». Nati dalla necessità di testimoniare una delle pagine più brutali del Novecento, i testi di Sommet raccontano le condizioni di vita in un campo di concentramento dall'osservatorio di un uomo di fede che si sforza di ricavare anche dalla tragedia del secolo una lezione per il futuro dell'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Paolo Dall'Oglio"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore:
Pagine: 216
Ean: 9788892211285
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Da troppo tempo non possiamo ascoltare la voce di padre Paolo Dall'Oglio; la sua testimonianza si trasmette così attraverso le parole di chi lo ha conosciuto e amato, di chi vuole ridare vita a un messaggio di pace e dialogo perché riprenda il posto e la forza che aveva saputo guadagnare. In questo libro, che aiuta a scoprire e riscoprire Paolo Dall'Oglio, alle parole del gesuita rapito in Siria il 29 luglio 2013 si affiancano le riflessioni di giornalisti e importanti figure della cultura italiana e internazionale, perché non si perda il ricordo e, con questo, la speranza. Hanno contribuito a questo libro: Nader Akkad, Paolo Branca, Laura Silvia Battaglia, Massimo Campanini, Pierluigi Consorti, Antoine Courban, Riccardo Cristiano, Asmae Dachan, Stefano Femminis, Shady Hamadi, Marco Impagliazzo, Luciano Larivera, Federico Lombardi, Adnane Mokrani, Amedeo Ricucci, Lorenzo Trombetta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I gesuiti e i papi"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 223
Ean: 9788815266606
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La Compagnia di Gesù nasceva nell'Europa lacerata dalle guerre e percorsa dal millenarismo, dal profetismo, dal radicalismo, scegliendo di porsi a fianco del papa per riconquistare i paesi passati al protestantesimo ed evangelizzare i mondi d'oltremare. Nonostante lo speciale voto di obbedienza circa missiones, che la fece rappresentare come l'esercito della Santa Sede, agguerrito e pronto ad andare ovunque ve ne fosse il bisogno, numerosi sono gli scontri nella storia tra i gesuiti e i papi. Un ordine religioso che nasceva mettendosi a servizio del pontefice ma che proprio da un papa (Clemente XIV, 1773) sarebbe stato soppresso con il pretesto che la sua presenza ostacolava la pace vera e durevole nella Chiesa. La Compagnia di Gesù avrebbe dunque dovuto smettere di esistere, ma continuò a vivere in pìccole enclaves europee e non. Di nuovo per volontà del capo della Chiesa l'ordine rinacque (Pio VII, 1814), pronto a rimettersi al fianco di Roma e a difenderne le posizioni più conservatrici, divenendo il simbolo della restaurazione in Europa e il principale ostacolo a ogni forma di incontro tra cultura cristiana e mondo moderno: la democrazia, il liberalismo, le nuove scoperte biologiche. Ancora una volta la Compagnia sarebbe diventata il centro capace di contenere intransigenti e moderati, intellettuali conservatori e moderni, evoluzionisti, e molti altri opposti, così com'era stato al momento della sua nascita e della sua storia di età moderna. E ancora una volta generando conflitti e conciliazioni, sopravvivenze e rinnovamenti della tradizione e dell'esperienza religiosa che alimentarono contrasti con il papato, particolarmente gravi ai tempi di Giovanni Paolo II.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "San Francesco de Geronimo"
Editore: Vivere In
Autore: Vincenzo Annicchiarico
Pagine: 112
Ean: 9788872635414
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il presente studio vuole guardare alla figura e all'opera di S. Francesco de Geronimo, nel terzo centenario della sua morte, provvidenzialmente collocato nell'anno del Giubileo della Misericordia (2015-2016). L'angolatura di studio è di tipo pastorale e catechetico, quindi si riflette sull'impostazione della sua predicazione evangelica e sul suo modo di esercitare le opere di misericordia spirituale e corporale. Su di lui, dal 1717 in poi, si annoverano oltre 400 opere tra documenti, studi e articoli, nelle seguenti lin-gue: latino, italiano, francese, inglese, olandese, spagnolo e tedesco. Subito dopo la sua morte, verso il Sommo Pontefice, partirono petizioni da ogni dove affinché si aprisse il processo per la beatificazione del P. Francesco de Geronimo.Le lettere e le suppliche furono tante ma solo trenta di queste furono riportate interamente a cura della stessa Congregazione negli Atti del Processo canonico del 1729.È degna di nota la supplica di Carlo VI d'Asburgo, Imperatore del Sacro Romano Impero, spedita da Gratz il 27 giugno 1728.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giuseppe Castiglione"
Editore:
Autore: Alessandro Andreini, Francesco Vossilla
Pagine: 200
Ean: 9788864301198
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Nella storia cinese, il missionario gesuita Giuseppe Castiglione è universalmente riconosciuto quale uno dei più celebri pittori alla corte imperiale ed è ammirato da tutti i cinesi come un "classico" della pittura. Giunto a Pechino nel 1715, il gesuita italiano mise le sue straordinarie abilità pittoriche al servizio di tre imperatori per ben 51 anni, fino alla sua morte avvenuta nel 1766.Il volume presenta numerosi saggi sulla sua figura, accompagnati da eleganti illustrazioni a colori della sua magistrale pittura. Ha detto di lui papa Francesco: «Ho avuto l'occasione di vedere i dipinti di un altro grande gesuita, Giuseppe Castiglione. Aveva anche lui il virus gesuita... Castiglione sapeva come esprimere bellezza, l'esperienza dell'apertura nel dialogo: ricevere da altri e dare qualcosa di se stessi su una lunghezza d'onda "civilizzata", quella delle civiltà che s'incontrano».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "S. Claudio La Colombière"
Editore: Apostolato della Preghiera Edizioni
Autore:
Pagine: 179
Ean: 9788873576105
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Direttore spirituale di Margherita Maria, sperimentò personalmente l'efficacia del messaggio ricevuto dalla santa dal Sacro Cuore di Gesù. Divenne così il grande apostolo e diffusore della spiritualità del Sacro Cuore grazie alla sua esperienza breve ma intensa e luminosa dell'amore appassionato e misericordioso di Dio per ogni essere umano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo splendore d'«infinito» di ogni vita, ponte fra Occidente e Oriente"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Carlo Manunza
Pagine: 160
Ean: 9788861246423
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Questo libro raccoglie il diario di alcuni tratti di una ultima probazione, particolare periodo della vita di un gesuita descritto da queste parole di Ignazio di Loyola. Il fondatore dei gesuiti ha la certezza incrollabile che la stessa Voce divina, che parla nella Bibbia, parla nel cuore e nella vita di ogni persona, pur nella ricchezza irripetibile dell’unicità di ogni uomo e di ogni cultura. Per questo l’umiltà e l’uscire da se stessi per incontrare Dio rendono più capaci di aiutare (e camminare insieme a) gli altri nel loro cammino verso il Bene, verso il quale, sempre, la Voce di Dio tutti chiama e guida. In tempi come quelli attuali la globalizzazione e i movimenti migratori mettono in contatto culture e persone con diversità sconcertanti. A dispetto delle chiusure, paure ed egoismi spesso abilmente orchestrati da tanti chiacchiericci mercenari, questa testimonianza, fra le tante possibili, vuol raccontare, fra la ferialità delle diverse esperienze di vita, quanto risponda a verità vissuta e possibile questa certezza di Ignazio, capace di lasciar risplendere anche nelle situazioni più impensate, quello splendore d’Infinito che sa rendere possibile e piena ogni vita insieme. Con la speranza di aiutare il lettore a fare anch’egli un cammino interiore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Michel de Certeau"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Giuseppe Riggio
Pagine: 224
Ean: 9788837229894
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Dalla mistica alla storia, sempre alla ricerca di lasciarsi trasformare dall'A/altro. Questo è l'itinerario intellettuale, necessariamente incompiuto (pervasiva è la figura del viandante), del gesuita francese Michel de Certeau. L'esperienza dell'estraneità vissuta sulla propria pelle e dell'essere "alterati", cambiati in profondità, dall'incontro con l'A/altro permette al mistico come allo storico di prendere la parola e di narrare. Lasciare spazio all'A/altro provoca una rottura: fa passare da un atteggiamento che tende a ricondurre tutto a sé e al proprio ordine, al modo di Robinson Crusoe - il personaggio del romanzo di Daniel Defoe che riesce a ridurre in schiavitù Venerdì, quindi a sottometterlo alla propria logica -, all'accoglienza di uno squarcio che infrange la coerenza e l'omogeneità dell'identico e del discorso che tutto uniforma e razionalizza. Problematizzando la modernità, de Certeau è attuale in ogni ambito del pensiero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gesuiti"
Editore: Ancora
Autore: Giuseppe De Rosa
Pagine: 144
Ean: 9788851417741
Prezzo: € 14.00

Descrizione:«Ovunque nella Chiesa, anche nei campi più difficili e di punta, nei crocevia delle ideologie, nelle trincee sociali, vi è stato e vi è il confronto tra le esigenze brucianti dell’uomo e il perenne messaggio del Vangelo, là vi sono stati e vi sono i gesuiti». PAOLO VI Questo libro si offre al lettore come una guida per cominciare a comprendere la Compagnia di Gesù, il suo ruolo nel mondo e la sua esperienza spirituale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I gesuiti e il papa"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: John W. O'Malley
Pagine: 172
Ean: 9788834331873
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Da quando nel 1540, quasi cinque secoli fa, Paolo III istituì ufficialmente la Compagnia di Gesù, gesuiti e papato sono legati da una relazione speciale che ha attraversato la storia della Chiesa e della modernità. Da subito, con il loro ?quarto voto', i gesuiti dichiarano obbedienza incondizionata verso il pontefice, ponendosi come strumento al servizio dei disegni di Roma dapprima nella strategia missionaria e poi anche nella formazione delle classi dirigenti e nei rapporti con le grandi istituzioni politiche europee.Ma questo rapporto esclusivo e intenso non è stato sempre fluido e in armonia: ha conosciuto, anzi, momenti di grande difficoltà e incomprensione, come nel XVIII secolo, quando la Compagnia fu soppressa da papa Clemente XIV o in tempi più recenti, dopo il Vaticano II, per le acute tensioni con Paolo VI prima e Giovanni Paolo II poi. Con il suo stile consueto, di grande rigore storico abbinato a una capacità di narrare in modo sapido e avvincente le vicende umane dei protagonisti, John O'Malley dipinge in questo libro un colorato affresco nel quale il rapporto singolare, tumultuoso e variegato, tra gesuiti e papato si muove sul palcoscenico ben più ampio delle vicende storiche e politiche, tra svolte clamorose e colpi di scena, tragedie e risalite, polvere e onori, fino ad arrivare all'evento più inatteso: il primo papa gesuita della storia, Francesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Interprète et une interprétation de l'identité Jésuite.Le Pere Louis Lallemant et sa Doctrine spirituelle"
Editore: Pontificio Istituto Biblico
Autore: Tibor Bartók
Pagine: 864
Ean: 9788878393394
Prezzo: € 65.00

Descrizione:Dans son livre, le P. Tibor Bartók explore l'héritage spiritual d'un jésuite français, Louis Lallemant (1588-1635), témoin de l'époque postérieure à la génération des fondateurs de l'Ordre. La Doctrine spirituelle de Lallemant, publiée à titre posthume à la fin du XVII ?siècle, a été largement diffusé et elle a influencé la vie spirituelle de beaucoup de jésuites. Dans l'historiographie actuelle, la Compagnie de Jésus de la pèriode mentionnée suscite un intérêt croissant en raison de sa pertinence culturelle par rapport aux domaines d'éducation, de piété populaire, de théâtre et de sciences. Dès lors, c'est une tâche importante pour l'histoire de la spiritualité de faire émerger le fond spirituel de l'action jésuite de la même époque. Par ses recherches, le P. Bartók répond entièrement à cette préoccupation, en élaborant les idéaux qui influençaient les jésuites après la generation de la foundation charismatique, mais qui demeuraient encore indépendants des idées des Lumières.P. Paul Oberholzer s.j.Professeur d'histoire de l'EglisePUG - Facoltà di Storia et Beni Culturali della ChiesaL'?uvre du P. Tibor Bartók révèle une connaissance remarquable de la Doctrine spirituelle de Lallemant ainsi qu'un grand souci de contextualization historique. En la lisant on apprend beaucoup sur Lallemant lui-même, sur la genèse de la Doctrine Spirituelle, mais on reçoit aussi quantité d'informations sur les jésuites de France dans les décennies qui ont précédé Lallemant et à sa propre époque, ainsi que sur les instructions données par les Supérieurs généraux comme le Père Acquaviva. L'érudition est impressionnante, mais elle n'est jamais pesante, car - outre la constante clarté du propos - elle est tout entière ordonnée à ce qui est l'objet central de l'?uvre : apporter une contribution à la connaissance du Père Lallemant et de la Doctrine spirituelle, et permettre, plus précisément, de mieux saisir sa compréhension de l'identité jésuite.P.Michel Fédou s.j.Professeur de patristique et de théologie dogmatiqueCentre Sèvres - Facultés jésuites de Paris

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Chiesa francescana di Papa Francesco"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Gianfranco Grieco
Pagine: 144
Ean: 9788820998660
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il presente volume indaga i segreti che si celano dietro la scelta di Papa Bergoglio nell'assumere il nome di Francesco. Dentro quel nome c'è una sfida, l'intera idea della Chiesa che il Santo Padre vorrebbe proporre all'umanità del terzo millennio. Luigi Accattoli, all'interno della Presentazione del volume, individua in padre Grieco - francescano conventuale che la vita ha chiamato a farsi interprete dei Papi - la sua capacità di passare in rassegna «le "parole francescane" del Papa argentino, le sue parlate "scalze", i "gesti "che non sono mai separati dalle parole"». Padre Grieco infatti descrive il Pontefice, capitolo dopo capitolo, «con la sua semplicità di vita basata sull'essenziale, sulla povertà, sulla discrezione, sull'umiltà, sulla capacità di parlar chiaro».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Padre Felice Maria Cappello"
Editore: Velar
Autore: Francesco Occhetta
Pagine: 48
Ean: 9788866712961
Prezzo: € 4.00

Descrizione:Incontrare una figura in cui si fanno visibili la relazione profonda con Dio e l'aiuto alle persone in difficoltà è realmente una grazia della vita spirituale. E' come trovare una stella che orienta il cammino. Leggere queste pagine ci fa scoprire un piccolo gigante! La sua vita continua a lasciare una traccia di devozione profonda e silenziosa nelle persone che lo hanno incontrato e ancora oggi sostano presso il suo confessionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Accorgimenti per curare le malattie dell'anima"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Claudio Acquaviva
Pagine: 144
Ean: 9788821598265
Prezzo: € 14.00

Descrizione:«Uno sguardo teologico sulla vita delle comunità religiose è quanto mai necessario oggigiorno, in un tempo in cui sembra purtroppo prevalere una lettura funzionalista o meramente psicologica delle relazioni comunitarie. I superiori timorosi o amanti dello statu quo ne potranno trovare stimolo a riappropriarsi della cura spirituale di coloro che gli sono affidati. Gli energici difensori della legge uno sprone alla discrezione e alla carità paziente Acquaviva ci aiuta a ricordare che non può tenersi in piedi una comunità di fratelli senza padre, né una comunità di "padri- totalmente assorbiti dagli "affari fuori casa-, dove oramai nessuno guarda più l'altro con lo sguardo buono e sanante di Dio». Dalla Presentazione di don Giuseppe Forlai

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Erich Przywara"
Editore: Cittadella
Autore: Claudio Avogadri
Pagine:
Ean: 9788830815155
Prezzo: € 19.89

Descrizione:Erich Przywara fu gesuita, musicista e intellettuale. Nacque nel 1889 in una piccola città di nome Katowice, all'angolo dei tre imperi prussiano, russo e austro-ungarico. La complessità che ha marcato fin dagli albori la sua terra e il suo sangue è diventata presto il paradigma per il "permisero dell'analogia", una logica capace di raccogliere - senza annullarla - la varietà del mondo, e di legare - senza assorbirlo - il mistero di Dio e dell'uomo. In questo libro abbino raccolto la sfida di Pryzwara, cercando di onorarne la levatura teorica e lasciando aperte alcune provocazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'avventura scenica dei gesuiti in Giappone"
Editore: Edizioni di Pagina
Autore: Giovanni Isgrò
Pagine: 160
Ean: 9788874705085
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

Diversamente dalle altre aree del mondo nelle quali si trovarono a operare, i missionari della Compagnia di Gesù dovettero misurarsi in Giappone con l’ostilità di una buona parte dell’aristocrazia, che si riteneva depositaria di una civiltà superiore, e della casta dei Bonzi, che vedeva i propri privilegi minacciati dal pericolo di una nuova religione. Tali difficoltà di insediamento, unitamente al problema della lingua, misero a dura prova le capacità inventive e il processo di adattamento al territorio. Il risultato fu, nelle arti sceniche, una lenta ma progressiva evoluzione di tecniche di rappresentazione, il più delle volte inedite e originali, che non mancarono di utilizzare forme espressive topiche, approdando in qualche caso a veri e propri sincretismi che riguardarono anche il teatro N. Ambientato fondamentalmente nel clima della cerimonialità festiva del Natale e della Settimana Santa, il percorso evangelizzatore dei gesuiti consentì in questo modo per la prima volta, anche nei campi della musica, della danza e del teatro, l’incontro fra la cultura occidentale e quella giapponese, determinando contaminazioni che attendono di essere riconosciute nel panorama internazionale della storiografia dello spettacolo.

AUTORE Giovanni Isgrò è professore di Teatro e Spettacolo presso l’Università di Palermo. Le sue ricerche riguardano la storia dello spettacolo in Sicilia, il teatro festivo barocco, lo spettacolo dell’Hispanidad mediterranea, il teatro sacro in Europa nel Medioevo e nell’Età moderna, la rivoluzione del teatro in Europa fra Otto e Novecento. Fra le sue ultime pubblicazioni: Sviluppi delle risorse sceniche in Italia da D’Annunzio agli anni Trenta (2009), Il sacro e la scena (2011), Tra le forme del teatro “en plein air” (2014) e, per le Edizioni di Pagina, Il teatro negato (2011), Innovazioni sceniche nella Parigi del primo Novecento (2012), La scena evangelizzatrice. Il teatro dei missionari nelle colonie spagnole del Centro e Sud America (2015).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vocazione"
Editore: Einaudi
Autore: Prosperi Adriano
Pagine: XIX-250
Ean: 9788806228453
Prezzo: € 30.00

Descrizione:

La Compagnia di Gesú, nata nel secolo della Riforma e della Controriforma per combattere le eresie, abolita nel Settecento illuminista, riportata in vita nell'Ottocento romantico e reazionario, impegnata infine nelle tragedie del XX secolo, ha svolto ruoli diversi nel tempo. Ha accolto personalità tra di loro in vivace contrasto ma questo non ha impedito che nel corso dei secoli la parola "gesuita" continuasse a evocare un tipo umano speciale: sofisticati maestri di finzione e di doppiezza. Fu facile per critici e avversari giocare ogni volta sul luogo comune della distanza tra l'inarrivabile modello di Cristo e le difettose, parziali imitazioni di chi si fregiava del suo nome. Distanziandosi da tali stereotipi Adriano Prosperi racconta chi furono in realtà i primi gesuiti e come ne fu costruita la speciale coscienza di "chiamati" da Cristo a essere i nuovi Apostoli del mondo moderno. Lo fa attraverso l'analisi delle loro "autobiografie" che mettono in luce il rapporto tra la vocazione, la chiamata divina, e l'arbitrio umano nell'ascoltare e nel rispondere ad essa: un territorio oscuro, pieno di incidenti imprevedibili, dominato dalla resistenza umana.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I Gesuiti e la Terra Santa"
Editore: Pontificio Istituto Biblico
Autore: Maurice Gilbert
Pagine: 160
Ean: 9788876536809
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

Le nostre radici sono a Gerusalemme. Vale per la compagnia di Gesù. E prima di tutto per Ignazio di Loyola. Il suo progetto di stabilire a Gerusalemme una residenza o un collegio venne rifiutato ancora prima di diventare il Generale della Compagnia. Ma ne custodì la speranza poi condivisa con altri gesuiti per quattro secoli, ma invano. Solo dei pellegrini gesuiti - all'epoca numerosi - poterono visitare la Città Santa e il paese. Ma si dovette attendere la creazione da parte della Santa Sede di una succursale del Pontificio Istituto Biblico a Gerusalemme, perché alla fine si realizzasse il sogno ignaziano. Mezzo secolo dopo, altri gesuiti operarono in Terra Santa. Tutto ciò è qui raccontato nel minimo dettaglio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU