Articoli religiosi

Libri - Sociologia Della Famiglia E Delle Relazioni Parentali



Titolo: "La mafia in casa mia"
Editore: Di Girolamo
Autore: Felicia Bartolotta Impastato, Umberto Santino, Anna Puglisi
Pagine: 160
Ean: 9788897050858
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questo libro è insieme la storia di vita di una donna divisa tra un marito mafioso e un figlio schierato radicalmente contro la mafia e un punto di svolta nel percorso che ha portato a fare giustizia di un delitto di mafia camuffato da attentato terroristico. Il racconto di Felicia è la rappresentazione di una tragedia quotidiana, in cui lo scontro tra padre e figlio, al di là del conflitto generazionale, diventa prologo di una guerra di liberazione, tanto più difficile e traumatica quanto più è legata a vincoli di sangue. Di questa guerra Felicia è protagonista e narratrice, acuta e instancabile, tenera e impietosa, e la sua volontà di tenere aperta la porta di casa, dopo la sua morte, è la predizione di una storia che continua.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Paternità. Nuovi padri in bilico tra alleanze e complicità"
Editore: Armando Editore
Autore:
Pagine: 128
Ean: 9788869929793
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Chi sono i nuovi padri della generazione 5.0? Che cosa sperano? Come interpretano il loro ruolo? C'è davvero una frattura tra le generazioni precedenti e quest'ultima? Siamo forse alla fine di uno status? Si sta veramente prefigurando un nuovo ruolo? Questo libro affronta un tema cardine della società mettendo in evidenza come la paternità sia sintomo manifesto del profondo cambiamento della contemporaneità. Le riflessioni pluridisciplinari che compongono il testo affrontano il tema offrendo risposte e aprendo nuovi interrogativi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "First-generation students. Essere i primi in famiglia a frequentare l'università"
Editore: Carocci
Autore: Romito Marco
Pagine: 212
Ean: 9788829010721
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Le ragazze e i ragazzi che, nella propria famiglia, frequentano per primi l'università rappresentano una quota rilevante della popolazione studentesca, ma in Italia non sono stati ancora oggetto di un'analisi sociologica. L'obiettivo dell'indagine presentata nel volume è comprendere, attraverso interviste che ne hanno seguito il percorso nell'arco di tre anni, i modi in cui essi definiscono, organizzano e danno senso alla propria esperienza. Dialogando con la letteratura internazionale più recente, e con strumenti concettuali e teorici provenienti da diverse tradizioni di ricerca, vengono fornite alcune chiavi di lettura per capire la complessa natura dei meccanismi di differenziazione e disuguaglianza che coinvolgono il corpo studentesco: i modi concreti in cui si producono, si trasmettono e si intersecano il capitale culturale e quello sociale; i diversi modi di vivere l'esperienza universitaria in base all'intreccio delle identità di classe, di genere e razzializzate. Attraverso le storie di Amina, Monica, Adil, Mario e altri si interrogano i modi ordinari in cui è organizzata la vita universitaria e si comprendono inoltre i processi di abbandono, affiliazione e disaffiliazione, ponendo una sfida alle definizioni convenzionali delle transizioni universitarie "di successo".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Famiglia e povertà relazionale. Multidimensionalità del fenomeno e buone pratiche innovative"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 272
Ean: 9788834345054
Prezzo: € 25.00

Descrizione:La famiglia è essenzialmente una relazione: le sue forme di fragilità e di povertà sono fragilità e povertà delle e nelle relazioni familiari, che acquistano nella realtà attuale caratteristiche peculiari. La povertà delle famiglie, intesa come situazione "relazionale", può essere intesa sia come la scarsità di relazioni presenti e attive in un determinato gruppo familiare, sia come la limitatezza delle reti di relazione in cui la famiglia è inserita, sia come un deficit di qualità delle relazioni stesse, si tratti di quelle interne o di quelle esterne. Le condizioni materiali, economiche e le diverse caratteristiche dei contesti di vita rappresentano inoltre fattori di risorsa o di rischio, rispetto alla possibilità delle famiglie di rispondere in maniera efficace ai propri compiti specifici, e l'attuale situazione pandemica costituisce un acceleratore di molte condizioni avverse. I contributi raccolti nel presente volume prendono in considerazione aspetti o forme specifiche della povertà relazionale, da varie prospettive disciplinari (sociologiche, psicologiche, storiche, economiche, di lavoro sociale) e interessanti pratiche per il contrasto alla povertà relazionale della famiglia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' amore che osa pronunciare il suo nome. Catarsi, pedagogia e antropologia del Pride"
Editore: Armando Editore
Autore: Barjona Giulia
Pagine: 208
Ean: 9788869929489
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La catarsi, concetto antico derivante dalla tragedia e che fonda le sue radici nel mito, può in realtà avere una natura altra ma continuare a guidare sulla via del senso. Il Pride nasce come volontà di essere riconosciuti e rispettati, qui ha funzione di esempio e metafora. Attraverso questo rito moderno, forse all'insaputa dei fruitori e degli spettatori, possono trovare risposte alle domande ontologiche. La ricerca dell'"Io" e la volontà di scoperta del proprio Essere è comune a tutte le persone. Entrambe possono attuarsi percorrendo il cammino del valore e del fine, per riconoscersi e scoprirsi come parte di un gruppo, mantenendo la propria individualità. L'utilizzo suggerito nella proposta applicativa rende immediata la comprensione del potenziale catartico per una nuova interpretazione del Pride: la funzione paideica facilita la discesa nella parte costitutiva del proprio Sé.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io resto a casa"
Editore: La Meridiana
Autore: Silvia Arborini, Anna Biffi
Pagine: 66
Ean: 9788861538368
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La famiglia è un contesto fondamentale di promozione della salute. Le interazioni delle singole soggettività, ciascuna con i propri valori di riferimento per età e ruolo, con gli altri membri della famiglia tessono trame relazionali sottili, preziose e fragili, perennemente in equilibrio, messe a dura prova durante lo scorso confinamento sociale. Le famiglie come hanno strutturato tempo e spazi? Come hanno gestito le emozioni di paura e incertezza legate al contagio e la loro comunicazione? Cosa è rimasto di questo tempo esclusivo vissuto insieme? A un anno esatto dallo scoppio della pandemia l'indagine promossa da "Spazio Giovani" entra in queste trame, fotografando il rapporto tra genitori e figli durante il lockdown, in un momento storico in cui le relazioni interne ai nuclei familiari sono state messe a dura prova, ma hanno mostrato anche scenari non scontati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Madri con la valigia"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Emanuela Zanotti
Pagine: 224
Ean: 9788831552936
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Com'è cambiato il maternage al tempo della fuga dei cervelli e della pandemia? L'Autrice, partendo dalla sua esperienza, fa entrare nel vivo del problema: «Siamo diventate, nostro malgrado, "Madri con la valigia", che spediscono pacchi di cibo e volano, potendo, in ogni angolo del mondo. Chattiamo, festeggiamo compleanni su Skype e ci auguriamo la buona notte su Whatsapp, rinunciando alla fisicità di un abbraccio, di una carezza o di un bacio...». Attraverso le testimonianze di altre madri che vivono queste maternità «schizofreniche», il testo è una sorta di manuale di sopravvivenza per tutte le Madri con la valigia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Virtuale è reale"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Giovanni Grandi
Pagine: 112
Ean: 9788831553414
Prezzo: € 11.00

Descrizione:La vita di tutti, specialmente delle nuove generazioni, si svolge sempre più nella dimensione online, sulle piattaforme social e attraverso le chat. Gli ambienti online non sono una simulazione di realtà, sono la realtà stessa delle relazioni interpersonali e sociali. Per questo occorre rielaborare lo sguardo sulla vita e sulla società nella consapevolezza che «virtuale è reale». Ispirandosi al Manifesto per la Comunicazione non ostile, Giovanni Grandi invita a porre attenzione agli stili comunicativi da preferire - quelli non aggressivi e rispettosi dell'altro - per prendersi cura delle relazioni. Dieci spunti di riflessione e discussione per chi desidera affrontare con semplicità e profondità la sfida etica dell'integrazione tra virtuale e fisico nelle interazioni e nelle relazioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Anthropotes. Rivista di studi sulla persona e la famiglia (2019)"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore:
Pagine: 288
Ean: 9788868798871
Prezzo: € 22.00

Descrizione:«Nell'orizzonte della generatività è impossibile considerare il concepimento di una nuova vita come una funzione impersonale: è stato così quando, come nel passato, si è ridotto il corpo della donna a "recettore" e custode di una nuova vita che veniva tutta dal maschio. Altrettanto inaccettabile appare l'insistenza sul desiderio del figlio come realizzazione di un "diritto a essere madre", in cui il maschio viene chiamato a svolgere un mero ruolo strumentale. Il singolare rapporto tra madre e figlio nel tempo della gestazione attesta che la "relazione" non solo presiede al principio di ogni nuova vita, ma ne segna tutto il percorso: in esso si anticipa quanto la singolarità irripetibile di ogni umana esistenza non possa mai essere detta e riconosciuta senza mettere in conto il suo essere-in-relazione. La totale dipendenza/appartenenza sperimentata dal figlio nel grembo della madre è la condizione di possibilità affinché egli "sia se stesso", fin dal primo istante del suo concepimento. Il "nascere da donna" si presenta allora come anticipazione simbolica della relazione creaturale che Dio stabilisce con colui che ha voluto creare a "Sua immagine". Per questi motivi il nesso relazione-generazione è in grado di mostrarsi fecondo per una riflessione sulla maternità e di collaborare a illuminare meglio l'identità del femminile. Ci si deve augurare che la riflessione sulla maternità, di cui questo numero della nostra rivista presenta una prima e ricca documentazione, abbia cura e gusto per impegnarsi ad approfondire i temi qui appena evocati, nell'orizzonte tratteggiato dagli interessanti contributi offerti dagli Autori.» (dall'Editoriale)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il caos del mondo e il caos degli affetti"
Editore: Claudiana
Autore: Cappelletty
Pagine: 160
Ean: 9788868982942
Prezzo: € 24.00

Descrizione:

Nell’era in cui l’unica regola è non avere regole, il sesso, da proibito al di fuori dal legame legalizzato contrattualmente (o sacramentalizzato per cattolici e ortodossi), è diventato merce-documento-informazione che primeggia nelle classifiche del giro d’affari internazionale della rete, ed è sfruttato come richiamo in modo più o meno esplicito in un’infinità di altre merci e servizi.

La prima parte del volume, curata da Gordon Cappelletty,- analizza la situazione di crisi e di trauma rispetto alle relazioni umane per mostrarne le potenzialità positive di trasformazione. La seconda parte, di Romano Màdera, tocca le nuove forme di relazioni amorose inquadrate nel passaggio storico del caos socio-economico, per poi interrogarsi sull’interpretazione psicoanalitica e sulle possibili risposte offerte dalla simbolica dell’ebraismo e del cristianesimo.

Il sesso non è l’amore, ma l’amore implica spesso la sessualità, e allora si sa che gli incontri a fini sessuali, o i tentativi di incontro, o il sesso virtuale, si sono moltiplicati esponenzialmente, come testimoniano i siti che coprono ogni tipo di domanda potenziale. Se poi si facesse un gran calderone incrociando tutte le varietà possibili del termine «sesso», allora, oltre alla conferma che il consumo pornografico e l’offerta di prostituzione fanno girare più denaro in internet di qualsiasi altra offerta, vedremmo con chiarezza che sesso e amore sono due dimensioni dell’esperienza ben distinte e, spesso, molto distanti l’una dall’altra. E fin qui, in realtà, il caos è soltanto apparente: il circo universale degli affari è molto efficace nell’ordinare ogni attività al fine di accrescere i suoi volumi. Ma nel mondo degli amori – basta guardare alla frequenza delle rotture, alla biografia sentimentale delle persone, all’oceano di scontento e di dolore che le accompagna – sembra che la maggiore libertà si accompagni a una confusione nel sentire, a decisioni sempre sull’orlo della revoca, a un affievolirsi snervante di ogni capacità di mantenere e di costruire.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nel nome del padre e del figlio"
Editore: Hoepli
Autore: Ermanno Bencivenga
Pagine: 158
Ean: 9788820390426
Prezzo: € 16.90

Descrizione:Qual è il rapporto fra padre e figlio? Come si costituisce? Quale ne è la sostanza? Ermanno Bencivenga affronta il tema di questa particolarissima relazione attraverso due esempi icastici, che pongono al centro dell'attenzione due testi fondazionali della nostra cultura e ne danno un'interpretazione assolutamente originale. Si parte dall'Odissea, che in questa lettura diventa la storia non di Odisseo ma di Telemaco. È Telemaco che sceglie, fra i tanti naufraghi e viandanti che si presentano a Itaca nel corso degli anni dicendo di essere Odisseo, chi sia suo padre. Con un lavoro da detective, esaminando il peso delle varie parti dell'opera e i suggerimenti occasionali di Omero, viene ricostruita la natura arbitraria di questa scelta: che il naufrago in questione sia davvero Odisseo, ci dimostra Bencivenga, in fondo noi non lo sappiamo, e soprattutto non lo sa Telemaco; è lui a deciderlo, è il figlio a stabilire chi sia suo padre. Il secondo esempio è Pinocchio, solitamente interpretato in modo edificante come la crescita di un bambino da uno stato meccanico e disarticolato, mediante l'assunzione di responsabilità sociali, a uno stato finalmente umano. Viceversa, questo è il libro di Geppetto, che arriva a scegliere suo figlio e a scegliere di essere padre. Un bellissimo testo di David Foster Wallace, tratto da Brevi interviste con uomini schifosi, viene qui usato come contraltare: è Geppetto - a differenza del padre del racconto di Wallace, che muore senza cambiare atteggiamento - a umanizzare progressivamente il figlio e a riconoscerlo come tale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le nuove dinamiche partecipative delle famiglie in Italia e in Europa"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Sara Mazzucchelli, Sara Nanetti, Anna Scisci
Pagine: 200
Ean: 9788834341438
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La retorica della crisi che ha investito tutti i campi dell'umano e della società non ha rispar­miato l'istituzione familiare e con essa i corpi intermedi, le reti informali e formali di impegno sociale e civile. In contro tendenza rispetto a una visione individualistica della società, il Quader­no presenta due fenomeni sociali tra loro diver­si, ma accomunati da una stretta aderenza alla matrice familiare e alle forme associative. Da un lato, la ricerca che ha come oggetto le associa­zioni familiari nel contesto europeo intercetta le organizzazioni formate da famiglie che operano in favore degli interessi e del benessere fami­gliare a più livelli territoriali. Dall'altro, la ricerca incentrata sul Comitato Difendiamo i Nostri Figli affronta il complesso tema della libertà di edu­cazione di cui è portatrice la famiglia in quanto istituzione sociale. L'accostamento di queste due prospettive, tra loro eterogenee, propone una lettura trasversale della generatività sociale del­la famiglia, che si manifesta attraverso la forma­zione di soggetti collettivi guidati da un interes­se congiunto per le tematiche familiari, e inoltre mette in evidenza le potenzialità di cui la realtà familiare è portatrice in un contesto caratteriz­zato da contraddizioni, conflitti e transizioni. I «Quaderni del Centro Famiglia» costituiscono una collana di pubblicazioni, promossa dal Cen­tro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia (CASRF) dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che presenta, con una finalità operativa, metodologie e strumenti di ricerca e intervento nel lavoro con e per le famiglie. Il Centro Famiglia, che opera dal 1976, si occu­pa di ricerca scientifica sulla famiglia in ambito interdisciplinare e promuove iniziative di for­mazione a vario livello. Gli studiosi che ne fanno parte si riconoscono in una specifica prospet­tiva relazionale di comprensione della famiglia intesa come luogo costitutivo del legame tra generi, generazioni e stirpi. A essa è attribuito lo statuto di 'soggetto societario', protagonista attivo nella costruzione dell'identità personale, dell'azione educativa e delle politiche sociali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nonni, che fortuna!"
Editore: Ancora
Autore: Gillini Gilberto, Zattoni Mariateresa
Pagine:
Ean: 9788851422004
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Questo libro è un perfetto regalo per i nonni:

• da parte dei figli/genitori che hanno gratitudine per loro;

• da parte di nipoti cresciuti, che hanno avuto la fortuna di chiamarli nonni;

• da parte dei nonni stessi…per imparare chi sono e quanto sono importanti per le giovani generazioni a cui possono trasmettere fede e valori.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ascoltare lasciando traccia"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 120
Ean: 9788834339312
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il tema dell'ascolto nelle situazioni conflittuali a cui gli interventi di mediazione provano a dare una supporto, è cruciale e trasversale a tutte le professioni del sociale. Cosa significa ascoltare queste preoccupazioni e come dare voce ai timori e alle paure di ciascuno, senza che questa importante opportunità diventi solamente occasione in cui è possibile fare emerge, in maniera incontrollata, contrapposizione, conflitto, prevaricazione, violenza? Per rispondere a questi interrogativi, il Quaderno, facendo seguito all'omonimo Convegno "Ascoltare lasciando traccia", riporta gli interventi di noti esperti nell'ascolto dei minori in contesti giudiziari e sociali, dei coniugi separati e dei gruppi sociali che presentano istanze contrastanti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia delle famiglie contemporanee"
Editore: Carocci
Autore: Simonetta Grilli
Pagine: 316
Ean: 9788843095223
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Oggetto del libro sono le forme fluide, mutevoli, inattese che la famiglia e la parentela hanno assunto nelle società attuali. Facendo riferimento a ricerche condotte per lo più nel contesto italiano, lo studio si concentra sui processi di moltiplicazione delle forme familiari, di pluralizzazione dei legami e delle soggettività parentali. Ne emerge il recedere di schemi e modelli normativi socialmente riconosciuti, incorporati fino a un passato recente in forme più o meno tacite nelle prassi degli attori sociali. I comportamenti familiari e parentali sono oggi riconducibili alle dinamiche demografiche e strutturali, alla revisione dei rapporti di genere e fra le generazioni, all’apparire di nuove concezioni etiche e del diritto, alle possibilità indotte dalle pratiche mediche. Pur essendo in parte imprevedibili, essi possono essere compresi alla luce di un principio, quello di “scelta consapevole”, che ne costituisce un fondamento ideologico forte, capace di orientare le pratiche concrete. Chiamati a prendere decisioni responsabili, i soggetti elaborano condotte e fanno “scelte di famiglia” che implicano quasi inevitabilmente trasparenza e riflessività.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Matrimonio e parentela"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Frazer James George
Pagine: 352
Ean: 9788842825623
Prezzo: € 34.00

Descrizione:«Frazer prende lo spunto dall'episodio relativo alle nozze di Giacobbe. Giacobbe, secondo quanto racconta la Genesi, sposò in successione le sue due cugine Rachele e Lia che erano figlie di Labano, fratello di sua madre Sara. Ma, partito da Giacobbe, Frazer lo abbandona subito per avventurarsi nel mondo dei primitivi. Di qui l'avvio per uno dei contributi più originali dell'intera opera di Frazer, questa volta dedicata all'analisi dei meccanismi di una struttura fondamentale della società: il matrimonio. Noi europei ci troviamo dinnanzi a un problema che scavalca il nostro orizzonte mentale e ci costringe a scoprire quanto relativamente isolato sia il nostro sistema matrimoniale. Come nota nella sua postfazione Maurizio Bettini, "sposare la cugina" è uno di quegli elementi distintivi che marca con forza il confine tra il "noi" europeo e gli "altri"; la tradizione europea infatti, a partire dal mondo romano, interdì vigorosamente questo tipo di matrimonio, e successivamente la Chiesa si preoccupò di estendere ancora più ampiamente la barriera matrimoniale endogamica. "La cugina" scrive Bettini "è una donna troppo vicina perché ci si possa permettere di sposarla, ma non lo è abbastanza perché ci si possa impedire di amarla." Non è un semplice caso di evoluzione della morale sessuale: Frazer avverte che il matrimonio endogamico ha a che fare con i meccanismi culturali profondi di società molto lontane dalla nostra; così il problema dell'endogamia viene da lui, correttamente, collocato sul piano della cultura, non su quello della natura. Il tabù dell'incesto è dunque, per Frazer, il prodotto di una struttura sociale, che determina come conseguenza secondaria la creazione di una barriera psicologica: "la proibizione opposta al rapporto sessuale tra cugini paralleli dev'essere stata in vigore per tanto tempo che rispettarla è divenuto una sorta di istinto".» (Giulio Guidorizzi). Postfazione di Maurizio Bettini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cibo (e sesso)"
Editore: Ancora
Autore: Antonio Gentili, Marilena Bogazzi
Pagine: 160
Ean: 9788851421588
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Fin dal suo apparire sulla scena del mondo, l'essere umano è segnato da due bisogni fondamentali cui deve la propria sopravvivenza: l'uno riguarda l'individuo, l'altro la specie. Alimentazione e sessualità interagiscono fra loro secondo natura, cultura e spiritualità, e connotano una vita virtuosa o viziosa (gola e lussuria aprono la serie dei vizi capitali!). Riservando un più ampio spazio al cibo, in questo libro se ne coglie la molteplicità di richiami, dall'opzione vegetariana, illustrata nelle sue motivazioni e nelle diverse modalità proprie delle tradizioni religiose, alla convivialità eucaristica, preludio del banchetto celeste.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Equilibrio. Economia, famiglia, lavoro"
Editore: Wip Edizioni
Autore: Grimaldi Alessandro
Pagine: 84
Ean: 9788884595027
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il saggio di Grimaldi pare in perfetta sintonia con il dettato della nostra Costituzione in tema di famiglia. I nostri costituenti, infatti, erano a tal punto consci dell'importanza di questa formazione sociale da dedicarle ben 3 articoli: il 29, il 30 e il 31. Se il primo articolo è dedicato al rapporto tra coniugi (e definisce la famiglia come "società naturale fondata sul matrimonio") e il secondo al rapporto tra genitori e figli ("è dovere e diritto dei genitori mantenere, educare e istruire i figli anche se nati fuori dal matrimonio"), è sicuramente l'art. 31 la disposizione più attuale, ma al tempo stesso più inattuata (e probabilmente quella maggiormente legata al testo di Grimaldi).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chi si prende cura del nonno?"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Guglielmo Digrandi
Pagine:
Ean: 9788892218253
Prezzo: € 14.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia delle relazioni. Tendenze e virtù relazionali"
Editore: Armando Editore
Autore: Russo Francesco
Pagine: 160
Ean: 9788869925450
Prezzo: € 15.00

Descrizione:C'è prima la persona o prima la società? Per non cadere in una risposta dualistica, bisogna risalire alle radici antropologiche della vita sociale, che stanno alla base delle diverse forme che essa storicamente può assumere. Questo saggio esamina il rapporto tra le tendenze socializzanti innate e le virtù relazionali, alla luce di un'antropologia integrale, nella quale la persona umana è considerata nella sua globalità somatico-psichico-spirituale. Vengono qui esaminati il tessuto di legami in cui è inserita la nostra esistenza e la responsabilità che compete a ognuno nei confronti del cosiddetto capitale sociale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "New public family management. Welfare generativo, family mainstreaming, networking e partnership"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 380
Ean: 9788891778574
Prezzo: € 42.00

Descrizione:La riforma della pubblica amministrazione ha favorito la nascita di modelli di amministrazione più vicini alle logiche manageriali, oggi codificati nelle teorie del cosiddetto "New Public Management". In questo contesto di innovazione pubblica l'autore prefigura le amministrazioni family oriented che posizionano baricentricamente le politiche sul benessere familiare al centro delle proprie attività. In questo nuovo contesto culturale si delinea il modello di amministrazione del "New Public Family Management" che implementa nuovi strumenti di gestione delle politiche familiari quali le certificazioni familiari, i distretti famiglia, i marchi e gli standard famiglia, le premialità, la sussidiarietà orizzontale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Del convivere. La società postfamiliare"
Editore: La nave di Teseo
Autore: Tamponi Michele
Pagine:
Ean: 9788893447249
Prezzo: € 19.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Marriages and alliance. Dissolution, continuity and strength of kinship (ca. 1750-ca. 1900)"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 157
Ean: 9788867289400
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La famiglia"
Editore: Studium
Autore:
Pagine: 432
Ean: 9788838247217
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Nel nostro Paese, così come in altri del mondo occidentale, non è sufficiente dire che il fenomeno della denatalità si accompagna a quello dell’invecchiamento della popolazione, quindi alla possibile strutturazione della famiglia con l’anziano. E’ necessario anche riflettere sul fatto che, in ragione dell’aumentare delle aspettative di vita, è il sistema familiare in quanto tale ad invecchiare, quindi le relazioni coniugali e parentali di cui esso si compone, gli obiettivi educativi da esse perseguiti. In questa luce, emergono numerosi interrogativi, che la ricerca socio-psico-pedagogica non può sottostimare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Percezione del gioco d'azzardo e modalità di prevenzione. Un'indagine sugli stili educativi dei genitori"
Editore: Mondadori Bruno
Autore:
Pagine: XXX-194
Ean: 9788867742004
Prezzo: € 15.00

Descrizione:L'età in cui si inizia a giocare d'azzardo incide in maniera significativa sullo sviluppo di quella che oggi è considerata una vera e propria dipendenza, al pari delle sostanze stupefacenti. Il gioco d'azzardo, proponendosi con notevole visibilità e costanza sulla scena della vita quotidiana, coinvolge in maniera consistente anche le nuove generazioni, che si configurano come vittime perfette del mercato del gioco. L'adolescenza rappresenta il momento in cui si lotta per costruirsi un'identità, si cerca di emergere e di farsi accettare. Proprio questa età di passaggio rappresenta il target principale del gioco d'azzardo, che stimola i ragazzi ad abbracciare l'illusione di poter evadere da una quotidianità ostile, oppure di sentirsi capaci e protagonisti. Il rischio è che il gioco d'azzardo diventi parte della struttura della loro personalità e ne pregiudichi seriamente il futuro. Quanto i genitori sono consapevoli della vulnerabilità dei propri figli di fronte alla realtà virtuale dell'azzardo? Difficile pensare che la "normalizzazione" e l'accettazione sociale del gioco d'azzardo permettano alle famiglie di comprendere a fondo quali possano essere i rischi, i sintomi e gli esiti di questo fenomeno. Questo libro muove delle riflessioni nella prospettiva della prevenzione, con il fine di far comprendere alle giovani generazioni i pericoli del gioco azzardo, partendo da quanto e come si parla oggi di azzardo in famiglia, di quali sono i messaggi trasmessi, di quali aspetti sono enfatizzati e quali trascurati e se esistono differenze significative nei diversi stili educativi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU