Articoli religiosi

Libri - Protestantesimo



Titolo: "Rileggere la Riforma"
Editore: Claudiana
Autore: Fulvio Ferrario, Lothar Vogel
Pagine: 315
Ean: 9788868982751
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

I saggi contenuti in questo volume – scritti da un teologo e da uno storico, dalle rispettive prospettive e in dialettica fra loro – vogliono rappresentare un aiuto ad approfondire e a “rileggere” il pensiero teologico di Lutero e le ripercussioni che questo ha avuto nei secoli successivi, nonché offrire qualche spunto e, magari, qualche “sorpresa” alla riflessione su una figura che rimane centrale nella storia, non solo della Riforma protestante.

«I due autori sono coscienti delle discussioni storiografiche in corso ma offrono consapevolmente un approccio “vecchio stile” incentrato sul pensiero di Martin Lutero. Questo innanzi tutto perché a livello storico resta innegabile che per i protagonisti del Cinquecento le questioni teologiche avevano un significato profondo, non semplice da comprendere per la nostra cultura secolarizzata: la teologia può ancora aiutare a comprendere questa storia.

Il secondo motivo è che l’analisi del pensiero di Lutero porta chi legge al confronto con un’esistenza teologica paradigmatica (vissuta nella fede cristiana), ed è soltanto in questo senso che la giustificazione per fede mantiene la sua centralità. La testimonianza di Lutero e degli altri riformatori resta una voce fraterna che merita la nostra attenzione critica».

Fulvio Ferrario, Lothar Vogel

INDICE

Abbreviazioni
Prefazione

Prima parte. Scrittura, parola, teologia

1.Teologia e pratica pastorale. La prospettiva di Lutero
di Fulvio Ferrario

2.Togli Cristo dalla Scrittura, che cosa vi troverai? Parola e Scrittura in Lutero
di Fulvio Ferrario

3.Wittenberg, la Bibbia come antidoto
di Lothar Vogel

4.La terminologia della grazia nella Bibbia di Lutero e in altre traduzioni tedesche coeve
di Lothar Vogel

Seconda parte. La fede e la chiesa

5.Creatrix divinitatis? Note sul concetto di fede in Lutero
di Fulvio Ferrario

6.Il simul iustus et peccator nel pensiero teologico di Martin Lutero. Una lettura storica
di Lothar Vogel

7.La teologia della croce. Lettura teologica di un mondo sperimentato come secolare
di Lothar Vogel

8.Theologia crucis. Episodi della teologia protestante
di Fulvio Ferrario

9.Per una critica teologica della ragione. La disputa Verbum caro factum est del 1539. Note storiche e dogmatiche
di Fulvio Ferrario

10.Fede e ragione in Lutero
di Lothar Vogel

11.La confessione tra teologia e spiritualità. Gli impulsi di Lutero e alcuni esempi della loro ricezione
di Fulvio Ferrario

12.La mediazione e l’ecclesialità – il punto di vista della teologia protestante
di Lothar Vogel

Terza parte. Riforma e “genere”

13.L’esempio di Maria. Note dogmatiche in margine a due testi classici della Riforma
di Fulvio Ferrario

14.Donne predicatrici? Spunti teologici a partire da Lutero
di Lothar Vogel

Bibliografia utilizzata

Fonti

Indice dei nomi

 

Fulvio Ferrario

Ordinario di Dogmatica e discipline affini presso la Facoltà valdese di Teologia di Roma, è professore invitato presso l’Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino di Venezia e la Facoltà Teologica Marianum di Roma.

Lothar Vogel

È professore ordinario di Storia del cristianesimo alla Facoltà valdese di Teologia di Roma. Tra i suoi lavori sulla teologia della Riforma figurano una monografia sul Secondo colloquio di religione di Ratisbona del 1546 (tesi di abilitazione) e numerosi contributi e articoli sul pensiero di Giovanni Calvino e di Martin Lutero.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Firenze nella crisi religiosa del Cinquecento (1498-1569)"
Editore: Claudiana
Autore:
Pagine: 361
Ean: 9788868982546
Prezzo: € 35.00

Descrizione:

Firenze nella crisi religiosa del Cinquecento, dal rogo di Savonarola all’incoronazione di Cosimo de’ Medici: un tema per molti aspetti ancora inesplorato, ma importante nella storia della Riforma italiana e per la storia italiana in generale. La città vi svolse un ruolo centrale e presentò una situazione religiosa, culturale, politica molto peculiare. Sotto l’egida di Cosimo, per la sua strategia politica antiromana, si sviluppò un clima di relativa tolleranza religiosa, ricco di fermenti spirituali di diverso orientamento. Nel volume si indaga in modo innovativo il mondo religioso fiorentino nelle sue molteplici espressioni, con un approccio interdisciplinare e con uno sguardo rivolto sia all’intera Toscana sia alle sue proiezioni all’estero. Il fenomeno religioso è considerato una componente viva e dai numerosi esiti nella società, radicato nel tessuto storico e non un fattore meramente dottrinale. La specificità fiorentina getta luce sul complessivo moto di riforma cinquecentesco.

Interventi di: Lucio Biasiori, Dario Brancato, Philippe Canguilhem, Barbara Donati, Lucia Felici, Isabella Gagliardi, Chiara Lastraioli, Salvatore Lo Re, Stefano Lorenzetti, Piergabriele Mancuso, Rita Mazzei, James Nelson Novoa, Maria Pia Paoli, Diego Pirillo, Paolo Procaccioli, Maurizio Sangalli, Piero Scapecchi.

Indice 

Introduzione di Lucia Felici

Parte prima
La religione e la corte

Bartolomeo Panciatichi: un mercante “eretico” all’ombra del duca nella Firenze di metà Cinquecento
di Rita Mazzei

Varchi censurato: interventi sui materiali d’autore della Storia fiorentina
di Dario Brancato

La ricerca religiosa di Caterina Cybo nella Firenze cosimiana
di Lucia Felici

Il duca Cosimo I e l’“eletto” Antonio Altoviti arcivescovo di Firenze
di Maria Pia Paoli

I gesuiti nella Firenze di Cosimo I
di Maurizio Sangalli

«Udite Ghieremia che si lamenta». Pratica musicale e ortodossia religiosa nella Firenze cosimiana
di Philippe Canguilhem

Religione e dinastie: gli Abrabanel nella Firenze medicea (1537-1574)
di Piergabriele Mancuso

I Cristiani nuovi portoghesi in Toscana nel crocevia della fede. Il Mediterraneo e l’Atlantico
di James Nelson Novoa

Parte seconda
Circuiti delle esperienze religiose a Firenze e oltre

Simone Fidati da Cascia e Lutero
di Isabella Gagliardi

Nuovi sguardi sull’eterodossia a Firenze e nel suo dominio nel Cinquecento
di Lucio Biasiori

Savonarola: manoscritti, opere, stampati dal culto delle reliquie alla collezione
di Piero Scapecchi

 

Lucia Felici è docente di Storia moderna all’Università di Firenze. Per Claudiana ha pubblicato Fratelli d’Italia (con M. Biagioni e M. Duni), Giovanni Calvino e l’Italia e curato il volume Ripensare la Riforma protestante. Nuove prospettive degli studi italiani



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Controriforma"
Editore: Laterza
Autore: Elena Bonora
Pagine: 152
Ean: 9788858141557
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

La Controriforma fu un processo di trasformazione avviato tra Cinque e Seicento dalla Chiesa di Roma di fronte alla Riforma protestante. Pur estendendo i suoi effetti in Europa, essa lasciò l’impronta più profonda sulla penisola italiana. La congregazione cardinalizia del Sant’Uffizio o Inquisizione, istituita nel 1542, ebbe un ruolo centrale nell’indirizzare questa svolta che avvenne non senza resistenze e conflitti interni, e che vide persino cardinali e vescovi, fautori di prospettive alternative a quelle dell’Inquisizione, trasformarsi in imputati per sospetto d’eresia. La Chiesa mise così in piedi un colossale e pervasivo progetto destinato a innervarsi nella società e a perdurare anche dopo che gli eretici furono sconfitti; un progetto finalizzato al controllo di opinioni, valori e comportamenti che modificò non solo il rapporto dei fedeli con il sacro, ma anche i costumi e le pratiche sociali degli italiani, nonché la loro relazione con la cultura e i libri.

I profondi mutamenti della Chiesa di Roma dinanzi alla sfida luterana: un evento storico fondamentale della storia italiana ed europea del XVI secolo.

Elena Bonora insegna Storia moderna all’Università di Parma. Ha studiato nelle università di Venezia e Torino e si occupa di storia politico-religiosa nella prima età moderna. Ha pubblicato, tra l’altro, Ricerche su Francesco Sansovino imprenditore librario e letterato (Venezia 1994), I conflitti della Controriforma. Santità e obbedienza nell’esperienza religiosa dei primi barnabiti (Firenze 1998) e Aspettando l'imperatore. Principi italiani tra il papa e Carlo V(Einaudi 2014). Per Laterza è autrice di Giudicare i vescovi. La definizione dei poteri nella Chiesa postridentina (2007) eRoma 1564. La congiura contro il papa (2011).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un percorso a spirale"
Editore: Claudiana
Autore: Elizabeth E. Green
Pagine: 154
Ean: 9788868982539
Prezzo: € 14.90

Descrizione:

In una società in cui il pensiero delle donne fatica a sedimentarsi, Elizabeth Green riparte dai temi, tuttora attuali, che hanno caratterizzato fin dall’inizio la teologia femminista – la questione dei corpi, la sessualità nelle sue varie declinazioni, la maternità, la violenza di genere, il rapporto donne-chiesa – e propone letture inedite della Bibbia che incoraggino, a partire da sé, un avvicinamento creativo al testo sacro.

«La rivoluzione nonviolenta delle donne ha portato enormi cambiamenti, tanto che il patriarcato è stato dichiarato morto. Se a un livello ciò è vero, a un altro il dominio maschile continua a riprodursi in circostanze sempre nuove. Anche come teologhe abbiamo quindi spesso la sensazione di dover cominciare da capo, riprendendo gli inizi della ricerca femminista in contesti via via diversi. La spirale costituisce dunque la figura lungo la quale possiamo salire e, talvolta, scendere. È ciò che accade in queste pagine attraverso un pensiero tessuto nel contesto mutevole degli ultimi dieci anni ma che riprende temi che hanno caratterizzato dagli inizi la teologia femminista. Gli inizi vanno ripresi più e più volte in modo che ognuna (e ognuno) possa proseguire nel proprio percorso a spirale».

Elizabeth E. Green

 

Elizabeth E. Green, pastora presso le chiese evangeliche battiste di Cagliari e Carbonia, si occupa di teologia e genere, ed è membro del Coordinamento Teologhe Italiane. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Il Vangelo secondo Paolo (2009), Il filo tradito. Vent’anni di teologia femminista (2011), Padre Nostro? Dio, genere, genitorialità (2015), Cristianesimo e violenza contro le donne (20152), tutti pubblicati da Claudiana, e Incontri. Memorie e prospettive della teologia femminista (con Cristina Simonelli; San Paolo 2019).

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il re dei anabattisti"
Editore: Fede & Cultura
Autore: Friedrich Reck-Malleczewen
Pagine:
Ean: 9788864097909
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Nel 1534, nella città tedesca di Münster (Vestfalia), l'eresia anabattista prende il potere: prima invoca il ritorno alla purezza della religione cristiana, poi tenta di tornare allo stato edenico attraverso un riordino sociale. Sulla base delle Scritture, gli anabattisti suddividono la città in parti, cambiano nome alle strade, proibiscono la proprietà privata ed eleggono un profeta, Jan Matthys, alla cui morte succede Jan Bockelson di Leida, che in breve diventa re di Miinster. Il suo regno, che durerà un anno e mezzo, sarà contraddistinto dal sangue e dalla follia: lussuria sfrenata, abusi di ogni tipo, poligamia obbligatoria (pena la morte se le donne rifiutavano), isteria collettiva, eliminazione delle "bocche inutili", esecuzioni sommarie e quotidiane sulla base di un semplice sospetto. Reck-Malleczewen ricostruisce questa pagina nerissima della Riforma protestante e la legge come il primo grande esperimento di trasformazione sociale rivoluzionaria compiuto in Occidente. Prefazione di Luca Fumagalli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I metodisti nello spazio pubblico"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 165
Ean: 9788843098705
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Grazie alla ricchezza dei contributi, che coprono un ampio spazio dall'Italia al continente americano sino all'Africa, il volume, il quinto curato dal Centro di documentazione metodista in collaborazione con Sapienza Università di Roma, ritrae un variegato affresco di storie e volti del metodismo moderno e contemporaneo, descrivendo la loro complessa relazione con la lotta per i diritti civili. L'analisi storica, teologica e giuridica sul concetto di diritti nel protestantesimo, e in particolare nell'ottimista e socialmente impegnato metodismo wesleyano, è accompagnata da casi di studio che rivelano fallimenti e successi dell'azione dei singoli e delle chiese. Terreno privilegiato di questa storia controversa sono gli Stati Uniti, luogo iconico della lotta per i diritti in età moderna: davanti alla tiepidezza o persino all'ostilità delle denominazioni metodiste maggioritarie, nuove chiese, singoli pastori, donne appartenenti ai movimenti femministi declinano la vocazione sociale metodista in modalità diverse e innovative. Il libro contribuisce quindi al racconto di un mondo in cui le motivazioni religiose continuano a spingere all'azione sociale e le parole bibliche, sempre esposte alla strumentalizzazione, sono nuovo pungolo per il bene comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I canti della riforma"
Editore: Claudiana
Autore: M. Fürst-Wulle
Pagine:
Ean: 9788868982218
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La raccolta di canti della Riforma della studiosa Margherita Fürst-Wulle trae origine e procede dai corali luterani, fondamenta della musica sacra evangelica, la cui fonte ispiratrice è la parola di Dio: la traduzione italiana rinasce quindi, per così dire, dalla musica per serbare l’originario, intimo rapporto tra testo e melodia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bibbia della Riforma"
Editore:
Autore:
Pagine: 600
Ean: 9788823726802
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Presentato in occasione del 500° anniversario della Riforma protestante, il Nuovo Testamento qui proposto fa parte di un progetto di una nuova traduzione della Bibbia dai testi originali che si concludera nel 2023.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I protestanti: Una rivoluzione. Vol. 1"
Editore: Claudiana
Autore: Giorgio Tourn
Pagine:
Ean: 9788868981891
Prezzo: € 58.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione all'etica luterana"
Editore: Claudiana
Autore: Dieter Kampen
Pagine: 96
Ean: 9788868981921
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Riscoprendo nella Bibbia la salvezza unicamente come opera divina donata all'umanità a prescindere dalle opere, Lutero dà all'etica un nuovo statuto. Salvato per grazia, l'essere umano è libero, e la libertà è alla base dell'etica: senza la possibilità di prendere decisioni libere e responsabili non possono infatti darsi opere buone. Tornando ad alcune nozioni chiave del pensiero del Riformatore tedesco, in queste pagine Dieter Kampen esamina i tratti distintivi dell'etica luterana - quali la centralità dell'individuo, l'agire a partire dalla fede, l'esempio del Cristo - e porta alla luce i principi che per Lutero sottendono alle singole azioni e aiutano a formare ed esercitare la spiritualità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Introduzione alla teologia luterana"
Editore: Claudiana
Autore: Dieter Kampen
Pagine: 90
Ean: 9788868980351
Prezzo: € 9.00

Descrizione:

n Italia da oltre dieci anni, il teologo tedesco Dieter Kampen propone un’introduzione generale, di facile lettura ma con ampie occasioni di approfondimento, alla teologia di Lutero. Il suo volume mette inoltre in luce il significato della teologia luterana per la vita e per la fede nel nostro Paese.

Cinquecento anni fa Lutero diede inizio a quel processo che sarebbe stato chiamato Riforma protestante e che avrebbe anticipato criteri di parità tra laici e religiosi, ma anche tra uomini e donne, e precorso concetti quali quelli di individuo e di libertà nella responsabilità. Il teologo Dieter Kampen propone in queste pagine un percorso di avvicinamento e approfondimento della teologia luterana che ne evidenzia, inoltre, l’attuale significato per la vita e la fede in Italia.

«Il teologo cerca di rendere comprensibili l’amore e la rivelazione di Dio confrontandoli con le domande del proprio tempo. Fonte per la sua conoscenza di Dio, del suo linguaggio e della sua grammatica è la Bibbia».

Dieter Kampen

Indice testuale

Introduzione

1. Il luteranesimo in sette punti

2. La Riforma di Martin Lutero una svolta epocale

3. Principi luterani

4. Il luteranesimo: caratteristiche e sfide

Per approfondire



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Riforma e modernità"
Editore: Studium
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788838246906
Prezzo: € 22.50

Descrizione:Il volume raccoglie, in chiave interdisciplinare, una serie di contributi della comunità universitaria di Roma sulla riforma di Lutero, intesa come uno dei grandi eventi fondatori della modernità: nella sua dimensione dunque non soltanto confessionale, ma anche storica, filosofica, culturale, politica, economica e artistica. In questa prospettiva, da un approfondimento critico della riforma e dei suoi effetti, può passare una riapertura dei destini della modernità, insieme a un rilancio del progetto europeo quale sintesi alta tra differenze accettate e riconciliate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Istituzione della teologia persuasiva"
Editore: BE Edizioni
Autore: Francesco Turrettini
Pagine: 235
Ean: 9788897963714
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Ci sono persone che si dicono religiose, ma la loro idea di Dio è deista. Non negano che esista, ma la loro considerazione di lui è assai modesta, quasi ininfluente sulla realtà. Il Dio di Turrettini invece interagisce con la storia e leggere quanto l'autore scrive sui "decreti" aiuta a ritrovare un'idea di Dio vigorosa, capace d'andare contro i luoghi comuni, che lo dipingono in maniera sdolcinata e romantica. Allora non si scopre solo come Dio eserciti la sua volontà nei confronti del mondo, ma anche come debba essere pensato un tema così impegnativo e controverso come la predestinazione. Con Turrettini si toccano gli apici della riflessione teologica su un tema così complesso. Le posizioni dei cattolici e degli arminiani sono analizzate e messe a confronto con l'insegnamento biblico e con la storia, per offrire una prospettiva teologica che tenga veramente conto di chi sia Dio. Davanti alle sue elaborazioni, certi luoghi comuni impallidiscono, mentre appare la finezza e la lucidità del suo lavorìo teologico. La certezza della salvezza è presentata come "conforto delle coscienze afflitte, non per blandire la sicurezza dei profani". N'emerge un'idea di Dio limpida e rasserenante, nutrita da una rigorosa lettura della Scrittura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Abraham Kuyper"
Editore: BE Edizioni
Autore: James D. Bratt
Pagine: 528
Ean: 9788897963677
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Calvinista moderno, cristiano democratico : così viene definito, fin dal titolo, la figura del politico e teologo olandese Abraham Kuyper (1837-1920) nella biografia che James Bratt gli ha dedicato e che ora viene proposta in italiano dalla casa editrice fiorentina BE Edizioni. L'importanza di Kuyper, vissuto a cavallo tra Otto e Novecento, sta nel suo ruolo preminente - dal 1901 al 1905 è stato Primo ministro del suo Paese - ma anche nella figura emblematica che ha rappresentato: la sua convinta fede cristiana non gli impedì di prendere parte alla battaglia politica, ma anzi gli diede la consapevolezza necessaria per comprendere l'importanza del suo impegno e lo motivò a trasmettere anche in quella sede i valori del suo credo. Kuyper, sintetizza Valdo Spini nell'introduzione al volume, «ha rivestito ruoli eminenti sia nella chiesa che nelle istituzioni politiche, partendo da posizioni di conservatorismo socialmente ispirato e collaborando con i cattolici», dando vita a quella corrente di pensiero secondo la quale il calvinismo «non è semplicemente un ordinamento ecclesiastico, è un sistema di vita, non è solo una costruzione teologica, è una visione del mondo». La attenta biografia dello storico americano James Bratt - quasi cinquecento pagine e un ampio apparato di note a corredo - si divide in tre sezioni, che corrispondono a tre periodi della vita di Kuyper: la formazione (Fondamenta, 1837-1877), l'impegno spirituale (Costruzioni, 1877-1897), il contributo politico (Premonizioni, 1898-1920). Ne emerge il profilo straordinario di un uomo che lasciò il segno nella società del suo tempo attraverso un'intensa attività pubblicistica ("più di ventimila articoli di quotidiani, decine di opuscoli e numerosi trattati in vari volumi", precisa Bratt), la fondazione di una nuova università ("dove lavorò anche come professore") e di una nuova denominazione religiosa, oltre naturalmente all'impegno politico che lo portò fino alla presidenza del consiglio olandese. Un ruolo eclettico che, sottolinea Bratt, in quest'epoca andrebbe letto e valorizzato in particolare nella prospettiva che gli permise di abbinare i vari momenti del suo impegno: «Kuyper - scrive lo storico - fu importante soprattutto per il modo in cui propose ai credenti di portare tutto il peso delle loro convinzioni nella vita pubblica, nel pieno rispetto dei diritti degli altri in una società pluralistica, sotto un governo costituzionale». Un approccio ancorato ai valori cristiani e nel contempo tollerante di cui oggi, dopo oltre un secolo, nel Vecchio Continente si avverte di nuovo la necessità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teologie e Chiese"
Editore: IPL
Autore: Associazione Teologica Italiana
Pagine: 208
Ean: 9788878364776
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Il presente testo costituisce il diciasettesimo titolo della collana "Forum ATI", a cura dell'Associazione Teologica Italiana, sorta nel 1967 con «lo scopo di promuovere la scienza teologica in Italia nello spirito di servizio e di comunicazione inculcato dal Concilio Vaticano II». Il titolo della collana riconosce la caratteristica attitudine dell'Associazione a divenire luogo e occasione per propiziare un fecondo dialogo e confronto fra quanti nel nostro Paese si dedicano alla ricerca teologica. In essa confluiscono, oltre agli Atti dei Congressi e dei Corsi di aggiornamento promossi dall'Associazione, ricerche e studi che concorrono alla finalità di incrementare la qualità del dibattito teologico in ambito italiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La riforma protestante nei Paesi slavi"
Editore:
Autore: Giovanna Brogi Bercoff , Roland Marti
Pagine: 320
Ean: 9788868943073
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Nel 2008 il Cardinale Dionigi Tettamanzi istituì presso la Biblioteca Ambrosiana, prossima a compiere quattro secoli di storia, l'Accademia Ambrosiana, dotata di sette Classi di ricerca (Studi Borromaici, Studi Ambrosiani, Slavistica, Italianistica, Studi del Vicino e dell'Estremo Oriente, Studi Greci e Latini) per promuovere in modo coordinato e sistematico ricerche e pubblicazioni di carattere scientifico originate dal confronto e dallo scambio a livello internazionale tra gli studiosi delle discipline in essa coltivate. L'anno 2014 ha visto la definitiva approvazione degli Statuti dell'Accademia da parte del Cardinale Angelo Scola, che ha fondato una nuova Classe dedicata agli Studi Africani. La Classe di Slavistica ha come campo di studio quello della materia omonima intesa in senso ampio, senza privilegiare un filone "nazionale" bensì allargando lo sguardo nello spazio (Oriente e Occidente slavo) e nel tempo (dal Medioevo a oggi). Specifico della Classe è il riferimento alla Biblioteca Ambrosiana: non solo 'deposito' di materiali slavistici, bensì 'sistema culturale integrato'. La biblioteca, infatti, con gli anni è divenuta 'generatrice di storia', alla ricerca di un equilibrio tra l'identità genuinamente ambrosiana e l'apertura alle culture non latine che volle per lei Federico Borromeo, suo fondatore; essa si propone oggi come luogo di studio e punto di incontro tra gli studiosi per la creazione di una nuova cultura. Gli ambiti di lavoro della Classe, oltre al patrimonio librario e codicologico slavo posseduto dalla Biblioteca Ambrosiana, si estendono allo studio della figura di Ambrogio e della sua tradizione negli ambiti linguistico-culturali slavi (in epoca paleoslava e nella successiva letteratura liturgica, devozionale e teologica di ambito cattolico, greco-cattolico, ortodosso e riformato), alla ricerca storica collegata a Prefetti e Dottori, e più in generale alla storia delle relazioni tra Milano e i Paesi slavi dal XVI secolo ai giorni nostri, integrando gli ambiti letterario, filosofico, umanistico con le discipline connesse alla Pinacoteca e alle Arti in essa rappresentate. L'attività della Classe è volta a delineare concreti progetti di ricerca che uniscano Accademici e giovani ricercatori, presentandone i risultati in occasione dei Dies Academici e pubblicandoli nella presente collana. Il presente volume offre una ricca serie di contributi relativi al tema della Riforma protestante nei Paesi slavi, in occasione del quinto centenario di questo importante e drammatico momento della vita ecclesiale, anche nell'Est Europa carico di ripercussioni che è fondamentale esplorare per una migliore intelligenza del presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Urbaniana University Journal. Euntes Docete. LXXI/1 2018"
Editore: Urbaniana University Press
Autore:
Pagine: 286
Ean: 9788840140704
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Non c'è dubbio che il movimento di riforma iniziato nel XVI secolo con Lutero rappresenti un evento storico importante. La sua storia ha avuto effetti culturali, politici, economici, religiosi. In un certo senso, ha ridisegnato la vita della Chiesa e ha avviato quel cambio di paradigma teologico che il Vaticano II ha suggellato nella svolta ecumenica. Con la riforma prende forma progressivamente uno stile di pensiero ecumenico, per il quale la verità cristiana costituisce un orizzonte più ampio e universale rispetto a visioni particolari della vita e del mondo. Ma, soprattutto, ha richiesto una nuova interpretazione delle origini del cristianesimo. In essa emerge la riforma come dimensione essenziale della Chiesa, un'esigenza perenne che trova nel ritorno al Vangelo il suo punto di forza. Le concrete riforme storiche non sono che esercizi di attuazione di un cristianesimo all'altezza dei tempi e delle culture, perché il Vangelo e la storia sono le assi che costituiscono il senso della riforma. Come scriveva Lutero nelle Resolutiones del 1518: «La chiesa ha bisogno di riforma; ma una tale riforma è il compito [...] del mondo intero, anzi del solo Dio» (Conclusio LXXXIX).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Simbolica"
Editore: Jaca Book
Autore: Möhler Joseph Adam
Pagine: 488
Ean: 9788816306127
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Johann Adam Möhler, vissuto a cavallo tra l’illuminismo cattolico e il primo romanticismo tedesco, appartiene alla cosiddetta «Scuola cattolica di Tubinga», la quale fu sensibile agli stimoli culturali del tempo, senza cedere a derive razionalistiche. Lo «spirito di sistema», tipico della filosofia classica tedesca, influenzò anche il genere teologico della «simbolica», vale a dire l’esposizione delle verità del cattolicesimo, messe a confronto sistematico con quelle del protestantesimo nelle sue varie denominazioni confessionali. Nella storia della teologia controversistica, Möhler rappresenta una svolta importante. A partire dai testi ufficiali della fede, egli predilige un’esposizione sistematica oggettiva, tanto del cattolicesimo, quanto delle varie correnti del protestantesimo; è sensibile al confronto e al riconoscimento di possibili errori sul piano storico-culturale, ma si dimostra, nonostante la sua sincera ispirazione irenica, intransigente sul terreno della formulazione dottrinale. Il suo modo rigidamente sistematico di intendere le verità cristiane, formulate in seno alla Chiesa cattolica, gli impedisce di varcare la soglia di quell’ecumenismo che è maturato in occasione del concilio Vaticano II e ha portato i primi risultati ufficiali nella Dichiarazione congiunta sulla dottrina della giustificazione per fede del 1999 tra la Chiesa cattolica e la Federazione luterana mondiale. In questo senso egli resta, nonostante la sua sincera volontà di operare per l’unità della Chiesa, un importante autore «pre-ecumenico».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del protestantesimo"
Editore: Claudiana
Autore: Jean Baubérot
Pagine: 144
Ean: 9788868980962
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

In questo volumetto Jean Baubérot ripercorre, con approccio interdisciplinare allargato, in particolare storico e socio-economico, la lunga vicenda della Riforma protestante, dalla prima critica luterana interna alla chiesa alle sfide del mondo sempre più secolarizzato insieme alla vitalità del movimento pentecostale ed evangelicale oggi.

Tre anni dopo la pubblicazione delle 95 tesi, Lutero brucia la bolla papale, andando incontro alla scomunica. Con quel gesto trasforma una disputa interna alla chiesa in una contestazione che ne oltrepassa i confini. Negli anni seguenti, i movimenti di riforma diventano la Riforma, la Riforma diviene protestantesimo, la rottura si muta in organizzazioni e istituzioni, la protesta in potere, l’eresia in nuove forme di ortodossia. Oggi, l’espansione di questo insieme confessionale in tutto il mondo e la vitalità del movimento evangelicale contrastano con le difficoltà del protestantesimo in un Occidente sempre più secolarizzato.

Ripercorrendo la storia del protestantesimo, Jean Baubérot ne interroga il rapporto con una modernità, in grande crisi, alla cui nascita ha contribuito.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il catechismo di Ginevra (1537)"
Editore: Claudiana
Autore: Giovanni Calvino
Pagine: 78
Ean: 9788868981501
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Nell'intento di far conoscere e comprendere al popolo, in particolare ai giovani, la Bibbia e le dottrine fondamentali del cristianesimo, nel 1537 Giovanni Calvino scrisse in francese un compendio dell'Istituzione della religione cristiana, sua opera fondamentale uscita in latino l'anno precedente. "La chiesa non si conserverà mai senza catechismo, poich'esso è come la semenza per far sì che il buon grano non perisca, ma si moltiplichi d'età in età. E perciò se desiderate costruire un edificio di lunga durata e che non rovini in breve tempo, fate sì che i fanciulli siano istruiti con un buon catechismo, che mostri brevemente e in modo loro comprensibile ov'è il vero cristianesimo." (Giovanni Calvino)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' evangelo della grazia"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Aa. Vv
Pagine: 332
Ean: 9788882275211
Prezzo: € 25.00

Descrizione:"Come posso avere un Dio misericordioso?". Questa la domanda che ha portato il monaco Lutero alla liberante riscoperta dell'aspetto fondamentale del messaggio evangelico: la giustificazione del peccatore, la grazia immeritata, offerta incondizionatamente da Dio. Alla tematica della giustificazione ha voluto dare spazio l'VIII Convegno ecumenico internazionale di spiritualità della Riforma, di cui presentiamo qui gli atti. La giustificazione, che fu al cuore del movimento di riforma del XVI secolo, è oggi anche una questione significativa in una prospettiva ecumenica, come parola di libertà e di speranza per gli uomini e le donne del nostro tempo. Attraverso approfondimenti storici, biblici, teologici e spirituali, i relatori, appartenenti a confessioni cristiane diverse, presentano linguaggi nuovi e condivisi per ridire questa parola del vangelo, che dischiude per le chiese e per ogni cristiano un rinnovato cammino di unità aperto al futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lutero, la Riforma e le arti"
Editore: Glossa Edizioni
Autore:
Pagine: 184
Ean: 9788871053912
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Nel cinquecentesimo anniversario dell'inizio della Ri-forma protestante (1517-2017), il convegno organizzato dall'Istituto Superiore di Studi Religiosi Beato Paolo VI di Villa Cagnola, in collaborazione con l'Arcidiocesi di Mi-lano, la Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, l'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano, si è fo-calizzato sul peculiare rapporto di Lutero e la Riforma con le arti, in particolare con la pittura, l'architettura e la musi-ca. Pittura, architettura e musica sono stati convocati per raccontare come il mondo della Riforma ha interagito con tali ambiti, considerati non solo espressioni estetiche ma luoghi di riflessione teologica e confronto con le altre con-fessioni cristiane. Il volume è corredato di un ampio e per-tinente dossier iconografico L'Istituto Superiore di Studi Religiosi Beato Paolo VI di Villa Cagnola pubblica gli atti di tale convegno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Istituzione della teologia persuasiva"
Editore: BE Edizioni
Autore: Francesco Turrettini
Pagine: 134
Ean: 9788897963615
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La questione del peccato costituisce la verifica più radicale della validità o meno di ogni sistema teologico. La buona creazione di Dio rimase inalterata o quell'armoniosa comunione fu spezzata? In tal caso, quali furono le conseguenze? Tutte le grandi elaborazioni teologiche hanno dovuto fare i conti con questa realtà. Il nono fascicolo dell'Istituzione della teologia persuasiva, affronta il tema della "caduta", in primo luogo quella degli angeli, cercando di precisarne l'intima essenza e le sue conseguenze. Quindi, viene analizzato il peccato originale e la sua propagazione a tutto il genere umano. Una particolare attenzione viene riservata ai temi della colpa e del peccato contro lo Spirito Santo. Come nel resto dell'opera, lo studio dei testi biblici s'intreccia con quello della teologia storica, permettendo una comprensione completa e sistematica dell'argomento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La riforma protestante e le sue idee sovversive"
Editore: GBU
Autore:
Pagine:
Ean: 9788896441862
Prezzo: € 30.00

Descrizione:

L’idea radicale secondo la quale gli individui possono interpretare la Bibbia per proprio conto ha dato vita a una rivoluzione che sta ancora divampando al giorno d’oggi. Questa novità si trova nel cuore del Protestantesimo: è causa della sua instabilità ma rappresenta anche la ragione del suo spirito di adattamento.

In questo volume il noto teologo e storico evangelico Alister McGrath offre prima di tutto una ricostruzione storica della nascita e dello sviluppo del Protestantesimo; poi passa a segnalare puntualmente gli aspetti peculiari delle convinzioni protestanti per concentrarsi infine sulla diffusione mondiale e contemporanea del Protestantesimo, soprattutto nella forma pentecostale, nel sud del mondo.

Una revisione originale, unica e necessaria del Protestantesimo e della sua storia, in grado di mostrare la sua varietà e la sua intima coerenza e che combina una ricerca minuziosa con un’interpretazione panoramica e ricca di intuizioni (Justo L. Gonzalez).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La teologia protestante nel XIX secolo"
Editore: Jaca Book
Autore: Karl Barth
Pagine: 273
Ean: 9788816305991
Prezzo: € 30.00

Descrizione:«Le date hanno la loro importanza. Nel 1946, all'indomani del secondo conflitto mondiale, uscì il libro intitolato Surnaturel, forse il più celebre in assoluto, per valore storico, tra i molti pubblicati dal padre gesuita Henri de Lubac. Nello stesso anno era pronta per la pubblicazione la prima edizione del volume Die protestantische Theologie im 19. Jahrhun-dert, scritto dall'ormai famoso teologo riformato calvinista Karl Barth. [...] Siamo di fronte a due opere di interesse, al tempo stesso, storico e teologico sistematico. [...] Sul versante protestante, un teologo sistematico del calibro di Barth ha intrapreso un lavoro storico analogo a quello svolto in campo cattolico da de Lubac, per portare*alla luce il percorso culturale che nei secoli XVIII e XIX ha condotto la teologia protestante a smarrire il cuore pulsante del cristianesimo, il quale in pieno Ottocento si è trovato svuotato della propria sostanza. Infatti Barth ha progressivamente preso le distanze dalla sua formazione teologica liberale, per intraprendere una critica rigorosa che egli rivolse al pensiero pietistico-illuminista e romantico tedesco. Ha ravvisato infatti nell'uomo dell'illuminismo quella "volontà di dar forma" (Formwille) che ha investito del primato antropologico del soggetto qualsiasi oggetto del mondo, compresi i contenuti della rivelazione cristiana. Questa tendenza, ben radicata in ogni forma di "assolutismo" del Settecento europeo, ha dato, nel secolo successivo, il suo frutto maturo in Hegel e Schleiermacher». (dalla Prefazione di Franco Buzzi alla nuova edizione)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU