Articoli religiosi

Libri - Metafisica E Ontologia



Titolo: "Los caminos del ser"
Editore: LAS Editrice
Autore: Alessi Adriano
Pagine: 316
Ean: 9788821315060
Prezzo: € 22.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La metafisica dell'essere nel pensiero di Joseph Maréchal. Dal sistema trascendentale alla trascendenza di Dio"
Editore: Orthotes
Autore: Baggio Tommaso
Pagine: 1122
Ean: 9788893142380
Prezzo: € 50.00

Descrizione:Il percorso speculativo intrapreso da Joseph Maréchal (1878-1944) ha portato a compimento un progetto radicale e, allo stesso tempo, ha segnato un nuovo indirizzo di pensiero. Se ad uno primo sguardo esso rientra nell'ampio novero dei tentativi di mediazione tra il Cristianesimo e la Modernità, ad una più attenta analisi mostra una specificità essenziale: lontano da qualunque riduzionismo irenistico e semplificatorio, il pensiero dell'autore si rivela capace di aprire la via non solo verso un orizzonte articolato e vasto, necessario per confrontarsi con temi quali l'essere e la verità, ma anche verso un fondamento autentico. D'altra parte la sfida ontologica sottesa è sempre attuale e i risultati che vengono presentati rimandano al nucleo stesso della filosofia; si tratta infatti del problema riguardante la effettiva conoscibilità della realtà, il quale ci porta a interrogarci sulla possibilità di penetrare il mistero dell'essenza del reale e di affrontare la questione vertiginosa di Dio come Essere assoluto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ontologia orientata agli oggetti. Una nuova teoria del tutto"
Editore: Carbonio Editore
Autore: Harman Graham
Pagine: 320
Ean: 9788832278163
Prezzo: € 17.50

Descrizione:Il pensiero moderno occidentale ci ha abituati a credere che solo ciò che percepiamo è reale, che l'essere umano sia al centro del mondo e lo scopo della filosofia sia permetterci di interpretarlo. Graham Harman teorizza una nuova, provocatoria ontologia e in questo saggio, che è il suo manifesto programmatico, sintetizza e spiega i punti chiave del suo pensiero. Al cuore dell'Ontologia Orientata agli Oggetti c'è l'idea che gli oggetti - reali, immaginari, naturali, artificiali, umani e non umani - siano indipendenti gli uni dagli altri e che rientri nei compiti della filosofia indagare la loro interazione, anche quando essa avviene in assenza della percezione umana. Nata negli anni Novanta, l'Ontologia Orientata agli Oggetti dà voce alle istanze e gli interrogativi di questa nostra epoca di smarrimento e incertezza, invitando a superare l'antropocentrismo e ad estendere la riflessione filosofica al di fuori dell'uomo. Questo innovativo modello di pensiero ha saputo infiammare il dibattito culturale degli ultimi anni, trovando applicazione negli ambiti più disparati, dall'ecologia all'arte, e ha avuto una potente eco in particolare nel mondo dell'architettura.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ontologia e realtà"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Nicolai Hartmann
Pagine: 256
Ean: 9788837235369
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Vi sono testi nei quali un autore riesce, in poche pagine, a offrire un compendio illuminante del proprio pensiero. È il caso di questo saggio di Nicolai Hartmann. Nato come discorso di apertura a una discussione, nel 1931, con altri filosofi tedeschi, lo scritto affronta alcune questioni decisive della filosofia: che cos'è la realtà, come la si conosce, ha senso l'obiezione scettica sulla inconoscibilità delle cose in sé? Domande alle quali Hartmann, andando contro l'opinione del neokantismo e della fenomenologia, risponde con il suo realismo centrato sull'eccedenza del reale rispetto a ogni attività conoscitiva del soggetto. Un realismo duro, disincantato, che appare inattuale. Tuttavia la sua classicità - come mostra il dibattito qui riportato con Max Dessoir, Heinz Heimsoeth, Moritz Geiger, Helmuth Plessner, Kurt Huber, Helmut Kuhn... - sta nel delineare i lineamenti di un'ontologia insieme rigorosa e problematica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di Metafisica. 2/2020 (vol. 42): Risorse critiche dell'ermeneutica"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 306
Ean: 9788837234874
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Risorse critiche dell'ermeneutica a cura di Marco Moschini e Leonardo Samonà Marco Moschini - Leonardo Samonà, Premessa Giuseppe Nicolaci, Risorse critiche dell'ermeneutica. Traccia tematica Franca D'Agostini, Logica ermeneutica. Nuove ipotesi e nuovi programmi Anton Friedrich Koch, Il realismo ermeneutico e la leggibilità delle cose Roberta Lanfredini, Categorie e disposizioni. Spunti ermeneutici per un'ontologia del qualitativo Maurizio Pagano, Ermeneutica, realismo e pluralità delle culture Furia Valori, Interpretazione come rivelazione, decostruzione, genealogia e impegno in Nietzsche. Per una proposta ermeneutica Luca Ghisleri, Metafisica, ermeneutica, intercultura Antonio Pieretti, Filosofia come ermeneutica OSSERVATORIO Nicoletta Cusano, Destino e nichilismo. L'altra via di Severino Luigi Vero Tarca, Ri-Conoscenza. Ripensare il discorso di Emanuele Severino Mario Farina, La ragione storica e l'invenzione del mito. Su Tempo e identità di Flavio Cassinari, a dieci anni dalla morte Giorgio Rizzo, Meriti e demeriti dell'empirismo costruttivo di Bas van Fraassen Salvatore Spina, Biopolitica e nazismo. Il concetto di immunitas nel pensiero di Roberto Esposito RICERCHE CRITICHE Alessia Giacone, Quale libertà per il sistema? Verità, libertà e necessità nella Logica di Hegel Paolo Pagani, L'essere iniziale nella Teosofia di Rosmini Francesco F. Calemi, Quantificazione, predicazione e posizioni non-referenziali. Una soluzione al regresso di Bradley Mario Vergani, Essenza e profumo. Un tema di María Zambrano Francesco Malaguti, Considerazioni sul rapporto tra la dottrina del mistico indiano Kabir e la cultura islamica RASSEGNA E NOTE Rosa Maria Lupo, Metafisica si dice in molti modi. Sulla recente Storia della metafisica a cura di Enrico Berti Andrea Sangiacomo, Creationism and eternalism in contemporary Italian metaphysics. critical notes on Leonardo Messinese's La via della metafisica

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La visibilità che ci ri-guarda"
Editore: Rubbettino Editore
Autore:
Pagine: 182
Ean: 9788849863222
Prezzo: € 15.00

Descrizione:«Se ho incluso la Visibilità nel mio elenco di valori da salvare è per avvertire del pericolo che stiamo correndo di perdere una facoltà umana fondamentale: il potere di mettere a fuoco visioni a occhi chiusi, di far scaturire colori e forme dall'allineamento di caratteri alfabetici neri su una pagina bianca, di pensare per immagini. Penso ad una possibile pedagogia dell'immaginazione che abitui a controllare la propria visione interiore senza soffocarla e senza d'altra parte lasciarla cadere in un confuso, labile fantasticare, ma permettendo che le immagini si cristallizzino in una forma ben definita, memorabile, autosufficiente, "icastica"».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Entre. La relazione oltre il dualismo metafisico"
Editore:
Autore: Massimiliano Marianelli
Pagine: 208
Ean: 9788831170536
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La metafisica annotata e dubitata"
Editore:
Autore: Marco Capri
Pagine: 464
Ean: 9788878394315
Prezzo: € 45.00

Descrizione:La metafisica di tradizione aristotelica e scolastica, lungo il corso del XVI secolo, ha vissuto un periodo di grande approfondimento. In questo lasso di tempo gli autori di quella che poi sarebbe stata definita "Seconda Scolastica" avanzarono soluzioni nuove, seppure presentate come tradizionali, alle questioni che nei secoli precedenti avevano costituito l'impalcatura dell'intero aristotelismo. In particolare, fu il tentativo dei primi Dottori della Compagnia di Gesù di rendere "moderna", e quindi adeguata ai tempi, la tradizione aristotelica, quello che nei secoli a seguire avrebbe manifestato maggiore pervasività. All'alba della storia dell'Ordine Toledo, Perera e Fonseca con i commenti alle opere dello Stagirita, ma anche con l'organizzazione di un nuovo metodo di docenza e con la stesura di veri e propri manuali di studio, diedero vita ad un vero e proprio paradigma che avrebbe coinvolto tutte le espressioni culturali possibili dalla letteratura, all'arte fino al teatro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metafisica tradita?"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Giorgio Girard
Pagine: 188
Ean: 9788849862355
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il libro tende a inquadrare la "crisi trasformativa" del cattolicesimo dopo le dimissioni pontificali di Papa Benedetto XVI della primavera 2013. Esso si avvale di un modulo interpretativo tendente a evidenziare l'influenza del Tempo nelle condotte umane, nonostante le resistenze antimoderniste che si oppongono all'azione di Papa Francesco e che rivendicano il dogma come Essere immutabile. Viene esaminato il percorso che la società ha compiuto dalla Metafisica al Nichilismo, soprattutto nel nuovo secolo, con la sua enfasi economico-tecnologica. Questo orientamento ha guidato i tentativi di riscontro su terreno empirico - che costituiscono la parte centrale del libro -, mediante una serie di osservazioni e interviste con esponenti religiosi, preti e parroci dell'area ligure-piemontese, dal campo antimodernista a quello via via più consapevole del fondamentale influsso del Divenire. Il carattere non tematico del libro non si esime tuttavia dal prendere in esame l'aspetto nichilistico più estremo rappresentato dalla pedofilia clericale, come svelamento compiuto di un iter antico, metafisicamente finora occultato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di Metafisica. 1/2020 (vol. 42): Metafisica ed etica. Quale rapporto?"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 304
Ean: 9788837234249
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Metafisica ed etica. Quale rapporto? A cura di Francesco Camera, Giuseppe Nicolaci e Domenico Venturelli Francesco Camera - Giuseppe Nicolaci - Domenico Venturelli, Premessa Giuseppe Nicolaci - Domenico Venturelli, Metafisica ed etica. Quale rapporto? Traccia tematica A. PER UN APPROCCIO SISTEMATICO Ramón Rodríguez, Le condizioni ontologiche dell'esperienza morale. Una riflessione fenomenologica Adriano Fabris, Etica della relazione e tradizione metafisica Carla Canullo, "Tra" metafisica ed etica. Un rapporto all'infinito B. FRA ANTICO E MODERNO Elisabetta Cattanei, Metafisica ed etica in Aristotele. Una questione di taxis Chiara Agnello, I beni di relazione. Metafisica ed etica tra vulnerabilità e autosufficienza Andrea Sangiacomo, Freedom, passions and moral causation. Metaphysical and ethical complications of Descartes's dualism Gerardo Cunico, Metafisica ed etica. A partire da Kant Angelo Cicatello, Filosofia in senso cosmico e destinazione dell'uomo Marco Ivaldo, Filosofia trascendentale come etica e come metafisica C. SPUNTI CONTEMPORANEI Roberto Mancini, Etica e metafisica in prospettiva utopica. Ripensare oggi l'eredità di Ernst Bloch Elisabetta Colagrossi, Etica e metafisica nel pensiero di Gandhi Edoardo Simonotti, Intrecci teoretico-pratici nel dialogo tra culture Domenico Venturelli, Riflessioni conclusive. Ancora qualche considerazione su Metafisica ed Etica RICERCHE CRITICHE Michele Abbate, Plotino erede e interprete critico di Parmenide. La relazione tra essere e pensiero alle origini della riflessione ontologica occidentale Sandra Viviana Palermo, Substantia or Machina. Kant's double reading of Spinoza Simona Venezia, L'arte del passaggio. Comprensione e interpretazione nell'ermeneutica ontologica di Nietzsche, Heidegger e Gadamer Calogero Caltagirone, L'essere come amore in Gustav Siewerth RASSEGNA E NOTE Giulia La Rocca, Tra metafisica e non metafisica. Pippin interprete della Logica di Hegel Lucrezia Fava, Von Herrmann: intervista su Heidegger e la Gnosi

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è metafisica. Aquinas 2019/LXII/1-2."
Editore: Lateran University Press
Autore:
Pagine: 280
Ean: 9788846512796
Prezzo: € 60.00

Descrizione:Articoli Giuseppe Barzaghi, La prova dell'esistenza di Dio. Il retroscena metafisico della dimostrazione Enrico Berti, Non onto-teologia, ma ricerca delle cause prime Sergio Galvan, Metafisica analitica tra naturalismo e non naturalismo Paul Gilbert, Intuizione o riflessione in metafisica Jean Grondin, I pilastri del pensiero metafisico Massimo Marassi, Trascendenza e fondamento Eugenio Mazzarella, Metafisica e filosofia Leonardo Messinese, La metafisica come unità originaria di physis e logos Mario Micheletti, La metafisica analitica e il problema di Dio Giuseppe Nicolaci, Che significa "metafisica" nella Metafisica di Aristotele? Maurizio Pagano, Ermeneutica e metafisica Emanuele Severino, La storia dell'uomo come storia della metafisica Carmelo Vigna, Che cos'è metafisica Vincenzo Vitiello, La cosa da pensare. Ri-leggendo Was ist Metaphysik? di Heidegger Note e Discussioni Mauro Mantovani, La transdisciplinarità a servizio del dialogo tra metafisica e antropologia Analisi di opere Luigi Perissinotto, Introduzione a Wittgenstein [F. Zennaro] Notiziario, a cura di Philip Larrey Recensioni Angela Ales Bello (ed.), Edith Stein tra passato e presente. Storia e teoresi [M. Galvani] Simone Stancampiano, Tilliette. Cristianesimo e modernità filosofica [P. Manganaro]

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di metafisica (2019)"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 368
Ean: 9788837233693
Prezzo: € 32.00

Descrizione:SOMMARIO Meta-metafisica? A cura di Rosa Maria Lupo Rosa Maria Lupo, Premessa I. METAFISICA E META-METAFISICA Enrico Berti, La nascita della "metametafisica": Aristotele Andrea Clemente Maria Bottani, Ciò che vi è, che cosa è, che cosa viene prima. Tre facce di uno stesso problema Luca Illetterati - Elena Tripaldi, Hegel's Metametaphysics. Logic and/ as Metaphysics in Hegel's Philosophy Graham Priest, Metaphysics and Logic. An Observation in Metametaphysics Gilles Kévorkian - Frédéric Nef, Métaphysique relationnelle et métaphysique du constituant. Plaidoyer métamétaphysique pour une métaphysique mixte Olivier Boulnois, En-deçà de la métaphysique: l'éthique II. META-METAFISICA E META-ONTOLOGIA Peter van Inwagen, In Defense of Lightweight Platonism Franca D'Agostini, Reducing Redundancy in Metaphysics (and in Other Philosophical Disciplines) Massimiliano Carrara - Vittorio Morato, Compatibilismo semantico e scetticismo Francesco Berto - Matteo Plebani, Ontologia, metaontologia, e il fantasma di Quine Matti Eklund, Alien Structure and Themes from Analytic Philosophy

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ontologia e liberazione"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Bartolone Filippo
Pagine: 1424
Ean: 9788828401520
Prezzo: € 65.00

Descrizione:Il volume raccoglie i contributi della giornata di studi in onore di Filippo Bartolone (1919-1988), tenutasi il 12 dicembre 2018, per celebrare il trentennale della sua scomparsa. Al pensatore siciliano hanno reso omaggio allievi, studiosi e amici che, a diverso titolo, hanno potuto apprezzare le sue doti intellettuali e spirituali. Distribuiti nelle quattro sessioni che hanno contraddistinto la ricorrenza, i saggi percorrono, nella prima sessione, alcuni temi della sua filosofia per aprirsi, nella seconda sessione, alle toccanti testimonianze dei suoi allievi circa il suo personale stile di insegnante ed educatore. Nella terza sessione è messa in luce la ricca spiritualità di Bartolone, nutrita di una profonda meditazione religiosa, mentre nella quarta e ultima sessione viene tratteggiata la peculiarità del suo impegno etico-politico, entro e oltre il suo lavoro accademico e in alcuni temi della sua opera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ontologia"
Editore: Laterza
Autore: Achille C. Varzi
Pagine:
Ean: 9788858139219
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Si è soliti identificare l'ontologia con quel ramo della filosofia che nasce dalla domanda: «Che cosa esiste?». E si è soliti precisare che questa domanda ammette due tipi di risposta. La prima risposta è facile, per non dire banale, e si può riassumere in un'unica parola: «Tutto». Ma asserire che "tutto esiste" è tautologico, cioè privo di contenuto, quindi privo d'interesse. Quando in filosofia ci si domanda che cosa esiste si mira piuttosto a fornire una caratterizzazione dettagliata di questo tutto, ossia a specificare quali entità vi rientrino, o almeno quali tipi di entità. Si mira, cioè, a redigere quello che si potrebbe chiamare un «inventario completo» del tutto. Questo ci porta al secondo tipo di risposta, in merito alla quale filosofi di orientamento diverso hanno manifestato opinioni anche molto divergenti. Il libro ricostruisce le posizioni principali, gli argomenti offerti a loro sostegno e le metodologie su cui riposano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sui criteri per individuare i sensi. Verso un'ontologia estetica"
Editore: Mimesis
Autore: Togni Andrea
Pagine: 113
Ean: 9788857553429
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Dai tempi di Aristotele fino alla filosofia analitica contemporanea è stata discussa una serie di criteri atti a rendere conto di cosa siano i sensi e a tassonomizzarli. Nel corso del libro, l'autore articola a livello concettuale il criterio esperienziale-ontologico e il criterio sottrattivo, e studia come essi aiutino a inquadrare i casi empirici del dolore, delle percezioni artificialmente assistite, delle sinestesie, dell'olfatto e dei sensi animali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ritorno all'essere. Addio alla metafisica moderna"
Editore: Armando Editore
Autore: Possenti Vittorio
Pagine: 440
Ean: 9788869925573
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Recitare il De profundis sulla metafisica moderna - antirealistica, logicistica, dialettica, totalizzante - ed esplorare le virtualità della filosofia dell'essere sono i cammini che questo volume percorre, intrecciando riflessione teoretica e riflessione storiografica, e dando voce ad autori come Aristotele, Tommaso d'Aquino, Hegel, Gentile, Maritain, Heidegger, Bontadini, Balbo, Severino. La metafisica moderna si conclude con uno scacco che non coinvolge la filosofia dell'essere: questa può rilanciare il suo discorso sull'ente, il nulla, il divenire, la causalità, il cominciamento fatto dall'essere invece che dal pensiero, la trascendenza, la creazione e il nichilismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Metafisica originaria» in Severino. Precisazioni preliminari e approfondimenti tematici"
Editore: Guerini e Associati
Autore: Stella Aldo
Pagine: 342
Ean: 9788862507424
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Con questo lavoro si intende portare a compimento l'indagine critica su "La struttura originaria", iniziata con "Il concetto di «relazione» nell'opera di Severino. A partire da «La struttura originaria»" (pubblicato presso le nostre edizioni, 2018). Il discorso svolto da Severino viene ripreso, cercando di individuarne il filo conduttore che possa rendere pienamente intelligibile il passaggio al tema della «metafisica originaria», che conclude l'Opera. Vengono presi in esame i concetti di «immediatezza», «differenza» e «negazione», onde pervenire al concetto di «manifestazione», che si esprime più compiutamente nella forma della «manifestazione dell'intero». L'essere, ossia l'intero, viene posto da Severino come un «insieme» o anche come quell'«orizzonte» che è in grado di contenere tutti gli enti: in entrambi i casi, è la relazione che costituisce la sua intrinseca struttura. A tale concezione viene opposto un essere che valga come assoluta unità, dunque come il superamento stesso della molteplicità e delle determinazioni. Un essere, quindi, che coincida con quello indicato da Parmenide e che non può non valere quale esclusione in atto del non-essere, ossia come negazione di un «intero» che venga inteso come «insieme» di elementi o come «totalità», assunta nella forma di un tutto-di-parti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dall'esistenza all'esistente"
Editore: Marietti
Autore: Emmanuel Lévinas
Pagine: 112
Ean: 9788821112096
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Pubblicato nel 1947, in pieno clima esistenzialistico, questo testo di Lévinas era stato elaborato ancor prima della guerra e scritto quasi interamente durante la prigionia in campo di concentramento. È un controcanto a Essere e tempo di Heidegger, ma soprattutto la prima opera in cui Lévinas disegna i contorni di un suo pensiero autonomo e articolato, dopo i saggi su Husserl e su Heidegger degli anni Trenta, il breve scritto sull'«evasione» del 1935 e le prime riflessioni sull'ebraismo. Lévinas è poi venuto costruendo un pensiero dell'etica centrato sul rapporto con l'altro: pensiero della positiva erosione o corrosione dell'identità di fronte allo scandalo dell'altro che sopravviene, dell'infinito che intacca la totalità dell'essere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le invenzioni di Dio"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Aldo Magris
Pagine: 288
Ean: 9788837232634
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Da sempre l'umanità ha inventato rappresentazioni di Dei. Ma l'invenzione non è mai solo un prodotto della fantasia. L'inventare è sempre anche un trovare. Persino le più improbabili invenzioni sono costruite con spezzoni di ciò che si è trovato nell'esperienza effettiva. Che cosa c'è nella stessa esperienza che spinge a concepire qualcosa di "trascendente" che in teoria dovrebbe essere il contrario dell'esperienza? Questo libro delinea una prospettiva ispirata dall'insegnamento di Husserl e di Merleau-Ponty, ma anche di Hegel, di Deleuze e di Pareyson: autori certo non omologabili fra loro ma che in vario modo inducono a pensare il "trascendente" quale proprietà essenziale dell'esperienza, e non come l'"al di fuori" di essa. Giacché l'esperienza è il vissuto del tempo: essa riguarda gli eventi, che non sono semplici fatti perché l'apparire in superficie del fatto lascia trasparire uno sfondo inesauribile il cui spessore dipende dall'intenzione dell'osservatore di andarci a fondo. Il vissuto - in trasparenza - dello sfondo compreso nell'evento, la percezione della sua proprietà "trascendente", suscita la costruzione di immagini che diventano, fra l'altro, le invenzioni di Dio. L'esperienza dell'evento è l'origine non religiosa della religione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio e il nulla. La religiosità atea di Emil Cioran"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 194
Ean: 9788857553924
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il presente volume prende le mosse dal convegno omonimo che si è svolto a Napoli il 15 e il 16 novembre 2017, promosso dalla sezione San Tommaso d'Aquino della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale, nell'ambito di un progetto di ricerca cofinanziato dalla CEI. Vi si raccolgono le relazioni e gli interventi degli studiosi che hanno partecipato al simposio, discutendo su un tema affascinante e allo stesso tempo controverso e di grande attualità. Consapevole dell'inquietudine spirituale che caratterizza la vita di ogni singolo uomo e dell'impossibilità di giungere a una verità ultima e incontrovertibile circa l'Assoluto, Emil Cioran laconicamente scriveva nei Cahiers: «Una religiosità atea, questa è la Stimmung dei contemporanei». Partendo da una tale lucida considerazione, gli autori dei vari contributi analizzano, da differenti angolature interpretative o prospettive ermeneutiche, la questione religiosa all'interno del pensiero tragico di Cioran, un intellettuale nichilista che ha ingaggiato con Dio uno scontro frontale, serrato e ininterrotto (sia in Romania, sia durante l'esilio parigino). Perché a ossessionare e tormentare il filosofo di Rasinari è sempre stato un medesimo angosciante interrogativo, quel grido di preghiera conciso e disperato contenuto in Lacrimi si Sfinti (1937): «Signore, sei tu nient'altro che un errore del cuore, come il mondo è un errore della mente?».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giornale di Metafisica, 2/2018, vol. 40"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 400
Ean: 9788837232894
Prezzo: € 33.00

Descrizione:Meta-filosofia. Pensare la filosofia tra attività e disciplina A cura di Luca Corti, Luca Illetterati e Giovanna Miolli - Avvertenza - Luca Corti - Luca Illetterati - Giovanna Miolli, Meta-filosofia: considerazioni introduttive Relazioni - Donatella Di Cesare, An-archia. Sulla vocazione politica della filosofia - Roberto Esposito, Che cos'e la filosofia? - Maurizio Ferraris, Ermeneutica neorealista - Luca Illetterati, Sul concetto di filosofia. Le aporie della scientificita - Eugenio Mazzarella, Che cos'e filosofia? La filosofia, cioe l'uomo - Julian Nida-Rümelin, Sulla convergenza di ragione teoretica e pratica Interventi - Tiziana Andina, La verita dell'arte - Mauro Bozzetti, Sulla precomprensione stilistica dello scritto filosofico - Elena Casetta, Il quasi-concetto di biodiversita. Decostruzione e linee per una ricostruzione - Daniela De Leo, Per una propedeutica alla fenomenologia dell'educazione - Gabriella De Mita, Atteggiamento fenomenologico e relazione comunicativa nella ricerca, nella formazione e nella didattica universitaria - Francesca De Vecchi, Fenomenologia. La filosofia come eidetica e ontologia qualitativa del concreto - Fausto Fraisopi, Dalla metafilosofia alla Mathesis. Un approccio fenomenologico - Rita Fulco, Un altro inizio della filosofia. Levinas e la fame dell'altro - Simone Furlani, Per una critica genealogica della svolta iconica - Sebastiano Galanti Grollo, Genesi del senso, epochè e riduzione. La relazione tra manifestativita e alterita in Husserl e Levinas - Sandro Gorgone, L'arte della periagoghè. La "conversione" come gesto fondamentale del pensiero di Martin Heidegger - Alberto Martinengo, La metafora della svolta. Una questione metafilosofica - Alessandra Modugno, L'attuale esigenza di apprendere filosofia - Fabrizio Palombi, Il surrazionalismo bachelardiano. Un'interpretazione metafilosofica - Davide Sisto, Filosofia e tanatologia. L'utilita del pensiero filosofico per la Death Education - Elettra Stimilli, Filosofia e religione. Una sfida al presente - Luigi Vero Tarca, Meta-filosofia. Un rebus - Simona Venezia, Il mondo tra relazione e interpretazione: la filosofia alla prova dei fatti

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Realtà e mistero. Le radici universali dell'idealismo e la filosofia del nome"
Editore: SE
Autore: Florenskij Pavel A.
Pagine: 112
Ean: 9788867234325
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Non esiste uomo che, seppur per un attimo, non sia stato seguace di Platone. Chi può dire di non essersi sentito spuntare le ali dell'anima? Chi non l'ha sentita levarsi verso la contemplazione diretta, immediata di ciò che la grigia coltre di nuvole del quotidiano nasconde alla vista? Chi, grazie all'"eros", non ha toccato profondità della conoscenza alle quali la ragione non ha accesso? Chi non ha visto svelarsi la realtà altra e luminosa dove colui che ha conosciuto l'ispirazione incontra "de visu" gli archetipi eterni delle cose? Chi non ha assistito al crollo, alla caduta del muro invalicabile tra soggetto e oggetto, chi non ha visto l'Io abbandonare i limiti della propria introversione egoistica per respirare a pieni polmoni l'aria rarefatta della conoscenza e fondersi con tutto il creato? E quei 'sogni d'amore meravigliosi, puri, senza nulla di terreno, intessuti di profumo di fiori e luce lunare, con i quali oggi si ottenebrano i giorni della giovinezza e che sono sulle labbra di tutti i poeti di tutte le nazioni colte' non sono forse figli del platonismo?".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scienza di Dio"
Editore: ESD Edizioni Studio Domenicano
Autore: Antonino Postorino
Pagine: 336
Ean: 9788870949841
Prezzo: € 26.00

Descrizione:

Il professor Antonino Postorino ha già più volte assunto, dalle pagine di Sacra Doctrina, il punto di vista della “metafisica rigorosa”: cioè di uno studio dell’essere che mira a soddisfare i più severi requisiti della mentalità analitica occidentale. Questo approccio è caratterizzato da una forma di “riduzionismo parmenideo”, consistente nella considerazione del principio di non-contraddizione “l’essere è, il non-essere non è” come criterio originario di validità della conoscenza umana.

In realtà, dovremmo dire, il principio di non-contraddizione è parte di un insieme più ampio e complesso di principi conoscitivi e certezze originali, che l’enciclica Fides et ratio (n. 4) di san Giovanni Paolo II chiama “filosofia implicita”: “una sorta di patrimonio spirituale dell’umanità [...] condiviso in qualche misura da tutti”, anche se in modo generico ed irriflesso, costituito dai “principi di non contraddizione, di finalità, di causalità, come pure alla concezione della persona come soggetto libero e intelligente e alla sua capacità di conoscere Dio, la verità, il bene; [e inoltre da] alcune norme morali fondamentali che risultano comunemente condivise. [...] Quando la ragione riesce a intuire e a formulare i principi primi e universali dell’essere e a far correttamente scaturire da questi conclusioni coerenti di ordine logico e deontologico, allora può dirsi una ragione retta o, come la chiamavano gli antichi, orthòs logos, recta ratio”.

Mettere l’accento in modo esclusivo sul principio di non-contraddizione conduce come appare con evidenza dalla storia della metafisica occidentale all’“ossessione del nichilismo”, cioè a considerare “l’identificazione dell’essere il nulla” come il supremo rischio del pensiero. Tale identificazione inevitabile, considerando l’atteggiamento conoscitivo “iperanalitico” da cui parte questa venerabile tendenza filosofica è, secondo Postorino, evitata, o quantomeno molto ridotta, dalla “sistematica sapienziale dell’incontrovertibile” di Giuseppe Barzaghi O. P., che può giustamente aspirare al ruolo di “testa di ponte” verso ogni possibile teologia futura.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La relazione uomo-natura nell'ontologia di Nicolai Hartmann. Per un possibile dialogo con l'etica ambientale"
Editore: ETS
Autore: Bertolini Simona
Pagine: 150
Ean: 9788846754677
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Sebbene la filosofia di Nicolai Hartmann (1882-1950) preceda di decenni il sorgere dell'etica ambientale, essa si presta al dialogo con diverse posizioni maturate al suo interno, con cui condivide un'ontologia non antropocentrica e una corrispondente visione dell'uomo e della sua apertura valutativa al mondo. Il volume attraversa i testi dell'autore con l'obiettivo di ricostruire la sua concezione del rapporto fra essere umano e universo naturale (da un punto di vista tanto ontologico quanto pratico), al fine di attualizzarne il pensiero e di cogliere in esso una via originale che porta a difendere il valore della natura in considerazione della sua totalità: una via che certo si distingue dagli olismi più diffusi dell'etica dell'ambiente, ma che non per questo si rivela inadatta a essere confrontata coi loro assunti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Sofista di Platone"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Camilla Migliori
Pagine: 208
Ean: 9788837232665
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Due sono stati negli ultimi decenni i modelli interpretativi della filosofia platonica: un modello, ispirato a Schleiermacher, ha privilegiato l'interpretazione cronologica dei dialoghi, l'altro, proprio delle scuole di Tubinga e Milano, ha reinterpretato tutto Platone alla luce delle «dottrine non scritte». Come per sottrarsi a unilateralità ermeneutiche, l'autore di questo volume legge «il corpus platonico come un vero e proprio "protrettico" che propone filosofia per costringere il lettore a trovare soluzioni sulla base di poche indicazioni, il che implica la proposta di difficoltà crescenti che via via nello svolgimento delle opere selezionano i "veri filosofi". Platone appare convinto socraticamente che la filosofia è lavoro comune e scoperta. Ciò dà luogo a un insegnamento che, sempre, ma soprattutto nella forma scritta, avvicina al vero senza rivelarlo, comunica informazioni vere che non sono tout court la verità, ma che richiedono la partecipazione, l'elaborazione e lo sviluppo da parte del lettore». Un modello messo qui alla prova nella disamina del Sofista: ad assumere inaspettati significati sono i suoi punti più controversi (la dialettica come esercizio diairetico, il parricidio di Parmenide, la scoperta del non-essere in quanto "diverso").

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU